Scopri tutto su Luciano Leggio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Luciano Leggio. Cerca invece Luciano Leggio.

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Luciano Liggio

La scheda: Luciano Liggio

Luciano Leggio, meglio conosciuto come Liggio dall'errore di trascrizione di un brigadiere, detto Lucianeddu (Corleone, 6 gennaio 1925 – Nuoro, 15 novembre 1993), è stato un mafioso italiano, legato a Cosa Nostra e detto anche "La primula rossa di Corleone".
Leggio inoltre fu tra gli imputati al maxiprocesso di Palermo del 1986-1987, e morì in carcere.



Placido Rizzotto, film del 2000 di Pasquale Scimeca. Luciano Liggio è interpretato da Vincenzo Albanese.
L'ultimo dei corleonesi, fiction di Raiuno. Luciano Liggio è interpretato da Stefano Dionisi.
Il capo dei capi, fiction di Canale 5 su Totò Riina. Liggio è interpretato dall'attore Claudio Castrogiovanni.

Quattro mesi

Erano già quattro mesi che stavano assieme, lui con le sue delusioni in fatto di donne, le sua ex moglie e subito dopo la sua ex ragazza, sembrava ammansito quasi si fosse abituato alla sua presenza. Non dico che l'amasse ma in fondo in fondo si era affezionato a quella donna che provava qualcosa per lui, una donna che per lui stravedeva, che gli voleva bene, insomma che gli desse una sorta di stabilità nell' entropia in cui la sua sfera sentimentale si [...]

ANCORA TAVANATE?

 "Vulnerable, entitlement, diversity, transgender, fetus, evidence-based, science-based", quando un Presidente di una grande nazione, il più potente stato del mondo, impone alla Sanità del suo paese di eliminare termini, vocaboli come "Vulnerabile, diritto, diversità, transessuale, feto, basato sulle evidenze, basato sulla scienza", allora significa che siamo oltre la più blanda forma di democrazia e di diritto. Sapevamo quale opinione avesse della scienza [...]

EVENTI: Luciano Liggio

Nel 1944 fu denunciato per porto d'armi abusivo, il 2 agosto 1944 fu arrestato in flagranza di reato, per il furto di alcuni covoni di grano, da due guardie campestri, aiutate dalla guardia giurata Calogero Comajanni.

Il 28 marzo 1945 fu ucciso Calogero Comajanni, la guardia giurata che aveva collaborato all'arresto di Liggio.

Nel 1948 Liggio venne accusato di essere l'esecutore dell'omicidio del sindacalista Placido Rizzotto, eseguito su ordine del suo capo Michele Navarra, e, per queste ragioni, nel novembre 1948 fu proposto per l'assegnazione al confino, ma non si presentò all'udienza e quindi iniziò la sua lunga latitanza.

Nel 1971 Liggio ordinò il sequestro a scopo di estorsione di Antonino Caruso, figlio dell'industriale Giacomo, ed anche quello del figlio del costruttore Francesco Vassallo a Palermo, nel frattempo, durante il soggiorno a Milano, organizzò anche i sequestri dell'industriale Pietro Torielli a Vigevano e quello del conte Luigi Rossi di Montelera a Torino, venendo anche coinvolto nel clamoroso rapimento di Paul Getty III, grazie ai suoi legami con Mico Tripodo, boss della 'Ndrangheta.

Nel 1970 Liggio si recò a Zurigo, Milano e Catania per partecipare ad alcuni incontri insieme agli altri boss per discutere sulla ricostruzione della "Commissione" e sull'implicazione dei mafiosi siciliani nel Golpe Borghese, durante gli incontri, Liggio costituì un "triumvirato" provvisorio insieme ai boss Stefano Bontate e Gaetano Badalamenti per ricostruire la "Commissione", benché Liggio si facesse spesso rappresentare dal suo vice Salvatore Riina perché si era trasferito a Milano.

Nel 1975 Liggio venne processato dal giudice Cesare Terranova e condannato all'ergastolo per l'assassinio di Michele Navarra.

Nel 1952 Liggio venne assolto per insufficienza di prove dall'omicidio Rizzotto ma rimase latitante perché ricercato per altri reati, rendendosi anche responsabile dell'omicidio di Claudio Splendido, un sorvegliante di un cantiere stradale che fu ucciso il 6 febbraio 1955 perché aveva visto Liggio e i suoi gregari riunirsi in prossimità del cantiere ed aveva denunciato il fatto alla polizia.

