Indie Orientali Olandesi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Vereenigde Oostindische Compagnie

La scheda: Vereenigde Oostindische Compagnie

La Compagnia olandese delle Indie orientali (in olandese Vereenigde Geoctroyeerde Oostindische Compagnie, abbreviato in VOC) è stata una compagnia commerciale olandese attiva nei territori coloniali olandesi in Asia dal 1602 al 1800.


Indonesia: famiglia kamikaze muore preparando una bomba

Indonesia: famiglia kamikaze muore preparando una bomba

Tre membri di una terza famiglia di aspiranti kamikaze sono morti ieri sera e due sono rimasti feriti nell’esplosione di un ordigno che stavano preparando in un appartamento a Sidoarjo, una città vicino a Surabaya. Lo ha riferito la polizia indonesiana, spiegando che una delle vittime era un caro amico del padre della famiglia di sei persone che ieri ha organizzato il triplice attentato contro chiese cristiane a Surabaya, che ha ucciso un totale di 14 persone, [...]

Indonesia: attacco alla sede della polizia, cinque i morti

Indonesia: attacco alla sede della polizia, cinque i morti

Quattro uomini armati di spade hanno attaccato oggi una sede della polizia sull’isola di Sumatra, in Indonesia, uccidendo un agente. Gli aggressori sono stati uccisi a loro volta a colpi di arma da fuoco.

EVENTI: Vereenigde Oostindische Compagnie

Nel 1998, dopo grandi proteste popolari ed a causa di una crisi finanziaria, fu costretto alle dimissioni.

Nel 1998, dopo grandi proteste popolari ed a causa di una crisi finanziaria, fu costretto alle dimissioni.

Nel 1998, dopo grandi proteste popolari ed a causa di una crisi finanziaria, fu costretto alle dimissioni.

Nel 1619 le forze della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, guidate da Jan Pieterszoon Coen, conquistarono la città e la ribattezzarono da Jayakarta a Batavia, il nome latino di una tribù che visse nei Paesi Bassi in epoca romana.

Nel 1619 le forze della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, guidate da Jan Pieterszoon Coen, conquistarono la città e la ribattezzarono da Jayakarta a Batavia, il nome latino di una tribù che visse nei Paesi Bassi in epoca romana.

Nel 1619 le forze della Compagnia Olandese delle Indie Orientali, guidate da Jan Pieterszoon Coen, conquistarono la città e la ribattezzarono da Jayakarta a Batavia, il nome latino di una tribù che visse nei Paesi Bassi in epoca romana.

Nel 2002, dopo 24 anni di occupazione indonesiana e tre di amministrazione ONU, Timor Est diventa indipendente.

Nel 2002, dopo 24 anni di occupazione indonesiana e tre di amministrazione ONU, Timor Est diventa indipendente.

Nel 2002, dopo 24 anni di occupazione indonesiana e tre di amministrazione ONU, Timor Est diventa indipendente.

Nel 2004 le elezioni furono vinte da Susilo Bambang Yudhoyono.

Dal 2004 il presidente viene eletto dal popolo, il mandato dura 5 anni.

Nel 2004 le elezioni furono vinte da Susilo Bambang Yudhoyono.

Dal 2004 il presidente viene eletto dal popolo, il mandato dura 5 anni.

Nel 2004 le elezioni furono vinte da Susilo Bambang Yudhoyono.

Dal 2004 il presidente viene eletto dal popolo, il mandato dura 5 anni.

Nel 2004, il governo ha varato un sistema di autobus, denominato TransJakarta, esso fornisce il servizio per The Initial 1st Corridor Route che va da Jakarta Kota al Blok La linea bus impiega meno di mezz'ora per compiere lo stesso tragitto che durante le ore di traffico, richiederebbe più di un'ora.

