Commodity

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Commodity

Commodity è un termine inglese che indica un bene per cui c'è domanda ma che è offerto senza differenze qualitative sul mercato ed è fungibile, cioè il prodotto è lo stesso indipendentemente da chi lo produce, come per esempio il petrolio o i metalli. Entrato oramai nel gergo commerciale ed economico, l'equivalente in italiano è bene indifferenziato. Deriva dal francese commodité, col significato di ottenibile comodamente, pratico. Una commodity deve essere facilmente stoccabile e conservabile nel tempo, cioè non perdere le caratteristiche originarie.
L'elevata standardizzazione che caratterizza una commodity ne consente l'agevole negoziazione sui mercati internazionali. Le commodity possono costituire un'attività sottostante per vari tipi di strumenti derivati, in particolare per i futures.
Una delle caratteristiche di una commodity è che il suo prezzo viene determinato dal mercato. Generalmente le commodity sono prodotti agricoli o prodotti di base non lavorati come l'oro, il sale, lo zucchero e il caffè. I prodotti chimici appartenenti alla classe delle commodity vengono anche chiamati bulk chemical.
La commodification accade quando beni o servizi di un determinato mercato perdono la loro differenziazione. Spesso questo avviene quando c'è una diffusione della conoscenza per offrire efficientemente quel determinato prodotto o servizio. Alcuni esempi di commodification possono essere medicine non più protette da brevetto o microprocessori la cui tecnologia è diventata pubblica e la cui produzione esclusiva non è più garantita da contratti.



Dazi, allarme Confagricoltura: pericolose conseguenze su mercato commodities

Dazi, allarme Confagricoltura: pericolose conseguenze su mercato commodities

(Teleborsa) - "Non solo le nostre esportazioni agroalimentari sono a rischio. Possono essere alterati i normali flussi commerciali delle commodities a livello mondiale a scapito della competitività delle imprese”. E’ l’allarme lanciato dal presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, a proposito dei dazi decisi dall’amministrazione USA sulle importazioni di acciaio e alluminio. La Cina - spiega la Confederazione - è il primo mercato di sbocco [...]

Commodities, il gas naturale paga il balzo delle scorte USA

Commodities, il gas naturale paga il balzo delle scorte USA

(Teleborsa) - Salgono più delle attese le scorte di gas naturale negli Stati Uniti. Nella settimana al 13 ottobre, fa sapere l'Energy Information Administration (EIA), gli stock sono aumentati di 51 miliardi di metri cubi a fronte dei 50 miliardi stimati dagli analisti. Le scorte totali si sono dunque portate a 3.646 miliardi di metri cubi, in calo di 179 miliardi rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e inferiore di 35 miliardi di metri cubi alla media [...]

Spread, Forex e Commodity provano a superare il rischio Corea

Spread, Forex e Commodity provano a superare il rischio Corea

(Teleborsa) - I mercati tentano di mettersi alle spalle i timori provocati la vigilia dall'acuirsi delle tensioni geopolitiche in Asia dopo il lancio del nuovo test missilistico della Corea del Nord. Seul ha risposto sganciando otto bombe MK-84 sulla costa orientale.  Il Consiglio di sicurezza ONU, riunitosi d'urgenza, ha condannato "fortemente" la mossa di Pyongyang chiedendo che tutti gli Stati membri "attuino pienamente, in modo rigoroso e veloce" le [...]

Wall Street estende guadagni sostenuta da tech e commodities

Wall Street estende guadagni sostenuta da tech e commodities

(Teleborsa) - Wall Street si conferma tonica a metà giornata, estendo i guadagni dell'avvio e realizzando la migliore performance da una settimana a questa parte. A sostenere il mercato contribuiscono tech e materie prime, di rimando al rally messo a segno dalle commodities. Scivolate in secondo piano le tematiche di Trump e della Corea sono scattate le ricoperture. Resta sempre una certa cautela in vista del simposio di Jackson Hole, che inizierà giovedì: [...]

Il punto sulle commodities 30 gennaio 2017

Il punto sulle commodities 30 gennaio 2017

(Teleborsa) - Il petrolio chiude l’ottava in moderato rialzo, registrando un incremento dell’1,43% a 53,17 dollari al barile, dopo il piccolo recupero di venerdì. Il mercato in realtà è stato frenato dai segnali di un recupero della produzione in USA, dopo il report settimanale di Baker Hughes sui pozzi attivi, che vanifica il recente taglio OPEC. Pesa anche il dollaro forte, che scoraggia gli acquisti. Settimana brillante invece per il gas naturale, che [...]

