Parlamentari britannici

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

In questa categoria: Charles Grey

Ritratto di Charles Grey, II conte Grey
Charles Grey, I...

Elisabetta II del Regno Unito

« I declare before you all, that my whole life, whether ...

Isaac Newton

Sir Isaac Newton (Woolsthorpe-by-Colsterworth, 25 dicembre...

Geoffrey Chaucer

Geoffrey Chaucer (, in inglese /???fri ????s?/, Londra, 13...

Robert Dudley, I conte di Leicester

Robert Dudley, I conte di Leicester (24 giugno 1532 – 4 ...

John Dudley, I duca di Northumberland

John Dudley (Londra, 1501 – Londra, 22 agosto 1553) è s...

Bufera su Corbyn per terroristi Monaco

Bufera su Corbyn per terroristi Monaco

(ANSA) – LONDRA, 13 AGO – Tornano ad addensarsi ombre sul passato di Jeremy Corbyn, già da tempo nell’occhio del ciclone sui media britannici, nella comunità ebraica e fra i suoi oppositori interni, per le accuse di ambiguità sul fronte della lotta all’antisemitismo. Il leader laburista ha infatti ammesso oggi, in un’intervista a SkyNews, di essere stato presente nel 2014 a Tunisi a una cerimonia con dirigenti dell’Autorità palestinese durante [...]

Gb: Johnson al centro di nuove polemiche

Gb: Johnson al centro di nuove polemiche

(ANSA) – LONDRA, 9 AGO – Si moltiplicano le polemiche su Boris Johnson in Gran Bretagna, dopo quella innescata da un suo articolo contenente espressioni derisorie sulle donne musulmane che indossano il burqa. L’ultima si ricollega alle accuse rivolte all’ex ministro degli Esteri conservatore da un comitato parlamentare consultivo di garanzia, l’Advisory Committee on Business Appointments (Acoba), che gli ha rimproverato oggi di aver ripreso la (lucrosa) [...]

Johnson sul burga, inchiesta dei Tory

Johnson sul burga, inchiesta dei Tory

(ANSA) – LONDRA, 9 AGO – Il Partito Conservatore britannico ha annunciato oggi un’inchiesta da parte di un comitato interno su Boris Johnson per verificare eventuali violazioni disciplinari del codice di condotta in relazione all’articolo in cui l’ex ministro degli Esteri aveva irriso le donne musulmane che indossano il velo integrale (burqa o niqab) paragonandole a “rapinatori” e a “cassette per la posta”. Lo riporta la Bbc, precisando che [...]

Gb: Johnson non si scusa su burqa

Gb: Johnson non si scusa su burqa

(ANSA) – LONDRA, 8 AGO – Boris Johnson non intende scusarsi, malgrado le sollecitazioni ricevute anche dalla premier Theresa May a farlo, per aver definito il velo integrale (burqa o niqab) un simbolo di “oppressione” e aver paragonato sarcasticamente le donne che lo indossano ai “rapinatori di banca” e alle “cassette per le lettere”. Lo ribadisce oggi il Daily Telegraph, giornale per il quale l’ex ministro degli Esteri conservatore scrive [...]

Gaffe su burqa, Boris Johnson nei guai

Gaffe su burqa, Boris Johnson nei guai

(ANSA) – LONDRA, 7 AGO – Il Partito Conservatore britannico ha intimato oggi le scuse a Boris Johnson, dopo l’ennesima gaffe sfociata ieri in un vespaio di polemiche e accuse di “islamofobia” nei confronti dell’ex ministro degli Esteri del governo di Theresa May. Johnson aveva preso di mira le donne musulmane che indossano il velo integrale (burqa o niqab), paragonandole sarcasticamente a “rapinatori di banche” e a “cassette per la posta” in un [...]

Gb, Johnson: "Non è troppo tardi per salvare la Brexit"

Gb, Johnson: "Non è troppo tardi per salvare la Brexit"

Londra, (askanews) - L'ex ministro degli Esteri britannico Boris Johnson ha chiesto alla premier Theresa May di cambiare strategia negoziale con Bruxelles, affermando che "non è troppo tardi per salvare la Brexit". "Presidente della Camera, non è troppo tardi per salvare la Brexit. Abbiamo tempo in questi negoziati, abbiamo cambiato rotta una volta e possiamo farlo ancora", ha concluso Johnson parlando alla Camera dei Comuni.

