Libert di stampa

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Libert di stampa. Cerca invece Libert�� di stampa.

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Repubblica Italiana

La scheda: Repubblica Italiana

Coordinate: 43°N 12°E / 43°N 12°E43, 12
«Il bel paese / ch'Appennin parte, e 'l mar circonda et l'Alpe»
L'Italia (/iˈtalja/, ascolta), ufficialmente Repubblica Italiana, è una repubblica parlamentare situata nell'Europa meridionale, con una popolazione di 60,5 milioni di abitanti e Roma come capitale.
La parte continentale, delimitata dall'arco alpino, confina a nord, da ovest a est, con Francia, Svizzera, Austria e Slovenia, il resto del territorio, circondato dai mari Ligure, Tirreno, Ionio e Adriatico, si protende nel mar Mediterraneo, occupando la penisola italiana e numerose isole (le maggiori sono Sicilia e Sardegna), per un totale di 302 072,84 km². Gli Stati della Città del Vaticano e di San Marino sono enclavi della Repubblica mentre Campione d'Italia è l'unica exclave italiana.
Roma, che fu capitale dell'Impero romano, è stata per secoli il centro politico e culturale della civiltà occidentale. Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, l'Italia medievale fu soggetta a invasioni e dominazioni di popolazioni germaniche, come gli Ostrogoti, i Longobardi e i Normanni. Nel XV secolo, con la diffusione del Rinascimento, ridivenne il centro culturale del mondo occidentale, ma dopo le guerre d'Italia del XVI secolo ricadde sotto l'egemonia delle potenze straniere, quali Francia, Spagna e Austria. Durante il Risorgimento combatté per l'indipendenza e per l'unità d'Italia, finché il 17 marzo 1861 fu proclamato il Regno d'Italia che cessò di esistere nel 1946, dopo il ventennio fascista, la sconfitta nella seconda guerra mondiale e la guerra di Liberazione, quando, a seguito di un referendum istituzionale, lo Stato italiano divenne una repubblica parlamentare.
Nel 2013 l'Italia, ottava potenza economica mondiale e quarta a livello europeo, è un paese con un alto standard di vita: l'indice di sviluppo umano è molto alto, 0,887, e la speranza di vita è di 82,4 anni. È membro fondatore dell'Unione europea, della NATO, del Consiglio d'Europa e dell'OCSE, aderisce all'ONU e al trattato di Schengen. È inoltre membro del G7 e del G20, partecipa al progetto di condivisione nucleare della NATO, è una grande potenza regionale europea, in grado di esercitare influenza politica anche su scelte e decisioni di ordine extra-europeo e globale, e si colloca in nona posizione nel mondo per spese militari. L'Italia vanta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO ed è il quinto paese più visitato del mondo.


Coordinate: 43°N 12°E / 43°N 12°E43, 12
«Il bel paese / ch'Appennin parte, e 'l mar circonda et l'Alpe»
L'Italia (/iˈtalja/, ascolta), ufficialmente Repubblica Italiana, è una repubblica parlamentare situata nell'Europa meridionale, con una popolazione di 60,5 milioni di abitanti e Roma come capitale.
La parte continentale, delimitata dall'arco alpino, confina a nord, da ovest a est, con Francia, Svizzera, Austria e Slovenia, il resto del territorio, circondato dai mari Ligure, Tirreno, Ionio e Adriatico, si protende nel mar Mediterraneo, occupando la penisola italiana e numerose isole (le maggiori sono Sicilia e Sardegna), per un totale di 302 072,84 km². Gli Stati della Città del Vaticano e di San Marino sono enclavi della Repubblica mentre Campione d'Italia è l'unica exclave italiana.
Roma, che fu capitale dell'Impero romano, è stata per secoli il centro politico e culturale della civiltà occidentale. Dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, l'Italia medievale fu soggetta a invasioni e dominazioni di popolazioni germaniche, come gli Ostrogoti, i Longobardi e i Normanni. Nel XV secolo, con la diffusione del Rinascimento, ridivenne il centro culturale del mondo occidentale, ma dopo le guerre d'Italia del XVI secolo ricadde sotto l'egemonia delle potenze straniere, quali Francia, Spagna e Austria. Durante il Risorgimento combatté per l'indipendenza e per l'unità d'Italia, finché il 17 marzo 1861 fu proclamato il Regno d'Italia che cessò di esistere nel 1946, dopo il ventennio fascista, la sconfitta nella seconda guerra mondiale e la guerra di Liberazione, quando, a seguito di un referendum istituzionale, lo Stato italiano divenne una repubblica parlamentare.
Nel 2013 l'Italia, ottava potenza economica mondiale e quarta a livello europeo, è un paese con un alto standard di vita: l'indice di sviluppo umano è molto alto, 0,887, e la speranza di vita è di 82,4 anni. È membro fondatore dell'Unione europea, della NATO, del Consiglio d'Europa e dell'OCSE, aderisce all'ONU e al trattato di Schengen. È inoltre membro del G7 e del G20, partecipa al progetto di condivisione nucleare della NATO, è una grande potenza regionale europea, in grado di esercitare influenza politica anche su scelte e decisioni di ordine extra-europeo e globale, e si colloca in nona posizione nel mondo per spese militari. L'Italia vanta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO ed è il quinto paese più visitato del mondo.

