Origine della vita

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Origine della vita

La scheda: Origine della vita

Nelle scienze naturali, l'origine della vita viene ricondotta alla teoria dell'abiogenesi (dal greco a-bio-genesis, "origini non biologiche"), che studia come la vita sia comparsa e si sia sviluppata sulla Terra e, ipoteticamente, in altri luoghi dell'universo conosciuto, a partire dal big bang (datato 13,7 miliardi di anni fa) fino ai giorni nostri.
L'origine della vita sulla Terra è databile entro un periodo compreso tra i 4,4 miliardi di anni fa, quando l'acqua allo stato liquido comparve sulla superficie terrestre, e i 2,7 miliardi di anni fa quando la prima incontrovertibile evidenza della vita è verificata da isotopi stabili e biomarcatori molecolari che mostrano l'attività di fotosintesi.
Il concetto di origine della vita è stato trattato fin dall'antichità nell'ambito di diverse religioni e nella filosofia, con lo svilupparsi di modelli scientifici spesso in contrasto con quanto letteralmente affermato nei testi sacri delle religioni, l'origine della vita è diventato tema di dibattito tra scienza e fede.
Dal punto di vista scientifico, la spiegazione dell'origine della vita parte dal presupposto fondamentale che le prime forme viventi si originarono da materiale non vivente, attraverso reazioni che, attualmente, non sono più in atto sul nostro pianeta. L'interrogativo su come si originò la vita sulla Terra si pose soprattutto in seguito allo sviluppo della teoria della evoluzione per selezione naturale, elaborata in modo indipendente da A.R. Wallace e da C.R. Darwin nel 1858, la quale suggeriva che tutte le forme di vita sono legate da relazioni di discendenza comune, attraverso ramificati alberi filogenetici che riconducono ad un unico progenitore, estremamente "semplice" dal punto di vista biologico. Il problema era capire come si originò questa semplice forma primordiale, presumibilmente una cellula molto simile agli attuali procarioti, contenente l'informazione genetica, conservata negli acidi nucleici, oltre a proteine e altre biomolecole indispensabili alla propria sopravvivenza e riproduzione.
Il processo evolutivo che ha portato alla formazione di un sistema complesso e organizzato (ovvero il primo essere vivente) a partire dal mondo prebiotico è durato centinaia di milioni d'anni, ed è avvenuto attraverso tappe successive di eventi che, dopo un numero elevato di tentativi e grazie all'intervento della selezione naturale, hanno portato a sistemi progressivamente più complessi. La prima tappa fondamentale è stata la produzione di semplici molecole organiche, come amminoacidi e nucleotidi, che costituiscono "i mattoni della vita". Gli esperimenti di S. Miller ed altri hanno dimostrato che quest'evento era realizzabile nelle condizioni chimico-fisiche della Terra primordiale, caratterizzata da un'atmosfera riducente. Inoltre, il ritrovamento di molecole organiche nello spazio, all'interno di nebulose e meteoriti, ha dimostrato che queste reazioni sono avvenute anche in altri luoghi dell'universo, tanto che alcuni scienziati ritengono che le prime biomolecole siano state trasportate sulla Terra per mezzo di meteoriti. La questione più difficile è spiegare come, da questi semplici composti organici, concentrati nei mari in un brodo primordiale, poterono formarsi delle cellule dotate dei requisiti minimi essenziali per poter essere considerate viventi, cioè la capacità di utilizzare materiali presenti nell'ambiente per mantenere la propria struttura, organizzazione e potersi riprodurre.
Molti scienziati hanno cercato di chiarire, attraverso ipotesi ed esperimenti, le tappe fondamentali che hanno condotto alla vita, tra cui l'origine dei primi polimeri biologici e, tra questi, di una molecola capace di produrre copie di se stessa, il "replicatore", dal quale derivano i nostri geni, e la formazione delle prime membrane biologiche, che hanno creato dei compartimenti isolati dall'ambiente esterno, nei quali si sono evoluti i primi sistemi di reazioni e le prime vie metaboliche catalizzate da enzimi. Nonostante ciò, la ricostruzione della storia della vita presenta ancora molti interrogativi, concernenti soprattutto la successione degli eventi. I progressi in questo campo di ricerca sono ostacolati dalla carenza di reperti fossili e dalla difficoltà di riprodurre questi processi in laboratorio.



