Halloween

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Cristina Parodi
In rilievo

Cristina Parodi

Halloween

La scheda: Halloween

Halloween è una festività di origine celtica celebrata la notte del 31 ottobre che nel XX secolo ha assunto negli Stati Uniti le forme accentuatamente macabre e commerciali con cui è divenuta nota.
L'usanza si è poi diffusa anche in altri Paesi del mondo e le sue manifestazioni sono molto varie: si passa dalle sfilate in costume ai giochi dei bambini, che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del trick-or-treat (dolcetto o scherzetto, in Italia).
Caratteristica della festa è la simbologia legata alla morte e all'occulto, di cui è tipico il simbolo della zucca intagliata, derivato dal personaggio di Jack-o'-lantern.



Halloween:
Tipo di festa: profana
Data: 31 ottobre
Celebrata in: Australia, Canada, Germania, Austria, Irlanda, Regno Unito, Stati Uniti, Paesi scandinavi, Nuova Zelanda, Italia, Spagna, Francia.
Oggetto della celebrazione: Inizio dell'inverno, inizio del nuovo anno
Tradizioni: zucche intagliate
Nel celebrare la commemorazione dei defunti, una tradizione vuole che i primi Cristiani, vagabondassero per i villaggi chiedendo un dolce chiamato “pane d'anima”, più dolci ricevevano e maggiori erano le preghiere rivolte ai defunti del donatore. Una tradizione decisamente analoga a quella degli antichi druidi e sacerdoti pagani dell'Europa pre-cristiana.
A Serra San Bruno, in Calabria, vi è la secolare tradizione del "Coccalu di muortu". I ragazzini, dopo aver intagliato una zucca riproducendo un teschio (in dialetto serrese, appunto, "Coccalu di muortu"), gironzolano per le vie del paese tenendo in mano la loro creazione e, o bussando agli usci delle case oppure rivolgendosi direttamente alle persone che incontrano per strada, esordiscono con la frase: "Mi lu pagati lu coccalu?" ("Me lo pagate il teschio?").
In Puglia, a Orsara di Puglia, la notte tra l'1 e il 2 di novembre si celebra l'antichissima notte del "fucacost" (fuoco fianco a fianco): davanti a ogni casa vengono accesi dei falò (in origine di rami secchi di ginestra) per illuminare la strada di casa ai defunti (in genere alle anime del purgatorio) che in quella notte tornerebbe a trovare i viventi. Sulla brace di questi falò, viene cucinata della carne che tutti mangiano in strada assieme ai passanti. Nella giornata dell'1, nella piazza principale, si svolge, la tradizionale gara delle zucche decorate (definite le "cocce priatorje" - le teste del purgatorio).
A San Nicandro Garganico, cittadina in provincia di Foggia, il 1 Novembre è usanza andare di porta in porta a chiedere un offerta. I bambini bussando alla porta recitano la filastrocca "damm l'anma i mort, ca snnò t sfasc la porta" (dammi l'anima dei morti, altrimenti butto giù la porta). Questa usanza ricorda molto quella del dolcetto o scherzetto, tipica dei paesi anglosassoni. A Massafra gli anziani raccontano che la notte del 31 ottobre l'"aneme du priatorie" (anime del purgatorio) lasciano il cimitero e percorrono in processione le vie del centro storico usando il pollice a mo' di candela e raggiungendo le chiese per celebrare la messa dei