Scopri tutto su Pier Luigi Bersani

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Pierluigi Bersani

La scheda: Pierluigi Bersani

Lombardia 1 (XVII)
Componente della X commissione (Attività produttive, commercio e turismo) (XIV)
Componente della IV commissione (Difesa) (XV)
Componente della V commissione (Bilancio, tesoro e programmazione) (XVI)
Pier Luigi Bersani (Bettola, 29 settembre 1951) è un politico italiano, segretario del Partito Democratico dal 2009 al 2013.
Presidente della Regione Emilia-Romagna tra il 1993 e il 1996, è stato Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nei governi Prodi I e D'Alema I, Ministro dei trasporti e della navigazione nei governi D'Alema II e Amato II, Ministro dello sviluppo economico nel governo Prodi II.
È stato il leader della coalizione di centro-sinistra Italia. Bene Comune alle elezioni politiche del 2013, dopo la vittoria alle primarie del 2012.
Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.


Lettera aperta a Bersani e Grillo sul futuro di tutti

      Nereo Villa Lettera aperta a Bersani e a Grillo Le misure anticorruzione sono la triarticolazione sociale   Signor Bersani e signor Grillo, l’esigenza imprescindibile per l’autogovernabilità dell’Italia oggi consiste nelle auspicabili misure anticorruzione. Le cosiddette “mazzette” sono gli effetti della secolare incomprensione della questione sociale. La scuola, da sempre pensata come scuola dell’obbligo, cioè giuridicamente o [...]

Bersani,cerco accordo su Lazio-Lombardia

Bersani,cerco accordo su Lazio-Lombardia

(ANSA) – ROMA, 11 GEN – “Stiamo lavorando, faremo di tutto. L’importante è che non sia un’ammucchiata contro la destra o un accordo tra gruppi dirigenti. Serve una proposta alternativa di sinistra rispetto a quella della destra”. Lo afferma Pier Luigi Bersani conversando con i cronisti in Transatlantico a chi gli chiede se alla fine si riuscirà a trovare un accordo con il Pd per sostenere gli stessi candidati alla corsa per la presidenza delle regioni [...]

EVENTI: Pierluigi Bersani

Nel 1966, appena quindicenne, partecipa assieme ai tanti "angeli del fango" al salvataggio delle opere d'arte di Firenze dopo l'alluvione del 4 novembre 1966.

Nel 1966, appena quindicenne, partecipa assieme ai tanti "angeli del fango" al salvataggio delle opere d'arte di Firenze dopo l'alluvione del 4 novembre 1966.

Dal 23 dicembre 1999 al 3 giugno 2001 ricopre la carica di Ministro dei trasporti e della navigazione nel Governo D'Alema II e nel Governo Amato II.

Dal 23 dicembre 1999 al 3 giugno 2001 ricopre la carica di Ministro dei trasporti e della navigazione nel Governo D'Alema II e nel Governo Amato II.

Dal 24 febbraio 2009 il Segretario del PD Dario Franceschini (già Vicesegretario di Veltroni nominato leader del Pd dopo le sue dimissioni dalla Segreteria nazionale) lo nomina Presidente nazionale del Forum Economico del Pd.

Nel 2009, Bersani decide di candidarsi a segretario del Partito Democratico.

Il 25 ottobre 2009 Bersani vince le elezioni primarie, battendo il segretario uscente Dario Franceschini e il senatore Ignazio Marino, e viene così eletto segretario nazionale del PD.

Dal 24 febbraio 2009 il Segretario del PD Dario Franceschini (già Vicesegretario di Veltroni nominato leader del Pd dopo le sue dimissioni dalla Segreteria nazionale) lo nomina Presidente nazionale del Forum Economico del Pd.

Nel 2009, Bersani decide di candidarsi a segretario del Partito Democratico.

Il 25 ottobre 2009 Bersani vince le elezioni primarie, battendo il segretario uscente Dario Franceschini e il senatore Ignazio Marino, e viene così eletto segretario nazionale del PD.

Il 6 luglio 1993 è eletto presidente della Regione Emilia-Romagna in sostituzione di Enrico Boselli.

Il 6 luglio 1993 è eletto presidente della Regione Emilia-Romagna in sostituzione di Enrico Boselli.

Il 4 maggio 2015 è tra coloro che vota no all'Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera.

Il 4 maggio 2015 è tra coloro che vota no all'Italicum, la nuova legge elettorale approvata dalla Camera.

