Oscar Luigi Scalfaro

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Scalfaro

La scheda: Scalfaro

Oscar Luigi Scalfaro AFI: /ˈskalfaro/ (Novara, 9 settembre 1918 – Roma, 29 gennaio 2012) è stato un politico e magistrato italiano, nono presidente della Repubblica dal 1992 al 1999.
Fu eletto deputato ininterrottamente dal 1946 al 1992, quando, durante la sua presidenza della Camera dei deputati, fu eletto Presidente della repubblica. In precedenza era stato Ministro dell'interno nel Governo Craxi I, nel Governo Craxi II e nel Governo Fanfani VI, fu anche Ministro dell'Istruzione nel Governo Andreotti II. Come Capo dello Stato ha conferito l'incarico a sei Presidenti del consiglio: Giuliano Amato (1992-1993), Carlo Azeglio Ciampi (1993-1994), Silvio Berlusconi (1994-1995), Lamberto Dini (1995-1996), Romano Prodi (1996-1998) e Massimo D'Alema (1998-2000).
Scalfaro, insieme a Sandro Pertini (che presiedette come membro anziano il Senato nel 1987) ed Enrico De Nicola (presidente della Camera, del Senato e della Repubblica dal 1º gennaio all'11 maggio 1948), è stato presidente della Repubblica e presidente della Camera, oltre ad avere presieduto provvisoriamente il Senato all'inizio della XV legislatura.


Oscar Luigi Scalfaro ex Presidente della Repubblica: biografia e curiosità

Oscar Luigi Scalfaro ex Presidente della Repubblica: biografia e curiosità

Oscar Luigi Scalfaro è nato il 9 settembre 1918 a Novara. Nel 1941 consegue la Laurea in Giurisprudenza e intraprende la carriera da magistrato. Nel 1944 rimane vedovo, dopo solo due anni di matrimonio: la moglie Mariannuzza Inzitari muore dando alla luce la loro unica figlia, Marianna. Subito dopo il termine della Seconda Guerra Mondiale Scalfaro partecipa, nelle vesti di pubblico ministero, ai processi che vedevano imputati i criminali fascisti e i [...]

Oscar Luigi Scalfaro ex Presidente della Repubblica: biografia e curiosità

Oscar Luigi Scalfaro ex Presidente della Repubblica: biografia e curiosità

Oscar Luigi Scalfaro è nato il 9 settembre 1918 a Novara. Nel 1941 consegue la Laurea in Giurisprudenza e intraprende la carriera da magistrato. Nel 1944 rimane vedovo, dopo solo due anni di matrimonio: la moglie Mariannuzza Inzitari muore dando alla luce la loro unica figlia, Marianna. Subito dopo il termine della Seconda Guerra Mondiale Scalfaro partecipa, nelle vesti di pubblico ministero, ai processi che vedevano imputati i criminali fascisti e i [...]

Colle: Bindi, serve candidato autorevole

Colle: Bindi, serve candidato autorevole

(ANSA) - ROMA, 30 DIC - "Non è il momento di fare nomi. Io lavorerò perché sia scelta una persona che abbia la libertà e l' autonomia necessarie. Abbiamo visto in questi anni quale sia l'importanza del presidente della Repubblica. La forza che hanno esercitato Scalfaro, Ciampi e Napolitano nasce dal fatto che avevano autonomia, libertà, autorevolezza; dobbiamo cercare una persona cosi', non importa se è del mio partito o non lo è". Così il presidente [...]

EVENTI: Scalfaro

Nel 1977 fu tra i firmatari, insieme a Mariotto Segni, Severino Citaristi, Giuseppe Zamberletti, Bartolo Ciccardini e un altro centinaio di esponenti democristiani, di un documento con il quale si chiedeva al partito di abbandonare la linea politica portata avanti dal segretario Benigno Zaccagnini e di chiudere, contrariamente alla linea intrapresa (e che andava in direzione del cosiddetto "compromesso storico"), qualsiasi apertura nei confronti del Partito Comunista Italiano, i "Cento", come furono chiamati dalla stampa, diedero vita alla corrente "Proposta", che intendeva "garantire ai suoi aderenti di essere rappresentati negli organi del partito e del governo".