morti. Se incontrano qualcuno per strada lo portano con sé. La tradizione popolare vuole che un tale mentre si recava al lavoro all'alba vide che in chiesa c'era la messa e vi entrò. Al termine della messa quando il prete si girò per la benedizione, si accorse che era senza naso. Solo allora si rese conto che tutti quelli che erano intorno a lui erano morti e fu sopraffatto. Le anime del purgatorio erano molto rispettate dagli anziani tanto che a loro era dedicato un posto a tavola con tanto di posate e tovagliolo. Le anime rientrano nel cimitero la notte dell'Epifania.
In Friuli e Veneto (dette lumère, suche baruche o suche dei morti) era diffusa la tradizione di intagliare zucche con fattezze di teschio, e la credenza che nella notte dei morti questi potessero uscire dalle tombe, muoversi in processione, irretire i bambini, ed infine che gli animali nelle stalle potessero parlare. Sempre in Friuli era diffusa una tradizione simile a quella del "dolcetto o scherzetto", ma applicata nelle festività natalizie o carnevalesche, feste che hanno pure origine come riti di passaggio d'anno, similmente a Halloween. In queste occasioni i bambini, eventualmente travestiti da figure spaventose e mostruose, potevano bussare di porta in porta recitando filastrocche il cui significato era quello di chiedere dolci, noci o piccoli regali, in cambio di un augurio rivolto all'interlocutore di accedere al paradiso.
In Sardegna è conosciuta nel Sud come Is Animeddas (Sarrabus) o Is Panixeddas, in Ogliastra come Su Prugadoriu, nel Nuorese come Su mortu mortu, Sas Animas o Su Peti Cocone (Orosei). È una tradizione antichissima e prevede che i bambini si rechino di casa in casa per chiedere di fare del bene per le anime dei morti attraverso richieste di doni usando frasi di rito come "Mi ddas fait is animeddas?" ("mi fa le piccole anime?") o "Carchi cosa pro sas animas" ("qualcosa per le anime). I bambini che bussano alle porte si presentano nel Nuorese come "sos chi toccana" ("quelli che bussano")". Caratteristiche simili a Halloween si riscontrano anche nel Nord dell'isola, nell'antica festa di Sant'Andrea celebrata a Martis e in altri comuni dell'Anglona e del Goceano: la notte del 30 novembre gli adulti vanno per le vie del paese percuotendo fra loro graticole, coltelli e scuri allo scopo di intimorire i ragazzi e i bambini che nel frattempo vagano per le strade con delle zucche vuote intagliate a forma di teschio e illuminate all'interno da una candela. I giovani, quando vanno a bussare nelle case, annunciano la loro presenza battendo coperchi e mestoli e recitando una enigmatica e minacciosa filastrocca nella locale parlata sardo-corsa Sant'Andria muzza li mani!!... (Sant'Andrea mozza le mani) ricevendo in cambio, per questa loro esibizione, dolci, mandarini, fichi secchi, bibite e denaro.
In Emilia, in particolare a Reggio Emilia, si festeggia mangiando dolci chiamati favette o ossa dei morti. Sono biscotti dolci di pasta alla mandorla e ossa di zucchero aromatizzate e colorate. Si dice che mangiare tali dolciumi porti bene in quanto richiamano la protezione dei morti cari in modo che possano proteggere alla rigidezza dell'inverno.

