Diana

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Diana Spencer, Principessa del Galles

La scheda: Diana Spencer, Principessa del Galles

Diana Frances Spencer, conosciuta anche come Lady Diana, Lady D (in Italia) e come Lady Di (nel Regno Unito) (Sandringham, 1º luglio 1961 – Parigi, 31 agosto 1997), è stata dal 1981 al 1996 consorte di Carlo, principe di Galles, erede al trono del Regno Unito.
Dopo il divorzio dal coniuge, mantenne il titolo di Principessa di Galles, ma senza il trattamento di Altezza Reale, rimanendo membro ufficiale della famiglia reale come madre del futuro erede al trono, fatto verificatosi per la prima volta nella storia della famiglia reale britannica.


Meghan Markle, la sorella furiosa con il principe Harry: «Diana si vergognerebbe»

Meghan Markle, la sorella furiosa con il principe Harry: «Diana si vergognerebbe»

Continuano ad arrivare nefandezze alla volta del Principe Harry e di Meghan Markle da parte della sorella Samantha che su Twitter non ha praticamente mai smesso di sparare a zero sulla coppia di neo-sposi. “Il principe Harry è un pappamolle per permettere alla 'Duchessa di Nonsense' di maltrattare tutti quelli che le sono stati vicini” ha cinguettato la donna affetta da sclerosi. Poi ha preso di mira Meghan e le maniere british assunte da quando entrata a [...]

ISIDE SVELATA - La Fonte, l'Acqua e la Luna - LADY DIANA - Antonio Bigliardi

Noi vogliamo cominciare un’era nuova in cui l’uomo sarà istruito sulle cose più essenziali, per permettergli di realizzare la vera felicità.   Romolo Mantovani   Iside svelata La Fonte, l’Acqua e la Luna   di Antonio Bigliardi   Prima edizione 2006 © Natura, Amore e Vita Antonio Bigliardi digilander.libero.it/antoniobigliardi   L’amor mio abbraccia tutta l’umanità.   … la Vergine si levò verso il cielo, aprì le braccia e il suo manto, che [...]

EVENTI: Diana Spencer, Principessa del Galles

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1977 lasciò l'istituto e frequentò per tre mesi l'Institut Alpin Videmanette, una scuola di buone maniere a Rougemont, in Svizzera, dove alle studentesse venivano impartite lezioni di etichetta e venivano fatte svolgere attività sociali quali gastronomia e galateo.

Nel 1977, ancora giovanissima, durante una battuta di caccia Diana conobbe Carlo, che allora frequentava sua sorella maggiore, Lady Sarah.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1999 il Time ha inserito il nome di Diana tra le 100 persone più importanti del XX secolo.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1998, alla Camera dei comuni, il ministro degli esteri Robin Cook ha reso omaggio al lavoro di Diana nell'abolire le mine antiuomo:.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 1991, accompagnati dai figli, Carlo e Diana si imbarcarono per una visita ufficiale in Canada, dove presentarono una copia del decreto reale della Regina Vittoria alla Queen's University, durante i festeggiamenti per il 150º anniversario della sua fondazione.

Dal 1991 al 1996 fu rappresentante di Headway, un'associazione per il supporto alle vittime di danni cerebrali, oltre che madrina del Museo di storia naturale di Londra e presidente della Royal Academy of Music.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 2002, la principessa di Galles si è invece classificata al 3º posto nel sondaggio della BBC sui 100 britannici più importanti, scalzando la Regina e altri monarchi inglesi.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1992 fece un breve viaggio in Egitto, dove visitò le scuole e i centri per bambini disabili al Cairo.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Nel 1973, Lord Althorp cominciò una relazione con Raine, contessa di Dartmouth, l'unica figlia femmina di Alexander McCorquodale e Barbara Cartland.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Il 31 agosto 1997 Diana, a 36 anni un mese e 29 giorni, rimane vittima di un incidente automobilistico sotto il tunnel del Pont de l'Alma a Parigi, insieme al suo compagno Dodi Al-Fayed, quando la loro Mercedes, guidata dall'autista Henri Paul, si infrange contro il tredicesimo pilastro della galleria.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Nel 2007, con il libro Lady Diana Chronicles, Tina Brown ha scritto una biografia di Diana descrivendola come "inquieta ed esigente ossessionata dalla sua immagine pubblica" oltre che "dispettosa, manipolativa e nevrotica.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Dal 2010 il gioiello è al dito della duchessa di Cambridge, moglie del primogenito di Diana, il principe William.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1988, i principi di Galles si recarono nuovamente in Australia per le celebrazioni del bicentenario.