Un nuovo super-ciclo delle commodity è alle porte? - GAM

Un nuovo super-ciclo delle commodity è alle porte? - GAM

(Teleborsa) - Molti investitori si stanno chiedendo se lo slancio positivo che abbiamo osservato recentemente nei prezzi delle materie prime testimoni la prima significativa inversione di tendenza dalla crisi finanziaria del 2008. Gli investitori che si concentrano sulle materie prime sono certamente curiosi di scoprire se questa asset class sarà in grado di sovraperformare altri asset di rischio. Se guardiamo alla performance relativa delle materie prime rispetto [...]

Il punto sulle commodities 5 dicembre 2016

Il punto sulle commodities 5 dicembre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio chiude la settimana in rally, evidenziando un forte rialzo del 12,2% a 51,68 dollari, appena sotto i massimi raggiunti a 51,80 USD, in scia allo storico accordo dell'OPEC sul taglio produttivo. Il cartello ha deciso di ridurre l'output di 1,2 milioni di barili, con la complicità della Russia, nel tentativo di ribilanciare un mercato in surplus. Il taglio sarà spalmato fra i membri con qualche “esenzione”, come nel caso dell'Iran. [...]

Commodities, l'oro tocca un picco poi ripiega e il petrolio continua a scendere

Commodities, l'oro tocca un picco poi ripiega e il petrolio continua a scendere

(Teleborsa) - Il forte apprezzamento del dollaro ed il risultato del referendum costituzionale italiano, che ha avuto impatti negativi sull'euro, hanno fanno risalire anche le quotazioni dell'oro, grazie alla sua natura di bene rifugio. Il "caso italiano" rischia inmfatti di rappresentare la "goccia" che porterà alla disgregazione dell'euro, anche se le recenti esperiente della Brexit e delle elezioni USA dimostrano che i catastrofismi sono stati spesso [...]

Nel 2017 offerta debole ed effetto Trump faranno brillare gli asset reali

Nel 2017 offerta debole ed effetto Trump faranno brillare gli asset reali

(Teleborsa) - Gli investimenti infrastrutturali promessi dal presidente Donald Trump porteranno gli asset reali a sovraperformare nel 2017, secondo le analisi di ETF Securities, provider indipendente di Exchange Traded Products (ETP). Gli asset reali – come le commodities, il mercato immobiliare, i terreni e le infrastrutture – saranno sostenuti dall'impegno del presidente Trump nell'investire 1 trilione di dollari americani nella ricostruzione delle [...]

Eni, Descalzi: puntiamo a scendere al 50% in giacimento Zohr

Eni, Descalzi: puntiamo a scendere al 50% in giacimento Zohr

(Teleborsa) - Eni punta a diluire ancora la partecipazione nel maxi giacimento egiziano di gas Zohr. Secondo l'Ad Claudio Descalzi, l'obiettivo del cane a sei zampe è quello di scendere al 50% nella concessione di Shorouk: "ci saranno sicuramente altre fasi di diluizione perché pensiamo di poter operare con il 50%, adesso siamo all'85%".  Passando in Mozambico, l'Ad di Eni ha precisato che l'accordo sul giacimento in Mozambico "è sicuramente maturo. Ci sono [...]

Il punto sulle commodities 28 novembre 2016

Il punto sulle commodities 28 novembre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio ha chiuso la settimana in rialzo dello 0,81% a 46,06 dollari, dopo aver ritracciato pesantemente venerdì, in una settimana caratterizzata da bassi volumi per la festività del Ringraziamento. Il focus resta sulla riunione OPEC di fine novembre: il mercato continua a monitorare se il cartello riuscirà o meno a ridurre l'output, a fronte delle esigenze contrastanti dei suoi membri e nell'ambito di un mercato che si conferma in surplus. [...]

Il punto sulle commodities 21 novembre 2016

Il punto sulle commodities 21 novembre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio ha chiuso la settimana in rialzo del 5,25% a 45,69 dollari, a dispetto del continuo apprezzamento del dollaro e dell’ennesimo aumento dei pozzi attivi censiti in USA. A sostenere il greggio ha contribuito l’esito positivo del vertice informale dell’OPEC a Doha, che ha raggiunto un accordo di massima sulla riduzione coordinata dell’output in vista del vertice ufficiale di fine mese. L’ottava è risultata largamente positiva anche [...]

