Scopri tutto su David Bowie

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Jean-Marie Le Pen
In rilievo

Jean-Marie Le Pen

David Bowie

La scheda: David Bowie

David Bowie (IPA: /?de?v?d ?bo?.i?/), pseudonimo di David Robert Jones (Londra, 8 gennaio 1947 – New York, 10 gennaio 2016) è stato un cantautore e attore britannico.
La passione per la musica portò Bowie ad imparare a suonare il sassofono quando era ancora giovanissimo. Dopo aver partecipato alla formazione di varie band, raggiunse il successo da solista nei primi anni settanta, attraversando cinque decenni di musica rock e conquistandosi la fama di inventore del glam rock. La sua natura poliedrica e camaleontica lo portò a reinventare nel tempo il proprio stile e la propria immagine, creando numerosi alter ego come Ziggy Stardust, Halloween Jack, The Thin White Duke e Nathan Adler.
Significative le collaborazioni con Tony Visconti e Brian Eno, altro reduce con i Roxy Music dal glam rock dei primi settanta, con i quali instaurò una proficua e profonda amicizia che durò svariati anni.
Pur non essendo le sue attività principali, Bowie si dedicò anche alla pittura e al cinema. Tra i vari film in cui recitò, vi sono L'uomo che cadde sulla Terra, Furyo, Absolute Beginners, Labyrinth, Basquiat e The Prestige.
Nel 2008 fu inserito al 23º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone, che ha individuato tra i suoi migliori brani Life on Mars?, Space Oddity, Fame e "Heroes". Nel 2007 fu indicato dalla rivista Forbes come il quarto cantante più ricco al mondo.



David Bowie:
David Bowie nel 1975
Nazionalità:  Regno Unito
Genere: Glam rock[1][2] Art rock[1][2] New wave[1][2]
Periodo di attività: 1966-2016
Strumento: Voce, chitarra, sassofono, pianoforte, basso, armonica, viola, violoncello, organo, tastiere, stilofono
Album pubblicati: 90
Studio: 27
Live: 8
Colonne sonore: 7
Raccolte: 48davidbowie.com
Alla vita di David Bowie si è ispirato il noto film Velvet Goldmine del 1998, diretto da Todd Haynes con Jonathan Rhys-Meyers, Christian Bale e Ewan McGregor, prodotto da Michael Stipe.

The Virgin Soldiers, regia di John Dexter (1969) - non accreditato
L'uomo che cadde sulla Terra (The Man Who Fell to Earth), regia di Nicolas Roeg (1976)
Gigolò (Schöner Gigolo, Armer Gigolo), regia di David Hemmings (1978)
Miriam si sveglia a mezzanotte (The Hunger), regia di Tony Scott (1983)
Furyo (Merry Christmas Mr. Lawrence), regia di Nagisa ?shima (1983)
Jazzin' for Blue Jean, regia di Julien Temple (1984)
Tutto in una notte (Into The Night), regia di John Landis (1985)
Absolute Beginners, regia di Julien Temple (1986)
Labyrinth - Dove tutto è possibile (Labyrinth), regia di Jim Henson (1986)
L'ultima tentazione di Cristo (The Last Temptation of Christ), regia di Martin Scorsese (1988)
The Linguini Incident, regia di Richard Shepard (1991)
Basquiat, regia di Julian Schnabel (1996)
Il mio West, regia di Giovanni Veronesi (1998)
B.U.S.T.E.D (Everybody Loves Sunshine), regia di Andrew Goth (1999)
Il segreto di Mr. Rice, regia di Nicholas Kendall (2000)
The Prestige, regia di Christopher Nolan (2006)
August, regia di Austin Chick (2008)

Theatre 625: The Pistol Shot (1968) - serie TV
Baal (1982), di Alan Clarke - film TV
The Hunger (1997) - serie TV, dal 1999 al 2000
Extras (2006) - serie tv (2x2)

Ziggy Stardust and the Spiders from Mars (1973)
Cracked Actor (1974) (BBC)
Group Madness (1983)
Cool Cats: Twenty-Five Years of Rock 'N' Roll Style (1983)
Queen: The Magic Years (1987)
Imagine: John Lennon (1988)
Superstar: The Life and Times of Andy Warhol, regia di Chuck Workman (1990)
Travelling Light (1992)
Inspirations (1997)
Lou Reed: Rock and Roll Heart (1998)
Mayor of the Sunset Strip (2003)
Dave - A Radio Soulwax Project (2012)

Peter and the wolf, di Sergej Sergeevi? Prokof'ev - CD (registrazione 1972-77, pubblicazione 1992)
Il pupazzo di neve (The Snowman), regia di Dianne Jackson - film d'animazione (1982)
Omikron: The Nomad Soul, di David Cage - videogioco (1999)
Arthur e il popolo dei Minimei (Arthur et les Minimoys), regia di Luc Besson - film d'animazione (2006)

