Scopri tutto su Donald Trump

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Donald Trump

La scheda: Donald Trump

Donald John Trump (pronuncia americana: , New York, 14 giugno 1946) è un imprenditore, politico e personaggio televisivo statunitense, 45º presidente degli Stati Uniti d'America dal 20 gennaio 2017.
È figlio di Fred Trump, un facoltoso investitore immobiliare di New York, da cui è stato fortemente influenzato nel proposito di intraprendere una carriera nel medesimo settore. Ha frequentato la Wharton School of the University of Pennsylvania, lavorando allo stesso tempo nell'azienda paterna, la Elizabeth Trump & Son, di cui divenne socio dopo essersi laureato come baccelliere in economia nel 1968, tre anni più tardi rilevò in prima persona la gestione della compagnia, ribattezzandola Trump Organization. Durante la sua carriera imprenditoriale ha fatto costruire torri di uffici e grattacieli (tra cui la Trump Tower), numerosi hotel e casinò, oltre a diversi campi da golf e altro ancora in tutto il mondo, come la Trump International Hotel and Tower e la Trump Model Management.
Le sue strategie aggressive di gestione del marchio, il suo stile di vita e i suoi modi diretti hanno contribuito a renderlo un personaggio celebre, status sociale accresciuto anche da camei in film e serie televisive, apparizioni in diversi concorsi di bellezza come Miss Universo, Miss Teen USA e Miss USA (di cui è stato proprietario dal 1996 al 2015), così come dalla popolarità del programma televisivo The Apprentice, da lui stesso prodotto e condotto fra il 2004 e il 2015. Con un patrimonio stimato in 4,1 miliardi di dollari, è inoltre annoverato alla 324ª posizione nella lista delle persone più ricche del mondo stilata da Forbes nel 2016.
Dopo aver concorso senza successo alle primarie del Partito Riformista per le elezioni presidenziali del 2000, aderì dapprima al Partito Democratico e poi al Partito Repubblicano. Nel 2016 ha preso parte alle primarie repubblicane in previsione delle elezioni presidenziali del medesimo anno, ottenendo il maggior numero di delegati e diventando quindi il candidato del partito. Trump ha impostato la sua campagna elettorale su posizioni populiste, liberalconservatrici e isolazioniste. Smentendo gran parte delle previsioni della vigilia, ha vinto le elezioni presidenziali dell'8 novembre 2016, prevalendo sulla candidata del Partito Democratico Hillary Clinton e conseguendo la maggioranza del collegio elettorale che il 19 dicembre 2016 lo ha nominato formalmente nuovo capo di Stato.
Il 20 gennaio 2017, alla scadenza del secondo mandato di Barack Obama, si è insediato alla Casa Bianca come 45º presidente degli Stati Uniti d'America. Nel 2016 Forbes lo ha indicato come seconda persona più potente al mondo, mentre il settimanale statunitense TIME lo ha prescelto quale «persona dell'anno».



Donald Trump:
45º Presidente degli Stati Uniti d'America:
In carica:
Inizio mandato: 20 gennaio 2017
Vice presidente: Mike Pence
Predecessore: Barack Obama
Dati generali:
Partito politico: Repubblicano (1987–1999, 2009–2011, dal 2012) Precedenti: Indipendente (2011–2012) Democratico (1964–1987, 2001–2009) Riformista (1999–2001)
Tendenza politica: Conservatorismo liberale Populismo di destra Isolazionismo
Titolo di studio: Baccelliere in economia[1]
Università: Wharton School of the University of Pennsylvania
Professione: Imprenditore, politico e personaggio televisivo
Firma:

Borsa Milano, infrastrutture e costruzioni sotto pressione su effetto Trump

Borsa Milano, infrastrutture e costruzioni sotto pressione su effetto Trump

(Teleborsa) - Giornata difficile oggi in Borsa per i titoli delle infrastrutture e delle costruzioni, che viaggiano in rosso, allineandosi al pessimo andamento del comparto in Europa e in USA.  Il settore sconta soprattutto la possibilità di una battuta d'arresto dei grandi lavori in USA, dopo che il Presidente americano Donald Trump ha annunciato ieri che non andrà avanti con la creazione della task force per le infrastrutture. In generale, vi sono seri dubbi [...]

