Scopri tutto su Governatorato di Aleppo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

La scheda: Governatorato di Aleppo

La provincia di Aleppo (in arabo: محافظة حلب‎, Muḥāfaẓa Ḥalab) è uno dei quattordici governatorati della Siria. Il governatorato di Aleppo è il più popololato della Siria, con una popolazione di oltre 4.045.166 (censimento del 2004), quasi il 23% della popolazione totale della Siria. Il governatorato è il quinto con una superficie di 18.482 km², Il capoluogo è la città di Aleppo. Altre città importante sono Jarabulus,



Aleppo governatorato:
مُحافظة حلب
Localizzazione:
Stato:  Siria
Amministrazione:
Capoluogo: Aleppo
Territorio:
Coordinate del capoluogo: 36°13′N 37°10′E / 36.216667°N 37.166667°E36.216667, 37.166667 (Aleppo)Coordinate: 36°13′N 37°10′E / 36.216667°N 37.166667°E36.216667, 37.166667 (Aleppo)
Superficie: 16 142[1] km²
Abitanti: 3 289 140[2] (stima 2009)
Densità: 203,76 ab./km²
Distretti: 8
Altre informazioni:
Fuso orario: UTC+2
ISO 3166-2: SY-HL
Cartografia:
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Mogherini sicura, la guerra in Siria non finirà con la presa di Aleppo

La conquista delle forze governative dei territori occupati dai ribelli ad Aleppo non significherà la fine della guerra in Siria, ritiene il capo della diplomazia europea Federica Mogherini. "Sono sicura che la caduta di Aleppo non metterà fine alla guerra", — la Reuters riporta le parole della Mogherini. In questi mesi la situazione ad Aleppo è estremamente peggiorata e in città e nelle sue vicinanze divampano pesanti combattimenti. I gruppi terroristici [...]

Una ONG Turca, filiale di una organizzazione USA, è la fonte dei "bombardamenti russi sugli ospedali di Aleppo".

Una ONG Turca, filiale di una organizzazione USA, è la fonte dei "bombardamenti russi sugli ospedali di Aleppo".

La fonte delle informazioni attraverso la quale gli Stati Uniti hanno recentemente accusato la Russia di bombardare ospedali ad Aleppo, è una ONG turca, filiale della Syrian-American Medical Society con sede a Washington. Come ha riferito l'agenzia russa Sputniknews, la fonte di informazioni sul bombardamento di ospedali nella città siriana di Aleppo da parte delle forze aerospaziali della Russia si è rivelata la filiale turca non governativa dell'organizzazione [...]

Siria, pioggia di bombe su Aleppo: 10mila in fuga

Siria, pioggia di bombe su Aleppo: 10mila in fuga

di Giandomenico Curtò

Napoli '44 come Aleppo di oggi

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Crateri di bombe, palazzi sventrati, cumuli di macerie, bimbetti sottonutriti e volti allucinati dalla fame, dalla sete, dalla sofferenza. Se non fosse per le immagini in bianco e nero datate, il Vesuvio e lungomare sullo sfondo, potrebbe essere un filmato di Aleppo o di qualche altra città bombardata. Per questo, ma non solo, Naples '44 (Napoli '44) di Francesco Patierno è un documentario struggente che incredibilmente fa associare quelle [...]

Siria, in arrivo 8 ore di tregua ad Aleppo

Siria, in arrivo 8 ore di tregua ad Aleppo

Il temporaneo cessate il fuoco previsto per il 20 ottobre. La decisione arriva per “evacuare i malati e feriti nonché per il ritiro dei miliziani”. Lo ha annunciato il generale russo Serghiei Rudskoi. L’Onu: “Bene la tregua, ma deve essere più lunga”

Siria, ancora bombe e morti ad Aleppo. L'appello del Papa

Siria, ancora bombe e morti ad Aleppo. L'appello del Papa

L'ultimo bombardamento ha colpito il mercato ortofrutticolo di Firdaws. Nella notte altre 25 vittime dei raid, Russia e Usa il 15 ottobre a Losanna per nuovi incontri di pace. LO SPECIALE

UCCIDENTE, MORITURI TE SALUTANT - IN MARGINE ALLA CONFERENZA STAMPA DEI 5 STELLE CON L'ARCIVESCOVO DI ALEPPO.

UCCIDENTE, MORITURI TE SALUTANT - IN MARGINE ALLA CONFERENZA STAMPA DEI 5 STELLE CON L'ARCIVESCOVO DI ALEPPO.

http://fulviogrimaldi.blogspot.it/2016/10/uiccidente-morituri-te-salutant-in.html GIOVEDÌ 6 OTTOBRE 2016 Un popolo eroico, con ormai solo 17 milioni di abitanti su 23, di cui non si sa quanti uccisi e circa 5 sradicati, in fuga, sparsi nel mondo, perlopiù alla mercè di schiavisti turchi e di negrieri europei, centinaia di migliaia di vittime tra civili e combattenti patrioti, una delle più antiche civiltà del mondo, quella che ha dato i natali al meglio di noi [...]