Nel 1988 divenne madrina della sezione giovani della British Red Cross, estendendo il suo coinvolgimento alle stesse organizzazioni in Australia e Canada.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1968, dopo aver frequentato la scuola pubblica, Diana venne iscritta al collegio Riddlesworth Hall.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Nel 1982, Diana accompagnò il marito nei Paesi Bassi, e l'anno successivo in Australia e Nuova Zelanda, insieme al piccolo William, dove incontrarono le popolazioni native dell'isola, i Māori, che resero omaggio alla coppia con una tradizionale gita in barca e doni che rappresentavano la loro civiltà.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Il 24 febbraio 1981 Buckingham Palace annunciò ufficialmente il loro fidanzamento.

Il 5 novembre 1981 venne ufficialmente annunciato che la principessa di Galles era in attesa del primo figlio.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Dal 1984 al 1996 appoggiò l'associazione di carità Barnardo's, fondata dal dott.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Nel 1986, Diana e il principe di Galles si imbarcarono per un viaggio attraverso il Giappone, l'Indonesia, la Spagna e il Canada.

Kate Middleton, perché è la vera erede di Lady Diana

Kate Middleton, perché è la vera erede di Lady Diana

Kate Middleton potrebbe assumere il titolo di Principessa del Galles, che fu di Lady Diana, quando Carlo diventerà Re d'Inghilterra, presumibilmente alla morte di Elisabetta II. Kate, che è appena diventata mamma per la terza volta, dunque sarebbe la vera erede di Diana (con buona pace di Meghan Markle), non solo nell'eleganza, non solo perché ha sposato William, figlio di Diana e futuro Sovrano inglese. Il suo legame con la Principessa triste potrebbe [...]

Lady Diana, vita di una principessa

Lady Diana, vita di una principessa

Kate Middleton, Meghan Markle, Lady Diana: i loro stilisti preferiti

Kate Middleton, Meghan Markle, Lady Diana: i loro stilisti preferiti

Kate Middleton, Meghan Markle, Lady Diana: gli stilisti che le hanno rese icone

Kate Middleton, Meghan Markle, Lady Diana: gli stilisti che le hanno rese icone

La prima vera icona di stile della Famiglia Reale fu Lady Diana e ora le sue nuore Kate Middleton e Meghan Markle stanno seguendo le sue impronte. Oggi come allora, ogni volta che si presentano a qualche evento, il loro outfit va letteralmente a ruba. Le tre donne hanno contribuito al successo di numerosi marchi di moda, a volte sconosciuti. Anche se in realtà sono le grandi maison che ne hanno definito stile e personalità, trasformandole in principesse. Il [...]

Chiude un'istituzione di Bologna: il Diana

Chiude un'istituzione di Bologna: il Diana

Il ristorante Diana, istituzione bolognese, chiude e si trasforma.

Meghan Markle alle nozze della nipote di Lady Diana. Il look da 4.500 euro delude

Meghan Markle alle nozze della nipote di Lady Diana. Il look da 4.500 euro delude

Harry e Meghan Markle di nuovo a nozze ma questa volta come invitati del matrimonio di Celia McCorquodale, nipote di Lady D. Celia infatti è la figlia di Sarah Spencer, sorella di Diana. Una giornata di festa tra sorrisi e tenerezze. La sposa è raggiante e indossa la stessa tiara portata dalla zia il giorno in cui ha detto sì a Carlo. Ma il look di Meghan è una grandissima delusione. La Duchessa del Sussex indossa un maxi abito bianco a fiori azzurri, [...]

Meghan Markle al matrimonio della nipote di Lady Diana

Meghan Markle al matrimonio della nipote di Lady Diana

Harry come Lady Diana: sa ascoltare le persone. E Meghan Markle?

Harry come Lady Diana: sa ascoltare le persone. E Meghan Markle?

L'eredità di mamma Diana per Harry e l'amore per Meghan Markle: Elton John svela alcuni retroscena nella vita privata del secondogenito di Lady D. Il cantante, come è noto, era un grande amico e confidente della Principessa, tanto che il legame che aveva con lei è continuato anche con i suoi figli. In particolare con Harry, che assomiglia molto a sua madre e ha ereditato da lei la voglia di rendere migliore il mondo, sposando cause molto importanti. "Harry ha [...]