La Corporate America si schiera contro Donald Trump

La Corporate America si schiera contro Donald Trump

(Teleborsa) - La Corporate America si schiera contro Donald Trump A far scattare la miccia della raffica di dimissioni di CEO che, per protesta, hanno lasciato o minacciano di lasciare i forum economici della Casa Bianca, la riluttanza del Presidente a condannare gli episodi si Charlottesville. Nella città della Virginia si sono vissute ore di caos, dopo la doppia manifestazione che ha visto scendere in piazza un gruppo di estrema destra dichiaratamente [...]

EVENTI: Donald Trump

Nel 2000 i mezzi di comunicazione di massa statunitensi ipotizzarono una possibile candidatura di Trump alla presidenza degli Stati Uniti per il Partito della Riforma (che nella tornata elettorale precedente aveva candidato il miliardario texano Ross Perot, già candidato indipendente nel 1992) alle presidenziali del 2000: invece la candidatura del partito andò a Pat Buchanan (in corsa con Ezola Foster come suo vice).

Nel 2000 Trump venne accusato di lobbying per il rifiuto del governo di proporre casinò in concorrenza col suo e dovette pagare una multa di duecentocinquantamila dollari.

Nel 1999 Trump passò al Partito Riformista per tre anni, ma lasciò il partito nel 2001 per scontri con David Duke, Pat Buchanan, Lenora Fulani e col partito.

Nel 1999, Trump spiegò a Larry King Live che "crede nell'assistenza sanitaria universale".

Nel 1972 la Trump Organization vendette Swifton Village per 6,75 milioni di dollari.

Dal 1973 Trump divenne presidente della Trump Organization, che gestiva quattordicimila appartamenti tra Brooklyn, Queens e Staten Island.

Nel 2009 la fondazione ha raggruppato 926.

Il 16 dicembre 2009 Trump ha commentato dal suo popolare blog personale l'avvenuta condanna in primo grado della cittadina statunitense Amanda Knox a ventisei anni di reclusione per il diretto coinvolgimento nel brutale omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher a Perugia.

Nel 2009 Trump venne citato in giudizio dagli investitori dell'oggi chiuso Trump Ocean Resort Baja Mexico, Trump disse di essere stato un mero portavoce nella faccenda e la causa venne fissata per una cifra simbolica.

Nel 1971 divenne presidente della compagnia e uno dei suoi primi atti fu di rinominare la compagnia in The Trump Organization.

Dal 2004 Trump si è reso noto al grande pubblico televisivo americano e internazionale, anche per il successo del suo reality show televisivo The Apprentice (da cui è stato ricavato lo spin-off The Celebrity Apprentice): la versione statunitense è trasmessa in Italia dai canali Sky e nel 2012 ha avuto una sua versione italiana trasmessa da Cielo e Sky Uno, dove il capo era Flavio Briatore e nella quale Trump è apparso nelle pubblicità e all'ultima puntata della seconda edizione.

Nel 2004 Trump trasse in giudizio il suo ex partner in affari Richard Fields per false dichiarazioni di partenariato con Trump, ma Fields controbatté e la causa venne archiviata.

Nel 2004 la Trump Organization concesse il marchio Trump a un hotel a Fort Lauderdale previsto in apertura per il 2007, ma i ritardi nella costruzione portarono Trump a ritirare il suo nome dal contratto nel 2009 dopo la definizione del progetto, fatto che spinse gli investitori a citarlo in giudizio, ma Trump venne citato soprattutto in quanto egli aveva compartecipato nella pubblicità col proprio nome.

Nel 1993 Trump trasse in giudizio il suo socio in affari Jay Pritzker per aver calcolato male delle tasse, ma il tutto venne archiviato.

Nel febbraio del 1992 Mike Tyson venne condannato dallo stato dell'Indiana per aver stuprato una diciottenne partecipante a un concorso di bellezza.

