Scopri tutto su Luca Marinelli

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Luca Marinelli

La scheda: Luca Marinelli

Luca Marinelli (Roma, 22 ottobre 1984) è un attore italiano.
Ha vinto il David di Donatello per il miglior attore non protagonista per Lo chiamavano Jeeg Robot.



La solitudine dei numeri primi, regia di Saverio Costanzo (2010)
L'ultimo terrestre, regia di Gian Alfonso Pacinotti (2011)
Waves, regia di Corrado Sassi (2011)
Nina, regia di Elisa Fuksas (2011)
Tutti i santi giorni, regia di Paolo Virzì (2012)
La grande bellezza, regia di Paolo Sorrentino (2013)
Il mondo fino in fondo, regia di Alessandro Lunardelli (2013)
Non essere cattivo, regia di Claudio Caligari (2015)
Lo chiamavano Jeeg Robot, regia di Gabriele Mainetti (2015)
Slam - Tutto per una ragazza, regia di Andrea Molaioli (2016)
Il padre d'Italia, regia di Fabio Mollo (2017)
Lasciati andare, regia di Francesco Amato (2017)
Una questione privata, regia di Paolo e Vittorio Taviani (2017)

Provaci ancora prof! (2005)
Butta la luna 2 (2009)
Maria di Nazaret (2012)
Die Pfeiler der Macht (2016)

Niente di strano, regia di Francesco Lettieri (2016)

L'INCERTO SALVADOR MUNDI DI LEONARDO PAGATO 450 MILIONI DI DOLLARI

L'INCERTO SALVADOR MUNDI DI LEONARDO PAGATO 450 MILIONI DI DOLLARI

L'INCERTO SALVADOR MUNDI DI LEONARDO PAGATO 450 MILIONI DI DOLLARIAggiudicato per la cifra più alta di sempre il dipinto attribuito al genio vinciano. Ma per molti esperti lui non sarebbe l'autoredi Jeanne Perego  NEW YORK. Il dipinto Salvator Mundi (olio su tavola, 46 per 66 centimetri) attribuito a Leonardo da Vinci è stato venduto all'asta a New York da Christie's per 450 milioni di dollari. L'aggiudicazione più alta in tutta la storia delle vendite di [...]

AMEN! AMEN! PACE E BENE!

La Chiesa di Dio è Una e Una è la Sua Parola!!! CI SONO ORMAI DUE CHIESE, UNA VERA E UNA FALSA! Carbonia 11.11.2017Ore 16:55 durata 13m 8sec Pregate in silenzio! Benedico il Mio popolo, lo delizio della Mia Parola, conforto il suo cuore e lo metto in condizioni d'amore.Sono Gesù, sono il vostro Gesù, Sono con voi e con voi combatto questa battaglia contro satana.Figli Miei, amori Miei, servi giusti e fedeli, eccoMi ancora a voi in vesti Spirituali, ma presto [...]

EVENTI: Luca Marinelli

Nel 2013 è candidato al David di Donatello, al Nastro d'argento e al Globo d'oro come miglior attore protagonista per il film Tutti i santi giorni.

Nel 2015 è protagonista dell'ultimo lungometraggio di Claudio Caligari, Non essere cattivo, dove interpreta il protagonista Cesare.

Nel 2003 segue un corso di sceneggiatura e recitazione con Guillermo Glanc, per poi riuscire ad entrare nel 2006 nell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico dove consegue il diploma accademico nel 2009.

Di Pietro-Mastella, stretta di mano e poi duello

Maria Teresa Santaguida Ministri nello stesso governo ieri, insoddisfatti del Pd oggi. Ma nient’altro in comune Maria Teresa Santaguida Si doveva parlare di nord e invece c’è stato molto sud nel duello tra Clemente Mastella e Antonio Di Pietro alle Stelline. Prima è mancata la telefonata di Matteo Salvini. %image%

È una Signora Immobile. Doppietta di super Ciro e la Juve finisce male

È una Signora Immobile. Doppietta di super Ciro e la Juve finisce male

Andrea Cuomo  Le pagelle di Juventus-Lazio Juve ko in casa dopo 2 anni. Palo di Dybala che sbaglia al 94′ il secondo rigore di fila nostro inviato a Torino Da Théreau a Immobile sono passati 783 giorni.

