Repubblica di Corea

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Repubblica di Corea. Cerca invece Korea.

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Geografia della Corea del Nord

La scheda: Geografia della Corea del Nord

Voce principale: Corea del Nord.
La Corea del Nord è un Paese dell'Asia orientale. Occupa la porzione settentrionale della penisola coreana, che si protende dal continente asiatico tra il mare Orientale (mar del Giappone) e il mar Giallo, la Corea del Nord occupa circa il 55 per cento della superficie dell'intera penisola. Il Paese confina con la Cina e la Russia a nord e con la Repubblica di Corea (Corea del Sud) a sud. La capitale nazionale, P’yŏngyang, è un importante centro industriale e logistico nei pressi della costa occidentale.
Tra la Corea del Nord e la Corea del Sud si estende una zona demilitarizzata (DMZ) larga 4 km istituita in base ai termini dell'armistizio del 1953 che pose fine ai combattimenti della guerra di Corea (1950-53). La DMZ, che si estende per circa 240 km, costituisce la linea militare del cessate il fuoco del 1953 e segue all'incirca i 38° N di latitudine (il 38º parallelo) dalla foce del fiume Han sulla costa occidentale della penisola coreana fino a una località poco a sud della città nordcoreana di Kosŏng sulla costa orientale.


Coree: Guterres vede Moon, loda impegni

Coree: Guterres vede Moon, loda impegni

(ANSA) – NEW YORK, 25 SET – Il segretario generale Onu Antonio Guterres ha incontrato a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il presidente sudcoreano Moon Jae-in. Secondo quanto riporta il Palazzo di Vetro Guterres ha “lodato gli importanti impegni presi durante l’ultimo vertice inter-coreano e l’impegno di Moon nel processo”. I due hanno “condiviso le loro opinioni sui prossimi passi da intraprendere verso la pace sostenibile e la [...]

Accordo tra Coree sul nucleare, 'insieme per Olimpiadi'

Accordo tra Coree sul nucleare, 'insieme per Olimpiadi'

Kim si impegna a chiudere siti e apre a ispezioni. Trump esulta

EVENTI: Geografia della Corea del Nord

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1971 il presidente Chung Hee Park proclamò ufficialmente il taekwondo, antica arte marziale coreana, sport nazionale.

Nel 1970 Kim Il-sung presentò, al quinto Congresso del Partito dei Lavoratori un sistema di classificazione che strutturava la società in tre classi – il nucleo, i "tiepidi" e gli ostili – e cinquantuno categorie.

Nel 1897 il re Gojong divenne il primo imperatore dell'Impero coreano, ma nel 1910 il Paese fu conquistato dall'Impero giapponese.

Nel 1897 il re Gojong divenne il primo imperatore dell'Impero coreano, ma nel 1910 il Paese fu conquistato dall'Impero giapponese.

Nel 1897 il re Gojong divenne il primo imperatore dell'Impero coreano, ma nel 1910 il Paese fu conquistato dall'Impero giapponese.

Nel 1897 la nazione fu chiamata, retaggio della dinastia Han, Deahn Jeguk (대한제국, 大韓帝國, letteralmente "grande impero Han", in italiano Impero coreano).

Il 17 dicembre 2011 Kim Jong-il morì per un infarto e venne subito acclamato successore il suo terzogenito ventottenne Kim Jong-un, che ha cercato di mettersi in mostra sin dall'inizio, quando il 15 aprile 2012, per il centenario della nascita del "presidente eterno" Kim il sung, il suo Paese fece un test missilistico, che però non andò a buon fine.

Il 21 gennaio 1968 un commando delle forze speciali della Corea del Nord attaccò la residenza presidenziale a Seul, dei 31 componenti del commando, 28 furono uccisi e uno fu fatto prigioniero, i sudcoreani ebbero 68 morti e 66 feriti tra civili e militari e ci furono tre morti e tre feriti statunitensi.

Il 23 gennaio 1968 la Corea del Nord fermò in alto mare per ispezionarla la nave spia americana Pueblo, che secondo Pyongyang era penetrata nelle sue acque territoriali, l'equipaggio fu liberato solo dopo scuse ufficiali del governo statunitense e un membro di esso fu ucciso.

Il 15 aprile 1969 un Lockheed EC-121 Warning Star di ricognizione elettronica statunitense fu abbattuto sul mar del Giappone, a più di 160 km dalle coste coreane, da un MiG-21 dell'esercito d'aria nordcoreano.

