Scopri tutto su Organizzazioni stabilite nel 1926

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

In questa categoria: Istituto nazionale di statistica

L'Istituto nazionale di statistica (ISTAT) è un ente di ricerca pubblico italiano, le cui attività comprendono:
censimenti sulla popolazione,
censimenti sull'industria, sui servizi e sull'agricoltura,
indagini campionarie sulle famiglie (consumi, forze di lavoro, aspetti della vita quotidiana, salute, sicurezza, tempo li...

Federazione di rugby a 15 del Giappone

La Japan Rugby Football Union (JRFU, ??????????????, Nihon Ragubi- Futtobo-ru Kyo-kai), ovvero la Federazione giapponese di rugby, è l'organo che governa il rugby a 15 in Giappone. Nacque il 30 novembre 1926 ed è una delle 2 federazioni di secondo livello che hanno un posto nel consiglio esecutivo dell'International Rugby Board, ...

GIORGIO ALLEVA: Salute Mentale in Italia: cosa dicono i dati ISTAT

Video pubblicato il 07 mar 2017 da PSYCHIATRY ON LINE ITALIARelazione presentata durante i lavori del XXI CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA' ITALIANA DI PSICOPATOLOGIA (SOPSI), tenutosi a Roma 22-25 febbraio 2017 

GIORGIO ALLEVA: Salute Mentale in Italia: cosa dicono i dati ISTAT

Video pubblicato il 07 mar 2017 da PSYCHIATRY ON LINE ITALIARelazione presentata durante i lavori del XXI CONGRESSO NAZIONALE DELLA SOCIETA' ITALIANA DI PSICOPATOLOGIA (SOPSI), tenutosi a Roma 22-25 febbraio 2017 

Stato ladro, aumento Istat per proprietari ed inquilini

Ecco un'altro esempio di come lo Stato italiano lucra sulle povere famiglie sopratutto gli inquilini titolari di contratto di affitto. Da questo anno aumenta l'adeguamento all'indice Istat che si paga in più al costo mensile d'affitto. L'aumento è di circa 15 euro sommati al costo totale degli 80 euro al mese di indicizzazione. Si arriva a pagare 95 euro al mese in più al costo dell'affitto. Quindi per un affitto mensile di 600 euro da oggi si pagherà 695 euro [...]

I nuovi pensionati prendono 3mila euro in meno. Istat: "Metà delle donne non arriva ai mille"

I nuovi pensionati prendono 3mila euro in meno. Istat: "Metà delle donne non arriva ai mille"

Nel 2014 la spesa complessiva per prestazioni pensionistiche ha superato i 277 miliardi di euro con un aumento dell'1,6% sul 2013. L'incidenza sul Pil è cresciuta di 0,2 punti dal 16,97% al 17,17% (rpt, 17,17%). Lo rileva l'Istat spiegando che sono state erogate 23,2 milioni di prestazioni. Il 40,3% dei pensionati percepisce un reddito da pensione inferiore a 1.000 euro al mese. Si tratta di oltre 6 milioni e mezzo di persone, più di quattro su dieci. Quasi la [...]

Istat

Istat - Immigrazione in calo in Italia Nel 2014 si contano 278mila iscrizioni in anagrafe dall'estero, l'89,5% riguarda cittadini stranieri. Lo rileva l'Istat. Le immigrazioni (iscrizioni dall'estero) sono in calo di 30mila unità rispetto al 2013 (-9,7%) e di ben 249 mila unità rispetto al 2007 (-7,3%), anno di allargamento della Ue a Romania e Bulgaria, nonché anno precedente l'inizio della lunga fase di recessione economica. Tale riduzione è in maggior parte [...]

Istat

Istat: oltre 1 su 4 resta a rischio povertà, esclusione Oltre una persona su quattro in Italia è a rischio povertà o esclusione sociale nel 2014. Sono il 28,3% della popolazione, secondo la stima dell'Istat, un dato stabile rispetto al 2013. In particolare il 19,4% è a rischio povertà, l'11,6% vive in famiglie gravemente deprivate e il 12,1% in famiglie a bassa intensità lavorativa.  Il dato complessivo (28,3%) è superiore di 4 punti percentuali rispetto [...]