Nel 1977 fu tra i firmatari, insieme a Mariotto Segni, Severino Citaristi, Giuseppe Zamberletti, Bartolo Ciccardini e un altro centinaio di esponenti democristiani, di un documento con il quale si chiedeva al partito di abbandonare la linea politica portata avanti dal segretario Benigno Zaccagnini e di chiudere, contrariamente alla linea intrapresa (e che andava in direzione del cosiddetto "compromesso storico"), qualsiasi apertura nei confronti del Partito Comunista Italiano, i "Cento", come furono chiamati dalla stampa, diedero vita alla corrente "Proposta", che intendeva "garantire ai suoi aderenti di essere rappresentati negli organi del partito e del governo".

Il 26 dicembre 1943 sposò a Novara Mariannuzza Inzitari (Arena, 1924 – Novara, 1944), che morì, appena ventenne, nel dare alla luce la loro unica figlia, Marianna Scalfaro (nata a Novara il 27 novembre 1944).

Il 26 dicembre 1943 sposò a Novara Mariannuzza Inzitari (Arena, 1924 – Novara, 1944), che morì, appena ventenne, nel dare alla luce la loro unica figlia, Marianna Scalfaro (nata a Novara il 27 novembre 1944).

Il 21 ottobre 1998 il Governo D'Alema I giura al Quirinale nelle mani del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Il 21 ottobre 1998 il Governo D'Alema I giura al Quirinale nelle mani del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro.

Nel 1957 prese attivamente parte al I Congresso eucaristico diocesano di Sansepolcro, su invito del vescovo mons.

Nel 1957 prese attivamente parte al I Congresso eucaristico diocesano di Sansepolcro, su invito del vescovo mons.

Nel 1989 fu nominato presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla ricostruzione in Irpinia dopo il terremoto del novembre 1980: un incarico che impegnò Scalfaro per due anni.

Nel 1989 fu nominato presidente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla ricostruzione in Irpinia dopo il terremoto del novembre 1980: un incarico che impegnò Scalfaro per due anni.

Nel 1958 Mario Scelba formò nella DC una "corrente" (Centrismo popolare) di politici conservatori che aveva come referenti principali, oltre a lui stesso, che ne era il leader, Guido Gonella, Roberto Lucifredi, Mario Martinelli e Oscar Luigi Scalfaro, tutti componenti il Comitato di direzione.

Nel 1958 Mario Scelba formò nella DC una "corrente" (Centrismo popolare) di politici conservatori che aveva come referenti principali, oltre a lui stesso, che ne era il leader, Guido Gonella, Roberto Lucifredi, Mario Martinelli e Oscar Luigi Scalfaro, tutti componenti il Comitato di direzione.

Dal 2002 al giugno 2011 ha ricoperto anche la carica di Presidente dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

Dal 2002 al giugno 2011 ha ricoperto anche la carica di Presidente dell'Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

Nel 1993 scoppiò lo "scandalo SISDE", relativo alla gestione di fondi riservati.

Nel 1993 scoppiò lo "scandalo SISDE", relativo alla gestione di fondi riservati.

Il 25 maggio 1992 Scalfaro fu eletto Capo dello Stato (al sedicesimo scrutinio) con 672 voti, espressi dai democristiani, dai socialisti, dai socialdemocratici, dai liberali, dal PDS, dai Verdi, dai Radicali e dalla Rete.

Il 25 maggio 1992 Scalfaro fu eletto Capo dello Stato (al sedicesimo scrutinio) con 672 voti, espressi dai democristiani, dai socialisti, dai socialdemocratici, dai liberali, dal PDS, dai Verdi, dai Radicali e dalla Rete.

Il 16 settembre 1951 presso l'Oasi Santa Maria degli Angeli di Erba fece la professione dei consigli evangelici alla presenza dei fondatori dell'istituto dei Missionari della regalità di Cristo.

Il 16 settembre 1951 presso l'Oasi Santa Maria degli Angeli di Erba fece la professione dei consigli evangelici alla presenza dei fondatori dell'istituto dei Missionari della regalità di Cristo.

Nel 1972 polemizzò aspramente contro i socialisti, il cui neo segretario Francesco De Martino auspicava per il governo "equilibri più avanzati", cioè l'ingresso del PCI nella maggioranza di governo.

