Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Maria Antonietta di Asburgo-Lorena

La scheda: Maria Antonietta di Asburgo-Lorena

« Il destino l'ha posta simbolica Regina di questo secolo, perché con esso viva la sua vita e muoia la sua morte. »
Maria Antonia Giuseppa Giovanna d'Asburgo-Lorena, nota semplicemente come Maria Antonietta (Vienna, 2 novembre 1755 – Parigi, 16 ottobre 1793), è stata regina di Francia e di Navarra, dal 10 maggio 1774 al 1º ottobre 1791, e regina dei Francesi, dal 1º ottobre 1791 al 21 settembre 1792, come consorte di Luigi XVI.
Figlia di Maria Teresa d'Austria e di Francesco Stefano di Lorena, alla nascita era stata insignita del titolo di arciduchessa d'Austria. Per suggellare l'alleanza tra l'Austria e la Francia contro la Prussia e l'Inghilterra, venne data in sposa, quattordicenne, al delfino di Francia, il futuro Luigi XVI. Trasferitasi a corte, nella reggia di Versailles, per sopperire alla solitudine, alla noia e a un matrimonio deludente e tormentato, cominciò a vivere nelle frivolezze, dedicandosi a costosi diversivi.
La frivolezza del suo carattere, i favoritismi e le ingerenze negli intrighi di corte le inimicarono molte delle grandi famiglie dell'antica nobiltà, che contribuirono a diffondere maldicenze e dicerie contro di lei, soprannominata con sprezzo l'Austriaca. Anche negli anni della maturità, nei quali avrebbe mostrato più senso di responsabilità e di riflessione, non sarebbe riuscita a cancellare, di fronte all'opinione pubblica, l'immagine di «donna frivola, irresponsabile, assetata di lusso e dissipatrice».
Durante la rivoluzione francese, ostile a ogni compromesso con le idee liberali e accesa sostenitrice del diritto divino dei re, cercò di salvare la monarchia assoluta, anche attraverso i continui contatti con gli aristocratici emigrati, e sfruttando alcuni moderati come Mirabeau e Barnave. In seguito alla crescente ostilità popolare, dovuta anche al fallito tentativo di fuga, fu messa in stato di arresto insieme alla famiglia reale. Durante il periodo di prigionia, dopo la caduta della monarchia, dimostrò di essere una madre e una moglie esemplare. Processata sommariamente e giudicata colpevole di alto tradimento dal tribunale rivoluzionario, seppur senza prove tangibili, morì con dignità sulla ghigliottina. La sua morte segnò la reale fine dell'ancien régime.



Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena:
Ritratto di Maria Antonietta con la rosa, dipinto di Élisabeth Vigée-Le Brun, 1783.
Regina consorte di Francia e di Navarra:
In carica: 10 maggio 1774 – 1º ottobre 1791
Predecessore: Maria Leszczyńska
Successore: se stessa (come regina dei Francesi) Maria Giuseppina di Savoia (de iure, titolare dal 1795)
Regina dei Francesi:
In carica: 1º ottobre 1791 – 21 settembre 1792
Predecessore: se stessa (come regina di Francia e di Navarra)
Successore: Giuseppina di Beauharnais (de facto, come imperatrice dei Francesi nel 1804) Maria Amalia di Borbone-Napoli (nel 1830)
Nome completo: Maria Antonia Josepha Johanna von Habsburg-Lothringen
Altri titoli: Arciduchessa d'Austria Principessa imperiale del S.R.I. Principessa reale di Germania, Ungheria, Boemia, Toscana, Croazia e Slavonia Delfina di Francia Duchessa di Berry Regina dei francesi
Nascita: Hofburg, Vienna, 2 novembre 1755
Morte: Place de la Concorde, Parigi, 16 ottobre 1793
Luogo di sepoltura: Basilica di Saint-Denis, Necropoli reale, Parigi Francia.
Casa reale: Asburgo-Lorena
Padre: Francesco Stefano di Lorena
Madre: Maria Teresa d'Asburgo
Consorte: Luigi XVI di Francia
Figli: Maria Teresa Luigi Giuseppe Luigi Carlo Sofia Elena
Religione: Cattolica romana
Firma:

