Scopri tutto su Giuseppe Saronni

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Giuseppe Saronni

La scheda: Giuseppe Saronni

Giuseppe Saronni (Novara, 22 settembre 1957) è un dirigente sportivo, ex ciclista su strada e pistard italiano.
Professionista dal 1977 al 1990, vinse due Giri d'Italia, una Milano-Sanremo, un Giro di Lombardia, una Freccia Vallone e un campionato del mondo su strada. Dal 2005 è general manager della UAE Team Emirates (già Lampre).
È fratello di Antonio Saronni, che fu 4 volte campione italiano di ciclocross.



Giuseppe Saronni:
Saronni al Giro d'Italia 1983
Nazionalità:  Italia
Altezza: 170 cm
Peso: 67 kg
Ciclismo:
Specialità: Strada
Ritirato: 1990
Carriera:
Squadre di club:
1977-1979 Scic
1980-1981 Gis Gelati
1982-1988 Del Tongo
1989 Malvor
1990 Diana
Nazionale:
1977-1988 Italiastrada
1976-1981 Italiapista
Carriera da allenatore:
1992-1994 Lampre
1996 Panaria
1997-1998 Mapei
1999-2004 Lampre
2005-2013 Lampre
2017- UAE Emirates
Palmarès:
 Mondiali su strada
ArgentoPraga 1981In linea
OroGoodwood 1982In linea
BronzoColorado Springs 1986In linea
 Mondiali su pista
BronzoBrno 1981C. punti
Statistiche aggiornate al maggio 2017

EVENTI: Giuseppe Saronni

Nel 1987 vinse comunque la Milano-Vignola e partecipò per la prima e unica volta al Tour de France, ritirandosi senza aver ottenuto successi, nel 1988 si impose al Giro di Puglia e alla Tre Valli Varesine.

Nel 1980 passò alla Gis Gelati, sempre sotto la direzione di Chiappano: in stagione vinse la Freccia Vallone, sette tappe al Giro d'Italia (in cui però concluse solo settimo), suo record, e il titolo nazionale professionisti.

Nel 1992, due anni dopo il ritiro, divenne team manager della Lampre, affiancando Pietro Algeri: alla guida della squadra vinse due Giri d'Italia, nel 1996 con Pavel Tonkov (team Panaria-Vinavil) e nel 2001 con Gilberto Simoni (team Lampre-Daikin).

Nel 1982 passò alla Del Tongo-Colnago, ancora sotto la guida di Chiappano.

Nel 1981 si aggiudicò quindi tre frazioni al Giro (concludendo terzo nella generale, a soli 50" dal vincitore Giovanni Battaglin) e la medaglia d'argento ai campionati del mondo di Praga, superato allo sprint da Freddy Maertens.

Nel 1978 vinse numerosissime corse, tra cui la Tirreno-Adriatico, il Giro di Puglia e tre tappe al Giro d'Italia, che concluse al quinto posto, fu anche secondo (prima di tre piazze d'onore consecutive) alla Milano-Sanremo, battuto da Roger De Vlaeminck, e quarto ai campionati del mondo del Nürburgring.

Nel 1979, a soli 21 anni e 8 mesi, si aggiudicò la classifica generale del Giro d'Italia.

Nel 1985 tornò a buoni livello imponendosi in due tappe al Giro d'Italia, fu così anche nel 1986, quando si piazzò secondo al Giro d'Italia, battuto dal solo Roberto Visentini, dopo aver vestito di rosa per dieci giorni (portando a 49 il bottino totale di maglie rosa), e terzo ai campionati del mondo di Colorado Springs, vinti da Moreno Argentin davanti a Charly Mottet.

Dal 2005 è general manager della UAE Team Emirates (già Lampre).

Nel 2005 ha condotto la Lampre alla fusione con la bolognese Saeco e alla formazione del team Lampre-Caffita: la nuova squadra è da allora presente ininterrottamente nel ProTour/World Tour e nel 2017, con l'ingresso di capitali emiratini e l'addio di Lampre, ha assunto la denominazione di UAE Team Emirates.

FOTO: Giuseppe Saronni

Saronni, con la maglia iridata di campione del mondo, vince la Milano-Sanremo 1983.

Saronni, con la maglia iridata di campione del mondo, vince la Milano-Sanremo 1983.

Saronni alla Milano-Torino 1990 assieme a Moser, suo storico rivale.

Saronni alla Milano-Torino 1990 assieme a Moser, suo storico rivale.

Beppe Saronni

In che anno Beppe Saronni vinse il Campionato del Mondo di ciclismo su strada? "1982"

Rispondi