Ente Nazionale per l Energia Elettrica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

Incidente di cernobyl

La scheda: Incidente di cernobyl

presunte:
ONU: 4 000
PVE: 30 000 ~ 60 000
Greenpeace: 6 000 000
Il disastro di Černobyl' (in ucraino: Чорнобильська катастрофа?, traslitterato: Čornobyl's'ka katastrofa, in bielorusso: Чарнобыльская катастрофа?, traslitterato: Čarnobyĺskaja katastrofa, in russo: Чернобыльская авария?, traslitterato: Černobyl'skaja avarija) è stato il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare. È uno dei due incidenti classificati come catastrofici con il livello 7 e massimo della scala INES dell'IAEA, insieme all'incidente avvenuto nella centrale di Fukushima Dai-ichi nel marzo 2011.
Il disastro avvenne il 26 aprile 1986 alle ore 1:23 circa, presso la centrale nucleare V.I. Lenin, situata in Ucraina settentrionale (all'epoca parte dell'URSS), a 3 km dalla città di Pryp"jat' e 18 km da quella di Černobyl', 16 km a sud del confine con la Bielorussia. Le cause furono indicate variamente in gravi mancanze da parte del personale, sia tecnico sia dirigente, in problemi relativi alla struttura e alla progettazione dell'impianto stesso e nella sua errata gestione economica e amministrativa. Nel corso di un test definito "di sicurezza" (già eseguito senza problemi di sorta sul reattore n. 3), il personale si rese responsabile della violazione di svariate norme di sicurezza e di buon senso, portando a un brusco e incontrollato aumento della potenza (e quindi della temperatura) del nocciolo del reattore n. 4 della centrale: si determinò la scissione dell'acqua di refrigerazione in idrogeno e ossigeno a così elevate pressioni da provocare la rottura delle tubazioni del sistema di raffreddamento del reattore. Il contatto dell'idrogeno e della grafite incandescente delle barre di controllo con l'aria, a sua volta, innescò una fortissima esplosione, che provocò lo scoperchiamento del reattore e di conseguenza causò un vasto incendio.
Una nuvola di materiale radioattivo fuoriuscì dal reattore e ricadde su vaste aree intorno alla centrale, contaminandole pesantemente e rendendo necessaria l'evacuazione e il reinsediamento in altre zone di circa 336.000 persone. Nubi radioattive raggiunsero anche l'Europa orientale, la Finlandia e la Scandinavia con livelli di contaminazione via via minori, toccando anche l'Italia, la Francia, la Germania, la Svizzera, l'Austria e i Balcani, fino a porzioni della costa orientale del Nord America.
Un rapporto del Chernobyl Forum redatto da agenzie dell'ONU (OMS, UNSCEAR, IAEA e altre) conta 65 morti accertati e più di 4.000 casi di tumore della tiroide fra quelli che avevano fra 0 e 18 anni al tempo del disastro, larga parte dei quali probabilmente attribuibili alle radiazioni. La maggior parte di questi casi sono stati trattati con prognosi favorevoli. Al 2002 si erano contati 15 morti.
I dati ufficiali sono contestati da associazioni antinucleariste internazionali, fra le quali Greenpeace, che presenta una stima fino a 6.000.000 di decessi su scala mondiale nel corso di 70 anni, contando tutti i tipi di tumori riconducibili al disastro secondo il modello specifico adottato nell'analisi. Il gruppo dei Verdi del parlamento europeo, pur concordando con il rapporto ufficiale ONU per quanto riguarda il numero dei morti accertati, se ne differenzia e lo contesta sulle morti presunte, che stima piuttosto in 30 000 -60 000 .


Rai: Salvini, nomine? Tornerà obiettiva

Rai: Salvini, nomine? Tornerà obiettiva

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – “C’è un amministratore delegato e un presidente che stanno facendo il loro lavoro, quindi sono sicuro che il servizio pubblico tornerà ad essere obiettivo”. Così il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha risposto durante ‘Non è l’Arena’ su La7 ad una domanda se nel corso del vertice di oggi con Luigi di Maio si fosse parlato delle nomine per la Rai.

