Scopri tutto su Gina Lollobrigida

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Gina Lollobrigida

La scheda: Gina Lollobrigida

« In Europa Gi-na-Lol-lo-bri-gi-da sono le sette sillabe più famose. È lei la ragazza che, secondo Humphrey Bogart, “fa sembrare Marilyn Monroe simile a Shirley Temple”. »
Gina Lollobrigida, nome d'arte di Luigia Lollobrigida (Subiaco, 4 luglio 1927), è un'attrice, cantante e fotografa italiana. Fu una delle attrici europee, oltre che sex symbol, più importanti a livello internazionale degli anni cinquanta e sessanta.
Durante la sua lunga e variegata carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui un Golden Globe per il film Torna a settembre, sette David di Donatello e due Nastri d'argento.



Dalla seconda metà degli anni cinquanta la Lollo, come è soprannominata dalla stampa, diventa protagonista di produzioni internazionali come Il tesoro dell'Africa di John Huston con Humphrey Bogart e Jennifer Jones, Il maestro di Don Giovanni con Errol Flynn e La donna più bella del mondo, con Vittorio Gassman, film biografico che romanza la vita della soprano Lina Cavalieri. In questo ruolo la Lollobrigida dà una buona prova di cantante lirica, ma soprattutto vince il David di Donatello alla migliore attrice protagonista, premio che l'Accademia del cinema italiano ha istituito proprio quell'anno.
L'anno seguente recita in Trapezio di Carol Reed accanto a Burt Lancaster e Tony Curtis, Il gobbo di Notre Dame (1956) dove interpreta una splendida e sensuale Esmeralda, accanto ad Anthony Quinn come Quasimodo, Sacro e profano di John Sturges, con a fianco Frank Sinatra, Salomone e la regina di Saba (1959) di King Vidor con Yul Brynner (che sostituì Tyrone Power morto durante le riprese).
Nel 1961 gira Va nuda per il mondo, accanto ad Ernest Borgnine ed Anthony Franciosa, nello stesso anno, con Torna a settembre, in cui è protagonista assieme a Rock Hudson e Sandra Dee, vince un Golden Globe come miglior attrice del mondo. L'anno seguente lei recita nel film in costume Venere imperiale di Jean Delannoy: il ruolo di Paolina Bonaparte le fa aggiudicare un David di Donatello e un Nastro d'argento come migliore attrice protagonista.
Nel 1964 è La donna di paglia insieme a Sean Connery, l'anno successivo recita in Strani compagni di letto di Melvin Frank di nuovo accanto a Rock Hudson. Nel 1968, grazie alla sua interpretazione in Buonasera, signora Campbell di Melvin Frank con Telly Savalas e Shelley Winters, riceve una candidatura al Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale (vinto poi da Barbra Streisand per Funny Girl) e un terzo David di Donatello alla migliore attrice.
Tra i film che rifiutò, a volte all'ultimo momento: La signora senza camelie di Michelangelo Antonioni, Jovanka e le altre e Lady L. le cui riprese furono interrotte a causa di insuperabili contrasti con il regista George Cukor. Fu sostituita rispettivamente da Lucia Bosè, Silvana Mangano e Sophia Loren. L'attrice afferma di avere ricevuto un'offerta per recitare in La dolce vita nel ruolo della fidanzata di Marcello Mastroianni, ma all'epoca il marito le nascose il copione e così il ruolo andò ad Yvonne Furneaux.
In numerose interviste la Lollobrigida ha raccontato aneddoti riguardanti i suoi rapporti con alcune delle più grandi star della cinematografia internazionale, e in particolare della sua amicizia con l'attrice Marilyn Monroe.

