Pope Benedict XVI

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

Papa Benedetto XVI

La scheda: Papa Benedetto XVI

Benedetto XVI (in latino: Benedictus PP. XVI, in tedesco: Benedikt XVI., nato Joseph Aloisius Ratzinger, Marktl, 16 aprile 1927) è papa emerito della Chiesa cattolica. È stato il 265º papa della Chiesa cattolica e vescovo di Roma, 7º sovrano dello Stato della Città del Vaticano, primate d'Italia, oltre agli altri titoli propri del romano pontefice, dal 19 aprile 2005 al 28 febbraio 2013. È stato il 7º pontefice tedesco nella storia della Chiesa cattolica.
Nel concistoro ordinario dell'11 febbraio 2013 ha annunciato la sua rinuncia «al ministero di vescovo di Roma, successore di san Pietro», con decorrenza della sede vacante dalle ore 20.00 del 28 dello stesso mese: da quel momento il suo titolo è diventato sommo pontefice emerito o papa emerito mentre il suo trattamento è rimasto quello di Sua Santità. È stato l'8º pontefice a rinunciare al ministero petrino, se si considerano unicamente i casi dei papi Clemente I, Ponziano, Silverio, Benedetto IX, Gregorio VI, Celestino V e Gregorio XII, di cui si hanno fonti storiche certe o molto attendibili.
Al soglio pontificio gli succede papa Francesco, eletto il 13 marzo 2013 al 5º scrutinio del conclave del 2013.



Papa Benedetto XVI:
265º papa della Chiesa cattolica:
Elezione: 19 aprile 2005
Insediamento: 24 aprile 2005
Fine pontificato: 28 febbraio 2013
Motto: Cooperatores veritatis
Cardinali creati: vedi categoria
Predecessore: papa Giovanni Paolo II
Successore: papa Francesco
Nome: Joseph Aloisius Ratzinger
Nascita: Marktl, 16 aprile 1927 (90 anni)
Ordinazione diaconale: 29 ottobre 1950 dal vescovo Johannes Baptist Neuhäusler
Ordinazione sacerdotale: 29 giugno 1951 dal cardinale Michael von Faulhaber
Nomina ad arcivescovo: 24 marzo 1977 da papa Paolo VI (poi beato)
Consacrazione ad arcivescovo: 28 maggio 1977 dal vescovo Josef Stangl
Creazione a cardinale: 27 giugno 1977 da papa Paolo VI (poi beato)
Firma:

Bergoglio con Ratzinger per il suo 65esimo anniversario di sacerdozio

Bergoglio con Ratzinger per il suo 65esimo anniversario di sacerdozio

di Lucrezia Agnes

Benedetto XVI, le ultime ore da Pontefice: «Prometto mia riverenza al nuovo Papa»

ALLE 20 LE DIMISSIONI DAL SOGLIO PONTIFICIO SARANNO EFFETTIVE. Dal commiato con i cardinali al saluto ai fedeli con le fiaccole accese: così finisce il pontificato di Joseph Ratzinger.

EVENTI: Papa Benedetto XVI

Nel 1939, all'età di 12 anni si iscrisse al seminario minore di Traunstein, in cui rimase fino al 1942, anno in cui il seminario fu chiuso per uso militare e gli studenti furono mandati a casa.

Nel 1972 fondò la rivista teologica Communio insieme con Hans Urs von Balthasar, Henri de Lubac, Walter Kasper e altri.

Il 28 novembre 2009 Benedetto XVI ha cambiato nuovamente ferula, simile nelle fattezze a quella di Pio IX, ricevuta in dono dal Circolo San Pietro.

Nel febbraio del 2009 e ancora nel marzo del 2010 in concomitanza con alcune notizie di stampa, i Legionari di Cristo informarono che Maciel aveva «avuto una figlia nel contesto di una relazione prolungata e stabile con una donna» e che erano «apparse altre due persone, tra loro fratelli, che affermano di essere suoi figli, frutto di una relazione con un'altra donna».

Il 4 febbraio 2009 la Segreteria di Stato della Santa Sede diffonde infine una nota in cui si afferma: «Le posizioni di Mons.

Il 18 marzo 2009 condanna esplicitamente l'uso del preservativo contro l'AIDS, asserendo che il preservativo «non serve a risolvere il problema», suscitando forti reazioni contrarie nei rappresentanti dei principali paesi della UE.

