Petrolio greggio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Petrolio greggio

La scheda: Petrolio greggio

Il petrolio (dal termine tardo latino petroleum, composto di petra, "roccia", e oleum, "olio", cioè "olio di roccia"), anche detto oro nero, è un liquido infiammabile, viscoso, di colore che può andare dal nero al marrone scuro, passando dal verdognolo fino all'arancione, che si trova in alcuni giacimenti dentro gli strati superiori della crosta terrestre.
È detto greggio o grezzo il petrolio così come viene estratto dai giacimenti, cioè prima di subire qualsiasi trattamento teso a trasformarlo in successivi prodotti lavorati. Quasi sempre ha una massa volumica inferiore a quella dell'acqua. È composto da una miscela di vari idrocarburi, sostanze formate solo da idrogeno e carbonio (in prevalenza alcani, ma con variazioni nell'aspetto, nella composizione e nelle proprietà fisico-chimiche).



Petrolio:avvio in rialzo a 62,4 dollari

Petrolio:avvio in rialzo a 62,4 dollari

(ANSA) – ROMA, 19 FEB – Partenza in rialzo per il prezzo del petrolio. Il greggio Wti del Texas avanza dell’1,2% a 62,4 dollari la barile mentre il Brent del Mare del Nord cresce dello 0,7% a 65,33 dollari.

EVENTI: Petrolio greggio

Il 27 agosto 1859 venne aperto il primo pozzo petrolifero redditizio del mondo.

Nel 2001 Kenney dimostrò che secondo le leggi della termodinamica non sarebbe possibile la trasformazione a basse pressioni di carboidrati o altro materiale biologico in catene idrocarburiche.

Nel 1972 uno studio autorevole, commissionato al MIT dal Club di Roma (il famoso Rapporto sui limiti dello sviluppo), affermò che nel 2000 sarebbero state esaurite circa il 25% delle riserve mondiali di oro nero.

La guerra del petrolio

Dossier sintetico Sintesi a cura del Gruppo di Azione Nonviolenta di Reggio Emilia Fonte: Rete di Lilliput - GLT Nonviolenza www.retelilliput.org CONTESTO "Nuove ricerche suggeriscono che la produzione globale di petrolio raggiungerà il picco fra il 2010 e il 2020 (secondo alcuni addirittura prima del 2010). In altre parole, in quell'arco di tempo metà delle riserve stimate disponibili del pianeta sarà consumata. Una volta raggiunto il picco, i prezzi del [...]

Il governo fantoccio iracheno regala il petrolio alle multinazionali Usa

Il governo fantoccio iracheno regala il petrolio alle multinazionali Usa Articolo tratto da: www.pmli.it Una legge irachena consegnerà alle società petrolifere americane il 75% dei proventi del petrolio Il governo fantoccio iracheno si appresta a regalare la principale ricchezza del paese, il petrolio, alle multinazionali, quelle americane in particolare. Lo farà in base al testo di una legge preparata da una società di consulenza Usa, visionata alla Casa [...]

Petrolio: chiude in rialzo a Ny

Petrolio: chiude in rialzo a Ny

(ANSA) – NEW YORK, 16 FEB – Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,55% a 61,68 dollari al barile.

Petrolio: in rialzo a Ny a 61,47 dollari

Petrolio: in rialzo a Ny a 61,47 dollari

(ANSA) – NEW YORK, 16 FEB – Il petrolio in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dello 0,21% a 61,47 dollari al barile.

Petrolio: in rialzo a 61,53 dollari

Petrolio: in rialzo a 61,53 dollari

(ANSA) – ROMA, 16 FEB – Il petrolio è in rialzo a 61,53 dollari per il barile Wti e a 64,59 dollari per in Brent.

Petrolio: chiude in rialzo a Ny

Petrolio: chiude in rialzo a Ny

(ANSA) – NEW YORK, 15 FEB – Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono dell’1,22% a 61,34 dollari al barile.