Aquila nera, regia di Riccardo Freda (1946)
Lucia di Lammermoor, regia di Piero Ballerini (1946) - non accreditata
L'elisir d'amore, regia di Mario Costa (1947)
Il delitto di Giovanni Episcopo, regia di Alberto Lattuada (1947)
Il segreto di don Giovanni, regia di Camillo Mastrocinque (1947)
Vendetta nel sole (A Man About the House), regia di Leslie Arliss (1948)
Follie per l'opera, regia di Mario Costa (1948)
Pagliacci, regia di Mario Costa (1948)
Campane a martello, regia di Luigi Zampa (1949)
La sposa non può attendere, regia di Gianni Franciolini (1949)
Miss Italia, regia di Duilio Coletti (1950)
Cuori senza frontiere, regia di Luigi Zampa (1950)
Alina, regia di Giorgio Pàstina (1950)
Vita da cani, regia di Mario Monicelli e Steno (1950)
La città si difende, regia di Pietro Germi (1951)
Enrico Caruso, leggenda di una voce, regia di Giacomo Gentilomo (1951)
Passaporto per l'oriente (A Tale of Five Cities) (1951)
Achtung! Banditi!, regia di Carlo Lizzani (1951)
Amor non ho... però... però, regia di Giorgio Bianchi (1951)
Moglie per una notte, regia di Mario Camerini (1952)
Fanfan la Tulipe, regia di Christian-Jaque (1952)
Altri tempi, episodio Il processo di Frine, regia di Alessandro Blasetti (1952)
Le belle della notte (Les Belles de nuit), regia di René Clair (1952)
Le infedeli, regia di Mario Monicelli e Steno (1953)
La provinciale, regia di Mario Soldati (1953)
Pane, amore e fantasia, regia di Luigi Comencini (1953)
Il tesoro dell'Africa (Beat the Devil), regia di John Huston (1953)
Il grande gioco (Le Grand Jeu), regia di Robert Siodmak (1954)
Il maestro di Don Giovanni, regia di Milton Krims (1954)
La romana, regia di Luigi Zampa (1954)
Pane, amore e gelosia, regia di Luigi Comencini (1954)
La donna più bella del mondo, regia di Robert Z. Leonard (1955)
Trapezio (Trapeze), regia di Carol Reed (1956)
Il gobbo di Notre Dame (Notre Dame de Paris), regia di Jean Delannoy (1956)
Anna di Brooklyn, regia di Vittorio De Sica e Carlo Lastricati (1958)
La legge, regia di Jules Dassin (1959)
Salomone e la regina di Saba (Solomon and Sheba), regia di King Vidor (1959)
Sacro e profano (Never So Few), regia di John Sturges (1959)
Va nuda per il mondo (Go Naked in the World), regia di Ranald MacDougall (1961)
Torna a settembre (Come September), regia di Robert Mulligan (1961)
La bellezza di Ippolita, regia di Giancarlo Zagni (1962)
Venere imperiale, regia di Jean Delannoy (1962)
Mare matto, regia di Renato Castellani (1963)
La donna di paglia (Woman of Straw), regia di Basil Dearden (1964)
Le bambole (ep. Monsignor Cupido), regia di Mauro Bolognini (1965)
Strani compagni di letto (Strange Bedfellows), regia di Melvin Frank (1965)
Io, io, io... e gli altri, regia di Alessandro Blasetti (1966)
Hotel Paradiso, regia di Peter Glenville (1966)
L'amante italiana (Les Sultans), regia di Jean Delannoy (1966)
Le piacevoli notti, regia di Armando Crispino e Luciano Lucignani (1966)
Cervantes, regia di Vincent Sherman (1967)
La morte ha fatto l'uovo, regia di Giulio Questi (1967)
Mash, la guerra privata del sergente O'Farrell (The Private Navy of Sgt. O'Farrell), regia di Frank Tashlin (1968)
Stuntman, regia di Marcello Baldi (1968)
Un bellissimo novembre, regia di Mauro Bolognini (1968)
Buonasera, signora Campbell, regia di Melvin Frank (1969)
E continuavano a fregarsi il milione di dollari (Bad Man's River), regia di Eugenio Martín (1971)
Un ospite gradito... per mia moglie, regia di Jerzy Skolimowski (1972)
Peccato mortale, regia di Rovira Beleta (1974)
Les cent et une nuits de Simon Cinéma, regia di Agnès Varda (1995)
XXL, regia di Ariel Zeitoun (1997)
Box Office 3D - Il film dei film, regia di Ezio Greggio (2011) - cameo

