John Sidney McCain

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a John Sidney McCain. Cerca invece John Sidney.

Vedi anche

Francesca Cipriani
In rilievo

Francesca Cipriani

John Mc Cain

La scheda: John Mc Cain

John Sidney McCain III (Coco Solo, 29 agosto 1936 – Cornville, 25 agosto 2018) è stato un politico statunitense, senatore repubblicano per lo stato dell'Arizona dal 1987 al 2018 e candidato alla presidenza degli Stati Uniti nel 2008.
Prima del suo ingresso in politica divenne noto per aver combattuto nella guerra del Vietnam come membro della marina militare statunitense. Nell'ottobre del 1967, mentre era in missione sopra Hanoi, il suo aereo fu abbattuto e lui, ferito, fu catturato dai nordvietnamiti, rimanendo prigioniero di guerra per circa sei anni sino al 1973.
Candidato alla Presidenza nelle elezioni del 2000, venne sconfitto alle primarie repubblicane da George W. Bush. Ripresentatosi alle primarie repubblicane del 2008, ha questa volta ottenuto con facilità la nomination, divenendo il candidato del Partito Repubblicano per le elezioni presidenziali del 2008, che ha però perso contro l'avversario Barack Obama.
Pur essendo stato conservatore su molti temi, McCain è stato visto dall'opinione pubblica come una personalità indipendente e votò in autonomia dalle linee di partito diverse volte. L'American Conservative Union ha assegnato a McCain un punteggio medio dell'83%.


Ultimo saluto, privato, per McCain

Ultimo saluto, privato, per McCain

(ANSA) – WASHINGTON, 2 SET – L’ultimo viaggio per il senatore John McCain, scomparso lo scorso 25 agosto, verso l’Accademia Navale di Annapolis in Maryland, che lui stesso aveva frequentato e dove lo stesso politico americano ha espresso la volonta’ di venire sepolto. E l’ultimo saluto -in corso- avviene in forma strettamente privata, nella cappella dell’Accademia, alla presenza della famiglia e di pochi amici. Tra questi pero’ i compagni di corso [...]

McCain: gentilezza Bush a Michelle Obama

McCain: gentilezza Bush a Michelle Obama

(ANSA) – WASHINGTON, 2 SET – Un gesto gentile, una familiarita’ esibita in pubblico: e’ fra l’ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush e la ex first lady Michelle Obama, quando il primo – durante i funerali del senatore John McCain ieri alla National Cathedral di Washington – sembra passare discretamente una caramella a Michelle che gli siede accanto in prima fila. Lei sorride, sussurra “Thank you”, Barack Obama alla sua destra annuisce, [...]

EVENTI: John Mc Cain

Nel 2000 si candidò una prima volta alle primarie repubblicane per la Presidenza, nonostante un buon consenso iniziale ottenuto da McCain in diversi stati, le tornate elettorali videro l'emersione di George Bush come candidato vincente del partito dopo un'aspra campagna elettorale.

Nel 2000 si candidò una prima volta alle primarie repubblicane per la Presidenza, nonostante un buon consenso iniziale ottenuto da McCain in diversi stati, le tornate elettorali videro l'emersione di George Bush come candidato vincente del partito dopo un'aspra campagna elettorale.

Nel 2000 si candidò una prima volta alle primarie repubblicane per la Presidenza, nonostante un buon consenso iniziale ottenuto da McCain in diversi stati, le tornate elettorali videro l'emersione di George Bush come candidato vincente del partito dopo un'aspra campagna elettorale.

Nel 2000 si candidò una prima volta alle primarie repubblicane per la Presidenza, nonostante un buon consenso iniziale ottenuto da McCain in diversi stati, le tornate elettorali videro l'emersione di George Bush come candidato vincente del partito dopo un'aspra campagna elettorale.

Nel 1976 ebbe il comando di uno squadrone di addestramento aereo in Florida, nel 1977 divenne l'addetto navale della Marina presso il Senato degli Stati Uniti.

Nel 1976 ebbe il comando di uno squadrone di addestramento aereo in Florida, nel 1977 divenne l'addetto navale della Marina presso il Senato degli Stati Uniti.

Nel 1976 ebbe il comando di uno squadrone di addestramento aereo in Florida, nel 1977 divenne l'addetto navale della Marina presso il Senato degli Stati Uniti.