Petrolio, in calo a Ny a 60,2 dollari

Petrolio, in calo a Ny a 60,2 dollari

(ANSA) – NEW YORK, 15 FEB – Il petrolio in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,51% a 60,29 dollari al barile.

Petrolio, prezzi annullano le perdite dopo scorte USA

Petrolio, prezzi annullano le perdite dopo scorte USA

(Teleborsa) - I prezzi del petrolio tornano a macinare guadagni dopo che l'EIA, divisione del Dipartimento dell'Energia americano, ha annunciato un aumento delle scorte di greggio statunitensi, inferiori alle aspettative, salite comunque per la terza volta di fila. Le scorte di oro nero, nella settimana terminata il 9 Febbraio 2018, sono risultate in crescita di 1,8 milioni a 422,1 MBG. Il consensus prevedeva invece un incremento di 2,7 mln di barili. Il [...]

FOTO: Petrolio greggio

Vignetta pubblicata su Vanity Fair nel 1861 mostrante capodogli che festeggiano l'avvento dei pozzi petroliferi, la cui produzione blocca la loro caccia per ottenere la carne blubber da cui produrre l'olio di balena, sostituito dal petrolio

Vignetta pubblicata su Vanity Fair nel 1861 mostrante capodogli che festeggiano l'avvento dei pozzi petroliferi, la cui produzione blocca la loro caccia per ottenere la carne blubber da cui produrre l'olio di balena, sostituito dal petrolio

Campo di estrazione petrolifera in California, 1938

Campo di estrazione petrolifera in California, 1938

Composizione chimica del petrolio

Composizione chimica del petrolio

Confronto tra la molecola di metalloporfirina estratta dal petrolio da Alfred E. Treibs (a sinistra) e la molecola di clorofilla (a destra).

Confronto tra la molecola di metalloporfirina estratta dal petrolio da Alfred E. Treibs (a sinistra) e la molecola di clorofilla (a destra).

Rappresentazione schematica di un reservoir di petrolio.

Rappresentazione schematica di un reservoir di petrolio.

Grafico rappresentativo della produzione petrolifera, mostrante il picco di Hubbert.

Grafico rappresentativo della produzione petrolifera, mostrante il picco di Hubbert.

Riserve di petrolio a livello mondiale (dati relativi al 2009).

Riserve di petrolio a livello mondiale (dati relativi al 2009).

USA, crescono meno delle attese le scorte settimanali di greggio

USA, crescono meno delle attese le scorte settimanali di greggio

(Teleborsa) - Crescono le scorte settimanali di greggio negli USA. Secondo l'EIA, divisione del Dipartimento dell'Energia americano, le scorte di petrolio nella settimana terminata il 9 Febbraio 2018 sono risultate in crescita di 1,8 milioni a 422,1 MBG. Il consensus prevedeva invece un incremento di 2,7 mln di barili. Parallelamente, gli stock di distillati sono calati di 0,5 milioni a 141,4 MBG (le attese erano per una calo di 1,1 mln), mentre le scorte di [...]

Petrolio in calo a Ny a 58,5 dollari

Petrolio in calo a Ny a 58,5 dollari

(ANSA) – NEW YORK, 14 FEB – Il petrolio in calo a New York, dove le quotazioni perdono l’1,03% a 58,58 dollari al barile.

Petrolio chiude in calo a Ny a 59,1 dlr

Petrolio chiude in calo a Ny a 59,1 dlr

(ANSA) – NEW YORK, 13 FEB – Il petrolio chiude in calo a New York, dove le quotazioni perdono lo 0,2% a 59,19 dollari al barile.

Petrolio, prezzi in calo mentre continua a crescere la produzione

Petrolio, prezzi in calo mentre continua a crescere la produzione

(Teleborsa) - La IEA (International Energy Agency), stima che la domanda di greggio globale sarà quest’anno di 1,4 milioni di barili al giorno, superiore a quella del 2017, mentre prevede che per la fine dell'anno le estrazioni negli USA raggiungeranno quota 11 milioni di barili al giorno. Ciò vuol dire che la produzione americana sarebbe in grado da sola di soddisfare l'aumento della domanda. Tuttavia i prezzi del petrolio continuano a scendere alla luce [...]

