Paolo Rumiz

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Paolo Rumiz

La scheda: Paolo Rumiz

Paolo Rumiz (Trieste, 20 dicembre 1947) è un giornalista e scrittore italiano.
Inviato speciale del Piccolo di Trieste, si candida senza successo nel capoluogo giuliano per L'Ulivo alla Camera dei Deputati nel 1996. In seguito, diventa editorialista di la Repubblica. Dal 1986 si è occupato degli eventi dell'area balcanica e danubiana, negli anni Novanta, durante la dissoluzione della Jugoslavia, fu corrispondente in Croazia e Bosnia-Erzegovina.
Nel novembre 2001 fu inviato ad Islamabad, e successivamente a Kabul, per documentare l'attacco degli Stati Uniti d'America all'Afghanistan talebano.


Paolo Rumiz

Paolo Rumiz

APPIA Reportage (Feltrinelli)

Morimondo di Paolo Rumiz (Feltrinelli)

Il Po, anzi Po senza articolo, è il grande fiume, il fiume per eccellenza. Sembra facile collocarlo, leggerlo sulle carte, menzionarne la storia. Invece no. Forse ne sappiamo pochissimo, e conoscerlo significa lasciarlo apparire là dove muore un mondo perché un altro nasca. Paolo Rumiz ci racconta che quando gli argonauti, lui e il suo equipaggio, hanno cominciato a solcarne le acque è andata proprio così: Po visto dal Po è un Dio Serpente, una voce sempre [...]

Grande Guerra: Rumiz e orchestra Esyo per 'Tamburi di Pace'

Grande Guerra: Rumiz e orchestra Esyo per 'Tamburi di Pace'

(ANSA) - TRIESTE, 18 AGO - Si terrà il 26 agosto al Teatro Giuseppe Verdi di Trieste il concerto conclusivo dell'iniziativa 'Tamburi di Pace', messaggio di riconciliazione narrato in parole e musica percorrendo i luoghi della Grande Guerra, dalla Slovenia a Trieste. L'evento vedrà protagonisti lo scrittore Paolo Rumiz, in veste di narratore di un'evocazione storica sull'Europa a un secolo dalla Grande Guerra, e l'Orchestra Sinfonica dei Giovani Musicisti Europei [...]

Rumiz presenta libro su Grande Guerra

Rumiz presenta libro su Grande Guerra

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Il giornalista e scrittore, autore di reportage da tutto il mondo, inviato in Croazia, Bosnia, Afghanistan, Paolo Rumiz presenterà a Torino il 18 dicembre "Come cavalli che dormono in piedi", edito Feltrinelli. Il libro raccoglie le testimonianze e le voci dei caduti e dei sopravvissuti della Grande Guerra, non solo italiani ma anche austriaci e tedeschi. L' appuntamento è curato insieme dal Salone Off 365 e dal Circolo dei lettori.

Premi: Tomizza 2014 a Paolo Rumiz

Premi: Tomizza 2014 a Paolo Rumiz

(ANSA) - TRIESTE, 27 MAG - "Per aver diffuso, attraverso una lunga e impegnata attività giornalistica e quale approfondito saggista, la conoscenza di tradizioni, valori e caratteristiche di tante comunità visitate in un continuo peregrinare, evidenziandone i contrasti e gli apporti culturali ed etici per un mondo migliore". E' la motivazione dell'XI Premio Tomizza, dedicato dal Lions "Trieste Europa", con il Comune di Trieste, allo scrittore e giornalista [...]

Alpini: Rumiz 'Giornalista dell'anno'

Alpini: Rumiz 'Giornalista dell'anno'

(ANSA) - PORDENONE, 10 MAG - E' Paolo Rumiz il vincitore del premio 'Giornalista dell'anno', tradizionalmente assegnato dall'Associazione Alpini (Ana) a un giornalista non alpino o testata giornalistica o tv che abbiano fatto conoscere l'opera degli alpini. Il premio, assegnato per i servizi sulla Grande Guerra scritti da Rumiz su Repubblica, è consegnato oggi all'87/a Adunata. Nella motivazione: "le indagini e i racconti di viaggio sono resoconti in cui si [...]

