Scopri tutto su Iran

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

Iraniano

La scheda: Iraniano

Coordinate: 32°N 53°E / 32°N 53°E32, 53
L'Iran (persiano: إيران‎‎, ), ufficialmente Repubblica Islamica dell'Iran e conosciuto anche come Persia, è uno Stato dell'Asia situato all'estremità orientale del Vicino Oriente.
Fino al 1935 l'Iran era noto in Occidente come Persia, patria di una delle più antiche civiltà del mondo. La prima dinastia dell'Iran si formò durante il regno di Elam nel 2800 a.C., mentre i Medi unificarono vari regni dell'Iran nel 625 a.C. Nel 550 a.C. fu poi la volta degli Achemenidi, ma nel 334 a.C. Alessandro il Grande invase il regno achemenide, sconfiggendo l'ultimo re persiano Dario III durante la battaglia di Isso del 333 a.C. e la battaglia di Gaugamela del 331 a.C. Dopo la morte di Alessandro la Persia cadde sotto il controllo del regno ellenistico dei Seleucidi e poi sotto il controllo di vari regni ellenistici. In seguito l'Iran cadde sotto il regno dei Parti nel II secolo a.C e dal 224 d.C. fino al 651 dei Sasanidi, ma questi ultimi crollarono a loro volta sotto i colpi degli arabi musulmani, i quali nel 633 avevano avviato la conquista islamica della Persia.
L'affermazione della dinastia Safavide nel 1501 promosse uno dei rami minoritari dell'Islam (lo sciismo duodecimano) come religione ufficiale dell'impero, segnando un punto cruciale nella storia della Persia e del mondo islamico. La rivoluzione costituzionale persiana stabilì il parlamento del Paese nel 1906 noto come Majilis e una monarchia costituzionale, seguiti nel 1921 dall'autoritaria dinastia Pahlavi. Nel 1953 fu spento il primo esperimento democratico del Paese per via di un colpo di Stato perpetrato da parte del Regno Unito e degli Stati Uniti che riportò al potere i Pahlavi. Il dissenso popolare portò alla cosiddetta rivoluzione iraniana, istituendo la Repubblica Islamica dell'Iran il 1º aprile 1979, un regime di democrazia con tendenze teocratiche. Storicamente noto come Persia, il 21 marzo 1935 lo scià Reza Pahlavi chiese formalmente alla comunità internazionale di riferirsi alla nazione con il nome utilizzato dai suoi abitanti in persiano di Iran, ovvero «Paese degli Arii». Alcuni studiosi protestarono contro questa decisione perché il cambio di nome avrebbe separato il Paese dalla sua storia, ma nel 1959 lo scià annunciò che i nomi di Persia e Iran erano interscambiabili e di uguale rilevanza in comunicazioni ufficiali e non. Tuttavia il nome Iran rimase il termine di uso più frequente in riferimento allo Stato, mentre i sostantivi e aggettivi "persiani" e "persiano" sono tuttora usati frequentemente in riferimento alla popolazione e alla lingua del Paese.
Con capitale Tehran e una popolazione di circa 77,1 milioni di abitanti al censimento del 2013 i più grandi gruppi etnici in Iran sono persiani, azeri, curdi e luri.


