Scopri tutto su Matteo Renzi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Matteo Renzi

La scheda: Matteo Renzi

Matteo Renzi (Firenze, 11 gennaio 1975) è un politico italiano, segretario del Partito Democratico eletto per un secondo mandato alle primarie del 30 aprile 2017 e presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016. Quello da lui presieduto è stato il quarto governo più longevo della storia della Repubblica.
È stato presidente della Provincia di Firenze dal 2004 al 2009, sindaco di Firenze dal 2009 al 2014, ministro delle infrastrutture e dei trasporti ad interim dal 20 marzo al 2 aprile 2015 in seguito alle dimissioni di Maurizio Lupi, e ministro dello sviluppo economico ad interim dal 5 aprile al 10 maggio 2016 in seguito alle dimissioni di Federica Guidi.
Divenendo presidente del Consiglio dei ministri a 39 anni e un mese, è stato il capo di governo più giovane nella storia dello Stato italiano, è stato inoltre il primo presidente del Consiglio della Repubblica Italiana, con l'eccezione dei governi tecnici, a non essere parlamentare al momento della nomina.
Nel 2014 è stato classificato dalla rivista americana Fortune come la terza persona con meno di quarant'anni più influente al mondo e indicato come uno dei cento più importanti pensatori globali di politica estera.
A seguito dell'esito negativo del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, il 7 dicembre Renzi rassegnò le dimissioni proprie e dell'esecutivo da lui presieduto nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.


Matteo Renzi:
Segretario del Partito Democratico:
In carica:
Inizio mandato: 15 dicembre 2013
Presidente: Gianni Cuperlo Matteo Orfini
Predecessore: Guglielmo Epifani
Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 22 febbraio 2014 – 12 dicembre 2016
Capo di Stato: Giorgio Napolitano Sergio Mattarella
Predecessore: Enrico Letta
Successore: Paolo Gentiloni
Ministro dello sviluppo economico (ad interim):
Durata mandato: 5 aprile 2016 – 10 maggio 2016
Presidente: Matteo Renzi
Predecessore: Federica Guidi
Successore: Carlo Calenda
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (ad interim):
Durata mandato: 20 marzo 2015 – 2 aprile 2015
Presidente: Matteo Renzi
Predecessore: Maurizio Lupi
Successore: Graziano Delrio
Presidente del Consiglio dell'Unione europea:
Durata mandato: 1º luglio 2014 – 31 dicembre 2014
Predecessore: Antōnīs Samaras
Successore: Laimdota Straujuma
Sindaco di Firenze:
Durata mandato: 22 giugno 2009 – 24 marzo 2014
Predecessore: Leonardo Domenici
Successore: Dario Nardella
Presidente della Provincia di Firenze:
Durata mandato: 13 giugno 2004 – 8 giugno 2009
Predecessore: Michele Gesualdi
Successore: Andrea Barducci
Dati generali:
Partito politico: Partito Democratico (dal 2007) Precedenti: PPI (1996-2002) DL (2002-2007)
Tendenza politica: Liberalismo sociale Terza via[1][2]
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Firenze
Professione: Politico Dirigente d'azienda
Firma:

Renzi, con Salvini Di maio ricadute

Renzi, con Salvini Di maio ricadute

(ANSA) – ROMA, 18 DIC – “Oggi i dati Istat sull’export ci consegnano un risultato notevole: +11.3% sullo scorso anno. Nei primi 10 mesi dell’anno l’Italia ha fatto +8%, la Germania +6%, la Francia +5%. Complimenti alle aziende e ai lavoratori che hanno ottenuto questo risultato, bravissimi”. Lo scrive su Facebook Matteo Renzi. Ma aggiunge “vi immaginate cosa accadrebbe al nostro export, e ai lavoratori delle aziende interessate, se al Governo ci [...]

EVENTI: Matteo Renzi

Nel 2010 è stato, secondo vari sondaggi, il sindaco più amato d'Italia.

Il 6 dicembre 2010 Matteo Renzi si reca, a pranzo, in visita ad Arcore, presso la villa privata di Silvio Berlusconi, per "discutere di alcuni temi legati all'amministrazione di Firenze".

Il 29 agosto 2010 lancia l'idea della «rottamazione senza incentivi» dei dirigenti di lungo corso del PD, e dal 5 al 7 novembre seguenti organizza con Giuseppe Civati un'assemblea alla Stazione Leopolda di Firenze (Prossima Fermata: Italia).

