Scopri tutto su Fausto Coppi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Fausto Coppi

La scheda: Fausto Coppi

Angelo Fausto Coppi (Castellania, 15 settembre 1919 – Tortona, 2 gennaio 1960) è stato un ciclista su strada e pistard italiano.
Soprannominato "il Campionissimo" o "l'Airone", fu il corridore più famoso e vincente dell'epoca d'oro del ciclismo ed è considerato uno dei più grandi e popolari atleti di tutti i tempi. Formidabile passista, eccezionale scalatore, e dotato di un buono spunto veloce, era un corridore completo e adatto ad ogni tipo di competizione su strada.
Professionista dal 1939 al 1959, s'impose sia nelle più importanti corse a tappe sia nelle maggiori classiche di un giorno. Vinse cinque volte il Giro d'Italia (1940, 1947, 1949, 1952 e 1953), un record condiviso con Binda e Merckx, e due volte il Tour de France (1949 e 1952), diventando anche il primo ciclista a conquistare le due competizioni nello stesso anno. Fra i suoi numerosi successi nelle gare in linea vanno ricordate le cinque affermazioni al Giro di Lombardia (1946, 1947, 1948, 1949 e 1954), record, le tre vittorie alla Milano-Sanremo (1946, 1948 e 1949), e i successi alla Parigi-Roubaix e alla Freccia Vallone nel 1950. Divenne campione del mondo professionisti nel 1953. Primeggiò anche nel ciclismo su pista: fu campione del mondo d'inseguimento nel 1947 e nel 1949 e primatista dell'ora (con 45,798 km) dal 1942 al 1956.
Leggendaria fu la sua rivalità con Gino Bartali, che divise l'Italia nell'immediato dopoguerra (anche per le presunte diverse posizioni politiche dei due). Celebre nell'immortalare un'intera epoca sportiva - tanto da entrare nell'immaginario collettivo degli italiani - è la foto che ritrae i due campioni mentre si passano una bottiglietta durante una salita al Tour del 1952. Le sue imprese e le tragiche circostanze della morte ne hanno fatto un'icona della storia sportiva italiana, e a decenni dalla scomparsa la sua popolarità e fama appaiono immutate.



Fausto Coppi:
Nome: Angelo Fausto Coppi
Nazionalità:  Italia
Altezza: 177 cm
Ciclismo:
Specialità: Strada, pista
Carriera:
Squadre di club:
1938-1939Dopolavoro Tortona
1939-1942 Legnano
1945S.S. Lazio Ciclismo
1946-1955 Bianchi
1956-1957 Carpano
1958 Bianchi
1959Tricofilina
Nazionale:
1946-1958 Italia (strada)
1947-1949 Italia (pista)
Palmarès:
 Mondiali su pista
OroParigi 1947Ins. ind.
ArgentoAmsterdam 1948Ins. ind.
OroOrdrup 1949Ins. ind.
 Mondiali su strada
BronzoCopenaghen 1949In linea
OroLugano 1953In linea
 

29 maggio: Fausto Coppi e il suo primo Giro d'Italia

29 maggio: Fausto Coppi e il suo primo Giro d'Italia

I fatti piu' importanti successi il 29 maggio

Giuseppe Massano accordo con la �Fausto Coppi�

Accordo tra Provincia, Comitato organizzatore “Fausto Coppi”, ditta Massano di Giuseppe Massano e Comuni per asfaltare alcuni tratti di strada montane. Cuneo – “Una sinergia pubblico-privato che ci conferma la vicinanza del territorio cuneese alla sua Provincia, in un momento di grande difficoltà economica per questo ente chiamato a provvedere alla manutenzione di migliaia di chilometri di strade senza averne le risorse finanziarie. Un esempio di [...]

EVENTI: Fausto Coppi

Nel 1955 il "Campionissimo", nonostante le vicende legate alla relazione extraconiugale con Giulia Occhini, appare di nuovo in ottima forma.

Il 13 aprile 1943 il campione viene infatti catturato dagli inglesi a Capo Bon, il 17 maggio seguente viene introdotto nel campo di concentramento di Medjez el Bab, in Tunisia, passando poi al campo di Blida, vicino ad Algeri.

Il 22 novembre 1945 Coppi sposa Bruna Ciampolini a Sestri Ponente.

Nel 1956, con la nuova maglia della Carpano-Coppi, Coppi ottiene risultati solo nella seconda parte di stagione: si piazza secondo alla Coppa Bernocchi, vince il Gran Premio Campari a cronometro a Lugano ed è infine secondo al Trofeo Baracchi, sempre in coppia con Filippi.

