Scopri tutto su Origine della vita

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Origine della vita

La scheda: Origine della vita

Nelle scienze naturali, l'origine della vita viene ricondotta alla teoria dell'abiogenesi (dal greco a-bio-genesis, "origini non biologiche"), che studia come la vita sia comparsa e si sia sviluppata sulla Terra e, ipoteticamente, in altri luoghi dell'universo conosciuto, a partire dal big bang (datato 13,7 miliardi di anni fa) fino ai giorni nostri.
L'origine della vita sulla Terra è databile entro un periodo compreso tra i 4,4 miliardi di anni fa, quando l'acqua allo stato liquido comparve sulla superficie terrestre, e i 2,7 miliardi di anni fa quando la prima incontrovertibile evidenza della vita è verificata da isotopi stabili e biomarcatori molecolari che mostrano l'attività di fotosintesi.
Il concetto di origine della vita è stato trattato fin dall'antichità nell'ambito di diverse religioni e nella filosofia, con lo svilupparsi di modelli scientifici spesso in contrasto con quanto letteralmente affermato nei testi sacri delle religioni, l'origine della vita è diventato tema di dibattito tra scienza e fede.
Dal punto di vista scientifico, la spiegazione dell'origine della vita parte dal presupposto fondamentale che le prime forme viventi si originarono da materiale non vivente, attraverso reazioni che, attualmente, non sono più in atto sul nostro pianeta. L'interrogativo su come si originò la vita sulla Terra si pose soprattutto in seguito allo sviluppo della teoria della evoluzione per selezione naturale, elaborata in modo indipendente da A.R. Wallace e da C.R. Darwin nel 1858, la quale suggeriva che tutte le forme di vita sono legate da relazioni di discendenza comune, attraverso ramificati alberi filogenetici che riconducono ad un unico progenitore, estremamente "semplice" dal punto di vista biologico. Il problema era capire come si originò questa semplice forma primordiale, presumibilmente una cellula molto simile agli attuali procarioti, contenente l'informazione genetica, conservata negli acidi nucleici, oltre a proteine e altre biomolecole indispensabili alla propria sopravvivenza e riproduzione.
Il processo evolutivo che ha portato alla formazione di un sistema complesso e organizzato (ovvero il primo essere vivente) a partire dal mondo prebiotico è durato centinaia di milioni d'anni, ed è avvenuto attraverso tappe successive di eventi che, dopo un numero elevato di tentativi e grazie all'intervento della selezione naturale, hanno portato a sistemi progressivamente più complessi. La prima tappa fondamentale è stata la produzione di semplici molecole organiche, come amminoacidi e nucleotidi, che costituiscono "i mattoni della vita". Gli esperimenti di S. Miller ed altri hanno dimostrato che quest'evento era realizzabile nelle condizioni chimico-fisiche della Terra primordiale, caratterizzata da un'atmosfera riducente. Inoltre, il ritrovamento di molecole organiche nello spazio, all'interno di nebulose e meteoriti, ha dimostrato che queste reazioni sono avvenute anche in altri luoghi dell'universo, tanto che alcuni scienziati ritengono che le prime biomolecole siano state trasportate sulla Terra per mezzo di meteoriti. La questione più difficile è spiegare come, da questi semplici composti organici, concentrati nei mari in un brodo primordiale, poterono formarsi delle cellule dotate dei requisiti minimi essenziali per poter essere considerate viventi, cioè la capacità di utilizzare materiali presenti nell'ambiente per mantenere la propria struttura, organizzazione e potersi riprodurre.
Molti scienziati hanno cercato di chiarire, attraverso ipotesi ed esperimenti, le tappe fondamentali che hanno condotto alla vita, tra cui l'origine dei primi polimeri biologici e, tra questi, di una molecola capace di produrre copie di se stessa, il "replicatore", dal quale derivano i nostri geni, e la formazione delle prime membrane biologiche, che hanno creato dei compartimenti isolati dall'ambiente esterno, nei quali si sono evoluti i primi sistemi di reazioni e le prime vie metaboliche catalizzate da enzimi. Nonostante ciò, la ricostruzione della storia della vita presenta ancora molti interrogativi, concernenti soprattutto la successione degli eventi. I progressi in questo campo di ricerca sono ostacolati dalla carenza di reperti fossili e dalla difficoltà di riprodurre questi processi in laboratorio.