Il convegno dell'Agcom al Senato sulla libertà di stampa

Il convegno dell'Agcom al Senato sulla libertà di stampa

I rapporti tra web e tv generalista al centro della discussione.

Libertà di stampa "Basta attacchi"

Libertà di stampa "Basta attacchi"

I giornalisti scendono in piazza dopo gli attacci degli esponenti grillini

EVENTI: Repubblica Italiana

Nel 1929 vi era una lista nera composta da duemila titoli, nel 1938 si arrivò a cinquemila, per circa dieci milioni di libri.

Nel 1929 vengono firmati i Patti Lateranensi, chiudendo la questione romana e nel 1938 vengono emanate le leggi razziali, principalmente, ma non solo, nei confronti degli ebrei, seguendo il modello del "Manifesto della razza".

Tra il 568 e il 569 la penisola perde l'unità politica: i Longobardi, entrando dal Friuli, conquistano gran parte dell'Italia centro-settentrionale, chiamata Langobardia Maior, e poi dell'Italia meridionale, la Langobardia Minor.

Nel 1999 il Paese ha aderito all'euro, che ha sostituito la lira anche nella circolazione cartacea a partire dal 2002.

Nel 1954, subito dopo la sua eliminazione, si volle eliminare anche la sua memoria.

Nel 2009 la disponibilità interna lorda di energia per fonte e risorsa è stata la seguente:.

Nel 2009 la produzione annua di petrolio si aggira sui 53,5 milioni di barili (a fronte di un consumo annuo di 561 milioni) ed è stimato che circa 800 milioni di barili di petrolio si trovino in giacimenti ancora da scoprire.

Dal 1935 Mussolini accentua la sua politica estera aggressiva: conquista l'Etiopia, proclama l'Impero coloniale italiano, interviene nella guerra civile spagnola e occupa l'Albania.

Nel 1859, con la seconda guerra d'indipendenza prima e con la spedizione dei Mille poi, s'innesca il definitivo processo di unificazione, che porta in breve alla conquista e all'annessione di varie regioni e del Regno delle Due Sicilie: pochi mesi dopo, nel 1861, a Torino viene proclamato il Regno d'Italia, che non comprende ancora il Veneto, il Lazio, il Trentino-Alto Adige e la Venezia Giulia.

Nel 1971, la Corte suprema, nella sentenza relativa ai Pentagon Papers, stabilì un livello molto alto di protezione della libertà di stampa:.

Nel 1992 le indagini di mani pulite sul fenomeno dilagante delle tangenti coinvolgono esponenti politici, principalmente del pentapartito, determinando la fine della prima Repubblica.

Nel 2005, 63 giornalisti e 5 collaboratori sono stati uccisi in tutto il mondo.

Nel 1931, la decisione della Corte suprema degli Stati Uniti nella causa Near / Minnesota utilizzò il XIV Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti per applicare la libertà di stampa ai vari singoli stati dell'unione.

