Corte suprema di cassazione

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Corte suprema di cassazione

La scheda: Corte suprema di cassazione

La Corte suprema di cassazione, nell'ordinamento giuridico vigente nella Repubblica Italiana, rappresenta il giudice di legittimità di ultima istanza delle sentenze emesse dalla magistratura ordinaria.
Svolge funzioni di corte di cassazione e di corte suprema, le ultime condivise con la Corte costituzionale della Repubblica Italiana.
Essa è unica sul territorio nazionale e ciò costituisce un'ulteriore garanzia per la sua funzione nomofilattica, la quale consiste nell'assicurare l'esatta osservanza e l'uniforme interpretazione delle norme di diritto. In tal senso le sue sentenze costituiscono un criterio orientatore della giurisprudenza nazionale, la quale nell'assumere le proprie decisioni può tenere conto delle sentenze emesse della Corte. A tal fine presso la Cassazione è incardinato un ufficio noto come Ufficio del Massimario, la cui funzione è quella di enucleare i princìpi di diritto espressi dalla Corte nelle sue pronunce.
A causa del loro particolare abbigliamento (usato specialmente per le occasioni più formali come l'inaugurazione dell'anno giudiziario o certe assemblee del Consiglio Superiore della Magistratura), costituito da toga rossa con bordo di pelliccia di ermellino, cappello di velluto e talvolta guanti bianchi, spesso ci si riferisce ai giudici della Cassazione come agli "ermellini".



Negli Usa tasse sulle vendite online

Negli Usa tasse sulle vendite online

(ANSA) – NEW YORK, 22 GIU – Gli stati americani possono iniziare a riscuotere tasse sulle vendite online da quei rivenditori sul web che al momento non le fanno pagare ai loro clienti. Lo stabilisce la Corte Suprema che, con 5 voti a favore e 4 contrari, ribalta la decisione del 1992 che ha reso il web una zona esentasse. La decisione del 1992 metteva al riparo i venditori dal dover far pagare le tasse se non avevano una presenza fisica nello stato in cui [...]

In Cassazione educazione a cittadinanza

In Cassazione educazione a cittadinanza

(ANSA) – ROMA, 14 GIU – È partita da Firenze ed è arrivata a Roma la proposta di legge di iniziativa popolare nata per volontà del sindaco Dario Nardella e della sua amministrazione e condivisa da molti sindaci nell’ambito di un lavoro di coordinamento dell’Anci, per introdurre un’ora alla settimana di educazione alla cittadinanza, come disciplina autonoma con propria valutazione, nei curricoli e nei piani di studio di ogni ordine e grado. La [...]

Mafia romena, due condanne in Cassazione

Mafia romena, due condanne in Cassazione

(ANSA) – TORINO, 13 GIU – Sono state confermate a Roma dalla Corte di Cassazione le prime due condanne per associazione a delinquere di stampo mafioso per la cosiddetta mafia romena nell’inchiesta Brigada. Agli imputati sono stati inflitti 19 anni di reclusione. Il dispositivo, emesso nei giorni scorsi, è stato presentato oggi a Torino dal pg Carlo Maria Pellicano all’apertura del processo d’appello bis a carico di un’altra dozzina di imputati. La [...]

Consip: Cassazione, Scafarto reintegrato

Consip: Cassazione, Scafarto reintegrato

(ANSA) – ROMA, 5 GIU – La corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dalla Procura di Roma contro la decisione del Tribunale del Riesame che nel marzo scorso ha annullato la misura dell’interdizione dal servizio per un anno per Gianpaolo Scafarto, ex capitano del Noe coinvolto nell’inchiesta Consip. Confermato, quindi, per l’ufficiale dell’Arma il reintegro nel posto di lavoro. Scafarto è attualmente in servizio a Napoli.

Usa, negò torta per nozze gay Corte suprema gli dà ragione

Usa, negò torta per nozze gay Corte suprema gli dà ragione

La Corte suprema Usa ha dato ragione ad un pasticcere cristiano del Colorado che si era rifiutato di fare una torta a una coppia gay per le sue nozze in nome del Primo Emendamento. Il collegio non ha deciso sulla questione più generale se un esercizio commerciale può negare il proprio servizio agli omosessuali ma si e’ limitato a censurare la commissione per i diritti umani del Colorado, che si era pronunciata contro il pasticcere sostenendo che aveva violato [...]