Nel 2009 Benedetto XVI ha aperto agli anglicani tradizionalisti, che non hanno accettato alcune decisioni della Conferenza di Lambeth, tra le quali la facoltà di concedere gli ordini sacri a persone dichiaratamente omosessuali o alle donne.

Il 20 ottobre 2009 il cardinale William Joseph Levada, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, ha presentato in conferenza stampa l'imminente uscita di una costituzione apostolica che permettesse l'entrata in comunione di questi anglicani con la Chiesa cattolica.

Il 21 novembre 2009 il Papa ha anche incontrato il primate anglicano Rowan Williams il quale, durante un incontro alla Pontificia Università Gregoriana il 19 novembre, aveva spiegato che «il bicchiere ecumenico è autenticamente mezzo pieno».

Il 21 gennaio 2009 ha rimesso la scomunica latae sententiae ai Vescovi della Fraternità sacerdotale San Pio X, mediante un decreto della Congregazione per i vescovi, accogliendo una lettera di monsignor Bernard Fellay del 15 dicembre 2008 in cui il presule dichiarava a nome della Fraternità: «siamo sempre fermamente determinati nella volontà di rimanere cattolici e di mettere tutte le nostre forze al servizio della Chiesa di Nostro Signore Gesù Cristo, che è la Chiesa cattolica romana.

L'11 luglio 1953 discusse la tesi di dottorato in teologia su sant'Agostino, dal titolo Popolo e casa di Dio nella dottrina agostiniana della Chiesa, riportando la valutazione massima summa cum laude.

Il 29 ottobre 1950 fu ordinato diacono da Johannes Baptist Neuhäusler, vescovo titolare di Calidone e ausiliare di Monaco e Frisinga.

Il 29 giugno 1951 all'età di 24 anni assieme a suo fratello maggiore Georg fu ordinato presbitero dal cardinale Michael von Faulhaber, arcivescovo di Monaco e Frisinga.

Il 15 aprile 1993 fu elevato alla dignità di cardinale vescovo e gli fu affidata la sede suburbicaria di Velletri-Segni, che mantenne fino alla sua elezione a papa.

Il 23 luglio 1992 la Congregazione per la Dottrina della fede guidata dall'allora cardinale Ratzinger, pubblicò un documento dal titolo Alcune considerazioni concernenti la Risposta a proposte di legge sulla non discriminazione delle persone omosessuali.

Dal 2003 fu presidente della Commissione cardinalizia per la preparazione del Compendio del Catechismo della Chiesa cattolica.

Il 27 novembre 2002 venne eletto decano del collegio cardinalizio ed il 30 novembre seguente ottenne, in aggiunta alla sede suburbicaria di Velletri-Segni, la sede di Ostia quale privilegio del decano del Sacro collegio.

Nel 1955 presentò la dissertazione su san Bonaventura dal titolo La teologia della storia di san Bonaventura, sotto la guida del docente di teologia fondamentale Gottlieb Söhngen, per l'abilitazione all'insegnamento universitario.

Il 13 gennaio 2008 Benedetto XVI ha celebrato la messa all'altare antico della Cappella Sistina nella postura ad orientem, ossia con l'officiante con il viso rivolto verso l'altare e le spalle verso i fedeli.

Il 15 gennaio 2008 il Papa, su richiesta del rettore dell'Università di Roma "La Sapienza", fu invitato ad intervenire all'inaugurazione dell'anno accademico.

Il 7 luglio 2007 è stato promulgato il motu proprio Summorum Pontificum, che dà la possibilità a qualunque sacerdote cattolico di celebrare, entro precise condizioni, la messa secondo il "Messale Romano" promulgato da Pio V rivisto da Giovanni XXIII del 1962, anteriore alla riforma liturgica del 1970 e caduto in disuso dopo la riforma e rinnovamento dello stesso ad opera di Paolo VI.

Nel 2007 si sono incontrati a Ravenna i rappresentanti delle due Chiese per intavolare un dialogo al fine di attenuare le divergenze teologiche.

Il 30 giugno 2007 è stata diffusa la lettera di Benedetto XVI ai fedeli della Chiesa cattolica in Cina, che porta la data del 27 maggio 2007, solennità di Pentecoste.

Nel 1976 suggerì che la Confessione augustana potesse essere eventualmente riconosciuta come una dichiarazione di fede cattolica.

