Scopri tutto su Peste

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

Peste

La scheda: Peste

La peste è una malattia infettiva di origine batterica causata dal batterio Yersinia pestis. È una malattia quarantenaria e per il regolamento sanitario internazionale è assoggettata a denuncia internazionale all'OMS, sia per i casi accertati che per quelli sospetti.



Peste:
Immagine al microscopio elettronico di una massa di batteri Yersinia pestis
Specialità: infettivologia
Classificazione e risorse esterne (EN):
ICD-9-CM: 020 e 020.9
ICD-10: A20 e A20.9
MeSH: D010930
MedlinePlus: 000596
eMedicine: 235627
Modifica dati su Wikidata · Manuale
Gli anni 1628 e 1629 vedono una terribile carestia imperversare per il nord Italia. Le città vengono prese d'assalto da vagabondi e mendicanti, in cerca di condizioni di vita migliori rispetto alle campagne, scoppiano tumulti ed agitazioni. Per ultimo arriva la peste, portata dalla discesa dei Lanzichenecchi in Italia. L'esercito si era ammassato a Chiavenna e nelle sue valli, da qui, cominciò il contagio in direzione di Milano.
Per evitare che il contagio dilaghi, le autorità sanitarie impongono l'isolamento dei paesi dove si hanno i primi casi di peste, mediante la chiusura della strada. Fra alti e bassi la peste imperversa per tutto il Nord Italia. A fine maggio 1630 sembra che l'epidemia si sia dissipata, ma a giugno il morbo si ripresenta, mietendo innumerevoli vittime. La diffusione non è comunque, omogenea: ad esempio, mentre la Romagna ne è, nel suo complesso, devastata, la città di Forlì, pur situata al centro della regione, ne esce pressoché indenne, tanto che gli abitanti attribuiscono il fatto a miracolosa protezione della Madonna del Fuoco, patrona cittadina.
La peste di questi anni è descritta anche dal Manzoni nel celebre romanzo I promessi sposi e nel suo saggio storico Storia della colonna infame. Il Manzoni trasse ispirazione da un resoconto dettagliato scritto dallo storico e canonico milanese Giuseppe Ripamonti nel 1640, su incarico del Senato di Milano.
Alcuni demografi, come Guido Alfani, hanno visto in questa pestilenza una sorta di spartiacque economico nella storia del nord Italia, infatti questa peste, dopo molte epidemie che avevano sostanzialmente risparmiato le campagne e "ripulito" le città dai più poveri, imperversò in maniera indiscriminata in tutta la società. Colpite furono così sia le piccole comunità rurali, sia le città, poiché morirono molti artigiani specializzati, mercanti, tecnici, imprenditori, e persone dotate di competenze elevate. La ripresa fu lenta e difficoltosa. Infatti nella tipica peste "dei poveri" del '500 le perdite umane si concentravano nei lavoratori non specializzati di recente urbanizzazione e nei salariati poveri urbani, facilmente rimpiazzabili con un'emigrazione dalla campagna. Questa pestilenza, come la successiva, colpì invece anche gli artigiani specializzati ed i datori di lavoro, scardinando il sistema produttivo e impedendo che si riformasse in tempi brevi, aumentando in maniera artificiale il costo di alcuni lavori rispetto ad altri, privando le campagne di braccia in eccesso che sarebbero accorse nelle città per ripianare i buchi.
L'intera economia manifatturiera del settentrione italiano ne risultò danneggiata, ed impiegò molti anni per rigenerarsi, proprio in un momento cruciale di competizione con l'Olanda e l'Europa settentrionale che ne uscì avvantaggiata.

La peste del secolo scorso

La peste del secolo scorso

La forza di Lady D riuscì a contrastare anche il demone della paura del contagio di un male allora ancora oscuro.

Renzi, non mollare...NON MOLLARE , domenica ti eleggeremo segretario, sei l'unico che può tener testa al FOLLE SCATENATO GENOVESE che sta infestando i cervelli degli italiani come la "peste nera"!