Il 5 gennaio 2014 viene ricoverato d'urgenza all'Ospedale di Parma per una emorragia subaracnoidea e viene successivamente operato.

Il 5 gennaio 2014 viene ricoverato d'urgenza all'Ospedale di Parma per una emorragia subaracnoidea e viene successivamente operato.

Dal 17 maggio 2006 all'8 maggio 2008 ha ricoperto la carica di Ministri dello sviluppo economico della Repubblica Italiana nel Governo Prodi II.

Il 4 luglio 2006 viene emanato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il primo decreto Bersani, convertito definitivamente in legge il 6 luglio 2006.

Dal 17 maggio 2006 all'8 maggio 2008 ha ricoperto la carica di Ministri dello sviluppo economico della Repubblica Italiana nel Governo Prodi II.

Il 4 luglio 2006 viene emanato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il primo decreto Bersani, convertito definitivamente in legge il 6 luglio 2006.

Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.

Il 25 febbraio 2017 la minoranza dem dopo dieci anni si scinde dal PD dando vita a Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista (MDP).

Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con il segretario Matteo Renzi, esce dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D'Alema ed Enrico Rossi Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista.

Il 25 febbraio 2017 la minoranza dem dopo dieci anni si scinde dal PD dando vita a Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista (MDP).

Il 10 ottobre 2016 annuncia la sua posizione circa il Referendum per le riforme costituzionali affermando di aver deciso di votare "No" e sostenere la campagna per il "No".

Il 10 ottobre 2016 annuncia la sua posizione circa il Referendum per le riforme costituzionali affermando di aver deciso di votare "No" e sostenere la campagna per il "No".

Dal 18 maggio 1996 al 22 dicembre 1999 ricopre la carica di Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nel Governo Prodi I e nel Governo D'Alema.

Dal 18 maggio 1996 al 22 dicembre 1999 ricopre la carica di Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato nel Governo Prodi I e nel Governo D'Alema.

Il 31 gennaio 2007 un secondo decreto, convertito in legge il 2 aprile 2007 amplia le liberalizzazioni e le tutele dei consumatori.

Il 13 novembre 2007 il Governo Italiano, con Bersani, allora Ministro dello Sviluppo Economico, rinnovò un accordo bilaterale di partnership con gli Stati Uniti per "lo scambio di informazioni sulla tecnologia energetica relative ai vari settori quali l'energia da carbone pulito, idrogeno, energia nucleare, la bioenergia e altre scienze energetiche fondamentali", della durata di cinque anni.

Nel 2007 introduce una norma dall'articolo 1 delL 7 del 2007 « (…) è vietata, da parte degli operatori di telefonia mobile l'applicazione di costi fissi e di contributi per la ricarica di carte prepagate, anche via bancomat o in forma telematica, aggiuntivi rispetto al costo del traffico telefonico richiesto, nonché la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico acquistato (…).

Nel 2007 non si è candidato alle primarie del Partito Democratico appena costituitosi, affermando che una sua candidatura contro Veltroni avrebbe disorientato una parte dell'elettorato.

Nel 2007 è nominato Responsabile nazionale Economia nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni.

Il 31 gennaio 2007 un secondo decreto, convertito in legge il 2 aprile 2007 amplia le liberalizzazioni e le tutele dei consumatori.

Il 13 novembre 2007 il Governo Italiano, con Bersani, allora Ministro dello Sviluppo Economico, rinnovò un accordo bilaterale di partnership con gli Stati Uniti per "lo scambio di informazioni sulla tecnologia energetica relative ai vari settori quali l'energia da carbone pulito, idrogeno, energia nucleare, la bioenergia e altre scienze energetiche fondamentali", della durata di cinque anni.

Nel 2007 introduce una norma dall'articolo 1 delL 7 del 2007 « (…) è vietata, da parte degli operatori di telefonia mobile l'applicazione di costi fissi e di contributi per la ricarica di carte prepagate, anche via bancomat o in forma telematica, aggiuntivi rispetto al costo del traffico telefonico richiesto, nonché la previsione di termini temporali massimi di utilizzo del traffico acquistato (…).

Nel 2007 non si è candidato alle primarie del Partito Democratico appena costituitosi, affermando che una sua candidatura contro Veltroni avrebbe disorientato una parte dell'elettorato.

