Martin Schulz

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Salemi
In rilievo

Salemi

Martin Schulz

La scheda: Martin Schulz

Martin Schulz (Hehlrath, 20 dicembre 1955) è un politico tedesco, attuale presidente del Partito Socialdemocratico di Germania dal 19 marzo 2017.
Schulz è stato presidente del gruppo parlamentare dell'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici presso il Parlamento europeo. Il 17 gennaio 2012 è stato eletto presidente del Parlamento europeo, riconfermato il 1º luglio 2014 con 409 voti a favore, è rimasto in carica fino al 17 gennaio 2017.



Martin Schulz:
Martin Schulz nel 2013
Presidente federale del Partito Socialdemocratico di Germania:
In carica:
Inizio mandato: 19 marzo 2017
Predecessore: Sigmar Gabriel
Presidente del Parlamento europeo:
Durata mandato: 17 gennaio 2012 – 18 giugno 2014
Predecessore: Jerzy Buzek
Successore: Gianni Pittella
Durata mandato: 1º luglio 2014[1] – 17 gennaio 2017
Predecessore: Gianni Pittella
Successore: Antonio Tajani
Capogruppo dell'S&D al Parlamento Europeo:
Durata mandato: 20 maggio 2004 – 17 gennaio 2012
Predecessore: Enrique Barón Crespo
Successore: Hannes Swoboda
Eurodeputato:
Legislature: IV, V, VI, VII
Gruppo parlamentare: Partito del Socialismo Europeo (IV, V, VI) Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici (VII)
Coalizione: S&D
Collegio: Germania
Incarichi parlamentari:
Presidente del Parlamento Europeo (2012-2017)
Dati generali:
Partito politico: SPD
Titolo di studio: Diploma di ginnasio superiore
Professione: Libraio
Firma:

Germania, Schulz rinuncia  al ministero degli Esteri

Germania, Schulz rinuncia al ministero degli Esteri

Il leader dell’Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo Merkel. In una dichiarazione scritta, Schulz ha spiegato il suo gesto sottolineando che va chiuso il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition. Dichiaro la mia rinuncia all’ingresso nel governo tedesco – scrive Schulz – e spero allo stesso tempo che il dibattito sul [...]

EVENTI: Martin Schulz

Dal 2000 al 2004 fu presidente della delegazione dei socialdemocratici tedeschi al Parlamento europeo, in aggiunta a questa carica, dal 2002 fu primo vicepresidente dell'intero gruppo parlamentare socialista al Parlamento europeo.

Il 24 novembre 2010 l'eurodeputato britannico Godfrey Bloom causò una polemica all'interno dell'Europarlamento quando interruppe un intervento di Martin Schulz, apostrofandolo con lo slogan nazista Ein Volk, ein Reich, ein Führer ("un Popolo, Un Impero, un Führer") accusandolo anche di essere un "fascista antidemocratico".

Nel 2009 fu nominato anche responsabile della SPD per la relazioni a livello europeo.

Nel 1991 Schulz fu nominato membro del consiglio nazionale del partito, di cui fece parte ininterrottamente sino al 1999.

Il 6 novembre 2013 Martin Schulz è stato nominato come "candidato designato " dal Partito dei Socialisti Europei alla presidenza della Commissione europea.

Il 17 gennaio 2012 è stato eletto presidente del Parlamento europeo, riconfermato il 1º luglio 2014 con 409 voti a favore, è rimasto in carica fino al 17 gennaio 2017.

Il 17 gennaio 2012 Schulz è stato eletto presidente del Parlamento europeo, ricevendo 387 voti su 670.

Nel 1982 e fino al 1994 è stato proprietario di una libreria a Würselen.

Il 19 giugno 2014 in prossimità dell'elezione dei nuovi vertici europei per condurre le trattative per i Socialisti si autosospende da Presidente del Parlamento Europeo (che verrà presieduto ad interim dal vicepresidente vicario Gianni Pittella), tornando a ricoprire, momentaneamente, il ruolo di capogruppo del S&D (ruolo finora ricoperto dall'austriaco Hannes Swoboda, a cui subentrerà poi ufficialmente proprio Pittella del PD per la nuova legislatura).