Nel 1991 apparve tra il pubblico a WrestleMania VII e venne intervistato da Jesse Ventura a bordo ring durante WrestleMania XX nel marzo 2004.

Nel 1991 un'analisi di settore predisse l'imminente fallimento del Trump Taj Mahal, l'analista venne tratto in giudizio da Trump, il quale riteneva che egli avesse avuto un ruolo determinante per il crollo dei suoi affari in quella struttura, ma la questione venne alla fine risolta fuori dalle aule del tribunale.

Nel 1991 il padre di Trump, Fred, fece un prestito illegale al Trump's Castle per aiutare la struttura a sostenere un mutuo e il locale casinò venne multato di trentamila dollari, ma tale penalità non andò a intaccare Trump stesso.

Nel 2001 Trump completò la Trump World Tower, un grattacielo residenziale di settantadue piani nel quartiere delle Nazioni Unite.

Dal 2001 al 2008 si dimostrò favorevole ai democratici, tuttavia nel 2008 appoggiò il repubblicano John McCain alla carica di presidente tesserandosi tra i repubblicani nel 2009.

Nel 1997 Trump e il rivale proprietario di un casinò di Atlantic City, Stephen Wynn, iniziarono una controversia legale, ma anche questo caso venne archiviato.

Dal 1996 al 2015 Trump fu socio di concorsi di bellezza di rilievo negli Stati Uniti come Miss Universo, Miss USA e Miss Teen USA.

Nel 2006 Trump comprò la Menie Estate a Balmedie, Aberdeenshire, in Scozia, impiantandovi un campo di golf contro il volere dei residenti locali su un'area designata come Sito di Speciale Interesse Scientifico.

Nel 2006 la vincitrice di Miss USA Tara Conner venne trovata positiva alla cocaina, ma Trump decise di lasciarle la corona e il titolo, intenzionato a concederle una seconda opportunità.

Nel 2005 l'operazione venne notificata alle autorità dello Stato di New York per il fatto che la compagnia utilizzasse la parola "università" che poteva apparire fuorviante.

Il 4 ottobre 2010 Trump dichiarò ad American Morning (trasmissione televisiva mattutina di successo della CNN) che egli stava seriamente considerando la possibilità di candidarsi per la Casa Bianca nel 2012 per i repubblicani.

Nel 2011 la rivista Forbes coi suoi esperti di finanzia ha stimato il valore del marchio Trump in duecento milioni di dollari, anche se lo stesso Trump ha ribadito che questo valore è stato di molto ridotto e in realtà sarebbe tre miliardi di dollari.

Il 10 febbraio 2011 Trump ha tenuto un discorso presso la Conservative Political Action Conference in cui ha espresso le proprie posizioni politiche e si è principalmente dichiarato come:.

Il 16 maggio 2011 Trump ha annunciato che non si sarebbe candidato per la candidatura repubblicana nelle elezioni americane del 2012, "non essendo pronto a lasciare il settore privato", mentre pare che la decisione sia stata presa a seguito di un clamoroso flop nei sondaggi: il 71% dei cittadini statunitensi ritennero Trump "inadeguato come presidente".

Nel 1988 Trump pagò settecentocinquantamila dollari per risolvere le sanzioni civili in una causa antitrust derivanti da acquisti di azioni.

Dal 1987 si schierò coi repubblicani.

Nel 1989 e nel 1990 Trump concesse il suo nome al Tour de Trump, una corsa ciclistica a tappe organizzata negli Stati Uniti per assonanza al Tour de France o al Giro d'Italia, tra le più famose competizioni ciclistiche europee.

Il 26 giugno 2017 la Corte Suprema ha consentito l'esecuzione parziale dell'ordine esecutivo e ha previsto un'audizione completa per l'ottobre 2017.

Il 22 maggio 2017 Trump è stato il primo presidente Usa a visitare il Muro occidentale a Gerusalemme, durante il suo primo viaggio estero, visitando Israele, Italia, il Vaticano e Belgio.

Nel 2016 ha preso parte alle primarie repubblicane in previsione delle elezioni presidenziali del medesimo anno, ottenendo il maggior numero di delegati e diventando quindi il candidato del partito.

