Scopri tutto su Niki Lauda

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Niki Lauda

La scheda: Niki Lauda

Andreas Nikolaus "Niki" Lauda (Vienna, 22 febbraio 1949) è un ex pilota automobilistico, imprenditore e dirigente sportivo austriaco, tre volte campione del mondo di Formula 1, come imprenditore ha fondato e diretto due compagnie aeree, la Lauda Air e la Niki, e come dirigente sportivo, dopo avere diretto per due stagioni la Jaguar, è dal 2012 presidente non esecutivo della scuderia Mercedes AMG F1.
È stato tre volte campione del mondo, nel 1975 e 1977 con la Ferrari e nel 1984 con la McLaren. Ha disputato 171 Gran Premi, vincendone 25 e segnando 24 pole position e altrettanti giri veloci. Lauda ha avuto una carriera sportiva di grande livello, guidando in Formula 1 per March, BRM, Ferrari, Brabham e, infine, McLaren. Viene considerato uno dei migliori piloti della storia della Formula 1.
Era soprannominato "Il computer", a causa della sua incredibile capacità di individuare, al pari di un elaboratore, tutti i difetti, anche i più piccoli, della vettura che guidava e per la meticolosità con cui metteva a punto il proprio mezzo meccanico. Nel 1976 ebbe un incidente che lo lasciò sfigurato ma lui affermò che preferiva il suo fondoschiena a un bel viso, proprio perché era convinto che una vettura si guida soprattutto "con il sedere".
A supportare tale soprannome, anche caratterialmente si mostrava freddo, poco emotivo e molto determinato, specialmente agli occhi di chi non era a stretto contatto con lui (stupisce, ma fino a un certo punto, la sua amicizia vera con il rivale James Hunt, suo compagno di gavetta nelle formule minori, ma agli antipodi come personalità, atteggiamento e stile di vita). Perfino il suo stile di guida era essenziale e, cosa che notavano soprattutto gli appassionati, scarsamente divertente, ma, visti i risultati, molto efficace.



Niki Lauda:
Lauda nel 2014
Nome: Andreas Nikolaus Lauda
Nazionalità:  Austria
Automobilismo:
Categoria: Formula 1
Ritirato: 1985
Carriera:
Carriera in Formula 1 Stagioni 1971-1979, 1982-1985 Scuderie  March 1971-1972  BRM 1973  Ferrari 1974-1977  Brabham 1978-1979  McLaren 1982-1985 Mondiali vinti 3 (1975, 1977, 1984) GP disputati 177 (171 partenze) GP vinti 25 Podi 54 Punti ottenuti 420,5 Pole position 24 Giri veloci 24
Carriera in Formula 1:
Stagioni: 1971-1979, 1982-1985
Scuderie:  March 1971-1972  BRM 1973  Ferrari 1974-1977  Brabham 1978-1979  McLaren 1982-1985
Mondiali vinti: 3 (1975, 1977, 1984)
GP disputati: 177 (171 partenze)
GP vinti: 25
Podi: 54
Punti ottenuti: 420,5
Pole position: 24
Giri veloci: 24
 

Lauda replica a Verstappen

Lauda replica a Verstappen

"Andare insieme dallo psichiatra? Andiamo, poi però sarà lo psichiatra a decidere chi dei due deve restare...". La battuta di Niki Lauda è l'ennesima puntata di una saga che lo contrappone la baby-meraviglia della F1 Max Verstappen e va avanti da quando l'ex ferrarista ha criticato il comportamento dell'olandese in pista a Spa, nel duello con Raikkonen. Il pilota della Red Bull aveva commentato con un "Dovrei andare dallo psichiatra? Allora Lauda dovrebbe [...]

Lauda: "Con Max dallo psichiatra? Dica il medico chi resta"

Lauda: "Con Max dallo psichiatra? Dica il medico chi resta"

Lauda replica a Verstappen: "Andare insieme dallo psichiatra? Andiamo, poi però sarà lo psichiatra a decidere chi dei due deve restare..."

EVENTI: Niki Lauda

Nel 1977, Lauda corse ancora con la Ferrari 312 T2, che venne via via ingentilita nelle forme con la riduzione delle prese d'aria, e come compagno di squadra ebbe l'argentino Reutemann che era stato ingaggiato dalla Ferrari dopo l'incidente del Nürburgring per sostituire Lauda, ma corse solo a Monza nel 1976 e nella stagione entrante sostituì Regazzoni.

Nel 1976 ebbe un incidente che lo lasciò sfigurato ma lui affermò che preferiva il suo fondoschiena a un bel viso, proprio perché era convinto che una vettura si guida soprattutto "con il sedere".

Nel 1968 decise di abbandonare gli studi universitari e, dopo aver preso in prestito del denaro da alcune banche del Paese, comprò la sua prima vettura per prendere parte a competizioni automobilistiche.