Nel 2007 è nominato Responsabile nazionale Economia nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni.

Bersani a M5s, più antifascismo

Bersani a M5s, più antifascismo

(ANSA) – ROMA, 8 GEN – “Di Maio dovrà pur parlare con qualcuno. Se vuole parlare con noi, nell’ipotesi che voglia, verrà con un po’ più di antifascismo, con un ripensamento sullo ius soli e così via, perché con meno di questo noi non parliamo con nessuno. Se invece si parla di questo noi, alternativi alla destra, siamo pronti a confrontarci anche coi 5 Stelle. Tutto qua. Il resto sono battute estemporanee da campagna elettorale”. Così Pier Luigi [...]

LeU, Bersani:'Parliamo con tutti tranne la destra'

LeU, Bersani:'Parliamo con tutti tranne la destra'

Bersani, parlo con tutti, non con destra

Bersani, parlo con tutti, non con destra

(ANSA) – ROMA, 7 GEN – “La priorità si chiama lavoro: servono investimenti per dare lavoro e ridurre la giungla dei contratti precari. Senza queste cose non facciamo nulla con nessuno. Se ci sono queste due cose, più fisco e welfare, noi parliamo. Con Renzi? Con tutti, tranne con la destra ma per una questione di igiene mentale”. Lo afferma Pier Luigi Bersani, a margine dell’assemblea nazionale di Liberi e Uguali. “Se non ricostruiamo il fatto che non [...]

Bersani: dopo il voto confronto con Di Maio

Bersani: dopo il voto confronto con Di Maio

Centrosinistra unito nella manifestazione di Como.

Bersani dice che per combattere i fascisti serve la sinistra

Bersani dice che per combattere i fascisti serve la sinistra

Roma, 3 dic. (askanews) – Pier Luigi Bersani replica a Walter Veltroni, che ha criticato la “divisione” della sinistra di fonte all’emergere di nuovi fenomeni neofascisti. “La sinistra ci dev’essere. Per combattere la destra, che diventerà regressiva, bisogna rimettere nel campo – ha detto arrivando all’assemblea per il lancio della lista unitaria Mdp-Si-Possibile – le forze di sinistra e del centrosinistra che sono nel bosco. E’ stata [...]

Le piroette di Bersani e D’Alema su lavoro e Cgil.Ve le ricordo!

Le piroette di Bersani e D’Alema su lavoro e Cgil.Ve le ricordo!

Di fronte alla giornata di “mobilitazione” contro il governo proclamata per sabato 2 dicembre dalla segretaria generale della Cgil Susanna Camuso, che il giorno dopo parteciperà molto probabilmente al raduno degli scissionisti del Pd, ricambiando così la scontata presenza di costoro alla manifestazione sindacale del giorno prima, Fabrizio Rondolino si è tolto il gusto di ricordare un congresso del Pds del 1997. Segretario del partito era Massimo [...]

Ius soli, gaffe Bersani: "Quel negretto lì…"

Ius soli, gaffe Bersani: "Quel negretto lì…"

Il Giornale Ospite di «Piazza Pulita», Pierluigi Bersani scivola sul politicamente corretto Ospite di «Piazza Pulita», Pierluigi Bersani scivola sul politicamente corretto: «Ritengo demenziale quel modo lì di ragionare», attacca sullo ius soli. Poi lo svarione, riferendosi a un ragazzo di colore: «Fossi quel negretto lì…». Immediate le critiche degli ex compagni del Pd

E statene certi che Bersani e Renzi non si incontreranno nè prima nè dopo.

La mancata intesa tra Renzi e Bersani è l'unica scelta elettorale possibile. PRENDETENE ATTO. Il mio ragionamento sulla base elettorale non pienamente convergente, anche se in realtà sta gente sarebbe nel Pd se 1) non ci fosse Renzi, 2) le proprie posizioni fossero dominanti, 3) avessero un senso computo della democrazia. Quello per cui se vince l'altro nella dinamica democratica non lavoro per abbattersi, giudiziariamente o con trame politiche ma convincendo [...]

FOTO: Pierluigi Bersani

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/14/Pier_Luigi_Bersani_daticamera.jpg

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/14/Pier_Luigi_Bersani_daticamera.jpg

Bersani nel 2009

Bersani nel 2009

Bersani nel 2009

Bersani nel 2009

Bersani conferma il no all'alleanza con il Pd

Bersani conferma il no all'alleanza con il Pd

Mdp conferma il no all'alleanza con Pd e delude anche Pisapia, ma Fassino non interrompe la trattativa.