Büvös vadász (1994) (alias Magic Hunter)
Passaggio per il paradiso, regia di Antonio Baiocco (1998)
Scott Walker: 30 Century Man (2006)

Nelle versioni in italiano dei suoi film, David Bowie è stato doppiato da:
Roberto Chevalier in L'uomo che cadde sulla Terra, Labyrinth - Dove tutto è possibile, The Prestige
Luciano Roffi in L'ultima tentazione di Cristo, Fuoco cammina con me
Michele Kalamera in Furyo, Zoolander
Gianni Williams in Tutto in una notte
Manlio De Angelis in Basquiat
Tonino Accolla ne Il mio West
Massimo Lodolo in Arthur e il popolo dei Minimei, Extras (2x2)

Iggy Pop compie 70 anni

Iggy Pop compie 70 anni

Il cantante statunitense festeggia il suo compleanno regalandosi un nuovo brano.

In vendita la casa di David Bowie

In vendita la casa di David Bowie

A più di un anno dalla morte di David Bowie, la casa del cantante finisce in vendita. Si tratta dell’appartamento di New York, da sei milioni di euro, in cui la rockstar ha vissuto per diverso tempo. L’abitazione del Duca Bianco è situata al 160 di Central Park South, nel cuore della Grande Mela ed offre di 175 metri quadrati in cui rilassarsi, divertirsi e vivere una vita da vera star. Al suo interno si trovano due bagni in marmo, una cucina in granito, tre [...]

Sulle tracce di David Bowie. Così gli eventi di chiusura a Bari

L'evento «Sulle tracce di David Bowie. L’uomo delle stelle nelle riviste musicali italiane dagli anni ’70 ai ’90» a Bari si conclude con successo Venerdì 17 Marzo con tre momenti speciali: conferenza stampa, seminario e dj set. Due i livelli tematici lungo i quali si è articolata la Mostra: il valore dell’editoria musicale tradizionale e la potenza del linguaggio audiovisuale di David Bowie (Nella Foto), che - ancora oggi - esprime l’alterità, [...]

Anche Questo Lo Facciamo Rientrare Nella Categoria “Fregature”? David Bowie – No Plan

Anche Questo Lo Facciamo Rientrare Nella Categoria “Fregature”? David Bowie – No Plan

David Bowie – No Plan – Columbia/Sony CD EP Da qualche tempo Bruno ha iniziato una personale e condivisibile mini-crociata atta a segnalare tutta una serie di operazioni discografiche di dubbia correttezza morale, riassumendo il tutto con il termine “fregature”: una pratica purtroppo in aumento e caratterizzata da un rispetto quasi nullo per le tasche degli acquirenti. In questa serie di uscite diciamo “discutibili” sarei propenso a far rientrare [...]

Ai Brit Awards vince David Bowie

Mercoledì sera mentre mezza Italia sportiva era incollata alla tv per vedere Porto-Juventus, a Londra era andata in scena la quarantesima edizione del Brit Awards, i premi che dal 1977 vengono assegnati ai migliori artisti britannici e mondiali, dalla British Phonografic Industry, cioé l'associazione che raggruppa tutte le case discografiche del Regno Unito. I Brit Awards sono in sintesi l'industria musicale che celebra se stessa...a differenza dei Grammy.Sono [...]

Ai Brit Awards vince David Bowie

Mercoledì sera mentre mezza Italia sportiva era incollata alla tv per vedere Porto-Juventus, a Londra era andata in scena la quarantesima edizione del Brit Awards, i premi che dal 1977 vengono assegnati ai migliori artisti britannici e mondiali, dalla British Phonografic Industry, cioé l'associazione che raggruppa tutte le case discografiche del Regno Unito. I Brit Awards sono in sintesi l'industria musicale che celebra se stessa...a differenza dei Grammy.Sono [...]

Brit Awards 2017, il trionfo postumo di David Bowie: album e artista dell?anno

Brit Awards 2017, il trionfo postumo di David Bowie: album e artista dell?anno

E' David Bowie il trionfatore dell'edizione 2017 dei Brit Awards. Il cantante, morto il 10 gennaio del 2016, ha ricevuto in forma postuma il riconoscimento come miglior artista maschile dell'anno e quello per il miglior album, per "Blackstar", lavoro pubblicato due giorni prima della sua morte. Emeli Sandé è stata incoronata come miglior artista donna, mentre il gruppo The 1975 come miglior band. Serata di gala per la musica britannica. Una serata dal sapore [...]