Nel 682 venne costruito il primo collegio nazionale confuciano e nel 750 esso venne ribattezzato Università Nazionale Confuciana , questa istituzione però era riservata esclusivamente all'aristocrazia e alle classi d'elite.

Il 29 marzo 2013 il regime nordcoreano ha annunciato la proclamazione dello Stato di guerra con la Corea del Sud.

Il 29 marzo 2013 il regime nordcoreano ha annunciato la proclamazione dello Stato di guerra con la Corea del Sud.

Il 29 marzo 2013 il regime nordcoreano ha annunciato la proclamazione dello Stato di guerra con la Corea del Sud.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 25 febbraio 2013 fu eletta Park Geun-hye, il primo presidente donna nella storia della Corea del Sud.

Nel 2013 la crescita del PIL pro capite è stata, nel primo trimestre dell'anno, del 2,3%, per poi crescere del 3,8% nel secondo trimestre dello stesso anno.

Il 29 marzo 2013 il regime nordcoreano ha annunciato la proclamazione dello stato di guerra con la Corea del Sud.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Il 9 maggio 2017 fu eletto Moon Jae-in, eletto dopo lo scandalo di Park Geun-hye.

Dal 1962 al 1968 il regime nordcoreano credette che la Corea del Sud si sarebbe sollevata da sé, per accelerare il "momento decisivo" aveva inviato nella Corea del Sud agenti sovversivi e squadre di guerriglieri che furono subito neutralizzati, a volte con perdite pesanti su entrambi i fronti.

Nel 1392 una nuova dinastia resuscita il nome Joseon (nome breve: 조선, 朝鮮, nome ufficiale: 대조선국, 大朝鮮國).

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel giugno del 2000 il presidente Kim Dae-Jung incontrò Kim Jong-il, il presidente della Corea del Nord.

Nel 661, mosse contro Goguryeo ma venne respinto.

Nel 668 Silla unificò i tre regni e durò fino al 935.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Nel 1998 la crescita cadde al 6,6%, per poi balzare al 10,8% nel 1999 e al 9,2% nel 2000.

Il 31 agosto 1998 la Corea del Nord procedette a un tentativo di lancio di un satellite artificiale, il "Kwangmyongsong 1", da un missile balistico Taepodong che aveva sorvolato Honshū, la principale isola del Giappone, che non era stato però informato di questo tiro.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel novembre del 2009 la Corea del Sud è entrata a far parte del Development Assistance Committee dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) divenendo la prima nazione a entrare nel gruppo dei donatori, avendo ricevuto precedentemente aiuto dall'associazione stessa.

Dal 2009 le relazioni tra i due Paesi sono tornate nuovamente tese.

Nel febbraio del 2009 la Corea del Nord ha rotto tutti gli accordi precedentemente stipulati, accusando la Corea del Sud di cattive intenzioni.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 2002 infatti la Corea del Sud ha ospitato in associazione con il Giappone i campionati mondiali di calcio e la nazionale coreana è riuscita ad arrivare al quarto posto, venendo eliminata dalla Germania in semifinale e uscendo poi sconfitta dalla finale per il terzo posto contro la Turchia.

Nel 1991 il lancio, in pieno periodo di opulenza statistica, della campagna "mangiamo solo due pasti al giorno" permetteva di dubitare, a partire dagli anni novanta, del successo annunciato nei discorsi ufficiali.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Nel 1993 fu eletto presidente Kim Young-sam, il primo presidente nella storia della Corea del Sud che non avesse precedenti militari.

Il 23 aprile 2004 una grave catastrofe ferroviaria fece almeno 161 morti e una zona di 800 metri di raggio fu rasa al suolo dall'esplosione nella città di Ryongchon.

Nel 2003 la Corea del Nord si ritirò dal trattato di non proliferazione nucleare, in un contesto di crisi diplomatica sulle armi nucleari in suo possesso.

Nel 1995 e nel 1998 Pyongyang beneficiò di volumi sempre crescenti di aiuti alimentari (più di un miliardo di dollari in quattro anni) e l'appello lanciato nel 1999 dalle Nazioni Unite, per un importo di 376 milioni di dollari, rappresenta il secondo programma di assistenza internazionale dopo l'ex Iugoslavia, essenzialmente per ragioni politiche e per evitare il crollo potenzialmente catastrofico del regime.

