Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Israele

La scheda: Israele

Coordinate: 31°45′N 35°00′E / 31.75°N 35°E31.75, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania a est e striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione di Canaan, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché a numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi sionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma ancora non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La Legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.



Israele:
Dati amministrativi:
Nome completo: Stato d'Israele
Nome ufficiale: מדינת ישראל (Medinat Yisra'el) دولة اسرائيل (Dawlat Isrā'īl)
Lingue ufficiali: ebraico, arabo
Capitale: Gerusalemme (contestata)[1][2]  (791 000 ab. / 2011)
Politica:
Forma di governo: Repubblica parlamentare
Presidente: Reuven Rivlin
Primo ministro: Benjamin Netanyahu
Indipendenza: 14 maggio 1948
Ingresso nell'ONU: 11 maggio 1949
Superficie:
Totale: 20.770 / 22.072[3] km² (151º)
 % delle acque: ~2%
Popolazione:
Totale: 8 345 000 [4][5] ab. (2015) (96º)
Densità: 402 ab./km²
Tasso di crescita: 2% (2015)[4][5]
Nome degli abitanti: Israeliani
Geografia:
Continente: Asia
Confini: Egitto, Stato palestinese, Giordania, Libano, Siria
Fuso orario: UTC+2
Economia:
Valuta: Nuovo siclo (₪)
PIL (nominale): 257 480[6] milioni di $ (2012) (40º)
PIL pro capite (nominale): 33 433 $ (2012) (26º)
PIL (PPA): 260 909 milioni di $ (2012) (49º)
PIL pro capite (PPA): 33 878 $ (2012) (25º)
ISU (2011): 0,900 (molto alto) (16º)
Fecondità: 3,0 (2010)[7]
Varie:
Codici ISO 3166: IL, ISR, 376
TLD: .il
Prefisso tel.: +972
Sigla autom.: IL
Inno nazionale: Hatikvah
Festa nazionale: Yom HaAtzmaut (5 Iyar)
Evoluzione storica:
Stato precedente: Mandato britannico della Palestina
 

Israele, avanti raid quanto necessario

Israele, avanti raid quanto necessario

(ANSAmed) – TEL AVIV, 13 NOV – L’esercito israeliano continuerà “le sue operazioni secondo quanto necessario”. Questa la decisione del Gabinetto di difesa riunitosi oggi per 7 ore a Tel Aviv e presieduto dal premier Benyamin Netanyahu sulla situazione a Gaza. “Il Gabinetto – è scritto in un comunicato – ha discusso gli eventi nel sud, ascoltato quanto riferito dall’esercito e dai responsabili della sicurezza circa gli attacchi e le estese [...]

Abu Mazen, a Gaza aggressione Israele

Abu Mazen, a Gaza aggressione Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 13 NOV – Il presidente palestinese Abu Mazen tornerà oggi stesso a Ramallah, in Cisgiordania, dal Kuwait dove era in visita di stato, vista “l’aggressione di Israele” contro Gaza. Lo ha annunciato, citato dalla Wafa, Hussein al-Sheikh del Comitato centrale di Fatah. L’Autorità nazionale palestinese (Anp) ha anche deciso di inviare aiuti medici ai residenti della Striscia.

Gaza: raid Israele,3 i palestinesi morti

Gaza: raid Israele,3 i palestinesi morti

(ANSA) – TEL AVIV, 12 NOV – Un terzo palestinese è stato ucciso negli attacchi aerei dell’aviazione israeliana su Gaza dopo la pioggia di razzi lanciata nel sud di Israele. Lo riferiscono fonti mediche della Striscia aggiungendo che l’uomo è stato ucciso ad est di Rafah nel sud dell’enclave palestinese.

Gaza: 80 razzi  verso Israele in 20 minuti, tre palestinesi uccisi

Gaza: 80 razzi verso Israele in 20 minuti, tre palestinesi uccisi

Salva di razzi da Gaza nel sud di Israele. Dopo le prime sirene suonate poco fa, i sistemi di allarme hanno cominciato a risuonare ininterrottamente nelle zone israeliane a ridosso della Striscia. Secondo la Radio militare i razzi sparati in circa 20 minuti sono stati 80, uno è caduto vicino Sderot. Tre palestinesi uccisi – Almeno tre palestinesi sono stati uccisi durante gli attacchi dell’aviazione israeliana ancora in corso dopo la pioggia di razzi nel sud [...]

Gaza: raid Israele su Striscia

Gaza: raid Israele su Striscia

(ANSAmed) – TEL AVIV, 12 NOV – “Velivoli dell’aviazione israeliana stanno colpendo obiettivi terroristici in tutta la Striscia di Gaza”. Lo riferisce il portavoce militare dopo la pioggia di razzi lanciati da Gaza nel sud di Israele.