Nel 2004, il governo ha varato un sistema di autobus, denominato TransJakarta, esso fornisce il servizio per The Initial 1st Corridor Route che va da Jakarta Kota al Blok La linea bus impiega meno di mezz'ora per compiere lo stesso tragitto che durante le ore di traffico, richiederebbe più di un'ora.

Nel 2004, il governo ha varato un sistema di autobus, denominato TransJakarta, esso fornisce il servizio per The Initial 1st Corridor Route che va da Jakarta Kota al Blok La linea bus impiega meno di mezz'ora per compiere lo stesso tragitto che durante le ore di traffico, richiederebbe più di un'ora.

Nel 1971 i risciò vennero banditi dalla circolazione sulle vie principali e, poco più tardi cercò di bandirli completamente, col risultato di aver provocato una riduzione sostanziale del loro numero ma non la totale eliminazione.

Nel 1971 i risciò vennero banditi dalla circolazione sulle vie principali e, poco più tardi cercò di bandirli completamente, col risultato di aver provocato una riduzione sostanziale del loro numero ma non la totale eliminazione.

Nel 1971 i risciò vennero banditi dalla circolazione sulle vie principali e, poco più tardi cercò di bandirli completamente, col risultato di aver provocato una riduzione sostanziale del loro numero ma non la totale eliminazione.

Nel 2006 si stimava che il 17,8% della popolazione vivesse al di sotto della soglia di povertà, che il 49,0% della popolazione vivesse con meno di 2 dollari al giorno e il tasso di disoccupazione fosse al 9,75%.

Nel 2006 si stimava che il 17,8% della popolazione vivesse al di sotto della soglia di povertà, che il 49,0% della popolazione vivesse con meno di 2 dollari al giorno e il tasso di disoccupazione fosse al 9,75%.

Nel 2006 si stimava che il 17,8% della popolazione vivesse al di sotto della soglia di povertà, che il 49,0% della popolazione vivesse con meno di 2 dollari al giorno e il tasso di disoccupazione fosse al 9,75%.

Nel 2005 l'Indonesia ha registrato un surplus commerciale (saldo tra esportazioni e importazioni) con esportazioni per 83,64 miliardi di $ e importazione per 62,02 miliardi di miliardi di Il paese ha grandi ricchezze naturali, che vanno dal petrolio greggio, gas naturale, stagno, rame e oro.

Nel 2005 l'Indonesia ha registrato un surplus commerciale (saldo tra esportazioni e importazioni) con esportazioni per 83,64 miliardi di $ e importazione per 62,02 miliardi di miliardi di Il paese ha grandi ricchezze naturali, che vanno dal petrolio greggio, gas naturale, stagno, rame e oro.

Nel 2005 l'Indonesia ha registrato un surplus commerciale (saldo tra esportazioni e importazioni) con esportazioni per 83,64 miliardi di $ e importazione per 62,02 miliardi di miliardi di Il paese ha grandi ricchezze naturali, che vanno dal petrolio greggio, gas naturale, stagno, rame e oro.

Nel 2005, questo provvedimento è stato esteso anche alle aree di Sudirman e Gatot Subroto.

Nel 2005 le tariffe vennero bloccate, facendo sì che le concessionarie private riducessero i loro investimenti.

Nel 2005, questo provvedimento è stato esteso anche alle aree di Sudirman e Gatot Subroto.

Nel 2005 le tariffe vennero bloccate, facendo sì che le concessionarie private riducessero i loro investimenti.

Nel 2005, questo provvedimento è stato esteso anche alle aree di Sudirman e Gatot Subroto.

Nel 2005 le tariffe vennero bloccate, facendo sì che le concessionarie private riducessero i loro investimenti.

Nel 1930 gli olandesi e altri gruppi etnici dell'Europa (Totok), comprese le popolazioni di origine mista euroasiatica come gli Indo, erano 240.

Nel 1930 gli olandesi e altri gruppi etnici dell'Europa (Totok), comprese le popolazioni di origine mista euroasiatica come gli Indo, erano 240.