La commemorazione delle vittime del crollo del ponte a Genova

La commemorazione delle vittime del crollo del ponte a Genova

Dieta della zucca: ti depuri e perdi fino a 5 chili

Dieta della zucca: ti depuri e perdi fino a 5 chili

Gustosa e ricca d'acqua, la zucca è perfetta per tornare in forma. Questo ortaggio tipico dell'autunno infatti è il protagonista di una dieta che consente di perdere sino a 5 chili. La dieta della zucca è perfetta per tornare in forma in pochi giorni, senza però rinunciare al gusto e a piatti deliziosi. Questo ortaggio possiede pochissime calorie, ma è anche particolarmente versatile e adatto per preparare antipasti, primi, secondi e contorni. Si può [...]

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier torna a far sorridere i fan con un video divertente su Instagram. Questa volta però non è da sola, ma come "co-protagonista" del filmato c'è anche l'amico fraterno Giucas Casella. I due artisti sono in treno destinazione Salerno. Ma quando la conduttrice chiede al mago dove andranno a dormire iniziano le gag. «Ancora non si sa», risponde Giucas e zia Mara replica: «Possiamo dormire a Capri, a Ischia, a Positano, a Sorrento, a Napoli? Me lo devi [...]

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier torna a far sorridere i fan con un video divertente su Instagram. Questa volta però non è da sola, ma come "co-protagonista" del filmato c'è anche l'amico fraterno Giucas Casella. I due artisti sono in treno destinazione Salerno. Ma quando la conduttrice chiede al mago dove andranno a dormire iniziano le gag. «Ancora non si sa», risponde Giucas e zia Mara replica: «Possiamo dormire a Capri, a Ischia, a Positano, a Sorrento, a Napoli? Me lo devi [...]

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier torna a far sorridere i fan con un video divertente su Instagram. Questa volta però non è da sola, ma come "co-protagonista" del filmato c'è anche l'amico fraterno Giucas Casella. I due artisti sono in treno destinazione Salerno. Ma quando la conduttrice chiede al mago dove andranno a dormire iniziano le gag. «Ancora non si sa», risponde Giucas e zia Mara replica: «Possiamo dormire a Capri, a Ischia, a Positano, a Sorrento, a Napoli? Me lo devi [...]

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier torna a far sorridere i fan con un video divertente su Instagram. Questa volta però non è da sola, ma come "co-protagonista" del filmato c'è anche l'amico fraterno Giucas Casella. I due artisti sono in treno destinazione Salerno. Ma quando la conduttrice chiede al mago dove andranno a dormire iniziano le gag. «Ancora non si sa», risponde Giucas e zia Mara replica: «Possiamo dormire a Capri, a Ischia, a Positano, a Sorrento, a Napoli? Me lo devi [...]

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier in treno con Giucas Casella: «Ma dove andiamo a dormire? Quanto è rinco*** sto mago...»

Mara Venier torna a far sorridere i fan con un video divertente su Instagram. Questa volta però non è da sola, ma come "co-protagonista" del filmato c'è anche l'amico fraterno Giucas Casella. I due artisti sono in treno destinazione Salerno. Ma quando la conduttrice chiede al mago dove andranno a dormire iniziano le gag. «Ancora non si sa», risponde Giucas e zia Mara replica: «Possiamo dormire a Capri, a Ischia, a Positano, a Sorrento, a Napoli? Me lo devi [...]

Farfalle alla zucca

Farfalle alla zucca

Le farfalle alla zucca vengono preparate condendo la pasta con la zucca a tocchetti stufata con le cipolle affettate finemente e bagnando con il vino. Ecco tutti i passaggi per cucinare la ricetta delle farfalle alla zucca.

Come riutilizzare le bucce della zucca? #riciclando

Come riutilizzare le bucce della zucca? #riciclando

Ecco alcuni modi per riutilizzare le bucce della zucca, dalla cucina al fai da te, dalla salute alla bellezza, scopri le idee geniali per riciclare gli scarti di frutta e verdura e creare ottimi prodotti utili per la vita di tutti i giorni Benessere: Ricchi di ferro e di proteine i semi possono essere aggiunti a qualunque tipo di pietanza, chiedete ai siciliani! Ricchi di magnesio aiutano a combattere la stanchezza e agiscono sullo stress e sui crampi Bellezza: [...]

Marmellata di zucca

Marmellata di zucca

La marmellata di zucca è una conserva molto insolita ma, sicuramente, molto buona. Oltre a gustarla per colazione o a merenda, sul pane o sulle fette biscottate, può accompagnare pietanze salate, come ricotta o formaggi, o decorare qualsiasi piatto di carni. Sicuramente da provare!!! INGREDIENTI una zucca tenera a pasta gialla (circa 2kg) zucchero (750 g/1 kg di polpa pulita) succo di 1 limone PROCEDIMENTO Sbucciare la zucca, privarla dei semi, tagliare [...]

FOTO: Halloween

La sera del 31 ottobre nella vecchia Inghilterra.

