Scopri tutto su Matteo Renzi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Matteo Renzi

La scheda: Matteo Renzi

Matteo Renzi (Firenze, 11 gennaio 1975) è un politico italiano, segretario del Partito Democratico eletto per un secondo mandato alle primarie del 30 aprile 2017 e presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016. Quello da lui presieduto è stato il quarto governo più longevo della storia della Repubblica.
È stato presidente della Provincia di Firenze dal 2004 al 2009, sindaco di Firenze dal 2009 al 2014, ministro delle infrastrutture e dei trasporti ad interim dal 20 marzo al 2 aprile 2015 in seguito alle dimissioni di Maurizio Lupi, e ministro dello sviluppo economico ad interim dal 5 aprile al 10 maggio 2016 in seguito alle dimissioni di Federica Guidi.
Divenendo presidente del Consiglio dei ministri a 39 anni e un mese, è stato il capo di governo più giovane nella storia dello Stato italiano, è stato inoltre il primo presidente del Consiglio della Repubblica Italiana, con l'eccezione dei governi tecnici, a non essere parlamentare al momento della nomina.
Nel 2014 è stato classificato dalla rivista americana Fortune come la terza persona con meno di quarant'anni più influente al mondo e indicato come uno dei cento più importanti pensatori globali di politica estera.
A seguito dell'esito negativo del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, il 7 dicembre Renzi rassegnò le dimissioni proprie e dell'esecutivo da lui presieduto nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.



Matteo Renzi:
Segretario del Partito Democratico:
In carica:
Inizio mandato: 7 maggio 2017
Presidente: Matteo Orfini
Predecessore: Matteo Orfini (ad interim)
Durata mandato: 15 dicembre 2013 – 19 febbraio 2017
Presidente: Gianni Cuperlo Matteo Orfini
Predecessore: Guglielmo Epifani
Successore: Matteo Orfini (ad interim)
Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 22 febbraio 2014 – 12 dicembre 2016
Capo di Stato: Giorgio Napolitano Sergio Mattarella
Predecessore: Enrico Letta
Successore: Paolo Gentiloni
Ministro dello sviluppo economico (ad interim):
Durata mandato: 5 aprile 2016 – 10 maggio 2016
Presidente: Matteo Renzi
Predecessore: Federica Guidi
Successore: Carlo Calenda
Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (ad interim):
Durata mandato: 20 marzo 2015 – 2 aprile 2015
Presidente: Matteo Renzi
Predecessore: Maurizio Lupi
Successore: Graziano Delrio
Presidente del Consiglio dell'Unione europea:
Durata mandato: 1º luglio 2014 – 31 dicembre 2014
Predecessore: Antōnīs Samaras
Successore: Laimdota Straujuma
Sindaco di Firenze:
Durata mandato: 22 giugno 2009 – 24 marzo 2014
Predecessore: Leonardo Domenici
Successore: Dario Nardella
Presidente della Provincia di Firenze:
Durata mandato: 13 giugno 2004 – 8 giugno 2009
Predecessore: Michele Gesualdi
Successore: Andrea Barducci
Dati generali:
Partito politico: Partito Democratico (dal 2007) Precedenti: PPI (1996-2002) DL (2002-2007)
Tendenza politica: Liberalismo sociale Terza via[1][2]
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Firenze
Professione: Politico Dirigente d'azienda
Firma:

Renzi: nessuno scontro con governo, non decide Pd su Bankitalia

Renzi: nessuno scontro con governo, non decide Pd su Bankitalia

Roma, (askanews) - "La mozione votata ieri in Parlamento dal Pd riguarda Banca d'Italia, il suo passato soprattutto e il suo futuro: è la mozione che il governo ci ha chiesto di riformulare. Dunque non c'è nessuno scontro tra il Pd il governo perchè il governo ha chiesto al Pd di cambiare la mozione e il Pd lo ha fatto nella logica di collaborazione. Da parte nostra noi non vediamo nessuno scontro. Certo, c'è una discussione in queste ore sul futuro di Banca [...]

EVENTI: Matteo Renzi

Nel 2010 è stato, secondo vari sondaggi, il sindaco più amato d'Italia.