Tav, Di Maio: noi contro, é in Contratto

Tav, Di Maio: noi contro, é in Contratto

(ANSA) – SCORDIA (CATANIA), 27 OTT – “Da sempre noi siamo contrari alla Tav, e soprattutto è nel contratto di governo. Credo che in questo momento nessuno del governo a Roma abbia intenzione di foraggiare quell’opera”. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico Luigi di Maio rispondendo alle domande dei giornalisti a Scordia, nel Catanese.

Chiamparino, no Torino a Tav è bestemmia

Chiamparino, no Torino a Tav è bestemmia

(ANSA) – VERBANIA, 27 OTT – “Che la Città di Torino, uno dei due poli della connessione con Lione, dica no al collegamento con la Francia mi sembra una bestemmia. Mi auguro che l’ordine del giorno contro la Tav venga respinto o non sia messo al voto”. Così il governatore del Piemonte, Sergio Chiamparino, a margine del convegno ‘Passaggio a Nord Ovest, oggi a Verbania. “Trovo assurdo – aggiunge – che si voti in Consiglio comunale un odg di [...]

Appendino, da sempre contrari alla Tav

Appendino, da sempre contrari alla Tav

(ANSA) – TORINO, 27 OTT – “Siamo sempre stati contrari alla Tav, la posizione è già nota da tempo. Ora la decisione spetta al governo e spero si arrivi in fretta ad una conclusione”. La sindaca di Torino Chiara Appendino, a margine del Climathon, la maratona di idee sui cambiamenti climatici, risponde a una domanda sulle polemiche per l’ordine del giorno M5S contrario all’opera che sarà discusso lunedì in Consiglio comunale. La sindaca non [...]

Ferrari eletta 'Cantina dell'anno' da guida Vini 2019 del Gambero Rosso

Ferrari eletta 'Cantina dell'anno' da guida Vini 2019 del Gambero Rosso

(ANSA) – ROMA – Le Cantine Ferrari sono state insignite del titolo di “Cantina dell’Anno” per il 2019 dalla Guida Vini del Gambero Rosso, che verrà  presentata sabato a Roma, seguita da maxi degustazione allo Sheraton e domenica alla Città del gusto Napoli, sempre alla presenza dei produttori. L’azienda vinicola dei fratelli Lunelli, si legge nelle motivazioni dei curatori Marco Sabellico e Gianni Fabrizio, ”Ferrari porta in Trentino il premio [...]

Il video più commovente di sempre : "La fragilità uccide" di 4tu© (italian music 2019)

Italian music 2019 : un video commovente in italiano per farvi riflettere , un video dolce che dedico a tutte le persone fragili, a tutte quelle persone che la gente guarda con sospetto , è un monologo , una poesia recitata peer chi ha paura, non ha voglia di vivere e non ce la fa più. "La fragilità uccide" di 4tu© (Fortunato Cacco) dal cd "4tu - i monologhi vol 24" https://youtu.be/IFLLraUBwEU Testo : "La fragilità uccide.lo volete capire o no? Lentamente o [...]

Borsa Milano debole con Europa, bene Eni

Borsa Milano debole con Europa, bene Eni

(ANSA) – MILANO, 26 OTT – Partenza chiaramente negativa per Piazza Affari in linea comunque con la debolezza dei principali listini europei: l’indice Ftse Mib, in un clima molto nervoso, dopo i primi scambi cede l’1%, con Eni in evidente controtendenza (+1,5%) dopo i conti. Nel paniere degli altri titoli principali, male Brembo (-3,4%), Fca e Prysmian (-2,8%), con Stm che cede il 2,6%. Tra le banche le peggiori sono Banca Generali, Mediobanca e Banca Bpm [...]

Eni:utile adjusted 9 mesi vola a 3,1 mld

Eni:utile adjusted 9 mesi vola a 3,1 mld

(ANSA) – ROMA, 26 OTT – L’Eni chiude i primi nove mesi dell’anno con un utile netto adjusted pari a 3,133 miliardi di euro, in rialzo del 118% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo comunica la società petrolifera dopo il cda, aggiungendo che nel terzo trimestre l’utile netto adjusted è stato pari a 1,388 miliardi, contro i 229 milioni precedenti. Per quanto riguarda l’utile netto, nei nove mesi ha raggiunto 3,7 miliardi (+181%) e nel [...]