Nel 1972 polemizzò aspramente contro i socialisti, il cui neo segretario Francesco De Martino auspicava per il governo "equilibri più avanzati", cioè l'ingresso del PCI nella maggioranza di governo.

Nel 1994 i funzionari furono poi condannati, dimostrando la fondatezza delle accuse di Scalfaro e nel 1999, concluso il settennato, Scalfaro fu denunciato da Filippo Mancuso per presunto abuso d'ufficio relativamente al suo periodo come Ministro dell'interno e sempre sull'ipotesi di illecita percezione dei detti 100 milioni al mese, circa l'effettiva percezione vi erano state diverse versioni di Malpica e la denuncia di Mancuso provocò numerose prese di posizione, come quella di Oliviero Diliberto, in quel momento Guardasigilli, il quale ricordò che la Procura di Roma aveva comunicato il 3 marzo 1994 che « nei confronti dell'onorevole Scalfaro non sussiste alcun elemento di fatto dal quale emerga un uso non istituzionale dei fondi».

Nel 1994 i funzionari furono poi condannati, dimostrando la fondatezza delle accuse di Scalfaro e nel 1999, concluso il settennato, Scalfaro fu denunciato da Filippo Mancuso per presunto abuso d'ufficio relativamente al suo periodo come Ministro dell'interno e sempre sull'ipotesi di illecita percezione dei detti 100 milioni al mese, circa l'effettiva percezione vi erano state diverse versioni di Malpica e la denuncia di Mancuso provocò numerose prese di posizione, come quella di Oliviero Diliberto, in quel momento Guardasigilli, il quale ricordò che la Procura di Roma aveva comunicato il 3 marzo 1994 che « nei confronti dell'onorevole Scalfaro non sussiste alcun elemento di fatto dal quale emerga un uso non istituzionale dei fondi».

Il 16 maggio 1996 il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo a Romano Prodi.

Il 16 maggio 1996 il Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro conferisce l'incarico di formare il nuovo Governo a Romano Prodi.

Nel 2007 ha aderito al Partito Democratico, pur non iscrivendovisi, ed è stato presidente del Comitato pro Veltroni-Franceschini nel Lazio per le primarie del 14 ottobre 2007.

Nel 2007 ha aderito al Partito Democratico, pur non iscrivendovisi, ed è stato presidente del Comitato pro Veltroni-Franceschini nel Lazio per le primarie del 14 ottobre 2007.

Scalfaro: amiamo il Tricolore

Scalfaro: amiamo il Tricolore

Oscar Luigi Scalfaro, fotostoria

Oscar Luigi Scalfaro, fotostoria

È morto l'ex presidente Oscar Luigi Scalfaro

NAPOLITANO: «un esempio di coerenza e di integrità morale». I funerali lunedì a Roma. Aveva 93 anni, è stato al Quirinale dal 1992 al 1999 e parlamentare per l'intera storia repubblicana

Meglio togliere il Capo dello stato?

La proposta di passare al semipresidenzialismo farebbe dell'Italia un paese moderno ma, il mio dubbio è questo, riusciremo a fare a meno di una figura come quella del capo dello stato che in questi anni è stato così importante per dirimere le controversie fra governo e opposizione? Pertini, Cossiga, Scalfaro, Ciampi e Napolitano. Non sarebbe meglio conservare una figura costituzionale , un nonno della patria che cerca di volare soipra gli interessi di parte [...]

Rispondi

Colpo di Stato

Colpo di Stato

foto MOWA I giorni salienti del 1993, quando l'Italia aprì le porte alla Seconda Repubblicadi Luigi Grimaldi  *Sono stati depositati  dai pm i verbali con gli interrogatori ai pentiti e alle istituzioni del biennio stragista. Lo scorso 15 marzo il pm palermitano Nino Di Matteo ha depositato 1.800 pagine di documenti da acquisire al processo Mori e Obinu, incentrati proprio sul dialogo tra mafia e Stato avvenuto a cavallo del biennio '92,'93.Ci sono fatti [...]

Ha detto il falso ,l'ex Magistrato e ex capo dello stato Oscar...

Ha detto il falso ,l'ex Magistrato e ex capo dello stato Oscar...