Trans Europa Express di Paolo Rumiz

Ho iniziato un altro libro di Paol Rumiz. Il titolo è TRANS EUROPA EXPRESS.  Dopo le emozioni di LA COTOGNA DI ISTAMBUL mi preparo ad altre emozioni che questo libro annuncia fin dall'incipit. E' incredibile la capacità di questo autore per me tra i più importanti in Italia, di fa far scaturire dalle cose, dalle persone, dai laghi, dai fiumi, dagli alberi, dagli stagni, un'anima.

IL GIORNALISMO DI VIAGGIO, L’EREDITÀ DI TERZANI (E L'ULTIMO LIBRO DI RUMIZ)

IL GIORNALISMO DI VIAGGIO, L’EREDITÀ DI TERZANI (E L'ULTIMO LIBRO DI RUMIZ)

Giovedì a Exposcuola, alla Fiera di Padova, ho partecipato alla presentazione del libro “Storie e voci di viaggio dall’Ottocento a oggi” (a cura di Enrico Grandesso e Carlo Toniato – La Linea editrice) che raccoglie gli atti di due convegni tenutisi nel 2008 e nel 2009 a Camposampiero. Fra alcune relazioni sul Gran Tour e il viaggio nel cinema, tra le esperienze dei missionari e la musica on the road, il mio capitolo affronta il tema del giornalismo di [...]

CALITRI, PAOLO RUMIZ E QUENEAU

CALITRI, PAOLO RUMIZ E QUENEAU

La Repubblica ha dedicato un’intera pagina a Calitri.    Il viaggio di Paolo Rumiz, che si è accompagnato con Vinicio Capossela, per i vicoli calitrani deve essere stato un racconto che si dipana, una favola che si scrive man mano che la si guarda. La campagna, la residenza nobile che si affaccia sui tetti spioventi come se fosse in cima ad una cascata di tegole, e poi il paesaggio della vallata, i canti…gli uomini in cucina! E da lontano Rumiz ha visto [...]

RUMIZ ANTE PORTAS

RUMIZ ANTE PORTAS

    Mi è piaciuto molto "Il ritorno di Annibale", che Paolo Rumiz ha pubblicato in agosto, su La Repubblica, e ho pensato di fargli un modesto omaggio. Eccolo (e mi fa piacere poter dire che l'ha apprezzato).  RUMIZ ANTE PORTAS   Lassù, in groppa all'elefante, Rumiz P. ne ha fatte tante: ha incantato i baldi alpini con i classici latini, poi, con passo svelto, elastico e furor toponomastico è partito, incontenibile, sul cammin che fu d’Annibale. A Sulkì, [...]

Italia paradiso dei viaggiatori in treno: a dirlo sono i tedeschi

Italia paradiso dei viaggiatori in treno: a dirlo sono i tedeschi

“Un servizio clienti impeccabile, che Deutsche Bahn può solo sognare: ogni 2 minuti un addetto alle pulizia passa nei vagoni e fa scomparire con discrezione i rifiuti”. Questo il giudizio di Der Spiegel, il principale settimanale tedesco, in un lungo articolo sullo stato delle ferrovie italiane. Sembra incredibile, ma gli intransigenti tedeschi hanno espresso parole di apprezzamento per Trenitalia e la situazione dei treni nel nostro Paese. L’articolo parla [...]

Saviano a diMartedì

Ieri ho ascoltato Saviano e mi è dispiaciuto moltissimo sentirgli dire un’assoluta castroneria, perché lo stimo e lo considero una persona intelligente, preparata e perbene. Sinteticamente, ma rispettando il senso di quello che ha detto, riporto quello che ha sostenuto: l’Italia si sta spopolando, la crisi demografica e l’emigrazione di circa 200.000 italiani all’anno stanno desertificando e svuotando in particolare il Sud Italia, e solo con [...]

