Scopri tutto su Poesia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Alessandra Amoroso
In rilievo

Alessandra Amoroso

La scheda: Poesia

La poesia (dal greco ???????, poiesis, con il significato di "creazione") è una forma d'arte che crea, con la scelta e l'accostamento di parole secondo particolari leggi metriche (che possono essere seguite o no dall'autore), un componimento fatto di frasi dette versi, in cui il significato semantico si lega al suono musicale dei fonemi. La poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere concetti e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la...

L'Angolo della poesia - Non

      L'Angolo della Poesia - Non -   Sulle rette rotaie dirette chissà dove non c’è luce mai   sempre come sembra i giorni rinascono trafelati di non senso   ogni concreta meta ammette poi l’effimero della sua reale non essenza   è inutile cercare, oltre a ciò che devo non c’è nulla d’altro.   Inutile è pure ogni parola che scrivo.   febbraio 2012

L'Angolo della poesia - La pupazza

      L'Angolo della Poesia - La pupazza -   Ecco, è arrivato il tuo momento! Finalmente danzerai davvero. Uno strano corteo procede a rilento; è scoccata mezzanotte, è l’ora del mistero. Nervosi ti accompagnano gli operai-ingegneri che dal nulla ti hanno creato, saranno anche gli artificeri che tra poco ti avranno bruciato. Le tue ossa di legno leggero, i tuoi nervi di ferro filato, sono attesi dal giudizio severo di chi, plaudente, ti ha già [...]

L'Angolo della poesia - Odo

      L'Angolo della Poesia - Odo -   Al mio amico Odorisio.    E così tanto il prezzo di un’idea pesa sulla bilancia della vita   ma non schianta la neve i nostri faggi e di nuove foglie li veste il sole. marzo 2006

L'Angolo della poesia - La patata

      L'Angolo della Poesia - La patata -   Simpatica “lode” alla patata! Buona in tutte le salse, particolarmente saporita se nata dalle nostre parti. “…In tutto il mondo si cucina…, non fa male la patata…preferiam la marsicana…” Sia benedetta la patata ed il buon Dio che l'ha creata. In natura la regina, in tutto il mondo si cucina. Novella oppur d'annata da bianchi e neri è apprezzata, e non ci vuole una gran scienza per dir che non ne puoi [...]

L'Angolo della poesia - Per me che sono soltanto un uomo

      L'Angolo della Poesia - Per me che sono soltanto un uomo -   ChiediGli   ora che ti è concesso se necessario fosse quest’altro sacrificio, quale coraggio e dove trovare ai giorni inutili che restano a chi resta,   chiediGli   quali parole usare se proprio nulla ha senso, d’un abito da sposa in un giorno di festa, il perché di quel sogno dissolto a primavera.   ChiediGli.   marzo 2008

L'Angolo della poesia - A Clelia

      L'Angolo della Poesia - A Clelia -   Clelia è il nome dato alla fontana di Ortona che si trova al centro della piazza principale, luogo di riferimento per tutti gli ortonesi. In questi versi la considero come una persona che, occupando una posizione strategica, è stata l’unica testimone sempre presente negli ultimi cinquant’anni della vita ortonese, degli avvenimenti più importanti del paese. Quest'anno ti vedo molto felice. Tu sei la solita [...]

L'Angolo della poesia - Quarant'anni

      L'Angolo della Poesia - Quarant’anni -   Quarant’anni: una tappa importante nella vita di una persona, una “occasione” più o meno gradita per “tirare le somme” ma “…non è chiusa la partita ...il primo tempo sta finendo ma c'è il secondo da giocare “. Dura e spietata colpisce la sorte sbattendoti in faccia tutte le porte. Non mollare per questo ma picchia più forte. Contro di te s'accanisce il destino. Ti schiaccia, [...]

L'Angolo della poesia - Il fiore sei tu

      L'Angolo della Poesia - Il fiore sei tu -   Nostalgico ricordo di un innamorato il cui amore non è più ricambiato. Guarda un fiore, il fiore è lei e torna con la mente al passato “…ricordo io e te prima che t’innamorassi di quello lì…” Quando guardo quel fiore davanti a me, ricordo io e te prima che ti innamorassi di quello lì. Andavamo al circo e ci divertivamo tanto a vedere i leoni, gli elefanti... Andavamo al bar e compravamo qualche [...]

L'Angolo della poesia - Brandelli di muro

      L'Angolo della Poesia - Brandelli di muro -   Seduto su questa pietra di memoria mi ritrovo nel viso arato della mia gente di terra appassita nei campi appesi alle scheletriche braccia dei meli   nel sorriso di vecchi che sanno il mio nome mi sento come il ponte gettato tra le sponde di un fiume   seduto su questa eco lontana io sono qui la ragione di un’essenza. febbraio 2007

L'Angolo della poesia - Io vivo ancora nella morte

      L'Angolo della Poesia - Io vivo ancora nella morte -   Spento nelle luci del tuo tramonto io vivo ancora nella morte, e so parole di una rocca senza lino nel silenzio puro del respiro. La memoria della pioggia rimane, nel cortile d’una chiesa, in mezzo a passi silenziosi di preghiera, in mezzo a tanti faggi grigi nella sera che scompare.   Ti parlo dove hai pianto e il ricordo non esiste; io sono come l’ombra d’una lampada che illumina… e non [...]

