Jean Gabin

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Jean Gabin

La scheda: Jean Gabin

Jean Gabin, nome d'arte di Jean-Alexis Gabin Moncorgé (Parigi, 17 maggio 1904 – Neuilly-sur-Seine, 15 novembre 1976), è stato un attore francese, fra i più rappresentativi della storia del cinema francese.


L'Héritage de Lilette, regia di Michel du Lac - cortometraggio (1930)
Les lions - cortometraggio (1930)
Chacun sa chance, regia di Hans Steinhoff, René Pujol (1930)
Méphisto, regia di Henri Debain, Nick Winter (1931)
Paris Béguin, regia di Augusto Genina (1931)
Pour un soir, regia di Jean Godard (1931)
Tout ça ne vaut pas l'amour, regia di Jacques Tourneur (1931)
Cœurs joyeux, regia di Hanns Schwarz, Max de Vaucorbeil (1931)
Gloria, regia di Hans Behrendt, Yvan Noé (1931)
Lo squadrone si diverte (Les Gaietés de l'escadron), regia di Maurice Tourneur (1932)
Cœur de lilas, regia di Anatole Litvak (1932)
La Belle Marinière, regia di Harry Lachmann (1932)
La Foule hurle, regia di Jean Daumery (1932)
Pour un soir, regia di Jean Godard (1933)
L'Étoile de Valencia, regia di Serge de Poligny (1933)
Adieu les beaux jours, regia di Johannes Meyer, André Beucler (1933)
Tunnel (Le Tunnel), regia di Curtis Bernhardt (1933)
Dall'alto in basso (Du haut en bas), regia di Georg Wilhelm Pabst (1933)
Zouzou, regia di Marc Allégret (1934)
Il giglio insanguinato (Maria Chapdelaine), regia di Julien Duvivier (1934)
I tre diavoli (Variétés), regia di Nicolas Farkas (1935)
Golgota (Golgotha), regia di Julien Duvivier (1935)
La bandera, regia di Julien Duvivier (1935)
La bella brigata (La Belle Équipe), regia di Julien Duvivier (1936)
Verso la vita (Les Bas-fonds), regia di Jean Renoir (1936)
Il bandito della Casbah (Pépé le Moko), regia di Julien Duvivier (1937)
La grande illusione (La Grande Illusion), regia di Jean Renoir (1937)
Il messaggio (Le Messager), regia di Raymond Rouleau (1937)
Gueule d'amour, regia di Jean Grémillon (1937)
L'isola dei coralli (Le Récif de Corail), regia di Maurice Gleize (1938)
Il porto delle nebbie (Le Quai des brumes), regia di Marcel Carné (1938)
L'angelo del male (La Bête humaine), regia di Jean Renoir (1938)
Alba tragica (Le jour se lève), regia di Marcel Carné (1939)
Screen snapshots séries 19 numéro 6, regia di Ralph Staub - cortometraggio (1940)
Tempesta (Remorques), regia di Jean Grémillon (1941)
Ondata d'amore (Moontide), regia di Archie Mayo (1942)
L'impostore (L'Imposteur), regia di Julien Duvivier (1944)
Turbine d'amore (Martin Roumagnac), regia di Georges Lacombe (1946)
La maschera di sangue (Miroir), regia di Raymond Lamy (1947)
Le mura di Malapaga, regia di René Clément (1949)
È più facile che un cammello..., regia di Luigi Zampa (1950)
La vergine scaltra (La Marie du port), regia di Marcel Carné (1950)
La donna del mio destino (Victor), regia di Claude Heymann (1951)
La notte è il mio regno (La Nuit est mon royaume), regia di Georges Lacombe (1951)
Il piacere (Le Plaisir), regia di Max Ophüls - episodio La maison Tellier (1952)
La follia di Roberta Donge (La Vérité sur Bébé Donge), regia di Henri Decoin (1952)
L'ora della verità (La Minute de vérité), regia di Jean Delannoy (1952)
L'ultima notte (Leur dernière nuit), regia di Georges Lacombe (1953)
Bufere, regia di Guido Brignone (1953)
La vergine del Reno (La Vierge du Rhin), regia di Gilles Grangier (1953)
Grisbì (Touchez pas au grisbi), regia di Jacques Becker (1954)
Aria di Parigi (L'Air de Paris), regia di Marcel Carné (1954)
Napoleone Bonaparte (Napoléon), regia di Sacha Guitry (1954)
