Challenger Deep

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Challenger Deep

La scheda: Challenger Deep

Coordinate: 11°22?N 142°35?E? / ?11.366667°N 142.583333°E11.366667, 142.583333
Il Challenger Deep è il punto più profondo della superficie del nostro pianeta, situato ad una profondità compresa tra i 10,898 m e i 10,916 m sotto il livello del mare. Si trova nell'Oceano Pacifico, in prossimità delle isole Marianne all'estremità sud della fossa delle Marianne (11°22?N 142°36?E). La terra emersa più vicina è l'isola di Fais, una delle isole dello stato di Yap, situata a 289 km a sud-ovest e l'isola di Guam a 306 km a nord-est.
Secondo l'edizione del 2011 del gazzettino GEBCO (General Bathymetric Chart of the Oceans - GEBCO Gazetteer of Undersea Feature Names) la posizione e profondità del Challenger Deep sono rispettivamente 11°22?24?N 142°35?30?E? / ?11.373333°N 142.591667°E11.373333, 142.591667? (Challenger Deep) e 10.920 m ±10 m.


USA, rapporto Challenger segnala forte calo dei licenziamenti

USA, rapporto Challenger segnala forte calo dei licenziamenti

(Teleborsa) - Diminuiscono i licenziamenti negli Stati Uniti, a novembre, proseguendo il movimento di ridimensionamento avviato dopo l'estate. Secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno rilevato un taglio di 35.000 posti di lavoro, in discesa del 30,1% rispetto all'anno scorso. A ottobre si era registrato un calo del 3% a 29.800 unità.

Stati Uniti, rapporto Challenger segnala un altro calo dei licenziamenti

Stati Uniti, rapporto Challenger segnala un altro calo dei licenziamenti

(Teleborsa) - Diminuiscono i licenziamenti negli Stati Uniti a ottobre, proseguendo il movimento di ridimensionamento avviato dopo l'estate. Secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno rilevato un taglio di 29.831 posti di lavoro, in discesa del 3% rispetto all'anno scorso. A settembre si era registrato un calo del 27% a 32.300 unità. Da inizio anno sono stati annunciati 351.309 tagli, il 24,6% in meno rispetto allo [...]

USA, licenziamenti Challenger in aumento ad agosto

USA, licenziamenti Challenger in aumento ad agosto

(Teleborsa) - Aumentano i licenziamenti negli Stati Uniti ad agosto, per la prima volta rispetto ai precedenti 5 mesi. Secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno rilevato un taglio di 33.800 posti di lavoro, in salita del 19,4% rispetto ai 28.300 del mese precedente. Il dato di questo mese risulta anche in crescita del 5,1% rispetto alle 32.188 unità di agosto 2016.

Appuntamenti macroeconomici: settimana del 28 novembre 2016

Appuntamenti macroeconomici: settimana del 28 novembre 2016

(Teleborsa) - Lunedì 28/11/2016 10:00 Unione Europea, M3, annuale (atteso 5%; preced. 5%) 10:00 Unione Europea, M1, annuale (preced. 8,5%) 10:00 Italia, Fiducia consumatori (preced. 108 punti) 10:00 Italia, Fiducia imprese (preced. 102,4 punti) 11:00 Unione Europea, Fiducia consumatori (atteso -6 punti; preced. -8 punti) 11:00 Unione Europea, Clima affari (atteso 0,6 punti; preced. 0,55 punti) 11:00 Unione Europea, Fiducia economia (atteso 107 punti; preced. 106,3 [...]

Challenger – Le capacità ed ambizioni imprenditoriali: Nessuna!

Challenger – Le capacità ed ambizioni imprenditoriali: Nessuna!