Cassazione, i figli di genitori separati non vanno divisi

Cassazione, i figli di genitori separati non vanno divisi

   Basta con i provvedimenti dei giudici delle separazioni che, nei casi dove sono alte conflittualità e recriminazioni tra i coniugi, finiscono con il dividere anche il destino dei figli ‘assegnandone’ uno al padre e l’altro alla madre. Fratelli e sorelle, già provati dal dissesto familiare, devono poter crescere insieme e mantenere saldo almeno il loro legame, a meno che non ci siano evidenti controindicazioni. Lo ha deciso la Cassazione accogliendo [...]

Cassazione, i figli di genitori separati non vanno divisi

Cassazione, i figli di genitori separati non vanno divisi

   Basta con i provvedimenti dei giudici delle separazioni che, nei casi dove sono alte conflittualità e recriminazioni tra i coniugi, finiscono con il dividere anche il destino dei figli ‘assegnandone’ uno al padre e l’altro alla madre. Fratelli e sorelle, già provati dal dissesto familiare, devono poter crescere insieme e mantenere saldo almeno il loro legame, a meno che non ci siano evidenti controindicazioni. Lo ha deciso la Cassazione accogliendo [...]

Strage di Ustica, Cassazione: "Ministeri dovranno risarcire Itavia"

Strage di Ustica, Cassazione: "Ministeri dovranno risarcire Itavia"

(Teleborsa) - Lo Stato dovrà risarcire Itavia a seguito della strage di Ustica. La Corte di Cassazione ha stabilito infatti che il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture dovranno indennizzare la compagnia aerea fallita dopo l’abbattimento del Dc9 sopra i cieli del nel mare di Ustica il 27 giugno 1980. Il Tribunale di ultima istanza ha dichiarato inammissibile il ricorso dei Dicasteri contro la sentenza della Corte d'Appello di Roma nel [...]

Ustica: Cassazione, ministeri devono risarcire Itavia

Ustica: Cassazione, ministeri devono risarcire Itavia

Per “omessa attività di controllo e sorveglianza della complessa e pericolosa situazione venutasi a creare nei cieli di Ustica”, il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture devono risarcire la compagnia aerea Itavia fallita dopo l’abbattimento del suo Dc9 caduto in mare il 27 giugno 1980 con 81 vittime per “l’esplosione esterna dovuta a missile lanciato da altro aereo”. Lo ha deciso la Cassazione confermando la responsabilità dei [...]

Cassazione, 30 anni al marito di Elena Ceste

Cassazione, 30 anni al marito di Elena Ceste

La Cassazione conferma la condanna a 30 anni di reclusione per l'omicidio della moglie.

Abuso d'ufficio - Cass. pen 6.2.2004 n. 4945

Abuso d'ufficio con mortificazione della personalit� della dipendente   Cassazione, sezione VI penale,6 febbraio 2004 n.4945 6 febbraio 2004, n. 4945 �  O. A., Direttore del Laboratorio di Igiene e Profilassi della Provincia di Ragusa c. L. Virginia, dirigente di 1� livello.   Abuso d�ufficio da parte di pubblico ufficiale, ex art. 323 c.p. � Consistito in accantonamento del dirigente sottordinato per ritorsione a testimonianza resa contro il superiore [...]

Produttività dei magistrati - Cass. sez. un. n. 14487/03 -

NIENTE ATTENUANTI PER I MAGISTRATI “FURBI”   Corte Suprema di Cassazione  Sezioni Unite Civili, Sentenza 17 Aprile – 29 settembre 2003 n. 14487 – Pres. Carbone – Rel. Napoletano – PM. Cinque (conf.)- Ric. Schettino.   E’ correttamente motivata ed esente da censure la decisione del Csm la quale, analizzando il tipo di decisioni depositate dal magistrato, e comparandole con la produttività di altri colleghi addetti al medesimo ufficio, accerti che [...]

Dimissioni per giusta causa provate tramite registrazione colloqui - Cass. n.10430 del 2007

Dimissioni per giusta causa provate tramite registrazione colloqui - Misura dell'indennizzo  per risoluzione ante tempus nel contratto a termine  o  a tempo indeterminato con clausola di durata minima garantita   Cass., sez. lav., 8 maggio 2007, n. 10430 - Pres. Senese – Rel. De Renzis - Pm Patrone (diff.) – Ricorrente: Giotto Immobiliare Sas – Controricorrente: Di Noto   Prova tramite registrazione -  Utilizzo a fini di prova presuntiva e non come [...]

