Parlamento italiano

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Benedetto Croce

La scheda: Benedetto Croce

Benedetto Croce (Pescasseroli, 25 febbraio 1866 – Napoli, 20 novembre 1952) è stato un filosofo, storico, politico, critico letterario e scrittore italiano, principale ideologo del liberalismo novecentesco italiano ed esponente del neoidealismo.
Presentò il suo idealismo come storicismo assoluto, giacché «la filosofia non può essere altro che "filosofia dello spirito" e la filosofia dello spirito non può essere altro che "pensiero storico"», ossia «pensiero che ha come contenuto la storia», che rifugge ogni metafisica, la quale è «filosofia di una realtà immutabile trascendente lo spirito». In funzione anti-positivistica, nella filosofia crociana, la scienza diventa la misuratrice della realtà, sottomessa alla filosofia, che invece comprende e spiega il reale. Fu tra i fondatori del ricostituito Partito Liberale Italiano, assieme a Luigi Einaudi.
Con Giovanni Gentile – dal quale lo separarono la concezione filosofica e la posizione politica nei confronti del fascismo dopo il delitto Matteotti – è considerato tra i maggiori protagonisti della cultura italiana ed europea della prima metà del XX secolo, in particolare dell'idealismo.
La filosofia crociana, ispirata al liberalismo sociale e improntata alla storiografia, ebbe grande influenza sulla cultura italiana, specificatamente per il suo pensiero politico, in particolare è ricordato come guida morale dell'antifascismo con la sua "religione della libertà", tanto che fu anche proposto come Presidente della Repubblica italiana. Alcune riserve alla sua estetica, tra cui alla critica letteraria (in particolare alla sua definizione di «poesia») e alla superiorità attribuita da Croce alla filosofia sulle scienze nell'ambito della logica, sono state, tuttavia, espresse in tempi successivi.
D'altra parte, il pensiero, specialmente quello politico, di Croce ha goduto di apprezzamenti più recenti e di una "riscoperta" anche al di fuori dell'Italia, in Europa e nel mondo anglosassone (specialmente gli Stati Uniti), dove è riconosciuto come uno dei più eminenti teorici del liberalismo europeo e un autorevole oppositore a ogni totalitarismo, in maniera analoga a pensatori come Karl Popper.



Benedetto Croce:
Ministro della Pubblica Istruzione del Regno d'Italia:
Durata mandato: 15 giugno 1920 – 4 luglio 1921
Monarca: Vittorio Emanuele III
Capo del governo: Giovanni Giolitti
Predecessore: Andrea Torre
Successore: Orso Mario Corbino
Legislature: XXVI Legislatura
Ministro senza portafoglio del Regno d'Italia (periodo costituzionale transitorio):
Durata mandato: 22 aprile 1944 – 27 luglio1944
Monarca: Vittorio Emanuele III Umberto di Savoia (luogotenente)
Capo del governo: Pietro Badoglio, Ivanoe Bonomi
Senatore del Regno d'Italia:
Durata mandato: 26 gennaio 1910 – 25 giugno 1946
Legislature: XXIII
Deputato dell'Assemblea Costituente:
Gruppo parlamentare: Unione Democratica Nazionale, Partito Liberale Italiano
Collegio: Collegio Unico Nazionale
Senatore della Repubblica Italiana:
Legislature: I
Gruppo parlamentare: PLI
Incarichi parlamentari:
Membro della sesta Commissione permanente (Istruzione pubblica e belle arti) (17 giugno 1948 – 20 novembre 1952)
Dati generali:
Partito politico: Liberale (1922-1952)
Titolo di studio: Diploma di maturità classica
Professione: Possidente, filosofo, storico
Firma:

Hanno promesso la luna: dopo tante parole, vedremo che cosa sapranno fare. ORA ARRIVA IL BELLO  Nel intervenendo in Senato ho spiegato perché noi siamo radicalmente un'altra cosa". Così Matteo Renzi

Hanno promesso la luna: dopo tante parole, vedremo che cosa sapranno fare. ORA ARRIVA IL BELLO Nel intervenendo in Senato ho spiegato perché noi siamo radicalmente un'altra cosa". Così Matteo Renzi

Opposizione, ricomincio da te Il governo ha incassato il voto di fiducia dopo un breve dibattito parlamentare che ha evidenziato la difficoltà, per non dire incapacità, delle minoranze di delineare una futura efficace strategia di opposizione. Non avendo razionalizzato l'esito elettorale, e la successiva convergenza tra Lega e M5s, sembrano indulgere in due tentazioni diametralmente opposte ma ugualmente nefaste: supponenza e fatalismo.Hanno promesso la [...]

