Giorgia Meloni

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Giorgia Meloni

La scheda: Giorgia Meloni

XVI: - Il Popolo della Libertà
XVII - XVIII: - Fratelli d'Italia
XVI - XVIII: Lazio 2
XVII: Lombardia 3
Giorgia Meloni (Roma, 15 gennaio 1977) è una politica italiana. È stata Ministro per la gioventù nel quarto governo Berlusconi, la più giovane della storia repubblicana, e presidente della Giovane Italia, dopo essere stata presidente di Azione Giovani e Azione Studentesca. Non condividendo il supporto dato dal Popolo della Libertà al Governo Monti fonda il partito Fratelli d'Italia insieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa, di cui è presidente dall'8 marzo 2014.


Giorgia Meloni:
Presidente di Fratelli d'Italia:
In carica:
Inizio mandato: 8 marzo 2014
Predecessore: Ignazio La Russa
Ministro per la gioventù:
Durata mandato: 8 maggio 2008 – 16 novembre 2011
Presidente: Silvio Berlusconi
Predecessore: Giovanna Melandri
Successore: Andrea Riccardi (delega alle politiche giovanili)
Vicepresidente della Camera dei deputati:
Durata mandato: 4 maggio 2006 – 28 aprile 2008
Presidente: Fausto Bertinotti
Deputata della Repubblica Italiana:
In carica:
Inizio mandato: 28 aprile 2006
Legislature: XV, XVI, XVII, XVIII
Gruppo parlamentare: XV: - Alleanza Nazionale XVI: - Il Popolo della Libertà XVII - XVIII: - Fratelli d'Italia
Circoscrizione: XV: Lazio 1 XVI - XVIII: Lazio 2 XVII: Lombardia 3
Collegio: XVIII: 7 (Latina)
Dati generali:
Partito politico: Fratelli d'Italia (Dal 2012) In precedenza: MSI (1992-1995) AN (1995-2009) PdL (2009-2012)
Tendenza politica: Conservatorismo nazionale Destra sociale Euroscetticismo
Titolo di studio: Diploma di Liceo Linguistico[senza fonte]
Professione: Giornalista
Nel novembre 2012 annuncia la propria candidatura alle primarie del Popolo della Libertà.
A seguito della rinuncia di Berlusconi a fare le primarie, il 20 dicembre 2012 lascia il PdL (confermando però l'alleanza di coalizione) e crea assieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa il nuovo movimento politico di centrodestra Fratelli d'Italia. Eletta alla camera dei deputati nel febbraio 2013, diventa capogruppo alla Camera.
Nel 2013, si è schierata contro le adozioni gay. Nel marzo 2014 diviene presidente di Fratelli d'Italia e ad aprile viene candidata alle Elezioni europee del 2014 come capolista di Fratelli d'Italia in tutte le 5 Circoscrizioni ma il suo partito ottiene solo il 3,7% dei voti non superando la soglia di sbarramento del 4% e quindi anche lei, nonostante le 348 700 preferenze avute, non diventa europarlamentare.
Il 17 giugno 2014 lascia l'incarico di capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei deputati a favore di Fabio Rampelli.
Da presidente del partito decide l'alleanza con la Lega Nord di Matteo Salvini, e iniziando con lui diverse campagne politiche contro il governo Renzi, attestando FdI su posizioni euroscettiche.
In seguito alle dimissioni di Giorgio Napolitano, sempre insieme alla Lega Nord candida Vittorio Feltri alla carica di presidente della Repubblica Italiana, nell'elezione che sarà poi vinta da Sergio Mattarella.
Il 4 novembre 2015 fonda il movimento "Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni", mentre il successivo 8 novembre, insieme al leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e al segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, partecipa ad una manifestazione a Bologna promossa dall'intera coalizione.
Il 30 gennaio 2016 partecipa al Family Day, dichiarandosi contro il ddl Cirinnà e i diritti delle coppie omosessuali. Allo stesso Family Day la Meloni dichiara di essere incinta del compagno Andrea Giambruno. La bambina, Ginevra, nasce il 16 settembre.
Il 15 marzo 2016, dopo un suo iniziale sostegno alla candidatura di Guido Bertolaso, si candida a sindaco di Roma, venendo sostenuta da una coalizione composta da Fratelli d'Italia, Noi con Salvini (emanazione leghista nel centro e sud Italia), Partito Liberale Italiano e due liste civiche: Con Giorgia Meloni Sindaco e Federazione Popolare per la Libertà (costituita da Mario Mauro e Giuseppe Cossiga). Al primo turno ottiene il 20,7% dei consensi (di cui il 12,27% proveniente da FdI), piazzandosi terza dietro a Virginia Raggi e Roberto Giachetti, non riuscendo ad accedere al ballottaggio. Meloni accede comunque al consiglio comunale dove si iscrive al gruppo consiliare "Con Giorgia".
In occasione del Referendum costituzionale sulla riforma Renzi-Boschi, Meloni ha fondato i comitati NO, GRAZIE, partecipando anche a numerosi dibattiti televisivi tra cui uno contro lo stesso Presidente del Consiglio Renzi. Alla vittoria del no (con il 60% dei voti), Meloni ha chiesto le elezioni anticipate e ha negato la fiducia al successivo governo Gentiloni.
Il 2 e il 3 dicembre 2017 a Trieste, si tiene il congresso di Fratelli d'Italia, che vede la riconferma della Meloni a Presidente del partito, oltre che un rinnovo del logo del partito stesso, e l'adesione a FdI da parte di Daniela Santanchè.
In occasione delle elezioni politiche del 2018, è stata candidata premier per Fratelli d'Italia, all'interno della coalizione di centro-destra, portando il partito a triplicare i propri voti rispetto alle precedenti elezioni politiche, passando così dal 1,9% ad un complessivo 4,3%, divenendo così terzo partito della coalizione di centro destra, e quinto dal punto di vista nazionale. Alle successive consultazioni con il Presidente della Repubblica Mattarella, ha chiesto che l'incarico di formare un nuovo governo sia conferito a Matteo Salvini che in quanto leader del partito che all'interno del centro destra (in quanto prima forza politica del paese) ha ottenuto più voti, ha diritto a divenire il nuovo primo ministro, sebbene la coalizione non abbia la maggioranza assoluta all'interno del Parlamento.

