Municipalit di el Uahat

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Municipalit di el Uahat. Cerca invece Municipalit�� di el Uahat.

Vedi anche

Guendalina Tavassi
In rilievo

Guendalina Tavassi

La scheda: Municipalità di el-Uahat


La municipalità di el-Uahat (italianizzazione dell'in arabo: ????? ???????, Sha?biyya al-W???t, lett. Municipalità delle Oasi) è una delle 22 municipalità della Libia. Si trova nella regione storica della Cirenaica. Il capoluogo è Agedabia, che si trova nella omonima oasi.


el-Uahat municipalità:
????? ??????? al-W?h?t
Localizzazione:
Stato:  Libia
Regione: [[Cirenaica]]
Amministrazione:
Capoluogo: Agedabia
Data di istituzione: 2007
Territorio:
Coordinate del capoluogo: 33°53?13?N 35°30?47?E? / ?33.886944°N 35.513056°E33.886944, 35.513056? (el-Uahat)Coordinate: 33°53?13?N 35°30?47?E? / ?33.886944°N 35.513056°E33.886944, 35.513056? (el-Uahat)
Superficie: 108 523 km²
Abitanti: 177 047 (2006)
Densità: 1,63 ab./km²
Altre informazioni:
Fuso orario: UTC+2
ISO 3166-2: LY-WA
Cartografia:

Migranti morti in mare, è scontro ong-Salvini

Migranti morti in mare, è scontro ong-Salvini

Una donna ed un bambino lasciati a morire in mare, Open Arms attacca la Libia e la politica italiana.

Open Arms: Libia lascia morire donna e bimbo

Open Arms: Libia lascia morire donna e bimbo

Mercantile e Guardia Costiera libica hanno abbandonato gommone

Il video shock di Open Arms: cadaveri galleggianti in mare

Il video shock di Open Arms: cadaveri galleggianti in mare

Roma, (askanews) - Immagini scioccanti che ritraggono il corpo di una donna senza vita che 'galleggia' sopra un gommone. La ong spagnola Proactiva Open Arms ha localizzato i cadaveri di una donna e di un bambino abbandonati su un'imbarcazione distrutta dai "cosiddetti guardiacoste libici" a 80 miglia dalle coste della Libia. Nel video le immagini dei corpi avvolti in sacchi bianchi.

Corpi donna e bambino abbandonati su barca al largo della Libia

Corpi donna e bambino abbandonati su barca al largo della Libia

Roma, (askanews) - La ong Proactiva Open Arms sul suo account twitter denuncia una flagrante "omissione di soccorso" e posta un video in cui si vedono una sopravvissuta e i cadaveri di una seconda donna e di un bambino abbandonati su una "imbarcazione distrutta dai cosiddetti guardiacoste libici", che "l'Italia legittima e manda avanti", a 80 miglia dalle coste della Libia. "Ogni morte - si legge nel tweet - è conseguenza diretta di questa politica".

Migranti, scontro Salvini-Ue su 'Libia porto sicuro'

Migranti, scontro Salvini-Ue su 'Libia porto sicuro'

Guardacoste Libia ferma un barcone

Guardacoste Libia ferma un barcone

(ANSA) – IL CAIRO, 17 LUG – Una barca diretta in Europa con a bordo 158 migranti, tra cui 34 donne e nove bambini, è stata intercettata ieri dalla guardia costiera della Libia al largo della città di Khoms. Lo ha reso noto la stessa guardacoste libica. I migranti, hanno sottolineato, hanno ricevuto aiuti umanitari e assistenza medica e sono stati portati in un campo profughi a Khoms.

Migranti, scontro Salvini-Ue su 'Libia porto sicuro'

Migranti, scontro Salvini-Ue su 'Libia porto sicuro'

Conte: affermato principio nuovo per cui si sbarca in Europa

Salvini alla Ue: 'Libia porto sicuro'. Ma Bruxelles frena

Salvini alla Ue: 'Libia porto sicuro'. Ma Bruxelles frena

Arriva il no di Bruxelles alla richiesta di Matteo Salvini di considerare la Libia un porto sicuro. E il ministro degli Interni reagisce: ‘la Ue vuole continuare a agevolare gli scafisti?’. Intanto i migranti giunti a Pozzallo sulle navi Monte Sperone e Protector sono tutti sbarcati. 128 i minori non accompagnati. Si lavora ai ricollocamenti negli altri paesi europei. Dopo Francia e Malta anche Germania, Portogallo e Spagna hanno accettato 50 migranti ciascuno, [...]

L'Europa: la Libia non è un porto sicuro

L'Europa: la Libia non è un porto sicuro

L'Unione Europea boccia la proposta di Salvini di considerare la Libia un porto sicuro per i migranti.

