Scopri tutto su Cosacchi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Cosacchi. Cerca invece Cosacchi.

Vedi anche

Gerry Scotti
In rilievo

Gerry Scotti

La scheda: Cosacchi

I Cosacchi (in russo: ???????, traslitterato: kazaki, in ucraino: ???????, traslitterato: kozaky, forse dalla parola turco-tartara qazaq', nomade o uomo libero) sono un'antica comunità militare, che vive nella steppa dell'Europa dell'Est tra l'Ucraina e la Russia.
Inizialmente con tale termine furono individuate le popolazioni nomadi tartare (mongole) delle steppe della Russia meridionale. Tuttavia, a partire dal XV secolo, il nome fu attribuito a gruppi di slavi (per lo più russi e ucraini...

MARTINELLI: Il cibo che uccide i bambini di Chernobyl

MARTINELLI: Il cibo che uccide i bambini di Chernobyl

L'esplosione del reattore nucleare di Chernobyl, una delle più grandi catastrofi dell'era moderna avvenuta nel 1986, continua a segnare la vita di chi abita in quei luoghi

Portaere di classe Kiev assonometria

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - PORTAEREI - PORTAEREI DI CLASSE KIEV ASSONOMETRIA DI LATO STORIA E CARATTERISTICHE TECNICHE CLASSE KIEV RUSSIA PORTAEREI NELLA STORIA NAVI DA GUERRA BATTAGLIE NAVALI PORTAEREI NELLA STORIA -RUSSIA-CLASSE KIEV-

Portaerei Kiev

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - PORTAEREI - PORTAEREI DI CLASSE KIEV CARATTERISTICHE TECNICHE STORIA  Sebbene ci sia stato un notevole interesse per le aeronavi e per gli aeroplani ad ala fissa sia nella Marina imperiale che in quella sovietica, tutti i piani per costruire un qualsiasi tipo di portaerei hanno avuto un arresto. Questi piani andavano dalla conversione di un incrociatore (Komintern) in nave porta idroplani, a 2 porta idroplani per il Pacifico progettate [...]

Portaerei Kiev

Portaerei Kiev

RUSSIA - UNIONE SOVIETICA - PORTAEREI - PORTAEREI DI CLASSE KIEV PORTAEREI KIEV - AIRCRAFT CARRIER KIEV'S CLASS - La classe Kiev rappresenta una tipologia di navi assai strana per i canoni occidentali. Si situa infatti a metà strada tra una portaerei tuttoponte ed un incrociatore.Unisce infatti il ponte angolato delle portaerei postbelliche americane con un pesantissimo armamento convenzionale e missilistico. Nella storia navale rappresenta quindi una classe assai [...]

Cosacchi

Cosacchi

COSACCHI Sommario. I cosacchi non costituiscono un gruppo etnico; oggi sono in prevalenza slavi russi, ma anticamente erano tartari della steppa (vedi Kazakistan). Guerrieri valorosi, discendono dai soldati utilizzati nei secoli XV-XVII dal governo centrale per difendere i confini dalle minacce tartare. La cavalleria cosacca fu in prevalenza avversa ai bolscevichi e continuò a combatterli fino al 1928, ma in seguito si integrò nell’Armata Rossa distinguendosi [...]

Cosacchi altre

Cosacchi altre

DON - Bandiera dell'atamano ritorno a:         < Cosacchi del Don <              < Cosacchi

COSACCHI

COSACCHI

Postazione di tedeschi e repubblichini sulla sponda sinistra del Tagliamento, presso il ponte di Braulins, poco prima dell'attacco alle formazioni partigiane, il 2 ottobre 1944. Il generale cosacco Domanov ed il Maggiore delle SS Von Alvensleben con gli ufficiali, attraverso il Tagliamento. Sullo sfondo, sotto il ponte di Braulins, sono individuabili le due ondate parallele di trasferimento, a sinistra gli sfollati di Braulins e Trasaghis che abbandonavano i propri [...]

Così è stato sigillato il reattore di Chernobyl

http://www.lastampa.it/2016/12/01/multimedia/esteri/timelapse-del-sarcofago-cos-stato-sigillato-il-reattore-di-chernobyl-2xtllwQQuFHsPrWxDDU3hP/pagina.html

Cos� � stato sigillato il reattore di Chernobyl

http://www.lastampa.it/2016/12/01/multimedia/esteri/timelapse-del-sarcofago-cos-stato-sigillato-il-reattore-di-chernobyl-2xtllwQQuFHsPrWxDDU3hP/pagina.html

La 'serra' che rende Chernobyl meno paurosa

La 'serra' che rende Chernobyl meno paurosa

È stato installato una sorta di 'sarcofago' che conterrà le radiazioni. Un timelapse immortala il momento in cui è stato montato.