Le Port du désir, regia di Edmond T. Gréville (1955)
French Cancan, regia di Jean Renoir (1955)
Appuntamento al Km. 424 (Des gens sans importance), regia di Henri Verneuil (1955)
La grande razzia (Razzia sur la chnouf), regia di Henri Decoin (1955)
Cani perduti senza collare (Chiens perdus sans collier), regia di Jean Delannoy (1955)
I giganti (Gas-oil), regia di Gilles Grangier (1955)
Ecco il tempo degli assassini (Voici le temps des assassins), regia di Julien Duvivier (1956)
Sangue alla testa (Le Sang à la tête), regia di Gilles Grangier (1956)
La traversata di Parigi (La Traversée de Paris), regia di Claude Autant-Lara (1956)
I peccatori guardano il cielo (Crime et Châtiment), regia di Georges Lampin (1956)
Le Cas du docteur Laurent, regia di Jean-Paul Le Chanois (1956)
Il dado è tratto (Le rouge est mis), regia di Gilles Grangier (1957)
I miserabili (Les Misérables), regia di Jean-Paul Le Chanois (1958)
Il commissario Maigret (Maigret tend un piège), regia di Jean Delannoy (1958)
La ragazza del peccato (En cas de malheur), regia di Claude Autant-Lara (1958)
Il vizio e la notte (Le Désordre et la nuit), regia di Gilles Grangier (1958)
Le grandi famiglie (Les Grandes Familles), regia di Denys de La Patellière (1958)
Archimede le clochard, regia di Gilles Grangier (1959)
Maigret e il caso Saint-Fiacre (Maigret et l'affaire Saint-Fiacre), regia di Jean Delannoy (1959)
Mio figlio (Rue des prairies), regia di Denys de La Patellière (1959)
Il barone (Le Baron de l'écluse), regia di Jean Delannoy (1959)
Allegri veterani o I vecchi della città (Les Vieux de la vieille), regia di Gilles Grangier (1960)
Il presidente (Le Président), regia di Henri Verneuil (1961)
Il re dei falsari (Le cave se rebiffe), regia di Gilles Grangier (1961)
Quando torna l'inverno (Un singe en hiver), regia di Henri Verneuil (1962)
Il re delle corse (Le Gentleman d'Epsom), regia di Gilles Grangier (1962)
Colpo grosso al casinò (Mélodie en sous-sol), regia di Henri Verneuil (1963)
Maigret e i gangsters (Maigret voit rouge), regia di Gilles Grangier (1963)
Intrigo a Parigi (Monsieur), regia di Jean-Paul Le Chanois (1964)
Colpo segreto (L'Âge ingrat), regia di Gilles Grangier (1964)
Matrimonio alla francese (Le Tonnerre de Dieu), regia di Denys de La Patellière (1965)
Rififi internazionale (Du rififi à Paname), regia di Denys de La Patellière (1965)
Un ombrello pieno di soldi (Le Jardinier d'Argenteuil), regia di Jean-Paul Le Chanois (1966)
Il più grande colpo del secolo (Le Soleil des voyous), regia di Jean Delannoy (1967)
Sous le signe du taureau, regia di Gilles Grangier (1968)
La fredda alba del commissario Joss (Le Pacha), regia di Georges Lautner (1968)
Nemici... per la pelle (Le Tatoué), regia di Denys de La Patellière (1968)
Il clan dei siciliani (Le Clan des Siciliens), regia di Henri Verneuil (1969)
Il clan degli uomini violenti (La Horse), regia di Pierre Granier-Deferre (1969)
Le chat - L'implacabile uomo di Saint Germain (Le Chat), regia di Pierre Granier-Deferre (1971)
Le drapeau noir flotte sur la marmite, regia di Michel Audiard (1971)
Il commissario Le Guen e il caso Gassot (Le Tueur), regia di Denys de La Patellière (1971)
L'affare Dominici (L'Affaire Dominici), regia di Claude Bernard-Aubert (1973)
Due contro la città (Deux Hommes dans la ville), regia di José Giovanni (1973)
L'accusa è: violenza carnale e omicidio (Verdict), regia di André Cayatte (1974)
La gang dell'Anno Santo (L'Année sainte), regia di Jean Girault (1976)