Poveri ma infelici: Istat, quasi un Italiano su tre è a rischio povertà o esclusione sociale

Poveri ma infelici: Istat, quasi un Italiano su tre è a rischio povertà o esclusione sociale

Il dato continua ad essere allarmante, al di là delle belle parole dei nostri politici, nel bel paese la sperequazione sociale regna sovrana. L'ultimo studio dell'Istat rivela che il 20% meno ricco della popolazione italiana detiene solo il 7,7% della ricchezza complessiva del paese. Quasi un italiano su tre (28,3%) è a rischio povertà o esclusione sociale. Una statistica agghiacciante che ci colloca a fanalino di coda dell'Eurozona, peggio dell'Italia solo [...]

ISTAT

Cgil, i dati Istat confermano l'instabilità del mercato del lavoro "La notizia è che il mercato del lavoro è ancora instabile: calano gli occupati, le nuove assunzioni restano prevalentemente a scadenza, crescono gli inattivi, e a fronte di una diminuzione complessiva della disoccupazione aumenta il ricorso agli ammortizzatori sociali. Insomma, più che una macchina da corsa il Jobs Act si conferma un'utilitaria che ha bisogno di molta manutenzione". Così  [...]

L'imperizia comunicativa dell'Istat

L'imperizia comunicativa dell'Istat

Dell'ISTAT, l'Istituto nazionale di statistica, avevo apprezzato la positiva evoluzione della redazione dei questionari del censimento. Quello del 1991 era stato oggetto di critica, e di una proposta di riscrittura, nel leggendario Codice di stile delle comunicazioni scritte ad uso delle Amministrazioni Pubbliche promosso dall'allora ministro Sabino Cassese e pubblicato nel 1993 dal Dipartimento della Funzione pubblica. L'ISTAT aveva fatto tesoro delle osservazioni [...]

Forza ISTAT

Oramai è l'ISTAT l'organismo incaricato di battere il tempo delle azioni eterodirette del popolo italiano. Dopo giorni e giorni di battage fondato sul fatto che i consumi sono cresciuti (?) arriva, ieri, la trombetta della carica: i-consumi-continueranno-a-crescere (parola di ISTAT). Come faccia l'ISTAT a conoscere in anticipo questo dato è un mistero, ma di certo c'è che dopo aver per due mesi consecutivi smentito clamorosamente i dati governativi in materia di [...]

Istat povertà

Focus sui dati Istat, 1 povero su 4 è minore Sono più di un milione gli individui che non hanno raggiunto la maggiore età e vivono in condizioni di assoluta povertà nel 2014, pari al 25,5% del totale. Secondo i dati dell'Istat, elaborati dall'Adnkronos, la situazione è rimasta sostanzialmente stabile rispetto all'anno precedente ma è notevolmente peggiorata dall'inizio della crisi. Le persone che vivono in difficoltà, complessivamente, sono più di 4 milioni [...]

Istat, PIL: riviste le previsioni 2015 e le letture dei primi due trimestri

Istat, PIL: riviste le previsioni 2015 e le letture dei primi due trimestri

L'Istat ha rivisto al rialzo la stima della crescita del prodotto interno lordo relativa ai primi due trimestri dell'anno 2015 e colpo di scena la revisione non è stata al ribasso bensì al rialzo. Nello specifico nel primo trimestre 2015 (gennaio, febbraio, marzo) l'Italia è cresciuta dello 0,4% anziché dello 0,3%. Mentre nel secondo trimestre 2015 (aprile, maggio, giugno) la crescita è stata rivista a 0,3% rispetto alla lettura flash dello 0,2%. Dunque [...]