Affondamento CT Bersagliere

Affondamento CT Bersagliere

MARINAI D'ITALIA - GRUPPO DI PALERMO  "Capitano di Porto Mario Zanasi" - dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia Lapide  al Molo Sud adesso Molo Bersagliere in ricordo dell'affondamento del C.T. Bersagliere del 7 gennaio 1943   Una volta marinaio .... marinaio per sempre  

Ventura, andremo ai Mondiali

Ventura, andremo ai Mondiali

(ANSA) – FIRENZE, 6 NOV – “E’ un momento importante per me, per la mia storia, per i giocatori: andando o no ai Mondiali possono chiudere un ciclo o iniziarlo. Io non prendo neppure in considerazione l’idea di non qualificarci perché in Russia ci andremo di sicuro”. Così Gian Piero Ventura aspettando il doppio decisivo spareggio con la Svezia che vale l’approdo ai Mondiali 2018. “L’unica priorità adesso è qualificarci, riuscirci è importante [...]

Le origini della vita e gli "ALIMENTI ESSENZIALI"

Per sapere il motivo di queste integrazioni, oltre la mia esperienza, clicca QUI Per sapere cosa è il PRIMO FLAGELLO umano che si chiama CAFFE' clicca QUI Leggi quanto riporta il sito PAGINE MEDICHE "area medica" della CAFFEINA Clicca QUI inoltre è un INSETTICIDA Clicca QUI e lo ZUCCHERO: dannoso e tossico come il CAFFE', l'ALCOOL ed il TABACCO Clicca QUI  Per tutta la documentazione in nostro possesso clicca QUI Per i RAGIONAMENTI sulla cura dei TUMORI clicca [...]

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della Pinacoteca Metropolitana di Bari

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della Pinacoteca Metropolitana di Bari

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della Pinacoteca Metropolitana di Bari 24 giugno – 24 settembre 2017 Nell’ambito della rassegna espositiva dell’estate Piccole mostre preziose, il quinto e ultimo appuntamento, dal 9 al 24 settembre, è dedicato a I dipinti meno noti di Francesco Netti. Per l’occasione saranno presenti dipinti del grande pittore pugliese poco noti della Pinacoteca, come i due piccoli studi di San Giuseppe Calasanzio, assieme ad [...]

Scovata una pulsar (quasi) da record

Si chiama PSR J0952-0607, J0952 in breve, ed è la seconda pulsar più veloce che conosciamo. La sua scoperta è frutto della rivelazione da parte del telescopio spaziale Fermi, e di una campagna osservativa realizzata successivamente con il radiotelescopio a basse frequenze Lofar (Low Frequency Array). J0952 compie più di 42.000 giri su se stessa in un minuto, ed è quindi stata classificata come pulsar al millisecondo. Una pulsar è ciò che rimane del nucleo di [...]

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della  Pinacoteca Metropolitana di Bari

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della Pinacoteca Metropolitana di Bari

Piccole mostre preziose. Rarità e inediti della  Pinacoteca Metropolitana di Bari Bari, Pinacoteca Metropolitana “Corrado Giaquinto” 24 giugno – 24 settembre 2017 Per l’estate 2017 la Pinacoteca Metropolitana “Corrado Giaquinto” propone un calendario di piccole iniziative espositive a cadenza quindicinale, pensate per far conoscere al grande pubblico opere d’arte di grande interesse ma non sufficientemente note o in alcuni casi mai esposte prima. Il [...]

Du' amichi cari

Du' amichi cariUn antico romanoEr Tevere de Roma la matinaè un vecchiarello stracco de memoria;a st'ora se ne frega de la Storiae se gode l'arietta frizzantina.Doppo va in Prati a fa na capatina,guarda er Castello, l'Angelo, se gloriade specchià 'r Cuppolone e pien de boriase smiccia la città tresteverina.Ar tramonto j'aggusta a dà la guazzaa l' ombre de l'antichi Giovenali,ce spettegola assieme e se spupazza.La notte poi, da vecchio barbottone,se lagna co li [...]

Creazionismo ed emanazionismo in Rudolf Steiner

Creazionismo ed emanazionismo in Rudolf Steiner

  Creazionismo ed emanazionismo in Rudolf Steiner   R. Steiner, conclusione del ciclo di conferenze "Polarità fra Durata ed Evoluzione nella Vita Umana. La Preistoria cosmica dell’Umanità", Volume I, Ed. Antroposofica, Milano 2011, Dornach 15-09-1918, pp. 145-149. Nell'ambito della Chiesa cattolica è presente qualcosa che si può paragonare all'azione che il rosso esercita sul toro. Se un cattolico di quelli che oggi si reputano spesso i più puri [...]