Il 6 dicembre 2010 Matteo Renzi si reca, a pranzo, in visita ad Arcore, presso la villa privata di Silvio Berlusconi, per "discutere di alcuni temi legati all'amministrazione di Firenze".

Il 29 agosto 2010 lancia l'idea della «rottamazione senza incentivi» dei dirigenti di lungo corso del PD, e dal 5 al 7 novembre seguenti organizza con Giuseppe Civati un'assemblea alla Stazione Leopolda di Firenze (Prossima Fermata: Italia).

Il 22 giugno 2009 viene eletto sindaco di Firenze riportando il 59,96% dei voti.

L'8 dicembre 2013 viene eletto segretario del Partito Democratico con il 67,5% dei voti, la sua proclamazione ufficiale è avvenuta la successiva domenica 15 dicembre dalla nuova Assemblea eletta del Partito Democratico.

Nel 2001 il PPI confluisce ne La Margherita e Matteo Renzi viene chiamato a coordinarne la sezione fiorentina e, nel 2003, a ricoprire il ruolo di segretario provinciale.

Il 13 settembre 2012 si candida ufficialmente, durante un comizio a Verona, alle primarie del centrosinistra.

Tra il 2004 e il 2009 è presidente della Provincia di Firenze, alle elezioni del 12 e 13 giugno 2004 ottiene il 58,8% dei voti, in rappresentanza di una coalizione di centro-sinistra.

Nel 2014 è stato classificato dalla rivista americana Fortune come la terza persona con meno di quarant'anni più influente al mondo e indicato come uno dei cento più importanti pensatori globali di politica estera.

Il 19 febbraio 2017 Renzi ha rassegnato le dimissioni anche da segretario del Partito Democratico aprendo così la fase congressuale.

Il 29 settembre 2008 si candida alle elezioni primarie del Centrosinistra per la candidatura a sindaco di Firenze riuscendo a vincerle con il 40,52% battendo il deputato e responsabile nazionale Esteri del PD Lapo Pistelli (26,91%), l'assessore comunale all'Istruzione e ai giovani del PD Daniela Lastri al 14,59%, il ministro ombra per l'attuazione del programma di governo e vicecapogruppo vicario PD alla Camera Michele Ventura al 12,48% e il presidente del Consiglio comunale per la Sinistra Eros Cruccolini al 5,49%, su 37'468 votanti totali.

Nel 1996 contribuisce alla nascita dei Comitati Prodi in Toscana e si iscrive al Partito Popolare Italiano, di cui diventa, nel 1999, segretario provinciale.

Partito il treno Pd, Renzi: non è campagna elettorale, ascoltiamo

Partito il treno Pd, Renzi: non è campagna elettorale, ascoltiamo

Roma, (askanews) - E' partito in orario, alle 10, dal binario 2 dalla stazione di Roma Tiburtina il treno 'Destinazione Italia' del Pd. Prime tappe, Fara Sabina e Civita Castellana. "Il tema è il viaggio dentro il cuore dell'Italia, dove io non faccio discorsi: non è il solito tour - ha spiegato il segretario Dem Matteo Renzi - dove alla fine metto su il podio e parlo. E' un viaggio per prendere appunti. Si impara più in due ore a Fara Sabina o a Civita [...]

Berlusconi, Renzi: al via la campagna elettorale

Berlusconi, Renzi: al via la campagna elettorale

Berlusconi: no alle larghe intese. Accordo con Salvini, chi ha più voti indica il premier.

Parte il treno di Renzi, "all'ascolto dell'Italia"

Parte il treno di Renzi, "all'ascolto dell'Italia"

Roma, (askanews) - E' partito in orario, alle 10, dal binario 2 dalla stazione di Roma Tiburtina il treno 'Destinazione Italia' del Pd. A bordo il segretario Matteo Renzi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il capogruppo alla Camera Ettore Rosato, il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, quello dell'Agricoltura Maurizio Martina, il portavoce della segreteria Matteo Richetti, il tesoriere Francesco Bonifazi. Fara Sabina, Civita Castellana, [...]