La sera del 31 ottobre nella vecchia Inghilterra.

Il presidente Kennedy a Halloween nel 1963.

Il presidente Kennedy a Halloween nel 1963.

Dolcetto o scherzetto in Svezia.

Dolcetto o scherzetto in Svezia.

Temptation Island, Martina bacia Andrew e chiede il falò. Gianpaolo: «Ha cancellato con uno sguardo i nostri 5 anni insieme»

Temptation Island, Martina bacia Andrew e chiede il falò. Gianpaolo: «Ha cancellato con uno sguardo i nostri 5 anni insieme»

La differenza d'età fra Gianpaolo e Martina si fa sempre priù evidente. Martina, in particolare a Temptation Island ha trovato in Andrew una persona speciale. Tra loro l'intesa è fortissima. Anche Gianpaolo sta raggiungendo una nuova consapevolezza: "Mi stai facendo capire chi sono - dice alla single Martina - cosa voglio da una donna, sono più felice oggi che ieri". Al falò delle fidanzate Martina vede i video del suo fidanzato particolarmente vicino alla sua [...]

Un'illusionista della pelle

Un'illusionista della pelle

Kika truccatrice serba, è un'illusionista della pelle.

Michael dopo il quarto falò

Michael dopo il quarto falò

I tre video di Lara hanno lasciato il segno...

Gli stregoni della notizia PDF Gratis

Gli stregoni della notizia PDF Gratis

Libro fantastico e ho questo libro Gli stregoni della notizia e prima di leggere e scaricare in PDF ed EPUB gratuitamente su questo sito e voglio dirti che tutto qui può anche ottenere questo libro. Una lettura chiara, completa, energizzante che rende angosciante. Non sono mai più un'adolescente, ma ero innocente: devo dire che quello che ho letto mi ha stordito ancor prima di essere spaventato. Ho visto Marcello Foa in alcune registrazioni sul web e sono rimasto [...]

Centinaia a commemorazione vittime Mati

Centinaia a commemorazione vittime Mati

(ANSA) – MATI (GRECIA), 29 LUG – Centinaia di persone hanno partecipato alla cerimonia in memoria delle vittime degli incendi a Mati, la località a est di Atene, dove si è registrato il maggior numero di morti rispetto agli 88 del bilancio complessivo. La cerimonia si è svolta nella principale chiesa ortodossa di Mati. Decine di subacquei volontari continuano le ricerche di eventuali cadaveri in mare.

Michael dopo il terzo falò

Michael dopo il terzo falò

Questa la reaazione di Michale dopo aver visto i due video della sua fidanzata Lara.

Favola: I tre apprendisti maghi (per ragazzi)

INTRODUZIONE: chi rende più felice l'essere umano, la bellezza del suo corpo, la intelligenza del suo spirito, oppure l'amore della gente che lo accoglie? INIZIO Favola: I tre amici apprendisti maghi Esistevano in un giorno lontano, nel mondo delle favole, tanto tempo fa,  tre ragazzi molto amici tra loro... Essi vivendo nella penisola italica erano sempre in armonia tra loro pur restando fieri di una amichevole competizione. La penisola italica a quel tempo [...]

Favola: i tre apprendisti maghi (per ragazzi)

INTRODUZIONE: chi rende più felice l'essere umano, la bellezza del suo corpo, la intelligenza del suo spirito, oppure l'amore della gente che lo accoglie? INIZIO Favola: I tre amici apprendisti maghi Esistevano in un giorno lontano, nel mondo delle favole, tanto tempo fa,  tre ragazzi molto amici tra loro... Essi vivendo nella penisola italica erano sempre in armonia tra loro pur restando fieri di una amichevole competizione. La penisola italica a quel tempo [...]

Raffaela: il secondo falò

Raffaela: il secondo falò

Che shock per Raffaela...

Lasagne di segale con zucca stufata

Lasagne di segale con zucca stufata

Una ricetta dello chef Mauro Salini.