Il 4 luglio 2006 la Corea del Nord lanciò sette missili balistici, scatenando con ciò una situazione di tensione internazionale, che si aggravò con il primo test nucleare sotterraneo nordcoreano il 9 ottobre 2006 e determinò una condanna da parte dell'intera comunità internazionale (compresa la Cina, principale alleato della Corea del Nord), con la conseguente adozione di sanzioni economiche.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Il 20 giugno 1950 la Corea del Nord, appoggiata dalla Repubblica Popolare Cinese e dall'Unione Sovietica, invase quella del Sud, causando la cosiddetta guerra di Corea, un conflitto bellico con due milioni di vittime, interrotto di fatto nel 1953, anche se la sua conclusione non è mai stata ufficialmente dichiarata.

Il 25 giugno 1950 la Corea del Nord invase la Corea del Sud con il consenso di Mao Tse-tung.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 2005 meno della metà della popolazione sudcoreana non ha espresso alcuna preferenza religiosa.

Nel 1994 a Ginevra, successivamente alla morte di Kim Il-Song, si riesce ad arrivare alla ratifica dell'Accordo Quadro, un compromesso che apriva i siti nucleari della Corea del Nord alle ispezioni dell'Aiea (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) ed impegnava il paese a sospendere il programma nucleare, in cambio di una cessione di due reattori ad acqua leggera che avrebbero permesso alla Corea del Nord di continuare la produzione di energia a scopi civili.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1997 in Asia ci fu un periodo di grande crisi economica, ma la Corea del Sud ha il merito di esser stata abile a riemergere da essa ancora più forte economicamente.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 1996 la Corea del Sud diventò membro dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Il 4 ottobre 2007 l'allora presidente Roh Moo-hyun e il leader della Corea del Nord Kim Jong-il firmarono un accordo di cooperazione basato su otto punti, tra cui il ripristino dei voli e degli scambi ferroviari e commerciali fra i due Stati.

Dal 2007 la Corea del Sud e l'Unione europea hanno iniziato dei negoziati per l'istituzione di un Free trade agreement (FTA), un accordo commerciale per la riduzione delle barriere doganali.

Il 4 ottobre 2007 il presidente sudcoreano Roh Moo-Hyun e il leader nordcoreano Kim Jong-il hanno firmato un accordo in otto punti su: raggiungimento di una pace permanente, colloqui di vertice, cooperazione economica, rinnovo dei collegamenti stradali, ferroviari e aerei, istituzione di una squadra olimpica comune.

Nel 2007 è stato stipulato un accordo commerciale (KORUS FTA) tra Repubblica di Corea e Stati Uniti, ma non è stato ancora ratificato dai rispettivi parlamenti.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Nel 1988 si andò alle urne dopo ingenti manifestazioni di disapprovazione da parte dell'opinione pubblica: il vincitore delle elezioni fu Roh Tae-woo.

Dal 1948, la penisola coreana ha perso la sua unità nazionale: dopo essere stata colonizzata nel 1910 dal Giappone e liberata dall'Unione Sovietica e Stati Uniti nel 1945, i due vincitori della Seconda Guerra Mondiale, decisero di occupare rispettivamente la parte nord (per i sovietici) e sud (per gli statunitensi) della penisola coreana.

Nel 1948 la penisola coreana è divisa in due stati: a sud la Repubblica di Corea, chiamata Corea del Sud, a nord si trova il suo unico confine, la Repubblica Popolare Democratica di Corea, chiamata Corea del Nord che confina con Cina e Russia.

Dal 1948, la penisola coreana ha perso la sua unità nazionale: dopo essere stata colonizzata nel 1910 dal Giappone e liberata dall'Unione Sovietica e Stati Uniti nel 1945, i due vincitori della Seconda Guerra Mondiale, decisero di occupare rispettivamente la parte nord (per i sovietici) e sud (per gli statunitensi) della penisola coreana.

Nel 1948 la penisola coreana è divisa in due stati: a sud la Repubblica di Corea, chiamata Corea del Sud, a nord si trova il suo unico confine, la Repubblica Popolare Democratica di Corea, chiamata Corea del Nord che confina con Cina e Russia.

Il 9 settembre 1948 l'Assemblea popolare suprema proclamò la Repubblica Popolare Democratica di Corea a Pyongyang.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 1949 l'esercito sud-coreano reprime brutalmente un sollevamento contadino nella provincia di Jeju, uccidendo 60 000 persone.

Nel 660, conquistando Baekje unificò la parte meridionale della penisola coreana, concludendo la campagna nel 668 con la conquista di Goguryeo.