Tratta romeni, lavoro gratis e violenza: 5 fermi

Tratta romeni, lavoro gratis e violenza: 5 fermi

Nel Ragusano, Polizia 'libera' le vittime dei loro connazionali

Spazio, team Exomars di Leonardo al Museo della Scienza di Milano

Spazio, team Exomars di Leonardo al Museo della Scienza di Milano

Milano (askanews) - Un dipendente di Leonardo, chiacchiera con il figlio Jaime davanti al modello in scala 1:2 del rover Nasa "Curiosity", parlando di quello che sarà il nuovo rover europeo che nel 2020, con la seconda parte della missione Esa Exomars, porterà su Marte una trivella "Made in Italy", in grado di scavare, per la prima volta nella storia, fino a 2 metri di profondità, alla scoperta di potenziali tracce di vita. Scienziati e ingegneri del team [...]

Spazio, team Exomars di Leonardo al Museo della Scienza di Milano

Spazio, team Exomars di Leonardo al Museo della Scienza di Milano

Milano (askanews) - Giancarlo Boi, capo dell'Ufficio stampa di Leonardo, chiacchiera con il figlio Jaime davanti al modello in scala 1:2 del rover Nasa "Curiosity", parlando di quello che sarà il nuovo rover europeo che nel 2020, con la seconda parte della missione Esa Exomars, porterà su Marte una trivella "Made in Italy", in grado di scavare, per la prima volta nella storia, fino a 2 metri di profondità, alla scoperta di potenziali tracce di vita. [...]

Mancini, essere Ct e' motivo di orgoglio

Mancini, essere Ct e' motivo di orgoglio

'Penso sia il momento giusto, voglio riportare l'Italia in alto'

Spazio, nuove spettacolari immagini di Marte da ExoMars

Spazio, nuove spettacolari immagini di Marte da ExoMars

Milano (askanews) - Un dettaglio del cratere Korolev, situato nell emisfero nord del pianeta Marte, in cui sono ben evidenti depositi di ghiaccio, è la prima spettacolare immagine realizzata dallo strumento CaSSIS (Colour and Stereo Surface Imgaging System) a bordo del Trace Gas Orbiter (Tgo) di Exomars, che da alcune settimane orbita a circa quattrocento chilometri dalla superficie del Pianeta rosso. CaSSIS, Disegnato e realizzato all Università di Berna, in [...]

I messaggi degli uomini nello spazio dal 1961 ad oggi

I messaggi degli uomini nello spazio dal 1961 ad oggi

Che messaggio lascereste alle generazioni future se aveste avuto il privilegio di viaggiare nello spazio? Sicuramente si tratta di un compito importante, perché quelle parole resteranno impresse come un simbolo per gli adulti di domani, per gli uomini del futuro. L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari spaziali esterni (Unoosa) ha invitato gli esploratori del passato e del presente a lasciare delle parole che possano essere una fonte di ispirazione. [...]

Spazio, ExoMars: il Tgo inizia l'analisi dell'atmosfera di Marte

Spazio, ExoMars: il Tgo inizia l'analisi dell'atmosfera di Marte

Milano (askanews) - Il Trace Gas Orbiter, la sonda madre della missione Esa Exomars, lanciata il 14 marzo 2016 e attualmente in orbita intorno a Marte, ha completato le operazioni di aerobraking per frenare la sua velocità grazie all'attrito della pur tenue atmosfera marziana e di riposizionamento a poche centinaia di Km dalla superficie del pianeta rosso ed è finalmente pronto a studiare i gas presenti nell'atmosfera alla ricerca di possibili tracce di [...]

ExoMars pronta per la fase scienza

Tutto pronto per il debutto del Tgo di ExoMars. Il Trace Gas Orbiter ha finalmente raggiunto la sua orbita di posizionamento dopo un anno di aerobraking che ha permesso la riduzione della velocità sfruttando l’attrito dell’atmosfera marziana. Ora l’orbiter si trova a circa 400 chilometri sopra il pianeta rosso in attesa di dare il via alle operazioni scientifiche, fase clou della sua missione. “Tra un paio di settimane daremo il via alle osservazioni [...]