Il 22 giugno 2009 viene eletto sindaco di Firenze riportando il 59,96% dei voti.

L'8 dicembre 2013 viene eletto segretario del Partito Democratico con il 67,5% dei voti, la sua proclamazione ufficiale è avvenuta la successiva domenica 15 dicembre dalla nuova Assemblea eletta del Partito Democratico.

Nel 2001 il PPI confluisce ne La Margherita e Matteo Renzi viene chiamato a coordinarne la sezione fiorentina e, nel 2003, a ricoprire il ruolo di segretario provinciale.

Il 13 settembre 2012 si candida ufficialmente, durante un comizio a Verona, alle primarie del centrosinistra.

Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze, alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra.

Nel 2014 è stato classificato dalla rivista americana Fortune come la terza persona con meno di quarant'anni più influente al mondo e indicato come uno dei cento più importanti pensatori globali di politica estera.

Il 19 febbraio 2017 Renzi ha rassegnato le dimissioni anche da segretario del Partito Democratico aprendo così la fase congressuale.

Nel 1994 contribuisce nei Comitati per l'Italia che vogliamo in Toscana a sostegno di Romano Prodi.

Il 29 settembre 2008 si candida alle elezioni primarie del Centrosinistra per la candidatura a sindaco di Firenze riuscendo a vincerle con il 40,52% battendo il deputato e responsabile nazionale Esteri del PD Lapo Pistelli (26,91%), l'assessore comunale all'Istruzione e ai giovani del PD Daniela Lastri al 14,59%, il ministro ombra per l'attuazione del programma di governo e vicecapogruppo vicario PD alla Camera Michele Ventura al 12,48% e il presidente del Consiglio comunale per la Sinistra Eros Cruccolini al 5,49%, su 37 468 votanti totali.

Il mio consenso è calato ma la squadra è forte (Renzi)

Il mio consenso è calato ma la squadra è forte (Renzi)

Roma, 18 dic. (askanews) – Il Pd sta perdendo consensi e il suo segretario, Matteo Renzi, non ha più quel seguito tra gli italiani che invece aveva nel 2014. È lo stesso ex premier ad ammetterlo in una intervista al Corriere della Sera. “Da maggio ad oggi il Pd ha perso quasi sette punti”, ha detto aggiungendo che “è evidente che il mio consenso personale non è più quello del 2014”. Renzi ha spiegato che “stiamo pagando il fatto che gli altri sono [...]

Lettera aperta a Renzi e Grillo sul futuro di tutti

  Nereo Villa Lettera aperta a Renzi e a Grillo Le misure da prendere sono quelle della triarticolazione   Signor Renzi e signor Grillo, l’esigenza imprescindibile per l’autogovernabilità dell’Italia continua a consistere nel superamento della corruzione, effetto della secolare incomprensione della questione sociale. La scuola, da sempre pensata come scuola dell’obbligo, continua ad essere usata per per creare “posti di lavoro”. Lo Stato continua a [...]

Pensioni, Renzi a M5s: 'Folle tagliare quelle da 2.300 euro'

Pensioni, Renzi a M5s: 'Folle tagliare quelle da 2.300 euro'

Botta e risposta tra M5s e Pd sulle ‘pensioni d’oro’. “Ieri il Movimento Cinque Stelle – scrive il segretario del Pd Matteo Renzi su Facebook – ha proposto di recuperare 12 miliardi di euro tagliando ‘le pensioni d’oro’. Al giornalista RAI che restava stupito per la cifra, Di Maio ha detto in modo sprezzante: ‘Certo che sono 12 miliardi, veda bene’. Noi abbiamo visto bene. Se vogliamo prendere 12 miliardi di euro dalle pensioni dobbiamo [...]

Pd: Renzi, i migliori nei collegi

Pd: Renzi, i migliori nei collegi

(ANSA) – ROMA, 16 DIC – Matteo Renzi ha avviato, a quanto si apprende, il lavoro per definire le candidature con un giro di contatti e telefonate anche con Andrea Orlando e Michele Emiliano. La strategia elettorale è di mettere i candidati più forti alla guida dei collegi, ad esempio Renzi a Firenze centro; il premier Paolo Gentiloni a Roma 1; Dario Franceschini a Ferrara e proporzionale in Basilicata; Andrea Orlando a La Spezia, prevedendo anche la [...]