Il 7 febbraio 2007 le autorità algerine hanno bloccato un convegno sul tema ancora controverso delle "sparizioni" che si verificarono negli anni novanta nel corso della guerra civile, intitolato "Pour la Vérité, la Paix et la Conciliation" (Per la Verità, la Pace e la Conciliazione) e organizzato da varie associazioni di diritti civili (soprattutto rappresentanti delle famiglie degli scomparsi).

Nel 2011 si sono registrati 68,2 milioni di viaggi di turisti italiani all'interno del Paese, in forte contrazione (-16,5%) rispetto all'anno precedente.

Nel 2010 il valore complessivo della produzione agricola era pari 48,9 miliardi di euro.

Nel 2010 l'Italia, con 43,6 milioni di turisti stranieri annui (in crescita 0,9% rispetto all'anno precedente, dopo un +1,2% nel 2009), è al quinto posto nel mondo dopo Spagna (52,7), Cina (55,7), Stati Uniti (59,7) e Francia (76,8).

Nel 1919 Benito Mussolini fonda a Milano il primo fascio di combattimento, confluito poi nel Partito Nazionale Fascista, e il 30 ottobre 1922, dopo la marcia su Roma, sale al potere.

Nel 553, dopo quasi un ventennio, l'impero bizantino riesce a sconfiggere gli Ostrogoti e ad annettere l'Italia.

Il 2 giugno 1946 un referendum sancisce la fine della monarchia e la nascita della Repubblica.

Nel 1948 si ebbero seimila titoli.

Nel 1925, dopo un discorso in Parlamento, Mussolini si dichiara dittatore.

Dal 1980 Freedom House analizza la libertà di stampa in 195 Paesi e territori, assegnando dei valori in base a categorie oggettive.

Nel 2013 l'Italia, ottava potenza economica mondiale e quarta a livello europeo, è un paese con un alto standard di vita: l'indice di sviluppo umano è molto alto, 0,887, e la speranza di vita è di 82,4 anni.

Dal 2013 l'UNESCO ha inserito tra i patrimoni orali e immateriali dell'umanità la rete delle grandi macchine a spalla italiane, comprendente la varia di Palmi, la macchina di Santa Rosa a Viterbo, la festa dei Gigli di Nola e la faradda di li candareri di Sassari.

Nel 2013 le federazioni sportive affiliate al CONI sono 45 con 4 500 327 praticanti, e 19 discipline associate.

Nel 2012 partecipa a varie operazioni militari all'estero.

Nel 2014 la Confcommercio ha calcolato che l'Italia ha la pressione fiscale effettiva più alta del mondo.

Nel 2016 gli introiti derivanti dal turismo si aggirano intorno ai 36 miliardi di euro.

Nel 1941 viene dichiarata guerra anche all'Unione Sovietica e, con l'Impero giapponese, agli Stati Uniti.

Mattarella: "Libertà di stampa ha grande valore".  Fico: "Sarà sempre tutelata".Presidente fico....dobbiamo ridere per  queste barzellette d'avanspettacolo ?? Il suo collega grillino è informato di quella "tutela"   ??

Mattarella: "Libertà di stampa ha grande valore". Fico: "Sarà sempre tutelata".Presidente fico....dobbiamo ridere per queste barzellette d'avanspettacolo ?? Il suo collega grillino è informato di quella "tutela" ??

Insulti ai cronisti, Mattarella: "Libertà di stampa ha grande valore". Fico: "Sarà sempre tutelata". Casellati: "Pilastro della democrazia" Il capo dello Stato: "Importante anche ciò che non si condivide". Il presidente della Camera: "Il Paese ha bisogno di uscire fuori dallo scontro costante, ma l'informazione sia indipendente". Barachini: "Di Maio venga in Commissione di Vigilanza". Camusso: "Attacchi insopportabili". Solidarietà dalla stampa estera Gli [...]

Mattarella in difesa della libertà di stampa

Mattarella in difesa della libertà di stampa

Oggi manifestazioni in difesa della libertà di stampa in tutta Italia.