ASITV: ExoMars a caccia di gas traccia

Fincantieri: da Viking ordine per 2 navi

Fincantieri: da Viking ordine per 2 navi

(ANSA) – TRIESTE, 4 APR – Vard Holdings Limited (“VARD”), controllata di Fincantieri, ha firmato una lettera di intenti per la progettazione e la costruzione di due navi da crociera speciali per Viking, più altre due in opzione. Le unità, che saranno consegnate in Norvegia nel secondo trimestre 2021 e nel secondo trimestre 2022, saranno le prime che Vard realizzerà per la Viking. Il valore del potenziale contratto per due navi, che le parti si [...]

FOTO: Origine della vita

Un testo del 1658 raffigurante degli insetti. Prima del 1668 si pensava gli insetti prendessero vita per

Un testo del 1658 raffigurante degli insetti. Prima del 1668 si pensava gli insetti prendessero vita per "generazione spontanea".

Esperimento di Francesco Redi sull'abiogenesi. Un pezzetto di carne è inserito in un barattolo in vetro, nel barattolo aperto (1a e 1b) si ha comparsa di larve e mosche, mentre nel barattolo chiuso (2a e 2b) non si formano né mosche né larve).

Esperimento di Francesco Redi sull'abiogenesi. Un pezzetto di carne è inserito in un barattolo in vetro, nel barattolo aperto (1a e 1b) si ha comparsa di larve e mosche, mentre nel barattolo chiuso (2a e 2b) non si formano né mosche né larve).

Un gruppo di formiche mentre si cibano della carcassa di un serpente. Probabilmente l'ipotesi della

Un gruppo di formiche mentre si cibano della carcassa di un serpente. Probabilmente l'ipotesi della "generazione spontanea" è nata da interpretazioni erronee di osservazioni di fenomeni di questo genere.

Aleksandr Oparin (a destra) nel suo laboratorio

Aleksandr Oparin (a destra) nel suo laboratorio

Stromatoliti risalenti al Precambriano nella Formazione di Siyeh Formation, Glacier National Park. Nel 2002, William Schopf della UCLA pubblicò un controverso articolo sul giornale scientifico Nature affermando che formazioni geologiche come quelle appartenessero ad alghe microbiche fossilizzate di 3,5 miliardi di anni fa.[14] Se fosse vero, si tratterebbe della prima forma di vita conosciuta sulla Terra.

Stromatoliti risalenti al Precambriano nella Formazione di Siyeh Formation, Glacier National Park. Nel 2002, William Schopf della UCLA pubblicò un controverso articolo sul giornale scientifico Nature affermando che formazioni geologiche come quelle appartenessero ad alghe microbiche fossilizzate di 3,5 miliardi di anni fa.[14] Se fosse vero, si tratterebbe della prima forma di vita conosciuta sulla Terra.

Cyril Ponnamperuma mentre esegue un esperimento presso i laboratori della NASA per testare la possibilità della vita su Giove, sull'impronta dell'esperimento di Stanley Miller. Delle scariche elettriche vengono generate in una miscela di acetilene e metano a bassissime temperature, ottenendo delle catene polimeriche.

Cyril Ponnamperuma mentre esegue un esperimento presso i laboratori della NASA per testare la possibilità della vita su Giove, sull'impronta dell'esperimento di Stanley Miller. Delle scariche elettriche vengono generate in una miscela di acetilene e metano a bassissime temperature, ottenendo delle catene polimeriche.

Un black smoker nell'oceano Atlantico.

Un black smoker nell'oceano Atlantico.

De Gregori, estate in tour

De Gregori, estate in tour

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Si chiama semplicemente ‘Tour 2018’ la nuove tournée di Francesco De Gregori che partirà il 6 luglio da Roma e lo vedrà impegnato fino a settembre. In scaletta i grandi classici dell’artista, ma anche gioielli nascosti, canzoni ‘mai passate alla radio’ e brani raramente eseguiti dal vivo negli ultimi anni. De Gregori si esibirà il 6 luglio a Roma (Cavea – Auditorium Parco della Musica), il 7 luglio a Spoleto (Festival [...]