Il 19 maggio 2006 la Sala stampa della Santa Sede rese pubblica la decisione della Congregazione per la Dottrina della Fede «– tenendo conto sia dell'età avanzata del Rev.

Il 28 maggio 2006 si è recato, nel corso di una visita in Polonia, nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

Il 24 marzo 1977 venne nominato arcivescovo di Monaco e Frisinga da papa Paolo VI ed il 28 maggio dello stesso anno ricevette la consacrazione episcopale per mano di Josef Stangl, vescovo di Würzburg, assistito dal vescovo di Ratisbona Rudolf Graber e dal vescovo ausiliare di Monaco e Frisinga Ernst Tewes.

Il 20 settembre 2005 però il Dipartimento di Stato statunitense ha accolto la richiesta di concedere al Papa l'immunità diplomatica, in quanto capo in carica di uno Stato sovrano, esentandolo di fatto dal processo.

Il 7 maggio 2005 nella basilica di San Giovanni in Laterano si tenne la messa di insediamento sulla cattedra romana del vescovo di Roma.

Il 26 settembre 2005 in un colloquio concesso ad Hans Küng, il Papa teologo ha «apprezzato» lo «sforzo» di Küng di «contribuire ad un rinnovato riconoscimento degli essenziali valori morali dell'umanità attraverso il dialogo delle religioni e nell'incontro con la ragione secolare», ha sottolineato che «l'impegno per una rinnovata consapevolezza dei valori che sostengono la vita umana è un obiettivo importante del suo Pontificato» e ha anche affermato di condividere il tentativo di Küng di «ravvivare il dialogo tra fede e scienze naturali e di far valere, nei confronti del pensiero scientifico, la ragionevolezza e la necessità della Gottesfrage».

Il 29 novembre 2005 il Vaticano approvò definitivamente il documento con cui la Chiesa cattolica vieta l'accesso ai seminari a tutte le persone che «praticano l'omosessualità», hanno «tendenze omosessuali profondamente radicate» o che sostengono «la cosiddetta cultura gay» («Qualora, invece, si trattasse di tendenze omosessuali che fossero solo l'espressione di un problema transitorio, come, ad esempio, quello di un'adolescenza non ancora compiuta, esse devono comunque essere state chiaramente superate almeno tre anni prima dell'Ordinazione diaconale»).

Il 10 ottobre 2010 in occasione dell'Angelus, dal davanzale della finestra delle benedizioni del Palazzo Apostolico, è stato esposto uno stratum di velluto, donato da un fedele marchigiano, con lo stemma non conforme a quello scelto dal pontefice: sulla sommità è posta la tiara, secondo l'antico uso, e la parte esterna dello scudo è ispirata allo stemma di papa Urbano VIII che si può vedere sui pilastri del Baldacchino del Bernini nella basilica Vaticana.

Il 10 marzo 2010 ha ribadito questa convinzione, affermando che:.

Il 20 marzo 2010 Benedetto XVI ha pubblicato una lettera pastorale rivolta ai fedeli cattolici d'Irlanda.

Nel 2010 è stato pubblicato un libro-intervista di Benedetto XVI con Peter Seewald, titolato Luce del mondo.

Il 17 settembre 2010 Benedetto XVI in visita in Inghilterra ha incontrato nuovamente l'arcivescovo di Canterbury Rowan Williams, divenendo il primo pontefice a visitare il Lambeth Palace e a rivolgersi ai vescovi anglicani riuniti nella Conferenza di Lambeth.

Il 25 maggio 2011 a papa Benedetto XVI è stata donata una tiara personale, dall'uomo d'affari tedesco e devoto cattolico Dieter Philippi, creata da un laboratorio bulgaro specializzato in paramenti liturgici ortodossi.

Nel settembre del 2011 il gruppo di associazioni delle vittime dei preti pedofili Snap (Survivors network of those abused by priests) e il Centro per i diritti costituzionali (Center for Constitutional Rights) depositarono presso la Corte Penale Internazionale dell'Aia un ricorso in cui accusavano Benedetto XVI, il segretario di Stato cardinale Tarcisio Bertone, il suo predecessore cardinale Angelo Sodano e il prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, cardinale William Levada, di crimini contro l'umanità per la presunta copertura dei reati commessi da sacerdoti contro i minori.