Meroni figurina immortale di un calcio che era poesia

Meroni figurina immortale di un calcio che era poesia

Tony Damascelli Cinquanta anni fa la scomparsa del campione granata Luigi Meroni. Celebrato adesso, meno quando giocava: colpi da fenomeno, ma vita un po’ naif tra le tragedie del Toro Come è comodo scrivere oggi e raccontare e ricordare la vita di Gigi Meroni. Come era scomodo, scrivere e raccontare la vita di Gigi Meroni mezzo secolo fa, quando era un capellone, bohemien in un mondo conformista e a volte noioso.

"Vincere questa sfida è un tatuaggio che ti resta addosso"

"Vincere questa sfida è un tatuaggio che ti resta addosso"

Davide Pisoni L’allenatore interista Luciano Spalletti: “Loro si sono presi i giudizi sul bel gioco? E noi ci prendiamo i punti” nostro inviato ad Appiano Gentile Il primo derby di Milano per Luciano Spalletti è quello delle citazioni. Lui abituato a quelli della capitale si sente subito a suo agio anche all’ombra della Madonnina: «Questa città è moderna, intelligente, mi sembra voglia proteggere le proprie tradizioni e tra queste c’è [...]

"Amo la pressione. Ripartiamo da qui per regolare i conti"

"Amo la pressione. Ripartiamo da qui per regolare i conti"

Franco Ordine L’allenatore milanista Vincenzo Montella: “Voglio agonismo, non rabbia.

Referendum, azzurri in campo per il Sì. Maroni: "Per noi Silvio è immortale"

Referendum, azzurri in campo per il Sì. Maroni: "Per noi Silvio è immortale"

Alberto Giannoni Gelmini e il governatore sul palco: uniti anche alle Politiche Milano – Più meritocrazia e meno tasse.

"Il Veneto al voto? Referendum nostro, non del Carroccio"

"Il Veneto al voto? Referendum nostro, non del Carroccio"

Francesco Cramer L’azzurro: «Vorremmo che pure il Sud percorresse la strada dell’autonomia» Mestre (Ve) – Onorevole Brunetta, perché il referendum sull’autonomia in Veneto è vostro e non della Lega? «Perché nel 2014 il Veneto ha approvato due leggi regionali che chiedevano un referendum: la numero 15, la nostra, che chiedeva il voto consultivo sull’autonomia; e la numero 16, della Lega, che chiedeva l’indipendenza del Veneto».

Il Polo sovranista di Storace-Alemanno contro lo ius soli

Il Polo sovranista di Storace-Alemanno contro lo ius soli

Elena Barlozzari Roma – La risposta all’appello del Movimento Nazionale per la Sovranità c’è stata. Una «risposta politica» allo sciopero dello ius soli perché, spiega Gianni Alemanno, segretario nazionale del Movimento di cui è presidente Francesco Storace, «più che sciopero della fame si è trattato di sciopero del palazzo a cui, noi, rispondiamo con una mobilitazione popolare contro lo ius soli». Uno spettro, quello della [...]

Dovizioso show sotto la pioggia: Marquez battuto all’ultima curva

Dovizioso show sotto la pioggia: Marquez battuto all’ultima curva

Giovanni Neve Entusiasmante lotta fatta di sorpassi e controsorpassi. Il pilota della Ducati si riporta così sotto in classifica accorciando a undici punti dallo spagnolo Andrea Dovizioso vince il Gran Premio del Giappone . Sotto la pioggia di Motegi il pilota della Ducati ha preceduto al fotofinish Marc Marquez al termine di un’entusiasmante lotta fatta di sorpassi e controsorpassi, che ha visto prevalere, proprio come accaduto in Austria, il forlivese, che [...]