Nel 1930 gli olandesi e altri gruppi etnici dell'Europa (Totok), comprese le popolazioni di origine mista euroasiatica come gli Indo, erano 240.

Nel 2007 Prodotto interno lordo locale fu di 566 trilioni di rupie (circa 56 miliardi di dollari USA).

Nel 2007 l'incremento del Prodotto interno lordo locale pro capite è stato dell'11.

Nel 2007 Prodotto interno lordo locale fu di 566 trilioni di rupie (circa 56 miliardi di dollari USA).

Nel 2007 l'incremento del Prodotto interno lordo locale pro capite è stato dell'11.

Nel 2007 Prodotto interno lordo locale fu di 566 trilioni di rupie (circa 56 miliardi di dollari USA).

Nel 2007 l'incremento del Prodotto interno lordo locale pro capite è stato dell'11.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1900 gli olandesi completarono la conquista dell'Indonesia, nella prima guerra mondiale la colonia non fu toccata dagli scontri nonostante tedeschi e britannici combatterono vicino al confine della Nuova Guinea olandese.

Nel 1966, si stima che fossero 160 000 i risciò su bicicletta operanti in città, cosicché il 15% della forza-lavoro totale di Giacarta era impiegata nella guida di questi mezzi.

Nel 1966, si stima che fossero 160 000 i risciò su bicicletta operanti in città, cosicché il 15% della forza-lavoro totale di Giacarta era impiegata nella guida di questi mezzi.

Nel 1966, si stima che fossero 160 000 i risciò su bicicletta operanti in città, cosicché il 15% della forza-lavoro totale di Giacarta era impiegata nella guida di questi mezzi.

Nel 1965, col sostegno degli Stati Uniti, salì al potere il generale Suharto, che purgò le forze armate e il parlamento di tutti gli elementi filo-Sukarno e i membri del Partito comunista indonesiano, sciolse i sindacati e ridusse la libertà di stampa, uccidendo nel processo tra 500 000 e più di un milione di persone, per la maggioranza contadini poveri, comunisti e loro simpatizzanti.

Nel 1965, col sostegno degli Stati Uniti, salì al potere il generale Suharto, che purgò le forze armate e il parlamento di tutti gli elementi filo-Sukarno e i membri del Partito comunista indonesiano, sciolse i sindacati e ridusse la libertà di stampa, uccidendo nel processo tra 500 000 e più di un milione di persone, per la maggioranza contadini poveri, comunisti e loro simpatizzanti.

Nel 1965, col sostegno degli Stati Uniti, salì al potere il generale Suharto, che purgò le forze armate e il parlamento di tutti gli elementi filo-Sukarno e i membri del Partito comunista indonesiano, sciolse i sindacati e ridusse la libertà di stampa, uccidendo nel processo tra 500 000 e più di un milione di persone, per la maggioranza contadini poveri, comunisti e loro simpatizzanti.

Nel 1869 con il libro, L'Arcipelago Malese, Wallace descrisse numerose specie uniche dell'area che ora portano il suffisso Wallacea.

Nel 1869 con il libro, L'Arcipelago Malese, Wallace descrisse numerose specie uniche dell'area che ora portano il suffisso Wallacea.

Nel 1869 con il libro, L'Arcipelago Malese, Wallace descrisse numerose specie uniche dell'area che ora portano il suffisso Wallacea.

Nel 1824 il trattato anglo-olandese sancì la separazione tra i territori indonesiani e la Malesia britannica.

Nel 1824 il trattato anglo-olandese sancì la separazione tra i territori indonesiani e la Malesia britannica.

Nel 1824 il trattato anglo-olandese sancì la separazione tra i territori indonesiani e la Malesia britannica.

Dal 1989 al 1997 l'economia indonesiana crebbe ad un ritmo medio di oltre il 7% annuo.