L'11 ottobre 2011 il Pontefice ha indetto un Anno della fede, che si è svolto dall'11 ottobre 2012 al 24 novembre 2013, per «riscoprire i contenuti della fede professata, celebrata, vissuta e pregata, e riflettere sullo stesso atto con cui si crede».

Il 15 gennaio 2011 è stato eretto l'Ordinariato personale di Nostra Signora di Walsingham per i fedeli di Inghilterra e Galles provenienti dall'anglicanesimo.

Nel 2358 del Catechismo della Chiesa cattolica, testo questo firmato da Giovanni Paolo II ma preparato da una commissione guidata dall'allora cardinal Ratzinger, si legge: «Un numero non trascurabile di uomini e di donne presenta tendenze omosessuali profondamente radicate.

Nel 1963 si trasferì all'Università di Münster.

Nel 1969 tornò in Baviera, chiamato all'Università di Ratisbona.

Il 10 settembre 1944 la sua unità fu sciolta e poté fare ritorno alla sua famiglia, ma già tornando a casa Ratzinger ricevette l'avviso di un nuovo progetto, nel Reichsarbeitsdienst.

Il 20 novembre 1944 la sua unità fu nuovamente sciolta e Ratzinger fece nuovamente ritorno a casa.

Il 25 novembre 1981 papa Giovanni Paolo II lo nominò prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, presidente della Pontificia commissione biblica e della Commissione teologica internazionale.

Il 25 novembre 1981 papa Giovanni Paolo II lo nominò prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, l'organo della Santa Sede che si occupa di vigilare sulla correttezza della dottrina cattolica, carica che manterrà fino all'elevazione al soglio pontificio.

Nel 1946 Joseph si iscrisse all'Istituto superiore di filosofia e teologia di Frisinga, ove studiò filosofia e teologia cattolica, ma ben presto, nel 1947, si trasferì nel seminario Herzogliches Georgianum di Monaco di Baviera, un seminario interdiocesano dove confluivano tutti i candidati al sacerdozio della Baviera, e continuò gli studi di filosofia e teologia presso l'Università Ludwig Maximilian, ivi adiacente, fino al 1950.

L'11 febbraio 2013 ha annunciato la sua rinuncia al ministero petrino, a partire dal 28 febbraio, lasciando così spazio alla convocazione di un conclave per l'elezione del suo successore, come previsto dalla costituzione apostolica Universi Dominici Gregis.

Il 23 marzo 2013 papa Francesco si è recato a Castel Gandolfo presso il Palazzo Pontificio per fare visita al papa emerito Benedetto XVI.

Nel 1966 fu nominato alla cattedra di teologia dogmatica presso l'Università di Tubinga, dove fu collega di Hans Küng.

Nel febbraio del 2012 l'accusa venne ritirata dallo stesso avvocato querelante Jeff Anderson.

Il 17 agosto 2012 a Varsavia viene firmato un "Messaggio congiunto" di riconciliazione fra la Chiesa cattolica polacca e la Chiesa ortodossa russa: il testo, sottoscritto dal Presidente della conferenza episcopale polacca Józef Michalik e dal Patriarca russo Cirillo I, impegna le due Chiese perché «venga iniziato un cammino di dialogo sincero nella speranza che esso sani le ferite del passato, faciliti il superamento dei nostri mutui pregiudizi e incomprensioni e ci rafforzi nella nostra ricerca di riconciliazione».

Il 10 marzo 2012 Rowan Williams è tornato a Roma e congiuntamente con il Papa ha celebrato i vespri nella chiesa di San Gregorio al Celio.

Il 15 giugno 2012 il Papa ha eretto anche l'Ordinariato personale di Nostra Signora della Croce del Sud, per i fedeli dell'Australia provenienti dall'anglicanesimo.

Dal 1986 al 1992 fu inoltre chiamato a presiedere la Commissione per la preparazione del Catechismo per la Chiesa universale.

Nel 1986, nel ruolo di prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, firmò il documento intitolato Cura pastorale delle persone omosessuali, in cui si definisce l'omosessualità come condizione oggettivamente disordinata.

Il 14 febbraio 2015 il papa emerito ha nuovamente partecipato nella basilica di San Pietro al secondo concistoro per la creazione di nuovi cardinali di papa Francesco.