Frittata di asparagi Antonietta

Frittata di asparagi Antonietta Ingredienti 1 mazzo asparagi 3 uova sale q b pepe olio Preparazione Pulite gli asparagi, lessate in acqua appena cotti,fate una purea prendete una terrina sbattete le uova, unite anche la purea e il sale con un poco di pepe, prendete un tegame, mettete olio, fate friggere, versate il tutto e girare da ambo le parti e appena cotto, mettete su un piatto da portata e servite

Crespelle con asparagi Antonietta

Crespelle con asparagi Antonietta

Crespelle con asparagi e prosciutto  Antonietta Ingredienti Per le crespelle mezzo litro latte 6 cucchiai farina 1 uovo sale q b margarina o burro Per la farcitura 2 mazzi asparagi 4 cucchiai parmigiano prosciutto cotto sale q b pepe olio erba cipollina Preparazione Mettete il latte in una terrina, aggiungete l'uovo il sale e amalgamate il tutto, versate poi la farina e continuate a fino ad ottenere una miscela non tanto liquido, lasciate riposare per circa [...]

EVENTI: Maria Antonietta di Asburgo-Lorena

Il 2 aprile 1791 Mirabeau morì.

Il 21 giugno 1791 la famiglia reale tentò la fuga verso i Paesi Bassi austriaci, ma a pochi chilometri dal confine, presso la cittadina di Varennes-en-Argonne, fu riconosciuta, arrestata e riportata a Parigi.

Nel febbraio del 1790 Luigi XVI era stato costretto ad approvare la Costituzione.

Nel 1955, in occasione del bicentenario dalla nascita, fu organizzata un'imponente mostra a Versailles.

Il 19 dicembre 1778 avvenne il parto della sovrana, a cui, secondo le regole dell'etichetta, presenziò la corte.

Il 25 agosto 1778 Maria Antonietta, tra la folla di gente che le veniva presentata, riconobbe il conte che aveva incontrato quattro anni prima.

Il 19 aprile 1770 vennero celebrate le nozze per procura e, da quel momento, Maria Antonia venne chiamata ufficialmente Marie-Antoinette, dauphine de France (Maria Antonietta, delfina di Francia).

Il 20 giugno 1792 la folla in armi attaccò per la prima volta il palazzo delle Tuileries: i reali furono nuovamente offesi, ma rimasero composti di fronte a ogni minaccia.

L'8 giugno 1773 una folla entusiasta salutava l'ingresso ufficiale degli eredi al trono di Francia a Parigi.

Il 22 luglio 1773 il delfino presentò a Luigi XV "sua moglie", affermando che quella notte era finalmente riuscito a consumare il matrimonio.

Il 6 agosto 1775 sua cognata, la contessa d'Artois, diede alla luce un bambino, il duca d'Angoulême, che divenne erede presuntivo al trono dopo il re, il conte di Provenza e il proprio padre.

Nel 1896, durante una visita ufficiale in Francia, la zarina aveva dormito nella stanza di Maria Antonietta, a Versailles, e ne era stata felice, mentre il suo seguito trovava anche quel gesto di cattivo augurio.

Il 18 aprile 1777 giunse a Parigi l'imperatore Giuseppe II, venuto in Francia per capire perché il matrimonio fra la sorella minore e il cognato non fosse stato ancora consumato.

Nel 1799, sposò il suo primo cugino, il duca d'Angoulême, ma non ebbe figli.

Nel 2008 si è tenuta un'altra grande esposizione di opere e reperti al Grand Palais.

Nel 1776 Turgot fu licenziato e, al suo posto, venne nominato ministro delle finanze il banchiere ginevrino Jacques Necker, che cercò invano di tagliare le eccessive spese della corte.

Il 29 novembre 1780 l'imperatrice Maria Teresa morì.

Nel novembre del 1768 l'abate de Vermond partì per Vienna, come precettore di Maria Antonia.

Nel 1767 i piani matrimoniali progettati dall'imperatrice per ampliare o costruire nuove alleanze vennero quasi completamente distrutti da un'epidemia di vaiolo, che colpì anche la famiglia imperiale (Maria Antonia ne era immune).

Il 4 maggio 1789 ebbe luogo la parata d'apertura degli Stati Generali.