Nel 1963 alcune fonti confidenziali riferirono ai carabinieri del gruppo di Palermo, comandati dal tenente colonnello Ignazio Milillo, che Liggio, affetto dal morbo di Pott, era degente in una clinica di Palermo ma le perquisizione vennero fatte in un'altra clinica mentre Liggio veniva dimesso, quando i Carabinieri arrivarono nella clinica giusta, accertarono l'identità di coloro che gli avevano fatto visita durante la degenza e procedettero ad appostamenti, perquisizioni domiciliari e pedinamenti, che portarono infine all'arresto di Liggio il 14 maggio 1964 a Corleone ad opera dei Carabinieri comandati dal tenente colonnello Ignazio Milillo in collaborazione con il commissario Angelo Mangano.

Degli amici, punto di riflessione di Alessandro De Bono

"Molti - diceva Antifonte Sofista - hanno degli amici e non lo sanno: preferiscono accompagnarsi con gli adulatori dei ricchi e con i parassiti dei fortunati."

Riunione Internazionale di Pugilato a Cerignola Italia-Albania Di;Mimmo Siena

Riunione Internazionale di Pugilato a Cerignola Italia-Albania Di;Mimmo Siena

Internazionali di pugilato Italia Albania a Cerignola(Fg) Si e'svolta ieri sera presso il Palasport''Di Leo''di Cerignola(Fg)una riunione internazionale di Pugilato Italia-Albania,organizzata dall'Ass.Pugilistica Di Mauro-Minchillo di San Severo e'Boxe Potenza con il patrocinio Comunale dell'Assessore allo Sport Dercole che ha fortemente voluto questo evento.Presenti le autorita'locali e'due [...]

Ogni anno 170 persone muoiono per i selfie estremi: è allarme anche in Italia

Ogni anno 170 persone muoiono per i selfie estremi: è allarme anche in Italia

In India, solo nel 2016, le vittime sono state 76. Seguono, per numero di autoscatti letali, Pakistan, Stati Uniti e RussiaIl valore della vita? Un milione di follower, decine di migliaia di like o, a volte, solo decine. L'ultima vittima di un selfie mortale si chiama Wang, 26 anni, cinese, star del web: è volato giù da un grattacielo in diretta sui social. Bravate che sfidano ogni limite, o semplici distrazioni, come nel caso di una mamma inglese che stava [...]

Compatto !

Provocazioni esposte clamorose esplicite ! Le abititudine sono sequenze ottuse alternate ! luluocchiblu19610@ Chi copia è plagio e ci sono diritti della sottoscritta ! https://youtu.be/1DWiB7ZuLvI

Honduras, morta sorella presidente

Honduras, morta sorella presidente

(ANSA) – TEGUCIGALPA, 17 DIC – Hilda Hernandez, sorella del presidente dell’Honduras Juan Orlando Hernandez, è morta, con altre cinque persone, in un incidente di elicottero, schiantatosi su una montagna vicino alla capitale Tegucigalpa. La donna, 51 anni, era addetta alle comunicazioni per il fratello, ed era stata ministro dello sviluppo sociale durante la precedente amministrazione dell’allora presidente Porfirio Lobo. L’ elicottero militare [...]

Russiagate:Mueller vede email transition

Russiagate:Mueller vede email transition

(ANSA) – WASHINGTON, 17 DIC – Il team del procuratore speciale per il Russiagate Robert Mueller ho ottenuto l’accesso a migliaia di email private mandate e ricevute da collaboratori di Donald Trump prima che si insediasse alla Casa Bianca. Materiale, riferisce l’Ap, di cui gli investigatori sono venuti in possesso non chiedendo direttamente al transition team del tycoon ma attraverso la General services administration, che spesso archivia i documenti della [...]

Massimiliano Moni

Massimiliano Moni

Preparatore atletico, personal training, tecniche di rilassamento, nutrizioni.

ASSE DEI LINGUAGGI PADRONANZA DELLA LINGUA ITALIANA

• LA “REGOLA DELLE 5W” (CHI, COSA, DOVE, QUANDO, PERCHÉ)• LESSICO SPECIFICO DELLE MATERIE DI STUDIO• TESTI NON CONTINUI: TABELLE, SCHEMATIZZAZIONI, GRAFICI ECC.  

FOTO: Luciano Liggio

L'arresto nel maggio 1964 di Luciano Liggio

L'arresto nel maggio 1964 di Luciano Liggio

Video HOPE: regalo 2 parrucche

Per chi volesse regalare oppure regalarsi due parrucche da utilizzare durante la chemioterapia mi contatti: danysgm@yahoo.com specificando il numero di parrucca scelta. Le spese di spedizione sono a totale mio carico.Editing Daniela SgambelluriHOPE PREVENZIONE on YOUTUBE 

In arrivo salma Vittorio Emanuele III

In arrivo salma Vittorio Emanuele III

(ANSA) – ROMA, 17 DIC – La salma di Vittorio Emanuele III è partita da Alessandria d’Egitto dove era sepolta nella cattedrale di Santa Caterina, per rientrare in Italia a bordo di un volo militare atteso stamani attorno alle 11. Lo ha riferito il Gr1 di Radio Rai, precisando che alla partenza erano presenti familiari e l’ambasciatore italiano al Cairo Giampaolo Cantini. Le spoglie del sovrano, a quanto si è appreso, sarebbero state portate da Alessandria [...]