Nel 1976 ebbe il comando di uno squadrone di addestramento aereo in Florida, nel 1977 divenne l'addetto navale della Marina presso il Senato degli Stati Uniti.

Nel 1987 venne eletto per la prima volta al Senato, dove divenne in breve uno dei più importanti e conosciuti senatori repubblicani.

Nel 1987 venne eletto per la prima volta al Senato, dove divenne in breve uno dei più importanti e conosciuti senatori repubblicani.

Nel 1987 venne eletto per la prima volta al Senato, dove divenne in breve uno dei più importanti e conosciuti senatori repubblicani.

Nel 1987 venne eletto per la prima volta al Senato, dove divenne in breve uno dei più importanti e conosciuti senatori repubblicani.

Il 29 luglio 1967 McCain rimase ferito alle gambe e al torace durante il grave incendio scoppiato sulla portaerei, che uccise 134 marinai e danneggiò gravemente la nave.

Il 29 luglio 1967 McCain rimase ferito alle gambe e al torace durante il grave incendio scoppiato sulla portaerei, che uccise 134 marinai e danneggiò gravemente la nave.

Il 29 luglio 1967 McCain rimase ferito alle gambe e al torace durante il grave incendio scoppiato sulla portaerei, che uccise 134 marinai e danneggiò gravemente la nave.

Il 29 luglio 1967 McCain rimase ferito alle gambe e al torace durante il grave incendio scoppiato sulla portaerei, che uccise 134 marinai e danneggiò gravemente la nave.

Nel 1980 divorziò dalla prima moglie e si risposò con l'insegnante Cindy Lou Hensley, figlia di un magnate della birra.

Nel 1980 divorziò dalla prima moglie e si risposò con l'insegnante Cindy Lou Hensley, figlia di un magnate della birra.

Nel 1980 divorziò dalla prima moglie e si risposò con l'insegnante Cindy Lou Hensley, figlia di un magnate della birra.

Nel 1980 divorziò dalla prima moglie e si risposò con l'insegnante Cindy Lou Hensley, figlia di un magnate della birra.

Tra il 1982 e il 1987, McCain riceve 112.

Tra il 1982 e il 1987, McCain riceve 112.

Tra il 1982 e il 1987, McCain riceve 112.

Tra il 1982 e il 1987, McCain riceve 112.

Nel 1993 e nel 1994, McCain ha votato a favore dei candidati nominati dal presidente Clinton alla Corte Suprema, Stephen Breyer e Ruth Bader Ginsburg, come aveva votato in precedenza a favore di altri candidati nominati da presidenti repubblicani, considerando tale scelta una competenza esclusiva della Presidenza.

Nel 1993 e nel 1994, McCain ha votato a favore dei candidati nominati dal presidente Clinton alla Corte Suprema, Stephen Breyer e Ruth Bader Ginsburg, come aveva votato in precedenza a favore di altri candidati nominati da presidenti repubblicani, considerando tale scelta una competenza esclusiva della Presidenza.

Nel 1993 e nel 1994, McCain ha votato a favore dei candidati nominati dal presidente Clinton alla Corte Suprema, Stephen Breyer e Ruth Bader Ginsburg, come aveva votato in precedenza a favore di altri candidati nominati da presidenti repubblicani, considerando tale scelta una competenza esclusiva della Presidenza.

Nel 1993 e nel 1994, McCain ha votato a favore dei candidati nominati dal presidente Clinton alla Corte Suprema, Stephen Breyer e Ruth Bader Ginsburg, come aveva votato in precedenza a favore di altri candidati nominati da presidenti repubblicani, considerando tale scelta una competenza esclusiva della Presidenza.

Nel 1981, viste le sue scarse possibilità di ulteriore carriera militare nella Marina, si congeda dalle Forze Armate con il grado di capitano di vascello ed inizia a lavorare, per un breve periodo di tempo, per il suocero, come responsabile delle pubbliche relazioni dell'azienda.

Nel 1981, viste le sue scarse possibilità di ulteriore carriera militare nella Marina, si congeda dalle Forze Armate con il grado di capitano di vascello ed inizia a lavorare, per un breve periodo di tempo, per il suocero, come responsabile delle pubbliche relazioni dell'azienda.