In principio era Jean Gabin, che arriva tra le macerie della Genova del dopoguerra, s’immerge nel labirinto del centro storico, trova l’occasione di una nuova vita ma finisce inevitabilmente per andare incontro al suo destino

    Renato Venturelli Genova in Noir In principio era Jean Gabin, che arriva tra le macerie della Genova del dopoguerra, s’immerge nel labirinto del centro storico, trova l’occasione di una nuova vita ma finisce inevitabilmente per andare incontro al suo destino. Il film è Le mura di Malapaga (1949), diretto da René Clément cercando di combinare la tradizione del noir francese con la novità del neorealismo italiano. E il risultato fa il giro del mondo: [...]

Jean Gabin mito del cinema francese

Jean Gabin mito del cinema francese

Jean Gabin mito del cinema francese Jean Gabin   Nasce a Parigi, Jean Gabin, il futuro indimenticabile interprete di Maigret in ben tre pellicole cinematografiche e di tanti altri film che sono la storia del cinema francese.Nasce il 17 maggio del 1904 al n° 23 di boulevard Rochechouart, 9° arrondissement di Parigi. Nasce con il nome di Jean-Alexis Moncorgé. Suo padre, Ferdinand Joseph [...]

Jean Gabin mito del cinema francese

Jean Gabin mito del cinema francese

Le quai des brumes. Jean Gabin e Michèle Morgan Jean Gabin mito del cinema francese. La svolta che trasforma Jean Gabin in un autentico "mito" del cinema francese avviene, come abbiamo anticipato, nel 1934. Fino a quella data l'attore ha girato 15 pellicole, con altrettanti registi ed interpretando i ruoli più disparati. Nel 1934 Jean Gabin parteciperà alla realizzazione di due produzioni: [...]

La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Cinema

La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Cinema

Manifesto del primo film girato da Jean Gabin nel 1930 La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Cinema. Proprio nella Parigi del 1930, mentre si pubblicano i primi racconti di Maigret, Jean Gabin inizia quella sua carriera cinematografica che lo vedrà protagonista di innumerevoli pellicole, destinate a segnare la storia del Cinema francese e del Cinema tout court. Una carriera che copre gli anni [...]

La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Teatro

La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Teatro

Jean Gabin e Gaby Basset, la prima moglie La Parigi di Maigret: Jean Gabin e il Teatro. Nasce a Parigi, Jean Gabin, il futuro indimenticabile interprete di Maigret in ben tre pellicole cinematografiche e di tanti altri film che sono la storia del cinema francese. Nasce il 17 maggio del 1904 al n° 23 di boulevard Rochechouart, nono arrondissement. Nasce con il nome di Jean-Alexis Moncorgé. Suo [...]

IO, JEAN GABIN di Goliarda Sapienza

IO, JEAN GABIN di Goliarda Sapienza

IO, JEAN GABIN di Goliarda Sapienza Voto da 1 a 5 ( 5 Ottimo ) Come sempre Goliarda Sapienza non è mai scontata e merita il massimo anche con questo stupendo romanzo.  

Jean Gabin

Jean Gabin

Nome d'arte (ereditato dal padre attore, Ferdinand Gabin) di Jean-Alexis Moncorgé, attore  nato a Parigi il 17 maggio 1904, 93 film,  una delle grandi icone del cinema europeo. Nei film degli anni Trenta, firmati da registi come Jean Renoir, Marcel Carné, Julien Duvivier e altri, G. è il proletario ribelle, vittima dell'ingiustizia sociale; dopo l'intermezzo della guerra, trascorsa in parte a Hollywood e in parte combattendo nelle forze della France Libre, [...]

18 dicembre - Concerto dei Gabin - teatro Forma - Bari

fonte: http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=38204 Sabato 18 dicembre, alle 21,30, prosegue la stagione musicale del Teatro Forma con un concerto dei Gabin, in esclusiva per la Puglia. L’ormai celeberrimo gruppo musicale “nu jazz” italiano, nato nel 2001 e formato da Massimo Bottini e Filippo Clary, si esibirà con Mia Cooper, vocalist versatile e poliedrica, che vanta moltissime collaborazioni eccellenti. I Gabin interpreteranno il repertorio migliore [...]

Gabin - Midnight Caffè

Un video color seppia per questa bella musica firmata da Gabin. Musica d'ambiente, molto ben confezionata, un accompagnamento ideale per serate al banco e quattro chiacchiere tra amici.   Gabin - Midnight Caffè

L'attrice più pagata dalla tv Americana e Sofia Vergara.

L'attrice più pagata dalla tv Americana e Sofia Vergara.

  Sofia Vergara Nella classifica degli attori più pagati della televisione americana, ancora una Sofia-Vergara volta a svettare su tutti è Sofia Vergara. Ad issarla sul gradino più alto del podio è stata l’annuale graduatoria stilata da Forbes. Per il settimo anno consecutivo è Sofia Vergara ad imporsi come [...]

