Centrismo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

La scheda: Centrismo

Centrismo o centro è il termine usato per definire l'area centrale dello schieramento politico, cioè quell'area che si colloca a metà tra gli egualitaristi (sinistra) e i conservatori (destra) nello spettro politico.
"Centrismo" ha un significato del tutto particolare nella tradizione marxista, argomento del quale non si occupa questa voce. In quel contesto il termine si riferisce alla posizione intermedia tra rivoluzionari e riformisti rivendicata dai partiti della Unione dei Partiti Socialisti per l'Azione Internazionale.



In Italia, dal 1946 in poi, il centrismo è stato principalmente sinonimo di cristianesimo democratico. La DC ha racchiuso al proprio interno variegate posizioni sia in campo economico-sociale che culturale, tutte, però, cresciute nel comune alveo della dottrina sociale della Chiesa cattolica.
Accanto alla DC, in Italia, altri partiti inseriti nella corrente "centrista" da alcuni esperti e analisti sono stati il Partito Liberale Italiano (PLI), il Partito Repubblicano Italiano (PRI) e il Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI), il primo collocato più precisamente nel centro-destra e gli altri due nel centro-sinistra. Il PLI è l'erede della cultura liberale al governo del paese dal 1861 al 1922, il PRI della cultura mazziniana. Il primo può genericamente essere definito un partito liberale conservatore (almeno fino alla svolta lib-lab di fine anni settanta, difatti altri studiosi lo collocano come un partito che, in origine, era esclusivamente di "destra"), mentre il secondo liberale sociale (secondo una definizione di Ugo La Malfa). Soprattutto in seguito agli anni Settanta, periodo che vide la definitiva affermazione all'interno del PLI della corrente della "sinistra" interna, PLI e PRI tesero sempre più a identificarsi in una comune nuova area politica di ispirazione socio-liberale, da cui le liste comuni per le elezioni europee.
È possibile inoltre definire "centrista" anche il PSDI, partito socialdemocratico e moderato fondato da Giuseppe Saragat, che scelse fin dalla sua fondazione la partecipazione ai governi centristi e rappresentò sempre un alleato fedele per la DC. Il PSDI in pratica, anticipando di quarant'anni le mosse dei partiti socialdemocratici europei, portò la socialdemocrazia italiana su posizioni di centro: una "terza via" ante litteram, potremo dire. Pur essendo il PSDI un partito complessivamente "centrista", al suo interno non mancava però un'area di "sinistra" (come del resto anche nel PRI) che teneva a rimarcare la matrice socialista del partito e pur non volendo rinunciare agli ottimi rapporti con la DC, guardava con più "familiarità" al PSI.

In Italia, tra il 1994 e il 2008, diversi partiti si sono caratterizzati per una politica centrista o sono stati definiti tali:
partiti di ispirazione democristiana: Centro Cristiano Democratico (CCD), Cristiani Democratici Uniti (CDU) e Democrazia Europea (DE), confluiti nell'Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC), Partito Popolare Italiano (PPI), confluito in Democrazia è Libertà - La Margherita (DL), Popolari UDEUR (UDEUR), Democrazia Cristiana per le Autonomie (DCA) e Partito Pensionati (PP),
partiti di ispirazione laica o liberale: Rinnovamento Italiano (RI) e Unione Democratica (UD), confluiti in DL, Patto Segni (Patto), Riformatori Liberali (RL), Partito Repubblicano Italiano (PRI), Radicali Italiani (Rad) e Movimento Repubblicani Europei (MRE),
partiti di ispirazione più eterogenea: Forza Italia (FI), nata dall'incontro di democristiani, liberali e socialdemocratici, Democrazia è Libertà - La Margherita (DL), che unisce cristiano-sociali, socio-liberali e socialdemocratici, e Italia dei Valori (IdV).