La legge elettorale nella palude. Tra sussurri di prudenza e la "teoria dell'effetto spread", solo se Renzi riuscirà a forzare le urne cercherà un accordo purché sia. DI:Alessandro De Angelis Ecco qua un altro bell'articolo a base di pestamento d'acqua nel mortaio. Niente di nuovo, niente di certo, niente di intellgente, niente di spiritoso, solita aria fritta il cui unico profumo è lo scontatissimo antirenzianismo. Ma come fanno a dare uno stipendio a [...]

Si spargono dappertutto come i bacilli della peste, la 7 è l'epicentro dell'infezione

Davide Casaleggio si prepara al debutto tv. Oltre quattro ore di prove con Casalino. Secondo piano di Palazzo Madama. Alle otto e mezzo di sera Davide Casaleggio lascia, scortato da Rocco Casalino, gli uffici del Senato dopo oltre quattro ore di prove tv. E sembra provato, non risponde alle domande ma fa solo un mezzo sorriso. Rimane concentrato in vista del suo debutto televisivo, che sarà domani sera a "Otto e mezzo" su La7. Lo intervisterà Lilli Gruber e in [...]

Terremoto, per l’Agriturismo si spera nella"ripresina" di Pasqua

Terremoto, per l’Agriturismo si spera nella"ripresina" di Pasqua

(Teleborsa) - Dopo i ripetuti terremoti in Centro Italia, le strutture ricettive "verdi" di Marche, Umbria, Abruzzo e Lazio continuano a fare la conta delle perdite. L’effetto "suggestione" generato attorno ha bloccato i turisti nonostante la maggior parte delle oltre 3mila aziende agrituristiche presenti nelle 4 regioni si trova in aree lontane dal cratere, in cui sono rispettate tutte le norme di staticità e sicurezza. Il conto secco si traduce in una [...]

Cosa fare in caso di terremoto? Quali sono i comportamenti sicuri

Cosa fare in caso di terremoto? Quali sono i comportamenti sicuri

Alcune regole chiave possono salvarti la vita

Terremoti storici di Cave e di Roma CSF Rieti

Terremoti storici di Cave e di Roma CSF Rieti

Terremoti storici di Roma e di Velletri  ....Gli antichi terremoti di Roma e di Velletri ripresi da antichi testi. Relazione sismica d'anonimo autore ripresa da un sito di Cave di Roma...... Pene e danni che porta il terremoto. Venti impetuosi e coloriti tramonti.

E CHI NON MANGIA E BEVE COME NOI...PESTE LO COLGA!

E CHI NON MANGIA E BEVE COME NOI...PESTE LO COLGA!

 Sapete cosa fa ridere? Lo sforzo che fanno i medici e gli esperti per definire certe particolari situazioni "patologiche". Il "New York Time" lo definisce "Family jet lag", in Italia viene chiamato "Christmas Blues" ma si riferiscono più o meno, alla stessa situazione: depressione e senso di spossatezza, scombussolamento e stravolgimento, scadenza della palpebra e sonnolenza, tutto causato dalle feste natalizie. E lo scoprono ora? E sarebbe una novità? Prendete [...]

E CHI NON MANGIA E BEVE COME NOI...PESTE LO COLGA!

  Sapete cosa fa ridere? Lo sforzo che fanno i medici e gli esperti per definire certe particolari situazioni "patologiche". Il "New York Time" lo definisce "Family jet lag", in Italia viene chiamato "Christmas Blues" ma si riferiscono più o meno, alla stessa situazione: depressione e senso di spossatezza, scombussolamento e stravolgimento, scadenza della palpebra e sonnolenza, tutto causato dalle feste natalizie. E lo scoprono ora? E sarebbe una novità? [...]

