Fiorello H La Guardia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Fiorello H La Guardia. Cerca invece Fiorello.

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

Fiorello LaGuardia

La scheda: Fiorello LaGuardia

Fiorello Henry La Guardia, nato Fiorello Enrico La Guardia (New York, 11 dicembre 1882 – New York, 20 settembre 1947), è stato un politico statunitense di origini italiane.
Era amichevolmente soprannominato "the Little Flower", sia come traduzione inglese del suo nome sia in riferimento alla sua bassa statura (1,57m).



Fiorello La Guardia:
99º Sindaco di New York:
Durata mandato: 1º gennaio 1934 - 31 dicembre 1945
Predecessore: John P. O'Brien
Successore: William O'Dwyer
Membro della Camera dei Rappresentanti - New York, distretto n.20:
Durata mandato: 4 marzo 1923 - 3 marzo 1933
Predecessore: Isaac Siegel
Successore: James J. Lanzetta
Membro della Camera dei Rappresentanti - New York, distretto n.14:
Durata mandato: 4 marzo 1917 - 31 dicembre 1919
Predecessore: Michael F. Farley
Successore: Nathan D. Perlman
Dati generali:
Partito politico: Repubblicano
Tendenza politica: Liberal, progressista
Professione: Avvocato, procuratore
Firma:

Trump, la Brexit è una benedizione

Trump, la Brexit è una benedizione

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – Una volta concluso il processo della Brexit, gli Usa finalizzeranno un accordo commerciale con la Gran Bretagna. Sosteniamo la decisione del popolo britannico all’autodeterminazione. Un Regno Unito indipendente come gli Stati Uniti è una benedizione per il mondo”. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump in conferenza stampa con Theresa May.

Al via proteste, pupazzo Trump in volo

Al via proteste, pupazzo Trump in volo

(ANSA) – LONDRA, 13 LUG – Ha preso il via stamattina, nel centro di Londra, il raduno di protesta dei contestatori del presidente Donald Trump, in visita nel Regno Unito per un vertice programmato peraltro interamente fuori dalla capitale. Numerosi manifestanti stanno affluendo in Parliament Square, di fronte a Westminster, punto di raccolta del corteo, dove è stato già fatto librare nel cielo il grande pupazzo gonfiabile a immagine e somiglianza di Trump [...]

EVENTI: Fiorello LaGuardia

Nel 1944 sua sorella maggiore, Gemma La Guardia Gluck, che viveva in Ungheria, identificata come sorella di Fiorello fu arrestata dai nazisti assieme al marito (anch'egli ebreo), alla figlia e al genero e al nipotino.

Nel 1910 inizia a esercitare la professione legale e, nel 1915, diventa Assistente Procuratore Generale di New York.

Nel febbraio del 1943 La Guardia ritiene sia suo dovere chiedere a Roosevelt di poter tornare in servizio attivo nelle Forze Armate col grado di generale di brigata, ma il Presidente respinge la richiesta, considerando fondamentale l'appoggio che riceve da La Guardia come sindaco, soprattutto per tutta la rete di relazioni certe e affidabili, al di sopra dei partiti che La Guardia gli mette a disposizione.

Nel 1946, il presidente Harry Truman lo nomina Direttore dell'UNRRA (United Nations Relief and Rehabilitation Administration).

Nel maggio del 1945 La Guardia annuncia che non si candiderà per un quarto mandato, prima di ritirarsi legge alla radio i fumetti ai ragazzi di New York durante uno sciopero dei giornali.

Nel 1916 diventa il primo italo-americano a essere eletto al Congresso degli Stati Uniti d'America come rappresentante del Lower East Side di Manhattan per il partito repubblicano.

Nel 1938 promuove uno studio approfondito sugli effetti del fumo di marijuana, dal momento che in quegli anni il Federal Bureau of Narcotics diretto da Harry Anslinger con un'aspra campagna giornalistica contro la canapa indiana aveva portato alla proibizione della stessa con il Marijuana Tax Act, e nel 1944 pubblica il Rapporto La Guardia.

Vertice Nato: Trump si vanta, Macron smentisce aumenti contributi

Vertice Nato: Trump si vanta, Macron smentisce aumenti contributi

Bruxelles, (askanews) - Un vertice in gran parte concentrato sui contributi finanziari quello dell'Alleanza Atlantica concluso a Bruxelles. Donald Trump è arrivato facendo la voce grossa e in conferenza stampa ha dichiarato di aver avuto successo: "Per anni i presidenti sono arrivati a questi vertici e hanno parlato di enormi spese per gli Stati Uniti, ora abbiamo compiuto enormi progressi. Tutti sono d'accordo per aumentare i loro contributi a livelli prima [...]