Il 5 ottobre 1789 una folla armata, per lo più composta di donne, marciò su Versailles per chiedere pane al re e presentargli una petizione, con la speranza che la situazione si risolvesse.

Il 13 giugno 1769 venne dichiarato ufficialmente il fidanzamento di Maria Antonia.

Nel maggio del 1781 Necker dette le dimissioni su esortazione di Maurepas, che sarebbe poi morto nel novembre successivo.

Nel 1784 il re vietò la messa in scena de Le nozze di Figaro di Beaumarchais, poiché conteneva espliciti contenuti che andavano contro gli interessi della classe aristocratica.

Nel 1785 la regina, che aveva cominciato a cimentarsi come attrice nel teatro del Petit Trianon, decise di mettere in scena la famosa commedia Il barbiere di Siviglia di Beaumarchais.

Petti di pollo impanati Antonietta

Petti di pollo impanati Antonietta Ingredienti 1/2 kg petti di pollo tagliati sottile 2 uova pane grattugiato sale q b olio 1 limone Preparazione Sbattete le uova con aggiunta di sale in una terrina, mettete i petti di  pollo nell'uova e poi ripassate nel pane grattugiato, friggete in una padella con olio bollente appena cotti adagiate su un piatto di portata e aggiungete il l succo di limone e con alcune fette guarnite il piatto e servire caldi

Le zeppoline di Carnevale, veloci veloci di nonna Antonietta. Cotto e mangiato

Le zeppoline di Carnevale, veloci veloci di nonna Antonietta. Cotto e mangiato

Le zeppole di nonna Antonietta    Ingredienti: Un chilo di farina oo, 300 gr di burro, 200 gr di zucchero, 5 uova, 250 gr di latte, un pizzico di sale, essenza di vaniglia, un cucchiaino raso di cannella in polvere, un paio di etti di zucchero per spolverizzare,un cubetto di lievito e mezzo di lievito di birra. Procedimento: Preparare il lievitino sciogliendo il lievito con un cucchiaio di latte tiepido ed impastandolo con un cucchiaio o due di farina. Lasciarlo [...]

Uova con pomodoro Antonietta

Uova con pomodoro Antonietta Ingredienti 6 uova 1 uovo a persona 1 cipolla mezzo barattolo di pomodori pelati oppure 3 pomodori rossi media grandezza basilico sale q b pepe olio Preparazione In un tegame fate dorare la  cipolla con l'olio aggiungete i pomodori fate cuocere per circa 10 minuti poi aggiungete le uova mettete il sale il pepe e qualche foglia di basilico a metà cottura, appena cotte servite

Prato,rivive Maria Antonietta di Coppola

Prato,rivive Maria Antonietta di Coppola

(ANSA) – PRATO, 9 FEB – La Maria Antonietta portata al cinema da Sophia Coppola ‘rivive’ al museo del tessuto di Prato. ‘Marie Antoinette. I costumi di una regina da Oscar’, questo il titolo della mostra dedicata ai costumi del film e in programma dall’11 febbraio al 27 maggio prossimi: in esposizione una ventina di abiti femminili e maschili – ritenuti dalla critica frutto della migliore reinterpretazione cinematografica mai realizzata [...]

Daniela, Gianna, Antonietta e Marilena

Daniela, Gianna, Antonietta e Marilena

Quattro donne, un unico mistero?

La playlist di Maria Antonietta per deludere le aspettative

La playlist di Maria Antonietta per deludere le aspettative

E’ la volta di Maria Antonietta, che ci ha regalato una playlist per deludere – sorridendo – le aspettative degli altri (e un po’ anche le proprie). La cantante di Pesaro ha le idee chiare quando si tratta di scegliere musica, soprattutto quella che fa bene all’anima: ecco che le canzoni da lei selezionate si trasformano in una medicina contro le nostre paure e insicurezze. “Tutti i giorni – ha spiegato l’artista – abbiamo a che fare con [...]

Gamberi in guazzetto Antonietta

Gamberi in guazzetto  Antonietta Ingredienti 1 kg gamberi 1 scalogno 1 ciuffo prezzemolo 1 bicchiere vino bianco sale q b pepe olio Preparazione Pulite i gamberi prendere un tegame e fate soffriggere lo scalogno tagliato finemente, aggiungete e gamberi e fate cuocere un paio di minuti, aggiungete il prezzemolo e sfumate con il  vino bianco, coprite con un coperchio il tegame e fate cuocere a fiamma bassa per circa 30 minuti Quando saranno cotti i [...]

