Pietro Anastasi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

Pietro Anastasi

La scheda: Pietro Anastasi

! Altezza
Pietro Anastasi (Catania, 7 aprile 1948) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.
Dopo gli esordi nella Massiminiana e la ribalta nel Varese, legò la sua attività calcistica soprattutto alla Juventus, squadra nella quale militò per otto stagioni a cavallo degli anni 1960 e 1970 diventandone uno degli uomini-simbolo, nonché tra i più amati dai tifosi, fino a esserne nominato capitano dal 1974 al 1976, con i bianconeri vinse tre campionati di Serie A, nel 1971-1972, 1972-1973 e 1974-1975, disputando inoltre le finali di Coppa delle Fiere, nel 1971, Coppa dei Campioni e Coppa Intercontinentale, queste ultime entrambe nel 1973.
Considerato uno dei migliori attaccanti italiani della sua generazione, giocò con la squadra torinese un totale di 258 partite in Serie A realizzando 78 reti, laureandosi capocannoniere della Coppa delle Fiere 1970-1971 e della Coppa Italia 1974-1975, prima di una precoce parabola discendente che lo portò a chiudere la carriera con le maglie di Inter, Ascoli e Lugano. Ha disputato complessivamente 338 gare nella massima serie italiana segnando 105 gol, è stato inoltre il secondo marcatore della categoria, nel 1968-1969, e il terzo in altre due occasioni, nel 1969-1970 e 1973-1974.
Campione europeo con la nazionale italiana nel 1968, in azzurro ha giocato 25 partite siglando 8 reti.



Pietro Anastasi:
Anastasi alla Juventus nella stagione 1971-1972
Nazionalità:  Italia
172[1] cm
Peso: 66[1] kg
Calcio:
Ruolo: Attaccante
Ritirato: 1982
Carriera:
Giovanili:
1958-1961San Filippo Neri
1961-1964Trinacria
Squadre di club1:
1964-1966 Massiminiana38 (19)
1966-1968 Varese66 (17)
1968-1976 Juventus205 (78)
1976-1978 Inter46 (7)
1978-1981 Ascoli58 (9)
1981-1982 Lugano14 (10)
Nazionale:
1967 Italia U-216 (2)
1968 Italia B4 (2)
1968-1975 Italia25 (8)
Palmarès:
 Giochi del Mediterraneo
OroTunisi 1967
 Europei di calcio
OroItalia 1968
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato. Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

CHI ERA PIU' FORTE BETTEGA O ANASTASI?

CHI ERA PIU' FORTE BETTEGA O ANASTASI?

“Bobby gol” o “Petru u tuccu”? “Cabeza bianca” o “Pelè bianco”. Più bello il gol di tacco al Milan o il gol in Nazionale contro la Jugoslavia nella finale europea del 1968? Il colpo di testa imperioso o le bordate da fuori area. Decidere chi sia stato più forte tra Roberto Bettega e Pietro Anastasi, due bandiere della Juventus degli anni 70, è davvero arduo. Ci sono da sempre i pro-Roberto e i pro-Pietro. Noi lo diciamo subito, non vogliamo [...]

Pietro Anastasi

Pietro Anastasi

Comincia a farsi notare nella Massiminiana, squadretta siciliana di quarta serie, ove fa veri e propri sfracelli. La sua fama varca in breve tempo i confini regionali, spingendo molte squadre a mandare osservatori per capire chi sia questo ragazzo di cui si dicono meraviglie. La spunta il Varese, che lo chiama in Lombardia a misurarsi con la serie B. L'impatto con il calcio professionistico non è dei più semplici, anche perchè si ritrova lontano da casa, ma dopo [...]

EVENTI: Pietro Anastasi

Tra il 1967 e il 1968 Anastasi ebbe le prime esperienze in azzurro, vestendo le maglie di rappresentative nazionali quali l'Under-21 — con cui vinse la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo di Tunisi 1967 — e l'Italia B, e mettendo a referto, rispettivamente, 6 presenze e 2 reti con gli azzurrini, e 4 partite e 2 gol con i cadetti.