Il 19 marzo 1948 si aggiudica la sua seconda Milano-Sanremo: nell'occasione scatta su Capo Mele, stacca i tre compagni di fuga e arriva a Sanremo con un vantaggio di 5'17" sui primi inseguitori, Vittorio Rossello e Fermo Camellini, e con 9'04" su Bartali.

Nel 1959 l'"Airone", ormai trentanovenne, gareggia con la maglia della Tricofilina-Coppi, sotto la direzione del suo storico ex gregario Ettore Milano, ma non ottiene vittorie eccetto che in alcuni criterium e riunioni su pista, spicca comunque la partecipazione, la prima e unica della sua carriera, alla Vuelta a España, conclusasi per lui con un ritiro.

Nel 1958 Coppi torna alla Bianchi-Pirelli.

Nel 1939 gareggia tra gli indipendenti e in primavera vince il Giro del Penice, la Coppa Canepa a Genova, il Circuito di Susa, il Giro del Casentino, il Premio di Varese e il Circuito di Varzi.

Tra il 1940 e il 1941 Coppi svolge il servizio militare (aveva vinto il Giro 1940 in licenza, essendo stato chiamato alle armi nella primavera del 1940), ma non smette comunque di gareggiare: il 6 aprile 1941 vince il Giro di Toscana – lascia a 3'01" il "padrone di casa" Bartali dopo 60 km di fuga solitaria, successivamente fa suoi il Giro del Veneto in solitaria (nell'occasione stacca Cino Cinelli a 3 km dall'arrivo), il Giro dell'Emilia con un'azione da finisseur e la Tre Valli Varesine dopo una fuga.

Nel 1952, dopo due anni sofferti e con alterne fortune, Coppi torna a vincere.

Giuseppe Massano accordo con la “Fausto Coppi”

Giuseppe Massano accordo con la “Fausto Coppi”

Accordo tra Provincia, Comitato organizzatore “Fausto Coppi”, ditta Massano di Giuseppe Massano e Comuni per asfaltare alcuni tratti di strada montane.Cuneo – “Una sinergia pubblico-privato che ci conferma la vicinanza del territorio cuneese alla sua Provincia, in un momento di grande difficoltà economica per questo ente chiamato a provvedere alla manutenzione di migliaia di chilometri di strade senza averne le risorse finanziarie. Un esempio di [...]

Nibali e il paragone con Coppi

Nibali e il paragone con Coppi

Giovanni Bruno, direttore di Sky Sport, è tornato sul capolavoro firmato da Vincenzo Nibali. “La sua è una impresa bella che ha esaltato anche persone che non hanno mai seguito il ciclismo - ha detto -. E solo il ciclismo può scrivere certe pagine così fantastiche. E’ stato un bellissimo Giro, emozionante dall’inizio alla fine, a partire dalle tappe in Olanda. Ormai Nibali lo avevano dato tutti quanti come sconfitto. La svolta dopo la cronometro in [...]

Wiggins alla Settimana Coppi e Bartali

Wiggins alla Settimana Coppi e Bartali

(ANSA) - CESENATICO (FORLÌ-CESENA), 7 MAR - C'è anche Bradley Wiggins, con la sua formazione (il Team Wiggins appunto) tra gli iscritti all'edizione 2016 della "Settimana Internazionale di Coppi e Bartali-Trofeo Banca Interprovinciale", appuntamento ciclistico di inizio stagione, organizzato dal Gs Emilia, che si correrà dal 24 al 27 marzo. Al via anche la Nazionale Italiana guidata dal Ct Davide Cassani con il neo campione del mondo di inseguimento individuale, [...]

Omaggio a Fausto Coppi, mostre e premi

Omaggio a Fausto Coppi, mostre e premi

(ANSA) - NOVI LIGURE (ALESSANDRIA), 1 GEN - Le terre di Fausto Coppi rendono omaggio al Campionissimo. Domani, nel 56/o anniversario della morte del grande ciclista, apre a Novi Ligure la mostra "Pazza Bici. Innovazione e prototipi per una vita su due ruote". Numerosi gli appuntamenti a Castellania, il paese natale di Fausto e Serse Coppi: dall'assegnazione del premio al giornalismo sportivo italiano Welcome Castellania alla rassegna tematica "L'Airone e l'Aquila" [...]

Malagò celebra Coppi,mito unico al mondo

Malagò celebra Coppi,mito unico al mondo

(ANSA) - CASTELLANIA (ALESSANDRIA), 21 SET - Castellania si arricchisce di un 'nuovo' Coppi. Il paese che ha dato i natali al Campionissimo ha inaugurato la statua del ciclista. Un bronzo realizzato per le Olimpiadi di Roma 1960 dall'artista Volterrano Volterrani e dimenticato per anni in un magazzino dell'Eur. "Siamo riusciti a superare molti problemi e a riportare quest'importante opera d'arte nella sua casa naturale", ha detto il presidente del Coni, Giovanni [...]