Zucchine ripiene di carne Antonietta

Zucchine ripiene di carne Antonietta Ingredienti 6 zucchine 3 etti carne.macinata 1 uovo 2 fette pane 3 cucchiai parmigiano raffermo aglio 1 ciuffo prezzemolo sale q b pepe olio passata pomodoro mezzo barattolo Preparazione Lavate le zucchine poi pulire l'interno delle zucchine con lo scovolino togliendo il contenuto mettendolo in una ciotola, in un altra scodella mettete la carne macinata l'uovo, il parmigiano, l'aglio il ciuffo di prezzemolo e il pane raffermo e [...]

FOTO: Maria Antonietta di Asburgo-Lorena

Maria Antonietta da bambina. Disegno di Jean-Étienne Liotard (1762).

Maria Antonietta da bambina. Disegno di Jean-Étienne Liotard (1762).

Maria Antonietta a quattordici anni. Pastello di Joseph Ducreux, inviato a Versailles come ritratto ufficiale (1769).

Maria Antonietta a quattordici anni. Pastello di Joseph Ducreux, inviato a Versailles come ritratto ufficiale (1769).

La delfina Maria Antonietta in abito da amazzone. Il ritratto, spedito a Vienna, venne ritenuto molto somigliante. Pastello di Joseph Krantzinger (1771).

La delfina Maria Antonietta in abito da amazzone. Il ritratto, spedito a Vienna, venne ritenuto molto somigliante. Pastello di Joseph Krantzinger (1771).

Maria Antonietta in veste di Ebe. Dipinto di François-Hubert Drouais (1773).

Maria Antonietta in veste di Ebe. Dipinto di François-Hubert Drouais (1773).

Maria Antonietta suona l'arpa, circondata da un gruppo di nobili, nella sua camera da letto a Versailles. Dipinto di Jean-Baptiste André Gautier-Dagoty (1777).

Maria Antonietta suona l'arpa, circondata da un gruppo di nobili, nella sua camera da letto a Versailles. Dipinto di Jean-Baptiste André Gautier-Dagoty (1777).

Maria Antonietta in grand habit de cour in un ritratto di Élisabeth Vigée-Le Brun (1778). Si tratta del primo dei molti ritratti ufficiali che la pittrice francese, coetanea e amica di Maria Antonietta, realizzò per la regina.

Maria Antonietta in grand habit de cour in un ritratto di Élisabeth Vigée-Le Brun (1778). Si tratta del primo dei molti ritratti ufficiali che la pittrice francese, coetanea e amica di Maria Antonietta, realizzò per la regina.

Maria Antonietta con i suoi figli. Dipinto di Charles Le Clercq (1781).

Maria Antonietta con i suoi figli. Dipinto di Charles Le Clercq (1781).

Pure di patate Antonietta

Pure di patate Antonietta Ingredienti mezzo kg patate 50 gr burro o margarina 4 cucchiai parmigiano 2 bicchieri latte sale Preparazione Lessate le patate appena cotte, schiacciate le patate, prendete una padella antiaderente, adagiate le patate, aggiungete il burro o la margarina il parmigiano latte e sale, girate per un paio di minuti e appena cotto servite accompagnato con carne da brodo e una bontà

Melanzane ripiene con riso Antonietta

Melanzane ripiene con riso Antonietta Ingredienti 6 melanzane media grandezza 1 cipolla piccola 2 uova 100 gr riso mezza scamorza prezzemolo sale q b pepe olio pane grattugiato olio per friggere Preparazione Prendete le melanzane pulite e tagliate a metà verticalmente fate delle incisioni con un coltello, in un tegame scaldate l'olio per frittura appena bolle, mettete le melanzane fate cuocere bene la polpa, mettete su carta assorbente per asciugare l'olio in [...]