Nel 2014 l'UEFA, in occasione del proprio sessantenario, inserirà quella rete tra le 60 più belle nella storia del calcio europeo.

L'8 giugno 1968 arrivò l'esordio in nazionale A, allo stadio Olimpico di Roma, scendendo in campo da titolare, a vent'anni da poco compiuti, nella finale del campionato d'Europa 1968 contro la Jugoslavia finita in parità — «eravamo nello spogliatoio, mi chiama Valcareggi e mi fa: "Picciotto, tocca a te!" E non aggiunge altro» —, confermato in squadra nella ripetizione giocata due giorni dopo, stavolta segnò con una mezza rovesciata dal limite dell'area — «De Sisti mi passò il pallone che compì uno strano rimbalzo: tirai senza sapere dove l'avrei indirizzato e ne venne fuori un gran gol» — il definitivo 2-0 che valse agli azzurri il primo titolo continentale: «ci nominarono Cavalieri della Repubblica.

Pietro Anastasi

hi era Pietro Anastasi "Un calciatore famoso, detto anche il Pelè bianco, per le sue doti naturali;"

Rispondi

Pietro Anastasi

Pietro Anastasi

Comincia la carriera nella Massiminiana, una squadretta siciliana di quarta serie, ove fa sfracelli e fa convergere sulal ua persona gli appetiti degli osservatori. La sua fama travalica presto i confini regionali, tanto che è il Varese a chiamarlo. L'impatto con la serie B non è semplice, ma dopo qualche titubanza iniziale, dovuta anche ad un trapianto traumatico per un meridionale come lui, riesce a far vedere le sue doti, che sono quelle di un attaccante [...]

Grillo, c'è gara a candidare delinquenti

Grillo, c'è gara a candidare delinquenti

(ANSA) – ROMA, 21 FEB – “Il trasformismo, non è certo una novità, così come non c’è nessuna novità se il parlamento fa la gara per riempirsi di inquisiti, condannati… insomma: delinquenti. Si vede che a noi italiani piacciono, in caso contrario abbiamo avuto moltissime occasioni per mandarli via a calci nel culo”. Lo afferma Beppe Grillo in un post sulle elezioni dal titolo “La più bella campagna elettorale di tutti i tempi”. In questa [...]

Brexit: Corbyn vs May, vuota retorica

Brexit: Corbyn vs May, vuota retorica

(ANSA) – LONDRA, 21 FEB – Il governo Tory britannico, diviso al suo interno e prigioniero degli ‘hard brexiteers’, sta offrendo solo “vuota e insulsa retorica” sulla Brexit e sulla sua strategia negoziale con Bruxelles. Così oggi il leader dell’opposizione laburista, Jeremy Corbyn, all’attacco della premier Theresa May sull’argomento come raramente in passato nel Question Time settimanale ai Comuni. Corbyn ha denunciato la mancanza di una [...]

Corona esce dal carcere, andrà in comunità: "Potrà dormire a casa sua", ma non sarà libero

Corona esce dal carcere, andrà in comunità: "Potrà dormire a casa sua", ma non sarà libero

Si avvicina la fine dell'incubo per Fabrizio Corona? L'ex "re dei paparazzi" uscirà dal carcere per tornare in una comunità terapeutica, secondo quanto ha deciso il tribunale di sorveglianza di Milano, che gli ha concesso l'affidamento in una comunità a Limbiate, nel milanese. Il giudice della Sorveglianza di Milano, Simone Luerti, accogliendo un'istanza del legale dell'ex agente fotografico, l'avvocato Antonella Calcaterra, ha concesso l'affidamento provvisorio [...]