FOTO: Diana Spencer, Principessa del Galles

Lady_Diana_Spencer

Lady_Diana_Spencer

Principessa_Diana

Principessa_Diana

Diana_Spencer

Diana_Spencer

Lady_D

Lady_D

Diana,_Principessa_del_Galles

Diana,_Principessa_del_Galles

Diana_Frances_Mountbatten-Windsor_Spencer

Diana_Frances_Mountbatten-Windsor_Spencer

Principessa_Diana_del_Galles

Principessa_Diana_del_Galles

Beata Diana degli Andalò

Beata Diana degli Andalò

  Beata Diana degli Andalò Nome: Beata Diana degli Andalò Titolo: Vergine Ricorrenza: 10 giugno Nacque a Bologna nel 1200, Diana favorì l'insediamento dei Domenicani a Bologna. Ebbe con San Domenico di Guzman, che persuase a fondare anche un monastero femminile nella sua città; tuttavia, il desiderio espresso da Diana potè essere realizzato solo dal successore di San Domenico. Diana, che avevo avuto una esperienza infelice come monaca tra le [...]

Il significato del nome Diana #nomexnome

Il significato del nome Diana #nomexnome

Diana la cortese

Buon compleanno Diana

✿BUON COMPLEANNO DIANA ✿

✿BUON COMPLEANNO DIANA ✿

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Ha seriamente rischiato di rubare la scena alla sposa, Kitty Spencer, invitata tra le più ammirate al royal wedding del Principe Harry e Meghan Markle. Ventisette anni, di professione modella, laureata e con un Master in Economia, la nipote di Lady Diana è stata definita una delle ragazze più belle del Paese. Richiestissima da stilisti di tutto il mondo, ha sfilato per Dolce&Gabbana e ha calcato anche le passerelle della Milano Fashion Week. La giovane Spencer [...]

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Ha seriamente rischiato di rubare la scena alla sposa, Kitty Spencer, invitata tra le più ammirate al royal wedding del Principe Harry e Meghan Markle. Ventisette anni, di professione modella, laureata e con un Master in Economia, la nipote di Lady Diana è stata definita una delle ragazze più belle del Paese. Richiestissima da stilisti di tutto il mondo, ha sfilato per Dolce&Gabbana e ha calcato anche le passerelle della Milano Fashion Week. La giovane Spencer [...]

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Ha seriamente rischiato di rubare la scena alla sposa, Kitty Spencer, invitata tra le più ammirate al royal wedding del Principe Harry e Meghan Markle. Ventisette anni, di professione modella, laureata e con un Master in Economia, la nipote di Lady Diana è stata definita una delle ragazze più belle del Paese. Richiestissima da stilisti di tutto il mondo, ha sfilato per Dolce&Gabbana e ha calcato anche le passerelle della Milano Fashion Week. La giovane Spencer [...]

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Chi è Kitty Spencer? La nipote di Lady Diana ha incantato tutti al royal wedding

Ha seriamente rischiato di rubare la scena alla sposa, Kitty Spencer, invitata tra le più ammirate al royal wedding del Principe Harry e Meghan Markle. Ventisette anni, di professione modella, laureata e con un Master in Economia, la nipote di Lady Diana è stata definita una delle ragazze più belle del Paese. Richiestissima da stilisti di tutto il mondo, ha sfilato per Dolce&Gabbana e ha calcato anche le passerelle della Milano Fashion Week. La giovane Spencer [...]

Chi è Kitty Spencer, la nipote di Lady Diana

Chi è Kitty Spencer, la nipote di Lady Diana

Bionda, elegante e bellissima, Kitty Spencer è la nipote di Lady Diana, influencer e it-girl di professione, si è fatta notare al Royal Wedding. Dopo la morte della Principessa Diana, Harry e William hanno mantenuto ottimi rapporti con la famiglia della madre, per questo sono particolarmente legati a Kitty e a Louis, figli di Charles, l'amatissimo fratello di Lady D. Quest'ultimo è piuttosto riservato e lontano dai gossip, a [...]

Matrimonio Harry e Meghan Markle: Lady Diana sempre con loro

Matrimonio Harry e Meghan Markle: Lady Diana sempre con loro

Lady Diana in qualche modo è stata presente al matrimonio del figlio Harry con Meghan Markle. Il nuovo Duca del Sussex ha voluto con sé la madre in un giorno così importante. Le sue nozze sono costellate di omaggi commoventi e dettagli che ricordano la Principessa scomparsa tragicamente 20 anni fa. A cominciare dallo scranno vuoto nella cappella di St. George, proprio alle spalle di Harry e accanto al Principe Carlo. Ufficialmente il posto è rimasto libero [...]