Scopri tutto su Libia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Libico

La scheda: Libico

Coordinate: 27°N 17°E / 27°N 17°E27, 17
La Libia (AFI: /ˈlibja/, in arabo: ليبيا‎, Lībiyā), ufficialmente Stato della Libia, è uno Stato del Nordafrica.
La Libia occupa la parte centrale del Nordafrica, affacciandosi sul Mar Mediterraneo intorno al Golfo della Sirte, tra il 10º e il 25º meridiano est, la Libia è il quarto paese dell'Africa per superficie, il diciassettesimo del mondo. Confina a nord-ovest con la Tunisia, a ovest con l'Algeria, a sud con il Niger e il Ciad, a sud-est col Sudan, a est con l'Egitto.



Libia:
Dati amministrativi:
Nome completo: Stato della Libia
Nome ufficiale: دولة ليبيا
Lingue ufficiali: arabo
Altre lingue: berbero, italiano
Capitale: Tripoli  (1.126.000 ab. / 2014)
Politica:
Forma di governo: Repubblica parlamentare (governo conteso)
Capo dello Stato: Fayez al-Sarraj (presidente del Consiglio presidenziale, a Tripoli, riconosciuto dall'ONU) Aguila Saleh Issa (presidente della Camera dei rappresentanti di Tobruk)
Primo ministro: Fayez al-Sarraj (Governo di accordo nazionale di Tripoli, riconosciuto dall'ONU) Abdullah al-Thani (a Tobruk) Khalifa Ghwell (a Homs) Omar al-Hasi (presidente del Consiglio Supremo della Rivoluzione di Tripoli)
Indipendenza: 24 dicembre 1951 da Regno Unito e Francia
Ingresso nell'ONU: 14 dicembre 1955
Superficie:
Totale: 1 759 840  km² (17º)
 % delle acque: 0,5%
Popolazione:
Totale: 6 120 585 ab. (2008) (103º)
Densità: 3,9 ab./km²
Tasso di crescita: 2,007% (2012)[1]
Geografia:
Continente: Africa
Confini: Tunisia, Algeria, Niger, Ciad, Sudan, Egitto
Fuso orario: UTC+1
Economia:
Valuta: Dinaro libico
PIL (nominale): 54 411 milioni di $ (2017)
PIL pro capite (nominale): 8 437 $ (2017)
PIL (PPA): 87 067 milioni di $ (2017)
PIL pro capite (PPA): 13 501 $ (2017)
ISU (2015): 0.716 (alto) (102º)
Fecondità: 2,5 (2011)[2]
Varie:
Codici ISO 3166: LY, LBY, 434
TLD: .ly
Prefisso tel.: +218
Sigla autom.: LAR
Inno nazionale: Libia, Libia, Libia
Festa nazionale: 17 febbraio
Evoluzione storica:
Stato precedente: Gran Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista
 

libia

libia

TRIPOLITANIA Sommario. Tripoli, già spagnola dal 1510 al 1530 e dei Cavalieri di Malta dal 1530 al 1551, divenne nel 1551 una dipendenza degli ottomani che fin dal 1517 controllavano la Cirenaica e il resto dell’entroterra. Il potere imperiale fu in realtà per molti anni solo teorico e Tripoli costituì una potente città-stato frequentata dai corsari del Mediterraneo, almeno fino al 1835 quando gli ottomani cercarono di far valere i loro legittimi diritti. Nel [...]

Incredibile l'enfatizzazione del MODELLO Minniti per l'accordo con la Libia

Tutti a complimentarsi col Ministro Minniti, addirittura osannato quale "eroe" dell'estate del mediterraneo, per la "linea comportamentale" nei confronti dei migranti e l'accordo raggiunto nei rapporti con la Libia.Tutto questo con il "preventivo" beneplacito della Chiesa (stranamente rinunciataria a consueta, decisiva, ingerenza) e, addirittura, all'"IMPRIMATUR" di Papa Francesco.Di fatto la diminuzione degli sbarchi sulle coste italiane viene considerato un [...]

Medici Senza Frontiere, ancora uno schiaffo al governo - "Fondi per i campi profughi in Libia? No, grazie. Facciamo da soli già da un anno. Non accettiamo fondi da chi crea il problema".

Medici Senza Frontiere, ancora uno schiaffo al governo - "Fondi per i campi profughi in Libia? No, grazie. Facciamo da soli già da un anno. Non accettiamo fondi da chi crea il problema".

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . Medici Senza Frontiere, ancora uno schiaffo al governo - "Fondi per i campi profughi in Libia? No, grazie. Facciamo da soli già da un anno. Non accettiamo fondi da chi crea il problema". Msf al governo: "Bandi per gestire i campi profughi in Libia? No, grazie: facciamo da soli già da un anno" Parla Marco Bertotto, responsabile Advocacy di Medici Senza Frontiere: "Non accettiamo fondi da chi crea il [...]