Malagò celebra Coppi, un mito unico

Malagò celebra Coppi, un mito unico

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Castellania, il paese in provincia di Alessandria che ha dato i natali a Fausto Coppi, ha inaugurato la statua del Campionissimo: un bronzo realizzato per le Olimpiadi di Roma '60 da Volterrano Volterrani e dimenticato per anni in un magazzino. "Siamo riusciti a riportare quest'opera d'arte nella sua casa naturale - ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò partecipando all'inaugurazione - Mio padre m'ha sempre detto che, qualunque [...]

Morto 41enne alla ‘Fausto Coppi’

Morto 41enne alla ‘Fausto Coppi’

Tragedia nel mondo del ciclismo, durante la storica Granfondo ‘La Fausto Coppi - Le Alpi del Mare’, giunta alla 28esima edizione. Sull’ultima salita del percorso, quella della Madonna del Colletto tra le località di Demonte e Valdieri, nel cuneese, un ciclista 41enne - che aveva presentato regolarmente il tesserino, rilasciato solo dopo aver conseguito la visita medico-sportiva - di Cuneo titolare di un negozio di timbri e targhe, è morto in seguito a un [...]

In centinaia ricordano Fausto Coppi

In centinaia ricordano Fausto Coppi

(ANSA) - ALESSANDRIA, 2 GEN - In centinaia si sono ritrovati a Castellania, nel Tortonese, per ricordare la morte di Fausto Coppi, il 2 gennaio di 55 anni fa. Gremita la chiesa accanto alla tomba di Fausto e del fratello Serse. Al termine la consegna del premio Welcome Castellania ai giornalisti Davide Dezan e Giorgio Viberti, poi la visita a Casa Coppi. Nel pomeriggio, al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, inaugurazione della mostra "Campionissimo me" e [...]

FOTO: Fausto Coppi

7 novembre 1942. Al Velodromo Vigorelli di Milano Fausto Coppi stabilisce il nuovo record dell'ora con 45,798 km.

7 novembre 1942. Al Velodromo Vigorelli di Milano Fausto Coppi stabilisce il nuovo record dell'ora con 45,798 km.

Fausto Coppi e Gino Bartali nel 1940 ca..

Fausto Coppi e Gino Bartali nel 1940 ca..

Gino Bartali (a sinistra) e Fausto Coppi, grandi rivali nel ciclismo dell'immediato dopoguerra

Gino Bartali (a sinistra) e Fausto Coppi, grandi rivali nel ciclismo dell'immediato dopoguerra

Fausto Coppi in maglia gialla nel 1952

Fausto Coppi in maglia gialla nel 1952

Murale a Castellania che ritrae Fausto Coppi (in maglia iridata) con il fratello Serse

Murale a Castellania che ritrae Fausto Coppi (in maglia iridata) con il fratello Serse

Fausto Coppi con Riccardo Filippi al Trofeo Baracchi nel 1953

Fausto Coppi con Riccardo Filippi al Trofeo Baracchi nel 1953

I funerali di Fausto Coppi, a Castellania, furono seguiti da 50.000 persone.

I funerali di Fausto Coppi, a Castellania, furono seguiti da 50.000 persone.

L'avvocato Fausto Coppi

L'avvocato Fausto Coppi

«L'Huffington Post» ha pubblicato, il 19 luglio, un articolo, di Laura Eduati, sulla sentenza di secondo grado nei confronti di Silvio Berlusconi per l'accusa di concussione e prostituzione minorile. Il titolo è Processo Ruby, il magistrato Fabio Roia: "Berlusconi assolto per una legge che protegge i clienti delle prostitute minorenni". L'articolo contiene una perla: «l'avvocato Fausto Coppi ha squadernato una prima spiegazione». No. Fausto Coppi è questo: [...]

Alla spasmodica ricerca di temi sui quali dividersi, il Pd si spacca su Fausto Coppi

Il mio articolo su www.squer.it - Ecco il link: http://www.squer.it/of/alla-spasmodica-ricerca-di-temi-sui-quali-dividersi-il-pd-si-spacca-su-fausto-coppi/

Nella-settimana-dedicata-alla-bici,-Montebelluna-ricorda-Fausto-Coppi MarcaAperta - Periodico di Informazione, attualità e cultura.

Nella settimana dedicata alla bici, Montebelluna ricorda Fausto Coppi A 50 anni dalla morte del campionissimo, l?Amministrazione Comunale gli dedica una mostra ed un convegno. Un?occasione per parlare di mobilità sostenibile. Settimana della Bici 2010 - 19 ? 25 settembre. Il Campionissimo. Un concorso Tante bici. domenica 19 settembre ore 15.00 A SCUOLA DI MOUNTAIN BIKE. Avvicinamento alla bici con escursione sul Montello per ragazzi da 8 a 14 anni. Partenza dal [...]