Post di Tunes

Io sono quella che è sempre spettinata, anche appena uscita dal parrucchiere, figuriamoci dopo  una notte con te.io sono quella che torna  la sera e butta i vestiti dalla parte del letto dove dorme  il gatto, tutti aggrovigliati, solo perché ha voglia di scrivere e bisogna far presto perché le parole si sa scappano.sono quella che decanta la bellezza  di fra Cristoforo e della monaca di Monza al figlio quindicenne, e lo sai perché Manzoni ha risciaquato i [...]

L'Italia alza le frontiere

chiediamo ad angela Merkel il decreto per l'immediata espulsione dall'Italia di tutti gli stranieri sprovvisti di permesso di soggiorno.Alziamo le frontiere!!!L'Italia prenda esempio dalla Svizzera!

Sanremo, Claudio Baglioni: "Il mio sarà un Festival 0.0"

Sanremo, Claudio Baglioni: "Il mio sarà un Festival 0.0"

«Credo che la Rai volesse dare con me un segno di discontiuità. Volevo concepirlo come un festival 0.0, nè nel segno della tradizione né in continuità con gli ultimi. Ma questo è anche il festival numero 68 e mi piace pensare che in quello che stiamo costruendo ci sia anche un riferimento a quell'anno, che fu l'ultimo momento di un sogno comune». All'indomani dell'annuncio dei 20 Big in gara e della finale dei Giovani, Claudio Baglioni parla per la prima [...]

Naike Rivelli e gli auguri di Natale hot: "Credo nella magia...". E il lato B fa il boom di like

Naike Rivelli e gli auguri di Natale hot: "Credo nella magia...". E il lato B fa il boom di like

Non smette di far discutere Naike Rivelli. E questa volta lo fa con un post natalizio "dal sapore hot"... Nel video postato su Instagram, la figlia di Ornella Muti è ritratta di spalle, affacciata alla finestra, coperta solo da un micro tanga. Da una statuina emblematica, rappresentante Peter Pan, parte un fuoco d'artificio che dopo aver superato la "zona-lato B" si confonde tra le stelle del cielo. Come al solito, il post di Naike divide gli utenti. E se c'è [...]

"Stiamo facendo un porno", Canalis e Corvaglia in lotta sul divano

"Stiamo facendo un porno", Canalis e Corvaglia in lotta sul divano

In un video postato da Elisabetta Canalis su Instagram si può vedere una scena piuttosto animata, che ha come protagonista l'ex velina con l'amica di sempre, Maddalena Corvaglia. La Canalis scrive anche: "Ha iniziato lei". La lotta sul divano è senza esclusione di colpi. Le due si infliggono le peggiori punizioni, come annusare l'una il piede dell'altra, ma l'atmosfera è piuttosto allegra. Alla fine la Corvaglia se ne esce con una sorpresa: "Stiamo girando un [...]

Ti aspetterò lassù

    "Tu mi conosci"!  Mi disse una persona tanto tempo fa.   In un "mondo parallelo", lo esclamò.             Mi hai rovistato come fossi stato un calzino; ribadì.      Accidenti a me, pensai;        solo un attimo dopo mi accorsi che il "calzino" non era altro che il "me" trasfuso nell'altra persona.                          

Claudia Gerini, ma che ti sei messa? Pancia e rotolini in vista alla serata su Raiuno

Claudia Gerini, ma che ti sei messa? Pancia e rotolini in vista alla serata su Raiuno

Il nero sfina? Non sempre. Avrebbe dovuto ricordarselo Claudia Gerini che ieri sera a "Sarà Sanremo" si è presentata sul palco con un look total black che non le rendeva proprio giustizia. Bella era bella, spigliata era spigliata (anche se la sua conduzione non ha esattamente convinto il popolo dei social) ma la tuta firmata dalla giovane stilista Erica Iodice si poteva tranquillamente evitare: pancetta, fianchi segnati e il famigerato "camel toe" che non [...]

Wanda Nara: "Ho rischiato la vita per Francesca e Isabella"

Wanda Nara: "Ho rischiato la vita per Francesca e Isabella"

Wanda Nara, la moglie e manager dell’attaccante dell'Inter Mauro Icardi, si è raccontata per la prima volta in tv, alla trasmissione Verissimo. L’ex modella ha parlato di tanti temi, dalla separazione con Maxi Lopez all’amore con il capitano nerazzurro, senza dimenticarsi della carriera e dei suoi cinque figli. Soprattutto su quest’ultimo aspetto ha svelato una vicenda inedita che riguarda la nascita delle due bambine avute da Icardi: "Quando ho [...]