Spaghetti alle vongole Antonietta

Spaghetti alle vongole Antonietta Ingredienti 500 gr 1 pacco spaghetti 500 gr di vongole 1 ciuffo prezzemolo 1 spicchio qualche pomodorino rosso aglio 1 bicchiere di vino bianco olio sale q b pepe. Preparazione Mettete le vongole in ammollo, lavate per bene, in un tegame mettete l'olio e l'aglio e fate soffriggere, aggiungete le vongole e fate cuocere a fuoco moderato, sfumate con il  vino  e aggiungete infine i qualche pomodorino  e il prezzemolo Fate [...]

Polpette di carne e patate Antonietta

Polpette di carne e patate Antonietta Ingredienti 1/2 kg carne macinata di bovino 3 patate prezzemolo 2  uova aglio 3 cucchiai parmigiano Pane raffermo pepe sale q b olio per friggere Pane grattato Preparazione Prendete la carne  mettetela in una terrina, aggiungete le patate già lessate schiacciate tipo purea, mettete le uova , il prezzemolo, il parmigiano e il Pane  raffermo già ammollato in acqua, il sale e il pepe, amalgamate il tutto formate delle [...]

Arrosto di vitello Antonietta

Arrosto di vitello Antonietta Ingredienti 1 rotolo arrosto di vitello già pronto 1 rametto rosmarino 1 aglio 1 bicchiere vino bianco sale qb olio Preparazione Prendete una pirofila mettere l'olio e l'aglio fate soffriggere l'aglio, aggiungete l'arrosto di vitello e fate cuocere da ambo le parti a metà cottura, sfumate con  vino  bianco e proseguite la cottura in forno per circa 30 minuti, appena cotto lasciate raffreddare in modo che la carne si rassodi [...]

Zuppa lenticchie Antonietta

Zuppa lenticchie Antonietta Ingredienti 1 barattolo di lenticchie oppure 250 gr di lenticchie secche (da tenere in ammollo per almeno 12 ore) 1 cipolla 1 costa sedano 1 carota olio sale qb Preparazione Prendere 1 tegame mettete l'olio, tagliate la  cipolla e fatela dorare, unite le lenticchie aggiungete il sedano e la carota fate cuocere per circa 15 minuti e servite

Spezzatino al brasato Antonietta

Spezzatino al brasato Antonietta Ingredienti mezzo kg spezzatino di vitello 1 cipolla 1 carota sale qb olio pepe 1 bicchiere vino bianco Preparazione Prendete un tegame, mettete olio, tagliate la cipolla  e la carota fine e fate rosolare, aggiungete lo spezzatino di vitello e fate cuocere per circa 15 minuti poi sfumate con il vino e proseguite la cottura, a cottura quasi ultimata aggiungete il pepe, girate il tutto e servite

Tortino di spinaci Antonietta

Tortino di spinaci Antonietta Ingredienti 1 kg spinaci freschi oppure surgelati 2 rotoli pasta sfoglia già pronta 1 salsiccia scamorza parmigiano 1 uovo sale olio Preparazione Pulite gli spinaci e lessate in poca acqua, appena lessati, scolate Prendete una padella e cuocete la salsiccia tagliata a pezzi, appena cotta unitela agli spinaci ed aggiungete la scamorza e il parmigiano, amalgamate il tutto, prendete una pirofila, mettete la carta da forno, adagiate la [...]

Crostini prosciutto formaggio e alici Antonietta

Crostini prosciutto formaggio e alici Antonietta Ingredienti pane per crostini 1 etto prosciutto crudo formaggio  a pasta filante alici olio Preparazione Prendete il pane, disponetelo su di una pirofila, aggiungete il prosciutto il formaggio filante tagliato a fette e mettete un paio di alici  (se  quelle sotto sale sciacquatele bene) su ogni crostino, mettete nel grill per qualche minuto per fare sciogliere il formaggio togliere dal grill e servire

Patè di olive taggiasche con bruschette Antonietta

Patè di olive taggiasche con bruschette Antonietta Ingredienti 300 gr olive snocciolate 2 aglio olio sale qb 1 di pane pagnotta piccola oppure pane già affettato Preparazione Prendete le olive e l'aglio schiacciateli in modo da fare una purea aggiungete sale e olio ed amalgamate il tutto Prendete il pane a fette e fatelo tostare sul grill Mettere su un piatto da portata e spalmate con il patè, aggiungete olio se necessario e servite