Martin Luther King

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Martin Luther King

La scheda: Martin Luther King

Martin Luther King, nato Michael King (Atlanta, 15 gennaio 1929 – Memphis, 4 aprile 1968), è stato un pastore protestante, politico e attivista statunitense, leader dei diritti civili.
Il suo nome viene accostato per la sua attività di pacifista a quello di Gandhi, il leader della non violenza della cui opera King è stato un appassionato studioso, ed a Richard Gregg, primo americano a teorizzare organicamente la lotta non violenta.
L'impegno civile di Martin Luther King è condensato nella Letter from Birmingham Jail (Lettera dalla prigione di Birmingham), scritta nel 1963, e in Strength to love (La forza di amare) che costituiscono un'appassionata enunciazione della sua indomabile crociata per la giustizia.
Unanimemente riconosciuto apostolo instancabile della resistenza non violenta, eroe e paladino dei reietti e degli emarginati, "redentore dalla faccia nera", Martin Luther King si è sempre esposto in prima linea affinché fosse abbattuto nella realtà americana degli anni cinquanta e sessanta ogni sorta di pregiudizio etnico. Ha predicato l'ottimismo creativo dell'amore e della resistenza non violenta, come la più sicura alternativa sia alla rassegnazione passiva che alla reazione violenta preferita da altri gruppi di colore, come ad esempio, i seguaci di Malcolm X.



L'assassinio di Kennedy 50 anni fa, erede di Martin Luther King

L'assassinio di Kennedy 50 anni fa, erede di Martin Luther King

“Amore, saggezza, solidarietà per coloro che soffrono, giustizia per tutti, bianchi e neri”: cosi’ Robert Francis Kennedy ricordava Martin Luther King dopo la sua uccisione, lui che da molti ne era in qualche modo considerato un erede. Era il 4 aprile del 1968: due mesi dopo, il 6 giugno, fresco di vittoria alle primarie della California e del South Dakota e con la strada praticamente spianata verso la Casa Bianca, il fratello minore del presidente Jkf [...]

Centro Culturale Protestante Martin Luther King Isola del Liri - Home Page

Conferenza "La navigabilità del fiume Liri e l’industrializzazione dell’Isola di Sora" con Sergio Fiorelli Sabato 9 giugno 2018

EVENTI: Martin Luther King

Nel dicembre del 1999 una giuria decretò che King fu vittima di una cospirazione che includeva Loyd Jowers, proprietario del Jim Grill, ristorante situato nei pressi del motel dove è stato ucciso.

Nel 1950 assistette ad una conferenza su Mahatma Gandhi.

L'8 maggio 1951 ricevette il baccalaureato in teologia.

Il 26 gennaio 1956 King si trovava alla guida della propria auto e decise di raccogliere alcune persone con cui condivise il viaggio, notando di essere seguito da un poliziotto cercò di rispettare il codice stradale, ma venne fermato, e con il pretesto di eccesso di velocità, arrestato e incarcerato.

Il 13 febbraio 1956 il gran giurì della contea di Montgomery dovette decidere sulla legalità del boicottaggio, le 18 persone che costituivano la giuria trovarono un accordo il 21 febbraio osservando una vecchia legge del 1921 sull'anti-boicottaggio, giudicando quindi l'agire illegale, cento persone vennero rinviate a processo.

Il 14 febbraio 1957 a New Orleans King venne eletto capo del SCLC che guiderà fino al suo assassinio, 11 anni più tardi.

Nel 2002 Ronald Denton Wilson affermò che suo padre Henry Clay Wilson era coinvolto nell'assassino di King, insieme ad altre due persone già all'epoca decedute.

Nel 1954, ebbe diverse offerte, sia da alcune chiese che da alcuni college, di cui una dalla chiesa battista di Dexter Avenue a Montgomery, in Alabama, che accettò volentieri.

Il 24 gennaio 1954 proferì il suo sermone di prova, con il titolo The Three dimension of a complete life (le tre dimensioni di una vita completa) il 14 aprile 1954 accetta l'incarico, il suo salario era di200 dollari all'anno.

Nel 1990, nel tentativo di porre una pietra tombale sulla vicenda, il Rettore dell'Università di Boston sentenziò che la tesi di King è stata esaminata scrupolosamente da specialisti e che non è stato trovato un singolo esempio di plagio su 343 pagine.

Nel 1997 Dexter visitò in prigione Ray e gli chiese se fosse stato veramente lui ad uccidere il padre, la sua risposta fu che era innocente.

Il 3 settembre 1958 Martin Luther King si recò in compagnia di sua moglie al tribunale di Montgomery avevano accompagnato il loro amico Ralph Abernathy.