Le avventure di Pinocchio, regia di Luigi Comencini - sceneggiato TV (1972)
Falcon Crest - serie TV, 5 episodi (1984)
Inganni (Deceptions), regia di Robert Chenault e Melville Shavelson - miniserie TV (1985)
Love Boat - serie TV, 2 episodi (1986)
La romana, regia di Giuseppe Patroni Griffi - film TV (1988)
Una donna in fuga, regia di Roberto Rocco - film TV (1996)

Confessione choc di Gina Lollobrigida ho subito molestie

Confessione choc di Gina Lollobrigida ho subito molestie

Gina Lollobrigida è stata ospite al programma “Porta a Porta” e trova il coraggio di unirsi al coro di denunce, anche se non fa i nomi di chi le ha usato violenza. «La prima volta avevo 19 anni, andavo ancora a scuola - racconta a Bruno Vespa - della seconda meglio non parlare...».Molestie? «Anche io le ho subite, anzi di più, e non ho denunciato». La rivelazione choc per l'attrice oggi novantenne arriva con la richiesta di commentare il profluvio di [...]

Gina Lollobrigida ho subito molestie ma non ho mai parlato

Gina Lollobrigida ho subito molestie ma non ho mai parlato

L’attrice Gina Lollobrigida è stata ospite al programma “Porta a Porta” e trova il coraggio di unirsi al coro di denunce, anche se non fa i nomi di chi le ha usato violenza. «La prima volta avevo 19 anni, andavo ancora a scuola - racconta a Bruno Vespa - della seconda meglio non parlare...».Molestie? «Anche io le ho subite, anzi di più, e non ho denunciato». La rivelazione choc per l'attrice oggi novantenne arriva con la richiesta di commentare il [...]

EVENTI: Gina Lollobrigida

Nel 2011, dopo 14 anni di assenza nel cinema, torna sul grande schermo con una partecipazione straordinaria nel film Box Office 3D - Il film dei film, diretto e interpretato da Ezio Greggio.

Il 26 marzo 2011 il quotidiano spagnolo El Mundo rilancia la notizia che la diva si sia segretamente sposata con Rigau a Barcellona nel novembre del 2010, sebbene nel registro civile della città catalana non vi sia riscontro del matrimonio.

Nel 1944, ancor prima dell'arrivo degli Alleati, la famiglia si trasferisce a Roma iscrivendo Gina all'Istituto di Belle Arti.

Nel 1999 si candida senza successo al Parlamento europeo in una lista di centro-sinistra, I Democratici.

Il 16 ottobre 1999 Gina Lollobrigida è stata nominata Ambasciatrice di buona volontà dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO).

Nel 1968, grazie alla sua interpretazione in Buonasera, signora Campbell di Melvin Frank con Telly Savalas e Shelley Winters, riceve una candidatura al Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale (vinto poi da Barbra Streisand per Funny Girl) e un terzo David di Donatello alla migliore attrice.

Nel 1945 la Lollobrigida interpreta una parte nella commedia Santarellina di Eduardo Scarpetta nel Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio, il più piccolo teatro all'italiana del mondo.

Nel 1947 è protagonista (sotto lo pseudonimo di Diana Loris) in uno dei primi due fotoromanzi italiani: Nel fondo del cuore, pubblicato a puntate sulla rivista Sogno.

Nel luglio del 2013 mette all'asta 22 gioielli della sua collezione, firmati Bulgari, da Sotheby's a Ginevra.

Nel 1971 divorziò dal marito, da cui viveva separata da almeno 5 anni, che aveva già iniziato una relazione con una cantante lirica austriaca.