Nel 660, Re Munmu il Grande ordinò alle proprie armate di attaccare Baekje.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1980 il generale Chun Doo-hwan con un colpo di Stato si impadronì del potere al posto del governo di transizione di Choi Gyu-nwa (che aveva dato vita alla quarta repubblica) e diventò presidente dando inizio alla quinta repubblica.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Nel 1983 a Rangoon, durante la visita di una delegazione sud-coreana in Birmania, esplosero tre bombe che uccisero vari ministri del gabinetto di Chun: il governo sudcoreano lo ha annoverato come uno dei più gravi atti di provocazione della Corea del Nord nei suoi riguardi.

Coree, candidatura comune a Giochi 2032

Coree, candidatura comune a Giochi 2032

(ANSA) – WASHINGTON, 19 SET – “La Corea del nord e del sud avanzeranno una candidatura comune per ospitare le Olimpiadi del 2032. Molto eccitante!”: lo ha twittato Donald Trump dopo l’incontro tra i leader delle due Coree.

Kim e Moon, prime intese fra le Coree per la denuclearizzazione

Kim e Moon, prime intese fra le Coree per la denuclearizzazione

Roma (askanews) - Il leader della Corea del Nord Kim Jong-un ha in programma una storica visita a Seoul. Lo ha annunciato lo stesso Kim al termine dell'incontro a Pyongyang con il presidente sudcoreano Moon Jae-in, incontro che si è concluso con una serie di intese per la denuclearizzazione della Corea del Nord. Se avvenisse, sarebbe la prima visita di un leader della Corea del Nord dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Non è l'unico risultato del vertice [...]

Terzo summit Coree, Kim e Moon si incontrano a Pyongyang

Terzo summit Coree, Kim e Moon si incontrano a Pyongyang

Il nodo denuclearizzazione e la ripresa del dialogo con gli Usa

Prima intesa fra le due Coree

Prima intesa fra le due Coree

Kim e Moon firmano un primo accordo per ridurre le tensioni tra le due Coree.

Coree, Kim promette di visitare presto Seul

Coree, Kim promette di visitare presto Seul

(ANSA) – PYONGYANG, 19 SET – Il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in hanno firmato a Pyongyang un primo accordo “per ridurre le tensioni” e per “scongiurare scontri militari accidentali”.     Le due coree hanno anche concordato “per la prima volta su passi specifici per la denuclearizzazione”, che includono la chiusura “permanente” della sito di processamento dell’uranio di Yongbyon. Kim ha affermato che [...]

Coree: primo round colloqui Kim-Moon

Coree: primo round colloqui Kim-Moon

(ANSA) – PECHINO, 18 SET – Il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in hanno avuto nel pomeriggio a Pyongyang il primo dei due round di colloqui ristretti previsti nel summit di tre giorni cominciato oggi. L’incontro s’è tenuto nella sede del Comitato centrale del Partito dei Lavoratori, con inizio alle 15.45 (6.45 in Italia). E’ la prima volta, ha notato Yoon Young-chan, capo della comunicazione di Moon, che Kim riceve un [...]

Terra Madre: Corea Sud debutta con i suoi cibi fermentati

Terra Madre: Corea Sud debutta con i suoi cibi fermentati

(ANSA) – TORINO, 13 SET – La Corea del Sud sarà per la prima volta al Terra Madre Salone del Gusto, la rassegna organizzata da Slow Food, rappresentata dall’agenzia governativa Korea Agro-Trade Center. Nello stand al Lingotto Oval dell’area Asia&Oceania, degustazione di vari cibi, tra cui quelli fermentati, noti per le loro proprietà nutrizionali considerate fondamentali per la salute, nel rispetto dell’antica visione della Corea secondo cui il cibo [...]

Nuovo vertice tra le due Coree per il disarmo nucleare

Nuovo vertice tra le due Coree per il disarmo nucleare

Pyongyang (askanews) - Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha incontrato a Pyongyang una delegazione sudcoreana guidata da Chung Eui-yong, consigliere per la sicurezza nazionale del presidente Moon Jae-in per discutere del disarmo nucleare. Kim Jong-un incontrerà di nuovo anche il presidente della Corea del Sud in un vertice a Pyongyang dal 18 al 20 settembre 2018. Si tratterà del terzo incontro tra i due leader; Chung Eui-yong, ha spiegato che Kim e Moon [...]