Nel 1981, viste le sue scarse possibilità di ulteriore carriera militare nella Marina, si congeda dalle Forze Armate con il grado di capitano di vascello ed inizia a lavorare, per un breve periodo di tempo, per il suocero, come responsabile delle pubbliche relazioni dell'azienda.

Nel 1981, viste le sue scarse possibilità di ulteriore carriera militare nella Marina, si congeda dalle Forze Armate con il grado di capitano di vascello ed inizia a lavorare, per un breve periodo di tempo, per il suocero, come responsabile delle pubbliche relazioni dell'azienda.

Tra il 1973 ed il 1974, con il grado di comandante, frequentò il National War College.

Tra il 1973 ed il 1974, con il grado di comandante, frequentò il National War College.

Tra il 1973 ed il 1974, con il grado di comandante, frequentò il National War College.

Tra il 1973 ed il 1974, con il grado di comandante, frequentò il National War College.

Nel 2017, McCain si smarcò più volte dall'Amministrazione Trump: in primavera si oppose alla nomina a capo della Cia di Gina Haspel, in luglio fu critico verso Trump dopo l'incontro di Helsinki con Vladimir Putin, a fine anno votò contro la riforma della Sanità proposta per smontare l'Obamacare di Barack Obama.

Nel 2017, McCain si smarcò più volte dall'Amministrazione Trump: in primavera si oppose alla nomina a capo della Cia di Gina Haspel, in luglio fu critico verso Trump dopo l'incontro di Helsinki con Vladimir Putin, a fine anno votò contro la riforma della Sanità proposta per smontare l'Obamacare di Barack Obama.

Nel 2017, McCain si smarcò più volte dall'Amministrazione Trump: in primavera si oppose alla nomina a capo della Cia di Gina Haspel, in luglio fu critico verso Trump dopo l'incontro di Helsinki con Vladimir Putin, a fine anno votò contro la riforma della Sanità proposta per smontare l'Obamacare di Barack Obama.

Nel 2017, McCain si smarcò più volte dall'Amministrazione Trump: in primavera si oppose alla nomina a capo della Cia di Gina Haspel, in luglio fu critico verso Trump dopo l'incontro di Helsinki con Vladimir Putin, a fine anno votò contro la riforma della Sanità proposta per smontare l'Obamacare di Barack Obama.

Nel 1983, McCain fu scelto per guidare il gruppo entrante di rappresentanti repubblicani, e fu assegnato alla Commissione per gli affari interni della Camera.

Nel 1983, McCain fu scelto per guidare il gruppo entrante di rappresentanti repubblicani, e fu assegnato alla Commissione per gli affari interni della Camera.

Nel 1983, McCain fu scelto per guidare il gruppo entrante di rappresentanti repubblicani, e fu assegnato alla Commissione per gli affari interni della Camera.

Nel 1983, McCain fu scelto per guidare il gruppo entrante di rappresentanti repubblicani, e fu assegnato alla Commissione per gli affari interni della Camera.

Dal 2005, pur continuando a supportare l'intervento in Iraq, è diventato progressivamente sempre più critico rispetto all'ottimismo sull'andamento delle operazioni di alcuni vertici militari e politici dell'amministrazione Bush, a suo parere eccessivo.

Dal 2005, pur continuando a supportare l'intervento in Iraq, è diventato progressivamente sempre più critico rispetto all'ottimismo sull'andamento delle operazioni di alcuni vertici militari e politici dell'amministrazione Bush, a suo parere eccessivo.

Dal 2005, pur continuando a supportare l'intervento in Iraq, è diventato progressivamente sempre più critico rispetto all'ottimismo sull'andamento delle operazioni di alcuni vertici militari e politici dell'amministrazione Bush, a suo parere eccessivo.

Dal 2005, pur continuando a supportare l'intervento in Iraq, è diventato progressivamente sempre più critico rispetto all'ottimismo sull'andamento delle operazioni di alcuni vertici militari e politici dell'amministrazione Bush, a suo parere eccessivo.

Nel 2016, all'età di 80 anni, di fronte all'ascesa del miliardario Donald Trump come frontrunner (capolista) per la nomination alle primarie repubblicane per le Presidenziali di novembre, McCain prese posizione contro di lui.

Nel 2016 appoggiò il senatore ultraconservatore del Texas Ted Cruz, secondo distante per delegati dietro a Trump, che se avesse vinto le primarie in qualche stato avrebbe potuto portare a una broken convention dove nessuno dei concorrenti avesse raggiunto la maggioranza dei delegati.