Iran:
(FA) استقلال، آزادی، جمهوری اسلامی Esteqlāl, Āzādi, Jomhūri-ye Eslāmi (IT) Indipendenza, Libertà, Repubblica Islamica
Dati amministrativi:
Nome completo: Repubblica Islamica dell'Iran
Nome ufficiale: جمهوری اسلامی ایران Jomhuri-ye Eslāmi-ye Irān
Lingue ufficiali: Persiano
Capitale: Teheran  (8.429.807 ab. / 2010)
Politica:
Forma di governo: Repubblica islamica presidenziale (teocrazia)[1][2][3][4]
Guida suprema: Ali Khamenei
Presidente: Hassan Rouhani1
Ingresso nell'ONU: 24 ottobre 1945 (Membro fondatore)2
Superficie:
Totale: 1.648.195 km² (18º)
 % delle acque: 0,7%
Popolazione:
Totale: 77 176 930[5] ab. (2013) (16º)
Densità: 48 ab./km²
Tasso di crescita: 1,247% (2012)[6]
Nome degli abitanti: Iraniani
Geografia:
Continente: Asia
Confini: Afghanistan, Armenia, Azerbaigian, Iraq, Nagorno-Karabakh (territorio conteso), Pakistan, Turchia, Turkmenistan
Fuso orario: UTC +3:30
Economia:
Valuta: Riyal iraniano
PIL (nominale): 548 590[7] milioni di $ (2012) (21º)
PIL pro capite (nominale): 7 207 $ (2012) (78º)
PIL (PPA): 988 437 milioni di $ (2012) (17º)
PIL pro capite (PPA): 12 986 $ (2012) (75º)
ISU (2011): 0,707 (alto) (88º)
Fecondità: 1,7 (2010)[8]
Varie:
Codici ISO 3166: IR, IRN, 364
TLD: .ir
Prefisso tel.: +98
Sigla autom.: IR
Inno nazionale: Sorud-e Melli-e Iran
Festa nazionale: 11 febbraio
1 Assai più che al presidente della repubblica la Costituzione dell'Iran assegna il massimo potere decisionale al capo politico-religioso, ossia la guida suprema (Rahbar) dell'Iran, che al 2017 è l'ayatollah Seyyed Ali Khamenei. Del Rahbar il presidente deve rispecchiare la volontà, malgrado la sua formale investitura per mandato elettivo popolare. 2 È uno dei cinquantuno Stati che hanno dato vita all'Organizzazione delle Nazioni Unite nel 1945.
Evoluzione storica:
Stato precedente: Dinastia Pahlavi
 

Nucleare:Mattarella,guardare intesa Iran

Nucleare:Mattarella,guardare intesa Iran

(ANSA) – ROMA, 15 DIC – “Gli strumenti per il controllo e lo sviluppo pacifico di applicazioni nucleari in campo civile esistono e ad essi occorre fare riferimento, come hanno dimostrato, in tempi recentissimi, le intese raggiunte con l’Iran”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando al Corpo diplomatico durante la cerimonia per gli auguri al Quirinale.

Riad: Onu agisca contro azioni Iran

Riad: Onu agisca contro azioni Iran

(ANSAmed) – BEIRUT, 15 DIC – L’Arabia Saudita ha chiesto alla comunità internazionale “un’azione immediata” per la violazione di una serie di risoluzioni dell’Onu da parte dell’Iran e per “le azioni aggressive” di Teheran. Il comunicato del governo di Riad, diffuso dall’agenzia Spa, fa seguito alla denuncia fatta ieri dall’ambasciatrice degli Usa alle Nazioni Unite, Nikki Haley, che mostrando i resti di un missile lanciato il mese scorso [...]

Iran, le sfumature color del sole di Badab-e Surt

Iran, le sfumature color del sole di Badab-e Surt

Fonte: 123rf A nord dell’Iran, nella provincia di Mazandaran, Badab-e Surt è una vera e propria meraviglia della natura. Siamo a 59 chilometri dalla città di Sari, e a 7 chilometri dal villaggio di Orost: è qui che, una particolarissima sorgente termale ricca di zolfi e di sale, dipinge terrazze di travertino che, talvolta, sembrano avere il colore del sole. Alcune sono infatti [...]

Scossa di terremoto in Iran di magnitudo 6,2 (nella provincia di Kerman)

Scossa di terremoto in Iran di magnitudo 6,2 (nella provincia di Kerman)

Teheran, 12 dic. (askanews) – E’ di magnitudo 6,2 il sisma che ha colpito la provincia Sud-orientale di Kerman, in Iran. Lo riferisce il centro sismologico iraniano, precisando che per ora non vi sono notizie di danni o vittime. Le prime comunicazioni sul nuovo sisma in Iran sono arrivate dal Centro sismologico europeo del Mediterraneo (EMSC), che ha registrato una scossa di magnitudo 5,9 nell parte orientale dell’Iran.