Razzismo:Meloni,ok abrogazione L.Mancino

Razzismo:Meloni,ok abrogazione L.Mancino

(ANSA) – ROMA, 3 AGO – Fratelli d’Italia condivide la proposta del ministro Fontana di abrogare la legge Mancino. Siamo sempre stati contrari ai reati di opinione perché riteniamo la libertà di espressione sacra e inviolabile. Abbiamo già proposto l’abrogazione di questa norma nella scorsa legislatura quando il Pd e la sinistra hanno tentato di approvare in Parlamento la folle proposta di legge Fiano: siamo pronti a rifarlo oggi”. Lo dichiara il [...]

EVENTI: Giorgia Meloni

Nel 2000 diviene dirigente nazionale di Azione Giovani.

Nel 1998, dopo aver vinto le primarie di Alleanza Nazionale per l'XI Municipio di Roma, viene eletta consigliere della Provincia di Roma per Alleanza Nazionale, rimanendo in carica fino al 2002.

Nel 2013, si è schierata contro le adozioni gay.

Il 15 giugno 2012 rassegna le dimissioni dalla presidenza del movimento politico giovanile del Popolo della Libertà, Giovane Italia nominando al suo posto Marco Perissa.

Nel 2004 viene eletta presidente di Azione Giovani durante il congresso nazionale di Viterbo, a capo della lista “Figli d'Italia”, diventando la prima presidente donna di un'organizzazione giovanile di destra.