Nel 2016, all'età di 80 anni, di fronte all'ascesa del miliardario Donald Trump come frontrunner (capolista) per la nomination alle primarie repubblicane per le Presidenziali di novembre, McCain prese posizione contro di lui.

Nel 2016 appoggiò il senatore ultraconservatore del Texas Ted Cruz, secondo distante per delegati dietro a Trump, che se avesse vinto le primarie in qualche stato avrebbe potuto portare a una broken convention dove nessuno dei concorrenti avesse raggiunto la maggioranza dei delegati.

Nel 2016, all'età di 80 anni, di fronte all'ascesa del miliardario Donald Trump come frontrunner (capolista) per la nomination alle primarie repubblicane per le Presidenziali di novembre, McCain prese posizione contro di lui.

Nel 2016 appoggiò il senatore ultraconservatore del Texas Ted Cruz, secondo distante per delegati dietro a Trump, che se avesse vinto le primarie in qualche stato avrebbe potuto portare a una broken convention dove nessuno dei concorrenti avesse raggiunto la maggioranza dei delegati.

Nel 2016, all'età di 80 anni, di fronte all'ascesa del miliardario Donald Trump come frontrunner (capolista) per la nomination alle primarie repubblicane per le Presidenziali di novembre, McCain prese posizione contro di lui.

Nel 2016 appoggiò il senatore ultraconservatore del Texas Ted Cruz, secondo distante per delegati dietro a Trump, che se avesse vinto le primarie in qualche stato avrebbe potuto portare a una broken convention dove nessuno dei concorrenti avesse raggiunto la maggioranza dei delegati.

Il 21 febbraio 2008 questa marcia trionfale ha incontrato il primo ostacolo, rappresentato dalla rivelazione del New York Times secondo cui McCain avrebbe favorito una "lobbista" sua amante.

Il 29 agosto 2008 ha scelto come candidata vicepresidente la governatrice dell'Alaska Sarah Palin.

Il 21 febbraio 2008 questa marcia trionfale ha incontrato il primo ostacolo, rappresentato dalla rivelazione del New York Times secondo cui McCain avrebbe favorito una "lobbista" sua amante.

Il 29 agosto 2008 ha scelto come candidata vicepresidente la governatrice dell'Alaska Sarah Palin.

Il 21 febbraio 2008 questa marcia trionfale ha incontrato il primo ostacolo, rappresentato dalla rivelazione del New York Times secondo cui McCain avrebbe favorito una "lobbista" sua amante.

Il 29 agosto 2008 ha scelto come candidata vicepresidente la governatrice dell'Alaska Sarah Palin.

Il 21 febbraio 2008 questa marcia trionfale ha incontrato il primo ostacolo, rappresentato dalla rivelazione del New York Times secondo cui McCain avrebbe favorito una "lobbista" sua amante.

Il 29 agosto 2008 ha scelto come candidata vicepresidente la governatrice dell'Alaska Sarah Palin.

Nel 1963 ha servito nove mesi presso il Naval Air Basic Training Command di Pensacola, dopodiché nel settembre 1964 diventa istruttore di volo con lo squadrone aereo VT-7 presso il Naval Air Station Meridian di Mississippi.

Nel 1963 ha servito nove mesi presso il Naval Air Basic Training Command di Pensacola, dopodiché nel settembre 1964 diventa istruttore di volo con lo squadrone aereo VT-7 presso il Naval Air Station Meridian di Mississippi.

Nel 1963 ha servito nove mesi presso il Naval Air Basic Training Command di Pensacola, dopodiché nel settembre 1964 diventa istruttore di volo con lo squadrone aereo VT-7 presso il Naval Air Station Meridian di Mississippi.

Nel 1963 ha servito nove mesi presso il Naval Air Basic Training Command di Pensacola, dopodiché nel settembre 1964 diventa istruttore di volo con lo squadrone aereo VT-7 presso il Naval Air Station Meridian di Mississippi.

Obama ai funerali di McCain, Trump non invitato

Obama ai funerali di McCain, Trump non invitato

Il presidente e' andato a giocare a golf

Obama e G.W. Bush ai funerali di McCain

Obama e G.W. Bush ai funerali di McCain

Trump, non invitato, e' andato a giocare a golf

Il saluto dell'America all'eroe John McCain

Il saluto dell'America all'eroe John McCain

Si sono celebrati i funerali dell'ex senatore, celebrato da Obama e Bush.