Brit Awards 2017: trionfa David Bowie

Brit Awards 2017: trionfa David Bowie

David Bowie trionfa ai Brit Awards 2017, ricevendo ben due premi postumi. Il cantante, scomparso il 10 gennaio 2016 a New York, è stato uno dei grandi protagonisti della cerimonia di premiazione che si è tenuta a Londra. Bowie ha trionfato vincendo il premio come Miglior Album dell’Anno con “Blackstar” e come Miglior Solista Maschile. L’annuncio è stato accolto in sala da un lungo applauso, mentre sul palco, per ritirare i premi sono salite due persone [...]

Brit Awards 2017 nel segno di David Bowie, a lui 2 premi postumi

Brit Awards 2017 nel segno di David Bowie, a lui 2 premi postumi

Londra (askanews) - Ai Brit Awards 2017, i premi musicali britannici, David Bowie, scomparso a New York il 10 gennaio 2016, ha ottenuto i riconoscimenti, postumi, come Best British Male Solo Artist e British Album of the Year, grazie al suo ultimo disco, Blackstar. I premi per lui sono stati ritirati dal figlio, Duncan Jones. A Emeli Sande il premio come miglior artista femminile, miglior gruppo inglese, The 1975. Premiati anche Adele, Beyonce, One direction e [...]

BRIT Awards 2017: premi a David Bowie, Emeli Sandé, The 1975, Rag'n'Bone Man, One Direction, Little Mix

Daniel Toshi per RED||CarpetL'evento si è svolto a Londra nella serata di mercoledì 22 febbraio.La 37.a edizione dei BRIT Awards ha decretato che l'album dell'anno è Blackstar di David Bowie, a cui è stato conferito il riconoscimento di Best British Male Solo Artist (con il primo dei citati premi ritirato dal figlio, il regista Duncan Jones). Il corrispondente premio al femminile lo ha ricevuto Emeli Sandé. The 1975 si sono assicurati il Best British Group. [...]

FOTO: David Bowie

Firma di David Bowie

Firma di David Bowie

Il Cane Hill Hospital di Croydon, residenza forzata del fratellastro Terry per 15 anni. Nel 1970 verrà evocato nel brano All the Madmen

Il Cane Hill Hospital di Croydon, residenza forzata del fratellastro Terry per 15 anni. Nel 1970 verrà evocato nel brano All the Madmen

David Bowie nel 1967

David Bowie nel 1967

L'attore e regista Lindsay Kemp. «Da lui ho appreso il linguaggio del corpo», ha dichiarato Bowie, «ho imparato a controllare ogni gesto, a caricare di intensità drammatica ogni movimento, ho imparato insomma a stare su un palco».[6]

L'attore e regista Lindsay Kemp. «Da lui ho appreso il linguaggio del corpo», ha dichiarato Bowie, «ho imparato a controllare ogni gesto, a caricare di intensità drammatica ogni movimento, ho imparato insomma a stare su un palco».[6]

Il 16 luglio 1969 Space Oddity venne usata dalla BBC nei servizi dedicati al lancio dell'Apollo 11

Il 16 luglio 1969 Space Oddity venne usata dalla BBC nei servizi dedicati al lancio dell'Apollo 11

Mick Ronson, uno dei futuri Spiders from Mars. Dopo alcune collaborazioni occasionali, a partire dal 1971 il chitarrista divenne una figura chiave del successo di Bowie.

Mick Ronson, uno dei futuri Spiders from Mars. Dopo alcune collaborazioni occasionali, a partire dal 1971 il chitarrista divenne una figura chiave del successo di Bowie.

Nel settembre 1971, durante il tour promozionale negli Stati Uniti, Bowie incontrò Andy Warhol, a cui dedicò uno dei brani inclusi nell'album Hunky Dory.

Nel settembre 1971, durante il tour promozionale negli Stati Uniti, Bowie incontrò Andy Warhol, a cui dedicò uno dei brani inclusi nell'album Hunky Dory.

"Gimme Danger", in sala il doc di Jim Jarmush sugli Stooges di Iggy Pop

"Gimme Danger", in sala il doc di Jim Jarmush sugli Stooges di Iggy Pop

"Gimme Danger" è il documentario pensato come atto d’amore che Jim Jarmusch ha dedicato al vecchio amico e idolo Iggy Pop e a quella che proprio il regista definisce "la più grande rock band di ogni tempo", gli Stooges. Si snoda tra il racconto e i ricordi dell'Iguana e un collage di materiali per lo più inediti "che voleva essere emozionante, divertente, pop e caotico". Presentato l'anno scorso a Cannes, arriva in sala solo per 2 giorni, il 21 e 22 [...]

