Scopri tutto su Lucio Dalla

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Lucio Dalla

La scheda: Lucio Dalla

Lucio Dalla (Bologna, 4 marzo 1943 – Montreux, 1º marzo 2012) è stato un musicista, cantautore e attore italiano.
Musicista di formazione jazz, è stato uno dei più importanti e innovativi cantautori italiani. Alla ricerca costante di nuovi stimoli e orizzonti, si è addentrato con curiosità ed eclettismo nei più svariati generi musicali, collaborando e duettando con molti artisti di fama nazionale e internazionale. Autore inizialmente solo delle musiche, si è scoperto in una fase matura, anche paroliere e autore dei suoi testi. Nell'arco della sua lunghissima carriera, che ha raggiunto i cinquant'anni di attività, ha sempre suonato il pianoforte, il sassofono e il clarinetto, strumenti, questi ultimi due, da lui praticati fin da giovanissimo.
La sua copiosa produzione artistica ha attraversato numerose fasi: dalla stagione beat alla sperimentazione ritmica e musicale, fino alla canzone d'autore, arrivando a varcare i confini dell'opera e della musica lirica. È stato un autore conosciuto anche all'estero ed alcune sue canzoni sono state tradotte e portate al successo in numerose lingue.



Lucio Dalla:
Lucio Dalla al sax
Nazionalità:  Italia
Genere: Soul[1] Jazz[2] Beat[3] Pop[4] Blues Rhythm and blues Musica d'autore Canzone napoletana Crossover classico
Periodo di attività: 1962-2012
Strumento: voce, clarinetto, sassofono, pianoforte, fisarmonica
Etichetta: ARC, RCA Italiana
Album pubblicati: 54
Studio: 23
Live: 9
Raccolte: 22luciodalla.it
In merito alla filmografia si contano diciassette pellicole in cui il musicista figura come attore e altre dodici, delle quali l'artista ha curato le musiche. Vengono riportate, inoltre, alcune pellicole nella cui colonna sonora sono presenti canzoni del cantautore bolognese.

Le parole dell'amico di Lucio

Le parole dell'amico di Lucio

Incredulo e ancora sotto schok, il ragazzo stenta a raccontare ciò che è successo prima dell'omicidio.

Caso Noemi: le parole della madre di Lucio

Caso Noemi: le parole della madre di Lucio

Dopo aver saputo della confessione del figlio, la donna cerca in tutti i modi di giustificarlo.

EVENTI: Lucio Dalla

Nel 1972 è ancora a Sanremo (per la quarta volta) con la commovente Piazza Grande, dedicata a un senzatetto realmente vissuto, con testo di Gianfranco Baldazzi e Sergio Bardotti, la cui musica è scritta assieme a Ron e pubblicata solo su 45 giri.

L'11 gennaio 2009 partecipa alla puntata speciale di Che tempo che fa, per celebrare i dieci anni della scomparsa di Fabrizio De Andrè.

Il 10 ottobre 2009 viene trasmesso dalle radio il singolo Puoi sentirmi?, che anticipa l'uscita dell'ultimo album di inediti Angoli nel cielo, pubblicato il 6 novembre successivo.

Nel 1973 Dalla cessa il proprio rapporto professionale con i parolieri Sergio Bardotti e Gianfranco Baldazzi (autori di quasi tutte le canzoni incise fino ad allora), e si rivolge al poeta bolognese Roberto Roversi.

Nel 1971 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo presentando la canzone 4/3/1943, su parole dell'autrice di testi (in seguito storica dell'arte) Paola Pallottino, che gli vale il terzo posto assoluto.

Nel 2008 Lucio Dalla mette in scena L'opera del mendicante di John Gay, significativo esempio di ballad opera, un genere di teatro musicale sviluppatosi nell'Inghilterra del diciottesimo secolo, come reazione al melodramma di corte di stampo italiano.

Nel febbraio del 2007 inizia a collaborare con Marco Tutino, sovrintendente e direttore artistico del Teatro Comunale di Bologna e con il produttore discografico Gianni Salvioni per un progetto sul Pulcinella di Igor Stravinskij, del 1920.

Nel 1996 esce Canzoni che decreta la definitiva svolta pop dell'autore.

Nel 2006 pubblica 12000 lune, raccolta di tutti i suoi grandi successi in un triplo cofanetto con in copertina un disegno del cantante creato da Milo Manara.

Nel 1977 la carriera di Lucio Dalla subisce un nuovo "strappo".

Nel giugno del 1988 arriva una nuova esperienza ovvero Dalla/Morandi, disco da 15 tracce (ancora una volta un milione di copie vendute), contenente vecchi successi dei due amici, con in più vari inediti scritti dallo stesso Dalla, Mogol, Mario Lavezzi, Battiato, Stadio e Ron.