Il 12 febbraio 2014 Schulz interviene presso il parlamento d'Israele, la Knesset.

Nel 1984 entrò a far parte del direttivo dell'SPD del circondario di Aquisgrana, di cui fu eletto presidente nel 1996.

Il 19 marzo 2017 viene eletto presidente federale del Partito Socialdemocratico di Germania e candidato Cancelliere alle prossime elezioni contro Angela Merkel.

Il 24 novembre 2016 Schulz annuncia che non si ricandiderà alla guida del Parlamento Europeo per la terza volta per dedicarsi alla sua carriera politica in Germania, termina il suo mandato il 17 gennaio 2017.

Schulz rinuncia al ministero Esteri

Schulz rinuncia al ministero Esteri

(ANSA) – BERLINO, 9 FEB – Il leader dell’Spd, Martin Schulz, ha ufficializzato la sua rinuncia alla carica di ministro degli Esteri nel prossimo governo Merkel. In una dichiarazione scritta, Schulz ha spiegato il suo gesto sottolineando che va chiuso il dibattito sulle nomine per non mettere a rischio il voto della base del partito sulla Grosse Koalition.

Germania: Schulz verso rinuncia Esteri

Germania: Schulz verso rinuncia Esteri

(ANSA) – BERLINO, 9 FEB – Il leader dell’Spd, Martin Schulz, sarebbe intenzionato a rinunciare alla carica di ministro degli esteri nel prossimo governo di Grosse Koalition in Germania. Lo riportano Sueddeutsche Zeitung e Rnd. La notizia non è per ora confermata. Dall’annuncio di due giorni fa di voler assumere la guida della diplomazia nel governo Merkel, Schulz è sotto attacco nel suo partito con i vertici dell’Spd che, nelle ultime ore, gli [...]

Germania: Gabriel attacca Schulz

Germania: Gabriel attacca Schulz

(ANSA) – BERLINO, 8 FEB – L’ex leader dei socialdemocratici tedeschi, Sigmar Gabriel, non esce di scena in silenzio: in un’intervista ai giornali del Funken Mediengruppe, ha sfogato in serata tutta la sua delusione, attaccando la leadership del partito, per la decisione di non confermarlo come ministro degli Esteri, casella che Martin Schulz intende ricoprire. “Quello che resta è solo il rimpianto di come sia diventato irrispettoso il modo di avere a [...]

Schulz sollevato, discuterò con critici

Schulz sollevato, discuterò con critici

(ANSA) – BERLINO, 21 GEN – “Siamo tutti sollevati, il risultato dimostra che abbiamo lottato duramente”. Lo ha detto Martin Schulz, parlando alla tv Phoenix, dopo il voto di Bonn che ha sancito il via libera dei delegati dell’Spd alle consultazioni per la Grosse Koalition. “Dopo questo duro dibattito, abbiamo il compito di portare avanti il partito tenendolo insieme. Io mi confronterò con i critici”, ha aggiunto.

Schulz: 'Andiamo al governo'. Ma l'Spd è diviso

Schulz: 'Andiamo al governo'. Ma l'Spd è diviso

 “Sono convinto che la strada coraggiosa sia quella giusta. E penso che non farà male, ma rafforzerà il partito”. Lo ha detto Martin Schulz, chiedendo ai delegati dell’Spd a Bonn di votare a favore delle trattative di governo per la Grosse Koalition con Angela Merkel. Un’Spd che accoglie questa sfida “non ne uscirà danneggiata, sarà di nuovo votata e potrà di nuovo vincere”, ha aggiunto. “Il documento uscito dai colloqui esplorativi è un [...]

