Pena di morte ed Islam

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Religione

La scheda: Religione

La religione è quell'insieme di credenze, vissuti, riti che coinvolgono l'essere umano, o una comunità, nell'esperienza di ciò che viene considerato sacro, in modo speciale con la divinità, oppure è quell'insieme di contenuti, riti, rappresentazioni che, nell'insieme, entrano a far parte di un determinato culto religioso. Va tenuto presente che «il concetto di religione non è definibile astrattamente, cioè al di fuori di una posizione culturale storicamente determinata e di un riferimento a determinate formazioni storiche».
Lo studio delle "religioni" è oggetto della "Scienza delle religioni" mentre lo sviluppo storico delle religioni è oggetto della "Storia delle religioni".


Ora rischia la pena di morte

Ora rischia la pena di morte

Fermato un estremista di destra per la strage in sinagoga a Pittsburgh

Pittsburgh, 29 capi d'accusa  Il killer rischia la pena di morte

Pittsburgh, 29 capi d'accusa Il killer rischia la pena di morte

Robert Bowers e’ stato formalmente accusato: nei suoi confronti sono stati presentati 29 capi d’accusa, anche quello di crimine d’odio. Il killer della sinagoga di Pittsburgh e’ in queste ore in ospedale dopo la strage con cui ha ucciso 11 persone, ferendone altre sei. Le accuse potrebbero portare alla pena di morte. Lo afferma il ministro della Giustizia americano, Jeff Session: ”Tutti gli americani hanno il diritto di frequentare in sicurezza i loro [...]

EVENTI: Religione

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Nel 1764 la pubblicazione del pamphlet (trattato breve, libello) Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria stimolò la riflessione sul sistema penale vigente.

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Il 18 dicembre 2007 l'ONU, con 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti, ha approvato la Moratoria universale della pena di morte, promossa dall'Italia a partire dal 1994.

Il 15 novembre 2007 la Terza commissione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato con 99 voti favorevoli, 52 contrari e 33 astenuti una risoluzione, fortemente sostenuta dall'Italia, che chiede la moratoria universale della pena di morte.

Nel 2007 è stata espunta dalla Costituzione anche con riferimento alle leggi militari di guerra per effetto della legge costituzionale 2 ottobre 2007, 1: (Modifica all'articolo 27 della Costituzione, concernente l'abolizione della pena di morte).

Killer della sinagoga richia pena di morte

Killer della sinagoga richia pena di morte

L'attacco più sanguinoso alla comunità ebraica negli Stati Uniti, 11 vittime e sei feriti

Egitto: 17 condanne a morte per attacchi

Egitto: 17 condanne a morte per attacchi

(ANSA) – IL CAIRO, 11 OTT – Per sanguinosi attacchi a tre chiese cristiane in Egitto, 17 persone sono state condannate a morte e altre 19 all’ergastolo da un tribunale militare di Alessandria che ha inflitto anche nove condanne a 15 anni di reclusione. Lo scrive l’agenzia egiziana Mena riferendo su sentenze considerate come “ingiuste” da Amnesty International. Il processo riguardava fra gli altri l’attentato dinamitardo dell’11 dicembre 2016 alla [...]

Stato Washington boccia la pena di morte

Stato Washington boccia la pena di morte

(ANSA) – WASHINGTON, 11 OTT – La Corte Suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte viola la sua costituzione. Si allunga così l’elenco degli Stati Usa per i quali il ricorso al boia è illegittimo e incostituzionale, perché si tratta – viene sottolineato – di una imposizione decisa in maniera “arbitraria” e spesso sulla base di motivazioni razziali. La sentenza ordina quindi che per tutte le persone attualmente nel braccio [...]

Pena di morte, per lo Stato di Washington è incostituzionale

Pena di morte, per lo Stato di Washington è incostituzionale

La Corte Suprema dello Stato di Washington ha stabilito che la pena di morte viola la sua costituzione. Si allunga così l’elenco degli Stati Usa per i quali il ricorso al boia è illegittimo e incostituzionale, perché si tratta – viene sottolineato – di una imposizione decisa in maniera “arbitraria” e spesso sulla base di motivazioni razziali. La sentenza ordina quindi che per tutte le persone attualmente nel braccio della morte la pena venga [...]

Condanna a morte per 75 membri dei Fratelli musulmani

Condanna a morte per 75 membri dei Fratelli musulmani

Comminati anche 47 ergastoli e condanna a fotoreporte

Sparatoria in Texas, il killer 17enne rischia la pena di morte

Sparatoria in Texas, il killer 17enne rischia la pena di morte

Galveston County (askanews) - Dimitrios Pagourtzis, il 17enne che venerdì 18 maggio 2018 ha aperto il fuoco in una scuola superiore di Santa Fe, in Texas uccidendo 10 persone e ferendone altrettante, è stato accusato di omicidio plurimo, un reato per il quale rischia la pena di morte. Secondo le informazioni trovate sul suo computer e sul suo cellulare, dove erano pubblicate anche delle foto in cui indossava una maglietta con la scritta "Born to kill", il [...]