Vieri e Caracciolo insieme alle Bahamas: il segreto della felicità

Vieri e Caracciolo insieme alle Bahamas: il segreto della felicità

Dopo il difficile momento vissuto a dicembre, e dopo varie settimane in cui si rincorrevano voci di crisi e i due non postavano più foto insieme, Bobo Vieri e Costanza Caracciolo sono apparsi di nuovo sorridenti e felici sui social. La coppia si è regalata una romantica vacanza alle Bahamas, documentata da una serie di tenere foto sui social. Una in particolare, pubblicata dall'ex calciatore, li vede sorridere all'obiettivo, con Costanza che fa il gesto della [...]

Corona esce dal carcere, va in comunità

Corona esce dal carcere, va in comunità

(ANSA) – MILANO, 21 FEB – Fabrizio Corona esce dal carcere e torna in una comunità terapeutica. Lo ha deciso il tribunale di sorveglianza di Milano che ha concesso all’ex fotografo dei vip l’affidamento terapeutico, in una comunità a Limbiate, nel Milanese.

Grillo, non cedere a Tg "tarocchi"

Grillo, non cedere a Tg "tarocchi"

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – “Non arrendiamoci a questa stupida new age fatta di psiconani e telegiornali taroccati, perché la percezione della realtà sarà pure un argomento della neurofisiologia, ma non è un delirio da pubblicitari: la scelta è sempre vostra!”. Questo l’appello che Beppe Grillo lancia dal suo blog dove torna a parlare di elezioni: “Mastro Lindo può pure continuare con i suoi giochi illusionistici ma scegliere se caderci di nuovo [...]

Emma Bonino ospite del Forum Ansa-Facebook.Diretta da 15.30

Emma Bonino ospite del Forum Ansa-Facebook.Diretta da 15.30

Emma Bonino, leader di +Europa ospite alle 15.30 del Forum Ansa-Facebook. La radicale risponderà in diretta alle domande del direttore Luigi Contu e dei cronisti dell’Ansa. 

Inzaghi: "Rinnovo De Vrij? Dispiace"

Inzaghi: "Rinnovo De Vrij? Dispiace"

Il tecnico biancoceleste: "Oggi vittoria molto importante"

FOTO: Pietro Anastasi

Anastasi in allenamento nel febbraio 1971

Anastasi in allenamento nel febbraio 1971

Anastasi batte il portiere slavo Marić con un'apprezzabile parabola di sinistro, nell'amichevole tra Italia e Jugoslavia del 20 settembre 1972.

Anastasi batte il portiere slavo Marić con un'apprezzabile parabola di sinistro, nell'amichevole tra Italia e Jugoslavia del 20 settembre 1972.

Un giovane Anastasi (in piedi, al centro) nella Massiminiana a metà degli anni 1960

Un giovane Anastasi (in piedi, al centro) nella Massiminiana a metà degli anni 1960

Anastasi al Varese nel 1967-1968, stagione della sua affermazione ad alti livelli.

Anastasi al Varese nel 1967-1968, stagione della sua affermazione ad alti livelli.

I bianconeri Salvadore, Leonardi, Haller e Anastasi escono dal campo al termine della vittoriosa trasferta del 28 dicembre 1969 contro la Roma.

I bianconeri Salvadore, Leonardi, Haller e Anastasi escono dal campo al termine della vittoriosa trasferta del 28 dicembre 1969 contro la Roma.

Al termine della sfida casalinga contro il Napoli del 7 marzo 1971, Anastasi discute con Bettega, con cui formò uno dei più affiatati tandem d'attacco della storia bianconera.

Al termine della sfida casalinga contro il Napoli del 7 marzo 1971, Anastasi discute con Bettega, con cui formò uno dei più affiatati tandem d'attacco della storia bianconera.

Anastasi alle prese con lo scozzese McGovern del Derby County l'11 aprile 1973, nel corso della semifinale di andata della Coppa dei Campioni.

Anastasi alle prese con lo scozzese McGovern del Derby County l'11 aprile 1973, nel corso della semifinale di andata della Coppa dei Campioni.