Alfano: Ue dia pacco di soldi a Libia, chiacchiere sono inutili

Alfano: Ue dia pacco di soldi a Libia, chiacchiere sono inutili

Cernobbio (askanews) - Per il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, "abbiamo azzeccato la strategia sulla Libia, adesso l'Europa deve prendere un pacco di soldi e investirli in accordi bilaterali con la Libia". Lo ha detto a margine del workshop Ambrosetti. "Come abbiamo fatto con la Turchia dobbiamo fare con la Libia. È inutile fare tante chiacchiere, questa è la polpa" ha aggiunto il ministro. "Il controllo delle frontiere meridionali della Libia - ha [...]

L'appello di Alfano: l'Onu assuma leadership forte sulla Libia

L'appello di Alfano: l'Onu assuma leadership forte sulla Libia

Roma, (askanews) - Il capo della Farnesina Angelino Alfano ha ricevuto a Roma il neo-inviato speciale delle Nazioni Unite per la Libia, Ghassan Salamé. Un incontro importante, durato circa un'ora. Nel corso della conferenza stampa congiunta, il ministro degli Esteri ha lanciato questo appello: "L'Onu deve prendere una leadership molto forte su questo dossier, perché fin qui ci sono stati troppi negoziati e troppi negoziatori, troppi mediatori e troppe mediazioni, [...]

Missione Libia, la Camera vota

Missione Libia, la Camera vota

Emergenza migranti: bloccata a largo di Lampedusa una nave ong tedesca che non ha firmato il protocollo.

Missione Libia, oggi il voto

Missione Libia, oggi il voto

Dopo l'ok delle commissioni stamattina l'aula della Camera vota sulle navi italiane in Libia.

Libia, Pinotti: nessuna ingerenza nella sovranità libica

Libia, Pinotti: nessuna ingerenza nella sovranità libica

Roma (askanews) - La missione italiana di sostegno alla Libia vuole rafforzare e non ledere la sovranità libica. Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti riferendo davanti alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sui dettagli della nuova strategia messa in campo per affrontare il fenomeno delle migrazioni. "Tutte le attività si svolgeranno sulla base delle esigenze formulate dalle autorità libiche - ha detto - nel più stretto [...]

Libia, Alfano: basta azioni unilaterali, serve guida Onu

Libia, Alfano: basta azioni unilaterali, serve guida Onu

Roma (askanews) - "Per noi, a differenza di altri partner, l'unità e la stabilità della Libia coincidono con l'interesse nazionale: lavoriamo per evitare la frammentazione dell'azione della comunità internazionale". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano, davanti alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato. "Abbiamo assistito negli ultimi mesi a una proliferazione delle iniziative unilaterali" tanto che è stata messa in discussione [...]

Fincantieri, Stx e Libia: dov'è l'europeismo di Macron?

Fincantieri, Stx e Libia: dov'è l'europeismo di Macron?

(Teleborsa) - L’entrata a gamba tesa di Parigi sull’affaire Fincantieri-Stx non ha tanto il sapore di liberismo piuttosto di nazionalismo e protezionismo. Il ministro dell'Economia e delle Finanze d'oltralpe, Brune Le Maire, ha annunciato la drastica decisione di nazionalizzare la società esercitando un diritto di prelazione con cui lo Stato rastrellerà il 100 per cento del capitale, a fronte dell'attuale quota del 33%. Una manovra giustificata con la [...]

FOTO: Libico

Arco di Settimio Severo a Leptis Magna.

Arco di Settimio Severo a Leptis Magna.

L'impiccagione di libici che avevano attentato contro soldati italiani.

L'impiccagione di libici che avevano attentato contro soldati italiani.

Bandiera del Regno Unito di Libia (1951-1969, 2012-in uso).

Bandiera del Regno Unito di Libia (1951-1969, 2012-in uso).

Re Idris el-Senussi.

Re Idris el-Senussi.

Bandiera della Repubblica Araba di Libia (1969-1977)

Bandiera della Repubblica Araba di Libia (1969-1977)

Gheddafi parla in qualità di Presidente dell'Unione Africana nel palazzo ONU di Addis Abeba alla sua elezione nel febbraio 2009.

Gheddafi parla in qualità di Presidente dell'Unione Africana nel palazzo ONU di Addis Abeba alla sua elezione nel febbraio 2009.

Bandiera della Grande Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista (1977-2011).

Bandiera della Grande Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista (1977-2011).