Organizzazione: Incidente di cernobyl

Location: Città di Roma.

Location: Repubblica italiana.

Prodotti: Generazione di elettricità.

Prodotti: Elettrico.

Prodotti: Gas naturale.

Industria: Generazione di elettricità.

Industria: Elettrico.

Industria: Gas naturale.

Fondata: Governo Fanfani IV.

Il temine "pungicare" in Kiwi di Calcutta? Lo spiega la Treccani

Il temine "pungicare" in Kiwi di Calcutta? Lo spiega la Treccani

Capello un po’ lungo che cade sulla fronte, barba incolta, sguardo semplice e riflessivo. Lui è Calcutta, pseudonimo di Edoardo d’Erme ed è una delle punte di diamante della scena indie italiana attuale. Attivo nel panorama musicale dal 2007, ha pubblicato il suo primo album “Forse” nel 2012 a cui è seguito “Mainstream” solo tre anni dopo e che ha riscosso un enorme successo di pubblico. E dopo la grande attesa che ha tenuto sulle spine migliaia [...]

Borsa: Milano regina d'Europa dopo Bce

Borsa: Milano regina d'Europa dopo Bce

(ANSA) – MILANO, 25 OTT – Piazza Affari si conferma regina d’Europa dopo la decisione della Bce di lasciare invariati i tassi, come peraltro previsto dal mercato. L’indice Ftse Mib sale dell’l’1,8%, distanziando gli altri listini, variabili tra la parità di Londra e il +1% di Parigi. Effetto conti su Mediobanca (+5%), maglia rosa del listino, seguita da Prysmian (+3,89%), Pirelli (+3,69%) e Brembo (+3,56%), sulla scia dello sprint di Peugeot (+7% a [...]

FOTO: Incidente di cernobyl

ENEL

ENEL

Ente_nazionale_per_l'energia_elettrica

Ente_nazionale_per_l'energia_elettrica

Selt-Valdarno

Selt-Valdarno

Enel

Enel

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

La centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno

Snam accordo con Beijing Gas

Snam accordo con Beijing Gas

(ANSA) – MILANO, 25 OTT – Snam, la principale utility del gas europea, ha sottoscritto un Memorandum of Understanding con Beijing Gas, il maggiore distributore e fornitore di gas naturale della Cina, con una rete di 22 mila chilometri e oltre 6 milioni di clienti nell’area di Pechino. L’accordo è stato firmato dall’amministratore delegato di Snam Marco Alverà e dalla presidente di Beijing Gas Li Yalan a margine del Consiglio mondiale [...]

«Carlo Conti lascia la Rai e va a Mediaset»: la notizia bomba di Alfonso Signorini

«Carlo Conti lascia la Rai e va a Mediaset»: la notizia bomba di Alfonso Signorini

Ha insospettito parecchio l’ospitata di Carlo Conti su Canale 5 per L’Intervista di Maurizio Costanzo, tanto da portare Alfonso Signorini a sganciare quella che – se confermata – si rivelerebbe una vera bomba mediatica: il conduttore lascia la Rai per passare a Mediaset? Salute e cura della persona Dimagrire camminando: il programma settimanale Come sconfiggere lo stress? Una questione di abitudini Mal di schiena, comportamenti a rischio cause e [...]

«Carlo Conti lascia la Rai e va a Mediaset»: la notizia bomba di Alfonso Signorini

«Carlo Conti lascia la Rai e va a Mediaset»: la notizia bomba di Alfonso Signorini

Ha insospettito parecchio l’ospitata di Carlo Conti su Canale 5 per L’Intervista di Maurizio Costanzo, tanto da portare Alfonso Signorini a sganciare quella che – se confermata – si rivelerebbe una vera bomba mediatica: il conduttore lascia la Rai per passare a Mediaset? Il volto di punta di Viale Mazzini avrebbe il contratto in scadenza a giugno 2019 e non sarebbe la prima volta che da Cologno tenterebbero di conquistarlo; finora, però, Carlo Conti si è [...]

