Scopri tutto su Elezione

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Liberazione condizionale
In rilievo

Liberazione condizionale

La scheda: Elezione

L'elezione è un metodo di scelta del titolare o dei titolari di un ufficio da parte dei membri di un collegio, corpo elettorale o altra collettività, che sono chiamati ad esprimere le loro preferenze attraverso il voto per una o più persone o per un insieme di persone (una lista), voti che vengono poi trasformati in una scelta collettiva sulla base di regole prestabilite.
Nel caso il collegio sia chiamato a scegliere i suoi stessi membri, si parla invece di cooptazione.



Sulle carenze legislative esistenti, in Italia, in ordine alla disciplina delle elezioni e della competizione tra partiti politici, si è innestato l'effetto dell’introduzione del sistema elettorale maggioritario Mattarellum: a seguito di esso, "si diffuse la convinzione che il voto degli elettori determinasse direttamente la scelta del presidente del consiglio e dell’esecutivo. Questo equivoco si è rafforzato nel 2006, quando alle elezioni politiche Forza Italia inserì nel proprio simbolo il nome del leader con l’indicazione: “Berlusconi presidente”. Due anni dopo, alle elezioni del 2008, sia il Popolo della libertà sia il Partito Democratico continuarono ad alimentare questo equivoco, inserendo nei propri simboli elettorali il nome del leader (Silvio Berlusconi e Walter Veltroni). Anche l’Italicum rafforza questo equivoco: la legge prevede infatti che i partiti indichino il nome del leader candidato a diventare presidente del consiglio. Ma la legge elettorale, che vuole andare incontro al desiderio dei cittadini di scegliere il capo del governo, non può cambiare la costituzione in vigore". Essa, all’articolo 92, fissa la posizione costituzionale di quest’ultimo che (pur se poi destinatario della fiducia parlamentare: articolo 94) è prima di tutto nominato dal Capo dello Stato.
Carenze sono state segnalate, a livello internazionale, anche sulla disciplina del contenzioso elettorale nazionale e sulla verifica dei poteri delle Camere: nel Rapporto 5 settembre 2008 della Missione di valutazione dell’OSCE/ODIHR si denuncia come criticità "la mancata previsione, nelle elezioni politiche italiane, della possibilità da parte dei candidati di presentare reclami su ogni aspetto delle operazioni elettorali a un tribunale competente. (...) Conseguentemente, l’OSCE/ODIHR, suggerisce che «la legge elettorale dovrebbe prevedere la possibilità di un appello a un tribunale per le decisioni prese dal Parlamento in merito ai risultati e ai reclami post-elettorali»".

Renzi e le elezioni francesi

Renzi e le elezioni francesi

E' contento che Macron abbia ottenuto un buon risultato e, spera sia lui il vincitore.

La bocca impastata dopo le elezioni

La bocca impastata dopo le elezioni

Non è una sbornia : solamente il primo giro delle elezioni. Allora questa mattina rimangono la Le Pen e Macron : il diavolo e il giovane sosia di Hollande ! Non sarà facile la scelta ma non è possibile votare per la Le Pen, l'estrema destra. E possibile che questa stronza sia la nuova presidente della Francia il 7 maggio prossimo. Faccio la valigia. La sinistra e la destra francesi sono morte : il ladro Fillon non è al secondo giro e Hamon ha solamente 6% dei [...]

La bocca impastata dopo le elezioni

Non è una sbornia : solamente il primo giro delle elezioni. Allora questa mattina rimangono la Le Pen e Macron : il diavolo e il giovane sosia di Hollande ! Non sarà facile la scelta ma non è possibile votare per la Le Pen, l'estrema destra. E possibile che questa stronza sia la nuova presidente della Francia il 7 maggio prossimo. Faccio la valigia. La sinistra e la destra francesi sono morte : il ladro Fillon non è al secondo giro e Hamon ha solamente 6% dei [...]

Elezioni in Francia: Le Pen e Macron al ballottaggio

Elezioni in Francia: Le Pen e Macron al ballottaggio

L'analisi del voto in Francia: sfida tra l'"europeista" Macron che è in testa e la "populista" Le Pen.

Elezioni blindate

Elezioni blindate

Francia: seggi aperti per le elezioni presidenziali. I seggi considerati obiettivi vulnerabili.

ELEZIONI FRANCIA: METROPOLIS PROIETTERA' "A CASA NOSTRA"

 Area Metropolis 2.0 annuncia la proiezione del film "A casa nostra" (titolo originale "Chez nous"), che in Francia ha scatenato molte polemiche.

Francia, vigilia di elezioni carica di tensioni

Francia, vigilia di elezioni carica di tensioni

di Gabriella Giovannetti

Cautela a Wall Street, attesa per elezioni Francia

Cautela a Wall Street, attesa per elezioni Francia

(Teleborsa) - Prosegue poco mossa la borsa di Wall Street con gli investitori concentrati soprattutto sulla prima tornata delle elezioni presidenziali francesi. Sul fronte macroeconomico, a marzo, il numero di case esistenti vendute negli Stati Uniti è aumentato, raggiungendo un livello record dal febbraio 2007.  Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones che si attesta a 20.560,82 punti, mentre, al contrario, cede alle vendite lo S&P-500, che retrocede a [...]