Il 4 novembre 2015 fonda il movimento "Terra Nostra - Italiani con Giorgia Meloni", mentre il successivo 8 novembre, insieme al leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e al segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, partecipa ad una manifestazione a Bologna promossa dall'intera coalizione.

Il 17 giugno 2014 lascia l'incarico di capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera dei deputati a favore di Fabio Rampelli.

Dal 2006 è giornalista professionista.

Nel 2006, a 29 anni, viene eletta alla Camera dei deputati nella lista di Alleanza Nazionale nel collegio Lazio 1, divenendo la più giovane donna parlamentare della XV Legislatura.

Dal 2006 al 2008 è una dei vicepresidenti della Camera dei deputati.

Nel 2006 ha dichiarato di avere un «rapporto sereno con il fascismo», ha in seguito sostenuto che Mussolini «è un personaggio complesso, va storicizzato», sulle leggi ad personam ha sostenuto che «bisogna contestualizzarle.

Il 30 gennaio 2016 partecipa al Family Day, dichiarandosi contro il ddl Cirinnà e i diritti delle coppie omosessuali.

Nel 2008, poco dopo l'insediamento della XVI Legislatura, diventa, a soli 31 anni, Ministro per la gioventù del Governo Berlusconi IV, mantenendo la presidenza di Azione Giovani.

Nel 1996 diviene responsabile nazionale di Azione Studentesca, il movimento studentesco di Alleanza Nazionale, rappresentando tale movimento in seno al Forum delle associazioni studentesche istituito dal ministero della Pubblica Istruzione.

Rai: Giorgia Meloni si schiera, voteremo per Foa

Rai: Giorgia Meloni si schiera, voteremo per Foa

“Il Pd ha parlato di lottizzazione sulla Rai, dopo quello che ha fatto Renzi. E’ veramente ridicolo. Tacciano. Diciamo che il loro comportamento ci ha convinto a votare Marcello Foa presidente della Rai”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Non ho condiviso – ha aggiunto – il metodo sulla scelta di Foa, c’entra poco con il cambiamento. Ma essere sovranisti in Italia non e’ reato”. Fico, Nomine? Questa legge non mi [...]

Rai: Meloni, voteremo Foa presidente

Rai: Meloni, voteremo Foa presidente

(ANSA) – VERONA, 30 LUG – “Il Pd ha parlato di lottizzazione sulla Rai, dopo quello che ha fatto Renzi. E’ veramente ridicolo. Tacciano. Diciamo che il loro comportamento ci ha convinto a votare Marcello Foa presidente della Rai”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Non ho condiviso – ha aggiunto – il metodo sulla scelta di Foa, c’entra poco con il cambiamento. Ma essere sovranisti in Italia non è reato”.

Meloni: maggioranza chiusa a nostre idee

Meloni: maggioranza chiusa a nostre idee

(ANSA) – ROMA, 27 LUG – “Mi dispiace che la maggioranza sia molto chiusa rispetto alle nostre proposte: le bocciano tutte, anche quelle su cui con la Lega abbiamo condiviso anni di battaglie come il blocco navale”. Così Giorgia Meloni, presidente di Fratelli di Italia, richiesta di un commento sul governo. La leader di FdI ne ha parlato arrivando alla conferenza stampa che, a Milano, annuncia l’adesione dell’associazione ‘Noi Repubblicani’ a FdI. [...]

Tav: Meloni,chiudere Askatasuna

Tav: Meloni,chiudere Askatasuna

(ANSA) – ROMA, 27 LUG – “La risposta del Tribunale del Riesame di Torino all’aggressione degli agenti in Val di Susa di pochi giorni fa è la revoca dei domiciliari al leader del centro sociale degli anarco-insurrezionalisti Askatasuna. Che vergogna!”. È quanto afferma il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. “Fratelli d’Italia è al fianco degli uomini e delle donne in divisa senza se e senza ma e chiede al Ministro dell’Interno [...]