Mattarella: liberta' di stampa ha grande valore

Mattarella: liberta' di stampa ha grande valore

Mattarella: 'La libertà di stampa ha un grande valore'

Mattarella: 'La libertà di stampa ha un grande valore'

 “Al mattino leggo i giornali: notizie e commenti, quelli che condivido e quelli che non condivido e forse questi secondi per me sono ancora più importanti. Perché è importante conoscere il parere degli altri, le loro valutazioni. Quelli che condivido sono interessanti, naturalmente e mi stanno a cuore; ma quelli che non condivido sono per me uno strumento su cui riflettere. E per questo ha un grande valore la libertà di stampa, perché, anche leggendo [...]

Libertà di stampa un grande valore

Libertà di stampa un grande valore

Mattarella sulla libertà di stampa dopo gli scontri e le polemiche di questi giorni.

Giornalisti, Mattarella: la libertà di stampa ha un grande valore

Giornalisti, Mattarella: la libertà di stampa ha un grande valore

Roma (askanews) - "Ha un grande valore la libertà di stampa, perché - anche leggendo cose che non si condividono, anche se si ritengono sbagliate - consente e aiuta a riflettere". Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricevendo stamattina al Quirinale alcune scolaresche delle scuole secondarie di primo grado. Rispondendo a una domanda di uno studente sulla sua giornata tipo, Mattarella ha detto: "Al mattino come prima cosa leggo [...]

Fico, libertà di stampa sempre tutelata

Fico, libertà di stampa sempre tutelata

(ANSA) – NAPOLI, 12 NOV – “C’è la Costituzione, la libertà di stampa è tutelata e sarà tutelata fino alla fine, ma negli ultimi trenta anni è mancata una cultura generale dell’indipendenza ed e’ un tema che va affrontato perche’ la stampa influenza la politica e I politici influenzano I giornalisti”. Cosi il presidente della Camera Roberto Fico, a margine di un appuntamento a Napoli, ha commentato la querelle che vede il vicepremier Di [...]

Khashoggi: 'Il mondo arabo  ha bisogno di libertà di stampa'

Khashoggi: 'Il mondo arabo ha bisogno di libertà di stampa'

 “Ciò di cui il mondo arabo ha più bisogno è la libertà di espressione”. Con questo titolo, che suona quasi come un testamento spirituale, il Washington Post pubblica oggi l’ultimo editoriale di Jamal Khashoggi, recapitato al quotidiano americano dal suo traduttore il giorno dopo la scomparsa del reporter a Istanbul.    Nell’articolo, il giornalista analizza gli ostacoli alla libertà dei media a partire dal rapporto “Freedom in the World” [...]

FOTO: Repubblica Italiana

Un'incisione satirica di William Hogarth, che ritrae John Wilkes con una parrucca luciferina, occhi strabici e due edizioni del

Un'incisione satirica di William Hogarth, che ritrae John Wilkes con una parrucca luciferina, occhi strabici e due edizioni del "North Briton": il n° 17 e il n° 45, che attaccava la politica estera del governo britannico.

Espansione della civiltà etrusca dall'VIII al VI secolo a.C.

Espansione della civiltà etrusca dall'VIII al VI secolo a.C.

Fico, difendere libertà di stampa

Fico, difendere libertà di stampa

(ANSA) – ROMA, 4 OTT – “La libertà di stampa è difesa dalla Costituzione, che va applicata in ogni momento”. Lo dice il presidente della Camera Roberto Fico intervenendo al convegno “Giornalismo d’inchiesta pilastro di democrazia” a Montecitorio. Per Fico esiste un “dovere dell’etica della comunicazione e dell’informazione: dove non c’è etica non c’è informazione, che se no diventa manipolazione”.