Viaggiatori nel tempo

Scarica PDF Non di rado nella letteratura la vita e il vivere sono descritti come una strada, un cammino, un percorso che si compie. Non di rado il viaggio come il viaggiare divengono metafora della vita e del vivere. Il viaggio è il luogo dove il divenire si fa più intenso e diviene logica di vita; un luogo dove tutto e il contrario di tutto può accadere e per quanto esso sia razionalizzato e meticolosamente organizzato, proprio perché dominato da un rapido e [...]

Alessandra Appiano come Ernest Hemingway. Due vite, lo stesso destino

Alessandra Appiano come Ernest Hemingway. Due vite, lo stesso destino

Il destino di Alessandra Appiano ha una inquietante analogia con quello dello scrittore americano Ernest Hemingway. Anche lui soffriva di depressione. Ricoverato in ospedale e trattato con l'elettroshock, riuscì a convincere i medici di sentirsi meglio e ottenne di farsi dimettere. Invece, giunto a casa, caricò un fucile e si sparò un colpo in bocca. Che lo scrittore fosse affascinato dalla morte lo si evinse da una frase che lui stesso aveva scritto poco prima [...]

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri

Vittorio Feltri, giornalista di razza e bergamasco purosangue.

Insistenti permanenze

Insistenti permanenze

L'ex suocera di Candela non si arrende facilmente e decide di fermarsi alla locanda.

«Io, viaggiatore del tempo, provengo dal 6491». La macchina della verità gli da ragione.

«Io, viaggiatore del tempo, provengo dal 6491». La macchina della verità gli da ragione.

Di storie come quella raccontata da Mr. James Oliver, sul web ne circolano tantissime, molte sono complete bufale: lui sostiene di essere un viaggiatore del tempo che proviene da un altro pianeta, dall'anno 6491, e che, a causa di un guasto alla sua navicella, è rimasto bloccato sulla Terra alla data del 2018. Niente di nuovo: non è il primo e non sarà l'ultimo a fare rivelazioni di questo tipo. Il problema è un altro. Sottoposto dal canale Youtube Apex TV a [...]

Datagate: Snowden, 'non ho rimpianti'

Datagate: Snowden, 'non ho rimpianti'

(ANSA) – LONDRA, 5 GIU – Nessun rimpianto. Cinque anni dopo aver fatto trapelare i documenti segreti che svelavano le malefatte del Datagate, lo spionaggio di massa ordito su iniziativa dei servizi Usa, l’ex ‘talpa’ dell’Nsa Edward Snowden rivendica la sua sfida. Intervistato dal Guardian, centrale nella pubblicazione di quelle carte nel giugno 2013 per il tramite del giornalista Glenn Greenwald, Snowden – riparato in Russia per sfuggire all’ [...]

Parigi, l'evacuazione del campo profughi al Canal Saint-Martin

Parigi, l'evacuazione del campo profughi al Canal Saint-Martin

Parigi (askanews) - La polizia di Parigi ha avviato lo sgombero di un campo profughi allestito nella zona del Canal Saint-Martin. Circa 550 persone, originarie in prevalanza dell'Afghanistan, da mesi si erano installati con delle tende lungo il canale. Dopo il "Millénaire", il più vasto campo di profughi a Parigi, mercoledì scorso, la polizia sta smantellando gli ultimi due campi nella capitale francese, quelli sul Canal Saint-Martin e alla Porte de la [...]

No a Sicilia come campo profughi dell'Europa

No a Sicilia come campo profughi dell'Europa

Salvini in Sicilia annuncia le nuove misure.

"Basta Sicilia campo profughi d'Europa"

"Basta Sicilia campo profughi d'Europa"

Dossier immigrazione da martedì sul tavolo del vertice Ue a Lussemburgo.

"Non saremo il campo profughi dell'Europa"

"Non saremo il campo profughi dell'Europa"

Salvini a Catania e a Pozzallo. Il Viminale avverte: "Rimpatri di massa impossibili".