Le  "BUGIE" di Scalfaro ai Pm di Palermo  sul "carcere duro per Boss e affiliati".L'ex Capo dello Stato e ora Senatore a vita (doppio stipendione),ha detto  di non sapere nulla del cambio ai vertici del Tap. E " NON RICORDO " per le altre cose"Ma "un teste smentisce" : "Fu lui a decidere" ed io ci credo, conoscendo  il sanguigno Oscar . Proprio lui che si è sempre trincerato sulla "dignità  soltanto parlata".Gridando : "NON CI STO'" : "Invece ci stava e [...]

incontro con OSCAR LUIGI SCALFARO (allora presidente della repubblica Italiana)

incontro con OSCAR LUIGI SCALFARO (allora presidente della repubblica Italiana)

Vi racconto quella volta che partecipai assieme ad altre 40 persone - tutti Esuli giuliano-dalmati, a quel deludente ed amaro incontro con l'allora Presidente OSCAR LUIGI SCALFARO. La delegazione era guidata da DENIS ZIGANTE, allora Presidente delle sei associazioni riunite nella Federazione delle Associazioni degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani, Dalmati e Presidente dell'Unione degli Istriani (una delle meritevoli associazioni, unica ad aver avuto il coraggio [...]

Ascoltati Ciampi e Scalfaro

Ascoltati Ciampi e Scalfaro

Sono state secretate le dichiarazioni dei presidenti emeriti della repubblica Carlo Azeglio Ciampi (nella foto) e Oscar Luigi Scalfaro, ascoltati ieri, a palazzo Giustiniani a Roma, dai magistrati di Palermo, nell’ambito dell’inchiesta sulla trattativa fra Stato e Cosa Nostra dopo le stragi mafiose del ’92. I due ex presidenti della repubblica hanno risposto alle domande del Procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo, dell’aggiunto, Antonio Ingroia, e [...]

Stato e mafia,  i due ex capi di Stato a Palazzo Giustiniani

Stato e mafia, i due ex capi di Stato a Palazzo Giustiniani

Trattativa Stato-mafia, il 15 Scalfaro e Ciampi ascoltati dai pm Il Velino 11 DICEMBRE 2010 Roma, Carlo Azeglio Ciampi e Oscar Luigi Scalfaro saranno ascoltati dai magistrati nell’ambito dell’inchiesta della trattativa su Stato e mafia. I due ex capi di Stato saranno sentiti a Roma, a Palazzo Giustiniani, mercoledì 15 dicembre dai pm della Procura di Palermo, Antonio Ingroia e Nino di Matteo e dal procuratore capo, Francesco Messineo. Nei giorni scorsi il Pdl [...]

Scalfaro e Ciampi convocati dall’Antimafia

Scalfaro e Ciampi convocati dall’Antimafia

“Libero” 4 dicembre 2010 RAPPORTI PERICOLOSI LA SCHEDA Sotto Ciampi venne eliminato il 41 bis. Per Palamara è "storia" CONSO L'ex ministro della Giustizia Giovanni Conso, è stato sentito negli uffici della Dia di Roma dai pm di Palermo che indagano sulla trattativa tra mafia e Stato. AI centro dell'interrogatorio, che è stato secretato, il provvedimento con cui, a marzo dei '93, Conso revocò il carcere duro a 140 boss. Una decisione, ha ribadito l'ex [...]

ITALIA 1993 E 1994 - LO STATO E' COSA NOSTRA

QUALCUNO HA MODIFICATO PESANTEMENTE IL CORSO DELLA STORIA DOPO LE STRAGI DI MAFIA DEI PRIMI ANNI ‘90 FERDINANDO IMPOSIMATO COSI’ SI RACCONTA ALLA “VOCE DELLE VOCI” ITALIA 1993 9 gennaio: il ministro dei Tesoro Barucci dichiara che il deficit pubblico raggiungerà 163.000 miliardi contro l'obiettivo dei 155.000 miliardi. 15 gennaio: Salvatore Riina, il capo di Cosa Nostra, viene arrestato nel centro di Palermo dai carabinieri del Ros aiutati dalle [...]

Dopo Cavour puntualizzazioni su Mazzini e Garibaldi....