Mille modi di usare (bene!!!) LA LINGUA - Da IL PIU' MIGLIORE a IL PIU' ACERRIMO: Onorevole!

Mille modi di usare (bene!!!) LA LINGUA - Da IL PIU' MIGLIORE a IL PIU' ACERRIMO: Onorevole!

Gennaro MIGLIORE (PD): - L'AVVERSARIO PIU' ACERRIMO! -     Veramente, dovremmo cominciare ricordando quel "più migliore" della Fedeli Ministro dell'Istruzione; una figura delle istituzioni la cui opinabile cultura si manifesta attraverso l'equivoco colore della sua capigliatura...    Sta' a vedere che, adesso, un ciuccio, in democrazia, non può nemmeno fare, non dico il ministro, ma manco l'Onorevole! Sono frequenti le forme "più intimo" [...]

Governo: dopo il Senato ok della Camera

Governo: dopo il Senato ok della Camera

Il governo Conte ha avuto il via libera anche dalla Camera. Scontro in aula con le opposizioni.

Fiducia alla Camera ma è bagarre in aula

Fiducia alla Camera ma è bagarre in aula

Con 350 sì, 236 no e 35 astenuti il governo ottiene la fiducia anche alla Camera.

Fiducia alla Camera, Conte: "Non ci sottrarremo a investimenti su Infrastrutture". L'esito del voto in serata

Fiducia alla Camera, Conte: "Non ci sottrarremo a investimenti su Infrastrutture". L'esito del voto in serata

(Teleborsa) - Dopo la fiducia incassata ieri al Senato con 171 voti, oggi è la volta della Camera. A Montecitorio il Governo ha una maggioranza schiacciante, 346 voti (222 deputati M5S e 124 leghisti). Sono 30, quindi, i voti di scarto rispetto alla maggioranza assoluta di 316. Anche qui i consensi potrebbero aumentare, ancora una volta grazie ad alcuni deputati ex M5S e ad alcuni componenti del gruppo Misto. Fratelli d'Italia, come ha fatto al Senato - [...]

La Camera vota la fiducia

La Camera vota la fiducia

Incassato il sì del Senato atteso a breve il voto di fiducia alla Camera.

Fiducia: oggi la Camera. Nomine: partita aperta

Fiducia: oggi la Camera. Nomine: partita aperta

Il premier Conte alla Camera per il secondo voto di fiducia. In corso il dibattito, opposizioni all'attacco.

E oggi la fiducia alla Camera

E oggi la fiducia alla Camera

Incassato il sì del Senato, il premier Conte alla Camera per i secondo voto di fiducia.

Governo, Conte incassa la fiducia al Senato. La parola alla Camera

Governo, Conte incassa la fiducia al Senato. La parola alla Camera

(Teleborsa) - 75 minuti, interrotto da 60 applausi: tanto è durato il discorso del Premier Giuseppe Conte presentatosi al Senato per ottenere la fiducia a neonato Governo. Una fiducia che è arrivata con 171 voti favorevoli, 117 contrari e 25 astenuti. 4 voti in più rispetto ai numeri della maggioranza (167 senatori) che gli consentono di attestarsi su una soglia di "sicurezza" di 10 voti in più rispetto alla maggioranza assoluta, che a Palazzo Madama è [...]

Il Senato vota la fiducia al governo Conte: i sì sono 171

Il Senato vota la fiducia al governo Conte: i sì sono 171

Roma, (askanews) - Il Senato ha approvato la fiducia al governo di Giuseppe Conte. I voti favorevoli sono stati 171, i contrari 117, gli astenuti 25. I presenti erano 314, i votanti 313. La maggioranza era di 145 voti. La proclamazione del risultato da parte della presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati è stata accolta da un applauso. Festa nelle fila del governo.

FOTO: Benedetto Croce

Foto di gruppo con il giovane Benedetto Croce (terzo da sinistra, in piedi)

Foto di gruppo con il giovane Benedetto Croce (terzo da sinistra, in piedi)

Benedetto Croce nella sua biblioteca

Benedetto Croce nella sua biblioteca

Benedetto Croce

Benedetto Croce

Benedetto Croce con Enrico Altavilla e il Capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola

Benedetto Croce con Enrico Altavilla e il Capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola

Da destra, Giovanni Laterza, Stefano Jacini, Croce e un personaggio non identificato

Da destra, Giovanni Laterza, Stefano Jacini, Croce e un personaggio non identificato

Croce negli ultimi anni di vita (circa 1950)

Croce negli ultimi anni di vita (circa 1950)