L'addio a McCain, Trump non invitato va a giocare a golf

L'addio a McCain, Trump non invitato va a giocare a golf

Ci sono gli ex presidenti Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama, in prima fila alla National Cathedral di Washington per l’ultimo saluto a John McCain. Il ‘leone’ attorno al quale metà America si è stretta nel commiato. Non c’è Donald Trump, non invitato per volere dello stesso senatore 81enne scomparso il 25 agosto, e che ha invece passato la giornata tra tweet e campi da golf. Nei tributi funebri tuttavia, è presente la sua ombra, quasi [...]

Figlia McCain, sua America sempre grande

Figlia McCain, sua America sempre grande

(ANSA) – WASHINGTON, 1 SET – “L’America di John McCain non ha bisogno di essere resa di nuovo grande, perche’ l’America e’ sempre stata grande”. E’ una delle frasi piu’ incisive del commosso tributo pronunciato oggi dalla figlia di John McCain, Meghan, durante il funerale del senatore repubblicano scomparso lo scorso 25 agosto. “Siamo qui a piangere la scomparsa di una grandezza americana, quella autentica, non la facile retorica da uomini che [...]

Funerali McCain, Trump gioca a golf

Funerali McCain, Trump gioca a golf

(ANSA) – WASHINGTON, 1 SET – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che non è tra coloro presenti ai funerali di John McCain in corso a Washington per volere stesso del senatore, sta trascorrendo la mattinata presso un campo da golf di sua proprietà in Virginia dove è giunto da poco. In mattinata il presidente ha inoltre postato una serie di tweet su diversi argomenti, senza mai menzionare i funerali di McCain.

Usa: McCain, cerimonia funebre in Campidoglio senza Trump

Usa: McCain, cerimonia funebre in Campidoglio senza Trump

New York, (askanews) - Membri del Congresso e dell'amministrazione statunitense hanno reso omaggio al senatore John McCain, morto il 25 agosto per un tumore al cervello, durante una cerimonia nella rotonda del Campidoglio, a Washington. Il leader della maggioranza in Senato, Mitch McConnell, lo speaker della Camera, Paul Ryan, e il vicepresidente Mike Pence hanno parlato durante la cerimonia. "John McCain sarà ricordato per aver servito il Paese con onore" ha [...]

L'ultimo addio a John McCain

L'ultimo addio a John McCain

Oggi i funerali del senatore. Assente Trump, non invitato dalla famiglia

FOTO: John Mc Cain

John_McCain

John_McCain

John_Mac_Cain

John_Mac_Cain

John_Mc_Cain

John_Mc_Cain

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Un Douglas A-4 Skyhawk della Marina degli Stati Uniti, identico a quello usato da McCain nel giorno del suo abbattimento

Camera ardente McCain, Trump l'assente

Camera ardente McCain, Trump l'assente

(ANSA) – WASHINGTON, 31 AGO – Camera ardente oggi alla Rotunda di Capitol Hill per la salma del senatore repubblicano John McCain, un onore riservato solo ai grandi personaggi americani come John F. Kennedy o Rosa Parks. Grande assente il suo nemico Donald Trump, che non è stato invitato ad alcuna cerimonia funebre nel rispetto della volontà dello stesso McCain. Il presidente era rappresentato dal suo vice Mike Pence, dal capo del Pentagono Jim Mattis, dal [...]

Biden elogia McCain, 'come un fratello'

Biden elogia McCain, 'come un fratello'

(ANSA) – WASHINGTON, 30 AGO – “Pensavo a John come a un fratello, con un sacco di litigi famigliari”: così l’ex vice presidente Usa Joe Biden ha ricordato oggi, lasciandosi andare al pianto, John McCain durante la cerimonia funebre a Phoenix, dove il feretro del senatore repubblicano è arrivato con tutti gli onori militari. Durante la cerimonia sono intervenuti famigliari, amici, ex membri dello staff, colleghi.