Viceministra Gb, Johnson pessimo premier

Viceministra Gb, Johnson pessimo premier

(ANSA) – LONDRA, 13 LUG – Arriva da una viceministra, nel silenzio per ora imbarazzato di Downing Street e dei vertici del governo conservatore di Theresa May, una prima replica agli attacchi di Donald Trump – sulla Brexit e su altro – contenuti in un’intervista al Sun nel pieno della visita in corso del presidente americano in Gran Bretagna. “No signor presidente, Boris Johnson sarebbe un terribile primo ministro”, twitta la viceministra della [...]

Gb, al posto di Boris Johnson agli Esteri nominato Jeremy Hunt

Gb, al posto di Boris Johnson agli Esteri nominato Jeremy Hunt

Londra, (askanew) - Vacilla il governo di Theresa May, con due dimissioni pesanti in segno di protesta contro il nuovo piano presentato dalla premier per il negoziato sulla Brexit giudicato troppo morbido. Al posto del ministro dimissionario degli Affari Esteri Boris Johnson è stato nominato Jeremy Hunt, ministro della Sanità, che a suo tempo aveva sostenuto la permanenza del Regno Unito nell'Unione europea ed è considerato un moderato. L'ex sindaco di Londra [...]

Brexit, il governo May in bilico  si dimettono Davis e Johnson

Brexit, il governo May in bilico si dimettono Davis e Johnson

Colpo da ko, o quasi, per il governo conservatore britannico di Theresa May: il ministro per la Brexit, David Davis, elemento chiave della compagine, ha fatto annunciare stanotte le sue dimissioni dall’incarico in polemica con la svolta verso un negoziato più soft con l’Ue strappata in questi giorni dalla premier. Al suo posto arriva Dominic Raab, 44 anni,un altro ‘brexiteer’ finora viceministro della Giustizia e in passato elemento di punta nel fronte [...]

Johnson, il sogno Brexit sta morendo

Johnson, il sogno Brexit sta morendo

(ANSA) – LONDRA, 9 LUG – “Il sogno della Brexit sta morendo, soffocato da dubbi inutili”. Ha i toni della chiamata alle armi del fronte Tory euroscettico contro la premier Theresa May la lettera di dimissioni del ministro degli esteri britannico uscente, Boris Johnson, pubblicata in queste ore. Johnson denuncia senza giri di parole la svolta negoziale più soft imposta dalla premier e tuona: così ci avviamo ad assumere “lo status di una colonia” [...]

Gb, si dimette anche il ministro degli Esteri Boris Johnson

Gb, si dimette anche il ministro degli Esteri Boris Johnson

Londra, (askanews) - Dopo le dimissioni del ministro per la Brexit, David Davis, si è dimesso anche il ministro degli Esteri britannico ed ex sindaco di Londra Boris Johnson, grande sostenitore dell'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. La conferma delle dimissioni dell'ormai ex titolare del Foreign Office è stata annunciata direttamente da Downing Street. "Questo pomeriggio, la Premier ha accettato le dimissioni del ministro degli Esteri Boris Johnson", [...]

Brexit: si dimette anche Boris Johnson

Brexit: si dimette anche Boris Johnson

(ANSA) – LONDRA, 9 LUG – Nuova tegola per il governo conservatore di Theresa May in Gran Bretagna. Ha annunciato le dimissioni anche il ministro degli Esteri, Boris Johnson, in polemica – come David Davis – contro la svolta negoziale soft sulla Brexit della premier. Lo riferisce l’agenzia Pa.

Corbyn, laburisti per Stato palestinese

Corbyn, laburisti per Stato palestinese

(ANSA) – CAMPO PROFUGHI ZAATARI (GIORDANIA), 22 GIU – Il leader dell’opposizione laburista britannica, Jeremy Corbyn, in visita nei campi profughi palestinesi e siriani in Giordania, ha detto che un governo sotto la sua leadership riconoscerebbe “molto presto” la Palestina come “Stato sovrano membro delle Nazioni Unite”. Corbyn ha inoltre sottolineato che gli sforzi del governo britannico sono stati “molto, molto piccoli” per quanto riguarda i [...]