Legittima difesa: Meloni, si cambi legge

Legittima difesa: Meloni, si cambi legge

(ANSA) – ROMA, 25 LUG – “Vogliamo affermare il principio dell’assolutezza della legittima difesa, che la difesa da parte del cittadino sia sempre legittima, mettendo fine ai calvari giudiziari di persone passate da vittime a carnefici, irragionevoli in uno Stato di diritto”. Così la leader di Fratelli d’Italia (Fdi) Giorgia Meloni ha presentato alla Camera in conferenza stampa la proposta del suo partito per la modifica della legge sulla legittima [...]

Dl dignità:Meloni,da Fdi battaglia

Dl dignità:Meloni,da Fdi battaglia

(ANSA) – ROMA, 24 LUG – Considerati inammissibili gli emendamenti di Fratelli d’Italia con i quali chiedevamo di prorogare in materia pensionistica Opzione Donna, esodati residui e Quota 41. Emendamenti che se approvati, oltre ad aiutare migliaia di lavoratori, avrebbero portato nel medio periodo un risparmio notevole per le casse Inps e statali. Noi non ci arrendiamo e continueremo a lottare in aula per tutelare il lavoro, le vite dei lavoratori e i diritti [...]

Ricapitoliamo: Giorgia Meloni attacca Macron per l'intervento in Libia del 2011. In realtà Macron nel 2011 ancora non c'era, mentre la Meloni SÌ. Era al governo e votò a favore. È c'è gente che a questi cialtroni gli dà pure il voto!

Ricapitoliamo: Giorgia Meloni attacca Macron per l'intervento in Libia del 2011. In realtà Macron nel 2011 ancora non c'era, mentre la Meloni SÌ. Era al governo e votò a favore. È c'è gente che a questi cialtroni gli dà pure il voto!

      . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Ricapitoliamo: Giorgia Meloni attacca Macron per l'intervento in Libia del 2011. In realtà Macron nel 2011 ancora non c'era, mentre la Meloni SÌ. Era al governo e votò a favore. È c'è gente che a questi cialtroni gli dà pure il voto!   Il fantastico spettacolo di Giorgia Meloni che attacca Macron sulla Libia Qualche giorno fa Giorgia Meloni, che sta vivendo un periodo di arbitrario [...]

Meloni, governo denunci Ong Open arms

Meloni, governo denunci Ong Open arms

(ANSA) – ROMA, 21 LUG – “Open Arms, una delle tante ONG che agevola gli scafisti nel mediterraneo, ha denunciato la Libia e l’Italia per omicidio colposo. Ora il Governo italiano dimostri che la musica è cambiata, denunci subito la Open Arms per tutti i gravissimi reati di cui è responsabile: dalla tratta di esseri umani a causata strage. Se anche lucrare sui disperati grazie ai finanziamenti di Soros non sarà considerato reato, il disgusto della [...]

FOTO: Giorgia Meloni

Giorgia Meloni nel 2006

Giorgia Meloni nel 2006

Giorgia Meloni a Sanremo durante la campagna elettorale per le elezioni europee del 2014

Giorgia Meloni a Sanremo durante la campagna elettorale per le elezioni europee del 2014

Meloni con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi nel 2018

Meloni con Matteo Salvini e Silvio Berlusconi nel 2018

Migranti: Meloni, Colle non se ne occupi

Migranti: Meloni, Colle non se ne occupi

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – “Il presidente Mattarella non dovrebbe occuparsi di questo e ci dispiace che Conte scelga una strada diversa da quella seguita finora, che era condivisibile.” Così la presidente di Fdi Giorgia Meloni commenta la gestione del dossier immigrazione e degli sbarchi sottolineando come “l’unica sarebbe quella del blocco navale”.