Nel novembre del 1961 ad Albany, in Georgia, si formò un movimento di lotta anti-segregazionista, entro il quale a dicembre si inserì anche il movimento di lotta non-violenta di King e della SCLC.

Il 15 dicembre 1961 King rispose ad un invito di William Anderson, leader del movimento, presentandosi ad Albany.

Il 15 marzo 1962 furono installati dei microfoni nella casa di Levison, venendo a conoscenza dei suoi incontri con Jack O'Dell.

Il 3 aprile 1963 250 volontari manifestarono occupando ristoranti e negozi guidati da Fred Shuttles.

Il 22 novembre 1963 l'omicidio di John Fitzgerald Kennedy scosse l'America e King, che nel suo discorso affermò che l'odio è contagioso come un virus che deve essere fermato.

Nel luglio del 1963 lo stesso Hoover richiese all'allora Procuratore generale Robert Kennedy di poter piazzare cimici e tenere sotto controllo il telefono di Martin Luther King e di molti suoi collaboratori.

Il 21 giugno 1964 scomparvero alcuni attivisti, nello stato del Mississippi, alle porte della manifestazione Estate della libertà.

Il 3 dicembre 1989 uscì un articolo di Frank Johnson apparso sul London Sunday Telegraph dove si affermò per la prima volta che buona parte della tesi con cui si era laureato all'Università di Boston era copiata da quella presentata da Jack Boozer, altro studente.

Il 31 gennaio 1960 iniziò il movimento studentesco: Joseph Mcneill, uno studente nero di un college del Carolina del Nord si vide rifiutato il servizio alla tavola calda perché afroamericano.

Il 10 marzo 1969 venne condannato a 99 anni di reclusione.

Nel 1946 ottenne un'occupazione estiva all'Atlanta Railway Express Company, da dove si dimise subito dopo che il suo capo bianco lo aveva chiamato con il termine nigger.

Nel 1965, Martin Luther King, come presidente della SCLC, venne invitato da Al Raby e Syd Finley leader afroamericani di Chicago: il pastore raggiunse la città il 26 luglio 1965, vi rimase per tre giorni, e organizzò una marcia raggiungendo il municipio della città, e tenne un discorso di fronte al CCCO (Consiglio di coordinamento delle organizzazioni di comunità, Coordinating Council of Community Organizations), organizzazione creata da Al Raby.

Dal 1965 King iniziò a esprimere un'opposizione al coinvolgimento degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam, il 12 agosto 1965 chiese una moratoria dei bombardamenti sul Vietnam del nord, incontrò,seguendo il consiglio del presidente,Johnson Arthur Goldberg nel settembre del 1965, in quel periodo si dedicò ai diritti civili lasciando alla moglie i discorsi pubblici, mentre veniva criticato per i dubbi espressi sull'opportunità della guerra.

Il 7 gennaio 1966 partì la campagna di Chicago, questa volta trovò il sindaco Richard Daley ad opporsi King decise di trasferirsi nei quartieri più poveri della "città del vento", nel North Lawndale per vivere come i disagiati cittadini.

Nel 1966 Carmichael aveva costituito la Lowndes County Freedom Organization (LCFO), che per la stampa divenne conosciuta come "Black Panther Party", nome che successivamente sarebbe stato di ispirazione per il più conosciuto Black Panther Party.

Il 10 gennaio 1966 sostenne Julian Bond che si manifestò contrario alla guerra, mantenne tale condotta in un'intervista sostenuta per Face the Nation dove chiese che cessassero i bombardamenti.

Nel gennaio del 1967 in un articolo sul giornale Ramparts seppe di circa un milione di bambini uccisi dalle bombe al napalm.

Il 4 aprile 1967 (un anno esatto prima della sua morte), alla chiesa di New York City Riverside, nel suo discorso "Beyond Vietnam", affermò che la guerra distoglieva lo sguardo dai poveri risucchiando ogni risorsa che poteva essere utilizzata per loro, che l'America doveva finire di distruggere le speranze di altri popoli, tali azioni erano solo superficie del male profondo degli USA e che occorreva operare una rivoluzione dei valori che dimostrasse la «lealtà verso l'umanità».

Ricordo di Martin Luther King davanti all'hotel in cui fu ucciso

Ricordo di Martin Luther King davanti all'hotel in cui fu ucciso

Roma, (askanews) - Il suono di una campana e una corona di fiori. Così è iniziata la cerimonia per commemorare i 50 anni dalla morte di Martin Luther King a Memphis, Tennessee, proprio davanti all'hotel in cui venne assassinato, sul balcone di una stanza, con un proiettile sparato da un fucile di precisione. In molti sono accorsi per ricordarlo e celebrarne la memoria. Oggi il Motel Lorraine è diventato il National Civil Rights Museum, il museo dei diritti [...]

