Scopri tutto su Licenza poetica

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Ospedale
In rilievo

Ospedale

La scheda: Licenza poetica

Col termine licenza poetica si intende un errore voluto da parte del poeta, funzionale a rendere il suo componimento più incisivo. L'errore può essere fattuale, grammaticale oppure metrico.
Usata in senso traslato, la locuzione "licenza poetica" viene usata quando una persona compie un'azione formalmente non corretta, ma accettabile date le circostanze.


licenza poetica.....

licenza poetica.....

mi va di fare casino oggi, di camminare guardando il cielo, di cantare a squaciagola.... mi va di fissare i miei occhi nei tuoi e vederci tutti i colori... mi va di baciarti e di farti sentire la mia voglia di te.... mi va di sentire il tuo cuore, cantare con me..... ti porterei nella mia casa e chiuderei il mondo fuori... ti porterei sulla spiaggia di sera e ci farei all'amore.... ti porterei via da tutti e vorrei solo volare... nuda aggrappata a te... vorrei [...]

LAMPIONE SOLITARIO......"licenza poetica"

LAMPIONE SOLITARIO......"licenza poetica"

D'in su la vetta del corso antico, Lampione solitario, alla piazza Monumento illuminando vai dopo che il more giorno; ed erra l'armonia per questa piazza. Luce dintorno brilla nell'aria, e per la piazza esulta, sì ch'a mirarla intenerisce il core. Illumini gruppi di persone chiacchierar, e spernacchiar fetenti; gli altri giovincelli contenti, per lo corso fan mille giri, pur festeggiando il lor tempo migliore: tu lampione pensoso (e penoso) in disparte il tutto [...]

Della licenza poetica

Forse sbaglio. Anzi, sicuramente lo faccio: a me capita ancora di sognare... Una volta, ciò era normale; poi sono cresciuto e la cosa è scomparsa: ché la vita sembrava avere vintio. Poi, dopo averti conosciuto, ho imparato a parlare con te, non solo (non più?) a risponderti; ecco allora che qualcosa è cambiato e sono tornato a sognare. Non dovrei, ché la mia funzione, la mia collocazione sociale, ordina altro: piedi sempre per terra, decisioni ponderate, [...]