Nel 2016 Forbes lo ha indicato come seconda persona più potente al mondo, mentre il settimanale statunitense TIME lo ha prescelto quale «persona dell'anno».

Nel 2016 Forbes ha stimato il patrimonio netto di Trump in 3,7 miliardi di dollari, mentre Bloomberg lo ha stimato in tre miliardi.

Il 7 giugno 2016 Trump ha precisato che le critiche al giudice sono state "fraintese" e che egli ha messo in discussione l'imparzialità di Curiel non solo sul principio dell'etnicità, ma anche sul modo di condurre il giudizio sul caso.

Nel 2016 il Washington Post ha iniziato a riportare come i soldi della fondazione sarebbero potuti provenire da potenziali violazioni legali ed etiche come l'autofinanziamento e l'evasione fiscale.

Nel 2016, Trump avrebbe sostenuto di inviare alla regione.

Nel 2016 il partito dei democratici ha citato in giudizio Trump accusandolo di intimidire i votanti.

Nel 1981 Trump acquistò e rinnovò la struttura che sarebbe poi divenuta il Trump Plaza, sulla Third Avenue, a New York.

Il 25 febbraio 2013 il sito ufficiale della WWE ha ufficializzato l'ingresso di Trump nella WWE Hall of Fame.

Nel 2013 lo Stato di New York iniziò una causa civile da quaranta milioni di dollari, ritenendo che la Trump University avesse defraudato i consumatori, la causa è tuttora in fase di discussione.

Nel 1983 Fred Trump dichiarò in un'intervista che Donald "era una piccola peste da bambino".

Nel 1983 Trump completò lo sviluppo della Trump Tower, un grattacielo di cinquantotto piani a Midtown Manhattan: il progetto portò a delle negoziazioni con la Bonwit Teller per la costruzione, per il terreno necessario e per lo spazio aereo sopra la struttura, ma questi negoziati risultarono completati già dal 1978 e il New York Times scrisse che "il signor Trump è stato abile nell'ottenere il luogo Questo testimonia la persistenza e le sue abilità di negoziatore".

Nel 1983 la squadra New Jersey Generals di Trump divenne membro della United States Football League (USFL).

Nel 1966 venne ritenuto idoneo al Servizio Militare dopo aver passato la Visita Medica di Leva, che lo qualifico` nel grado "1A" dei "perfettamente abili", tanto che nell'estate del 1968 venne iscritto nel Contingente di coscrizione, ma dopo le vacanze, nell' ottobre di quel caldo 1968, riusci` misteriosamente ad ottenere una revisione del parere medico che lo declasso` tra i rivedibili sino al superamento del periodo di coscrivibilità.

Nel 2012 Trump vinse la causa da cinque milioni di dollari contro un contestatore che aveva dichiarato che il concorso era truccato.

Nel 2012, ha affermato che il riscaldamento globale è stato un falso inventato dai cinesi, ma in seguito ha detto che stava scherzando.

Nel 2015 ha dichiarato al suo biografo che la NYMA gli diede "ben più di un semplice allenamento militare come conferisce a tanti ragazzi che si buttano nell'esercito".

Nel giugno del 2015 Business Insider ha pubblicato il resoconto finanziario di Trump al giugno 2014, sottolineando come tre miliardi del suo patrimonio derivano proprio dalla propria immagine e dalla sua commercializzazione.

Nel 2015 la NBC e la Univision decisero di porre fine alle loro relazioni con l'organizzazione di Miss Universo dopo le controverse dichiarazioni di Trump durante la campagna elettorale presidenziale sugli immigrati clandestini messicani.

L'11 settembre 2015 Trump annunciò di essere rimasto il solo proprietario del concorso di Miss Universo avendo acquisito la parte della NBC, Poco dopo vendette i propri diritti sul concorso alle compagnie WME/IMG.

Il 16 giugno 2015 Trump ha annunciato formalmente la propria candidatura alle presidenziali del 2016 con un evento a New York nella sua Trump Tower, venendo introdotto dalla figlia Ivanka: ha attaccato il presidente Obama, il pericolo crescente rappresentato dal terrorismo islamico e la forza economica della Cina, affermando che gli Stati Uniti hanno bisogno di un vero leader per ritornare grande (Make America Great Again è appunto il motto della sua campagna elettorale).