Il 30 giugno 2015 papa Francesco si è recato al monastero Mater Ecclesiae per salutare il predecessore prima di un periodo di riposo che questi avrebbe trascorso per un paio di settimane presso la residenza estiva di Castel Gandolfo, trattenendosi per un colloquio di circa mezz'ora.

Il 30 novembre 2015 durante la consueta conferenza stampa nel percorso aereo di ritorno dal viaggio apostolico in Africa, papa Francesco, in merito ai recenti scandali - denominati Vatileaks 2 - che hanno scosso il Vaticano, ha dichiarato che continuerà "con i cardinali, con le commissioni quell'opera di pulizia iniziata da Ratzinger", eletto proprio contro la corruzione.

Nel 1985, rompendo la lunga tradizione di discrezione che caratterizzava l'ex Sant'Uffizio, accettò di essere intervistato dal giornalista italiano Vittorio Messori, già autore di due saggi su Gesù.

Il 22 febbraio 2014 ha partecipato al primo concistoro per la creazione di nuovi cardinali di papa Francesco assistendo al rito sedendo tra i cardinali e salutando il pontefice regnante al termine della processione d'ingresso.

Il 27 aprile 2014 ha concelebrato con papa Francesco la messa per la canonizzazione dei suoi predecessori Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

Il 28 settembre 2014 Benedetto XVI ha presenziato con Francesco alla festa dei nonni e alle iniziative connesse sul sagrato della basilica di San Pietro.

Il 19 ottobre 2014 concelebra nuovamente con papa Francesco la messa in piazza San Pietro in occasione della beatificazione di Paolo VI e della contestuale conclusione del sinodo straordinario dei vescovi.

L'ultima udienza di Benedetto XVI 200mila fedeli in piazza San Pietro

L'ADDIO DEL PAPA. Parrocchie chiuse e invitate a portare le persone in piazza. Giovedì 28, alle 20, le dimissioni. Il Conclave verso il 10 marzo.

Ratzinger ai fedeli: «Ho rinunciato in piena libertà. Non avevo più la forza necessaria»

Ultimo giorno il 28 saluto ai cardinali e poi in elicottero a castel gandolfo. Udienza generale: «Giorni difficili. Pregate per me e il futuro Papa». Incontro con Monti il 16 e Napolitano il 23.

Veni vidi v ICI! Ratzinger sei stato nominato!

Veni vidi v ICI! Ratzinger sei stato nominato!

Mala tempora currunt! Corrono invero cattivi tempi per la Chiesa Cattolica! Dopo lo scandalo internazionale della"pedofilia" quello del San Raffaele, i lazzi i fischi e gli anatemi pronunciati e urlati a rete unificate dal super molleggiato Celentano in quel di Sanremo all'indirizzo dei prelati e i di loro afflati cartacei "Avvenire & Famiglia...

BENEDETTO XVI ISTITUISCE CON UN «MOTU PROPRIO» L'AUTORITÀ ANTIRICICLAGGIO VATICANA

BENEDETTO XVI ISTITUISCE CON UN «MOTU PROPRIO» L'AUTORITÀ ANTIRICICLAGGIO VATICANA

BENEDETTO XVI ISTITUISCE CON UN «MOTU PROPRIO» L'AUTORITÀ ANTIRICICLAGGIO VATICANA Il Papa: «Pace minacciata anche da uso improprio di mercato ed economia» Padre Lombardi: «Ora la Chiesa potrà evitare errori e scandali e sarà più credibile» Papa Benedetto XVI (Ansa) MILANO - La «pace purtroppo» è «minacciata da diverse cause, fra le quali quella di un uso improprio del mercato e dell'economia». Lo scrive Benedetto XVI nel Motu Proprio per la [...]

BENEDETTO XVI  «Da Maria messaggio di fiducia per ogni persona»

BENEDETTO XVI «Da Maria messaggio di fiducia per ogni persona»

cervigabriele.over-blog.it Wednesday 8 december 2010 MAGNIFICAT BENEDETTO XVI «Da Maria Messaggio Di Fiducia Per Ogni Persona» BENEDETTO XVI «Da Maria messaggio di fiducia per ogni persona» «Un messaggio di fiducia per ogni persona di questa città e del mondo intero». Questo il messaggio che, nella festività religiosa dell'Immacolata Concezione, viene da Maria che all'uomo continua a donare «un messaggio di speranza non fatto di parole, ma della sua stessa [...]

