Scopri tutto su Libia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Libico

La scheda: Libico

Coordinate: 27°N 17°E / 27°N 17°E27, 17
La Libia (AFI: /ˈlibja/, in arabo: ليبيا‎, Lībiyā), ufficialmente Stato della Libia, è uno Stato del Nordafrica.
La Libia occupa la parte centrale del Nordafrica, affacciandosi sul Mar Mediterraneo intorno al Golfo della Sirte, tra il 10º e il 25º meridiano est, la Libia è il quarto paese dell'Africa per superficie, il diciassettesimo del mondo. Confina a nord-ovest con la Tunisia, a ovest con l'Algeria, a sud con il Niger e il Ciad, a sud-est col Sudan, a est con l'Egitto.



Libia:
Dati amministrativi:
Nome completo: Stato della Libia
Nome ufficiale: دولة ليبيا
Lingue ufficiali: arabo
Altre lingue: berbero, italiano
Capitale: Tripoli  (1.126.000 ab. / 2014)
Politica:
Forma di governo: Repubblica parlamentare (governo conteso)
Capo dello Stato: Fayez al-Sarraj (presidente del Consiglio presidenziale, a Tripoli, riconosciuto dall'ONU) Aguila Saleh Issa (presidente della Camera dei rappresentanti di Tobruk)
Primo ministro: Fayez al-Sarraj (Governo di accordo nazionale di Tripoli, riconosciuto dall'ONU) Abdullah al-Thani (a Tobruk) Khalifa Ghwell (a Homs) Omar al-Hasi (presidente del Consiglio Supremo della Rivoluzione di Tripoli)
Indipendenza: 24 dicembre 1951 da Regno Unito e Francia
Ingresso nell'ONU: 14 dicembre 1955
Superficie:
Totale: 1 759 840  km² (17º)
 % delle acque: 0,5%
Popolazione:
Totale: 6 120 585 ab. (2008) (103º)
Densità: 3,9 ab./km²
Tasso di crescita: 2,007% (2012)[1]
Geografia:
Continente: Africa
Confini: Tunisia, Algeria, Niger, Ciad, Sudan, Egitto
Fuso orario: UTC+1
Economia:
Valuta: Dinaro libico
PIL (nominale): 54 411 milioni di $ (2017)
PIL pro capite (nominale): 8 437 $ (2017)
PIL (PPA): 87 067 milioni di $ (2017)
PIL pro capite (PPA): 13 501 $ (2017)
ISU (2015): 0.716 (alto) (102º)
Fecondità: 2,5 (2011)[2]
Varie:
Codici ISO 3166: LY, LBY, 434
TLD: .ly
Prefisso tel.: +218
Sigla autom.: LAR
Inno nazionale: Libia, Libia, Libia
Festa nazionale: 17 febbraio
Evoluzione storica:
Stato precedente: Gran Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista
 

"Governi europei complici nelle torture ai migranti in Libia" (Amnesty)

"Governi europei complici nelle torture ai migranti in Libia" (Amnesty)

Roma, 11 dic. (askanews) – In un rapporto pubblicato oggi, all’indomani dello scandalo suscitato dalle immagini relative alla compravendita dei migranti in Libia, Amnesty International ha accusato i governi europei di essere consapevolmente complici nelle torture e nelle violenze ai danni di decine di migliaia di rifugiati e migranti, detenuti in condizioni agghiaccianti nel paese nordafricano. Il rapporto, intitolato “Libia: un oscuro intreccio di [...]

Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Gentiloni: sforzo italiano in Libia non può durare, serve Ue

Burxelles (askanews) - Il contrasto ai trafficanti di essere umani nel Mediterraneo mostra "una situazione molto incoraggiante dal punto di vista dei risultati ma fragile e per nulla garantita". Per questo "c'è bisogno del sostegno politico perchè l'Italia non può fare a lungo questo sforzo in Libia soltanto come tricolore, ma deve farlo nell'ambito di operazioni che siano sempre più convintamente europee". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo [...]

libia

libia

TRIPOLITANIA Sommario. Tripoli, già spagnola dal 1510 al 1530 e dei Cavalieri di Malta dal 1530 al 1551, divenne nel 1551 una dipendenza degli ottomani che fin dal 1517 controllavano la Cirenaica e il resto dell’entroterra. Il potere imperiale fu in realtà per molti anni solo teorico e Tripoli costituì una potente città-stato frequentata dai corsari del Mediterraneo, almeno fino al 1835 quando gli ottomani cercarono di far valere i loro legittimi diritti. Nel [...]