Petrolio, l'OPEC alza le stime su domanda e offerta

Petrolio, l'OPEC alza le stime su domanda e offerta

(Teleborsa) - Il miglioramento dell'economia aumenterà la richiesta di greggio nell'anno in corso. Ne è convinta l'OPEC che, nel consueto Rapporto mensile sul mercato del petrolio, ha alzato leggermente le stime sulla domanda globale di oro nero. Questa è vista ora in crescita di 1,59 milioni di barili al giorno (MBG) a 98,6 MBG. Si tratta di 60 mila barili giornalieri in più rispetto a quanto indicato nel report pubblicato a gennaio. Nel 2017 la domanda [...]

Addio petrolio: nella plastica del futuro ci sarà il fruttosio

Addio petrolio: nella plastica del futuro ci sarà il fruttosio

Nella plastica del futuro ci sarà il fruttosio, una soluzione naturale ma soprattutto economica. Lo scrive la rivista scientifica Science riportando i risultati di una ricerca messa a punto nell'università del Wisconsin a Madison. I ricercatori sono riusciti a individuare una sostanza che consente di trasformare il fruttosio ricavato dal mais a costi molto più bassi del passato, e promette di sostituire il petrolio come materia prima. "C'è un vero interesse [...]

Petroliferi in fiamme grazie al greggio

Petroliferi in fiamme grazie al greggio

(Teleborsa) - Ben comprati i titoli petroliferi quotati a Piazza Affari, sostenuti dal rimbalzo dei prezzi del greggio alla pessima performance registrata la scorsa settimana.  Tra i player del settore, ENI mostra un rialzo dell'1,48% seguita da Saipem che guadagna l'1,40%. Più decisa la salita di Tenaris che balza del 2,46%.  L'indice settoriale FTSE IT Oil & Gas avanza dell'1,44%, in linea con l'andamento dell'intero comparto energetico a livello [...]

Petrolio, arriva il rimbalzo dopo una pessima settimana

Petrolio, arriva il rimbalzo dopo una pessima settimana

(Teleborsa) - Recuperano i prezzi del petrolio, dopo una settimana davvero pesante sull'acuirsi delle tensioni in Medio Oriente a seguito dell'abbattimento in Siria di un caccia israeliano. Stamane, 12 febbraio 2018, il WTI americano con scadenza marzo sta guadagnando 82 centesimi portandosi a 60,02 dollari al barile, dopo essere sceso venerdì sotto tale soglia registrando il livello più basso dal 22 dicembre scorso. Il bilancio della settimana è negativo [...]

Petrolio: chiude in calo a Ny a 59,34

Petrolio: chiude in calo a Ny a 59,34

(ANSA) – WASHINGTON, 9 FEB – Il petrolio chiude in forte calo a New York, sullo sfondo delle nuove preoccupazioni sull’aumento delle forniture di greggio. Le quotazioni perdono il 2,96% facendo scendere il prezzo sotto i 60 dollari al barile: 59,34, ai minimi dalla fine del mese di dicembre.

Petrolio sotto i 60 dollari al barile per la prima vola da inizio anno

Petrolio sotto i 60 dollari al barile per la prima vola da inizio anno

(Teleborsa) - Non si arrestano le vendite sul petrolio, che scivola sotto i 60 dollari al barile per la prima volta da inizio anno. Il West Texas Intermediate (WTI) sta cedendo quasi 2 dollari a 59,30 dollari al barile, mentre il Brent arretra di 1,84 dollari a 62,97 dollari al barile. Pessimo anche il bilancio settimanale: il WTI potrebbe chiudere l'ottava con un calo dell'8%, la maggior perdita da marzo dello scorso anno. A scatenare la fuga degli investitori [...]