Iran: attacchi Isis, 8 condanne a morte

Iran: attacchi Isis, 8 condanne a morte

(ANSA) – TEHERAN, 13 MAG – Otto persone sono state condannate a morte in Iran per aver collaborato agli attacchi terroristici dell’Isis contro il parlamento iraniano e il mausoleo di Khomeini a Teheran a giugno dell’anno scorso. Lo riporta l’agenzia iraniana Fars. I condannati hanno venti giorni per ricorrere in appello. Negli attentati di un anno fa morirono 18 persone, oltre 50 rimasero ferite. Tutti i terroristi furono uccisi dalla polizia.

POLITI: Operai morti alla ThyssenKrupp: due +condannati a piede libero

POLITI: Operai morti alla ThyssenKrupp: due +condannati a piede libero

A 11 anni di distanza dal rogo della ThyssenKrupp, che ha ucciso 7 operai, 2 dei condannati sono ancora a piede libero in Germania

FOTO: Religione

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Mastro Titta, il celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio

Video dell'amica nuda in chat, 12 liceali sospesi a Milano

Video dell'amica nuda in chat, 12 liceali sospesi a Milano

(ANSA) – MILANO, 18 APR – Hanno messo in chat il video di una loro amica, all’epoca tredicenne e, per questo, dodici liceali che frequentano un Liceo scientifico a Milano sono stati sospesi per dieci giorni in cui svolgeranno lavori socialmente utili come ripulire cortili, aule e biblioteche. Il video era stato mandato dalla ragazza a un suo ex fidanzato quando erano alle scuole medie. L’adolescente l’aveva fatto circolare tra i ragazzi con cui giocava a [...]

Amica nuda in chat, 12 liceali sospesi

Amica nuda in chat, 12 liceali sospesi

(ANSA) – MILANO, 18 APR – Hanno messo in chat il video di una loro amica, all’epoca tredicenne e, per questo, dodici liceali che frequentano un Liceo scientifico a Milano sono stati sospesi per dieci giorni in cui svolgeranno lavori socialmente utili come ripulire cotili, aule e biblioteche. Il video era stato mandato dalla ragazza a un suo ex fidanzato quando erano alle scuole medie. L’adolescente l’aveva fatto circolare tra i ragazzi con cui giocava a [...]

Amnesty: in Cina tante esecuzioni capitali segrete

Amnesty: in Cina tante esecuzioni capitali segrete

Amnesty: in Cina tante esecuzioni capitali segrete

Amnesty: in Cina tante esecuzioni capitali segrete

Nel 2017 in lieve aumento la pena di morte negli Stati Uniti

Trump: saremo duri con spacciatori, questo include pena di morte

Trump: saremo duri con spacciatori, questo include pena di morte

Washington (askanews) - Lotta alla droga senza sconti, Il presidente americano ha svelato la nuova strategia contro lo spaccio e la diffusione di oppiacei. "Queste sono persone terribili e noi dobbiamo diventare duri, possiamo indossare tutti i nastri blu che vogliamo ma se non prendiamo gli spacciatori stiamo perdendo il nostro tempo, ricordatelo: stiamo perdendo tempo e essere duri significa anche usare la pena di morte". "La pena definitiva deve diventare la [...]

Trump: pena di morte a trafficanti droga

Trump: pena di morte a trafficanti droga

Tycoon plaude a Cina e Singapore. 'Aprire dibattito nazionale'

Trump contro la droga pensa a 'pena di morte per i trafficanti'

Trump contro la droga pensa a 'pena di morte per i trafficanti'

Donald Trump torna ad evocare la pena di morte per i trafficanti di droga, scaldando per la prima volta con questo argomento la folla di un comizio elettorale. Il presidente ha additato come Paesi modello Cina e Singapore, ma in passato aveva citato anche le Filippine di Rodrigo Duterte. Paesi come questi, ha spiegato, hanno meno problemi con le tossicodipendenza per la durezza con cui puniscono gli spacciatori, anche con la pena capitale.     Il tycoon ha fatto [...]

Iran, sotto revisione la condanna a morte del ricercatore Djalali

Iran, sotto revisione la condanna a morte del ricercatore Djalali

Il riesame presso la Corte Suprema. Un vice procuratore dovrà trasmettere il suo parere entro febbraio

Pakistan: confermate 10 condanne a morte

Pakistan: confermate 10 condanne a morte

(ANSA) – ISLAMABAD, 20 GEN – Il comandante dell’esercito pachistano, generale Qamar Javed Bajwa, ha confermato la condanna a morte sentenziata per dieci “terroristi irriducibili” da speciali tribunali militari. Lo ha reso noto l’Ufficio stampa dell’esercito (Ispr). In un comunicato l’Ispr ha precisato che i condannati sono stati coinvolti in “attività terroristiche, uccisione di civili innocenti, attacchi a istituzioni educative, brutale [...]

Il 'gene Jolie' non è condanna  a morte per il tumore al seno

Il 'gene Jolie' non è condanna a morte per il tumore al seno

La mutazione del gene Brca, il cosiddetto ‘gene Jolie’ che aumenta fino a otto volte il rischio di cancro, non è una condanna a morte, dato che se si ha un tumore al seno le probabilità di sopravvivenza sono le stesse rispetto alle pazienti che non hanno il Dna mutato. Lo afferma uno studio dell’università di Southampton pubblicato dalla rivista Lancet Oncology, che ha anche trovato che la mastectomia dopo la diagnosi non ha effetti sulla speranza di [...]