Esp rito Santo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Esp rito Santo. Cerca invece Espírito Santo.

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

Espírito Santo

La scheda: Espírito Santo

Espírito Santo è uno Stato del Brasile situato nella parte sudorientale del Paese, la sua capitale è la città di Vitória. Il suo principale centro economico è situato nella regione metropolitana di Grande Vitória (formata da Vitória, Vila Velha, Cariacica, Serra, Viana, Guarapari e Fundão).
Essendo uno Stato costiero, Espírito Santo attra una grande quantità di turisti durante l'estate. La città di Guarapari è particolarmente nota per le sue sabbie terapeutiche. Durante l'inverno il flusso turistico si concentra specialmente nelle varie municipalità della regione montuosa: Domingos Martins (distretto di Pedra Azul/Monte Blu), Venda Nova do Imigrante, Marechal Floriano, Vargem Alta, Alfredo Chaves (Matilde), Castelo (Monte Forno Grande), Afonso Cláudio (regione vicina a Pedra Azul), Santa Maria de Jetibá, Santa Teresa (Espírito Santo), Iúna, Guaçuí, Muniz Freire, Ibitirama, Divino de São Lourenço e Dores do Rio Preto (questi 6 ultimi comuni nel territorio del Parco Nazionale del Caparaò, la regione più alta del centro-sud del Brasile essendo il Pico da Bandeira (Monte della Bandiera) il punto più elevato della regione: 2 892 m s.l.m.



Espírito Santo stato federato:
Localizzazione:
Stato:  Brasile
Amministrazione:
Capoluogo: Vitória
Governatore: Paulo Hartung (PMDB) dal 2014
Lingue ufficiali: portoghese
Territorio:
Coordinate del capoluogo: 20°19′08″S 40°20′16″W / 20.318889°S 40.337778°W-20.318889, -40.337778 (Espírito Santo)Coordinate: 20°19′08″S 40°20′16″W / 20.318889°S 40.337778°W-20.318889, -40.337778 (Espírito Santo)
Superficie: 46 077,519 km²
Abitanti: 3 512 672 (2010)
Densità: 76,23 ab./km²
Mesoregioni: 4
Microregioni: 13
Comuni: 78
Altre informazioni:
Fuso orario: UTC-3, UTC-2 (Trindade e Martim Vaz)
ISO 3166-2: BR-ES
Nome abitanti: espírito-santense (o capixaba)
PIL: (nominale) 60 340 000 R$
PIL procapite: (nominale) 18 003 R$
Rappresentanza parlamentare: Camera: 10 Senato: 3
Regione: Nord-Sud
Inno: Hino do Espírito Santo
Motto: Trabalha e Confia (IT) Lavoro e Fiducia
Cartografia:
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Venezuela: esodo Brasile per partorire

Venezuela: esodo Brasile per partorire

(ANSA) – ROMA, 17 MAG – Le mamme venezuelane in fuga nei paesi vicini per partorire, in cerca di una migliore assistenza sanitaria. E’ una delle tante facce che descrivono la cronica crisi economica in Venezuela, secondo quanto emerge da un reportage video della Bbc, in vista delle elezioni di domenica. Ottocento venezuelani ogni giorno attraversano il confine per entrare in Brasile. Boa Vista ospita circa 50mila venezuelani, ormai il 15% della popolazione. [...]

Brasile, mossa a sorpresa della Banca Centrale

Brasile, mossa a sorpresa della Banca Centrale

(Teleborsa) - La Banca Centrale del Brasile incrocia inaspettatamente le braccia in materia di politica monetaria. L'Istituto ha infatti lasciato il tasso Selic fermo al 6,5% dopo 13 tagli consecutivi, adducendo come motivazione l'aumento della volatilità dovuta al peggioramento delle prospettive globali. Quanto all'economia brasiliana, il Banco Central ha parlato di un "indebolimento dell'attività economica nel contesto di una ripresa tangibile ma graduale". [...]

