Scopri tutto su Primo Michele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Ferragni, Chiara
In rilievo

Ferragni, Chiara

Primo Levi

La scheda: Primo Levi

Primo Michele Levi (Torino, 31 luglio 1919 – Torino, 11 aprile 1987) è stato uno scrittore, partigiano, chimico e poeta italiano, autore di racconti, memorie, poesie e romanzi.
Partigiano antifascista, il 13 dicembre 1943 venne catturato dai nazifascisti in Valle d'Aosta e quindi, nel febbraio dell'anno successivo, deportato nel campo di concentramento di Auschwitz in quanto ebreo. Scampato al lager, tornò avventurosamente in Italia, dove si dedicò con forte impegno al compito di raccontare le atrocità viste e subite.
Il suo romanzo più famoso, sua opera d'esordio, Se questo è un uomo, che racconta le sue terribili esperienze nel campo di sterminio nazista, è considerato un classico della letteratura mondiale, inserendosi nel filone della memorialistica autobiografica e nel cosiddetto neorealismo.



Primo Levi..

Primo Levi..

  Descrivere emozioni d’amore è una nobile arte, che va a segno proprio quando le cose paiono succedere “in esclusiva”. Ce ne dà un esempio con stile delicato (ma per niente insipido) Primo Levi in una storia che forse pochi conoscono. Si chiama Erano fatti per stare insieme e racconta addirittura un amore geometrico, difatti i protagonisti si chiamano Plato e Surfa. Hanno diritto due esseri inanimati, cioè un piano e una superficie, a un bel pò di [...]

Primo Levi, mostra al Quirinale

Primo Levi, mostra al Quirinale

(ANSA) - TORINO, 27 GEN - Per l'opera di Primo Levi, testimone-simbolo mondiale della shoah, una mostra allestita a Palazzo Madama a Torino dal titolo "I Mondi di Primo Levi" sarà trasferita in ottobre al Quirinale per volere del Presidente Sergio Mattarella. Lo hanno confermato oggi a Torino il sindaco, Piero Fassino, e Dario Disegni, presidente della Comunità ebraica torinese e neo presidente, designato dal ministro Dario Franceschini, del Museo Nazionale [...]

EVENTI: Primo Levi

Nel 1937 si diplomò al liceo classico e si iscrisse al corso di laurea in chimica presso l'Università di Torino.

Nel novembre del 1938 entrarono in vigore in Italia le leggi razziali, dopo che in Germania l'antisemitismo si era manifestato attraverso atti di violenza e sopraffazione.

Nel 1934 si iscrisse al Liceo classico Massimo d'Azeglio di Torino, noto per aver ospitato docenti illustri e oppositori del fascismo come Augusto Monti, Franco Antonicelli, Umberto Cosmo, Norberto Bobbio, Cesare Pavese, Massimo Mila, Leone Ginzburg e molti altri.

Nel 1975 decise di andare in pensione e di dedicarsi a tempo pieno alla attività di scrittore.

Nel 1942 si trasferì a Milano, avendo trovato un impiego migliore presso una fabbrica svizzera di medicinali.

Nel 1956, a una mostra sulla deportazione a Torino, incontrò uno straordinario riscontro di pubblico.

Nel 1982 tornò al tema della Seconda guerra mondiale, raccontando in Se non ora, quando? le avventure picaresche di un gruppo di partigiani ebrei di origini polacche e russe, che tendono imboscate ai tedeschi sul fronte orientale e giungono ad attraversare i territori del Reich sconfitto, sino a Milano, da dove alcuni prenderanno la via della Palestina per partecipare alla costruzione dello stato di Israele.

Nel 1947 terminò il manoscritto, ma molti editori, tra cui Einaudi, lo rifiutarono.

Nel 1978 pubblicò La chiave a stella.

Nel luglio del 1978 La chiave a stella vince il premio Strega.

Il 19 ottobre 2006 la Royal Institution del Regno Unito scelse quest'opera come il miglior libro di scienza mai scritto.

Nel 1959 collaborò alle traduzioni delle sue opere in inglese e in tedesco.

Giorno memoria, commozione di Levi Tamin

Giorno memoria, commozione di Levi Tamin

(ANSA) - NAPOLI, 26 GEN - ''La vita è una cosa meravigliosa e dovete viverla con gioia''. E' questo l'invito di Alberta Levi Temin, ebrea sfuggita alla deportazione nazista, ai bambini delle classi quinte e a quelle della scuola secondaria di primo grado dell'istituto comprensivo 1° Cangemi di Boscoreale (Napoli). Levi Temin, fondatrice dell'associazione 'Amicizia ebraico-cristiana', ha raccontato la sua esperienza di superstite nell'ambito del primo evento [...]