Incredibile l'enfatizzazione del MODELLO Minniti per l'accordo con la Libia

Tutti a complimentarsi col Ministro Minniti, addirittura osannato quale "eroe" dell'estate del mediterraneo, per la "linea comportamentale" nei confronti dei migranti e l'accordo raggiunto nei rapporti con la Libia.Tutto questo con il "preventivo" beneplacito della Chiesa (stranamente rinunciataria a consueta, decisiva, ingerenza) e, addirittura, all'"IMPRIMATUR" di Papa Francesco.Di fatto la diminuzione degli sbarchi sulle coste italiane viene considerato un [...]

Alfano: Ue dia pacco di soldi a Libia, chiacchiere sono inutili

Alfano: Ue dia pacco di soldi a Libia, chiacchiere sono inutili

Cernobbio (askanews) - Per il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, "abbiamo azzeccato la strategia sulla Libia, adesso l'Europa deve prendere un pacco di soldi e investirli in accordi bilaterali con la Libia". Lo ha detto a margine del workshop Ambrosetti. "Come abbiamo fatto con la Turchia dobbiamo fare con la Libia. È inutile fare tante chiacchiere, questa è la polpa" ha aggiunto il ministro. "Il controllo delle frontiere meridionali della Libia - ha [...]

Migranti, 135 nigeriani rimandati in patria dalla Libia

Migranti, 135 nigeriani rimandati in patria dalla Libia

Roma, (askanews) - Queste immagini mostrano un gruppo di 135 migranti, fra cui moltissime donne e bambini, rimpatriati il 17 agosto da Tripoli in Libia verso il paese di provenienza, la Nigeria. I migranti erano stati soccorsi in mare mentre tentavano di raggiungere l'Europa e riportati in Libia. Husni Abou-Ayanah è il capo della comunicazione dell'organo libico per la lotta all'immigrazione clandestina: "Si tratta del rimpatrio volontario di 135 migranti [...]

La Corea del Nord nella sua storia quanti paesi ha invaso ? o meglio, quanta democrazia ha esportato come gli usa nel mondo ? di nuovo guerra preventiva, come l'iraq, afghanistan, libia....OH NO !

Kim Jong Un non si ferma, vuole colpire la base Usa di Guam. Trump: "Non mi fate usare l'atomica" Criticata la veemenza del presidente Usa. Ma dall'isola il governatore sminuisce l'allarme, mentre Tillerson dice agli americani: "Dormite sereni" Kim non vuole colpire, ma vuole far capire che è in grado di colpire, e sfruttare a scopo difensivo la reale fifa, contrapposta alla sicurezza dell'impunità, che di solito caratterizza le guerre d'aggressione degli [...]

Onu, bene missione Libia. Governo diviso su ong

Onu, bene missione Libia. Governo diviso su ong

L'inviato dell'Onu a Roma: bene la missione italiana in Libia. Gentiloni: spero da nazioni unite spinta decisiva.

L'appello di Alfano: l'Onu assuma leadership forte sulla Libia

L'appello di Alfano: l'Onu assuma leadership forte sulla Libia

Roma, (askanews) - Il capo della Farnesina Angelino Alfano ha ricevuto a Roma il neo-inviato speciale delle Nazioni Unite per la Libia, Ghassan Salamé. Un incontro importante, durato circa un'ora. Nel corso della conferenza stampa congiunta, il ministro degli Esteri ha lanciato questo appello: "L'Onu deve prendere una leadership molto forte su questo dossier, perché fin qui ci sono stati troppi negoziati e troppi negoziatori, troppi mediatori e troppe mediazioni, [...]

Libia, Sarraj: "Siamo finiti in un vicolo cieco"

Libia, Sarraj: "Siamo finiti in un vicolo cieco"

Roma, (askanews) - Il capo del governo di unità nazionale libico, Fayez al-Sarraj, ha fatto visita in Tunisia. In conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri tunisino, Khemaies Jhinaoui, Sarraj ha dichiarato: "Abbiamo discusso con sua eccellenza della situazione politica in Libia e abbiamo anche discusso i dettagli della road map che ho proposto per trovare un terreno comune al fine di stabilizzare la situazione, perché sentiamo di essere finiti in [...]

FOTO: Libico

Arco di Settimio Severo a Leptis Magna.

Arco di Settimio Severo a Leptis Magna.

L'impiccagione di libici che avevano attentato contro soldati italiani.

L'impiccagione di libici che avevano attentato contro soldati italiani.

Bandiera del Regno Unito di Libia (1951-1969, 2012-in uso).

Bandiera del Regno Unito di Libia (1951-1969, 2012-in uso).

Re Idris el-Senussi.