L'Angolo della poesia - Adesso il vento

      L'Angolo della Poesia - Adesso il vento - (Ad Ernesto e Massimo, amici di sempre.) Il viale dei tigli perennemente negli occhi in ansia   adesso il vento vibra corde fuori tempo al ritmo dolce di una certezza   ritrovarsi ancora spighe della stessa terra. gennaio 2005

L'Angolo della poesia - Gianicolo

      L'Angolo della Poesia - Gianicolo -   I gabbiani hanno le ali lunghe, come i miei pensieri, come le tue mani bianche: ombre vaghe in mezzo a tante foglie gialle. Le labbra, grandi, son riarse, ebbre pur di tanto pianto sussurrato, ebbre e amare nel silenzio dei ricordi… Dio, quanta luce nella morte con me stesso! La mia gente non ode mai i gabbiani. Vede solo lunghe tracce di lumache in mezzo ai boschi, argentate come tante perle false.   Anno 1963 Da: [...]

L'Angolo della poesia - Il veliero

      L'Angolo della Poesia - Il veliero -   La voce del vento è una carezza che mi prende per mano e scioglie le cime seducendo l’anima in libero volo   lontano lontano lupi di mare se ne vanno i pensieri cercando un approdo quando burrasca mi ferisce le vele.   La voce del vento tra rocce e timo è scossa di pace in sospensione tra la terra mia e l’infinito. marzo 2007

L'Angolo della poesia - Cinquant'anni

      L'Angolo della Poesia - Cinquant'anni -   Cinquant'anni, mezza vita. La fotografia di un uomo di mezz'età che, nonostante il fisico non sia più quello di una volta, festeggia con simpatia il suo cinquantesimo compleanno con i suoi amici più cari. La poesia è stata presenta al Premio Biennale Nazionale di Poesia “Quinto Poppedio Silone” Mo’ che la vita, t'arriva a cinquant'anni, pija na' curva a gommito e de scesa, taccorgi che se stringheno li [...]

L'Angolo della poesia - I miei monti

      L'Angolo della Poesia - I miei monti -   Palpita il silenzio in cornice d’infinito. dicembre 2005

L'Angolo della poesia - Voja de tornà

      L'Angolo della Poesia - Voja de tornà -   L’università è finarmente finita na svolta è ora de dalla a sta vita. Ma famo passà luglio e agosto e poi ce pensamo a un posto. L’estate è dietro le porte e la voja de tornà a Ortona è forte. Padrona spesso è la noia ma de sta lì c ho comunque voja. Sti “du pass” me li fanno fa spesso ma col mio sbruffo di dissenso se fanno lo stesso. Na pizza da Frangiò ogni tanto se la magnamo perché certe [...]

L'Angolo della poesia - La più bella sei tu

      L'Angolo della Poesia - La più bella sei tu -   Dolcissime e tenere parole esprimono il grande amore di un innamorato per la sua amata. “Io ti amo con tutto il cuore….Io voglio solo di te che tu sia con me”. La più bella sei tu, sei come una rosa, io ti amo. Vorrei che tu fossi con me per tutta la vita, sei la mia fede.   Sei la più bella ragazza che io abbia visto in tutta la mia vita. Sei un fiore rosso che attrae gli insetti. I tuoi capelli [...]

L'Angolo della poesia - Inverno

      L'Angolo della Poesia - Inverno -   In tanto cielo terso, senza voli, l’amarezza del meriggio di case un po’ rossastre cela nei tuoi occhi il mio respiro e nel candore del tramonto i campi desolati del tuo sguardo:   eppure quanto amore nel sorriso tuo di bimba.   Anno 1964 Da: Il resto della notte - Roma 1977

L'Angolo della poesia - Testaccio

      L'Angolo della Poesia - Testaccio -   “Labbra arrossate” lambiscono un volto dagli occhi “velati di pianto” e “un fremito dolce traspare dagli occhi”. Quel lieve sorriso esprime “ una malinconia…soave, sopita”, che fa indugiare “...le dita, tremanti, sul viso…” e che “…richiama la vaga tristezza d’un eco notturna e lontana”. E quando le labbra, arrossate, ti avranno lambito le gote, un fremito dolce traspare dagli occhi, [...]

Un po' di storia: Le poesie di Fulvio Asci - Il torneo di bocce

 Galleria fotografica  |  Informazioni utili  |  Luoghi da visitare  |  Appuntamenti  |  A Ortona si mangia così  |  Un po' di storia  |  Link ad altri siti    Un po' di storia - Le poesie di Fulvio Asci: Il torneo di bocce -   Nella primavera del 1964 'La Valle del Giovenco" organizzò un torneo di bocce. Facevano parte delle coppie finaliste due macellai e uno che faceva le pizze; ultima coppia classificata era Edmondo e Giulio. Fulvio cantò la [...]