Nel 1984 è nel cast del serial americano Falcon Crest: a quasi 60 anni, ancora in ottima forma e inguainata di rosso, balla la tarantella guadagnandosi una nomination al Golden Globe per la miglior attrice non protagonista in una serie.

Nel 1950 Gina volò sola verso Hollywood, accettando l'invito del miliardario Howard Hughes, produttore e scopritore di dive come Jane Russell.

Nel 1961 gira Va nuda per il mondo, accanto ad Ernest Borgnine ed Anthony Franciosa, nello stesso anno, con Torna a settembre, in cui è protagonista assieme a Rock Hudson e Sandra Dee, vince un Golden Globe come miglior attrice del mondo.

Nel 1972 fu una gustosa Fata Turchina ne Le avventure di Pinocchio televisivo di Luigi Comencini.

Nel 1953 interpretò, ancora al fianco di Vittorio De Sica, il ruolo della Bersagliera, premiato con il Nastro d'argento e candidato al BAFTA, in Pane, amore e fantasia di Luigi Comencini (Orso d'argento al Festival di Berlino), entrando definitivamente nell'immaginario collettivo grazie alla gradevole e spontanea caratterizzazione della bella popolana povera dal cuore d'oro.

Nel 1964 è La donna di paglia insieme a Sean Connery, l'anno successivo recita in Strani compagni di letto di Melvin Frank di nuovo accanto a Rock Hudson.

Nel 1996 riceve il David di Donatello alla carriera e nel 2006 un riconoscimento speciale in occasione del cinquantenario del trofeo di cui era stata la prima vincitrice nel 1956.

Gina Lollobrigida: "Ho subito due violenze e non ho denunciato"

Gina Lollobrigida: "Ho subito due violenze e non ho denunciato"

"Ho subito due violenze e non ho denunciato": a parlare è Gina Lollobrigida che oggi, a novant'anni, ha deciso di rivelare un segreto doloroso del suo passato. Molestie e abusi subiti e mai denunciati, che hanno segnato per sempre la sua esistenza e che l'attrice ha scelto di raccontare per la prima volta durante una puntata di "Porta a Porta". Ospite di Bruno Vespa, la star del cinema italiano ha voluto dire la sua riguardo lo scandalo Weinstein e l'ondata di [...]

Gina Lollobrigida a Porta a Porta: «Ho subito due violenze sessuali»

Gina Lollobrigida a Porta a Porta: «Ho subito due violenze sessuali»

Molestie? «Anche io le ho subite, anzi di più, e non ho denunciato». Ospite di Porta a Porta Gina Lollobrigida trova il coraggio di unirsi al coro di denunce, anche se non fa i nomi di chi le ha usato violenza. «La prima volta avevo 19 anni, andavo ancora a scuola - racconta a Bruno Vespa - della seconda meglio non parlare...». La rivelazione choc per l'attrice oggi novantenne arriva con la richiesta di commentare il profluvio di denunce seguite in tutto il [...]

Gina Lollobrigida a Porta a Porta: «Ho subito due violenze sessuali»

Gina Lollobrigida a Porta a Porta: «Ho subito due violenze sessuali»

Molestie? «Anche io le ho subite, anzi di più, e non ho denunciato». Ospite di Porta a Porta Gina Lollobrigida trova il coraggio di unirsi al coro di denunce, anche se non fa i nomi di chi le ha usato violenza. «La prima volta avevo 19 anni, andavo ancora a scuola - racconta a Bruno Vespa - della seconda meglio non parlare...». La rivelazione choc per l'attrice oggi novantenne arriva con la richiesta di commentare il profluvio di denunce seguite in tutto il [...]