Nel 2015 Trump disse che il governo scozzese aveva impropriamente approvato un progetto nei pressi del proprio stabilimento golfistico e pertanto un hotel a esso annesso era stato rigettato dalla Corte suprema del Regno Unito, portando così a una battaglia legale.

Nel luglio del 2015 Trump ha citato in giudizio l'ex Miss Pennsylvania Sheena Monnin dopo che questa aveva pubblicamente sostenuto che il concorso di Miss USA 2012 era stato truccato.

Nel 1985 Trump decise di acquistare la residenza di Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida per cinque milioni di dollari più altri tre milioni per il mobilio interno.

Nel 1985 Trump venne accusato di aver forzato dei propri affittuari per permettergli delle demolizioni di stabili e nuove costruzioni più fruttuose.

Venezuela, Maduro pronto a incontrare il presidente Usa Trump

Venezuela, Maduro pronto a incontrare il presidente Usa Trump

Caracas (askanews) - Primi segni di aperture diplomatiche nella crisi venezuelana. Il presidente Nicolas Maduro, di fronte alla nuova assemblea costituente, leale al regime ed eletta il mese scorso, ha dichiarato di volere un colloquio personale con il presidente statunitense Donald Trump, che ha imposto sanzioni contro di lui per avere minato la democrazia in Venezuela, possibilmente il 20 settembre prossimo a New York, quando entrambi saranno presenti alla [...]

La casa d'infanzia di Trump finisce in affitto su Airbnb

La casa d'infanzia di Trump finisce in affitto su Airbnb

Fonte: Twitter Sognate di passare una notte nella casa d'infanzia di Donald Trump? Per farlo basta accedere ad Airbnb. Fra i vari annunci del sito infatti c'è anche quello relativo alla villetta di New York in cui Trump ha vissuto sino a quando aveva quattro anni, insieme alla sua famiglia. La casa è situata all’85-15 di Wareham Place, nel Queens, e può ospitare sino a 20 persone per [...]

Cisgiordania, due graffiti contro Trump sul muro di separazione

Cisgiordania, due graffiti contro Trump sul muro di separazione

Betlemme, Cisgiordania (askanews) - L'attrazione fatale del presidente statunitense Donald Trump per i muri è diventata una fonte d'ispirazione per due nuovi graffiti che cercano di esorcizzare la controversa barriera di separazione tra israeliani e palestinesi. Nel tratto della città di Betlemme, in Cisgiordania, si scorge un Trump aerografato baciare voluttuosamente il muro in un'appassionata corrispondenza di amorosi sensi mentre nel secondo murale si vede il [...]

"La casa bianca è una catapecchia!", parola di Donald Trump

"La casa bianca è una catapecchia!", parola di Donald Trump

Donald Trump il presindente degli Stati Uniti ha definito la Casa bianca "una vera e propria catapecchia", per questo motivo lui passa più tempo fuori da Washington, A rivelarlo sarebbe stato lo stesso leader americano ai membri del suo golf club in New Jersey. Come riporta il golf magazine, Trump stava chiacchierando con alcuni dei membri del golf club, si è giustificato. e ha spiegato le sue frequenti visite a Bedminster da quando è diventato presidente, [...]

Trump senza freni, Scaramucci è out

Trump senza freni, Scaramucci è out

Donald Trump firma le sanzioni alla Russia e caccia un altro fedelissimo.

Gli avatar di Donald Trump al centro di una nuova serie d'animazione dominata dalla satira

JCR per RED||CarpetE non mancheranno le repliche di famigliari e confidenti del presidente statunitenseStephen Colbert, comico e conduttore televisivo che dal 2015 su CBS guida The Late Show with Stephen Colbert (dopo l'uscita dallo spettacolo di David Letterman), è il produttore esecutivo di una nuova serie d'animazione ispirata a Donald Trump. Al momento priva di titolo, la stagione inaugurale sarà costituita da 10 episodi.Si focalizzerà sugli avatar a due [...]