RATZINGER: SUL REALE POTERE DEL PAPA AVEVA RAGIONE STALIN

Egli e', in un certo senso, il capo, il rappresentante e allo stesso tempo il responsabile del fatto che quella fede che tiene uniti gli uomini sia creduta, che rimanga viva e che rimanga integra nella sua identita'. Da parte sua, aggiunge Ratzinger, "il Papa deve essere cosciente del fatto che la testimonianza che deve rendere possa divenire scandalo, che non venga accettata e che quindi egli si trovi costretto nella condizione del testimone, "Il Papa e' come [...]

Fuoco amico su Benedetto XVI. Per colpa di un preservativo

Fuoco amico su Benedetto XVI. Per colpa di un preservativo

di Sandro Magister, WWW.CHIESA.ESPRESSONLINE.IT di mercoledì 1 dicembre 2010 Le aperture del papa all'uso del profilattico provocano le vivaci reazioni di alcuni  ferventi "ratzingeriani". Tra essi il gesuita Joseph Fessio, suo editore in America, e autorevoli membri della Pontificia Accademia per la Vita. Ecco le loro critiche   Come era prevedibile, le parole di Benedetto XVI a proposito del preservativo, nel libro-intervista "Luce del mondo", hanno acceso [...]

MESSAGGIO DI BENEDETTO XVI

MESSAGGIO DI BENEDETTO XVI

Vent’anni or sono iniziava l’elaborazione del Catechismo della Chiesa Cattolica, richiesto dall’Assemblea straordinaria del Sinodo dei Vescovi, in occasione del ventesimo anniversario della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II. Ringrazio infinitamente il Signore Dio per aver donato alla Chiesa tale Catechismo, promulgato nel 1992 dal mio venerato e amato Predecessore, Papa Giovanni Paolo II. La grande utilità e preziosità di questo dono è confermata [...]

FOTO: Papa Benedetto XVI

La casa natale di Joseph Ratzinger presso Marktl

La casa natale di Joseph Ratzinger presso Marktl

Una veduta di Marktl, città natale del pontefice

Una veduta di Marktl, città natale del pontefice

Il seminario Georgianum di Monaco che frequentarono i fratelli Joseph e Georg Ratzinger

Il seminario Georgianum di Monaco che frequentarono i fratelli Joseph e Georg Ratzinger

La basilica di San Pietro in Vaticano durante il Concilio Vaticano II

La basilica di San Pietro in Vaticano durante il Concilio Vaticano II

Residenza arcivescovile a Monaco di Baviera

Residenza arcivescovile a Monaco di Baviera

Stemma cardinalizio di Joseph Ratzinger

Stemma cardinalizio di Joseph Ratzinger

Papa Paolo VI consegna l'anello cardinalizio a Joseph Ratzinger

Papa Paolo VI consegna l'anello cardinalizio a Joseph Ratzinger

Benedetto XVI premia i politici portoghesi che hanno introdotto “i matrimoni omosex”

Benedetto XVI premia i politici portoghesi che hanno introdotto “i matrimoni omosex” di Arai Daniele Notizia dell’Espresso di Lisbona, 28 agosto 2010. «Matrimonio gay» non importa al Vaticano di B.XVI, che ha co-decorato sia Cavaco il  presidente socialdemocratico «cattolico» del Portogallo, sia Socrates il 1º ministro socialista (che ha voluto fortemente quel decreto come prioritario!) L’approvazione è avvenuta a tre giorni dalla partenza dal Paese [...]

Il teologo Kung critica Ratzinger a proposito dei preservativi

Il teologo Kung critica Ratzinger a proposito dei preservativi   di Paolo Borrello Il teologo svizzero Kung ha criticato pesantemente la parziale apertura del Vaticano sui preservativi. Infatti il professore emerito Hans Kung ha commentato alla Suddeutsche Zeitung le dichiarazioni del Papa sui condom legittimati in casi specifici, una svolta nella ferrea dottrina della Chiesa in materia di sessualità che tanto clamore ha creato nel mondo occidentale. [...]

Esce il 23 novembre il libro con l'intervista concessa da Benedetto XVI a Peter Seewald

Le difficoltà - L'avevo messo nel conto. Ma innanzitutto bisognerebbe essere molto cauti con la valutazione di un Papa, se sia significativo o meno, quando è ancora in vita. Solo in un secondo momento si può riconoscere quale posto, nella storia nel suo insieme, ha una determinata cosa o persona. Ma che l'atmosfera non sarebbe stata sempre gioiosa era evidente in considerazione dell'attuale costellazione mondiale, con tutte le forze di distruzione che ci sono, [...]