Parmitano primo italiano capo Stazione spaziale

Parmitano primo italiano capo Stazione spaziale

Nuovo record per l'astronauta, dopo la passeggiata nello spazio

Parmitano al comando della Stazione Spaziale

Parmitano al comando della Stazione Spaziale

Luca Parmitano sarà il primo astronauta italiano ad essere al comando della Stazione Spaziale Internazionale

Marinai palermitani

MARINAI D'ITALIA - GRUPPO DI PALERMO  "Capitano di Porto Mario Zanasi" - dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia Home Chi siamo Sede del Gruppo Attività e Comunicati ai Soci Eventi e ricorrenze Galleria foto visite navi e escursioni Come iscriversi all'A.N.M.I. Scrivi al Gruppo di Palermo Archivio locandine e avvenimenti Stella Maris Link e Preferiti Storie, avventure e ricordi  di Marinai Palermitani Le tre medaglie d'oro di Palermo T.V. Di Bartolo - C.V. [...]

Usa "tengono d'occhio da vicino Italia"

Usa "tengono d'occhio da vicino Italia"

(ANSA) – WASHINGTON, 30 MAG – “Certamente e’ qualcosa che stiamo guardando. Stiamo tenendo d’occhio molto da vicino” la situazione: così la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha risposto ai giornalisti a bordo dell’Air Force One sulla situazione politica italiana. Lo rende noto il pool di reporter al seguito del presidente. Niente da annunciare invece dopo la domanda se Donald Trump sostenga la permanenza dell’Italia nell’eurozona.

Usa "tengono d'occhio da vicino Italia"

Usa "tengono d'occhio da vicino Italia"

(ANSA) – WASHINGTON, 30 MAG – “Certamente e’ qualcosa che stiamo guardando. Stiamo tenendo d’occhio molto da vicino” la situazione: così la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha risposto ai giornalisti a bordo dell’Air Force One sulla situazione politica italiana. Lo rende noto il pool di reporter al seguito del presidente. Niente da annunciare invece dopo la domanda se Donald Trump sostenga la permanenza dell’Italia nell’eurozona.

Questo articolo di Renzo Novatore fu pubblicato nel 1920 su “L’iconoclasta”

Questo articolo di Renzo Novatore fu  pubblicato nel 1920 su “L’iconoclasta”. Al poeta di Arcola - datosi, come è noto, al banditismo e finito ammazzato dai gendarmi nei dintorni di Genova – risposero alcuni lettori. La polemica è stata riproposta tempo fa  con la pubblicazione di un opuscolo rinvenibile presso malandrini-@libero.it. Renzo Novatore il mio individualismo iconoclasta   “Io ho lasciato per sempre la vita delle pianure” E. [...]

Jean Montalbano: Soggiorni perduti

Jean Montalbano soggiorni perduti   Allorchè i benefici effetti dei trasporti avvicinarono le prigioni mediterranee (marsigliesi o algerine) l’amministrazione francese, per allontanare da occhi metropolitani certi spettacoli disgustosi, pensò bene di offrire ai condannati a lunghe pene un più definitivo viaggio di derelizione (l’Inghilterra, previdente, si serviva, all’uopo, dell’Australia). La Caienna, stabilita come luogo di detenzione nel 1852 per [...]

Si presenta qui la prima parte di una relazione (Il filosofo sedentario e il filosofo viaggiatore) presentata al convegno Una

Si presenta qui la prima parte di una relazione (Il filosofo sedentario e il filosofo viaggiatore) presentata al convegno Una finestra sull’Italia – Tra Italia e Russia, nel Settecento (Genova, 1999, a cura di M.L. Dodero e M.C. Bragone). Le due parti della  relazione trattavano l’una P.M. Doria, ed è  quella  pubblicata, l’altra Francesco Algarotti. Solo quest’anno, in memoria di Salvatore Rotta,  ne sono stati pubblicati gli atti presso [...]