Bersani al Pd: dopo le elezioni se ne parla

Bersani al Pd: dopo le elezioni se ne parla

Racconto le ultime democratiche baruffe tra Bersani e Renzi

Racconto le ultime democratiche baruffe tra Bersani e Renzi

Al netto dell’esclusione dell’Italia dai campionati mondiali di calcio, si stenta a individuare la notizia della giornata, almeno di quella politica. È l’apertura del segretario del Pd Matteo Renzi anche agli scissionisti per un’alleanza elettorale che non lasci solo a Silvio Berlusconi e a Beppe Grillo la corsa allo scudetto di governo nella prossima primavera, com’è appena accaduto in Sicilia per la guida della regione? O è la porta chiusagli [...]

Faccio un proposta, il PD unito a MDP solo se D'alema si trasferisce definitivamente in Afganistan, Bersani in Iraq, Speranza in Libia e Rossi in Tunisia. Li potranno convertire gli infedeli locali.

Centrosinistra, Rossi (Mdp): "Noi con il Pd? Solo se Renzi rinuncia a Palazzo Chigi" Il governatore toscano a Circo Massimo: "È divisivo, sarebbe meglio facesse il Macron italiano" All'indomani della Direzione del Pd, dove l'apertura a Mdp del segretario Matteo Renzi è stata accolta freddamente da Pier Luigi Bersani, il demoprogressista Enrico Rossi esprime le condizioni per un'eventuale alleanza. Per il governatore toscano, infatti, Renzi dovrebbe rinunciare [...]

Orlando: 'Bersani si chieda se sta ancora sotto bandiera del centrosinistra'

Orlando: 'Bersani si chieda se sta ancora sotto bandiera del centrosinistra'

Bersani non si rassegna a non essere più un LEADER! si tura il naso e si vende (venderà) pur di mantenere comunque la scena! e con lui i vari Speranza, Civati e il BAFFINO BOLLITO!

Tra Matteo Renzi e Pier Luigi Bersani una non trattativa caduta dalle nubi. L'apertura presunta del Pd a Mdp non tiene e Bersani cita Checco Zalone. Pisapia lancia l'estremo appello: "Non mi rassegno alla sconfitta" Bersani.Le battutine stupide non cambiano la realtà: la sinistra radicale sta lavorando per far vincere Berlusconi nei collegi, puoi girarla come ti pare. La ''sinistra'' radicale (che vorrebbe allearsi coi populisti di Grillo) ha l'unico obiettivo [...]

Uaaa. Bersani ha preso un'altra porta in faccia, dopo lo streaming del 2013, ma non si rende conto di quante figure di m..a fa

M5S chiude la porta a Mdp sull'articolo 18. E sulle alleanze: "Bersaniani e Lega stalker, per noi pari sono" "Fanno propaganda sulla pelle dei lavoratori" La giusta nemesi per MDP. E adesso vediamo se si convincono a tentare un'alleanza programmatica col PD! Quanto al m5s, si condannano da soli all'insignificanza politica. Le critiche a lega e mdp sono anche giuste. Ma di pari gravità se ne possono fare al m5s. Quello che i settari grillini, aizzati dal loro [...]

Bersani chiude a Renzi e apre ai cinque stelle

Bersani chiude a Renzi e apre ai cinque stelle

Mdp appoggerà i grillini a Ostia e prepara un'offensiva in parlamento contro il Jobs Act.

Bersani, dibattito su Premier tatticismo

Bersani, dibattito su Premier tatticismo

(ANSA) – ROMA, 7 NOV – “Questo dibattito sui candidati premier è solo tatticismo. Con il Rosatellum tutti, anche Brambilla del partito animalista, si possono candidare premier. Con il Pd siamo a una rottura profonda che si risolve solo andando nel profondo”. Lo afferma Pierluigi Bersani, a margine della direzione Mdp. “Il tatticismo è solo una tecnica di sopravvivenza. Io chiedo al Pd, parlo con tutti, ma – conclude – rivendicate ancora le cose [...]

Alleanze in discussione no dei bersaniani al Pd

Alleanze in discussione no dei bersaniani al Pd

Renzi chiede alleanze nel centrosinistra, no di Bersani "Ora è troppo tardi"