Domenica In Alessandro Gassman facevo uso di tranquillanti

Domenica In Alessandro Gassman facevo uso di tranquillanti

A "Domenica In" Alessandro Gassman durante un'intervista fatta con Mara Venier racconta la sua vita, la famiglia e la passione per il suo lavoro e svela di essere stato quasi obbligato dal padre Vittorio a intraprendere questa professione e che i primi tempi assumeva tranquillanti: «Ero un ragazzo schivo e chiuso, che amava stare molto da solo e nella natura. Mi ero anche iscritto ad agraria, poi è capitato questo mestiere e non ci credevo tanto, volevo solo [...]

Domenica In Alessandro Gassman racconta la sua vita

Domenica In Alessandro Gassman racconta la sua vita

Mara Venier tra i tanti ospiti ha intervistato anche Alessandro Gassman che ha  raccontato la sua vita, la famiglia e la passione per il suo lavoro e svela di essere stato quasi obbligato dal padre Vittorio a intraprendere questa professione e che i primi tempi assumeva tranquillanti: «Ero un ragazzo schivo e chiuso, che amava stare molto da solo e nella natura. Mi ero anche iscritto ad agraria, poi è capitato questo mestiere e non ci credevo tanto, volevo solo [...]

'I Vitelloni' per 25/o morte Fellini

'I Vitelloni' per 25/o morte Fellini

(ANSA) – RIMINI, 29 OTT – Mercoledì sera, proprio nel giorno in cui ricorreranno i 25 anni dalla morte di Federico Fellini, scomparso il 31 ottobre del 1993, Rimini, la sua città, lo ricorderà con la proiezione al Cinema Fulgor di uno dei suoi capolavori, ‘I Vitelloni’. Un’opera – che verrà proiettata nella sala in cui, seduto sulle ginocchia del nonno a guardare ‘Maciste all’inferno’ il ‘Maestro’ scopriva la magia del cinema – [...]

Alessandro Gassman mio padre mi ha obbligato a fare l’attore

Alessandro Gassman mio padre mi ha obbligato a fare l’attore

Alessandro Gassman è stato ospite a “Domenica In” per raccontare la sua vita, la famiglia e la passione per il suo lavoro e svela di essere stato quasi obbligato dal padre Vittorio a intraprendere questa professione e che i primi tempi assumeva tranquillanti: «Ero un ragazzo schivo e chiuso, che amava stare molto da solo e nella natura. Mi ero anche iscritto ad agraria, poi è capitato questo mestiere e non ci credevo tanto, volevo solo essere indipendente». [...]

FOTO: Jean Gabin

Jean Gabin e Brigitte Helm nel film L'Étoile de Valencia (1933)

Jean Gabin e Brigitte Helm nel film L'Étoile de Valencia (1933)

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

«Non ho avuto nessun problema con i giovani nella Casa. Tifo per loro. Le Donatella le vorrei come nuore anche se i miei figli sono fidanzati. Francesco Monte un ragazzo d’oro. Poi Stefano, più bello dentro che fuori e già fuori è una cosa pazzesca». Eleonora Giorgi a Domenica Live parla della sua esperienza al Grande Fratello vip. In particolare del suo rapporto burrascoso con la Marchesa. «C’è stato un momento bellissimo, in cui abbiamo riso tanto [...]

GF Vip 3: Eleonora Giorgi

GF Vip 3: Eleonora Giorgi

L'iconica attrice Eleonora Giorgi dentro la casa del GF Vip ha mostrato tutto il suo carattere, vivendo "un'esperienza moderna e unica".

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

«Non ho avuto nessun problema con i giovani nella Casa. Tifo per loro. Le Donatella le vorrei come nuore anche se i miei figli sono fidanzati. Francesco Monte un ragazzo d’oro. Poi Stefano, più bello dentro che fuori e già fuori è una cosa pazzesca». Eleonora Giorgi a Domenica Live parla della sua esperienza al Grande Fratello vip. In particolare del suo rapporto burrascoso con la Marchesa. «C’è stato un momento bellissimo, in cui abbiamo riso tanto [...]

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

Grande Fratello Vip, Eleonora Giorgi confessa: «Ho fatto 'cadere' la Marchesa. Ecco come...»