Schulz all'Spd, andiamo al governo

Schulz all'Spd, andiamo al governo

(ANSA) – BERLINO, 21 GEN – “Sono convinto che la strada coraggiosa sia quella giusta. E penso che non farà male, ma rafforzerà il partito”. Lo ha detto Martin Schulz, chiedendo ai delegati dell’Spd a Bonn di votare a favore delle trattative di governo per la Grosse Koalition con Angela Merkel. Un’Spd che accoglie questa sfida “non ne uscirà danneggiata, sarà di nuovo votata e potrà di nuovo vincere”, ha aggiunto. “Il documento uscito dai [...]

Schulz avverte Spd: 'Governo con Merkel o saremo puniti'

Schulz avverte Spd: 'Governo con Merkel o saremo puniti'

Martin Schulz mette in guardia i socialdemocratici: se voteranno contro la Grosse Koalition domenica a Bonn “si andrà rapidamente a nuove elezioni” e il risultato per l’Spd non sarebbe positivo. Lo dice in un’intervista allo Spiegel a due giorni dalla votazione decisiva per le sorti del governo tedesco. “Se i partiti non riescono a costruire un governo, gli elettori li puniscono alle urne”, aggiunge. Il partito è alle prese con un aspro dibattito [...]

Schulz all'Spd, serve governo con Merkel

Schulz all'Spd, serve governo con Merkel

(ANSA) – BERLINO, 19 GEN – Martin Schulz mette in guardia i socialdemocratici: se voteranno contro la Grosse Koalition domenica a Bonn “si andrà rapidamente a nuove elezioni” e il risultato per l’Spd non sarebbe positivo. Lo dice in un’intervista allo Spiegel a due giorni dalla votazione decisiva per le sorti del governo tedesco. “Se i partiti non riescono a costruire un governo, gli elettori li puniscono alle urne”, aggiunge. Il partito è alle [...]

FOTO: Martin Schulz

Martin Schulz all'europarlamento con il presidente della repubblica italiana Giorgio Napolitano (2014)

Martin Schulz all'europarlamento con il presidente della repubblica italiana Giorgio Napolitano (2014)

Schulz durante un comizio per la campagna elettorale del 2017

Schulz durante un comizio per la campagna elettorale del 2017

Martin Schulz nel 2006

Martin Schulz nel 2006

Schulz, raggiunto risultato eccezionale

Schulz, raggiunto risultato eccezionale

(ANSA) – BERLINO, 12 GEN – “Abbiamo raggiunto un risultato eccezionale”: lo ha detto il leader del partito socialdemocratico Martin Schulz, mettendo l’accento sui risultati raggiunti “per un contratto di governo” sullo stato sociale, con l’aumento degli aiuti alle famiglie, gli investimenti nel sistema della formazione. “Abbiamo raggiunto l’unanimità con i nostri negoziatori del Spd”.

Schulz da Steinmeier, pressing su leader

Schulz da Steinmeier, pressing su leader

(ANSA) – BERLINO, 23 NOV – Tocca a Martin Schulz, oggi, spiegare al presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier, perché il suo partito rifiuta l’opzione di una nuova Grosse Koalition in Germania, dopo il fallimento delle trattative ‘Giamaica’ (Unione-liberali-verdi). Il leader dei socialdemocratici, che a partire dalla sera delle elezioni, dopo il crollo subito dal partito alle urne, ha assicurato che la Spd sarebbe stata all’opposizione, è finito [...]

Germania, Schulz: Afd è rottura, accoglienza migranti ha diviso

Germania, Schulz: Afd è rottura, accoglienza migranti ha diviso

Roma, (askanews) - Il partito social-democratico ha annunciato che non entrerà in una Grosse Koalition con i conservatori nel prossimo governo di Angela Merkel (Cdu) e che siederà all'opposizione in Parlamento, dopo avere ottenuto poco più del 20% alle elezioni legislative del 24 settembre, un risultato che rappresenta una pesante sconfitta per la Spd. Il candidato socialdemocratico Martin Schulz lo ha definito un "giorno amaro" per la socialdemocrazia [...]