Servizio civile, una proposta intelligente

Servizio civile, una proposta intelligente

Riccardo Pelliccetti Finalmente una proposta sensata. Speriamo non sia solo una boutade, ma l’idea di Matteo Renzi di rendere obbligatorio il servizio civile per i giovani è da accogliere positivamente.

Camicie bianche, golfini e selfie: la mutazione genetica del partito delle salamelle

Camicie bianche, golfini e selfie: la mutazione genetica del partito delle salamelle

Angelo Amante Il cambio di look Roma – Due ragazzi sui diciott’anni sono in fila all’ingresso del teatro Eliseo di Roma. «Tu dove abiti?», chiede il più grande dei due. «In piazza Barberini, c’è di peggio», risponde l’altro facendo l’occhiolino

Giudici e legislatori, giù le mani dai bambini

Giudici e legislatori, giù le mani dai bambini

Daniela Missaglia Il mondo sembra davvero impazzito ed i giudici hanno una responsabilità in questa preoccupante degenerazione. Tre sono le pronunce che destano sconcerto. La prima, la più recente, proviene dagli Stati Uniti: un sex offender seriale dalle vaghe origini italiane rapisce e violenta una bambina di soli 12 anni che, sciaguratamente, resta incinta.

Chiara Giordano, dopo Bova è Manuele a farle battere il cuore

Chiara Giordano, dopo Bova è Manuele a farle battere il cuore

Dopo 13 anni con Raoul Bova, Chiara Giordano ritrova la passione al fianco di un ingegnere romano quarantenne. Il settimanale Diva e Donna l'ha pizzicata a Roma mentre bacia con trasporto Manuele, che sarebbe al suo fianco già da diversi mesi. Complice un pranzo a Fregene i due finiscono nell'obiettivo dei paparazzi che li sorprendono tra tenerezze e baci. A pranzo al sole i due si tengono stretti, lui le sfiora le mani, le bacia il collo, non toglie lo sguardo [...]

Chiara Giordano, dopo Bova è Manuele a farle battere il cuore

Chiara Giordano, dopo Bova è Manuele a farle battere il cuore

Dopo 13 anni con Raoul Bova, Chiara Giordano ritrova la passione al fianco di un ingegnere romano quarantenne. Il settimanale Diva e Donna l'ha pizzicata a Roma mentre bacia con trasporto Manuele, che sarebbe al suo fianco già da diversi mesi. Complice un pranzo a Fregene i due finiscono nell'obiettivo dei paparazzi che li sorprendono tra tenerezze e baci. A pranzo al sole i due si tengono stretti, lui le sfiora le mani, le bacia il collo, non toglie lo sguardo [...]

Ancora una donna aggredita sul filobus della paura

Ancora una donna aggredita sul filobus della paura

Redazione Ennesimo scippo l’altra notte su un mezzo della 90. De Corato: “Riportiamo a bordo i vigili” È l’unica linea di trasporti che segna come un compasso tutta la città , per quasi 21 chilometri, 24 ore su 24

Napoli, fuoco in appartamento: donna muore lanciandosi dal terzo piano

Sconosciute le cause del rogo. Sgomberate una quindicina di famiglie %image%

Claudio Villa, un figlio segreto vive in Russia

Claudio Villa, un figlio segreto vive in Russia

ROMA - Claudio Villa ha avuto un figlio, rimasto segreto, che oggi vive in Russia. É Manuela Villa, per la prima volta in studio con il nipotino, a commentare la notizia a Domenica Live. L’esistenza del figlio russo era stata annunciata in passato da Paolo Limiti e poi confermata dalla moglie di Claudio Villa, Patrizia Baldi. In trasmissione viene mandato in onda un filmato del 1960, anno ipotizzato per la nascita del figlio segreto, che sembrerebbe provare [...]

Austria al voto per le politiche, si teme boom dell’ultra destra

Il grande favorito è il giovanissimo leader dei popolari Sebastian Kurz, ma gli islamofobi e anti-Ue della Fpoe potrebbero conquistare il 27% diventando il… %image%