Re Idris el-Senussi.

Bandiera della Repubblica Araba di Libia (1969-1977)

Bandiera della Repubblica Araba di Libia (1969-1977)

Gheddafi parla in qualità di Presidente dell'Unione Africana nel palazzo ONU di Addis Abeba alla sua elezione nel febbraio 2009.

Gheddafi parla in qualità di Presidente dell'Unione Africana nel palazzo ONU di Addis Abeba alla sua elezione nel febbraio 2009.

Bandiera della Grande Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista (1977-2011).

Bandiera della Grande Giamahiria Araba Libica Popolare Socialista (1977-2011).

Missione Libia, la Camera vota

Missione Libia, la Camera vota

Emergenza migranti: bloccata a largo di Lampedusa una nave ong tedesca che non ha firmato il protocollo.

Migranti, Camera vota su navi in Libia

Migranti, Camera vota su navi in Libia

Ue: porti italiani non garantiti a ong che non firmano codice

Missione Libia, oggi il voto

Missione Libia, oggi il voto

Dopo l'ok delle commissioni stamattina l'aula della Camera vota sulle navi italiane in Libia.

Libia, Pinotti: missione con unità navali di "Mare sicuro"

Libia, Pinotti: missione con unità navali di "Mare sicuro"

Roma (askanews) - Le unità navali impegnate nella missione italiana di "supporto logistico, tecnico e operativo" alla Guardia costiera libica saranno quelle usate nell'operazione "Mare sicuro", in corso in acque internazionali dal 2015, a cui si aggiungerà "una nave di supporto logistico, ma senza nessun onere aggiuntivo". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti davanti alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato, fornendo i dettagli [...]

Libia, Pinotti: autodifesa dei nostri militari è sempre lecita

Libia, Pinotti: autodifesa dei nostri militari è sempre lecita

Roma (askanews) - "Le regole di ingaggio sono le stesse previste per mare sicuro con gli adattamenti necessari, sulla base del diritto internazionale l'autodifesa dei nostri militari è sempre lecita". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti riferendo alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla missione italiana di sostegno alla Guardia costiera libica.

Libia, Pinotti: nessuna ingerenza nella sovranità libica

Libia, Pinotti: nessuna ingerenza nella sovranità libica

Roma (askanews) - La missione italiana di sostegno alla Libia vuole rafforzare e non ledere la sovranità libica. Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti riferendo davanti alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sui dettagli della nuova strategia messa in campo per affrontare il fenomeno delle migrazioni. "Tutte le attività si svolgeranno sulla base delle esigenze formulate dalle autorità libiche - ha detto - nel più stretto [...]

Libia, Alfano: basta azioni unilaterali, serve guida Onu

Libia, Alfano: basta azioni unilaterali, serve guida Onu

Roma (askanews) - "Per noi, a differenza di altri partner, l'unità e la stabilità della Libia coincidono con l'interesse nazionale: lavoriamo per evitare la frammentazione dell'azione della comunità internazionale". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano, davanti alle Commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato. "Abbiamo assistito negli ultimi mesi a una proliferazione delle iniziative unilaterali" tanto che è stata messa in discussione [...]

Governo, piano per Libia ma è scontro con ong

Governo, piano per Libia ma è scontro con ong

Le ong boicottano il codice di condotta voluto dal governo.

Migranti, parziale dietrofront francese: niente hotspot in Libia

Migranti, parziale dietrofront francese: niente hotspot in Libia

Parigi (askanews) - La tensione tra Parigi e Roma è alta anche se la Francia ha fatto parziale dietrofront sui migranti, smentendo l'ipotesi di voler creare dei centri hotspot in Libia già da questa estate per esaminare le candidature dei richiedenti asilo. Una simile ipotesi potrebbe diventare eventualmente di attualità, fanno sapere da Parigi, soltanto quando la sicurezza del Paese nordafricano verrà pienamente garantita. La Francia non ha voluto emarginare [...]

Fincantieri, Stx e Libia: dov'è l'europeismo di Macron?

Fincantieri, Stx e Libia: dov'è l'europeismo di Macron?

(Teleborsa) - L’entrata a gamba tesa di Parigi sull’affaire Fincantieri-Stx non ha tanto il sapore di liberismo piuttosto di nazionalismo e protezionismo. Il ministro dell'Economia e delle Finanze d'oltralpe, Brune Le Maire, ha annunciato la drastica decisione di nazionalizzare la società esercitando un diritto di prelazione con cui lo Stato rastrellerà il 100 per cento del capitale, a fronte dell'attuale quota del 33%. Una manovra giustificata con la [...]