Nell'attuale panorama politico italiano il "centro" dello schieramento politico è occupato da diversi partiti, alcuni di ispirazione democristiana o cristiano-sociale, altri di ispirazione liberale, mentre altri ancora coniugano entrambe le tradizioni politiche.
Sul versante del centro-destra, con la nascita del Popolo della Libertà (PdL), molti partiti centristi sono confluiti in questa nuova formazione: Forza Italia (FI), la Democrazia Cristiana per le Autonomie (DCA), i Popolari Liberali (PL), il Partito Pensionati (PP), i Riformatori Liberali (RL), i Liberal Democratici (LibDem). Altri partiti centristi, d'ispirazione liberale sono Scelta Civica (SC), il Partito Liberale Italiano (PLI), l'Intesa Popolare (IP) e i Moderati in Rivoluzione (MIR) (componente della ricostituita Forza Italia).
Sul versante di centro-sinistra invece sono partiti di centro l'Italia dei Valori (IdV), a volte su posizioni di populismo di sinistra, il Centro Democratico (CD) e Alleanza per l'Italia (ApI), di ispirazione socio-liberale, Democrazia Solidale, di orientamento cristiano-sociale, il Partito Repubblicano Italiano (PRI), e i Radicali Italiani (Rad). Componenti centriste sono presenti nel Partito Democratico, nel quale è confluito un partito centrista come Democrazia è Libertà - La Margherita (DL).
Tra PdL e PD si colloca l'Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC), il quale però è decisamente conservatore sul piano dei valori, così come l'Alleanza di Centro (AdC) e le componenti Popolari UDEUR e Cantiere Popolare della nuova Forza Italia. Sono catalogabili come centristi anche alcuni partiti regionali: l'Union Valdôtaine (UV), la Stella Alpina (SA), la Fédération Autonomiste (FA), la Südtiroler Volkspartei (SVP), il Partito Autonomista Trentino Tirolese (PATT), Progetto NordEst (PNE), il Movimento per l'Autonomia (MpA), Grande Sud (GS), i Popolari Uniti (PU), l'Unione Popolare Cristiana (UPC), la Rosa per l'Italia (RpI), i Moderati (Mod), i Riformatori Sardi (RS) e Fortza Paris (FP).
FI, UDC e SVP aderiscono al Partito Popolare Europeo (PPE), mentre DL era membro fondatore del Partito Democratico Europeo (PDE) ed è parte del Gruppo Parlamentare dell'Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa (ALDE) al Parlamento europeo. IdV e Rad aderiscono invece al Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l'Europa (ALDE).

Il Suo Cuore...

Il Suo Cuore...

Nasconde il mistero di un fiore...

Raffaella Fico, look casual e shopping in centro a Milano

Raffaella Fico, look casual e shopping in centro a Milano

Raffaella Fico in abbigliamento casual con la salopette jeans e il cappellino fa shopping in centro a Milano. La soubrette ex compagna di Mario Balotelli, dal quale ha avuta la figlia Pia, è stata ospite della boutique dei fratelli Rossetti. Ad accoglierla la responsabile Ketty che le ha mostrato l’ultima collezione di scarpe.

Papà compra un costume da 10 euro al centro commerciale, ecco cosa ha trovato in tasca

Papà compra un costume da 10 euro al centro commerciale, ecco cosa ha trovato in tasca

Adam Travers, 33 anni, è andato in un negozio della catena Primark presso il Cascades Centre di Portsmouth per comprare un costume da bagno. Ha speso circa 10 euro. Come racconta Metro al suo interno però la fidanzata, Anna Youell, ha trovato una sorpresa incredibile. Nove pasticche di droga bianche. A spaventare la coppia è il rischio corso dal bimbo che poteva facilmente entrare in contatto con le pillole. "Sono sconvolto. Se mio figlio le avesse trovate le [...]

Centrismo e Terzaforzismo

Centrismo e Terzaforzismo, nonostante per certi aspetti possano sembrare molto simili (e qualche volta lo sono, ad esempio nel realismo e in certi risultati pratici che ne conseguono), hanno un modo di procedere diverso tra loro. Il Centrismo “media” tra le istanze della destra e quelle della sinistra. Non che sia equidistante, ma riprende certe istanze care alla sinistra, quali il lavoro, e altre care alla destra, come certi valori tradizionali, facendone una [...]

Scontri tra manifestanti e polizia nel centro di Londra. Le foto

Scontri tra manifestanti e polizia nel centro di Londra. Le foto

Aborto: per i diritti delle donne è più pericoloso l'estremismo dei cattolici oscurantisti o il silenzio dei laici moderati?

Aborto: per i diritti delle donne è più pericoloso l'estremismo dei cattolici oscurantisti o il silenzio dei laici moderati?

IL TABU’ (LAICO) SULL’ABORTO Esiste un tabù, in questo paese, ed è il tabù dell’aborto. Ma non è tale solo perché l’Italia è un paese cattolico, e perché, come detto altre volte, la narrazione fondamentalista cattolica sta lavorando da anni per fare leva sulla parte più intollerante dei credenti (riuscendoci molto bene). E’ tale anche perché manca una discussione limpida e chiara sul peso che alcuni intellettuali e politici laici hanno tuttora [...]