  Dal "caso aziendale" raccontato derivo la principale motivazione alla mie nulle capacità ed ambizioni imprenditoriali. Fortunatamente posso dire di conoscere me stesso, così evito di fare impresa con esiti disastrosi per me e chi mi dovesse seguire. Se l'imprenditore adottasse sistematicamente la posizione dello scetticismo metodologico non farebbe impresa. Ne è controprova il fatto che l'imprenditore non è interessato al raggiungimento di conoscenza vera, [...]

Challenger – Lo strumento: Scetticismo Metodologico

Challenger – Lo strumento: Scetticismo Metodologico

  Sono convinto che le verità debbano sempre passare il crivello dello Scetticismo metodologico per essere considerate tali. In questo mi sono molto esercitato, sia nel mio lavoro manageriale, non solo quando ho fatto il Challenger, come nel semplice quotidiano pensare che riflette anche come scrivo nel blog. Ho adottato lo Scetticismo metodologico come strumento razionalista per giudicare il valore della conoscenza empirica, per individuare la fine del dubbio in [...]

Challenger – Il soprannome: Terminator

Challenger – Il soprannome: Terminator

Divento così bravo a sfidare le idee progettuali da meritarmi il soprannome di Terminator, il protagonista, interpretato da Arnold Schwarzenegger, dell’omonimo film di fantascienza diretto da Jameses Cameron nel 1984. Sono un Terminator per la capacità di identificare buchi logici e falle, immediatamente evidenziati alla prima lettura dei documenti che mi sono sottoposti, spesso in diretta durante la prima riunione con il gruppo di lavoro che ha redatto i [...]

Challenger – Lo scopo: Analisi Critica

Challenger – Lo scopo: Analisi Critica

  A metà degli anni 1990, in un'azienda di sevizi di Information Technology, in cui ho complessivamente passato 12 anni di vita lavorativa, mi ritaglio il ruolo del Challenger, lo sfidante. Qualunque idea progettuale sia messa a punto dai colleghi, qualunque offerta veicoli questa idea progettuale verso un cliente, questa idea deve passare il vaglio del Challenger. Il Challenger rimane estraneo al gruppo di lavoro che si occupa di definire l'idea progettuale: per [...]

Stati Uniti, licenziamenti di nuovo in calo dopo il picco di gennaio

(Teleborsa) - Tornano a scendere i licenziamenti negli Stati Uniti, confermando i segnali di miglioramento del mercato del lavoro americano. Secondo il rapporto Challenger, Gray & Christmas, le principali società statunitensi hanno annunciato a febbraio un taglio di 61.599 posti di lavoro, dopo il picco riportato a gennaio, risultando in calo del 18% rispetto al mese precedente, ma in aumento del 22% rispetto all'anno prima. Da inizio anno i datori di lavoro hanno [...]

Wall Street torna a galla in attesa del Job Report domani

(Teleborsa) - Wall Street prosegue gli scambi in moderato rialzo, dopo un esordio un po' stentato, seguito alla pubblicazione di una serie di dati macroeconomici negativi.  A deprimere il mercato ha contribuito il deludente dato sulla produttività ed il costo del lavoro, che ha segnalato una minore efficienza nell'impiego di lavoro nell'industria. Deludenti anche i sussidi alla disoccupazione ed il rapporto Challenger sui licenziamenti, che hanno [...]

Wall Street parte a marcia indietro impensierita dai dati sul lavoro

(Teleborsa) - Wall Street avvia le contrattazioni a passi stentati, segnalando una certa incertezza in avvio di giornata, a causa del forte deprezzamento del dollaro e di una serie di dati macroeconomici negativi.  A deprimere il mercato ha contribuito il deludente dato sulla produttività ed il costo del lavoro, che ha segnalato una minore efficienza nell'impiego di lavoro nell'industria. Deludenti anche i sussidi alla disoccupazione ed il rapporto Challenger [...]