Fincantieri, altre 6 navi per Viking

Fincantieri, altre 6 navi per Viking

(Teleborsa) - Fincantieri e Viking hanno raggiunto un accordo per la costruzione di ulteriori 6 navi, che porterebbero a un totale di 16 il numero complessivo di unità costruite in partnership dalle due società, estendendo l’orizzonte della collaborazione fino al 2027. L'intesa tra i due gruppi è arrivata in occasione del Seatrade Cruise Global, il più importante appuntamento annuale del comparto crocieristico in corso in questi giorni a Fort [...]

1 - Dal brodo primordiale alla vita

1 - Dal brodo primordiale alla vita

Circa 3.6 miliardi di anni fa la Terra era un posto molto diverso da quello a cui siamo abituati. Faceva caldo, molto caldo. Era l’inferno sceso in Terra, tuttavia, in mezzo a qualche pozza d’acqua sulla terraferma o nei mari primordiali, successe qualcosa: nacque la prima cellula. Nacque è un parolone, più che nascere fu un miscuglio, un’accozzaglia di molecole che casualmente e fortuitamente costituirono la prima cellula e quindi il primo essere vivente [...]

nremo 2018, l’affondo di Baglioni: «Si fanno ascolti anche senza ospitare medio e mediocrità» Da corriere della sera

La terza serata più vista del millennio. Che detto così fa un certo effetto. A esser pignoli mancano 982 anni ad arrivare alla fine dei prossimi 10 secoli, ma il risultato è notevole: 10 milioni 825 mila spettatori con il 51,6% di share. Bisogna risalire al 1999, al Festival condotto da Fabio Fazio, per trovare uno share più alto. Il direttore di Rai1 Angelo Teodoli si frega le mani: «Non c’è due senza tre, è stato un altro grande successo che testimonia [...]

1 - Dal brodo primordiale alla Vita

1 - Dal brodo primordiale alla Vita

Circa 3.6 miliardi di anni fa la Terra era un posto molto diverso da quello a cui siamo abituati. Faceva caldo, molto caldo. Era l’inferno sceso in Terra, tuttavia, in mezzo a qualche pozza d’acqua sulla terraferma o nei mari primordiali, successe qualcosa: nacque la prima cellula. Nacque è un parolone, più che nascere fu un miscuglio, un’accozzaglia di molecole che casualmente e fortuitamente costituirono la prima cellula e quindi il primo essere vivente [...]

Fabbricini a Tgcom24: "Ct? Non ci fermeremo ai nomi usciti"

Fabbricini a Tgcom24: "Ct? Non ci fermeremo ai nomi usciti"

Il commissario straordinario della Figc: "Costacurta ha un mandato pieno"

Addio al Ct delle "notti magiche"

Addio al Ct delle "notti magiche"

Addio ad Azeglio Vicini, il mister delle "notti magiche".

Nel brand cinese Lvchi di auto EV tanta tecnologia italiana

ROMA - Il nuovo brand dell'automotive LVCHI, specializzato in veicoli elettrici, ha scelto Milano per la sua prima apparizione europea e per annunciare la partecipazione al prossimo Salone di Ginevra con un prototipo made in italy.verrà prodotta in collaborazione con Idea Institute, azienda con cui il Costruttore ha stretto una partnership per la progettazione e per la produzione anche di una gamma di citycar elettriche, che punta a realizzare inizialmente in Cina [...]

Nel brand cinese Lvchi di auto EV tanta tecnologia italiana

ROMA - Il nuovo brand dell'automotive LVCHI, specializzato in veicoli elettrici, ha scelto Milano per la sua prima apparizione europea e per annunciare la partecipazione al prossimo Salone di Ginevra con un prototipo made in italy.verrà prodotta in collaborazione con Idea Institute, azienda con cui il Costruttore ha stretto una partnership per la progettazione e per la produzione anche di una gamma di citycar elettriche, che punta a realizzare inizialmente in Cina [...]

Fermi fa poker

Quarta “statuetta” per Fermi Gamma-ray Space Telescope. Il satellite della NASA, dedicato allo studio delle radiazioni più energetiche dell’universo, e che conta su una fondamentale partecipazione italiana, con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), è stato insignito per la quarta volta del Bruno Rossi Prize. Occasione per darne annuncio, come di consueto, [...]