Ajax-Rostov 1-1

Ajax-Rostov 1-1

Gli highlights del match

Chernobyl, 30 anni fa il disastro nucleare

Chernobyl, 30 anni fa il disastro nucleare

di Mario Marchi

L'incubo di Chernobyl, 30 anni dopo

L'incubo di Chernobyl, 30 anni dopo

La nube radiottiva contaminò milioni di persone, un incubo che fa ancora paura

Chernobyl 30 anni dopo è diventata terra di animali selvaggi

Chernobyl 30 anni dopo è diventata terra di animali selvaggi

I cosacchi convocano Gattuso

I cosacchi convocano Gattuso

Rino Gattuso potrebbe essere il prossimo allenatore del Kazakistan. La federazione dell'ex repubblica sovietica ha messo nel mirino l'ex allenatore del Palermo, attualmente al Pisa, in Lega Pro, per la panchina della Nazionale maggiore.   Ringhio, secondo i media locali, sarebbe in ballottaggio con  l'ex ct della Slovacchia Vladimir Weiss, favorito.   L'ex Milan, che ha allenato in carriera il Sion, il Palermo, l'OFI Creta, sta trovando le sue prime [...]

Ucraina: ucciso capo 'cosacchi' ribelli

Ucraina: ucciso capo 'cosacchi' ribelli

(ANSA) - MOSCA, 12 DIC - Pavel Driomov, comandante del 6/o reggimento dei 'cosacchi' dell'autoproclamata repubblica popolare di Lugansk, nel sud-est ucraino, è morto nell'esplosione dell'auto su cui viaggiava sulla strada tra Pervomaisk e Stakhanov. Secondo i miliziani separatisti filo-russi l'attentato è opera di un gruppo di sabotatori ucraini. Pavel Driomov Driomov stava andando a sposarsi a Stakhanov.

Chernobyl, 29 anni dopo si apre un nuovo reattore

Chernobyl, 29 anni dopo si apre un nuovo reattore

http://www.tecnologia-ambiente.it/tragedia-di-chernobyl-nuovo-reattore Giulia Torres apr 27th, 2015  Era l’aprile del 1986 quando esplodeva il reattore di Chernobyl, ancora oggi si registrano presenze di radioattività nella zona e nonostante tutto, in Russia si continua a parlare di Nucleare e si costruisce un nuovo reattore. “Si continua a vivere in aree contaminate e a sviluppare patologie tumorali in Bielorussia, Russia e Ucraina, mentre va avanti la [...]

Russia: cosacchi inaugurano busto Putin

Russia: cosacchi inaugurano busto Putin

(ANSA) - MOSCA, 18 MAG - Un busto di Putin nelle vesti di imperatore romano: lo ha inaugurato nel weekend, sulle note dell'inno russo, l'unione dei cosacchi di San Pietroburgo. "E' il simbolo della nostra democrazia, abbiamo voluto presentare il nostro presidente come vincitore e uomo di Stato che ha reso russa la Crimea", ha spiegato Andrei Poliakov, atamano (capo) della società dei cosacchi dell'antica città degli zar. E' stato eretto nella proprietà privata [...]

Putin: «Kiev taglia il gas a est, la decisione puzza di genocidio»

Caro Putin, la società civile italiana è d’accordo con il Pd che addestra loro a ripetere gli slogan preparati dagli yankee e sostengono l’”opposizione”, premiando le Pussy riot e definendoti omofobo. Certo, è per principio eh che contestano, mica per accontentare il padrone Mosca - La decisione del governo ucraino di tagliare le forniture di gas alle zone occupate dai separatisti «puzza un po’ di genocidio». Lo ha detto il presidente russo Vladimir [...]

MORIRE PER KIEV?

Tra guerra e negoziati La situazione nell'est dell'Ucraina ha di che rendere tristi. Innanzi tutto si rivede una Russia che avevamo un po' dimenticata: quella che una volta si chiamava Unione Sovietica. Non perché ci sia oggi una dittatura, in quel grande Paese, e neppure un'autocrazia, come scrivono certi giornali, ma per la politica di grande potenza machiavellica messa in atto da Mosca. Il Cremlino approfitta della sua forza per schiacciare un debole vicino, e [...]