Concluso il G20 a Bonn, colloquio Alfano-Lavrov su Siria e Libia

Concluso il G20 a Bonn, colloquio Alfano-Lavrov su Siria e Libia

Bonn (askanews) - Si e' concluso a Bonn, in Germania, il summit G20, vertice dei ministri degli Esteri dei 20 paesi piu' industrializzati del mondo, al quale ha fatto la sua prima apparizione ufficiale anche il nuovo Segretario di Stato americano, Rex Tillerson. A margine del forum, il ministro degli Esteri italiano, Angelino Alfano, lo ha incontrato per sottolineare 'la grande amicizia tra Italia e Stati Uniti'. Alfano ha anche avuto un colloquio con il suo [...]

Il caos in Libia

Il caos in Libia

Cosa è successo dopo la scelta di far fuori Gheddafi e quali furono le scelte di Berlusconi.

Libia, continua attesa famiglia Cacace

Libia, continua attesa famiglia Cacace

(ANSA) - BORGO SAN DALMAZZO (CUNEO), 21 SET - Continua l'attesa a Borgo San Dalmazzo per le sorti di Bruno Cacace, 56 anni, uno dei due italiani rapiti in Libia. Tutta la famiglia si è stretta attorno all'anziana madre, Maria Margherita, in attesa di notizie dalla Farnesina. "Tutto come ieri", si limita a dire Ileana, la sorella di Bruno, uscendo per un attimo dalla casa di famiglia, Villa Primula. "C'è forte apprensione e incredulità - ribadisce il sindaco di [...]

Italiani rapiti, Farnesina: la Libia è un Paese sconsigliato

Italiani rapiti, Farnesina: la Libia è un Paese sconsigliato

Qual è la situazione in Libia oggi

Qual è la situazione in Libia oggi

Dopo il rapimento dei due tecnici italiani è bene fare un po' di chiarezza sulle condizioni in cui si trova il Paese nordafricano.

Ostaggi in Libia

Un mese fa, parlando con un amico, al lavoro in Libia da anni, mi spiegava che è ormai un anno che la Farnesina ha comunicato ai lavoratori italiani in Libia, di uscire dalla Libia perché il governo italiano non è in grado di difendere i cittadini italiani lavoratori in Libia. Le aziende ne sono al corrente.

OPERAZIONE IPPOCR...ITA - FREGOLE NATO DI GUERRA: TREGUA FINTA IN SIRIA, GUERRA VERA ALLA LIBIA

OPERAZIONE IPPOCR...ITA - FREGOLE NATO DI GUERRA: TREGUA FINTA IN SIRIA, GUERRA VERA ALLA LIBIA

http://fulviogrimaldi.blogspot.it/2016/09/operazione-ippocrita-fregole-nato-di.html MERCOLEDÌ 14 SETTEMBRE 2016   Dalla diga che crolla a Tripoli bel suol d’amore La signora Pinotti rincorre famelica e trafelata il suo modello ideale, Hillary Clinton. Anche a dispetto della progressiva caducità del modello, minato da un concorso di demenza sanguinaria ossessiva e conseguente disfacimento neurofisico. Stesse attenta, la Pinotti. Intanto, all’ombra di tanto [...]

L'OSSIMORO LIBICO

Si chiama «Odissea fulminea» l?operazione militare lanciata dagli Stati uniti che avrà come punto di partenza anche la «portaerei Italia» con la base di Sigonella. Da lì partiranno intanto i droni e poi i cacciabombardieri con destinazione le roccaforti dell?Isis a Sirte, in Libia. Siamo già a quasi una settimana di raid americani partiti da basi in Giordania e da portaerei nel Mediterraneo. Ed è già calato un discreto silenzio «olimpionico». Sarà tutto [...]

Libia: SI, su uso basi Parlamento voti

Libia: SI, su uso basi Parlamento voti

(ANSA) - ROMA, 3 AGO - "Le parole della ministra Pinotti sono state chiare: l'Italia è pronta a concedere le basi e lo spazio aereo per i bombardamenti americani in Libia". Lo afferma in una nota il capogruppo di Sinistra Italiana, Arturo Scotto,commentando le parole della responsabile della Difesa."Sinistra italiana - aggiunge - chiede al governo un passaggio parlamentare e un voto formale del Parlamento. Il Parlamento èaperto e non può essere scavalcato dalle [...]

Le Figaro: La Turchia invia armi destinate allo Stato Islamico in Libia

Le Figaro: La Turchia invia armi destinate allo Stato Islamico in Libia

Da Redazione Giu 20, 2016 Navi con armi per l'ISIS   Il giornale francese conservatore “Le Figaro”, uno dei più importanti quotidiani di Francia, ha pubblicato informazioni secondo le quali le agenzie di intelligence occidentali stanno rastrellando il Mediteraneo alla ricerca di sei o sette navi da carico, salpate dai porti turchi che trasportano armi destinate all’ISIS. Si tratta di navi che hanno capacità di carico di circa 10.000 tonnellate di [...]