In migliaia a Memphis per ricordare Martin Luther King

In migliaia a Memphis per ricordare Martin Luther King

Memphis (askanews) - Il sogno e il messaggio del reverendo Martin Luther King sono ancora vivi e muovono migliaia di persone. In tanti sono scesi in strada a Memphis dove il premio Nobel per la pace venne assassinato a 39 anni nel balcone di una stanza da un proiettile sparato da un fucile di precisione. Una grande manifestazione pacifica per ricordare l'impegno di King nella difesa dei diritti dei neri e contro la segregazione razziale. Martin Luther King ha [...]

Il sogno spezzato di Martin Luther King

Il sogno spezzato di Martin Luther King

Il ricordo di quel 4 aprile 1968 a Memphis

A 50 anni dalla morte di Martin Luther King il suo ricordo è vivo

A 50 anni dalla morte di Martin Luther King il suo ricordo è vivo

Roma, (askanews) - Il 4 aprile del 1968 un colpo di fucile spegneva a Memphis, in Tennessee, il sogno del reverendo Martin Luther King, il profeta della non violenza. Sono passati 50 anni dalla sua morte e le sue battaglie, i suoi successi, le conquiste contro le discriminazioni razziali nelle scuole, sul posto di lavoro e nelle strutture pubbliche, da quando divenne il leader indiscusso del movimento per i diritti civili sono vivi nella memoria degli americani. [...]

Martin Luther King, 50 anni fa l'omicidio dell'eroe per i diritti

Martin Luther King, 50 anni fa l'omicidio dell'eroe per i diritti

Alle sei di pomeriggio del 4 aprile 1968, Clara Jean Ester si trovava al Lorraine Motel di Memphis, in Tennessee, e non immaginava quel che sarebbe successo di lì a poco. Non immaginava di diventare testimone di uno degli assassinii del secolo, quello di Martin Luther King.     Soltanto ora, a cinquant’anni di distanza, ha deciso di raccontare la sua storia. Mentre in tutti gli Stati Uniti fervono i preparativi per ricordare l’eroe della lotta per i [...]

A 50 anni dall'assassinio di Martin Luther King

A 50 anni dall'assassinio di Martin Luther King

Esattamente 50 anni fa veniva assassinato Martin Luther King. Lo vogliamo celebrare con un ricordo della figlia Bernice King: "Vi racconto mio padre che ha sfidato il razzismo"

Esattamente 50 anni fa veniva assassinato Martin Luther King. Lo vogliamo celebrare con un ricordo della figlia Bernice King: "Vi racconto mio padre che ha sfidato il razzismo"

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . .   Esattamente 50 anni fa veniva assassinato Martin Luther King. Lo vogliamo celebrare con un ricordo della figlia Bernice King: "Vi racconto mio padre che ha sfidato il razzismo" Bernice King: vi racconto mio padre Martin Luther che ha sfidato il razzismo Il Guardian pubblica un'intervista a Bernice King, la figlia più piccola di Martin Luther, il leader del movimento per i diritti civili degli [...]

50 anni fa la morte di Martin Luther King

50 anni fa la morte di Martin Luther King

Dopo 50 anni dall'omicidio il suo sogno continua a vivere.

FOTO: Martin Luther King

King con sua moglie Coretta Scott King

King con sua moglie Coretta Scott King

Martin Luther King con Rosa Parks (circa 1955)

Martin Luther King con Rosa Parks (circa 1955)

L'autobus dove Rosa Parks fu arrestata

L'autobus dove Rosa Parks fu arrestata

Ritratto di Martin Luther King, Jr., di Betsy G. Reyneau

Ritratto di Martin Luther King, Jr., di Betsy G. Reyneau

Martin Luther King durante una conferenza

Martin Luther King durante una conferenza

Incontro fra Martin Luther King e il presidente John F. Kennedy, 28 agosto 1963

Incontro fra Martin Luther King e il presidente John F. Kennedy, 28 agosto 1963

King mostra la medaglia ricevuta da Robert Ferdinand Wagner II

King mostra la medaglia ricevuta da Robert Ferdinand Wagner II

A 50 anni dall'assassinio di Martin Luther King

A 50 anni dall'assassinio di Martin Luther King

La figlia Berenice: ci ha insegnato la non violenza

50 anni fa la morte di Martin Luther King

50 anni fa la morte di Martin Luther King

L'approfondimento nella nostra rubrica La Storia.