Primo Levi nelle opere di Larry Rivers

Primo Levi nelle opere di Larry Rivers

(ANSA) - TORINO, 25 GEN - Tre ritratti tridimensionali che rendono omaggio alla figura di Primo Levi e alla memoria della Shoah, legando la sua storia personale a quella di milioni di deportati: questo il ricordo di Primo Levi dell'artista della pop art Larry Rivers. Le tre opere, provenienti dalla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, saranno in mostra a Palazzo Madama a Torino fino al 7 febbraio in occasione delle celebrazioni per il Giorno della Memoria. "Sono [...]

Saliera, 'profetiche parole Primo Levi'

Saliera, 'profetiche parole Primo Levi'

(ANSA) - BOLOGNA, 24 GEN - "La storia dei campi di sterminio nazisti dovrebbe essere ricordata per tutti e sempre come permanente segnale di pericolo". Simonetta Saliera, presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna, ha portato il suo saluto all'inaugurazione della mostra 'I mondi di Primo Levi', allestita al Museo Ebraico di Bologna all'interno delle iniziative dedicate alla celebrazioni della 'Giornata della Memoria'. "Quando il dogma [...]

Vagone Primo Levi a Torino, è bufera

Vagone Primo Levi a Torino, è bufera

(ANSA) - TORINO, 22 GEN - E' bufera a Torino sul soprintendente ai Beni Architettonici del Piemonte Luca Rinaldi. A scatenarla una mostra su Primo Levi a Palazzo Madama, in Piazza Castello. Gli organizzatori hanno chiesto il permesso di porre all'esterno un vagone ferroviario identico a quello con cui lo scrittore venne deportato ad Auschwitz. Ok dal soprintendente, ma solo per 15 giorni, per 'proteggere' l'estetica della piazza. Dopo la pioggia di critiche, in [...]

Polemica Torino per vagone Primo Levi

Polemica Torino per vagone Primo Levi

(ANSA) - TORINO, 22 GEN - E' polemica a Torino per una mostra su Primo Levi. Gli organizzatori hanno portato in piazza Castello il vagone su cui lo scrittore venne deportato ad Aushwitz. Per il soprintendete dei Beni architettonici del Piemonte, Luca Rinaldi, quel vagone è un "baraccone" che contrasta con l'estetica della piazza. "E' il simbolo dello sterminio", dice il sindaco Piero Fassino. Sulla vicenda interviene anche il ministro Franceschini: "il suo [...]

Primo Levi 'in un'altra lingua'

Primo Levi 'in un'altra lingua'

(ANSA) - TORINO, 28 OTT - Al rapporto fra la lingua e le cose, con tutto quanto ne discende sul tema della traduzione, è dedicata la sesta edizione della Lezione Primo Levi. Il 30 ottobre, al Centro Incontri della Regione Piemonte, Anna Goldstein, curatrice della traduzione inglese dell'opera completa di Levi, e l'italianista Domenico Scarpa sono i protagonisti dell'appuntamento che il Centro Studi Primo Levi organizza ogni anno per approfondire l'opera di Levi.

Casa Memoria in ex fabbrica Primo Levi

Casa Memoria in ex fabbrica Primo Levi

(ANSA) - TORINO, 16 MAG - Una casa per il Treno della Memoria nell'ex fabbrica chimica dove lavorò Primo Levi. L'hanno realizzata in soli 55 giorni, nella palazzina dell'ex Siva, a Settimo Torinese, il Comune e l'associazione Terra del Fuoco. Una delle sale è l'ufficio che fu di Levi, dove scorrono immagini del grande scrittore accanto a una vecchia scrivania, forse proprio la sua. Una parte della struttura sarà dedicata al tema dell'accoglienza.

Grillo parafrasa Levi e attacca il Colle

Grillo parafrasa Levi e attacca il Colle

(ANSA) - ROMA, 14 APR - Un paese in mano a mafie e P2, comandato da un "vecchio impaurito" che "ignora la Costituzione" e che ha eletto leader "un volgare mentitore", un "buffone di provincia". Beppe Grillo, dal suo blog, attacca Napolitano e Renzi con una poesia che si ispira a "Se questo è un uomo" di Primo Levi diventando "Se questo è un paese". Sopra alla lunga poesia di Grillo campeggia la famosa foto del cancello di Auschwitz con la scritta "Arbeit Macht [...]