RENZI: TREND IN DISCESA

Morire non è divertente. Ma non tutto ciò che è seccante può essere evitato. Il guaio della nostra conclusione finale, in particolare, è che non ha conosciuto eccezioni, per quanto se ne sa. Dunque non bisogna mai dimenticare che si può morire giovani o vecchi, di morte naturale o accidentale, ma la cosa è fatale. Da ciò si deduce che l’unica scelta è soltanto fra morire con dignità e morire facendo una pessima figura. Indimenticabile, al riguardo, il [...]

Parte il treno di Renzi

Parte il treno di Renzi

Alleanze e leadership agitano il Pd. Tensione Berlusconi-Salvini

Renzi, sara' corpo a corpo col centrodestra

Renzi, sara' corpo a corpo col centrodestra

Renzi, sara' corpo a corpo col centrodestra

Renzi, sara' corpo a corpo col centrodestra

Torna ius soli. 'Senza pd sinistra sarebbe irrilevante'

Renzi bacchetta i tradimenti a sinistra

Renzi bacchetta i tradimenti a sinistra

Renzi, Gentiloni e Veltroni celebrano insieme i primi dieci anni del Pd.

FOTO: Matteo Renzi

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini e i coniugi Obama nel 2016.

Matteo Renzi all'inaugurazione dell'incubatore per le Imprese di Sesto Fiorentino nel 2009.

Matteo Renzi all'inaugurazione dell'incubatore per le Imprese di Sesto Fiorentino nel 2009.

Matteo Renzi con il parlamentare del PD Matteo Richetti nel 2012.

Matteo Renzi con il parlamentare del PD Matteo Richetti nel 2012.

Matteo Renzi allo European University Institute nel 2012.

Matteo Renzi allo European University Institute nel 2012.

Matteo Renzi durante la campagna elettorale per le Primarie del PD del 2012.

Matteo Renzi durante la campagna elettorale per le Primarie del PD del 2012.

Renzi durante un comizio alla Festa dell'Unità di Bosco Albergati il 7 agosto 2013, poco dopo aver annunciato la sua candidatura come segretario del Partito Democratico.

Renzi durante un comizio alla Festa dell'Unità di Bosco Albergati il 7 agosto 2013, poco dopo aver annunciato la sua candidatura come segretario del Partito Democratico.

Renzi annuncia lo scioglimento della riserva e la lista dei ministri del suo governo il 21 febbraio 2014.

Renzi annuncia lo scioglimento della riserva e la lista dei ministri del suo governo il 21 febbraio 2014.

Matteo Renzi vs Romano Prodi: scrittori a confronto su sfiducia, economia e politica

di Giancarlo Bertocco* I media hanno dato molto risalto alla recente pubblicazione del libro di Matteo Renzi (Avanti. Perché l’Italia non si ferma, Feltrinelli). Meno attenzione ha suscitato la contemporanea uscita del libro di Romano Prodi (Il Piano Inclinato, Crescita senza Uguaglianza). Le due opere hanno, evidentemente, caratteristiche differenti. Renzi si pone l’obiettivo di ricordare i successi e gli insuccessi dei suoi mille giorni di governo e di [...]

Speriamo che vada come al referendum: 41% Renzi, 59% tutti gli altri insieme e ricordatevi che GRULLANDIA non si allea con nessuno.

"NON MI INTERESSA CHI SARÀ IL PREMIER MA COSA FARÀ"- Renzi dal palco Pd: "Il nostro avversario è il centrodestra".  Gentiloni annuncia: "Ius soli entro la legislatura" Renzi "Non mi interessa chi farà il premier ma cosa farà". "Non mi interessa chi farà il premier, ma cosa farà il premier" per esempio nella sua battaglia in Europa. Lo dice il segretario dem, parlando alle celebrazioni del decennale del Pd. "Abbiamo introdotto le unioni civili in questo [...]

Pd, Renzi: 'Chi se ne va sta tradendo se stesso non il partito'

Pd, Renzi: 'Chi se ne va sta tradendo se stesso non il partito'

Legge Elettorale, come ha sempre illustrato Matteo Renzi, con la dignità, la coerenza e l'onestà intellettuale che lo contraddistingue, avanti a colpi di maggioranza!