Lollobrigida, ho subito due violenze

Lollobrigida, ho subito due violenze

(ANSA) – ROMA, 8 NOV – Molestie? “Anche io le ho subite, anzi di più, e non ho denunciato”.Ospite di Porta a Porta in onda questa sera su Rai1, Gina Lollobrigida trova il coraggio di unirsi al coro di denunce, anche se non fa i nomi di chi le ha usato violenza. “La prima volta avevo 19 anni, andavo ancora a scuola – racconta a Bruno Vespa – della seconda meglio non parlare…”.La rivelazione choc per l’attrice oggi novantenne arriva con la [...]

Lollobrigida:"Imolestatori? Li ho presi a schiaffi"

Lollobrigida:"Imolestatori? Li ho presi a schiaffi"

Gina Lollobrigida espone il suo punto di vista sula caso delle molestie che stanno interessando il mondo del cinema.

Garko a teatro, il commento della Lollobrigida

Garko a teatro, il commento della Lollobrigida

La reazione degli ospiti di Chiambretti ad una clip tratta dallo spettacolo Odio Amleto.

Tra Gina e Sophia spunta...un Cardinale

Gina Lollobrigida, 90 anni e Sophia Loren, 83, rivali da una vita e da sempre distanti l'una dall'altra, nelle ultime settimane hanno intensificato la loro attività che non comprende più il cinema ma le apparizioni pubbliche.La Lollo ha concesso una lunga intervista ad Eleonora Daniele trasmessa a puntate su Rai Uno : al centro il suo passato fastoso di diva ma soprattutto la sua attività artistica, che comprende la scultura e la pittura.Presto un libro [...]

Buon compleanno Gina

Buon compleanno Gina

Gina Lollobrigida ha festeggiato... 90 anni

FOTO: Gina Lollobrigida

Rino Barillari con Gina Lollobrigida - 1970 Premio Via dei Condotti Antico Caffè Greco

Rino Barillari con Gina Lollobrigida - 1970 Premio Via dei Condotti Antico Caffè Greco

Gina Lollobrigida in Moglie per una notte (1952)

Gina Lollobrigida in Moglie per una notte (1952)

Gina Lollobrigida in La romana (1954)

Gina Lollobrigida in La romana (1954)

Gina Lollobrigida in La donna più bella del mondo (1955)

Gina Lollobrigida in La donna più bella del mondo (1955)

Gina Lollobrigida alla 44ª edizione del Festival di Cannes

Gina Lollobrigida alla 44ª edizione del Festival di Cannes

Gina Lollobrigida al Giffoni Film Festival del 1989

Gina Lollobrigida al Giffoni Film Festival del 1989

Gina Lollobrigida, Raf Vallone, Enzo Stajola nel film Cuori senza frontiere (1950)

Gina Lollobrigida, Raf Vallone, Enzo Stajola nel film Cuori senza frontiere (1950)

Lollobrigida, una stella sul Walk of Fame e poi un'autobiografia

Lollobrigida, una stella sul Walk of Fame e poi un'autobiografia

Roma (askanews) - Ha appena compiuto 90 anni ma ha una grande vitalità, una voce ferma e molti progetti: Gina Lollobrigida sarà l'ospite d'eccezione del Nations Awards, il premio cinematografico delle nazioni ideato dall'amico Gian Luigi Rondi, il 28 luglio al Teatro Antico di Taormina, e il prossimo febbraio scoprirà la sua stella sul Walk of Fame, a Hollywood. Intanto non smette mai di lavorare, si dedica alla sua grande passione, la scultura, progetta mostre [...]

I 90 anni di Gina Lollobrigida

I 90 anni di Gina Lollobrigida

Nasceva il 4 luglio 1927 a Subiaco icona del cinema sia in Italia che all'estero.

Gina Lollobrigida, la battaglia delle perizie psichiatriche, povera "Bersagliera".

Gina Lollobrigida, la battaglia delle perizie psichiatriche, povera "Bersagliera".