4 Luglio 2010 - Pentema - Fausto Coppi - Maratona delle Dolomiti

Alla ricerca del fresco.... RitrovoOre 8.00 - Piazzale Parenzo Staglieno PercorsoStaglieno - Davagna - Scoffera - Cavorsi - Torriglia - Donetta - Pentema - Montoggio - Creto - Staglieno Km80 disl 1480m Ricordo che questa domenica si svolgeranno la Granfondo Fausto Coppi e la Maratona delle Dolomiti alle quali parteciperanno alcuni soci UCAM CRONACA PENTEMA (di Giacomo) 8 partenti da Staglieno poi raggiunti alla Scoffera da Moreno. Giornata calda ma tutta la salita [...]

Fausto Coppi commemorazione 50°anniversario dalla morte

Fausto Coppi commemorazione 50°anniversario dalla morte

3 OMEGNESI HANNO PORTATO IN ALTO l'orgoglio cittadino! alla faccia di chi dice che NOI Omegnesi dobbiamo cambiare mentalità! noi gli diciamo... FATTI, NON PUGNETTE! sabato 2 gennaio il FUNTOS BIKE c'era a commemorare il CAMPIONISSIMO! "50° anniversario dalla morte dei Fausto Coppi" con intervista su SKY TG24 e passaggi su telecupole, italia7gold, e su LA REPUBBLICA ed altre emittenti e giornali nazionali (non abbiamo ancora le pagine) per vedere le fotografie [...]

Fausto Coppi, la leggenda di "un uomo solo al comando"

Fausto Coppi, la leggenda di "un uomo solo al comando"

  La favola triste di Fausto Coppi ha riconquistato pagine e schermi a mezzo secolo dalla scomparsa: l’Italia di una certa età, che è la maggioranza, si è specchiata in quella storia che ha vissuto la guerra e il subito dopo, la grande fatica del rinascere e ripartire. L’Italia in bianco e nero, le strade di neve e di polvere, l’avventura che non era la tavola nei mari del sud ma i pedali sulle montagne. L’Italia ipocrita ma anche pudìca di quei tempi, [...]

A casa di Fausto Coppi: 50 anni dopo, l’Airone vola ancora

A casa di Fausto Coppi: 50 anni dopo, l’Airone vola ancora

  Il 2 gennaio 1960 moriva a Tortona il Campionissimo. Viaggio nel suo mondo, dove vive con la famiglia il figlio Faustino: un tributo al più grande di sempre, tra cimeli, confessioni, ricordi. “Vi racconto il mio papà campione”.     “Non sono Andrea, io sono Fausto. Fausto Coppi”. Messa così, a casa di Fausto Coppi dove da sempre vive Faustino Coppi (il figlio maschio del Campionissimo) con la sua bella e vispa famiglia, la dichiarazione d’intenti [...]

Fausto Coppi

Fausto Coppi

Oggi si celebra l’anniversario della morte di Fausto Coppi: cinquant'anni non hanno scalfito il mito. Il grande Airone - così veniva chiamato - chiuse le ali il 2 gennaio 1960, all'età di 40 anni. Se ne andava il 'campionissimo', il volto del ciclismo italiano nell'epoca d'oro della bicicletta. Era un atleta completo e capace di raggiungere il top su ogni terreno: passista e scalatore di altissimo livello, era capace di recitare un ruolo di primo piano anche in [...]

50 anni fa moriva Fausto Coppi

50 anni fa moriva Fausto Coppi

Fausto Coppi: cinquant’anni fa, il 2 gennaio 1960, moriva il Campionissimo e nasceva il mito. E cinquant’anni dopo, l’Italia del ciclismo ne celebra l’era, l’epopea, la carriera, la vita. Si comincia a Castellania (Alessandria), dove Coppi è nato il 15 settembre 1919. Oggi alle 10.30 si tiene una Messa, 80 posti a sedere, altri 70 in piedi, però sul piazzale si potrà vedere e ascoltare la celebrazione grazie a schermo e altoparlanti. Subito dopo è [...]

FAUSTO COPPI EPICA 2009

FAUSTO COPPI EPICA 2009

  29 agosto 2009… Cuneo... Piazza Galimberti… e siamo di nuovo qui. Alla fine di ogni prova di ultracyling ci diciamo che forse è ora di smetterla ma poi la tentazione è troppo forte e anche stavolta ci siamo caduti con entrambe le scarpe. Il calendario propone la Fausto Coppi Epica, prova “di contorno” dell’omonima granfondo spostata quest’anno a fine agosto per la gran quantità di neve ancora presente a giugno sul Fauniera. La mente malata di [...]