Donald Trump diventa un cartone animato

Donald Trump diventa un cartone animato

 Il conduttore televisivo americano Steven Colbert ha ideato il primo cartone animato riguardante la vita pubblica e privata, tra avventure e disavventure, del presidente USA Donald Trump.Il conduttore televisivo Stephen Colbert ha ideato la prima serie di cartone animato dedicata interamente alla figura dell’attuale presidente USA Donald Trump – ma che riguarderà anche gli intrighi professionali e le complicate relazioni tra i componenti della sua grande [...]

Usa, Scaramucci è il nuovo direttore della comunicazione di Trump

Usa, Scaramucci è il nuovo direttore della comunicazione di Trump

New York (askanews) - La notizia ora è ufficiale: il presidente statunitense, Donald Trump, ha scelto Anthony Scaramucci, finanziere di Wall Street, come direttore della comunicazione. L'incarico era vacante dalle dimissioni di Mike Dubke, presentate a maggio, e il ruolo da allora è stato ricoperto ad interim da Sean Spicer, portavoce della Casa Bianca. Una scelta che proprio non è piaciuta allo stesso Spicer che si è dimesso immediatamente dal suo ruolo. [...]

FOTO: Donald Trump

Trump all'età di diciotto anni presso la New York Military Academy il 30 giugno 1964

Trump all'età di diciotto anni presso la New York Military Academy il 30 giugno 1964

La Trump Tower sulla Fifth Avenue a Midtown Manhattan

La Trump Tower sulla Fifth Avenue a Midtown Manhattan

Wollman Rink a Central Park

Wollman Rink a Central Park

Trump Taj Mahal, al numero 1000 di Boardwalk ad Atlantic City, New Jersey

Trump Taj Mahal, al numero 1000 di Boardwalk ad Atlantic City, New Jersey

Il Boeing 757 di Trump, soprannominato

Il Boeing 757 di Trump, soprannominato "Trump Force One" durante la campagna presidenziale del 2016[97][98]

Il Trump Hotel Las Vegas, le cui finestre esterne sono dorate con un finissimo strato trasparente di oro a ventiquattro carati[103]

Il Trump Hotel Las Vegas, le cui finestre esterne sono dorate con un finissimo strato trasparente di oro a ventiquattro carati[103]

Trump a una partita di baseball nel 2009

Trump a una partita di baseball nel 2009

G20, Casa Bianca ammette: c'è stato secondo incontro Putin-Trump

G20, Casa Bianca ammette: c'è stato secondo incontro Putin-Trump

Washington (askanews) - Al G20 c'è stato un secondo incontro fra il presidente statunitense Donald Trump e il suo omologo russo Vladimir Putin. Un faccia a faccia non ufficiale e fin qui rimasto segreto. La notizia è stata prima diffusa dai media americani e poi confermata dalla Casa BIanca che, nel pieno delle indagini sui contatti fra la famiglia Trump e i russi durante la campagna elettorale, minimizza: è stata "una breve conversazione alla fine della cena" [...]

Bocciata la riforma sanitaria di Trump

Bocciata la riforma sanitaria di Trump

Nuove difficoltà per Donald Trump.

Alan Friedman: Donald Trump come Nixon ma vi spiego perché l'impeachment non scatterà prima del 2018

Alan Friedman: Donald Trump come Nixon ma vi spiego perché l'impeachment non scatterà prima del 2018

Alan Friedman: Donald Trump come Nixon ma vi spiego perché l'impeachment non scatterà prima del 2018 Per il noto giornalista americano le probabilità che il presidente finisca il mandato sono inferiori al 50% di Michael Pontrelli   -   Twitter: @micpontrelli Giornate difficilissime per Donald Trump. Dopo le rivelazioni di James Comey, capo del FBI fino alla scorsa settimana e licenziato in tronco dal presidente, sulle pressioni ricevute per [...]