Nel 1979, per poter sfruttare l'effetto suolo, l'Alfa Romeo costruì un nuovo motore 12 cilindri a V, in sostituzione del vecchio boxer, per ridurre gli ingombri e lasciare gli spazi per le ali rovesciate nelle fiancate delle nuove Brabham BT 48.

Nel 1978 Lauda si trasferì alla Brabham-Alfa Romeo, che proponeva soluzioni tecniche di avanguardia.

Nel 1982 ritornò alle competizioni e fu subito protagonista, anche se non in pista, nello sciopero dei piloti al primo Gran Premio della stagione, in Sud Africa, per contestare alcune clausole del nuovo regolamento sulla concessione della Superlicenza FIA, resa necessaria per correre in1.

Nel 1973 decise quindi di stipulare un complesso contratto per poter correre come pilota pagante con la BRM.

Nel 1984 con la limitazione del serbatoio delle vetture a 220 L e divieto di rifornimento, molte squadre andarono in crisi con finali di gara in cui mancava la benzina, mentre le McLaren MP4/2 pilotate da Lauda e dal nuovo compagno Alain Prost furono molto competitive e senza accusare problemi di consumi, i motori progettati dalla Porsche e finanziati dalla TAG, godevano dell'esperienza che la Porsche aveva nel Campionato Mondiale Sportprototipi dove queste limitazioni erano in vigore dal 1982.

Nel 1972 diventa, assieme a Ronnie Peterson, pilota ufficiale del team STP March di Formula 1 e di Formula 2, annunciando di voler puntare alla vittoria di quest'ultimo campionato.

Nel 1983 un buon inizio gli permise, dopo due gare, di essere in testa al campionato, cosa che non accadeva dal 1977.

Nel 1975 la velocità di Niki, unita alla competitività della Ferrari 312 T rappresentarono un binomio quasi invincibile, la vettura debuttò al terzo appuntamento della stagione e, dopo un inizio di campionato senza successi, dal Gran Premio di Monaco Lauda ottenne cinque podi di fila: 4 vittorie e un secondo posto, conquistò un altro podio in Germania e nella gara di Monza, arrivando terzo, ottenne la matematica certezza del titolo mondiale.

Lauda: "Verstappen è da psichiatria"

Lauda: "Verstappen è da psichiatria"

Anche Niki Lauda si scaglia contro Max Verstappen dopo quanto successo a Spa: "Quando dice che la colpa è di Kimi per il contatto, è da reparto di psichiatria. I piloti non devono mettersi a rischio a vicenda senza motivo. È andato ben oltre il limite quando non ce n’era bisogno e non si è neanche reso conto che stava sbagliando". "Il suo stile di guida aggressivo, questo continuare a muoversi, non può farlo. Lo ha già fatto in Ungheria, non può [...]

Niki Lauda, 40 anni fa il terribile incidente al Nurburgring

Niki Lauda, 40 anni fa il terribile incidente al Nurburgring

Sono passate quattro decadi dal terribile incidente all'ex campione della Ferrari

La Formula 1 di una volta: la Ferrari di Niki Lauda

La Formula 1 di una volta: la Ferrari di Niki Lauda

La Ferrari 312 T è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1 costruita dalla Scuderia Ferrari, che gareggiò nel 1975 e nelle prime gare del 1976. Grazie ad essa la scuderia di Maranello tornò ai vertici della Formula 1, vincendo il campionato mondiale piloti e la coppa costruttori 1975. Con 6 vittorie conquistate nel 1975 e 3 nelle prime tre gare del 1976, è una delle monoposto più riuscite e vincenti tra quelle costruite dalla Ferrari. La 312 T era una [...]

Lauda: "Hamilton campione vero"

Lauda: "Hamilton campione vero"

Niki Lauda rende omaggio a Lewis Hamilton: "E' il pilota più veloce di tutti e quando c'e' da superare lui passa. E' un vero campione perchè ha la testa e anche la giusta aggressività, quindi tutto in regola". Su Rosberg: "Non è contento perchè alla prima curva è stato passato da Hamilton, giudicandolo aggressivo. Poi è finito fuori pista nel finale quando stava per vincere". Lauda è stato raggiunto proprio da Hamilton a quota 3 titoli mondiali.

Lauda: «Nessuna trattativa con la Red Bull»

Lauda: «Nessuna trattativa con la Red Bull»

La Mercedes non fornirà motori alla Red Bull nel 2016. Lo ha ribadito Niki Lauda, capo del consiglio di vigilanza del team di Brackley. «Non c'è nessuna trattativa con la Red Bull. Loro stanno trattando con la Ferrari e non so nulla di cosa potrebbe accadere», ha affermato Lauda a Vienna. Le sue parole smentiscono quanto sostenuto ieri  dal team principal della Red Bull, Chris Horner, secondo cui il team anglo-austriaco starebbe parlando non solo con la [...]