Il punto sulle commodities 14 novembre 2016

Il punto sulle commodities 14 novembre 2016

(Teleborsa) - Settimana no per il petrolio, che scivola dell'1,5% a 43,41 dollari al barile, in risposta all'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca. Il timore è che la sua politica protezionistica e pro americana possa spingere la produzione USA, alimentando un mercato già in surplus. A pesare ha poi contribuito il report dell'OPEC, che ha confermato una produzione record del cartello a 33,64 milioni di barili, a causa dell'aumento prodotto da Libia, Nigeria [...]

Nuova Zelanda, la banca centrale taglia i tassi d'interesse

Nuova Zelanda, la banca centrale taglia i tassi d'interesse

(Teleborsa) - La Banca centrale della Nuova Zelanda ha tagliato il costo del denaro, nel tentativo di stimolare l'economia. Il comitato di politica monetaria ha ridotto i tassi di interesse di un quarto di punto, portandoli all'1,75%. Effetto Trump o ragioni di tipo economico? La Reserve Bank of New Zealand, in realtà, mantiene da tempo una impostazione di politica monetaria "accomodante", in relazione alla difficoltà di ripresa dell'economia mondiale, [...]

Il punto sulle commodities 7 novembre 2016

Il punto sulle commodities 7 novembre 2016

(Teleborsa) - Quotazioni del petrolio a picco questa settimana, a causa delle incertezze provocate dall'esito sempre più incerto delle elezioni USA e per effetto dello scetticismo circa la possibilità di un taglio concordato della produzione OPEC al prossimo vertice di fine novembre. Le quotazioni del greggio sono crollate del 9,51% a 44,07 dollari, reagendo negativamente anche ai brutti dati delle scorte ed ai deludenti dati sul mercato del lavoro americano, che [...]

Il punto sulle commodities 31 ottobre 2016

Il punto sulle commodities 31 ottobre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio ha frenato bruscamente questa settimana, perde do il 4,23% a 48,70 dollari, sia per effetto del passo indietro della Russia al tavolo delle trattative con l’OPEC per le riduzione concordata dell’output, sia per i dati sul PIL americano, che confermano una forte ripresa dell’economia americana. Il dollaro infatti ha continuato ad apprezzarsi, con effetti negativi sulle commodities quotate in questa valuta, in vista dell’atteso [...]

Il punto sulle commodities 24 ottobre 2016

Il punto sulle commodities 24 ottobre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio rallenta la sua corsa, ma chiude la settimana con un aumento di quasi l’1% a 50,85 dollari, grazie al sostegno ricevuto dal report settimanale sulle scorte e ad alcune ricoperture. In realtà, il mercato continua a risentire dell’incertezza relativa al fallimento del soccorso OPEC per ridurre la produzione, stante la contrarietà di diversi membri del cartello e la difficoltà di far aderire altri produttori esterni.   Prezzi a picco [...]

Il punto sulle commodities 17 ottobre 2016

Il punto sulle commodities 17 ottobre 2016

(Teleborsa) - Il petrolio continua a correre, chiudendo in rialzo dell'1,08% a 50,35 dollari, sull'attesa di un nuovo accordo per ridimensionale l'output assieme ai membri non OPEC, come la Russia. Il mini vertice di questa settimana si è chiuso con un nulla di fatto, aggiornandosi a Vienna a fine novembre. Intanto, i pozzi attivi sono saliti per la 15esima settimana in USA, mentre i dati sulle scorte sono stati letti nel complesso positivamente.  Quotazioni [...]

Il punto sulle commodities 10 ottobre 2016

Il punto sulle commodities 10 ottobre 2016

(Teleborsa) - Altra settimana in rally per il petrolio, che continua a beneficiare dell'accordo informale raggiunto in seno all'OPEC per razionalizzare la produzione e dell'attesa di un altro meeting con i membri non OPEC, come la Russia. Ciò ha neutralizzato sia l'apprezzamento del biglietto verde, che i dati non propriamente positivi sulla produzione USA, che ha registrato un aumento nell'ultima settimana. Quotazioni in forte rialzo per il gas naturale, che [...]

Il punto sulle commodities 3 ottobre 2016

Il punto sulle commodities 3 ottobre 2016

(Teleborsa) - Settimana in rally per il petrolio, che ha chiuso in rialzo dell’8,45% a 48,24 dollari al barile, in scia all'accordo "informale" raggiunto in seno all'OPEC per contingentare la produzione, riassorbire l’eccesso di offerta e risollevare i prezzi, che da tempo non sono remunerativi per molti membro del cartello. A sostenere il greggio hanno contribuito i positivi dati sulle scorte USA, che hanno evidenziato un calo inatteso di 1,9 milioni di [...]