INCONTRO RENZI-BERLUSCONI, SE IL PD PIANGE FI NON DOVREBBE GIOIRE

INCONTRO RENZI-BERLUSCONI, SE IL PD PIANGE FI NON DOVREBBE GIOIRE

  Se perfino Eugenio Scalfari, eminenza grigia della sinistra italiana, intervistato ieri a IN MEZZ'ORA da Lucia Annunziata, trova inopportuno l'incontro tra Renzi e Berlusconi avvenuto sabato pomeriggio nella sede del PD a Roma - criticando la dichiarazione rilasciata dal Segretario subito dopo l'incontro in cui dice di essersi trovato “in profonda sintonia con Berlusconi”, in quanto secondo Scalfari, e non solo lui, “non ci si può trovare in sintonia con [...]

Che piffero vuol dire "MODERATI" in Italia ??

Che piffero vuol dire "MODERATI" in Italia ??

E ora tutti a ordinare  al bar e in pizzeria una "destra moderata". Mai  visto un coro così invocante e compatto di Tv, Stampa e Poteri  che invoca  in   un sol uomo  l'avvento della Destra; però moderata  invece di una destra che rompa il culo a chi si deve rompere  per arroganza e disprezzo del Popolo che lo li fa mangiare, divertire , poltrire dentro i Palazzi del governo e delle caste, ormai organizzate in vere e proprie cooperative  del mangia... [...]

ai ballottaggi hanno vinto il pd, con il 50% della gente a casa e con i voti dei grillini,che vuol dire, che i vertici si dividono ma le basi si uniscono ed è cosa da pensare,perchè il pd non ha vinto coi voti dei moderati,ma con i voti del m5s,mi spiace

ai ballottaggi hanno vinto il pd, con il 50% della gente a casa e con i voti dei grillini,che vuol dire, che i vertici si dividono ma le basi si uniscono ed è cosa da pensare,perchè il pd non ha vinto coi voti dei moderati,ma con i voti del m5s,mi spiace

ai ballottaggi hanno vinto il pd, con il 50% della gente a casa e con i voti dei grillini,che vuol dire, che i vertici si dividono ma le basi si uniscono ed è cosa da pensare,perchè il pd non ha vinto coi voti dei moderati,ma con i voti del m5s,mi spiace dirlo ma è la realtà,adesso che fare, bè io voto m5s e non sarei andata ai ballottaggi,ma la realtà dice che 10.000 hanno votato per alemmanno in più,per marino in più 150.000 che possono essere voti di m5s [...]

Centristi: salta il tavolo delle primarie

Centristi: salta il tavolo delle primarie

Fonte: ZAC7.itDalle 20 di ieri telefoni staccati tra le forze di Sulmona Unita che, così unita, non sembra più. Marinucci ritira la sua candidatura e fa saltare il tavolo Telefoni muti e bocche più o meno cucite: dalle 20 di ieri, ora in cui era prevista la consegna delle candidature sul tavolo dei “centristi-civici” (il raggruppamento che conta Sulmona Democratica, Rialzati Abruzzo, Psi e Udc), non si hanno più notizie dell’esito della sfida e degli [...]

Berlusconi non si ricandida: "Possibile Monti candidato premier"

Berlusconi non si ricandida: "Possibile Monti candidato premier"

ARTICOLO DE "IL GIORNALE" DEL 09/10/2012 Il piano di Silvio Berlusconi per il centrodestra sembra ormai chiaro: il Cavaliere farà un passo indietro per consentire il rinnovamento del partito. A dirlo è lo stesso ex premier che a La Telefonata su Canale 5 sostiene: "È una linea assolutamente coerente con tutto ciò che è stato fatto da quando nel ’94 ho deciso di lasciare il mestiere di imprenditore e scendere in campo nella politica al servizio del Paese. [...]

La rabbia di Vendola: così rischiamo di perdere.

Le strategie: Il timore di essere superati in credibilità e appeal da Rivoluzione civile. Il leader di Sel e le parole di Bersani: l'alleanza con i centristi pericolo da sventare.// online marketingROMA - «Così ci fa perdere le elezioni. Se il giochino è quello di annacquarci glielo faremo saltare». Il soggetto è ovviamente Pier Luigi Bersani e il «ci» si riferisce a Sel ma anche al centrosinistra. Nichi Vendola non ha preso affatto bene l'uscita berlinese [...]