L'omaggio dei Grammy a David Bowie

L'omaggio dei Grammy a David Bowie

Tra i momenti di maggior commozione della serata californiana

Le poste britanniche omaggiano David Bowie

Le poste britanniche omaggiano David Bowie

Dopo le emissioni degli anni scorsi dedicate ai Beatles, ai Pink Floyd e ad altri classici della musica rock, il 14 marzo 2017 la Royal Mail prevede l'emissione di una nuova serie di 10 francobolli dedicati a David Bowie. Le vignette riprodurranno le copertine di 6 album dell'artista britannico, affiancati da altri 4 francobolli dedicati ad alcune famose performance live dell'artista. Le 6 copertine riprodotte sono: Hunky Dory (1971) Aladdin Sane (1973) Heroes [...]

Un tuffo nel passato, sulle Tracce di David Bowie a Bari

Un tuffo nel passato, anche per comprendere la società del “presente” e vivere le tendenze e le mode di domani: il tutto ieri sera a Bari. Sulle Tracce di David Bowie.«Con la sua scomparsa è finita un'epoca» ricorda commossa Claudia Attimonelli, molto legata al “Duca Bianco” del rock (Londra 8 Gennaio 1947/ New York 10 Gennaio 2016- Nella Foto).Tra i modi diversi di raccontare la grande musica e rivivere il costume della società Anni '70, la Mediateca [...]

Dalla Royal Mail una serie di francobolli omaggio a David Bowie

Dalla Royal Mail una serie di francobolli omaggio a David Bowie

Roma, 26 gen. (askanews) – David Bowie finisce anche sui francobolli. Ad un anno dalla sua morte la Royal Mail, il servizio postale britannico, ha annunciato una serie di francobolli-tributo dedicati al compianto Bowie. In totale sono dieci: sei sono copertine di album storici: Hunky Dory, Aladdin Sane, Heroes, Let’s Dance, Earthling e Blackstar mentre gli altri quattro sono scatti di David Bowie durante i suoi leggendari tour: quello di Ziggy Stardust del [...]

Sulle Tracce di David Bowie. Esposizione e Proiezioni a Bari

L'Esposizione «Sulle Tracce di David Bowie» con documenti editoriali, articoli e fotografie, tratti dalle riviste musicali italiane (originali) degli Anni ’70, ’80 e ’90 è in calendario a Bari da Giovedì 26 Gennaio (Inaugura ore 17:00) fino a Giovedì 16 Febbraio, a distanza di un anno dalla scomparsa di David Bowie (Nella Foto).Nel corso dell’inaugurazione, dopo il saluto di Mauro Paolo Bruno (Regione Puglia), alle ore 19:00 un coro intonerà il brano [...]

BRIT Awards, gli artisti più nominati per l'edizione 2017 sono Skepta e David Bowie

Daniel Toshi per RED||CarpetPresentato da Michael Bublé, l'evento si svolgerà a Londra tra poco più di un mese.Annunciati i candidati della 37.a edizione dei BRIT Awards. Gli artisti con il maggior numero di citazioni risultano Skepta e David Bowie. Il rapper di origine nigeriana ha accumulato 3 nomination, tra cui quella riguardante la categoria Album of The Year per Konnichiwa. Sono 2 quelle che riguardano l'iconico artista scomparso poco più di un anno fa, [...]

David Bowie, un anno fa moriva la leggenda del pop-rock

David Bowie, un anno fa moriva la leggenda del pop-rock

Il 10 gennaio del 2016, esattamente un anno fa, si spegneva la leggenda del pop-rock, David Bowie. Due giorni prima, l'8, il cantante aveva compiuto 69 anni e pubblicato il suo ultimo lavoro in studio "Blackstar". In occasione di questo triste anniversario, tantissime le commemorazioni in tutto il mondo, tra concerti e documentari televisivi in memoria del grande artista.Un concerto in suo onore, "Celebrating David Bowie", si è già tenuto a Londra, all'O2 Academy [...]

David Bowie: a un anno dalla morte, celebrazioni e nuove canzoni

David Bowie: a un anno dalla morte, celebrazioni e nuove canzoni

Un anno fa, il 10 gennaio 2016, moriva David Bowie. Uno dei più grandi artisti pop ci lasciava dopo una battaglia di 18 mesi contro il cancro e a due giorni dall’uscita dal suo ultimo album, ‘Blackstar’, un vero e proprio testamento musicale, esplicitato ancor più in video drammatici come quello omonimo e ‘Lazarus’. Nato l’8 gennaio 1947, Bowie è stata protagonista per cinquant’anni del panorama musicale internazionale: il suo esordio risale [...]

Un anno senza David Bowie

Un anno senza David Bowie

In questi giorni in Duca Bianco del rock avrebbe compiuto 70 anni.