Il presidente Usa Donald Trump è arrivato a Parigi con Melania

Il presidente Usa Donald Trump è arrivato a Parigi con Melania

Parigi (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è atterrato a Parigi per incontrare il suo omologo Emmanuel Macron e partecipare alla tradizionale parata militare francese del 14 luglio. Con lui la moglie, Melania. Trump dedicherà la sua mattinata al personale civile e militare americano, prima di iniziare la parte diplomatica e commemorativa della sua visita.

Il figlio di Trump incontrò legale russa per dossier su Clinton

Il figlio di Trump incontrò legale russa per dossier su Clinton

Milano (askanews) - Donald Trump Junior, figlio maggiore del presidente degli Stati Uniti incontrò Natalia Veselnitskaya, una avvocatessa russa legata al Cremlino durante la campagna presidenziale del padre perchè gli erano state promesse informazioni compromettenti su Hillary Clinton. A rivelare il retroscena che per la prima volta coinvolge direttamente un membro della famiglia Trump nel Russia Gate è stato il New York Times, secondo cui l'incontro sarebbe [...]

G20 di Amburgo deludente. Solo Trump soddisfatto per il "faccia a faccia" con Putin

G20 di Amburgo deludente. Solo Trump soddisfatto per il "faccia a faccia" con Putin

(Teleborsa) - Un G20 in sostanza deludente, questo di Amburgo, all'insegna del compromesso. Intesa tra i partecipanti sul "libero commercio" e contro il "protezionismo", con riconosciuti i "legittimi strumenti di diritto di difesa". Buio, almeno parziale, sul riscaldamento globale, data l'assenza degli Stati Uniti. Una soluzione, quindi, per così dire "rabberciata". Non rimaneva altro che prender atto del ritiro usa dall'accordo di Parigi, ribadendo tuttavia al [...]

G20 Amburgo, storica stretta di mano Trump-Putin

G20 Amburgo, storica stretta di mano Trump-Putin

(Teleborsa) - Al G20 di Amburgo che ha preso il via in un'escalation di tensione fra i manifestanti contrari al meeting e la polizia gli occhi sono puntati sull'attesissimo incontro bilaterale bilaterale tra il Presidente americano Donald Trump e il Presidente russo Vladimir Putin all'ombra del "Russiagate".  Il Cremlino ha annunciato la prima stretta di mano tra i due leader dando così conto del primo contatto tra i due Presidenti. Un breve scambio di [...]

G20 al via con scontri ad Amburgo. Trump incontra Merkel

G20 al via con scontri ad Amburgo. Trump incontra Merkel

(Teleborsa) - Il G20 prende il via ad Amburgo in un'escalation di tensione fra i manifestanti anti-G20 e polizia. Nella notte che precede la riunione si sono registrati scontri in città, accompagnati dal lancio di bottiglie ed altri oggetti. Ben presto le strade di Amburgo si sono trasformate in una guerriglia sotto lo slogan "Welcome do hell". La polizia in tenuta antisommossa e con mezzi corazzati ha usato gli idranti per disperdere la folla agguerrita ed ha [...]

Varsavia, Donald Trump arrivato in Europa per il G20 di Amburgo

Varsavia, Donald Trump arrivato in Europa per il G20 di Amburgo

Varsavia (askanews) - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la moglie Melania sono arrivati a Varsavia, in Polonia, per la prima tappa del viaggio europeo che poi proseguirà in Germania, ad Amburgo, dove l'inquilino della Casa bianca parteciperà al suo primo G20. A margine del vertice avrà il suo primo faccia a faccia con Vladimir Putin. Previsti anche bilaterali con la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente messicano Enrique Pena Nieto.

La Corea del Nord lancia nuovo missile, Trump: intervenga la Cina

La Corea del Nord lancia nuovo missile, Trump: intervenga la Cina

Pyongyang (askanews) - La Corea del Nord ha annunciato di avere testato con successo un missile intercontinentale, provocando forti reazioni nella comunità internazionale, in particolare da parte del presidente statunitense Donald Trump che ha chiesto a Pechino di intervenire per porre fine a questa assurdità "una volta per tutte". Secondo gli esperti questo tipo di missile potrebbe raggiungere agevolmente anche l'Alaska. Il lancio è avvenuto nel giorno [...]