La Mascherata della Peste Spam

La Mascherata della Peste Spam

Metà dicembre - metà appena abbondante, a dire il vero. Con il Natale che incombe nemmeno dieci giorni più in là, la Clarina è assorta in preparativi di questo e quel genere, persa in un vortice di gaia confusione. Ella canticchia, persino... C. - ♫ On the first day of Christmas my trule love sent to me... Senza Errori di Stumpa (agitandosi) - Help! C. - ♫ ...a partridge in a pear tree. On the second day of Christmas... SEdS - Aiut! C. - ♫ ...my true [...]

Elephant Rock, uno dei simboli della Nuova Zelanda: il terremoto lo ha cambiato per sempre

Elephant Rock, uno dei simboli della Nuova Zelanda: il terremoto lo ha cambiato per sempre

Elephant Rock com'è adesso e com'era prima Elephant Rock, uno dei simboli più famosi della Nuova Zelanda, è stato rovinato per sempre da un terremoto di magnitudo 7,8 che ha colpito il paese. Il "povero" elefante avrebbe infatti perso il tronco, dopo ripetute scosse avvenute nelle scorse settimane, l'ultima in ordine di tempo di magnitudo 5,5. La spiaggia di Tongaporutu, dove il celebre [...]

FOTO: Peste

Peste di Azoth, opera di Nicolas Poussin

Peste di Azoth, opera di Nicolas Poussin

Diffusione della peste bubbonica in Europa (1347 - 1351 ed oltre)

Diffusione della peste bubbonica in Europa (1347 - 1351 ed oltre)

Cera della peste opera di Gaetano Zumbo, (XVII secolo) conservata al museo della Specola di Firenze

Cera della peste opera di Gaetano Zumbo, (XVII secolo) conservata al museo della Specola di Firenze

Un medico con l'abbigliamento e la maschera per il trattamento dei malati di peste.

Un medico con l'abbigliamento e la maschera per il trattamento dei malati di peste.

Giappone, dopo il terremoto la paura tsunami

Giappone, dopo il terremoto la paura tsunami

di Gabriella Giovanetti

Terremoto, l?Italia chiede all?Europa 7 miliardi di euro soltanto per il sisma di agosto

E’ di sette miliardi la stima dei danni provocati dal terremoto di agosto nel Centro Italia. La cifra, che compare sul documento presentato a Bruxelles per attivare il Fondo Ue di solidarietà, comprende anche i costi per la prima parte della gestione dell’emergenza, secondo quanto riferiscono fonti italiane. A questi soldi andranno però aggiunti i... L'articolo Terremoto, l?Italia chiede all?Europa 7 miliardi di euro soltanto per il sisma di agosto sembra [...]

Terremoto, Bartolini su casette legno

Terremoto, Bartolini su casette legno

(ANSA) - PERUGIA, 15 NOV - "I tempi di costruzione delle casette di legno per i terremotati non sono sette mesi, ma 20 giorni per la realizzazione e sette per il montaggio. Ma prima servono le opere di urbanizzazione, che devono realizzare i Comuni. Per questo i tempi si allungano": questa la risposta dell'assessore regionale Antonio Bartolini nel question time in consiglio regionale a un'interrogazione dei Cinquestelle. Illustrandone il testo, il capogruppo M5S, [...]

ENZO BOSCHI, “IL TERREMOTO DI SANTA LUCIA, MONITO DA NON DIMENTICARE”, MA NESSUNA TV LO HA RICORDATO

ENZO BOSCHI, “IL TERREMOTO DI SANTA LUCIA, MONITO DA NON DIMENTICARE”, MA NESSUNA TV LO HA RICORDATO

Il libro Di Giorgio Càsole, “Augusta, Cronache di un terremoto annunciato” Augusta.  Questo memento  è stato redatto da Enzo Boschi, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia fino a  cinque anni fa,  incorporato nella prefazione al volume Augusta, cronache di un terremoto annunciato, per i tipi delle Edizioni La Stampa di Siracusa, con cui l’autore, Giorgio Càsole, docente liceale di lettere e giornalista, ha raccolto i suoi [...]