Dal 1989 al 1997 l'economia indonesiana crebbe ad un ritmo medio di oltre il 7% annuo.

Dal 1989 al 1997 l'economia indonesiana crebbe ad un ritmo medio di oltre il 7% annuo.

Nel 1527, la città venne conquistata da Fatahillah (o Faletehan), un giovane capo di un vicino regno settentrionale.

Nel 1527, la città venne conquistata da Fatahillah (o Faletehan), un giovane capo di un vicino regno settentrionale.

Nel 1527, la città venne conquistata da Fatahillah (o Faletehan), un giovane capo di un vicino regno settentrionale.

Il 6 marzo 1980 venne istituito il Parco nazionale di Komodo, in origine creato per proteggere il varano di Komodo: oggi inserito nelle nuove sette meraviglie del mondo naturali.

Il 6 marzo 1980 venne istituito il Parco nazionale di Komodo, in origine creato per proteggere il varano di Komodo: oggi inserito nelle nuove sette meraviglie del mondo naturali.

Il 6 marzo 1980 venne istituito il Parco nazionale di Komodo, in origine creato per proteggere il varano di Komodo: oggi inserito nelle nuove sette meraviglie del mondo naturali.

Nel 2012 secondo le stime nominali il PIL pro capite è stato di 3 594 $, e il PIL pro capite(PPA) è stato di 4 923 Il settore dei servizi garantisce la percentuale più elevata della ricchezza del paese, contribuendo al 45,3% del PIL (2005).

Nel 2012 secondo le stime nominali il PIL pro capite è stato di 3 594 $, e il PIL pro capite(PPA) è stato di 4 923 Il settore dei servizi garantisce la percentuale più elevata della ricchezza del paese, contribuendo al 45,3% del PIL (2005).

Nel 2012 secondo le stime nominali il PIL pro capite è stato di 3 594 $, e il PIL pro capite(PPA) è stato di 4 923 Il settore dei servizi garantisce la percentuale più elevata della ricchezza del paese, contribuendo al 45,3% del PIL (2005).

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1740, semplici voci sulla deportazione della popolazione di etnia cinesi dall'area di Batavia portarono a disordini diffusi.

Nel 1962 all'Indonesia venne annessa la Nuova Guinea occidentale, che era rimasta sino ad allora colonia olandese, assegnandole il nome di Irian Jaya.

Nel 1962 all'Indonesia venne annessa la Nuova Guinea occidentale, che era rimasta sino ad allora colonia olandese, assegnandole il nome di Irian Jaya.

Nel 1962 all'Indonesia venne annessa la Nuova Guinea occidentale, che era rimasta sino ad allora colonia olandese, assegnandole il nome di Irian Jaya.

Il 4 marzo 1621 venne formato il governo della città, chiamato Stad Batavia.

Il 4 marzo 1621 venne formato il governo della città, chiamato Stad Batavia.

Il 4 marzo 1621 venne formato il governo della città, chiamato Stad Batavia.

Nel 2016 inoltre vi erano presenti 477 Congregazioni di Testimoni di Geova per un totale di 26 741 proclamatori.

Nel 2016 inoltre vi erano presenti 477 Congregazioni di Testimoni di Geova per un totale di 26 741 proclamatori.

Nel 2016 inoltre vi erano presenti 477 Congregazioni di Testimoni di Geova per un totale di 26 741 proclamatori.

Indonesia è senza pace, nuovo attacco suicida

Indonesia è senza pace, nuovo attacco suicida

Surabaya colpita da un violento atto terroristico: un intera famiglia si è fatta esplodere nel quartier generale della polizia.

Indonesia: Alfano, barbari attacchi

Indonesia: Alfano, barbari attacchi

(ANSA) – ROMA, 14 MAG – “Esprimo la mia più ferma condanna per i barbari attacchi terroristici a Surabaya”: lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano. “L’Italia – si legge in una nota – resta al fianco del governo e del popolo indonesiano nella lotta contro l’ideologia del terrore e nella difesa dei comuni valori di civiltà. Sono vicino alle famiglie delle vittime e auguro una pronta guarigione a quanti sono rimasti feriti”.