Falso premier armeno beffa Johnson

Falso premier armeno beffa Johnson

(ANSA) – LONDRA, 24 MAG – Beffa per il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, registrato per 18 minuti in una conversazione con un falso premier armeno dominata dall’ansia di contrastare Mosca. Lo burla è stato svelata dai suoi autori, due noti intrattenitori radiofonici russi, riporta l’Independent. Johnson nella telefonata esordisce felicitandosi con l’interlocutore, spacciatosi per il neo premier dell’Armenia, Nikol Pashinyan, [...]

Johnson vuole 'Brexit jet', è polemica

Johnson vuole 'Brexit jet', è polemica

(ANSA) – LONDRA, 23 MAG – Boris Johnson pensa di aver bisogno “probabilmente” di un aereo personale in veste di ministro degli Esteri britannico, una sorta di “aereo per la Brexit” utile a permettergli di incrementare il numero di missioni e di contatti in giro per il mondo a sostegno degli “interessi del Regno” sullo sfondo del divorzio da Bruxelles. Le sue parole rimbalzano dal Sudamerica, e a Londra è subito polemica. “Il JumBoJo Jet”, lo [...]

Brexit, Johnson, partnership Ue 'pazzia'

Brexit, Johnson, partnership Ue 'pazzia'

(ANSA) – LONDRA, 8 MAG – L’idea di una ‘partnership doganale’ post Brexit con l’Ue sarebbe “una pazzia”. Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, capofila degli euroscettici di governo, boccia in questi termini l’opzione negoziale di ripiego messa in campo dalla premier Theresa May qualche settimana fa per venire incontro all’ala più moderata dell’esecutivo Tory. “Se avessimo una nuova partnership doganale, avremmo una pazzia di [...]

Iran: Johnson a Washington per colloqui

Iran: Johnson a Washington per colloqui

(ANSA) – WASHINGTON, 6 MAG – Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, sarà oggi a Washington per colloqui con l’amministrazione Trump in merito all’accordo sul nucleare con l’Iran mentre si avvicina la data del 12 maggio entro la quale il presidente Usa deciderà se ritirarsi dall’intesa. Proprio ieri, Trump aveva avuto un colloquio telefonico con la premier britannica, Theresa May, durante la quale il presidente “ha sottolineato il suo [...]

Farage deride il Belgio, non è nazione

Farage deride il Belgio, non è nazione

(ANSA) – LONDRA, 3 MAG – Il Belgio? “Non è neppure una nazione, è una creazione artificiale”. Non si è fatta attendere la replica sarcastica dell’alfiere dell’euroscetticismo britannico Nigel Farage alla sollecitazione rivolta dal presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, al governo di Bruxelles a dare la cittadinanza belga alle decine di funzionari britannici dell’Ue che volessero mantenere il loro lavoro anche dopo la [...]

Scandalo migranti, si dimette la ministra britannica Amber Rudd

Scandalo migranti, si dimette la ministra britannica Amber Rudd

Londra, (askanews) - Nella notte si è dimessa la ministra dell'Interno britannica Amber Rudd, da giorni al centro delle critiche per lo scandalo denominato "Windrush" e per il fatto di aver negato di essere consapevole dei target sul numero di espulsioni che il suo ministero si era posto, finendo così accusata di aver mentito al Parlamento. La vicenda dello scandalo "Windrush" riguarda migliaia di immigrati caraibici arrivati dagli anni '70 - la prima [...]

Times, Russia influenzò voto per Corbyn

Times, Russia influenzò voto per Corbyn

(ANSA) – ROMA, 29 APR – La Russia ha tentato di influenzare le elezioni di un anno fa in Gran Bretagna promuovendo il Labour attraverso account Twitter gestiti da robot. Lo sostiene il Times che nella sua edizione domenicale pubblica i risultati di un’inchiesta condotta su oltre 6.000 profili Twitter russi. La maggior parte di questi, rivela il giornale conservatore, sono stati creati nelle settimane immediatamente precedenti il voto e tutti, soprattutto nei [...]