Terremoto, nel 2017 in manovra spese sisma per 6 miliardi di euro

Terremoto, nel 2017 in manovra spese sisma per 6 miliardi di euro

(Teleborsa) - Il terremoto che ha messo in ginocchio l'Italia centrale con il sisma del 24 agosto e poi del 26 e soprattutto 30 ottobre scorso peserà nel 2017 per 6 miliardi di euro. E' questa infatti la stima che il prossimo anno le pubbliche amministrazioni centrali e locali spenderanno per la messa in sicurezza del territorio e di edifici pubblici e per la ricostruzione successiva a eventi sismici, secondo quanto trapela dal Tesoro. Oltre alle risorse [...]

Musner ricorda profughi e terremoto

Musner ricorda profughi e terremoto

(ANSA) - BOLZANO, 1 NOV - Il vescovo di Bolzano e Bressanone Ivo Muser ha invitato a pregare per i migliaia di profughi morti nel mediterraneo, per tutte le vittime delle guerre e dell'odio in Siria e in tanti altri paesi. "La nostra vicinanza e la nostra solidarietà vanno anche verso i defunti e verso tutta la popolazione in Umbria e nelle Marche che devono affrontare le perdite e le ferite del terremoto così atroce", ha detto Muser in occasione della festività [...]

Terremoto, Renzi arrivato a Preci

Terremoto, Renzi arrivato a Preci

(ANSA) - PERUGIA, 1 NOV - Il presidente del consiglio Matteo Renzi è appena arrivato a Preci (Perugia), uno dei paesi dell'epicentro del terremoto. Domani sraà nelle zone del sisma il presidente Mattarella. Il premier Renzi è in forma privata e parteciperà ad una messa per la festività di Ognissanti che sarà celebrata all'aperto dal vescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo. Sono presenti anche il presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e il [...]

Terremoto, D'Alfonso nel Teramano

Terremoto, D'Alfonso nel Teramano

(ANSA) - CIVITELLA DEL TRONTO (TERAMO), 1 NOV - "Sopralluogo a Civitella del Tronto come concordato con il Presidente Renzi. Dopo Civitella raggiungeremo Montorio al Vomano. Se nelle condizioni di tempo raggiungeremo oggi stesso anche Torricella Sicura e poi Castelli. Se non oggi evidentemente accadrà domani. Andiamo per misurare le situazioni di danno e soprattutto per riferire delle coperture normative stabilite nelle due ore di ieri in Consiglio dei Ministri. [...]

Terremoto, parla il professore Giuliani, prossime 48 ore a rischio

Terremoto, parla il professore Giuliani, prossime 48 ore a rischio

Terremoto nella Marche, è stato chiesto il parere in un'intervista al sismologo professore Giancarlo Giuliani, le prossime 48 ore potrebbero essere a rischio, potrebbe arrivare un'altra scossa e la principale di 7.5 della scala Richter. Nel 2009 non fu ascoltato sul terremoto dell'Aquila, la scossa di ieri mattina poteva essere prevista, ha fatto un appello ai cittadini nelle zone a richio, per evitare che qualcuno resti ancora nelle abitazioni: “Era prevedibile [...]

Terremoto, in futuro gli smartphone potrebbero avvisarci prima

Terremoto, in futuro gli smartphone potrebbero avvisarci prima

L’Italia ha ripreso a tremare. Il nostro Paese, purtroppo, non dispone di sistemi centralizzati in grado di avvertire le persone dell’arrivo di un terremoto come già avviene in due aree del mondo altamente sismiche come, per esempio, il Giappone o la California (USA): una manciata di secondi in grado di salvare molte vite. Lo strumento in questione è l’Earthquake Early Warning (EEW) – sistema di allerta rapida di terremoto conosciuto anche come ShakeAlert [...]