AEGIS guida Curiosity

A quasi cinque anni dal suo arrivo sul Pianeta Rosso, si è 'emancipato' e ha cominciato a scegliere per conto suo gli obiettivi da far analizzare al suo spettrometro laser: l’indipendente 'esploratore' è Curiosity, il rover della NASA impegnato nell’analisi della situazione ambientale di Marte, soprattutto per chiarire come il pianeta sia passato da una condizione favorevole allo sviluppo della vita microbica allo scenario attuale. Le 'performance' che [...]

Post di Curiosity World

Post di Curiosity World

Michelle Hunziker ricorda il provino, fatto 22 anni fa, per diventare il lato B di Roberta. Giovanissima e bella, accettò in cambio della promessa dell’anonimato. E divenne famosissima. La bella e simpatica conduttrice ha pubblicato sui social l’immagine della celebre campagna pubblicitaria, che l'ha resa famosa e ha scritto:"Che ricordo… A 17 anni feci un casting. Aprì la porta dello studio e davanti a me 300 ragazze tutte in fila da dietro con i pantaloni [...]

FOTO: Origine della vita

Un testo del 1658 raffigurante degli insetti. Prima del 1668 si pensava gli insetti prendessero vita per

Un testo del 1658 raffigurante degli insetti. Prima del 1668 si pensava gli insetti prendessero vita per "generazione spontanea".

Esperimento di Francesco Redi sull'abiogenesi. Un pezzetto di carne è inserito in un barattolo in vetro, nel barattolo aperto (1a e 1b) si ha comparsa di larve e mosche, mentre nel barattolo chiuso (2a e 2b) non si formano né mosche né larve).

Esperimento di Francesco Redi sull'abiogenesi. Un pezzetto di carne è inserito in un barattolo in vetro, nel barattolo aperto (1a e 1b) si ha comparsa di larve e mosche, mentre nel barattolo chiuso (2a e 2b) non si formano né mosche né larve).

Un gruppo di formiche mentre si cibano della carcassa di un serpente. Probabilmente l'ipotesi della

Un gruppo di formiche mentre si cibano della carcassa di un serpente. Probabilmente l'ipotesi della "generazione spontanea" è nata da interpretazioni erronee di osservazioni di fenomeni di questo genere.

Aleksandr Oparin (a destra) nel suo laboratorio

Aleksandr Oparin (a destra) nel suo laboratorio

Stromatoliti risalenti al Precambriano nella Formazione di Siyeh Formation, Glacier National Park. Nel 2002, William Schopf della UCLA pubblicò un controverso articolo sul giornale scientifico Nature affermando che formazioni geologiche come quelle appartenessero ad alghe microbiche fossilizzate di 3,5 miliardi di anni fa.[14] Se fosse vero, si tratterebbe della prima forma di vita conosciuta sulla Terra.

Stromatoliti risalenti al Precambriano nella Formazione di Siyeh Formation, Glacier National Park. Nel 2002, William Schopf della UCLA pubblicò un controverso articolo sul giornale scientifico Nature affermando che formazioni geologiche come quelle appartenessero ad alghe microbiche fossilizzate di 3,5 miliardi di anni fa.[14] Se fosse vero, si tratterebbe della prima forma di vita conosciuta sulla Terra.

Cyril Ponnamperuma mentre esegue un esperimento presso i laboratori della NASA per testare la possibilità della vita su Giove, sull'impronta dell'esperimento di Stanley Miller. Delle scariche elettriche vengono generate in una miscela di acetilene e metano a bassissime temperature, ottenendo delle catene polimeriche.

Cyril Ponnamperuma mentre esegue un esperimento presso i laboratori della NASA per testare la possibilità della vita su Giove, sull'impronta dell'esperimento di Stanley Miller. Delle scariche elettriche vengono generate in una miscela di acetilene e metano a bassissime temperature, ottenendo delle catene polimeriche.

Un black smoker nell'oceano Atlantico.

Un black smoker nell'oceano Atlantico.