Posted: 28 Dec 2009 03:56 AM PST Dopo quello di ieri, riguardante Cavour, un nuovo interessante intervento di Ubaldo Sterlicchio in risposta ad un post sul blog Frz'40 s dal titolo "E chi è mai stato questo Cavour?" : Di Ubaldo Sterlicchio Spett.le Direzione, nell’accogliere il Vostro esplicito invito a parlare di Garibaldi e di Mazzini, reputo doverosa una premessa. Innanzitutto, gli eventi che si svolsero nel Mezzogiorno d’Italia negli anni 1860-61 devono [...]

Otto e mezzo e Oscar Scalfaro

Una delle interviste pù vibranti, di grande lucidità (a 91 anni) politica e giuridica, di rispetto verso la persona, di confronto altissimo di idee e pensieri, di conoscenza vissuta ed autentica della Carta costituzionale italiana...un momento esemplare e che riempi l'animo di chi ascolta...e non lo svuota. Oscar Luigi Scalfaro intervistato da Lilli Gruber: http://www.la7.tv/programmi/ottoemezzo/

LUIGI OSCAR SCALFARO.....

O.Luigi Scalfaro:da P.M., mandò al muro 8 persone. Da un articolo di Paolo Pisanò, apparso su “Il Giornale”, nel 1995. Sono otto, salvo conguaglio,le condanne a morte di fascisti,chieste ed ottenute, dal pubblico ministero Oscar Luigi Scalfaro, con i suoi colleghi del “tribunale del popolo”, e della “Corte d’Assise Straordinaria” di Novara, dopo il 25 aprile 1945.Ciò,a dispetto della biografia ufficiale dell’attuale presidente della Repubblica, [...]

incontro con l'allora Presidente Oscar Luigi Scalfaro

Vi racconto quella volta che partecipai assieme ad altre 40 persone, tutti Esuli giuliano-dalmati,a quel deludente, amaro incontro con l'allora Presidente Scalfaro ma lo farò attraverso le immagini mediante la voce di colui che molto degnamente ci rappresentava DENIS ZIGANTE, allora Presidente della Federazione delle Associazioni degli Esuli Giuliani, Istriani, Fiumani, Dalmati e Presidente dell'Unione degli Istriani...INCONTRO_Scalfaro_delegazioneISTRIANI.jpg [...]

Ricevo e pubblico

Come al solito, per la massima trasparenza e per rispetto nei lettori di BenaglioinConsiglio, ricevo e pubblico quanto mi perviene:   ________________   Incoerenza o ipocrisia ? Ho aspettato un po’ a scrivere perché volevo leggere attentamente il verbale del consiglio Comunale in questione, e grazie a Benaglio in Consiglio ci sono arrivato. Prima vi è un particolare saluto,da  parte del Sindaco,  e ringraziamento di tutto il Consiglio Comunale per la [...]

FOTO: Scalfaro

Scalfaro

Scalfaro

Oscar Luigi Scalfaro nel 1946

Oscar Luigi Scalfaro nel 1946

Oscar Luigi Scalfaro nel 1946

Oscar Luigi Scalfaro nel 1946

Tg Meteo Regionale Veneto

Tg Meteo Regionale Veneto

Le previsioni per il pomeriggio e la sera.

DIARIO DI PIETRO FOLLADOR

DIARIO DI PIETRO FOLLADOR ( 8° puntata ) 17 GIUGNO Si sa ora che l’aereo caduto presso il passo Focobon era un trimotore da ricognizione e le sette salme fra le quali sembra vi fosse una donna erano ridotte in stato pietoso, la morte deve essere stata istantanea tantochè il pilota fu trovato ancora colle mani strette alle leve di comando. Potevano essere sepelliti 15 giorni prima, ma il gran sultano Raffaele Ganz si è opposto con la scusa che ( sono sue parole [...]

Fabrizio Frizzi, il ricordo in ritardo di Michelle Hunziker. Polemica a Vuoi scommettere?

Fabrizio Frizzi, il ricordo in ritardo di Michelle Hunziker. Polemica a Vuoi scommettere?

Con 4.091.000 di spettatori pari al 23.2% di share, l’esordio di ‘Vuoi scommettere’ con Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti non poteva essere più che soddisfacente. Ciò, tuttavia, non mette a riparo la brava conduttrice da una serie di pesanti critiche che stanno circolando sul web per un gesto mancato… o meglio arrivato con imbarazzante ritardo. A Vuoi scommettere, Michelle Hunziker ha reso omaggio a Fabrizio Frizzi soltanto dopo più di mezz’ora di [...]