Saranno i periti di Roma nominati dal gip  Maria Paola Tomaselli, a stabilire una volta e per tutte se Gina Lollobrigida, la storica "Bersagliera", se è in grado di intendere e volere. Sono state fatte 2 perizie psichiatriche, ma hanno avuto un esito contrastante,così si legge nel fascicolo  del pm Eleonora Finisi, si combatte una battaglia a suon di perizie psichiatriche, il suo manager Andrea Piazzolla, è indagato per circonvenzione d'incapace. La prima [...]

Gina Lollobrigida: "Sono felice di essere sottoposta a perizia psichiatrica. Ecco perchè..."

Gina Lollobrigida: "Sono felice di essere sottoposta a perizia psichiatrica. Ecco perchè..."

“Io sono serena. Andrea mi ha salvato la vita. Stavo male, veramente male, la notte. È venuto immediatamente, mi ha portata in clinica e mi ci ha riportata altre tre volte. Se non c’era lui, io non ero qui oggi”. Gina Lollobrigida, in studio a Domenica Live, accompagnata dal suo giovane braccio destro e manager Andrea Piazzolla, commenta le denunce della famiglia della diva contro il giovane accusato di “circonvenzione d’incapace”. I parenti hanno [...]

Gina Lollobrigida: "Sono felice di essere sottoposta a perizia psichiatrica. Ecco perchè..."

Gina Lollobrigida: "Sono felice di essere sottoposta a perizia psichiatrica. Ecco perchè..."

“Io sono serena. Andrea mi ha salvato la vita. Stavo male, veramente male, la notte. È venuto immediatamente, mi ha portata in clinica e mi ci ha riportata altre tre volte. Se non c’era lui, io non ero qui oggi”. Gina Lollobrigida, in studio a Domenica Live, accompagnata dal suo giovane braccio destro e manager Andrea Piazzolla, commenta le denunce della famiglia della diva contro il giovane accusato di “circonvenzione d’incapace”. I parenti hanno [...]

Perizia psichiatrica per Gina Lollobrigida

Perizia psichiatrica per Gina Lollobrigida

di Benedetta Battistoni

"Gina Lollobrigida non è capace, la stanno plagiando". Il marito Javier Rigau lancia l'allarme dalla D'Urso

"Gina Lollobrigida non è capace, la stanno plagiando". Il marito Javier Rigau lancia l'allarme dalla D'Urso

“Io non sono sposato. Io sono celibe. Gina Lollo.. chi? Se qualcuno ha organizzato un matrimonio lo ha fatto a mia insaputa per mettere le mani sul mio patrimonio”.  Javier Rigau, assolto dalle accuse di Gina Lollobrigida di aver organizzato un “falso matrimonio” con lei, torna a Domenica Live per raccontare, di nuovo, la sua verità. Contro quella della diva che nega il matrimonio ma, dal Tribunale, è stata riconosciuta come sua “moglie”. E Rigau [...]

Gina Lollobrigida, sentenza choc

Gina Lollobrigida, sentenza choc

Assolto il marito spagnolo. L'attrice non è stata truffata, nozze valide per la legge tra la Lollo e Rigau.

Gina Lollobrigida, assolto Javier Rigau: "Il matrimonio è valido"

Gina Lollobrigida, assolto Javier Rigau: "Il matrimonio è valido"

di Stefania Ferraro

Gina Lollobrigida, assolto Rigau lo sposo a distanza: "Matrimonio regolare, non ci fu raggiro"

Gina Lollobrigida, assolto Rigau lo sposo a distanza: "Matrimonio regolare, non ci fu raggiro"

Non ci fu raggiro. Finisce con un'assoluzione, perché il fatto non sussiste, la «querelle» tra Gina Lollobrigida e lo spagnolo Francisco Javier Rigau, sposati nel 2010 in Spagna per procura, e solo in modo religioso. Il tribunale di Roma ha dichiarato oggi che l'uomo non ha raggirato l'attrice italiana di 88 anni quando le fece firmare un atto con il quale si chiedeva ad un notaio di ratificare la loro unione. La sentenza è stata emessa dai giudici dell'ottava [...]