Galliani: "Gattuso, votami"

Galliani: "Gattuso, votami"

L'ex ad del Milan all'allenatore rossonero

"Milan, Gattuso c'è"

"Milan, Gattuso c'è"

L'editoriale di Claudio Brachino

E' un Gattuso... tuttofare

E' un Gattuso... tuttofare

Il tecnico del Milan alle prese con la bandierina difettosa

Gattuso consola Rodriguez

Gattuso consola Rodriguez

Il Premium Moment di Milan-Sampdoria

La #cabinarossa di Michele Cucuzza

La #cabinarossa di Michele Cucuzza

Nella cabina rossa di Domanica Live c'è Michele Cucuzza.

"Con Totti nessun conto in sospeso"

"Con Totti nessun conto in sospeso"

Inter, Spalletti: "Roma mi accolga come vuole"

Scajola assolto finanziamento illecito

Scajola assolto finanziamento illecito

(ANSA) – GENOVA, 16 FEB – L’ex ministro Claudio Scajola è stato assolto dal giudice di Imperia perché il fatto non sussiste dal reato di finanziamento illecito a singolo parlamentare. Scajola era accusato di aver ottenuto sconti particolari sui lavori di ristrutturazione di Villa Ninina, la residenza imperiese di famiglia. La sentenza è stata emessa dal giudice Caterina Lungaro a conclusione della replica del pm Alessandro Bogliolo che in requisitoria [...]

La storia della tv attraverso gli occhi di Bibi Ballandi

La storia della tv attraverso gli occhi di Bibi Ballandi

Geniale e garbato, Bibi Ballandi ha fatto la storia della tv, producendo programmi cult e lavorando con grandi personaggi. Non a caso è stato definito “il signore dello show” per le sue intuizioni e le trasmissioni di successo. Classe 1946, era nato a Bologna ed era figlio di un ex tassista che accompagnava orchestre e cantanti in giro per l’Emilia Romagna a caccia di serate e live. Terminati gli studi di terza media Bibi Ballandi entra nel mondo dello [...]

Marinelli-De André come Totti, ira web

Marinelli-De André come Totti, ira web

(ANSA) – GENOVA, 14 FEB – Ira del web contro la cadenza un po’ troppo romanesca di Luca Marinelli che interpreta Faber nella fiction Rai Fabrizio De André – Principe libero. “Marinelli parla come Totti” oppure “Ma come si fa a far parlare Fabrizio De André con l’accento romanesco?? Ma roba da pazzi!” e il fotomontaggio “via del Campo c’è ‘na puttana.. occhi verdi color cicoria” solo alcuni dei post dei genovesi. Il professor Franco [...]

Boeri, tornare a pre-Fornero costa 85mld

Boeri, tornare a pre-Fornero costa 85mld

(ANSA) – ROMA, 13 FEB – Ripristinare le condizioni di accesso alla pensione precedenti la riforma Fornero, costerebbe inizialmente 14 miliardi di euro l’anno e, a regime, 20 miliardi. Lo ha detto il presidente dell’Inps, Tito Boeri, spiegando che il debito implicito previdenziale sarebbe pari a 5 punti di Pil, ovvero circa 85 miliardi di euro.

Milan, "Ringhio" c'è

Milan, "Ringhio" c'è

Gattuso ha lanciato i rossoneri

Azeglio Vicini

Azeglio Vicini

Azeglio Vicini, morto il ct della nazionale di calcio di Italia '90 Stava per compiere 85 anni. Guidò gli azzurri fino al 1991, prima di lasciare il testimone ad Arrigo Sacchi AI PROJECT / REUTERS È morto a Brescia l'ex commissario tecnico della Nazionale Azeglio Vicini. Avrebbe compiuto 85 anni a marzo. È stato il tecnico degli azzurri ai Mondiali di Italia 90 ed è rimasto ct fino al 1991 prima di lasciare la Nazionale ad Arrigo Sacchi. Azeglio [...]