Di Maio, se io problema passo indietro

Di Maio, se io problema passo indietro

(ANSA) – ROMA, 18 MAG – “Ho sempre detto che se il problema sono io, sono disponibile a non fare il presidente del Consiglio”. Lo ha precisato Luigi Di Maio che si trova a Donnas (Aosta) nell’ambito di un tour elettorale per le regionali valdostane. “Considero più importante – ha aggiunto – portare il nostro vero leader, cioè il programma, al governo del Paese”.

Di Maio, diversi passi avanti su premier

Di Maio, diversi passi avanti su premier

(ANSA) – DONNAS (AOSTA), 18 MAG – “Il problema ora è sciogliere il nodo del premier, abbiamo fatto diversi passi in avanti, presto conoscerete il nome del presidente del consiglio dei ministri della squadra di governo che ovviamente indicherà lui al presidente della Repubblica”. Lo ha detto il leader politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, a margine di una visita ad un’azienda agricola a Donnas, nella basse Valle d’Aosta.

Lega, mandato pieno a Salvini

Lega, mandato pieno a Salvini

(ANSA) – MILANO, 18 MAG – “Mandato pieno e unanime al segretario della Lega Matteo Salvini affinché si parta con il governo del cambiamento Lega-5stelle, per realizzare il programma su cui si esprimeranno gli italiani domani e domenica in oltre mille piazze da Nord a Sud”. È l’indicazione arrivata dal Consiglio Federale della Lega, come riferisce una nota. “Se ci sarà l’ok degli italiani e ci sarà accordo sulla squadra, si parte”. Al [...]

Tg Meteo Regionale Veneto

Tg Meteo Regionale Veneto

Le previsioni per la mattina e il pomeriggio.

"Vuoi Scommettere?", Michelle Hunziker deve mangiare zampe di gallina

"Vuoi Scommettere?", Michelle Hunziker deve mangiare zampe di gallina

Michelle Hunziker ha dovuto sottoporsi ad una terribile penitenza. Durante la prima puntata di "Vuoi Scommettere?", la conduttrice dopo aver sottoposto i suoi ospiti a molte difficili prove si è ritrovata ad esser vittima del suo stesso gioco. Così ha dovuto scegliere da un tavolo dei piatti da mangiare: il menù a sua disposizione? Patatine fritte, interiora e zampe di gallina. Pietanze prelibate che hanno subito suscitato il ribrezzo di Michelle.

Tg Meteo Regionale Veneto

Tg Meteo Regionale Veneto

Le previsioni per il pomeriggio e la sera.

C. Monti - Introduzione alle Opere latine di Giordano Bruno

C. Monti - Introduzione alle Opere latine di Giordano Bruno

    Introduzione di Carlo Monti a Giordano Bruno "OPERE LATINE. Il triplice minimo e la misura. La monade, il numero e la figura. L'immenso e gli innumerevoli" (UTET, Torino 1980)  - A cura di Nereo Villa - Presentazione Io non credo in Dio perché so che c'è; e non è diverso da quello di Giordano Bruno. È auspicabile che il contenuto di "OPERE LATINE" del Bruno sia studiato e ristudiato da tutti quei frettolosi "esperti", che in questi ultimi quattro secoli [...]

Tg Meteo Regionale Veneto

Tg Meteo Regionale Veneto

Le previsioni per la mattina e il pomeriggio.

Loredana Lecciso, meglio con o senza extension? Il nuovo look dell'ex compagna di Al Bano Carrisi

Loredana Lecciso, meglio con o senza extension? Il nuovo look dell'ex compagna di Al Bano Carrisi

Loredana Lecciso, meglio con o senza extension? Il nuovo look dell'ex compagna di Al Bano Carrisi Quello di Loredana Lecciso può considerarsi un 'ritorno alle origini': mentre tutti erano in attesa di vedere l'intervista rilasciata da Romina Power a Maurizio Costanzo, l'ex compagna di Al Bano Carrisi ha voluto mostrare il suo nuovo look su Instagram. La showgirl leccese ha infatti pubblicato una foto in cui appare molto diversa: via le extension e viso acqua e [...]