Cass. n. 21826 del 2006 - Demansionamento del capo del personale

Accertato demansionamento del capo del personale: prova presuntiva, per lunga durata, del danno professionale   Cass., sez. lav., 12 ottobre 2006 n. 21826 – Pres.De Luca – Est. Stile -  La Panoramica snc (avv. De Dominicis, Fallagrassa) c. Amoroso Franco (avv. Vacirca, De Cesare)   Demansionamento del capo del personale, confinato (a seguito di affidamento a società concessionaria del servizio di trasporto pubblico ) in compiti meramente  esecutivi – [...]

Confermato dalla Cassazione il mobbing di massa dell'Ilva di Taranto - Cass. pen. n. 31413 del 2006

Confermati  dalla Cassazione i reati per il "mobbing di massa" della Palazzina Laf dell'Ilva di Taranto   Cassazione – Sezione sesta penale (up) – sentenza 8 marzo-21 settembre 2006, n. 31413 – Pres. Legnasi – Rel. Rotundo  – Ricorrente Riva ed altri.   Mobbing di massa della Palazzina Laf di Taranto – Reati di tentata violenza privata e di frode processuale – Sussistenza.   La singolare vicenda oggetto del processo “si innestava [...]

Cass. 22551 del 2006 -La lunga durata del demansionamento costituisce prova presuntiva

La lunga durata del demansionamento costituisce prova presuntiva del danno professionale   Cass., sez. lav.,  20 ottobre 2006 n. 22551 – Pres. Est. Lupi  Rel. Balletti – P.M. Sepe (conf.) –  Cutaia A., Romito D. (avv. Cipriani, Crugnola, Imberti) c. Telecom Italia SpA (avv. Maresca, Tosi).   Demansionamento di durata pressoché triennale – La lunga durata costituisce prova presuntiva di danno alla professionalità (attitudine al disimpegno di mansioni [...]

Nesso di causalità del danno biologico: riscontro in termini di probabilità qualificata - Cass. 2729/2008

Danno biologico da demansionamento: riscontro in termini di "probabilità qualificata" del nesso di causalità   Cass. sez. lav., 7 febbraio 2008, n. 2729 – Ricorrente: M.V. – Controricorrente: Croce Rossa Italiana   Demansionamento con risarcimento danno biologico – Prova da parte del lavoratore del nesso eziologico della patologia – Necessità di riscontro in termini di “probabilità qualificata” e non già di mera “possibilità” come da [...]

Cass. n. 26561 del 17.12.2007 - Danno esistenziale da ritardata reintegra

Danno esistenziale da ritardata reintegra: deve essere provato, non è risarcibile apoditticamente   Cass., sez. lav., 17 dicembre 2007, n. 26561 - Pres. Ciciretti – Rel. Celentano- Pm Abbritti (concl. diff.) – Ricorrente: Bnl Spa – Banca Nazionale del Lavoro – Controricorrente: Moranda   Danno esistenziale da ritardo nel reintegro in azienda - Non è in re ipsa - Onere probatorio - Necessità e propedeuticità alla liquidazione equitativa.   Il quarto [...]

La predisposizione ad una sindrome neurovegetativa non esclude il nesso di causalità - Cass. n. 8179/09

La predisposizione ad una sindrome neurovegetativa non esclude il nesso di causalità aziendale per il danno biologico   Cass., sez. lav., 3 aprile 2009 n. 8179 – Pres. De Luca – Rel. Napoletano – Comune di San Bartolomeo in Galdo (avv. Romano, Miracolo, Pittalis) c. Fo.Ve. (avv. Parente)   Demansionamento con danno biologico – Eccezione di malattia preesistente in base a pregressa  certificazione della lavoratrice – Inidoneità a inficiare il nesso di [...]

Nelle aziende con articolazione complessa il mobbing non è reato - Cass. pen. n. 26594/2009

Nelle aziende con articolazione complessa il mobbing  non è riconducibile al reato di maltrattamenti ex art. 572 c.p.   Cass. pen., VI sez., 26 giugno 2009 n. 26594 – Pres. Lattanzi – Rel. Milo   Mobbing in azienda di grandi dimensioni e con organizzazione complessa - Non ricorre il reato ex art. 572 c.p. perché non sussistono quei rapporti interpersonali stretti che caratterizzano il rapporto para-familiare.   Affinché il rapporto che lega il lavoratore [...]