Renzi: folle tagliare pensioni da 2.300 euro. M5S frena: solo sopra i 5mila

Renzi: folle tagliare pensioni da 2.300 euro. M5S frena: solo sopra i 5mila

Roma, 16 dic. (askanews) – “Ieri il Movimento Cinque Stelle ha proposto di recuperare 12 miliardi di euro tagliando ‘le pensioni d’oro. Al giornalista RAI che restava stupito per la cifra, Di Maio ha detto in modo sprezzante: ‘Certo che sono 12 miliardi, veda bene’. Noi abbiamo visto bene. Se vogliamo prendere 12 miliardi di euro dalle pensioni dobbiamo tagliare a chi prende 2.300 euro di pensione. Ci rendiamo conto? Qualcuno può legittimamente dire [...]

Elezioni, Renzi a M5S: folle tagliare pensioni da 2.300 euro

Elezioni, Renzi a M5S: folle tagliare pensioni da 2.300 euro

Roma, 16 dic. (askanews) – “Ieri il Movimento Cinque Stelle ha proposto di recuperare 12 miliardi di euro tagliando ‘le pensioni d’oro. Al giornalista RAI che restava stupito per la cifra, Di Maio ha detto in modo sprezzante: ‘Certo che sono 12 miliardi, veda bene’. Noi abbiamo visto bene. Se vogliamo prendere 12 miliardi di euro dalle pensioni dobbiamo tagliare a chi prende 2.300 euro di pensione. Ci rendiamo conto? Qualcuno può legittimamente dire [...]

BANCA ETRURIA, IL POMO DELLA DISCORDIA TRA RENZI E LA BOSCHI?

BANCA ETRURIA, IL POMO DELLA DISCORDIA TRA RENZI E LA BOSCHI?

 Personalmente ho la convinzione che alla fine Maria Elena Boschi si dimetterà. Non per propria vo­lontà ma per via delle probabili pressioni che le verranno con sempre maggiore insistenza da una parte dei democratici, essendo or­mai evidente che, dopo l'audizione di ieri in commissione inchiesta parlamentare del nu­mero uno della Consob Vegas, sulla vicenda Banca Etruria la posizione dell'ex Ministro delle Rifor­me del governo Renzi è sempre più [...]

Alle prossime elezioni la sfida sarà tra Pd e M5s (Renzi)

Alle prossime elezioni la sfida sarà tra Pd e M5s (Renzi)

Roma, 14 dic. (askanews) – Oggi “il Pd è paradossalmente più forte e credibile: la rottura con la sinistra radicale ha amareggiato molti militanti storici, ma ha il pregio di fare chiarezza. E consentirà a tutti noi di fare una campagna elettorale civile e rispettosa, basata sulle idee per l’Italia”. Ne è convinto il segretario del Pd Matteo Renzi, che in un post su Facebook sottolinea: “Del resto la sfida per il primo posto sarà un testa a testa tra [...]

FOTO: Matteo Renzi

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Matteo Renzi in divisa da scout.

Matteo Renzi in divisa da scout.

Matteo Renzi e Mike Bongiorno a La ruota della fortuna (1994).

Matteo Renzi e Mike Bongiorno a La ruota della fortuna (1994).

Matteo Renzi tra Lapo Pistelli e Ciriaco De Mita nel 2006.

Matteo Renzi tra Lapo Pistelli e Ciriaco De Mita nel 2006.

Matteo Renzi all'inaugurazione dell'incubatore per le Imprese di Sesto Fiorentino nel 2009.

Matteo Renzi all'inaugurazione dell'incubatore per le Imprese di Sesto Fiorentino nel 2009.

Matteo Renzi con il parlamentare del PD Matteo Richetti nel 2012.

Matteo Renzi con il parlamentare del PD Matteo Richetti nel 2012.

Matteo Renzi allo European University Institute nel 2012.

Matteo Renzi allo European University Institute nel 2012.

Renzi, rinunce o no ora si parte, coalizione competitiva

Renzi, rinunce o no ora si parte, coalizione competitiva

Rutelli esalta premier al convegno del Partito Democratico Europeo

Renzi ai Dem: 'Si' a coalizione, ma ora rilanciamo il Pd'

Renzi ai Dem: 'Si' a coalizione, ma ora rilanciamo il Pd'

“È fondamentale che si chiuda la pagina delle polemiche interne al centrosinistra – ha detto Matteo Renzi nell’e-news in vista della campagna elettorale -: basta con le risse. Chi ha scelto la strada della divisione risponderà delle proprie scelte davanti ai cittadini: noi non dobbiamo attaccare nessuno. Adesso la discussione è finita, stop alle chiacchiere inutili. Abbassiamo le polemiche personali e incalziamo tutti sui contenuti”. “Penso dunque [...]