ISTAT

ISTAT

  Indice dei prezzi al consumo per le rivalutazioni monetarie  I prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati Per adeguare periodicamente i valori monetari, ad esempio il canone di affitto o l’assegno dovuti al coniuge separato, si utilizza l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) al netto dei tabacchi. Tale indice si pubblica sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392. [...]

Istat, ripresa c'è ma è lenta: Pil +0,2% in secondo trimestre -VIDEO

Roma, 14 ago. (askanews) - La crescita c'è ma il passo è corto, la ripresa economica è lenta. Nel secondo trimestre, comunica l'Istat, il prodotto interno lordo è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% rispetto al secondo trimestre del 2014. La variazione acquisita per il 2015 è pari allo 0,4%. Nel primo trimestre il Pil aveva segnato a livello congiunturale un +0,3% e a livello tendenziale un +0,1%. Nello stesso periodo il Pil è [...]

Istat: più di 4 milioni gli italiani in povertà assoluta

Istat: più di 4 milioni gli italiani in povertà assoluta

Per il Pd l'importante che la povertà la crei in Italia, ah giusto in Italia non ci sono poveri, abbiamo reddito di cittadinanza.....casa  e vitto gratuiti per i poveri TUTTI i disoccupati e gli indigenti VERO??? In Italia i poveri non esistono per i difensori dei deboli né per la società civile Renzi: l’Italia diventerà 4° Paese donatore per la lotta alla povertà [...]

Istat

Istat, a maggio disoccupazione giovani al 41,5% Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioè la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli attivi (occupati e disoccupati) a maggio è pari al 41,5%, in calo di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 1 punto percentuale rispetto al mese di maggio 2014. Lo rende noto l'Istat in un comunicato. Il calo dell'occupazione registrato a maggio coinvolge anche i più giovani. Gli occupati 15-24enni [...]

Istat: in giugno a Cagliari prezzi +0,1%

Istat: in giugno a Cagliari prezzi +0,1%

(ANSA)-CAGLIARI,30 GIU - A Cagliari in giugno l'indice dei prezzi al consumo, per la parte congiunturale, ha segnato una variazione del +0,1%, mentre in maggio vi era stato un +0,3%. L'indice tendenziale segna +0,1% come il mese precedente. E' l'anticipazione dei dati Istat del Servizio sistemi informativi del Comune. Aumenti per prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,2%); mobili e articoli per la casa (+0,1%); trasporti (+0,5%); spettacoli e cultura [...]

Istat: inflazione giugno stabile a 0,1%

Istat: inflazione giugno stabile a 0,1%

(ANSA) - ROMA, 30 GIU - L'inflazione a giugno è ferma allo 0,1%, lo stesso livello di maggio. Lo rileva l'Istat nelle stime preliminari. Anche su base mensile c'è un aumento dell'indice dei prezzi al consumo dello 0,1% e della stessa entità è anche l'inflazione acquisita per il 2015. Al netto di alimentari non lavorati e energia ''l'inflazione di fondo'' è 0,6%.

Istat

Istat, il 50% delle pensioni inferiore a 1.000 euro La metà dei pensionati residenti nel Mezzogiorno (50,2% nelle Isole e 49,6% nel Sud) percepisce un reddito pensionistico mensile inferiore ai 1.000 euro. E' quanto emerge dal focus diffuso dall'Istat sui trattamenti pensionistici relativi al 2013. Le quote più elevate di percettori con reddito superiore ai 5.000 euro si rilevano invece al Centro (2,0%) e nel Nord-ovest (1,4%), anche a seguito della diversa [...]

Tpl: Istat,calo posti bus 5,4% in 3 anni (2)

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Pure la domanda di trasporto pubblico è in calo del 13,6% tra il 2011 e il 2013, in risposta sia alla contrazione dell'offerta sia alla crisi dell'occupazione, che porta un numero minore di persone a usare i mezzi per andare al lavoro. In tutta Italia circa un quarto dei residenti con più di 14 anni usa autobus, metro e tram e circa il 12% lo fa più giorni alla settimana. Nel giudizio degli utenti, gli aspetti più critici del servizio [...]