Nel 1964, a 21 anni, incide il suo primo 45 giri contenente Lei (non è per me), tradotta da Paoli e Sergio Bardotti, a cui segue Ma questa sera (cover di Hey Little Girl di Curtis Mayfield), entrambe pubblicate dalla ARC, casa discografica distribuita dalla RCA Italiana, per cui usciranno i successivi 45 giri di Dalla, nonché il suo primo LP.

Nel 1960 partecipa con la Rheno al Primo festival europeo del Jazz, ad Antibes, classificandosi, tra le varie "band tradizionali", al primo posto.

Nel 1969 ottiene un discreto successo con la canzone Fumetto, scelta dalla Rai come sigla del programma per bambini Gli eroi di cartone.

Nel 1982 l'attore e regista Carlo Verdone decide di dedicare al cantautore bolognese il proprio film Borotalco, dove una ragazza, interpretata da Eleonora Giorgi, cerca in tutti i modi di conoscere Lucio Dalla, suo idolo musicale.

Nel 1981 Lucio Dalla pubblica Q disc, non un vero album, bensì un nuovo formato discografico, già lanciato nel mercato dalla RCA, per promuovere nuovi artisti e ospitare cantanti già affermati, come Dalla.

Nel 1984, Dalla cambia rotta musicale.

Il 27 febbraio 2012 da Lucerna, Svizzera, parte la sua nuova tournée europea, che fa tappa la sera seguente a Zurigo e il 29 febbraio a Montreux, con l'esibizione nell'Auditorium Stravinski Concert Hall, teatro del suo ultimo e definitivo concerto.

Nel marzo del 1986 parte in tournée con gli Stadio per una serie di concerti all'estero culminati con le esibizioni negli Usa.

Nel 1985 torna a lavorare con gli Stadio e nel dicembre dello stesso anno esce Bugie (dove partecipano come batterista e autore Giovanni Pezzoli e come corista Gaetano Curreri).

Nel 1968 partecipa in qualità di narratore e cantante al film Franco, Ciccio e le vedove allegre.

L'esegesi di Lucio Battisti e Mogol

L'esegesi di Lucio Battisti e Mogol

Simona spiega (e canta) i testi di Lucio Battisti e Mogol a Cecilia, Carla e Jeremias che ammettono di non conoscerli

La lettera di Lucio

La lettera di Lucio

Lucio ha scritto una lettera agli amici e ai colleghi di Quarto Grado.

"Io e il mio amico Lucio Dalla"

"Io e il mio amico Lucio Dalla"

Morandi ricorda con commozione la sua grande amicizia con Dalla, nata nel 1963.

Caso Noemi: la lettera di Lucio

Caso Noemi: la lettera di Lucio

Qualche giorno prima della tragedia, il 17enne scrisse una lettera straziante alla govane Noemi.

La reazione dei genitori di Lucio

La reazione dei genitori di Lucio

Sentiamo le parole dei genitori del ragazzo riguardo alla reazione del padre di Noemi.

Qual'è il ruolo del padre di Lucio?

Qual'è il ruolo del padre di Lucio?

A questa domanda il maresciallo non può rispondere, le indagini sono in corso e c'è bisogno di tempo.

Caso Noemi: parla la mamma di Lucio

Caso Noemi: parla la mamma di Lucio

La mamma del presunto omicida si scaglia contro la vittima, il figlio secondo lei era succube della ragazza.

Ricordo Lucio Battisti

Ricordo Lucio Battisti

“I giardini di marzo” per ricordare Lucio Battisti9 settembre, mi ritornano in mente le canzoni di Lucio Battisti…Sono sicura che la generazione degli anni 60 si ricorda tuttora di “Si, viaggiare”, “Fiori rosa fiori di pesco”, “Una donna per amico” e tantissime altre.Ma la mia preferita è I giardini di marzo.I giardini di Marzo si vestono di nuovi coloriE le giovani donne in quel mese vivono nuovi amoriCamminavi al mio fianco e ad un tratto [...]

FOTO: Lucio Dalla

Firma di Lucio Dalla

Firma di Lucio Dalla

Lucio Dalla nel 1949 all'età di 6 anni, durante una recita scolastica

Lucio Dalla nel 1949 all'età di 6 anni, durante una recita scolastica

Il celebre jazzista Chet Baker

Il celebre jazzista Chet Baker

Lucio Dalla con Gino Paoli, negli anni sessanta

Lucio Dalla con Gino Paoli, negli anni sessanta

Gli Idoli accompagnano Lucio Dalla nel 1967, sono visibili da sinistra a destra Emanuele Ardemagni al basso, Giorgio Lecardi alla batteria e Bruno Cabassi alle tastiere

Gli Idoli accompagnano Lucio Dalla nel 1967, sono visibili da sinistra a destra Emanuele Ardemagni al basso, Giorgio Lecardi alla batteria e Bruno Cabassi alle tastiere

Lucio Dalla assieme a Patty Pravo e Luigi Tenco

Lucio Dalla assieme a Patty Pravo e Luigi Tenco

Lino Patruno, Lucio Dalla, Nanni Svampa e Lucia Mannucci nel 1970

Lino Patruno, Lucio Dalla, Nanni Svampa e Lucia Mannucci nel 1970

A tu per tu con Lucio Dalla

A tu per tu con Lucio Dalla

Il cantante italiano intervistato al Sandra e Raimondo Show del 1987.