Lauda: "Mercedes non darà motori a Red Bull"

Lauda: "Mercedes non darà motori a Red Bull"

Niki Lauda, capo del consiglio di vigilanza Mercedes, allontana bruscamente le voci - tra l'altro nate in seguito alle dichiarazioni di Chris Horner, team principal di Red Bull, che vedrebbero il del team di Brackley fornire i motori agli austro-britannici.   "Non c'è nessuna trattativa con la Red Bull. Loro stanno trattando con la Ferrari e non so nulla di cosa potrebbe accadere", tuona l'ex pilota viennese.   Lauda ha poi ricordato la chiusura della trattativa [...]

F1 Mercedes, Niki Lauda: “Il Mondiale non è finito, Sochi come Singapore”

F1 Mercedes, Niki Lauda: “Il Mondiale non è finito, Sochi come Singapore”

Al team Mercedes mancano ancora tre punti per aggiudicarsi il titolo costruttori e, dopo il tonfo di Singapore, presto dimenticato dal doppio podio, si teme che il Gran Premio di Sochi possa rivelarsi difficile per le Frecce d’Argento. Lo spettro di Singapore aleggia come uno spettro nei box del team tedesco, dopo aver visto Lewis Hamilton e Nico Rosberg girare lentamente come non mai. Uno spettro che potrebbe vestire di rosso e chiamarsi Ferrari… Niki Lauda [...]

Lauda e Hunt insieme, ma sono i figli

Lauda e Hunt insieme, ma sono i figli

Lauda e Hunt in squadra insieme.   Quarant'anni dopo le sfide in Formula 1 tra Niki e James, saranno i figli Mathias e Freddie, 28 e 34 anni, a correre nello stesso team.   La suggestiva idea è stata realizzata dalla scuderia austriaca DF1 Racing Team per il campionato Nascar Whelen Euro Series.   Freddie e Mathias sulle loro Chevrolet SS avranno rispettivamente i numeri 77 e 66.

FOTO: Niki Lauda

Il casco originale usato da Lauda nelle gare degli anni 1970

Il casco originale usato da Lauda nelle gare degli anni 1970

La BRM di Lauda

La BRM di Lauda

Lauda al Circuito di Silverstone nel 1974.

Lauda al Circuito di Silverstone nel 1974.

Lauda sul circuito di Zandvoort nel 1974, alla guida della Ferrari 312 B3-74.

Lauda sul circuito di Zandvoort nel 1974, alla guida della Ferrari 312 B3-74.

Lauda durante il weekend del Gran Premio d'Olanda 1975

Lauda durante il weekend del Gran Premio d'Olanda 1975

Niki Lauda alla guida della 312 T2 durante le prove del Gran Premio di Germania 1976, un giorno prima del suo drammatico incidente.

Niki Lauda alla guida della 312 T2 durante le prove del Gran Premio di Germania 1976, un giorno prima del suo drammatico incidente.

Lauda al Gran Premio d'Italia, il primo dal rientro dopo l'incidente del Nürburgring.

Lauda al Gran Premio d'Italia, il primo dal rientro dopo l'incidente del Nürburgring.

F1: Lauda, attenzione alla Ferrari

F1: Lauda, attenzione alla Ferrari

(ANSA) - ROMA, 23 SET - "La cosa che mi dà più fastidio è aver lasciato Singapore senza capire cosa realmente ci abbia rallentati. Proprio mentre la Ferrari è la più forte degli ultimi anni". Lo sfogo, raccolto dalla "Gazzetta dello sport", è di Niki Lauda, presidente onorario di Mercedes Motorsport. Che poi elogia Sebastian Vettel: "Un pilota straordinario con due qualità rare: testa e velocità. Mondiale riaperto? Teoricamente no, perché abbiamo un gran [...]

Lauda: Raikkonen può vincere a Spa

Lauda: Raikkonen può vincere a Spa

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - ''Kimi Raikkonen è un buon candidato a vincere il prossimo Gp di Spa in Belgio''. Parola dell'ex campione del mondo e ora presidente non esecutivo della scuderia Mercedes Niki Lauda. "E' la pista preferita del finlandese, super veloce e dura con i suoi cambiamenti di pendenza - ha detto - ha le stesse possibilità di Hamilton e Rosberg''. Secondo Lauda Raikkonen sarà molto stimolato a far bene: "Se farà una grande corsa le sue [...]