Legge Elettorale, come ha sempre illustrato Matteo Renzi, con la dignità, la coerenza e l'onestà intellettuale che lo contraddistingue, avanti a colpi di maggioranza!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Legge Elettorale, come ha sempre illustrato Matteo Renzi, con la dignità, la coerenza e l'onestà intellettuale che lo contraddistingue, avanti a colpi di maggioranza! Un altra pagina nera per la democrazia del nostro Paese. E ancora una volta a firma di Renzi e dei suoi complici. E per l'ennesima volta abbiamo ancora una prova certa che ogni parola che esce dalla bocca di Renzi è una presa [...]

La verità è che non avete più argomenti contro Renzi e state montando una campagna d'odio facendo leva sulla, paura. Siete penosi.

"Stanca per gli insulti razzisti, mi sento italiana". Mikaela, la velina bionda di Striscia, pronta a scendere in piazza per lo ius soli Dopo gli insulti ha abbandonato Facebook e segue poco i social. Intervista alla Repubblica: "Lo sciopero della fame è un atto di coraggio ma non basta" Non te la prendere Mikaela, visto i tuoi trascorsi, dimostri di avere un bel cervello bianco  o nero e pelle nera non importa, non far caso a chi, ha pelle bianca e cervello [...]

Ve lo ricordate il blog di Matteo Renzi? Doveva contrastare quello di Grillo! Che fine ha fatto?  Affossato dallo stesso Renzi: ZERO LETTORI... Ennesima figura di m...., pietosamente nascosta dal silenzio dei media di regime.

Ve lo ricordate il blog di Matteo Renzi? Doveva contrastare quello di Grillo! Che fine ha fatto? Affossato dallo stesso Renzi: ZERO LETTORI... Ennesima figura di m...., pietosamente nascosta dal silenzio dei media di regime.

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Ve lo ricordate il blog di Matteo Renzi? Doveva contrastare quello di Grillo! Che fine ha fatto?  Affossato dallo stesso Renzi: ZERO LETTORI... Ennesima figura di m...., pietosamente nascosta dal silenzio dei media di regime.   Renzi affossa il suo blog: zero lettori Doveva incalzare quello di Grillo. L’ultimo post è di due mesi fa (Pasquale Napolitano – ilgiornale.it) – L’avvio è [...]

Renzi apre a sinistra ius soli torna al palo

Renzi apre a sinistra ius soli torna al palo

Renzi tende la mano a Pisapia e Bersani, intanto lo ius soli rimane in alto mare

Renzi: "La maggioranza è solida"

Renzi: "La maggioranza è solida"

Primo sì dal Senato alla manovra.

G7, Di Maio replica a Renzi: "Sterile polemica, la violenza non è nel Dna dei Cinque stelle"

G7, Di Maio replica a Renzi: "Sterile polemica, la violenza non è nel Dna dei Cinque stelle"

http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/10/01/news/g7_dopo_l_arresto_del_leader_di_askatasuna_fuoco_di_polemiche_su_appendino-177029016/ Ma una consigliera regionale M5S chiede di liberare il leader antagonista arrestato dopo gli scontri di ieri 01 ottobre 2017 Il manichino di Renzi decapitato ieri a Venaria (ansa)   "Torno a casa e in tv vedo che i manifestanti contro il G7 di Torino stanno decapitando due manichini, uno col mio volto, uno col volto del [...]

Non solo olio, formaggio e agrumi - Ecco che l'Unione Europea, con la complicità di Renzi e Di Martina, attacca anche il nostro vino.

Non solo olio, formaggio e agrumi - Ecco che l'Unione Europea, con la complicità di Renzi e Di Martina, attacca anche il nostro vino.

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping .   Non solo olio, formaggio e agrumi - Ecco che l'Unione Europea, con la complicità di Renzi e Di Martina, attacca anche il nostro vino.   Continuano i criminosi attacchi europei alla nostra agricoltura con la complicità di Renzi e Di Martina.Dopo i formaggi,limoni ecc,anche i nostri vini. Di Guido Rossi per lintellettualedissidente.it: All’Europa non bastava voler abbassare gli standard qualitativi [...]