Elezioni Politiche 2013, da Ingroia a Giannino e Grillo

Elezioni Politiche 2013, da Ingroia a Giannino e Grillo

I centristi vero ago della bilancia. L'area stimata dall'11 al 15 per cento

I nuovi sondaggi: ma le analisi degli istituti di ricerca divergono. La soglia magica che insegue il Centro. Berlusconi avrebbe guadagnato il 2,6% dalla performance con Santoro.

Berlusconi all'attacco sulle tv: «Nessuno mi invita in prima serata. Vado da Santoro». «L'Agenda Monti sul lavoro porta la mia firma». Monti incassa il sì dei centristi Berlusconi: «Il Professore semina paura»

TRIBUNE POLITICHE. Dopo lo show da Giletti su Rai1, il Cavaliere si lamenta a TgCom24: «Attendo ancora un invito in prime time». Il documento dell'agenda monti pubblicato su corriere.it recava la sua firma. Ichino: «Lo staff del premier ha ripreso un documento pubblicato il 29 settembre, ecco perché ne sono l'autore». AFGHANISTAN: Dal Pdl attacchi...

MONTI IMMORALE? LA SINGOLARE CONVERGENZA FRA D'ALEMA, VENDOLA, BERLUSCONI

MONTI IMMORALE? LA SINGOLARE CONVERGENZA FRA D'ALEMA, VENDOLA, BERLUSCONI

Mi sembra singolare - a margine della “salita in politica” di Mario Monti (immagine in effetti ben più consona della muscolosa “discesa in campo”) - la convergenza delle posizioni critiche espresse da D'Alema, Vendola e Berlusconi; i tre hanno parlato nell'ordine di decisione “moralmente discutibile”, “sleale”, “immorale”, l'ultimo aggettivo in particolare scagliato da un “signore” che ha fatto della dissolutezza la sua cifra di vita e [...]

Povero Berlusconi

Dopo il discorso di Monti è chiaro che è stato un clamoroso errore tentare da parte sua di metterlo alle corde per imporgli un qualche guinzaglio. Forse si aspettava di poter fare il solito giochetto: oggi dico questo, domani il contrario, come ha fatto per anni. Invece Monti ha sparigliato le carte. Oggi è più chiaro il disegno: isolare Berlusconi e tentare di collaborare con Bersani se questo dovesse accettare di staccarsi da Vendola. Probabilmente la ragione [...]

Pdl chiede rinviare voto Berlusconi, punto al 40%

Pdl chiede rinviare voto Berlusconi, punto al 40%

Pdl chiede rinviare voto Berlusconi, punto al 40%Scontro con il Pd sulla data delle elezioni. Cav. chiede altre 2 settimane: 'Fretta è una forzatura' Silvio Berlusconi-- Politica --Online Casino BonusPd denuncia 'tattiche dilatorie'. 'Show' del leader Pdl a Porta a porta: 'Avete bisogno di me. Lega alleata con noi. Tassi più bassi o usciamo dall'euro. Offerta al Prof. decade dopo parole Casini. Io ho fatto invitare Monti al Ppe'. Ma Martens all'ANSA lo [...]

Monti al bivio, incontro con Napolitano. Berlusconi: «Condivide miei ideali»

Il ministro riccardi: «il premier parlerà al paese». Il Cavaliere: «Se accetta l'offerta potrà diventare il federatore dell'area dei moderati».// online marketingC'è grande attesa in tutto il mondo politico e non solo, per gli esiti dell'incontro, avvenuto nella mattinata di domenica, fra Mario Monti e Giorgio Napolitano al Quirinale, prima del concerto di Natale, diretto da Riccardo Muti, a Palazzo Madama. I due con tutta probabilità hanno discusso (per [...]

Le giravolte di Silvio. Speriamo che facciano danni (di Eugenio Orso e Anatolio Anatoli)

Le giravolte di Silvio. Speriamo che facciano danni (di Eugenio Orso e Anatolio Anatoli)

Un pazzariello della politica, un reietto d’Europa e una speranza Nel precedente post da noi scritto a due mani e firmato congiuntamente, Vota Silvio! Sperando che collassi l’eurozona, abbiamo varcato il Rubicone e sposato in toto la logica peggiorista del “tanto peggio, tanto meglio”, consigliando di votare per “Silvietto nostro” pronto a seminare zizzania all’interno del sistema, dentro e fuori l’Italia. Da astensionisti incalliti, per scelta [...]