Johnson a Teheran, colloquio con Rohani

Johnson a Teheran, colloquio con Rohani

(ANSA) – TEHRAN, 9 DIC – Colloquio, questa mattina a Teheran, tra il ministro britannico Boris Johnson ed il presidente iraniano Hassan Rohani. Sebbene non siano stati divulgati resoconti sull’incontro, tra i temi in cima all’agenda – accanto ai temi economici di carattere bilaterale – c’è la questione della cittadina britannico-iraniana Nazanin Zaghari-Ratcliffe detenuta dall’aprile dell’anno scorso in Iran con l’accusa di ‘cospirazione’.

Iran: se Riad cambia relazioni possibili

Iran: se Riad cambia relazioni possibili

(ANSA) – TEHERAN, 10 DIC – Il presidente iraniano Hassan Rohani ha dichiarato che l’Iran è pronto a ripristinare i legami con Riad se i sauditi smetteranno di bombardare lo Yemen e taglieranno i loro rapporti con Israele. In un discorso trasmesso oggi, Rohani ha detto che tra Teheran e Riad potrebbero esserci “buone relazioni” se i sauditi ponessero fine alla loro “falsa amicizia” con Israele e fermassero i “disumani bombardamenti” nello Yemen, [...]

Boris Johnson in Iran per liberare una cittadina britannica

Boris Johnson in Iran per liberare una cittadina britannica

Teheran, (askanews) - Il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson si trova in visita in Iran con l'intento di fare pressioni per liberare una donna britannico-iraniana detenuta. Johnson nelle immagini stringe la mano alla sua controparte iraniana Javad Zarif. Tra i temi in agenda anche l'accordo nucleare iraniano, il conflitto in Yemen e di altre questioni regionali. Nazanin Zaghari-Ratcliffe, questo il nome della detenuta, è stata arrestata all'aeroporto di [...]

Iran-Gb: Johnson giunto a Teheran

Iran-Gb: Johnson giunto a Teheran

(ANSA) – TEHERAN, 9 DIC – Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, è giunto a Teheran per colloqui con funzionari iraniani sulle relazioni bilaterali, in particolare sui problemi finanziari e bancari. Nel corso degli incontri con le varie autorità, tra cui il ministro degli Esteri, Javad Zarif, si discuterà delle questioni regionali e internazionali tra cui il terrorismo. Durante i colloqui sarà probabilmente discusso anche il caso di Nazanin [...]

Donna arrestata, Johnson in Iran sabato

Donna arrestata, Johnson in Iran sabato

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – Il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson si recherà questo weekend a Teheran per tentare di sbloccare il caso di Nazanin Zaghari-Ratcliffe, la cittadina britannico-iraniana detenuta dall’aprile dell’anno scorso in Iran con l’accusa di ‘cospirazione’. Lo rivela il Guardian. Il viaggio del ministro era atteso da tempo e sollecitato da parte dell’opinione pubblica e della politica britannica. Secondo il marito di [...]

Gerusalemme: Iran, scatenerà intifada

Gerusalemme: Iran, scatenerà intifada

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – L’Iran condanna con forza la decisione del presidente Usa Donald Trump su Gerusalemme: “Riconoscerla come capitale di Israele provocherà i musulmani, scatenerà una nuova intifada, accrescerà estremismo e violenza di cui gli Usa e Israele saranno responsabili”. Così il ministero degli Esteri iraniano citato dai media di Teheran.

FOTO: Iraniano

Chogha Zanbil, un antico complesso elamita nel Khuzestan iraniano

Chogha Zanbil, un antico complesso elamita nel Khuzestan iraniano

Rovine di Persepoli, antica capitale della Persia

Rovine di Persepoli, antica capitale della Persia

Raffigurazione rappresentante la liberazione degli schiavi ebrei di Babilonia da parte di Ciro il Grande: sotto il suo regno fu abolita la pratica della schiavitù

Raffigurazione rappresentante la liberazione degli schiavi ebrei di Babilonia da parte di Ciro il Grande: sotto il suo regno fu abolita la pratica della schiavitù

Rappresentazione del palazzo di Dario I a Persepoli

Rappresentazione del palazzo di Dario I a Persepoli

Territorio dell'Impero achemenide all'apice della sua espansione

Territorio dell'Impero achemenide all'apice della sua espansione

Rappresentazione della battaglia di Isso

Rappresentazione della battaglia di Isso

Estensione del califfato degli Abbasidi al suo apice nell'850 d.C.