Trump: 'Potrei farlo ma non esco dalla Nato'

Trump: 'Potrei farlo ma non esco dalla Nato'

Donald Trump incassa un risultato, quello di un aumento delle spese da parte di tutti gli Alleati, al vertice Nato dopo aver minacciato anche un’uscita degli Usa dall’Alleanza. “Credo nella Nato. Tutti gli Stati membri hanno concordato di aumentare le spese per la difesa a livelli mai visti prima”. Lo ha detto il presidente Donald Trump. Ora “La Nato è molto più forte di ieri”. “Ai Paesi avevo fatto sapere che ero estremamente scontento”, dice [...]

Nato, Trump assicura: ho dei rapporti molto buoni con Merkel

Nato, Trump assicura: ho dei rapporti molto buoni con Merkel

Bruxelles (askanews) - Il presidente statunitense, Donald Trump, ha assicurato di avere "dei rapporti molto buoni" con la cancelliera tedesca, Angela Merkel, durante il summit della Nato, a Bruxelles. "Stiamo facendo un grande meeting, discutiamo di spese militari e abbiamo colloqui sul commercio. Abbiamo un ottimo rapporto con la cancelliera, abbiamo buoni rapporti con la Germania", ha dichiarato Trump durante un vertice bilaterale con Merkel.

Trump, con Germania crescerà commercio

Trump, con Germania crescerà commercio

(ANSA) – BRUXELLES, 11 LUG – “Credo che il nostro commercio aumenterà, e molte altre cose aumenteranno, vedremo nei prossimi mesi”. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump al termine del bilaterale con la cancelliera tedesca Angela Merkel, con cui ha discusso in particolare di dazi e spese per la difesa. “Abbiamo relazioni eccezionali con la Germania”, ha aggiunto.

Donald Trump è pronto a incontrare la regina?

Donald Trump è pronto a incontrare la regina?

A breve il presidente americano sarà ricevuto dai regnanti inglesi. Ma sarà davvero il benvenuto?

Sanders attacca nomina conservatore Kavanaugh a Corte Suprema Usa

Sanders attacca nomina conservatore Kavanaugh a Corte Suprema Usa

Washintgon, (askanews) - L'ex candidato alle presidenziali americane e senatore indipendente Bernie Sanders ha attaccato la nomina da parte di Donald Trump del giudice conservatore Brett Kavanaugh alla Corte suprema degli Stati Uniti. "Siete pronti a dire alla Corte suprema che pensiamo sia assurdo che abbiano dato il diritto costituzionale a un miliardario per comprarsi le elezioni e poi dicono alle donne che non hanno il diritto costituzionale di controllare il [...]

L'uomo di Gaeta dopo Hopper

L'uomo di Gaeta dopo Hopper

Visioni d'Arte. Dopo E. Hopper L'uomo di Gaeta nel suo intimo solo meno solo con la stessa solitudine la seconda posa con Pistoletto, Picasso e Ron Mueck   (Il Signor Giuseppe Giordano fotografato da Giorgio Moffa FB)

Usa, Trump sceglie Brett Kavanaugh per la Corte Suprema

Usa, Trump sceglie Brett Kavanaugh per la Corte Suprema

Washington (askanews) - Donald Trump ha annunciato il nome del suo candidato alla Corte Suprema: si tratta di Brett M. Kavanaugh, 53 anni, giudice del Maryland. È una figura di spicco tra i conservatori e aveva fatto parlare di sé per le sue battaglie contro i suoi colleghi liberal nominati da Barack Obama. Kavanaugh - se confermato dal Senato - dovrebbe prendere il posto di Anthony Kennedy, che giorni fa ha annunciato la sua decisione di andare in pensione. [...]

FOTO: Fiorello LaGuardia

Fiorello La Guardia tra due ufficiali italiani di fronte a un Ca.44, 1918 circa

Fiorello La Guardia tra due ufficiali italiani di fronte a un Ca.44, 1918 circa

Uno "Spider-Trump" è pronto a volare per i cieli di Londra

Uno "Spider-Trump" è pronto a volare per i cieli di Londra

Oltre la pizza, a mettere d’accordo tutto il mondo è sicuramente la predisposizione alla presa in giro per Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti. Donald Trump fa parte di quelle persone che non piacciono a molti e che – a sentir la gente – sembra non siano state votate da nessuno. Ovunque vada il presidente degli Stati Uniti, l’attenzione di tutto il mondo si catalizza su di lui: vuoi per le sue gaffe, vuoi per le sue esternazioni sopra le righe, [...]

Brennan a Trump, sei come Madoff

Brennan a Trump, sei come Madoff

(ANSA) – NEW YORK, 6 LUG – Donald Trump “è il Bernie Madoff della politica”, ha detto l’ex capo della Cia John Brennan su Twitter reagendo a un micro messaggio del presidente americano in cui Trump affermava che “grazie alla leadership repubblicana, l’America sta vincendo di nuovo ed è di nuovo rispettata in tutto il mondo”. Brennan è stato capo della Cia dal 2013 al 2017: “Stai al governo e alla politica come Bernie Madoff stava al mercato [...]