Papa/ Benedetto XVI visiterà San Marino il 19 giugno 2011

Papa/ Benedetto XVI visiterà San Marino il 19 giugno 2011

Roma, 1 ott. (Apcom) - Il Papa visiterà la diocesi di San Marino-Montefeltro il 19 giugno 2011. Ne dà notizia il vescovo locale, monsignor Luigi Negri. "Sono lieto di annunciare la visita pastorale che il Santo Padre farà alla nostra Diocesi il giorno 19 giugno 2011 e per questo ringrazio profondamente S.S. Benedetto XVI che viene ad incontrare una Chiesa che sta facendo un cammino significativo per recuperare la tradizione di un popolo cristiano e di una [...]

Alleanza Etica saluta Sua Santità Benedetto XVI. Contro ogni cattocomunista

Alleanza Etica saluta Sua Santità Benedetto XVI. Contro ogni cattocomunista

Alleanza Etica saluta e ringrazia Sua Santità Benedetto XVI per la visita alla città di Palermo, soprattutto perché essa è un segno di grande attenzione nei riguardi di questa terra. Salutiamo devotamente il santo Pontefice, l’unico vero interprete della Tradizione cattolica apostolica romana, che ci onora della sua visita. E nonostante gli uccelli del male augurio cattocomunisti, che come al solito quando si tratta del Santo Padre si alzano in volo, siamo [...]

BENEDETTO XVI A PALERMO

BENEDETTO XVI A PALERMO

Domenica 3 ottobre 2010  ore 10 SANTA MESSA al Foro Italico Umberto I ore 17 Incontro con il Clero, i membri della vita consacrata e i seminaristi in Cattedrale ore 18 Incontro con i Giovani in Piazza Politeama      

Livorno: A Barcellona con Benedetto XVI

  Grimaldi Lines Tour Operator vi porta a Barcellona, per assistere ad un evento storico: la consacrazione della chiesa della Sagrada Familia da parte di Papa Benedetto XVI, prevista per il 7 novembre 2010. I cinque giorni nella capitale catalana saranno l’occasione per assistere a questa emozionante cerimonia nellasplendida cornice del capolavoro incompiuto di Anton Gaudì, per ammirare le tante opere d’arte che impreziosiscono la città e per immergersi [...]

Dall’apocalisse alla speranza, così Ratzinger rilegge il mito

Dall’apocalisse alla speranza, così Ratzinger rilegge il mito

di Giancarlo Zizola, La repubblica 12.5.10  Il messaggio di Fatima come "finestra di speranza che Dio apre quando l´uomo gli chiude la porta", ha assicurato Benedetto XVI mettendo piede in Portogallo. Ma per decenni le visioni della Vergine Maria asserite dai tre bambini alla Cova de Iria nel 1917 erano state confiscate dai tradizionalisti cattolici, incluso Marcel Lefebvre, per spacciare la metafisica nera dei catastrofisti, preannunciare sciagure, minacciare la [...]

Santa eppure mescolata ai peccatori: la Chiesa del papa teologo

Egli ci ha scritto: * Caro Sandro Magister, Nel suo recente post, lei ha affermato che l'attuale papa non ha mai fatta propria l'idea che la Chiesa possa essere definita peccatrice. Ma in realtà, nella sua "Introduzione al cristianesimo", naturalmente scritta prima di diventare papa, egli usa questa formula. Parla anzi del Vaticano II come "troppo timido" nel parlare non più soltanto della Chiesa santa ma della Chiesa peccatrice, "tanto profonda è nella [...]

Benedetto XVI: «A Malta ho conviso il dolore delle vittime della pedofilia»

Benedetto XVI: «A Malta ho conviso il dolore delle vittime della pedofilia»

«Ho condiviso con loro la sofferenza e con commozione ho pregato con loro assicurando l'azione della Chiesa». Lo ha detto Benedetto XVI all'udienza generale in Vaticano ricordando l'incontro avuto domenica scorsa a Malta con alcune vittime di abusi da parte di religiosi. «È stato per me motivo di gioia e anche di consolazione», ha detto il Papa...