Opera land art per Martin Luther King

Opera land art per Martin Luther King

(ANSA) – VERONA, 31 MAR – “I had a dream” è l’ultima opera di Eco-Landart dell’artista veneto Dario Gambarin realizzata su un terreno di 21.000 mq a Castagnaro, in provincia di Verona. Gambarin ha ritratto sulla terra, con trattore e aratro, senza aver tracciato segni in precedenza, il volto di Martin Luther King a 50 anni dall’assassinio, avvenuto il 4 marzo del 1968. L’artista, che ha scolpito sulla terra i volti di numerosi protagonisti della [...]

Sul palco nipotina di Martin Luther King

Sul palco nipotina di Martin Luther King

(ANSA) – WASHINGTON, 24 MAR – A sorpresa sul palco della ‘Marcia per le nostre vite’ a Washington sale una bimba di nove anni, un cespuglio di capelli neri, la voce squillante e un sorriso trascinante, per scandire davanti al mare di folla: “Quando e’ troppo e’ troppo!”. E’ Yolanda Renee King, la maggiore dei nipoti di Martin Luther King Jr., il padre del movimento per i diritti civili assassinato a Memphis il 4 aprile 1968.”Mio nonno aveva un [...]

Papa vede figlia di Martin Luther King

Papa vede figlia di Martin Luther King

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 12 MAR – Papa Francesco ha ricevuto in udienza Bernice Albertine King figlia minore di Martin Luther King, impegnata da anni nella promozione dei diritti umani e di una cultura di pace, basata sulla non violenza e contro ogni tipo di discriminazione. Quest’anno ricorre il 50mo anniversario della morte di Martin Luther King, premio Nobel per la Pace nel 1964, assassinato il 4 aprile del 1968 per la sua lotta contro la [...]

Mostra su Martin L. King e Bob Kennedy

Mostra su Martin L. King e Bob Kennedy

(ANSA) – NEW YORK, 15 FEB – Entrambi carismatici, profondamente religiosi, paladini dei diritti civili, quasi coetanei e accumunati da un tragico destino, la morte violenta. Entrambi spiriti ribelli nella lotta per la democrazia negli Usa: il senatore Robert F. Kennedy, fratello minore del presidente John Fitzgerald Kennedy, e Martin Luther King jr, celebrati in una mostra alla New York Historical Society a 50 anni dal loro assassinio, rispettivamente il 6 [...]

Wall Street in festa per il Martin Luther King Day

Wall Street in festa per il Martin Luther King Day

(Teleborsa) - Giornata di vacanza a Wall Street, che oggi non aprirà i battenti, per il lungo ponte festivo Martin Luther King Day. La borsa di New York riaprirà regolarmente gli scambi domani, 16 Gennaio. Per la giornata odierna non sono ovviamente in agenda dati macroeconomici americani, mentre domani è atteso solo l'indice Empire State di New York. Venerdì scorso, il mercato americano ha chiuso le contrattazioni in rialzo, con il Nasdaq che ha guadagnato [...]

Citazioni Martin Luther King

Martin Luther King Sii sempre il meglio di ci� che sei. La pi� grande debolezza della violenza � l'essere una spirale discendente che da' vita proprio alle cose che cerca di distruggere. Invece di diminuire il male, lo moltiplica. Cerca di scoprire il disegno che sei chiamato ad essere, poi mettiti con passione a realizzarlo nella vita. Restituire violenza alla violenza moltiplica la violenza, aggiungendo una pi� profonda oscurit� a una notte ch'� gi� [...]

Da file Jfk spunta un Martin Luther King 'a luci rosse'

Da file Jfk spunta un Martin Luther King 'a luci rosse'

'Infondati' legami Oswald con Cia

Per non dimenticare – Il 24 ottobre 2005 ci lasciava Rosa Parks, la “madre dei diritti civili”… Il suo "folle" gesto di rifiutare di cedere il posto a un bianco sull'autobus cambiò per sempre la Storia!

Per non dimenticare – Il 24 ottobre 2005 ci lasciava Rosa Parks, la “madre dei diritti civili”… Il suo "folle" gesto di rifiutare di cedere il posto a un bianco sull'autobus cambiò per sempre la Storia!

    . . seguiteci sulla pagina Facebook Curiosity  . . Per non dimenticare – Il 24 ottobre 2005 ci lasciava Rosa Parks, la “madre dei diritti civili”… Il suo "folle" gesto di rifiutare di cedere il posto a un bianco sull'autobus cambiò per sempre la Storia!   Con il suo netto rifiuto di cedere il posto su un autobus a un bianco, Rosa Parks cambiò per sempre la storia dei diritti civili. Accadeva il primo dicembre del 1955 a Montgomery, [...]