Gaza: 80 razzi sparati verso sud Israele

Gaza: 80 razzi sparati verso sud Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 12 NOV – Salva di razzi da Gaza nel sud di Israele. Dopo le prime sirene suonate poco fa, i sistemi di allarme hanno cominciato a risuonare ininterrottamente nelle zone israeliane a ridosso della Striscia. Secondo la Radio militare i razzi sparati in circa 20 minuti sono stati 80, uno è caduto vicino Sderot.

Gaza, soldato Israele ucciso in scontri

Gaza, soldato Israele ucciso in scontri

(ANSA) – GERUSALEMME, 12 NOV – C’è anche un soldato israeliano tra le vittime della nuova ondata di combattimenti scoppiata ieri tra le forze dello Stato ebraico e i militanti palestinesi nella Striscia di Gaza. Lo rende noto oggi l’esercito di Israele, aggiungendo che un altro soldato è rimasto leggermente ferito durante “un’attività operativa” nel sudest della Striscia nella quale si è evoluto un conflitto a fuoco. Il bilancio delle vittime [...]

FIGLIO D'UOMO, IO TI HO STABILITO COME SENTINELLA PER LA CASA D'ISRAELE; QUANDO TU UDRAI DALLA MIA BOCCA UNA PAROLA, TU LI AVVERTIRAI DA PARTE MIA.

FIGLIO D'UOMO, IO TI HO STABILITO COME SENTINELLA PER LA CASA D'ISRAELE; QUANDO TU UDRAI DALLA MIA BOCCA UNA PAROLA, TU LI AVVERTIRAI DA PARTE MIA. Egli mi disse: «Figlio d'uomo, mangia ciò che trovi; mangia questo rotolo,(LEGGI LA MIA PAROLA ,LE SACRE SCRITTURE) e va' e parla alla casa d'Israele». Io aprii la bocca, ed egli mi fece mangiare quel rotolo.(LETTURA DELLA PAROLA DI DIO E LA SUA RIVELAZIONE) Mi disse: «Figlio d'uomo, nùtriti il ventre e riempiti le [...]

Israele: bimba muore morbillo, polemiche

Israele: bimba muore morbillo, polemiche

(ANSAmed) – TEL AVIV, 6 NOV – La morte per morbillo di una bimba di 18 mesi ha riaperto in questi giorni il dibattito sulle vaccinazioni obbligatorie alle quali alcuni settori della società – in particolare una minoranza radicale di ebrei ultraortodossi – si oppongono. Sono appunto membri di una setta estremista, quella dei Neturey Karta, i genitori di quella bebè: non solo non l’avevano vaccinata, riferiscono i media, ma nemmeno l’avevano iscritta [...]

Israele vs Imam Russia AKBAR inconciliabile dialogo

Israele vs Imam Russia AKBAR inconciliabile dialogo

Israele vs Imam Russia AKBAR inconciliabile dialogo speriamo che la figlia di FICO faccia la stessa fine di Desiré https://uniusrei.wordpress.com/2018/10/27/speriamo-che-la-figlia-di-fico-faccia-la-stessa-fine-di-desire%ef%bb%bf/   ho protetto la Russia per 12anni http://kingxofxkings.altervista.org/ho-protetto-la-russia-per-12anni/ Uniusrei2‏ @uniusrei2 ho protetto la Russia per 12anni https://noahnephilim.altervista.org/?p=20946 Uniusrei2‏ [...]

FOTO: Israele

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Territori riconosciuti a Israele dall'ONU e conquiste del 48-49

Territori riconosciuti a Israele dall'ONU e conquiste del 48-49

Mappa della distribuzione della popolazione nel 1946

Mappa della distribuzione della popolazione nel 1946

Yitzhak Rabin e Yasser Arafat si stringono la mano e firmano gli Accordi di Oslo, con Bill Clinton dietro di loro, 1993

Yitzhak Rabin e Yasser Arafat si stringono la mano e firmano gli Accordi di Oslo, con Bill Clinton dietro di loro, 1993

Saline nel Mar Morto

Saline nel Mar Morto

Visione del monte Tabor

Visione del monte Tabor

Deserto del Negev

Deserto del Negev

Iran, migliaia in piazza contro Usa e Israele

Iran, migliaia in piazza contro Usa e Israele

Protesta alla vigilia dell'entrata in vigore delle sanzioni reintrodotte da Trump

Israele: migliaia in piazza per Rabin

Israele: migliaia in piazza per Rabin

(ANSAmed) – TEL AVIV, 4 NOV – Migliaia di persone hanno partecipato ieri sera a Tel Aviv alla manifestazione in ricordo del 23/o anniversario dell’uccisione di Yitzhak Rabin. La dimostrazione – svoltasi nella centralissima piazza della città intitolata all’ex premier ucciso da un ebreo estremista di destra – è stata organizzata dal movimento ‘Darkenu’ e dall’Unione nazionale studentesca con lo slogan ‘La maggioranza moderata è in piazza [...]