Segno più per i mercati europei. Bancari in ripresa a Milano

(Teleborsa) - Partenza positiva per Piazza Affari e le altre principali Borse europee, che tentano il rimbalzo dopo il sell-off della vigilia grazie alla positiva performance di Wall Street e dei mercati asiatici. A dare l'input agli acquisti la risalita del petrolio, a sua volta sostenuto dal calo del dollaro e dai rinnovati rumors su un possibile taglio alla produzione di oro nero. Dal fronte macroeconomico, grande attesa per il Bollettino economico della Banca [...]

Appuntamenti macroeconomici: settimana del 28 settembre 2015

Lunedì 28/09/2015 07:00 Giappone, Leading indicator (atteso 104,9 punti; preced. 104,9 punti) 10:00 Italia, Fiducia delle imprese (atteso 102,7 punti; preced. 102,5 punti) 10:00 Italia, Fiducia dei consumatori (atteso 108,8 punti; preced. 109 punti) 14:30 USA, Spese personali (atteso 0,3%; preced. 0,3%) 14:30 USA, Redditi personali (atteso 0,4%; preced. 0,4%) 16:00 USA, Vendita case in corso (atteso 0,2%; preced. 0,5%) 16:30 USA, Indice Fed di Dallas (preced. [...]

Ieri un Challenger canadese

Al concsueto HS125/700 della RAF ieri si è aggiunto anche un CL604 delle Forze Aeree Canadesi.

ATP Challenger; ITF Futures

La Molik torna dopo un anno e vince A DARWIN L'EVOLUZIONE DI ALICIA Garbin sconfitta in finale a Sofia Taylor adDENTa il titolo a Tulsa

ATP Challenger; ITF Futures

Giulia Gatto-Monticone trionfa ad Arezzo

ATP Challenger; ITF Futures

A Imola finale tutta italiana Anna-Giulia Remondina prevale su Alice Balducci 6-2/7-5 ATP CHALLENGER Partiamo dall’Italia, precisamente da San Benedetto del Tronto, per raccontare della vittoria di Fabio Fognini, che ha onorato nel migliore dei modi la prima testa di serie che gli era stata assegnata. Non è stata certo una passeggiata per il 22enne di San Remo: dopo un primo turno agevole (6-4/6-2 a Poch-Gradin), già alla seconda partita il francese Robert [...]

ATP Barcellona e Challenger; WTA Federation Cup; ITF Futures

Nadal, altra cinquina Italia e Stati Uniti finaliste a sorpresa in Federation Cup Valentina Sulpizio trionfa a Bol ATP Barcellona – Dopo la sofferta cinquina a Montecarlo, con Djokovic che l’ha impegnato seriamente in finale, il numero uno del mondo Rafael Nadal si è ripetuto sui campi di casa, a Barcellona. Allo spagnolo, che ha saltato il primo turno per un bye e non ha giocato nei quarti a causa del ritiro di Nalbandian, sono state sufficienti quattro [...]

WTA Monterrey e FUTURES; ATP CHALLENGER

Bartoli, primo acuto del 2009 Challenger di Bergamo: vince Rosol WTA Monterrey – Marion Bartoli farà forse storcere il naso ai puristi, con il suo tennis bimane da entrambi i lati e quel fisico non proprio statuario, ma intanto continua a mantenersi nelle zone alte della classifica. Forse la finale di Wimbledon 2007 fu anche frutto, in parte, di circostanze fortuite e irripetibili ma la regolarità della transalpina, che non ha ancora venticinque anni, è fuori [...]

ATP Challenger - WTA Futures

Troicki a Belgrado profeta in patria A Surprise successo della Wickmayer CHALLENGER Due gli appuntamenti in calendario. Molto importante quello sul sintetico di Belgrado, che aveva nel serbo Troicki il numero uno del seeding, seguito dal connazionale Tipsarevic. Ebbene, superato con estrema difficoltà il primo turno contro Kudryavtsev (6-7/6-3/7-6 lo score), Troicki ha dominato il torneo cedendo poi solo 19 giochi nei restanti quattro incontri disputati. In finale [...]