L'Angolo della poesia - Marsica

      L'Angolo della Poesia - Marsica -   Brulica l’aia da luglio accesa di magre messi strappate ai sassi e schiene forti per natura antica d’asini piegati a chinare il capo. Squarciando la nube di pula rabbiosa bestemmia nell’aria l’affanno dei cafoni e le grida e gli sputi e l’aspro vino rosso che stordisce ogni fatica.   giugno 2005

L'Angolo della poesia - Nessuna risposta

      L'Angolo della Poesia - Nessuna risposta -     Assurda ed inspiegabile, la disperazione piomba a dilaniare un padre che sopravvive al proprio figlio. Ho sentito, in un abbraccio, lo sguardo muto di quel padre chiedermi perché. Ho cercato io stesso una risposta che non trovo. Ho ascoltato un prete provare a dare una risposta, non mi basta. E’ forse peccato non avere il dono della Fede? Se sì, ditemi dove si trova affinché io possa avere una [...]

L'Angolo della poesia - Quarant'anni

      L'Angolo della Poesia - Quarant’anni -   Quarant’anni: una tappa importante nella vita di una persona, una “occasione” più o meno gradita per “tirare le somme” ma “…non è chiusa la partita ...il primo tempo sta finendo ma c'è il secondo da giocare “. Dura e spietata colpisce la sorte sbattendoti in faccia tutte le porte. Non mollare per questo ma picchia più forte. Contro di te s'accanisce il destino. Ti schiaccia, [...]

L'Angolo della poesia - Solitudine II

      L'Angolo della Poesia - Solitudine II -   Campi di iris vagano su meteoriti di chiari diamanti. Ascoltano se stessi silenti amebe di turno.

L'Angolo della poesia - La più bella sei tu

      L'Angolo della Poesia - La più bella sei tu -   Dolcissime e tenere parole esprimono il grande amore di un innamorato per la sua amata. “Io ti amo con tutto il cuore….Io voglio solo di te che tu sia con me”. La più bella sei tu, sei come una rosa, io ti amo. Vorrei che tu fossi con me per tutta la vita, sei la mia fede.   Sei la più bella ragazza che io abbia visto in tutta la mia vita. Sei un fiore rosso che attrae gli insetti. I tuoi capelli [...]

L'Angolo della poesia - Nina

      L'Angolo della Poesia - Nina -   Ho rincontrato Nina l’artro giorno, c’ha sempre quell’occhietti sua rapaci de quanno s’avvampava come ‘n forno se a grappoli fioccavano li baci.   Co’ ‘na vocetta stridula me dice: “Adesso, vedi, faccio la signora sò moje de ‘n banchiere e sò felice co’ li sòrdi che nun c’avevo allora.”   Mò dice de sentisse realizzata, ma spiegame com’è, Ninetta bella, s’appena su la guancia t’ho [...]

L'Angolo della poesia - Lettera alla propria madre

      L'Angolo della Poesia - Lettera alla propria madre -   (Breve racconto esplicativo, nelle intenzioni, del sentirsi profondamente figlio della propria terra)   * MADRE MIA   Quando sarà deciso Madre nel silenzio delle tue braccia ritornerò per sempre figlio.   *   Tra le montagne della mia Marsica c’è il piccolo cimitero di un paese come tanti. La cosa particolare, però, è che in questo cimitero riposano le mie radici e tante sono le persone che [...]

L'Angolo della poesia - La patata

      L'Angolo della Poesia - La patata -   Simpatica “lode” alla patata! Buona in tutte le salse, particolarmente saporita se nata dalle nostre parti. “…In tutto il mondo si cucina…, non fa male la patata…preferiam la marsicana…” Sia benedetta la patata ed il buon Dio che l'ha creata. In natura la regina, in tutto il mondo si cucina. Novella oppur d'annata da bianchi e neri è apprezzata, e non ci vuole una gran scienza per dir che non ne puoi [...]

FOTO: Espírito Santo

Vitória

Vitória

Vista della città di Vila Velha, la più popolosa dello Stato

Vista della città di Vila Velha, la più popolosa dello Stato

L'Angolo della poesia - Io vivo ancora nella morte

      L'Angolo della Poesia - Io vivo ancora nella morte -   Spento nelle luci del tuo tramonto io vivo ancora nella morte, e so parole di una rocca senza lino nel silenzio puro del respiro. La memoria della pioggia rimane, nel cortile d’una chiesa, in mezzo a passi silenziosi di preghiera, in mezzo a tanti faggi grigi nella sera che scompare.   Ti parlo dove hai pianto e il ricordo non esiste; io sono come l’ombra d’una lampada che illumina… e non [...]