Nuovo attacco in Indonesia, kamikaze contro stazione di polizia

Nuovo attacco in Indonesia, kamikaze contro stazione di polizia

Surabaya (Indonesia), 14 mag. (askanews) - Nuovo attentato in Indonesia dopo quelli contro tre chiese cristiane a Surabaya, che hanno fatto 13 morti e diversi feriti e sono stati rivendicati dall'Isis. Questa volta i kamikaze a bordo di due motociclette si sono fatti saltare in aria nel quartier generale della polizia della stessa città, la seconda del Paese, ferendo almeno 10 persone tra cui diversi agenti. Dietro all'attacco ci sarebbe un'intera famiglia, [...]

Indonesia: ancora una famiglia kamikaze

Indonesia: ancora una famiglia kamikaze

(ANSA) – BANGKOK, 14 MAG – Anche l’attacco suicida di questa mattina contro il quartier generale della polizia nella città indonesiana di Surabaya, come quelli di ieri contro tre chiese nel Paese, è stato messo a segno da cinque membri della stessa famiglia. A farsi saltare in aria sono stati genitori e due figli. La sorellina, una bambina di otto anni, è sopravvissuta. Lo ha annunciato il capo della polizia indonesiana Tito Karniavan, secondo quanto [...]

Nuovo attacco a Surabaya, il momento dell'esplosione

Nuovo attacco a Surabaya, il momento dell'esplosione

Nuovo attacco a Surabaya: 10 feriti

Nuovo attacco a Surabaya: 10 feriti

Indonesia, una moto-bomba è stata scagliata contro la sede della polizia: feriti 4 agenti e 6 civili.

Indonesia, 10 feriti in un nuovo attacco

Indonesia, 10 feriti in un nuovo attacco

(ANSA) – SURABAYA (INDONESIA), 14 MAG – E’ di almeno quattro agenti e sei civili feriti il bilancio del nuovo attacco kamikaze nella città indonesiana di Surabaya, dove stamani una motocicletta bomba è stata scagliata contro il quartier generale della polizia. Ieri attentati suicidi in tre chiese della città hanno ucciso almeno otto persone, oltre alle sei della stessa famiglia che hanno effettuato gli attacchi; 41 invece i feriti.

Indonesia, salito a 13 il numero delle vittime

Indonesia, salito a 13 il numero delle vittime

Sei di loro sono i kamikaze. Colpite tre chiese a Surabaya

FOTO: Vereenigde Oostindische Compagnie

Indie_orientali_Olandesi

Indie_orientali_Olandesi

Indie_orientali_olandesi

Indie_orientali_olandesi

Indie_Orientali_Olandesi

Indie_Orientali_Olandesi

Indie_olandesi

Indie_olandesi

Indie_Olandesi

Indie_Olandesi

Indonesia

Indonesia

Indonesiana

Indonesiana

Indonesia: Papa, basta odio e violenze

Indonesia: Papa, basta odio e violenze

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 13 MAG – “Sono particolarmente vicino al caro popolo dell’Indonesia, in modo speciale alle comunità cristiane della città di Surabaya duramente colpite dal grave attacco contro luoghi di culto”. Lo ha detto il Papa al Regina Coeli. “Elevo la mia preghiera per le vittime e i loro congiunti. Insieme invochiamo il Dio della pace affinché faccia cessare queste violente azioni, e nel cuore di tutti trovino spazio non [...]