Niki Lauda socio di Renee Benko

Niki Lauda socio di Renee Benko

(ANSA) - BOLZANO, 17 LUG - Il campione di Formula 1 Niki Lauda entra nella Signa del magnate austriaco Renee Benko. Come riporta il giornale austriaco Wirtschaftsblatt, Lauda ha acquistato il 10% della Signa Retail e l'1% di Signa Prime Selection. "Sono amico da anni di Renee Benko - ha dichiarato il campione -. Conosco con precisione le sue attività e lo giudico un uomo di successo".

Lauda: "Ferrari sempre nel cuore"

Lauda: "Ferrari sempre nel cuore"

Niki Lauda corregge il tiro: "Gli italiani sanno che la Ferrari sarà sempre al primo posto nel mio cuore". "In Rosso ho vinto 15 Gp, due dei miei tre titoli mondiali, oltre alla tragedia con tanto di estrema unzione. Non è possibile avere maggiori emozioni. Quindi il mio rispetto per questa scuderia sarà sempre enorme". Dimenticata la gaffe sugli spaghetti: "In Formula 1, si parla di tanta noia. Questo non è giusto. Tutti nel circus sarebbero felici se la [...]

Wolff si scusa per Lauda

Wolff si scusa per Lauda

Il team principal della Mercedes Toto Wolff in una nota si è scusato per le dichiarazioni di Niki Lauda. "Credo che le parole siano state prese fuori contesto perché tutti conoscono lo stretto legame tra Niki e la Ferrari. Tutti sanno che Lauda ha una parlata schietta, a volte un po' troppo diretta per i nostri giorni. In Mercedes abbiamo tutti un grande rispetto per la Ferrari, in pista e fuori. Sono i rivali più importanti e prestigiosi e quest'anno ci hanno [...]

F1: Lauda, pochi i piloti veri rimasti

F1: Lauda, pochi i piloti veri rimasti

(ANSA) - ROMA, 15 GIU - In Formula 1 "ci sono troppi controlli, troppe regole e pochi piloti veri": così Niki Lauda, presidente della scuderia Mercedes, parlando al giornale tedesco "Bild am Sonntag". "Non dico che dovremmo trascurare la sicurezza - chiarisce l'ex pilota austriaco - ma se le macchine sono più veloci, l'entusiasmo di piloti e spettatori aumenterà automaticamente". Lauda insiste poi sul fatto che "le piste dovrebbero essere piene di uomini veri, [...]

Lauda, a Barcellona vittoria importante

Lauda, a Barcellona vittoria importante

(ANSA) - ROMA, 18 MAG - La Ferrari è al momento l'unica vera sfidante della Mercedes, come riconosce Niki Lauda. "Ci è stato subito chiaro che la Ferrari avesse 40 cavalli in più di potenza rispetto allo scorso anno - spiega al giornale tedesco "Koelner Express" il presidente della scuderia Mercedes - Così abbiamo dovuto aumentare la velocità di sviluppo per mantenere un vantaggio. La vittoria di Barcellona è stata importante, perché so per esperienza che [...]

F1: Lauda contro Renault e Honda

F1: Lauda contro Renault e Honda

(ANSA) - ROMA, 10 APR - "Se Honda e Renault decidono di lasciare la F1 chi se ne frega. Cavoli loro, se hanno speso e non sono stati capaci di lottare per vincere non deve essere la Mercedes a farsene un problema". In una intervista ad automoto.it Niki Lauda, l'ex campione del mondo di F1 oggi dirigente Mercedes, si scaglia contro chi vorrebbe cambiare le regole in corsa nel Circus. Pronta la replica di Thierry Bollorè, vice presidente esecutivo di Renault, "sai [...]

Lauda: "La Ferrari ci ha aperto gli occhi"

Lauda: "La Ferrari ci ha aperto gli occhi"

Le buone prestazioni della Ferrari nei test di Jerez de la Frontera hanno allarmato anche il presidente della Mercedes Niki Lauda: "Il passo della Ferrari è stata una sorpresa anche per noi. Si candidano a essere i nostri principali antagonisti nel 2015. Stiamo controllando anche gli altri. E la Ferrari specialmente ci ha aperto gli occhi. Non so se lotteranno con noi, ma sono in forma", sono le parole riportate dalla Gazzetta dello Sport.   Meno preoccupato il [...]

Lauda: "Alonso? Ha già firmato..."

Lauda: "Alonso? Ha già firmato..."

Da giorni si aspetta solo l'annuncio del passaggio di Fernando Alonso alla McLaren-Honda, ma secondo Niki Lauda è già tutto fatto. Il numero uno della Mercedes ha infatti svelato al Mundo Deportivo che il contratto tra lo spagnolo e il team di Woking "è stato firmato giovedì". Queste parole arrivano dopo che Ron Dennis ha negato che la McLaren abbia chiuso "con Alonso o qualsiasi altro pilota per il 2015". Per quanto riguarda la sua scuderia, Lauda ha detto che [...]