L'Angolo della poesia - A don Vincenzo

      L'Angolo della Poesia - A don Vincenzo -   La musica è stata e continua ad essere uno dei molteplici interessi di don Vincenzo Amendola, parroco di Ortona per oltre quarant'anni. Questo spiega perché, ai diversi cori parrocchiali che si sono formati sotto la sua direzione, egli ha voluto e saputo trasmettere, tra una battuta scherzosa e un necessario rimprovero, il suo amore per il bel canto. Nell'estate del 2000 don Vincenzo è andato via da Ortona e [...]

L'Angolo della poesia - Tramonto

      L'Angolo della Poesia - Tramonto -   Il tramonto, la notte, il mattino. Un susseguirsi di colori accompagna questi diversi momenti del giorno: il rosa del tramonto, il blu della notte, il grigio di una mattina in cui “…ci sono le nuvole e la pioggia scroscia. Ho visto un paesaggio, rosa, con le nuvole che seguivano quel colore. Il colore pian piano scompare insieme alle nuvole, incantate. Dopo un po’ niente, il cielo diventa blu incominciano a [...]

L'Angolo della poesia - Ottobre 1962

      L'Angolo della Poesia - Ottobre 1962 -   Ho amato soltanto immagini di foglie che non invecchieranno mai: folletti di una vita fatua e intensa, chiavi false per poter entrare nel vuoto del nostro incontro.   Ed ecco ti vedo piangere, di pianto mio, tra l’alitar d’una farfalla appena viva.   Anno 1962 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - A/R

      L'Angolo della Poesia - A/R -   Ci ritroveremo come le rondini sul filo coscienti che l’estate mai ci avrà sperduti   su quell’isola faremo rotta dove ogni voce non avrà più echi di rimpianto dove ogni viso non sarà più un’ombra sconosciuta   e solo allora   puri della vagheggiata armonia sfolgoreranno gli occhi in un sorriso.   settembre 2009

L'Angolo della poesia - C'è nell'aria

      L'Angolo della Poesia - C'è nell'aria -   Nel silenzio scosso di fronde si piegano i cardi a mordere la carne dei passi che sanno, che vanno ancora cercando un raglio accorato gridare testardo la voglia di vita. Muta trema la mia terra coi denti serrati alla paura di essere ora per sempre più nuda. giugno 2008

L'Angolo della poesia - Inverno

      L'Angolo della Poesia - Inverno -   In tanto cielo terso, senza voli, l’amarezza del meriggio di case un po’ rossastre cela nei tuoi occhi il mio respiro e nel candore del tramonto i campi desolati del tuo sguardo:   eppure quanto amore nel sorriso tuo di bimba.   Anno 1964 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Cuore di pietra

      L'Angolo della Poesia - Cuore di pietra -   Dalla neve intatta riflessa nei vetri di qualche finestra aperta per quanto il palpito arriva d’un vecchio testardo a sciogliere il caos. Cuore di pietra vinto dal tempo com’è triste la sera saperti lassù, solo.   marzo 2006

L'Angolo della poesia - Lo stupore di una volta

      L'Angolo della Poesia - Lo stupore di una volta -   T’immergi nella gioia e parli niente con lo stupore di una volta, sola in mezzo alla frattura di gente che non vede la tua fine.   Io piango qui nei tuoi rapporti, nulla dandomi dagli occhi larghi; e le mani abbracciano lontano la felicità. Anno 1965 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Gianicolo

      L'Angolo della Poesia - Gianicolo -   I gabbiani hanno le ali lunghe, come i miei pensieri, come le tue mani bianche: ombre vaghe in mezzo a tante foglie gialle. Le labbra, grandi, son riarse, ebbre pur di tanto pianto sussurrato, ebbre e amare nel silenzio dei ricordi… Dio, quanta luce nella morte con me stesso! La mia gente non ode mai i gabbiani. Vede solo lunghe tracce di lumache in mezzo ai boschi, argentate come tante perle false.   Anno 1963 Da: [...]