Georg Wilhelm Friedrich Hegel ritratto da Julius Ludwig Sebbers e Lazarus Sichling

Georg Wilhelm Friedrich Hegel ritratto da Julius Ludwig Sebbers e Lazarus Sichling

Governo Conte incassa fiducia del Senato con 171 si'

Governo Conte incassa fiducia del Senato con 171 si'

Camera, al via dibattito su fiducia

Camera, al via dibattito su fiducia

(ANSA) – ROMA, 6 GIU – Al via nell’Aula della Camera la discussione sulla fiducia al governo Conte. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte siede ai banchi del governo accanto a Luigi Di Maio; assente l’altro vicepremier Matteo Salvini. In base a quanto stabilito lunedì dalla conferenza dei capigruppo, fino alle 14 si svolgerà la discussione generale. Alle 15,40 – con diretta Tv – ci sarà la replica del presidente del Consiglio cui seguiranno [...]

Dopo il si' del Senato, Conte oggi alla Camera

Dopo il si' del Senato, Conte oggi alla Camera

L'Ue si spacca sull'asilo ai migrante con l'asse Italia-Visegrad

Fiducia Governo, oggi alla Camera

Fiducia Governo, oggi alla Camera

Votata ieri la fiducia al Senato. Conte: "siamo populisti se significa ascoltare la gente".

Il Senato vota la fiducia a Conte Oggi il  passaggio alla Camera

Il Senato vota la fiducia a Conte Oggi il  passaggio alla Camera

L’Aula del Senato dà la fiducia al governo Conte. I sì sono sono stati 171, 117 i no, 25 gli astenuti. Domani sarà la volta della Camera. Tre senatori a vita si astengono sul voto di fiducia, mentre due sono in congedo: Giorgio Napolitano e Carlo Rubbia. E Renzo Piano è assente. Si sono astenuti Mario Monti, Giuliana Segre, Elena Cattaneo. “E’ andata molto bene anche per quanto riguarda i numeri”, ha detto il premier commentando con i cronisti [...]

Agghiacciante dichiarazione di Monti in aula al Senato nei confronti del nuovo Governo: "attenti o arriva la Troika" ...solo a me queste parole ricordano tanto, forse troppo, gli avvertimenti dei mafiosi?

Agghiacciante dichiarazione di Monti in aula al Senato nei confronti del nuovo Governo: "attenti o arriva la Troika" ...solo a me queste parole ricordano tanto, forse troppo, gli avvertimenti dei mafiosi?

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti .   Agghiacciante dichiarazione di Monti in aula al Senato nei confronti del nuovo Governo: "attenti o arriva la Troika" ...solo a me queste parole ricordano tanto, forse troppo, gli avvertimenti dei mafiosi?   Fonte ANSA: Governo: Monti, umiltà o arriva Troika... Poi fa gli auguri al nuovo esecutivo, spero abbia successo (ANSA) - ROMA, 5 GIU - Il governo Conte "nella sua interezza" deve mostrare "più [...]

Governo, Conte incassa la fiducia al Senato: 171 favoreli, 117 contrari

Governo, Conte incassa la fiducia al Senato: 171 favoreli, 117 contrari

(Teleborsa) - Alle 20.47 arriva l'annuncio del presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati: il governo Conte incassa la fiducia con 171 voti favorevoli, 117 contrari e 25 astenuti. 4 voti in più rispetto ai numeri della maggioranza (167 senatori) che gli consentono di attestarsi su una soglia di 'sicurezza' di 10 voti in più rispetto alla maggioranza assoluta, che a palazzo Madama è fissata a quota 161. Domani parola alla Camera.  Una lunga giornata [...]

Senato – Fiducia al Governo.

Senato – Fiducia al Governo.

La fiducia al Senato per il Governo del Cambiamento: 171 voti favorevoli, 117 contrari, 25 astenuti. Adesso si ignorino tutti gli attacchi strumentali e si lascino tutte le chiacchiere e le inutili parole agli oppositori di ogni ordine e grado! Concentrarsi sui fatti: quelli che segneranno in modo positivo, sono sicuro, questo Governo, il nostro futuro, il futuro di tutti i cittadini italiani, il prossimo futuro di questo nostro bellissimo Paese! Buon [...]

Breaking News delle ore 21.30: "Governo, fiducia al Senato"

Breaking News delle ore 21.30: "Governo, fiducia al Senato"

Breaking News delle ore 21.30: "Governo, fiducia al Senato"

Al Senato in corso il voto di fiducia

Al Senato in corso il voto di fiducia

Il Premier Conte al Senato per ottenere la fiducia.