140 anni Il Messaggero: Salvini: In Italia c'e' liberta' di stampa

140 anni Il Messaggero: Salvini: In Italia c'e' liberta' di stampa

Gentiloni: Momento non facile, sottrarre finanziamenti pubblici e' errore

libertà di stampa

Un presidente ha detto che la libertà di stampa è necessaria ed è un valore irrinunciabile Ok io sono d'accordo non vi è alcuna affermazione migliore di questa! peccato però che la stampa sia controllata da un unica agenzia ( ANSA) che è un agenzia governativa ( al servizio dei potenti), i quali se ne servono non per valori di libertà e di informazione, ma utilizano il giornalismo solo e solamente per i loro tornaconto personali ( mi viene in mente ad [...]

Rispondi

"La libertà di stampa è il fondamento della democrazia

"La libertà di stampa è il fondamento della democrazia

Mattarella: ibertà di stampa fondamento della democrazia, no ad azioni per fiaccarla.

Mattarella: 'Libertà di stampa  è fondamento della democrazia'

Mattarella: 'Libertà di stampa è fondamento della democrazia'

“Una stampa credibile, sgombra da condizionamenti di poteri pubblici e privati, società editrici capaci di sostenere lo sforzo dell’innovazione e dell’ allargamento della fruizione dei contenuti giornalistici attraverso i nuovi mezzi, sono strumenti importanti a tutela della democrazia. Questa consapevolezza deve saper guidare l’azione delle istituzioni“. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio all’Ad della [...]

Di Maio al veleno sulla libertà di stampa

Di Maio al veleno sulla libertà di stampa

Il veleno di Di Maio sulla libertà di stampa.Il capo politico del Movimento a Porta a Porta: "Negli ultimi 50 giorni i telegiornali Rai ci hanno trattato con i guanti bianchi perché avevano paura che andassimo al governo e sostituissimo i direttori. Lo faremo molto presto" Chi si domanda perché l'Onu abbia sentito il bisogno di celebrare - ieri, 3 maggio - la giornata mondiale della libertà di stampa forse s'è perso il comizietto di Luigi Di Maio ieri sera [...]

Oggi e' la giornata mondiale della liberta' di stampa

Oggi e' la giornata mondiale della liberta' di stampa

A Roma cerimonia in memoria dei giornalisti uccisi per il loro lavoro

Libertà di stampa: Italia 46ma al mondo... Come avete potuto sentire da tutti i tg...

Libertà di stampa: Italia 46ma al mondo... Come avete potuto sentire da tutti i tg...

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Libertà di stampa: Italia 46ma al mondo... Come avete potuto sentire da tutti i tg... Il rapporto 2018 evidenzia che il nostro Paese ha guadagnato posizioni, ma è sempre molto indietro rispetto agli altri maggiori Stati Ue. E soprattutto sottolinea che "una decina di cronisti vivono sotto protezione" L'Italia è al 46mo posto nella classifica sulla libertà di stampa stilata da Reporter [...]

Libertà di stampa, il rapporto Rsf: 'In Italia preoccupa M5s'

Libertà di stampa, il rapporto Rsf: 'In Italia preoccupa M5s'

      “Una decina di giornalisti italiani sono ancora sotto una protezione permanente e rafforzata della polizia dopo le minacce di morte proferite, in particolare, dalla mafia, da gruppi anarchici o fondamentalisti”: è quanto si legge nell’ultimo rapporto 2018 di Reporters sans frontières. M non solo. In Italia “numerosi addetti dell’informazione sono sempre più preoccupati a causa della recente vittoria alle elezioni legislative di un partito, [...]

La libertà di stampa è un diritto solo se non disturba il Potere: il giornalista di Fanpage.it, Davide Falcioni, condannato a 4 mesi di detenzione per aver cercato di fare il proprio lavoro!

La libertà di stampa è un diritto solo se non disturba il Potere: il giornalista di Fanpage.it, Davide Falcioni, condannato a 4 mesi di detenzione per aver cercato di fare il proprio lavoro!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . La libertà di stampa è un diritto solo se non disturba il Potere: il giornalista di Fanpage.it, Davide Falcioni, condannato a 4 mesi di detenzione per aver cercato di fare il proprio lavoro!   La libertà di stampa è un diritto solo se non disturba il Potere Il collega di Fanpage.it, Davide Falcioni, è stato condannato a 4 mesi di detenzione per aver cercato di fare il proprio lavoro, quello [...]