Netanyahu, Ue cambi verso Israele

Netanyahu, Ue cambi verso Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 1 NOV – L’Europa deve cambiare “il suo ipocritica ed ostile atteggiamento ” nei confronti di Israele. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu prima di partire per la Bulgaria dove in questi giorni incontrerà i leader delle nazioni balcaniche per rafforzare le relazioni e spingere verso un mutamento Ue. Il premier ha sottolineato che “il processo richiederà tempo” ma si è detto convinto di raggiungere l’obiettivo. [...]

Israele, al via elezioni amministrative

Israele, al via elezioni amministrative

(ANSAmed) – TEL AVIV, 30 OTT – Sono cominciate questa mattina alle 7 in Israele le operazioni di voto per il rinnovo dei consigli comunali (tra questi Tel Aviv, Gerusalemme e Haifa) e regionali. Gli elettori interessati al voto – test significativo in vista delle elezioni politiche previste nel 2019 – sono circa 6 milioni: i circa 10 mila seggi sparsi in tutto il Paese resteranno aperti fino alle 22 di questa sera e lo scrutinio delle schede comincerà [...]

Olp, sospendere accordi con Israele

Olp, sospendere accordi con Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 30 OTT – L’Olp ha chiesto al presidente Abu Mazen di sospendere ogni accordo con Israele e di revocare il riconoscimento dello Stato ebraico fino a quando Israele non accetti uno Stato palestinese nei confini del ’67. La richiesta è stata rinnovata al termine della riunione del Consiglio centrale dell’organizzazione svoltosi a Ramallah, capitale amministrativa della Cisgiordania. Per l’Olp i Palestinesi dovrebbero mettere fine [...]

Lorenzojhwh UniusREI Beis Hamikdash Walk-through i am king of Israel

Lorenzojhwh UniusREI Beis Hamikdash Walk-through i am king of Israel

speriamo che la figlia di FICO faccia la stessa fine di Desiré https://uniusrei.wordpress.com/2018/10/27/speriamo-che-la-figlia-di-fico-faccia-la-stessa-fine-di-desire%ef%bb%bf/ ☦️burn fottiti satana ☦️shariah ☦️Allah ☦️owl ☦️Marduch burn JaBullOn Baal SpA: burn in Jesus's name, alleluia! Allah la cagna di Satana drink your poison made by yourself, ☦️ in Jesus's name! amen ☦️alleluia! ☦️ #uniusREI #Governor‏ @UniusRei 26 [...]

Si riaccende la tensione in Medio Oriente

Si riaccende la tensione in Medio Oriente

L'esercito israeliano denuncia: Iran e Siria dietro il nuovo lancio di razzi da Gaza.

Due sogni profetici su Cristo e le tribù perdute d'Israele.

A Gaza distrutto edificio di 4 piani, risposta Israele ai razzi

A Gaza distrutto edificio di 4 piani, risposta Israele ai razzi

Gaza, (askanews) - Almeno 14 razzi sono stati sparati venerdì sera dalla Striscia di Gaza verso Israele. L'esercito israeliano ha accusato il governo siriano di aver dato istruzioni ai militanti palestinesi per il lancio di decine di razzi da Gaza con il sostegno dell'Iran e ha minacciato ritorsioni. In risposta ai razzi, jet da combattimento, elicotteri e droni israeliani hanno colpito "circa 80 obiettivi di Hamas in tutta la Striscia di Gaza". Nelle immagini un [...]

Tensione a Gaza, Israele attacca 80 siti terroristici

Tensione a Gaza, Israele attacca 80 siti terroristici

Continuano a suonare le sirene di allarme anti missili nel sud di Israele: l’esercito ha annunciato che 5 nuovi razzi sono stati lanciati da Gaza verso il territorio dello stato ebraico. Quattro di questi – secondo il portavoce militare – sono stati intercettati dal sistema di difesa Iron Dome. Subito dopo – ha fatto sapere la stessa fonte, “l’aviazione israeliana in risposta ha cominciato a colpire siti del terrorismo in tutta la Striscia di Gaza”. [...]