FOTO: Geografia della Corea del Nord

Penisola_di_Corea

Penisola_di_Corea

Corea

Corea

Coree

Coree

Penisola_coreana

Penisola_coreana

Sudcoreano

Sudcoreano

Corea_del_Sud

Corea_del_Sud

Repubblica_di_Corea

Repubblica_di_Corea

Coree, terzo summit dal 18 al 20 settembre

Coree, terzo summit dal 18 al 20 settembre

Kim Jong-un spera di completare la denuclearizzazione

Coree: delegazione Seul incontra Kim

Coree: delegazione Seul incontra Kim

(ANSA) – PECHINO, 5 SET – La delegazione sudcoreana andata oggi a Pyongyang e guidata dall’inviato speciale Chung Eui-yong è stata ricevuta dal leader Kim Jong-un. Chung, capo del National Security Office, ha consegnato al “supremo comandante” una lettera del presidente Moon Jae-in, in base a quanto comunicato dall’Ufficio presidenziale. La missione avrebbe dovuto definire la data per il terzo summit tra i leader dei due Paesi e riavviare, nelle [...]

I cristiani in Corea del Sud sono in pericolo

I cristiani in Corea del Sud sono in pericolo

Dopo aver guardato il rapporto di "Nel pieno dell'inverno", dicendo che il PCC tenta i famigliari dei cristiani della Chiesa di Dio Onnipotente facevano dimostrazione in Corea del Sud allo scopo di estradarli in Cina, raggiungendo il suo scopo malvagio. Pensavo alla scena nel video de "La dolcezza nelle avversità", in cui, mostrava chiaramente: la polizia del PCC ha torto e non aveva nulla da dire, usato quindi i legami familiari di Han Lu per indurla a rinunciare [...]

Corea del Sud, Son riuscirà a evitare la leva militare?

Corea del Sud, Son riuscirà a evitare la leva militare?

La nazionale coreana ha un'ultima chance per conquistare l'oro ai Giochi asiatici.

Dazi, Usa: no Corea, Brasile e Argentina

Dazi, Usa: no Corea, Brasile e Argentina

(ANSA) – NEW YORK, 30 AGO – I dazi sull’alluminio e l’acciaio sono ”appropriati e necessari” per la sicurezza nazionale. Lo afferma l’amministrazione Trump garantendo allo stesso tempo esenzioni mirate a Corea del Sud, Argentina e Brasile. Il Dipartimento del Commercio americano consente cosi’ agevolazioni mirate per l’acciaio alla Corea del Sud e al Brasile e per l’alluminio all’Argentina.

Coree, storica stretta di mano al confine tra Kim e Moon

Coree, storica stretta di mano al confine tra Kim e Moon

Coree, storica stretta di mano al confine tra Kim e Moon: “Denuclearizzare la penisola e trattato di pace entro il 2018” MONDO L'incontro è avvenuto a Panmunjom, il villaggio dove fu firmato l’armistizio che segnò la fine del conflitto nel 1953: "Non ci sarà mai più guerra nella penisola" hanno detto i leader, con Kim che ha parlato di "un unico popolo che non può vivere separato". Il nordcoreano è il primo della famiglia al [...]

Seul, rammarico stop visita Pompeo

Seul, rammarico stop visita Pompeo

(ANSA) – PECHINO, 25 AGO – La Corea del Sud ha espresso il suo rammarico per la cancellazione della visita a Pyongyang, attesa per la prossima settimana, del segretario di Stato Usa Mike Pompeo, osservando che i continui sforzi diplomatici sono lo strumento più efficace per risolvere lo stallo negoziale con la Corea del Nord sulla denuclearizzazione. La nota del ministero degli Esteri di Seul è maturata poche ore dopo la decisione del presidente Donald [...]

Corea Sud, 25 anni in appello a ex presidente Park

Corea Sud, 25 anni in appello a ex presidente Park

Inasprita pena 24 anni carcere in primo grado per corruzione

Corea Sud, 25 anni in appello alla Park

Corea Sud, 25 anni in appello alla Park

(ANSA) – PECHINO, 24 AGO – L’ex presidente sudcoreana Park Geun-hye, già condannata in primo grado a 24 anni di carcere nell’ambito di una complessa vicenda di corruzione costatale l’impeachment, ha visto la pena detentiva salire a 25 anni al termine del giudizio di appello.

Coree: terminate prime riunioni famiglie

Coree: terminate prime riunioni famiglie

(ANSA) – PECHINO, 22 AGO – Il primo ciclo in quasi 3 anni di riunioni temporanee tra famiglie separate dalla Guerra di Corea del 1950-53 si è chiuso oggi al resort del monte Kumgang tra scene toccanti di lacrime, lunghi saluti e abbracci. Un totale di 89 sudcoreani, in buona parte oltre gli 80 anni, hanno riattraversato il confine nel pomeriggio tornando al Sud dopo tre giorni in cui hanno potuto rivedere, in diversi casi dopo ben oltre 60 anni, un totale di [...]