Estensione del califfato degli Abbasidi al suo apice nell'850 d.C.

Gerusalemme capitale Trump. "scelta di pace"

Gerusalemme capitale Trump. "scelta di pace"

Onu in dissenso. Dure critiche da Iran, Turchia e Francia.

Breaking News delle 16.00: "Gerusalemme, l'Iran minaccia"

Breaking News delle 16.00: "Gerusalemme, l'Iran minaccia"

default

Hariri ritira le dimissioni in Libano

Hariri ritira le dimissioni in Libano

Caos Yemen. Iran guadagna terreno contro sauditi a Beirut e Sanaa

La tradizione persiana in mostra a L'Artigianato in Fiera

La tradizione persiana in mostra a L'Artigianato in Fiera

Iran e' Paese d'onore dell'edizione 2017. Dalle tradizioni fino alla piu' grande piattaforma di e-commerce del Medio Oriente.

Iran, Rohani: aggressori in Yemen si pentiranno delle loro azioni

Iran, Rohani: aggressori in Yemen si pentiranno delle loro azioni

Teheran, (askanews) - "Lo Yemen sarà liberato e il popolo yemenita farà pentire i suoi aggressori delle loro azioni": lo ha affermato il presidente iraniano, Hassan Rohani in un messaggio televisivo, all'indomani dell'uccisione dell'ex presidente yemenita Ali Abdullah Saleh da parte dei ribelli huthi sostenuti dall'Iran. Affermazioni dure, in un momento in cui è sempre più forte la tensione tra Teheran e l'Arabia saudita, accusata di avere colpito la capitale [...]

Trump vara la sua realpolitik, monito agli alleati

Trump vara la sua realpolitik, monito agli alleati

'Diano di piu''. Nuova strategia sicurezza punta Cina, Russia, Iran

Kurdistan Iraq, Macron sollecita dialogo tra Baghdad e Erbil

Kurdistan Iraq, Macron sollecita dialogo tra Baghdad e Erbil

Parigi, 2 dic. (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron ha sollecitato l'avvio di un dialogo tra le autorità centrali irachene e quelle curde. Lo ha fatto al termine di un incontro all'Eliseo con i leader della regione autonoma del Kurdistan iracheno entrati in rotta di collisione con Baghdad dopo un controverso referendum sull'indipendenza dei curdi dall'Iraq svolto lo scorso settembre. "La Francia chiede che venga avviato un dialogo costruttivo [...]

Siria: missili jet Israele su base Iran

Siria: missili jet Israele su base Iran

(ANSA) – ROMA, 2 DIC – Aerei da guerra israeliani hanno bombardato una “base militare iraniana in costruzione nei pressi della capitale siriana Damasco”, secondo quanto hanno riferito fonti di stampa filo-Assad citate dal quotidiano israeliano Haaretz online. Secondo le fonti, il raid è stato compiuto dallo spazio aereo libanese e ha preso di mira installazioni vicino alla cittadina di al Kiswa, a circa 13 chilometri da Damasco. Le difese contraeree [...]

Nuovo sisma in Iran, almeno 40 feriti

Nuovo sisma in Iran, almeno 40 feriti

Bilancio provvisorio per la scossa di magnitudo 6 a Hojedk

Sorteggio FIFA: la richiesta che arriva dall'Iran

Sorteggio FIFA: la richiesta che arriva dall'Iran

La televisione nazionale del Paese del Medio Oriente ha domandato una particolare condizione durante la trasmissione televisiva del sorteggio dei gruppi di Russia 2018.