Indonesia, attacco alle chiese: 11 morti

Indonesia, attacco alle chiese: 11 morti

Colpite tre chiese cristiane, i kamikaze tutti della stessa famiglia

Famiglia kamikaze con bambini fa strage in Indonesia

Famiglia kamikaze con bambini fa strage in Indonesia

I kamikaze che si sono fatti esplodere contro tre chiese cristiane a Surabaya, in Indonesia, fanno tutti parte della stessa famiglia. Tra loro anche bambini e adolescenti. Lo riferisce la polizia indonesiana. Hli attacchi che hanno provocato almeno 11 morti e 41 feriti, sono stati rivendicati dall’Isis. La famiglia di kamikaze era reduce dalla Siria, dove fino a poco tempo fa l’Isis controllava parte del territorio. Secondo la polizia, la madre si è fatta [...]

Indonesia: kamikaze erano una famiglia

Indonesia: kamikaze erano una famiglia

(ANSA) – SURABAYA, 13 MAG – I kamikaze che si sono fatti esplodere contro tre chiese cristiane a Surabaya, in Indonesia, fanno tutti parte della stessa famiglia. Tra loro anche bambini e adolescenti. Lo riferisce la polizia indonesiana. Hli attacchi che hanno provocato almeno 11 morti e 41 feriti, sono stati rivendicati dall’Isis.

Attacchi kamikaze in tre chiese in Indonesia

Attacchi kamikaze in tre chiese in Indonesia

Kamikaze nelle chiese, 9 morti in Indonesia

Kamikaze nelle chiese, 9 morti in Indonesia

Tre attacchi kamikaze in Indonesia, ancora nessuna rivendicazione.

Indonesia: un kamikaze donne con 2 figli

Indonesia: un kamikaze donne con 2 figli

(ANSA) – BANGKOK, 13 MAG – Uno degli attentatori suicida nel triplice attacco contro chiese cristiana questa mattina a Surabaya era una donna velata che si è fatta saltare in aria assieme ai suoi due figli piccoli. Lo ha riferito la polizia indonesiana ai media. Il coinvolgimento di una seconda donna in un’altra delle tre esplosioni, riportato da testimoni, non è ancora stato confermato dalle autorità. In un video delle telecamere di sicurezza, si vede [...]

Indonesia: almeno 5 morti in attentati

Indonesia: almeno 5 morti in attentati

(ANSA) – ROMA, 13 MAG – Sale ad almeno cinque il numero delle persone rimaste uccise nei tre attentati in altrettante chiese cattoliche di Surabaya, la seconda più grande città dell’Indonesia. Numerosi i feriti. Si tratterebbe, secondo i media locali, di attacchi kamikaze. Il Paese è a forte maggioranza musulmana. Gli attentati arrivano pochi giorni dopo che la polizia ha soffocato nel sangue una rivolta in un carcere vicino a Giacarta rivendicata [...]

Indonesia: bombe in tre chiese, morti

Indonesia: bombe in tre chiese, morti

(ANSA) – ROMA, 13 MAG – Una serie di esplosioni si sono verificate in tre diverse chiese nella città indonesiana di Surabaya, provocando numerosi morti e feriti. Si tratterebbe di attacchi bomba. Lo si apprende dai media locali. Un portavoce della polizia ha detto a una tv indonesiana che ci sono “morti e feriti”, ma non ha fornito ulteriori dettagli. Nella immagini trasmesse sul canale tv si vedono i detriti di un’esplosione sul pavimento della chiesa [...]

In Indonesia, lo spettacolo del Tempio di Borobudur

In Indonesia, lo spettacolo del Tempio di Borobudur

Tra i monumenti più spettacolari dell'Indonesia, non si può non annoverare il Tempio di Borobudur. Nel cuore dell'isola di Giava, è Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Ed è, soprattutto, un luogo unico al mondo. Siamo a una quarantina di chilometri da Yogyakarta, e siamo dinnanzi ad una delle più spettacolari opere a cui l'uomo ha dato vita: largo 123 x 123 metri, e con un'altezza di 35, il Tempio di Borobudur poggia su 1.600.000 [...]