Renzi, basta risse nel centrosinistra

Renzi, basta risse nel centrosinistra

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “È fondamentale che si chiuda la pagina delle polemiche interne al centrosinistra: basta con le risse. Chi ha scelto la strada della divisione risponderà delle proprie scelte davanti ai cittadini: noi non dobbiamo attaccare nessuno. Adesso la discussione è finita, stop alle chiacchiere inutili. Abbassiamo le polemiche personali e incalziamo tutti sui contenuti”. Così Matteo Renzi nell’e-news in vista della campagna elettorale.

Renzi, Pd sarà primo partito

Renzi, Pd sarà primo partito

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – “Penso che il Pd abbia tutti gli elementi per essere la forza più credibile e più convincente. Penso e credo, davvero, che saremo il primo partito come numero di voti e il primo gruppo parlamentare. Quando saranno chiari candidati e modalità di voto, anche quelli che da settimane raccontano di avere già in tasca tutto cambieranno toni, vedrete: non saranno pochi coloro che, convinti di entrare in conclave come Papa, usciranno [...]

Grasso e i centristi muove spine di Renzi

Grasso e i centristi muove spine di Renzi

I centristi si dividono guardando al centrodestra, Grasso: dialogo solo dopo il voto

Calenda, premier e Renzi fanno molto

Calenda, premier e Renzi fanno molto

(ANSA) – NAPOLI, 11 DIC – “Gentiloni e Renzi con i loro diversi modi di esercitare la leadership hanno contribuito molto alla modernizzazione di questo paese. Insieme possono fare molto”. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda a margine di un convegno a Napoli.

Grasso: 'Paese da ricostruire.  Il futuro di Renzi non è roseo...'

Grasso: 'Paese da ricostruire. Il futuro di Renzi non è roseo...'

“Quando ci sono 18 milioni di poveri è evidente che bisogna ricostruire la sinistra e quindi il Paese: con Liberi e Uguali diamo vita a un processo aperto, di allargamento per incontrare quante più persone”. Pietro Grasso, al suo esordio tv nelle vesti di leader di partito, offre già il profilo della sua discesa in campo. E contemporaneamente accende il primo scontro dialettico con il segretario dem, Matteo Renzi, di cui prevede “forse un futuro poco [...]

Renzi: Salvini nei miei collegi? Grazie, gli italiani sceglieranno

Renzi: Salvini nei miei collegi? Grazie, gli italiani sceglieranno

Roma, 10 dic. (askanews) – Matteo Renzi raccoglie la sfida di Matteo Salvini e, su twitter, spiega che la sfida nei collegi elettorali permetterà ai cittadini di scegliere. “Matteo Salvini – scrive il leader Pd – ha deciso che si candiderà nel collegio dove mi candiderò io. Grazie! Considero questa scelta utile per chiarire come il nostro centrosinistra e il loro centrodestra hanno due visioni diverse dell’Italia. E dell’Europa. Ai cittadini il [...]

Renzi: 'Mai con Berlusconi, escludo intese con Mr.Spread'

Renzi: 'Mai con Berlusconi, escludo intese con Mr.Spread'

Il Pd non farà un governo con Forza Italia di Silvio Berlusconi. E’ quanto assicura il segretario dem Matteo Renzi, intervistato da Repubblica. “Anche perché – osserva – Berlusconi è bravissimo a camuffarsi. In questa campagna elettorale sembra un passante. Ma ce lo ricordiamo vero che lui è il principale responsabile di questi lustri? Che lui è Mister Spread? Che sta ripromettendo le stesse cose del 1994 perché non le ha mai fatte? E le uniche [...]

Sondaggi choc per Renzi,  ora è sotto la 'quota Bersani'

Sondaggi choc per Renzi, ora è sotto la 'quota Bersani'

Pd ancora in calo nei sondaggi, attorno al 25%. Per la prima volta, sotto quota 25,43%, la percentuale ottenuta da Pierluigi Bersani alle ultime politiche. Si allarga la distanza tra Forza Italia e Lega, avanza M5s che è primo partito, continua a crescere Liberi e Uguali di Pietro Grasso, dato tra il 6,6% e il 7,6%, bel oltre la somma di Mdp-SI e Possibile. Sono questi i dati convergenti forniti da due sondaggi pubblicati da Repubblica e il Corriere della Sera, [...]