Gli abitanti dell'Arizona in fila per un ultimo saluto a McCain

Gli abitanti dell'Arizona in fila per un ultimo saluto a McCain

Phoenix (askanews) - L'Arizona ha dato il suo ultimo saluto a John McCain, il senatore ed eroe di guerra deceduto sabato scorso mettendo fine a una battaglia durata un anno contro un cancro al cervello. Ieri avrebbe compiuto 82 anni. La salma di McCain - due volte candidato repubblicano alle presidenziali - è stata protagonista di una cerimonia al Parlamento dello Stato di Phoenix di cui era rappresentante al Congresso di Washington. Lì è stata esposta per [...]

Trump su McCain: apprezzo cio' che ha fatto per Usa

Trump su McCain: apprezzo cio' che ha fatto per Usa

Lettera postuma del senatore, ultimo affondo contro il tycoon

McCain: Trump, apprezzo ciò che ha fatto

McCain: Trump, apprezzo ciò che ha fatto

(ANSA) – WASHINGTON, 28 AGO – Donald Trump rompe anche il silenzio verbale sulla morte del senatore repubblicano John McCain, suo acerrimo avversario: “I nostri cuori e le nostre preghiere sono per la famiglia del sen. John McCain. Apprezziamo tutto quello che McCain ha fatto per il nostro Paese”, ha detto durante una cena con i leader evangelici. Finora il presidente americano aveva commentato solo con un tweet e un comunicato della Casa Bianca.

Trump, bandiere a mezz'asta per McCain

Trump, bandiere a mezz'asta per McCain

(ANSA) – WASHINGTON, 27 AGO – “Nonostante le nostre differenze sulla politica e le politiche, io rispetto il servizio del senatore John McCain al nostro Paese e, in suo onore, ho firmato la proclamazione per abbassare la bandiera degli Stati Uniti a mezz’asta sino al giorno della sua sepoltura”: lo afferma Donald Trump in una nota della Casa Bianca.

McCain, vero patriottismo non semina odio

McCain, vero patriottismo non semina odio

“Non disperate delle nostri difficoltà attuali ma credete sempre nella promessa e nella grandezza dell’America, perche’ nulla e’ inevitabile qui”. Sono le ultime parole lasciate in una lettera d’addio da John McCain, letta tra le lacrime in una conferenza stampa da Rick Davis, suo ex campaign manager per le presidenziali ed ora portavoce della famiglia. “Non dobbiamo confondere il patriottismo con le rivalità tribali” che “seminano odio”, ha [...]

McCain,vero patriottismo non semina odio

McCain,vero patriottismo non semina odio

(ANSA) – WASHINGTON, 27 AGO – “Non disperate delle nostri difficoltà attuali ma credete sempre nella promessa e nella grandezza dell’America, perche’ nulla e’ inevitabile qui”. Sono le ultime parole lasciate in una lettera d’addio da John McCain, letta tra le lacrime in una conferenza stampa da Rick Davis, suo ex campaign manager per le presidenziali ed ora portavoce della famiglia. “Non dobbiamo confondere il patriottismo con le rivalità [...]

L'omaggio del Vietnam all'ex prigioniero "eroe" John McCain

L'omaggio del Vietnam all'ex prigioniero "eroe" John McCain

Hanoi (askanews) - Il Vietnam rende omaggio all'eroe americano John McCain, il senatore repubblicano, candidato alla Casa bianca contro Obama nel 2008 e scomparso all'età di 81 anni sabato 25 agosto 2018, in seguito alle complicazioni sorte per un tumore al cervello. McCain, pilota da caccia della Marina americana ai tempi della guerra in Vietnam, il 26 ottobre del 1967 fu abbattuto con il suo A4 e fatto prigioniero, detenuto e torturato nel campo di prigionia [...]

Usa, Phoenix ricorda McCain: un eroe. Una settimana di omaggi

Usa, Phoenix ricorda McCain: un eroe. Una settimana di omaggi

Roma, (askanews) - Bandiere a mezz'asta sulla Casa Bianca e sul Campidoglio e nei luoghi simbolo degli Stati Uniti. Una settimana di celebrazioni, fino alla sepoltura il 2 settembre, per rendere omaggio a John McCain, il senatore americano 81enne deceduto il 25 agosto per un cancro al cervello. La camera ardente sarà aperta il 29 agosto nel Campidoglio dello stato dell'Arizona, dove viveva, a Phoenix. Qui gli abitanti si sono già mobilitati con fiori, [...]