Meloni, grave se Colle decide su Copasir

Meloni, grave se Colle decide su Copasir

(ANSA) – ROMA, 4 LUG – “Non è ancora arrivato alcun segnale dal Quirinale, attendo fiduciosa questa importantissima smentita. Sarebbe gravissimo se Mattarella avesse convocato i presidenti della Camere per stabilire a chi affidare la guida delle Commissioni parlamentari di garanzia. Non ci credo, se fosse vero sarebbe assolutamente inaudito”. Così Giorgia Meloni ai cronisti alla Camera torna su indiscrezioni di stampa su un presunto veto del Colle a [...]

Meloni:roccaforti rosse non esistono più

Meloni:roccaforti rosse non esistono più

(ANSA) – ROMA, 25 GIU – “Ballottaggi 2018: le roccaforti rosse non esistono più. Il centrodestra conquista Pisa, Massa, Siena e Terni. Dove FdI è il secondo partito del centrodestra si vince ovunque. A Ragusa il candidato di FdI sconfigge il M5S. L’alternativa a Renzi e Grillo c’è e si chiama Fratelli d’Italia”. Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Meloni, Conte chieda a Ue blocco navale

Meloni, Conte chieda a Ue blocco navale

(ANSA) – ROMA, 16 GIU – “Il 28 e 29 giugno in consiglio Ue, il premier Conte chieda il #BloccoNavaleSubito a largo delle coste della Libia. La chiusura dei porti è un segnale ma per sconfiggere l’immigrazione clandestina bisogna fermare la partenza dei barconi”. È quanto risponde il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, su Twitter al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che sul suo profilo aveva scritto che le altre navi delle Ong [...]

Meloni, io avrei richiamato ambasciatore

Meloni, io avrei richiamato ambasciatore

(ANSA) – ROMA, 14 GIU – “Conte a Parigi da Macron? Dipende cosa gli andrà a dire, spero gli vada a spiegare che è cambiata la musica. Io avrei richiamato l’ambasciatore dopo quelle dichiarazioni”. A dirlo è la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ai microfoni di ‘Un giorno da pecora’ in onda su Radio 1. E ha continuato: “Macron, silenzio, cortesemente, silenzio. Noi non siamo una loro colonia, non possiamo essere trattati [...]

Salvini: bella squadra, orgoglioso. Grazie a Berlusconi e Meloni

Salvini: bella squadra, orgoglioso. Grazie a Berlusconi e Meloni

Roma, (askanews) - "Una bella squadra, un bel programma, sono commosso, orgoglioso e sento una grande responsabilità, spero di fare tante cose buone". Così Matteo Salvini commenta da Sondrio, all'incontro pre-elettorale a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Marco Scaramellini, a poche ore dall'incarico a Giuseppe Conte come premier del primo esecutico lega-M5S in cui Salvini sarà vicepremier, insieme a Luigi Di Maio e ministro dell'Interno. [...]

Meloni, è presumibile che Fdi si astenza

Meloni, è presumibile che Fdi si astenza

(ANSA) – ROMA, 31 MAG – “Presumibilmente ci asterremo sul voto di fiducia per aiutarlo a nascere perchè abbiamo sempre detto che un governo politico è meglio di uno tecnico”. Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fdi in una dichiarazione alla stampa.

In diretta parla Giorgia Meloni

In diretta parla Giorgia Meloni

La politica definisce Matterella uno dei principali responsabili del caos istituzionale e poi dice: "Siamo sotto ricatto della finanza mondiale".

Intervista a Giorgia Meloni

Intervista a Giorgia Meloni

Parla a Matrix Giorgia Meloni.

Meloni, su Savona c'è sostegno di Fdi

Meloni, su Savona c'è sostegno di Fdi

(ANSA) – ROMA, 26 MAG – “Su Paolo Savona, una nuova inaccettabile ingerenza di Mattarella, dopo l’ostinazione a non conferire l’incarico di governo al centrodestra. Ho comunicato a Salvini che Fratelli d’Italia, pur senza aver cambiato idea sul governo giallo-verde, offre il suo convinto aiuto per rivendicare il diritto di un governo a scegliere un ministro dell’economia non indicato da Bruxelles. L’Italia è ancora una nazione sovrana, Juncker e [...]