GAY VILLAGE - XVII Edizione -  Largo Dino Frisullo, c/o Città dell’Altra Economia, dal 31 Maggio all’8 Settembre

GAY VILLAGE - XVII Edizione - Largo Dino Frisullo, c/o Città dell’Altra Economia, dal 31 Maggio all’8 Settembre

GAY VILLAGE - XVII Edizione Largo Dino Frisullo, c/o Città dell’Altra Economia, dal 31 Maggio all’8 Settembre Aperto Mercoledì e Domenica dalle 19.30 alle 02.00, ingresso gratuito Dal Giovedì al Sabato dalle 19.30 alle 21: ingresso 3€. Dopo le 21, ingresso: Giov.10€/Ven.12€/Sab.15€ (Drink incluso) InfoLine +39 350 0723346 - www.gayvillage.it TEATRO Sabato 7 luglio 2018 – h. 21.30 ANDREA RIVERA I Quartieri di Roma ed Altre Storie.... Nell’ambito [...]

Trump valuta altri dazi su Made in China

Trump valuta altri dazi su Made in China

(ANSA) – PECHINO, 6 LUG – Donald Trump minaccia dazi ulteriori per 500 miliardi di dollari nel caso Pechino decida ritorsioni: Washington ha appena reso operativa la stretta da 34 miliardi su beni ‘made in China’, alla quale seguirà in due settimane quella aggiuntiva da 16 miliardi. A bordo dell’Air Force One diretto in Montana per un appuntamento elettorale, il tycoon ha detto ai giornalisti al seguito di considerare, nel resoconto dei media americani, [...]

Venezuela, Maduro: Trump ipotizzò intervento militare da noi

Venezuela, Maduro: Trump ipotizzò intervento militare da noi

Roma, (askanews) - Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha chiesto ai suoi soldati di "restare in guardia", dopo alcuni articoli pubblicati negli Stati Uniti, che rivelerebbero l'ipotesi del presidente americano, venuta fuori la scorsa estate, di un intervento militare nel Paese. "Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, nel mese di agosto e settembre dell'anno scorso, ha evocato un intervento militare contro il Venezuela. E' una rivelazione di un alto [...]

4 luglio: Trump, Usa sicuri con esercito

4 luglio: Trump, Usa sicuri con esercito

(ANSA) – WASHINGTON, 5 LUG – L’esercito Usa mantiene l’America sicura, forte, orgogliosa, potente e libera: lo ha detto il presidente Donald Trump parlando a centinaia di famigliari di militari americani durante il tradizionale picnic nel giardino sud della Casa Bianca per festeggiare l’Independence Day. Insieme a lui Melania. Il tycoon ha detto che l’adozione della dichiarazione di indipendenza 242 anni fa ha cambiato il corso della storia umana ma ha [...]

Trump avverte la Nato

Trump avverte la Nato

Donald Trump ha attaccato alcuni paesi della Nato.

Cohen, leale prima a famiglia, non Trump

Cohen, leale prima a famiglia, non Trump

(ANSA) – NEW YORK, 2 LUG – L’avvocato personale di Donald Trump Michael Cohen rompe il silenzio e afferma che “la prima lealtà” e’ verso la sua famiglia e il suo paese, non verso il presidente. In un’intervista a Abc News, Cohen ha segnalato che potrebbe essere pronto a parlare con gli investigatori. “La mia lealtà – ha detto – è prima di tutto verso mia moglie, mia figlia e mio figlio, al primo posto c’e’ la mia famiglia e il mio [...]

Per 77% israeliani piano Trump fallirà

Per 77% israeliani piano Trump fallirà

(ANSAmed) – TEL AVIV, 2 LUG – Il 74% degli israeliani ritiene che il piano di pace che il presidente Donald Trump si appresta a presentare sia destinato al fallimento, nonostante il 77% dello stesso campione ritenga il capo della Casa Bianca il miglior sostenitore degli interessi dello stato ebraico. Lo rivela un sondaggio del ‘Peace Index of the Israel Democracy Institute’ e della ‘Tel Aviv University’ pubblicato oggi. Sulla situazione in corso a Gaza, [...]

Migranti: Trump, leggi Usa sono stupide

Migranti: Trump, leggi Usa sono stupide

(ANSA) – WASHINGTON, 1 LUG – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump torna a intervenire via Twitter sull’immigrazione e scrive: “Quando la gente entra nel nostro Paese illegalmente, dobbiamo IMMEDIATAMENTE scortarla fuori senza dover andare attraverso anni di manovre legali. Le nostre leggi sono le più stupide al mondo. I repubblicani vogliono frontiere solide e nessun crimine. I Dem vogliono frontiere aperte e sono deboli sul crimine!”.