«Non ho avuto nessun problema con i giovani nella Casa. Tifo per loro. Le Donatella le vorrei come nuore anche se i miei figli sono fidanzati. Francesco Monte un ragazzo d’oro. Poi Stefano, più bello dentro che fuori e già fuori è una cosa pazzesca». Eleonora Giorgi a Domenica Live parla della sua esperienza al Grande Fratello vip. In particolare del suo rapporto burrascoso con la Marchesa. «C’è stato un momento bellissimo, in cui abbiamo riso tanto [...]

L'eredità di Fellini 25 anni dopo

L'eredità di Fellini 25 anni dopo

(ANSA) – ROMA, 28 OTT – 25 anni senza Federico Fellini: se ne va il 31 ottobre del 1993 e il mondo si accorge di un vuoto che non riguarda solo la storia del cinema, ma un’idea dell’arte che rimanda ai geni multiformi della creazione come Picasso, Warhol, fino a Bergman. Il fatto è che lo stile, il “fantarealismo” felliniano non è tanto un modo di rappresentazione del cinema quanto una visione del mondo. La sua è un’eredità diffusa: la sua [...]

Audrey Hepburn, era nella Resistenza

Audrey Hepburn, era nella Resistenza

(ANSA) – NEW YORK, 28 OTT – Ha lavorato fianco a fianco con la Resistenza contro i nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. A raccontare il passato segreto di Audrey Hepburn, la star di ‘Colazione da Tiffany’, e’ il libro ‘Dutch Girl: Audrey Hepburn and World Word II’, in uscita in aprile e di cui il New York Post racconta alcuni estratti. A spingere Hepburn a lavorare con la Resistenza era stata la morte di suo zio, il conte Otto van Limburg [...]

Lite tra Eleonora Giorgi e la marchesa

Lite tra Eleonora Giorgi e la marchesa

Nella casa del Gf Vip la marchesa e Eleonora Giorgi si sono scontrate più volte.

Eleonora Giorgi

Eleonora Giorgi

La droga, lo scontro con la marchesa e con Enrico Silvestrin - parla Elenora Giorgi.

La #cabinarossa di Eleonora Giorgi

La #cabinarossa di Eleonora Giorgi

Il saluto di una protagonista del Gf Vip: Eleonora Giorgi

Carmelo Bene e la banalità quotidiana

Carmelo Bene e la banalità quotidiana

"La nostra società è disfatta, e la borghesia è morta, il teatro non esiste più… ci hanno anestetizzato, imbottito di tranquillanti, sono riusciti a non farci più reagire. Hanno proprio vinto gli imbecilli, gli idioti". Leggendo questa citazione di Carmelo Bene che mi è capitata per caso sotto gli occhi ho rivisto improvvisamente una scena accaduta molti anni fa, alla fine degli anni ’70. Uscivamo alla mattina tutti cinque assieme per andare poi ognuno al [...]

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

“Lasciarmi con Riccardo è stata una enorme delusione, credo che questo sia normale”. Valeria Golino prova a ritornare sulla fine della storia d’amore con l’attore pugliese. Lo fa ai microfoni di Silvia Toffanin, in una lunga intervista negli studi di Verissimo: “Se non ci fossero le delusioni non ci si lascerebbe mai”. Scamarcio però è stato scelto proprio dalla Golino per essere protagonista del suo ultimo film “Euforia” e la regista spiega come [...]

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

“Lasciarmi con Riccardo è stata una enorme delusione, credo che questo sia normale”. Valeria Golino prova a ritornare sulla fine della storia d’amore con l’attore pugliese. Lo fa ai microfoni di Silvia Toffanin, in una lunga intervista negli studi di Verissimo: “Se non ci fossero le delusioni non ci si lascerebbe mai”. Scamarcio però è stato scelto proprio dalla Golino per essere protagonista del suo ultimo film “Euforia” e la regista spiega come [...]

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

Valeria Golino: “Potevo essere la protagonista di Pretty Woman”

“Lasciarmi con Riccardo è stata una enorme delusione, credo che questo sia normale”. Valeria Golino prova a ritornare sulla fine della storia d’amore con l’attore pugliese. Lo fa ai microfoni di Silvia Toffanin, in una lunga intervista negli studi di Verissimo: “Se non ci fossero le delusioni non ci si lascerebbe mai”. Scamarcio però è stato scelto proprio dalla Golino per essere protagonista del suo ultimo film “Euforia” e la regista spiega come [...]

Alessandro Capitani e Alessandro Haber

Alessandro Capitani e Alessandro Haber

Il resgista presenta il suo nuovo film "In viaggio con Adele"

Lorenza Indovina

Lorenza Indovina

Lorenza racconta la sua avventura dietro la macchina da presa