Libia: 90 migrati in tir, 8 morti

Libia: 90 migrati in tir, 8 morti

(ANSA) – ROMA, 16 LUG – Otto migranti, tra cui sei bambini, sono morti nell’ovest della Libia nel cargo di un camion dove erano stipati, a causa delle esalazioni di benzina che veniva trasportata all’interno del cargo. Lo hanno detto le autorità della città di Zuwara, citate da Lybian Express. Altri 90 migranti sono stati salvati, ma versano in condizioni critiche.

Libia: Ue, sostenere processo politico

Libia: Ue, sostenere processo politico

(ANSA) – BRUXELLES, 16 LUG – “Con i ministri oggi discuteremo della Libia, sabato a Tripoli ho avuto un buon incontro con Sarraj e con l’inviato Onu Salame, cercherò di porre l’attenzione sul sostegno politico che dobbiamo dare al processo politico in corso nel paese in vista delle elezioni e la necessità di evitare che tutto ciò possa deragliare in vista degli ultimi sviluppi nella regione della Mezzaluna petrolifera”. Così l’Alto [...]

Due navi ong Open Arms di nuovo in rotta verso la Libia

Due navi ong Open Arms di nuovo in rotta verso la Libia

La nave Open Arms dell’ong spagnola Proactiva Open Arms sta di nuovo dirigendosi verso la Sar libica. E’ quanto segnalato sul sito Marine Traffic, che monitora le rotte delle navi. L’imbarcazione risulta seguita a breve distanza dallo yacht Astral, della stessa ong. “Anche se l’Italia chiude i porti – scrive su Facebook l’organizzazione non governativa – non può mettere le porte al mare. Navighiamo verso quel luogo dove non ci sono clandestini o [...]

Open Arms di nuovo in rotta verso Libia

Open Arms di nuovo in rotta verso Libia

(ANSA) – ROMA, 15 LUG – La nave Open Arms dell’ong spagnola Proactiva Open Arms sta di nuovo dirigendosi verso la Sar libica. E’ quanto segnalato sul sito Marine Traffic, che monitora le rotte delle navi. L’imbarcazione risulta seguita a breve distanza dallo yacht Astral, della stessa ong. “Anche se l’Italia chiude i porti – scrive su Facebook l’organizzazione non governativa – non può mettere le porte al mare. Navighiamo verso quel luogo dove [...]

Trasferiti i migranti, li prenda Malta o la Libia

Trasferiti i migranti, li prenda Malta o la Libia

I 450 migranti si trovano ora su navi militari italiane in attesa di avere un porto per lo sbarco.

"Vadano a Malta o in Libia"

"Vadano a Malta o in Libia"

Recuperati e trasferiti su navi della Guardia di Finanza i 450 migranti, ma è nuovamente scontro tra Italia e Malta.

I 450 a bordo di navi militari, "migranti vadano a Malta o in Libia"

I 450 a bordo di navi militari, "migranti vadano a Malta o in Libia"

Completato il trasbordo, ora si attende che venga indicato un porto per lo sbarco.

Salvini a Conte,migranti a Malta o Libia

Salvini a Conte,migranti a Malta o Libia

(ANSA) – ROMA, 14 LUG – Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha informato della situazione dei migranti a bordo delle navi della Gdf e di Frontex il premier Giuseppe Conte ribadendo la sua linea: nessun porto italiano per i migranti. “Occorre un atto di giustizia, rispetto e coraggio per contrastare i trafficanti e stimolare un intervento europeo”, avrebbe sottolineato Salvini a Conte, insistendo sull’opportunità che alle due navi venga data [...]

Altri 450 migranti in arrivo

Altri 450 migranti in arrivo

E' in arrivo dalla Libia un altro barcone con 450 clandestini a bordo.

Libia: da Italia 500 mila euro

Libia: da Italia 500 mila euro

(ANSA) – IL CAIRO, 13 LUG – Il governo italiano contribuirà con 500.000 euro al Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (Undp) in Libia per sostenere gli sforzi di riconciliazione nazionale. Lo ha annunciato l’ambasciatore italiano in Libia, Giuseppe Perrone, sull’account ufficiale Twitter della sede diplomatica. L’obiettivo è di aiutare mediatori locali, donne e esponenti religiosi a diventare i costruttori di pace di domani. Nel tweet anche una [...]

Salvini al primo vertice Ue fra migranti e retorica incendiaria

Salvini al primo vertice Ue fra migranti e retorica incendiaria

Innsbruck, (askanews) - Un lungo elenco di richieste, tutte centrate sui migranti quello che Matteo Salvini ha portato a Innsbruck ai colleghi degli Interni nel vertice Ue informale di Innsbruck: "Ho evidenziato di che cosa abbiamo bisogno, per difendere la sicurezza nostra, degli immigrati che rischiano di morire, e di milioni di europei fin da subito". Salvini parla di un clima positivo che non si è mai respirato prima in Europa. I temi sono i suoi cavalli di [...]