Aleppo.

100 bambini sono stati uccisi ad Aleppo negli ultimi 3 giorni.  È ora di dire basta.  Questa guerra non finirà domani, ma c?è un modo per prevenire i massacri dovuti ai bombardamenti: che i cittadini di tutto il mondo pretendano una ?no fly zone?, una zona dove non possano più volare i bombardieri, per proteggere i civili.  Assieme possiamo convincere Obama, Renzi e tutti i leader internazionali che è ora di rispondere al terrore di Putin e Assad. Questa [...]

Aleppo.

Aleppo.

0 bambini sono stati uccisi ad Aleppo negli ultimi 3 giorni.  È ora di dire basta.  Questa guerra non finirà domani, ma c?è un modo per prevenire i massacri dovuti ai bombardamenti: che i cittadini di tutto il mondo pretendano una ?no fly zone?, una zona dove non possano più volare i bombardieri, per proteggere i civili.  Assieme possiamo convincere Obama, Renzi e tutti i leader internazionali che è ora di rispondere al terrore di Putin e Assad. Questa [...]

Marzabotto: Zuppi, pensare anche Aleppo

Marzabotto: Zuppi, pensare anche Aleppo

(ANSA) - BOLOGNA, 2 OTT - "Ricordare la tragedia che si è consumata qui a Marzabotto e in tutta quanta la zona ci apre gli occhi anche su tutte le piccole e grandi Marzabotto che si stanno consumando in molte parti del mondo. Pensiamo in particolare ad Aleppo. Al grido del vescovo di Aleppo e di tutta la città, quello che il Papa Francesco ha ripreso ricordando il giudizio di Dio su chi causa morte, in particolare dei piccoli". Lo ha detto l'arcivescovo di [...]

la retorica borghese di Aleppo colpisce ancora

Ci risiamo, come nelle passate aggressioni imperialiste tese a fare ordine in soffitta, le fanfare della EIAR di Stato i cui ottoni sono lustrati a lucido grazie al prelievo forzoso sulle bollette ENEL (ENEL-EIAR A-LA'-LA'), sono tornate a bombardarci i coglioni. Infatti dopo Srebreniza e le mille milizie islamiste perite ingiustamente (ma finanziate lautamente per ridisegnare le mappe del Mondo), ora ci tocca sulla strage di Aleppo ! La retorica colonialista, tesa [...]

Inferno ad Aleppo, lo scontro finale

Inferno ad Aleppo, lo scontro finale

Continua la strage di civili in Siria. Usa e Germania accusano: "bombardamenti barbari".

Aleppo: le verità nascoste

Aleppo: le verità nascoste

Il seguente articolo è tratto da "L'Intellettuale Dissidente" a firma Mauro Indelicato (link: http://www.lintellettualedissidente.it/esteri-3/la-verita-negata-su-aleppo/) Aleppo è una città in guerra dal 2012, anno in cui l’FSA prima ed i terroristi poi hanno preso possesso di numerosi quartieri a discapito del governo centrale; mass media occidentali ed americani, solo adesso sembrano accorgersi dell’emergenza umanitaria che vive quella che era una delle [...]

Siria, attacco di terra sui ribelli di Aleppo

Siria, attacco di terra sui ribelli di Aleppo

Siria, emergenza umanitaria ad Aleppo

Siria, emergenza umanitaria ad Aleppo

Bombe su Aleppo. Russia all'Onu: ora pace quasi impossibile

Bombe su Aleppo. Russia all'Onu: ora pace quasi impossibile

Siria, raid su Aleppo: nuova strage di bambini

Siria, raid su Aleppo: nuova strage di bambini

di Giacomo Mazzucchelli

Siria, bombardamenti su Aleppo: 90 morti, tra cui molti bambini

Siria, bombardamenti su Aleppo: 90 morti, tra cui molti bambini

Secondo quanto riferisce Al Jazeera una serie di raid governativi hanno colpito quartieri controllati dagli insorti. Tra le vittime anche 12 membri della stessa famiglia

Guerra in Siria, Assad nega l'assedio di Aleppo

Guerra in Siria, Assad nega l'assedio di Aleppo

Siria, Ban Ki-Moon attacca Assad: “Nessuno ha fatto più morti di lui”

Siria, Ban Ki-Moon attacca Assad: “Nessuno ha fatto più morti di lui”

Il segretario dell’Onu: “Il futuro del Paese non può dipendere da un uomo”. Intanto la tregua è appesa a un filo: decine di morti in raid aerei su Aleppo. Mosca e Damasco negano di essere responsabili dell’attacco a un convoglio umanitario