Alfonso Signorini dice Carlo Conti dalla Rai a Mediaset

Alfonso Signorini dice Carlo Conti dalla Rai a Mediaset

Sul settimanale” Chi”, Alfonso Signorini ha lanciato una vera bomba mediatica: “Carlo Conti avrebbe deciso di lasciare la Rai e cedere al corteggiamento del 'Biscione'. Le sue recenti apparizioni in Mediaset sarebbero un'ulteriore conferma. Con sé il conduttore porterebbe via il suo storico gruppo di autori”. Come stanno le cose? Il contratto di Conti scade a giugno 2019 e l’amicizia con Maria De Filippi potrebbe influenzare la sua scelta.Carlo Conti è [...]

Carlo Conti potrebbe lasciare la Rai per Mediaset

Carlo Conti potrebbe lasciare la Rai per Mediaset

Carlo Conti è stato ospite del programma di Maurizio Costanzo “L’intervista” ma dopo la sua apparizione si moltiplicano i dubbi sul futuro lavorativo del conduttore. Sul settimanale” Chi”, Alfonso Signorini ha lanciato una vera bomba mediatica: “Carlo Conti avrebbe deciso di lasciare la Rai e cedere al corteggiamento del 'Biscione'. Le sue recenti apparizioni in Mediaset sarebbero un'ulteriore conferma. Con sé il conduttore porterebbe via il suo [...]

Studio Mediobanca: Enel e Eni big Italia

Studio Mediobanca: Enel e Eni big Italia

(ANSA) – MILANO, 24 OTT – Enel con oltre 73 miliardi di fatturato è per la seconda volta il primo gruppo industriale italiano dopo due anni di primato di Exor, uscita dalla classifica perché trasferitasi in Olanda, e undici anni di primo posto dell’Eni. Lo si legge in un rapporto dell’Area studi di Mediobanca. Dopo Eni seconda, terza è Gse, la società pubblica per la compravendita di energia elettrica, davanti a Fca Italy (principale realtà [...]

Carlo Conti lascia la Rai per Mediaset

Carlo Conti lascia la Rai per Mediaset

Qualche giorno fa Carlo Conti è stato ospite del programma di Maurizio Costanzo “L’intervista” ma dopo la sua apparizione si moltiplicano i dubbi sul futuro lavorativo del conduttore. Sul settimanale” Chi”, Alfonso Signorini ha lanciato una vera bomba mediatica: “Carlo Conti avrebbe deciso di lasciare la Rai e cedere al corteggiamento del 'Biscione'. Le sue recenti apparizioni in Mediaset sarebbero un'ulteriore conferma. Con sé il conduttore [...]

Guasto su metro, panico ed evacuazione

Guasto su metro, panico ed evacuazione

(ANSA) – ROMA, 23 OTT -A causa di un guasto la linea C della metro di Roma stamani all’ora di punta ha subito un’interruzione. Scene di panico tra i passeggero del convoglio successivo che hanno azionato a più riprese i sistemi di allarme “costringendo alle procedure di evacuazione”, precisa Atac in una nota. Il guasti si è verificato attorno alle 7.30 ad un treno presso la fermata Teano e ciò ha rallentato il servizio sull’intera linea. Mentre il [...]

Rai: Meloni, continuerà a pagare Fazio

Rai: Meloni, continuerà a pagare Fazio

(ANSA) – ROMA, 22 OTT – “Fazio e Lucano, il sindaco indagato di Riace, invitano sulla Rai a non rispettare le leggi se queste non consentono l’immigrazione di massa. E’ questo il servizio pubblico? La Rai vuole continuare a pagare Fazio a peso d’oro per fare questa infima propaganda politica?”. E’ quanto scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Massimo Giletti racconta ecco perchè mi hanno costretto a lasciare la Rai

Massimo Giletti racconta ecco perchè mi hanno costretto a lasciare la Rai

Ospite al programma radiofonico “Un giorno da Pecora “su Rai Radio1, Massimo Giletti si toglie qualche sassolino dalla scarpa. «È la prima volta che torno in uno studio Rai dopo la fine de l'Arena - dice - Mi ha costretto ad andare via il direttore generale Orfeo, nella sua libertà assoluta. Poi mi sarebbe piaciuto che si fosse assunto la responsabilità di quel che è successo dopo». E ai conduttori che gli chiedono se quella di Orfeo fu una scelta [...]