Martin Schulz: ottimista per un buon risultato Spd

Martin Schulz: ottimista per un buon risultato Spd

Candidato socialdemocratico principale sfidante di Angela Merkel

Germania al voto, Merkel e Schulz sparano ultime cartucce

Germania al voto, Merkel e Schulz sparano ultime cartucce

Berlino (askanews) - Ultima giornata di campagna elettorale in Germania prima del voto di domenica: elezioni che non dovrebbero creare grandi sorprese per quel che riguarda i risultati dei due grandi partiti popolari, Cdu e Spd, ma che invece sono del tutto aperte per quanto concerne gli altri schieramenti politici, con i sondaggi che negli ultimi giorni hanno registrato una significativa impennata dell'estrema destra. Angela Merkel, che in questi ultimi giorni ha [...]

Schulz abile, ma poca esperienza in politica nella sua Germania

Schulz abile, ma poca esperienza in politica nella sua Germania

Roma, (askanews) - Dopo una brillante carriera al Parlamento Europeo, Martin Schulz è stato scelto dal partito socialdemocratico per sfidare Angela Merkel alle elezioni del 24 settembre. Lui è un politico con esperienza, mantiene il consenso nei sondaggi, ma non sfonda. Il problema - dice il professore di Scienze politiche all'università di Berlino, Oskar Niedermayer - sarebbe la mancanza di esperienza politica nella sua Germania: "Non si può negare la sua [...]

Elezioni Germania, Schulz sfida Merkel: pronto a nuovo dibattito

Elezioni Germania, Schulz sfida Merkel: pronto a nuovo dibattito

Roma, (askanews) - A 10 giorni dalle elezioni tedesche del 24 settembre, il candidato alla cancelleria dei socialdemocratici, dal palco di un comizio a Monaco di Baviera Martin Schulz (Spd) sfida Merkel a un nuovo dibattito, dopo il faccia a faccia televisivo del 3 settembre, che si è concluso con la sconfitta virtuale dell'ex presidente dell'europarlamento. "La Germania sta bene, questo è vero. Ma la Germania sta molto bene quando la Spd è al governo. O la [...]

Le confidenze di Schulz: versai detersivo in una piscina di notte

Le confidenze di Schulz: versai detersivo in una piscina di notte

Roma, (askanews) - Martin Schulz si gioca la carta delle confidenze: il candidato del partito socialdemocratico per le elezioni tedesche in programma il 24 settembre si è fatto intervistare da una famosa blogger in Germania e si è lasciato sfuggire qualche segreto della sua tempestosa adolescenza. "Ho gettato un pacchetto di detersivo in polvere in una piscina", ha rivelato. Come ci è arrivato in piscina? Ha chiesto la blogger Nihan. "Questo non ve lo [...]

Elezioni in Germania, tra Merkel e Schulz un pacifico duello

Elezioni in Germania, tra Merkel e Schulz un pacifico duello

(Teleborsa) - Countdown per l'andata alle urne dei cittadini tedeschi. A 20 giorni al voto in Germania, che si svolgerà il 24 settembre prossimo è andato in scena il primo e unico duello in tv tra i principali sfidanti, Angela Merkel (Cdu-Csu) e lo sfidante socialdemocratico (Spd) Martin Schulz.  Davanti alle telecamere e a milioni di tedeschi che li seguivano in diretta, i due sono confrontati su diversi temi.Un confronto dai toni pacati i due partner [...]

Elezioni in Germania, Martin Schulz al party bavarese Gillamoos

Elezioni in Germania, Martin Schulz al party bavarese Gillamoos

Abensberg, Germania (askanews) - Martin Schulz, il candidato cancelliere del partito socialdemocratico (Spd) alle prossime elezioni politiche tedesche del 24 settembre 2017, dopo aver incassato una decisa sconfitta da parte di Angela Merkel nel duello tv pre-voto, si è consolato tra i boccali di birra del Gillamoos. Si tratta di una tipica festa bavarese che si tiene nella città di Abensberg, nel sud della Germania, alla quale partecipano ogni anno [...]