Post di Curiosity World

Post di Curiosity World

Dopo un'altra stagione di successo con il suo “Verissimo”, Silvia Toffanin si gode il suo meritato riposo. La bella conduttrice e compagnia di Pier Silvio Berlusconi, è stata fotografata da “Chi” mentre trascorre una giornata in barca a Portofino. L'incantevole conduttrice indossa un bik ini azzurro che mette in mostra un fisico perfetto. le sue curve e il suo ventre piatto sono al top, degne delle migliori modelle internazionali.

Nato un cucciolo di leontigre, una rarità

Nato un cucciolo di leontigre, una rarità

Un cucciolo di leontigre è nato in un circo itinerante del sud della Russia; una rarità, con il pelo del leone e le striature della tigre; due specie geneticamente compatibili che però si accoppiano solo in cattività. Il piccolo, di appena due mesi, è stato tirato su a latte di capra. “Aabbiamo cominciato a svezzarlo e ha mangiato un etto di carne di manzo”, spiega Eric Airapetyan, direttore del circo. Mamma tigre si chiama Principessa, papà leone Cesare; [...]

Il lato nascosto del Sole

Fermi, il satellite della Nasa che studia i fotoni gamma nello spazio, cui l’Italia partecipa con l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Istituto Nazionale di Astrofisica, ha rivelato per la prima volta brillamenti solari ad altissima energia, che hanno avuto origine nella faccia non visibile del Sole. La luce che deriva da queste violente eruzioni avvenute nel lato a noi nascosto della nostra stella dovrebbe venire [...]

Curiosity trova fango essiccato su Marte

Curiosity trova fango essiccato su Marte

Ci sono possibili novità su Marte, secondo quanto segnala la NASA. Il suo rover, infatti, ha svolto, con gli strumenti tecnologici avanzatissimi MAHLI e Mastcam, la sua indagine nella zona di Old Soaker. Old Soaker è situato nella parte bassa del Monte Sharp, su Marte. Questa area è costituita soprattutto da lastre di roccia sulle quali si notano creste superficiali. Gli scienziati hanno ipotizzato che tali creste potrebbero essere il risultato di un processo di [...]

Bimba ferita per errore, 4 fermi

Bimba ferita per errore, 4 fermi

Sarebbero i responsabili della sparatoria avvenuta il 4 gennaio al mercato di Forcella a Napoli.

L'aglio nero una rarita' per chef e buongustai

L'aglio nero una rarita' per chef e buongustai

Parigi (askanews) - E' una rarita' che fa impazzire i grandi chef e buongustai, ma ancora in pochi conoscono l'aglio nero tanto che quando e' stato presentato come ingrediente nella Mistery Box di una puntata di Master Chef nessuno sapeva di cosa si trattasse. Molto diffuso in Corea e in Giappone dove e' considerato alimento tradizionale a cui si associano diverse proprieta' benefiche, ora sta conquistando i palati piu' raffinati d'Europa. 'L'aglio nero ha un gusto [...]

13 nuove pulsar da Fermi

13 nuove pulsar a raggi gamma scoperte grazie ai dati raccolti dal satellite della NASA Fermi grazie allo strumento sviluppato, per conto dell’ASI, dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, il LAT (Large Area Telescope) e all'aiuto di decine di migliaia di volontari del progetto di calcolo “sociale” Einstein@Home. Un'analisi che avrebbe preso più di mille anni se fosse stata condotta con un solo computer. E invece grazie all’astrofisica socializzata, [...]

Vasco. La Mostra: Video in 3 D, Foto, Manifesti, Rarità, Memorabilia a Bari

Sarà a Bari l'unica tappa per il Sud Italia della esposizione “Vasco. La Mostra” da Lunedì 26 Dicembre. Una full immersion nel mondo artistico, con centinaia di scatti d’autore, oggetti storici e da collezione, e con la visione di cinque ore tra video di concerti e filmati di interviste - inediti e rari - proiettati in 3 D su maxi schermi.Un percorso esperienziale di ottocento metri quadri, unico e innovativo per la prima mostra antologica dedicata in [...]

ASITV: ExoMars mette Marte in mostra

Dalle condriti all'origine della vita

Le condriti sono meteoriti rocciose indifferenziate, piccoli corpi freddi che risalgono all’epoca in cui si è formato il Sistema Solare. Esse ci forniscono non solo indicazioni sui processi di aggregazione che hanno portato alla creazione dei primi blocchi costitutivi dei pianeti, ma anche indicazioni su tutto ciò che si è verificato al loro interno, dopo la formazione. Uno studio recente pubblicato nella rivista Scientific Report ha preso in esame campioni di [...]