Tra elezioni e terrore una vigilia di sangue

Tra elezioni e terrore una vigilia di sangue

Parigi torna nel terrore alla vigilia del voto per l'Eliseo.

Francia tra elezioni e incubo attentati

Francia tra elezioni e incubo attentati

Forte allerta in vista del voto di domenica, due presunti terroristi sono stati fermati a Marsiglia.

ELEZIONI???

ELEZIONI???

Mentre la Francia si prepara alle imminenti elezioni presidenziali (23 Aprile 2017) e la premier britannica Theresa May ha annunciato a sorpresa, elezioni anticipate per l’8 Giugno 2017, in Italia, dove non si vota da ben quattro anni, nonostante si siano succeduti 3 governi, senza che questo abbia minimamente intaccato l’italico concetto di democrazia, ne abbia violato l’altrettanto italica costituzione, grazie al sapiente uso e abuso dei giochi di potere [...]

ELEZIONI???

Mentre la Francia si prepara alle imminenti elezioni presidenziali (23 Aprile 2017) e la premier britannica Theresa May ha annunciato a sorpresa, elezioni anticipate per l’8 Giugno 2017, in Italia, dove non si vota da ben quattro anni, nonostante si siano succeduti 3 governi, senza che questo abbia minimamente intaccato l’italico concetto di democrazia, ne abbia violato l’altrettanto italica costituzione, grazie al sapiente uso e abuso dei giochi di potere [...]

May a sorpresa: elezioni

May a sorpresa: elezioni

La Premier inglese annuncia il voto per l'8 giugno.

Dialogo che è elezione

San Giuseppe San Benedetto Accendi la speranza Viaggio interiore Caterina Emmerick Il Peccato Santuario di Oropa La speranza L'amicizia Meditazioni Decalogo Maria Valtorta  Continua...

Vignette - speciale elezioni

Vignette - speciale elezioni

HOME PAGE   Altre Vignette >>

Ci avete stufato con questi continui sondaggi farlocchi, regolarmente smentiti dalle elezioni vere e proprie.

Ci avete stufato con questi continui sondaggi farlocchi, regolarmente smentiti dalle elezioni vere e proprie.

Sondaggio: M5s sempre in testa, il Pd in recupero Utilissimi i sondaggi su elezioni non calendarizzate, un Po come sondare cosa mangeranno a cena gli italiani una domenica a maggio 2018 , e comunque esercizio inutile dato che col proporzionale nessuno avrà maggioranza in 2 rami del parlamento, e questo l errore che beppone si porterà dietro col voto del 4 dicembre, col premio di maggioranza e una sola camera a legiferare poteva arrivare davvero a governare , [...]

ANDIAMO AD ELEZIONI

 Poesia di Fernando Zorzella Descrizione: Dedicato al desiderio di andare al voto. Testo: Il malcontento è tanto, il popolo sempre stanco, i problemi mai risolti. I soldi ci sono, ma sono mal spesi. Le elezioni un miraggio, un raggio di sole, in mezzo alla melma. Unico atto di democrazia che resta. Nessuno ascolta, serve cambiare. Cercare, colui che capisca, che con l’ingiustizia, non si può sperare. Speriamo nella prossima X! Una X per la [...]

LE ELEZIONI AMERICANE

 Poesia di Fernando Zorzella Descrizione: Dedicate alle ultime elezioni avvenute in america. Testo: Si parte un anno prima, si gira le città, comizi parole. Programmi diversi, uno fa l’altro disfa. Non c’è posto per un terzo. Prima democratici, dopo repubblicani, dopo democratici, dopo repubblicani. Se cambia, se cambia, ma se cambio sul serio? Guerra de chi e guerra de la. Uno el cominzia l’altro el finise. Sono sempre i soliti [...]

Banche temono fughe di capitali dopo le elezioni francesi

Banche temono fughe di capitali dopo le elezioni francesi

Elezioni francesi e fuga di capitale. Ormai le elezioni francesi sono alla porta, e con esse i grandi cambiamenti che si attendono nella politica europea nello specifico e in quella mondiale in generale. Specialmente se dovesse vincere un candidato poco voluto dalle grandi elité finanziarie, la fuga di capitale dalle banche francesi potrebbe essere incontrastabile. E la cosa non gioverebbe a nessuno, specialmente considerando che la Francia è uno dei più grandi [...]

Banche temono fughe di capitali dopo le elezioni francesi

Elezioni francesi e fuga di capitale. Ormai le elezioni francesi sono alla porta, e con esse i grandi cambiamenti che si attendono nella politica europea nello specifico e in quella mondiale in generale. Specialmente se dovesse vincere un candidato poco voluto dalle grandi elité finanziarie, la fuga di capitale dalle banche francesi potrebbe essere incontrastabile. … Leggi tutto "Banche temono fughe di capitali dopo le elezioni francesi" L'articolo Banche temono [...]