Tajani, cambiare l'Ue non è distruggerla

Tajani, cambiare l'Ue non è distruggerla

(ANSA) – SOFIA, 17 MAG – “Senza un programma di governo e il nome del primo ministro è difficile commentare” ma “cambiare l’Ue non vuol dire distruggerla”. Lo dice il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, a Sofia rispondendo alle domande dei giornalisti sulle trattative in corso per la formazione del governo in Italia. “La situazione è molto molto seria”, in particolare “guardando ai mercati”, sottolinea Tajani. “Penso che [...]

Tg Meteo Regionale Veneto

Tg Meteo Regionale Veneto

Le previsioni per il pomeriggio e la sera.

L'Angolo della poesia - A don Vincenzo

      L'Angolo della Poesia - A don Vincenzo -   La musica è stata e continua ad essere uno dei molteplici interessi di don Vincenzo Amendola, parroco di Ortona per oltre quarant'anni. Questo spiega perché, ai diversi cori parrocchiali che si sono formati sotto la sua direzione, egli ha voluto e saputo trasmettere, tra una battuta scherzosa e un necessario rimprovero, il suo amore per il bel canto. Nell'estate del 2000 don Vincenzo è andato via da Ortona e [...]

L'Angolo della poesia - Giovenco, il fiume

      L'Angolo della Poesia - Giovenco, il fiume -   E' vero, chiamarlo fiume forse è troppo. Altro non è che un torrentello di montagna come tanti altri. Ma questo non è un torrente qualsiasi. Questo è il fiume, è il nostro fiume! Scende il Giovenco veloce e tortuoso, tra gli anfratti e le rocce s'infila sinuoso. Scroscia solcando l'omonima valle, in cento gorghi con forza ribolle. Rallenta la corsa nei tratti in pianura allattando gli orti che danno [...]

L'Angolo della poesia - La biga d'Anselmo

      L'Angolo della Poesia - La biga d'Anselmo -   Quando il treno arrivava alla stazione di Carrito con la Posta, Anselmo caricava la sua biga e portava la posta all’Ufficio Postale di Ortona. Da qui prendeva l’altra posta e la portava a Carrito perché “partisse”. Poiché all’epoca non c’erano mezzi di trasporto pubblico, chi doveva andare a prendere il treno o chi, sceso dal treno doveva tornare ad Ortona, approfittava della biga di Anselmo e [...]

Prima Pagina: Quattordicesima Edizione - La Mela, l'Orso, la Valle del Giovenco

      LA MELA, L’ORSO, LA VALLE DEL GIOVENCO Note su un incontro in Ortona dei Marsi - 1 Novembre 2003   «La Pro-Loco “Ortona dei Marsi” si propone di coniugare le tradizionali attività ricreative ed ecologiche con l’obiettivo più ambizioso di avviare uno sviluppo di carattere turistico attraverso la riscoperta e la valorizzazione dei prodotti locali e delle peculiarità della Valle del Giovenco…..intensificando il rapporto di collaborazione tra [...]

Un po' di storia: Il fiume Giovenco

 Galleria fotografica  |  Informazioni utili  |  Luoghi da visitare  |  Appuntamenti  |  A Ortona si mangia così  |  Un po' di storia  |  Link ad altri siti    Un po' di storia - Il fiume Giovenco -   Sacri furono i fumi per gli antichi che ne immaginavano le acque popolate di belle naiadi e di spiriti benefici dato che esse scorrevano entro sponde sempre verdeggianti e rendevano fertili i campi che si allietavano di messi e di frutta. Quando le [...]

Buffon: «Il ritiro dal calcio? Ho un po' di paura, ma sono sereno»

Buffon: «Il ritiro dal calcio? Ho un po' di paura, ma sono sereno»

Parole di qualche settimana fa, ma significative. Buffon sta per dare l'addio al calcio, ma ne sapremo di più a breve. E' prevista la sua conferenza stampa di saluti, vedremo anche se Gigi deciderà sul serio se continuare altrove. Ipotesi difficile, però. La decisione sembra presa. Anche se il mistero continua. «Se ti dicessi che non ho paura probabilmente direi una bugia, però dentro di me ho la tranquillità e la serenità». A parlare è il portiere e [...]