Narconon di Melendugno Commenti: il Successo di Lucio

Al Narconon di Melendugno commenti che provengono da chi ha sperimentato sulla propria pelle la straordinaria efficacia del programma di recupero dalla tossicodipendenza e dall'alcolismo, permettono di comprendere che dalla dipendenza da droga o alcool si può uscire. Le parole riportate qui di seguito sono quelle di Lucio che racconta quanto sia cambiata la sua vita dopo aver portato a termine il suo percorso di disintossicazione da cocaina. E' una storia [...]

0079m000 (Lucio Cuna)

0079m000 (Lucio Cuna)

Figli/e                      

Comunità Narconon Il Gabbiano Commenti: Lucio Torna a Sorridere

Alla Comunità Narconon Il Gabbiano commenti che provengono da chi ha sperimentato sulla propria pelle la straordinaria efficacia del programma di recupero dalla tossicodipendenza e dall'alcolismo, permettono di comprendere che dalla dipendenza da droga o alcool si può uscire.Le parole riportate qui di seguito sono quelle di Lucio che racconta quanto sia cambiata la sua vita dopo aver portato a termine il suo percorso di disintossicazione da cocaina.E' una [...]

Centro Narconon Melendugno Opinioni: la Storia di Lucio

Centro Narconon Melendugno Opinioni: la Storia di Lucio

Al Centro Narconon Melendugno opinioni che provengono da chi ha sperimentato sulla propria pelle la straordinaria efficacia del programma di recupero dalla tossicodipendenza e dall'alcolismo, permettono di comprendere che dalla dipendenza da droga o alcool si può uscire. Le parole riportate qui di seguito sono quelle di Lucio che racconta quanto sia cambiata la sua vita dopo aver portato a termine il suo percorso di disintossicazione da cocaina. E' una [...]

Prosa: racconto di Lucio Eicher Clere

Prosa: racconto di Lucio Eicher Clere

Nevicò oltremodo quell'inverno a Vissada. I "cadógn", le caratteristiche baite che decoravano in estate la verde valle, scomparvero. "Sette metri di neve a Vissada! -commentava stupita la gente di Costalta sulle informazioni dei bracconieri che si avventuravano sulla salita di Pisandui alla ricerca di camosci- La prossima stagione sarà in ritardo!". E quella "möda" (1) sopra le rocce, quella "meda" che in agosto tutti guardavano ammirati per la sua altezza, per [...]

Solidarietà a Lucio Eicher - ottobre 2011

Solidarietà a Lucio Eicher - ottobre 2011

CARI AMICI, IN RELAZIONE A QUANTO SUCCESSO NEI GIORNI SCORSI ALL'AMICO GIORNALISTA LUCIO EICHER CLERE (RIPORTIAMO PIU' IN BASSO LA NOTIZIA TRATTA DA "IL GAZZETTINO" DI BELLUNO), IL GRUPPO DEI RADICALI BELLUNESI VUOLE ESTERNARE LA PIU' PIENA SOLIDARIETA' A LUCIO, GRANDE AMICO, SOSTENITORE, UNO TRA I POCHI INTELLETTUALI COERENTI, ONESTI, LIBERI DI QUESTA NOSTRA TERRA BELLUNESE. LA "PESTE ITALIANA" FATTA DI IPOCRISIA, STRAGE DI LEGALITA' E DI DIRITTO, SERVILISMO E [...]

Bologna e Lucio Dalla

Bologna e Lucio Dalla

Il presidente della Fondazione Lucio Dalla racconta il suo personale rapporto con Lucio Dalla.

L'amica di Lucio

La risposta al commento di Paolone al post di ieri mi ha dato l'idea su quale sarebbe stato l'autore protagonista della canzone del giorno. Il brano di oggi è del 1978 sfornato dalla premiata coppia Mogol-Battisti. Ho scelto "Una donna per amico" dall'omonimo album. Il ricorso a questi capolavori è sempre un piacere. A breve arriverà una nuova sfornata di singoli che dovrebbero regalare qualche gioia a Vincent... Capito Paoli? Pronti alla botta... Intanto [...]

L'amica di Lucio

La risposta al commento di Paolone al post di ieri mi ha dato l'idea su quale sarebbe stato l'autore protagonista della canzone del giorno. Il brano di oggi è del 1978 sfornato dalla premiata coppia Mogol-Battisti. Ho scelto "Una donna per amico" dall'omonimo album. Il ricorso a questi capolavori è sempre un piacere. A breve arriverà una nuova sfornata di singoli che dovrebbero regalare qualche gioia a Vincent... Capito Paoli? Pronti alla botta... Intanto [...]