FOTO: Primo Levi

L'ingresso al campo di concentramento di Auschwitz in inverno.

L'ingresso al campo di concentramento di Auschwitz in inverno.

L'avventuroso viaggio di ritorno, descritto nel romanzo La tregua, da Auschwitz a Torino.

L'avventuroso viaggio di ritorno, descritto nel romanzo La tregua, da Auschwitz a Torino.

Torino, 1986. Primo Levi (a destra) con Philip Roth.

Torino, 1986. Primo Levi (a destra) con Philip Roth.

L'interrogatorio. Quel giorno con Primo Levi

ISCOP, Biblioteca-Archivio "Bobbato", Fondazione Villa Emma, ANPI provinciale di Pesaro e Urbino, Banca di Pesaro, Centro interculturale per la pace, su richiesta delle scuole e della cittadinanza organizzano una seconda proiezione del video:   L'interrogatorio. Quel giorno con Primo Levi di Alessandro e Mattia  Levratti, Ivan Andreoli e Fausto Ciuffi   Mercoledì 12 Febbraio 2014 ore 18,00 a Pesaro presso la sala riunioni della Biblioteca "Bobbato" (Galleria [...]

Memoria che sia...(a Primo Levi)

Ist das zu Mensh?/ Se questo è un uomo cosa da nulla/ sache zu nichts... Come filo spinato vibra il mantra dell'oggi si profila costante/ tra comignoli si defila ci sono conti da comporre/ sempre eco metallica/ di tetto in tetto sbilenca bilancio da quadrare/ banalità contabilità spietata/ sfiora le tegole marroni straripa di aculei in cielo d'azzurri fumosi. Del male la memoria si sa ridondando in volute fin sul muro anche se per un giorno solo/ nell'anno [...]

La Strada di Levi a Gallipoli

Parte venerdì 24 a Gallipoli  la nuova Rassegna di cineforum “I venerdì del chiostro”. Primo film in cartellone è La Strada di Levi docufilm storico e geopolitico di Davide Ferrario e Marco Belpoliti, per celebrare la Giornata della Memoria. Il  viaggio di ritorno dal campo di concentramento di Auschwitz compiuto nel 1945 da Primo Levi. Si tratta di un confronto tra l'Europa descritta nelle sue pagine e quella contemporanea e narrata nel romanzo “La [...]

Poesia di Primo Levi

Il testo che vi segnalo oggi è di Primo Levi. Lo trovate qui di seguito: Poichè l'angoscia di ciascuno è la nostra ancora riviviamo la tua, fanciulla scarna che ti sei stretta convulsamente a tua madre quasi volessi ripenetrare in lei quando al meriggio il cielo si è fatto nero. Invano, perché l'aria volta in veleno é filtrata a cercarti per le finestre serrate della tua casa tranquilla dalle robuste pareti lieta già del tuo canto e del tuo timido riso. Sono [...]

Ferrara: convegno internazionale su Primo Levi

Ferrara: convegno internazionale su Primo Levi

 Parteciperanno importanti ricercatori di università italiane, europee e di Ankara e di Melbourne Nei giorni 4 e 5 aprile avrà luogo presso la sala dei Comuni di castello Estense, il Convegno Internazionale di Studi Ricercare le radici “Primo Levi lettore – lettori di Primo Levi” . Si tratta della sesta edizione di The International Conferences on Jewish Italian Literature (Icojil), organizzato dall’istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, [...]

Un francobollo per Primo Levi

Un francobollo per Primo Levi

Lo emetterà il 10 novembre Poste Italiane nel 25° anniversario della scomparsa dello scrittoreSono passati 25 anni dalla morte di Primo Levi: per la ricorrenza le Poste Italiane emetteranno il 10 novembre un francobollo autoadesivo da 75 centesimi. Il francobollo mostra un ritratto dello scrittore che spicca sullo sfondo dei primi...

Un francobollo per Primo Levi

Un francobollo per Primo Levi

Lo emetterà il 10 novembre Poste Italiane nel 25° anniversario della scomparsa dello scrittoreSono passati 25 anni dalla morte di Primo Levi: per la ricorrenza le Poste Italiane emetteranno il 10 novembre un francobollo autoadesivo da 75 centesimi. Il francobollo mostra un ritratto dello scrittore che spicca sullo sfondo dei primi...

Un francobollo per Primo Levi

Un francobollo per Primo Levi

Lo emetterà il 10 novembre Poste Italiane nel 25° anniversario della scomparsa dello scrittoreSono passati 25 anni dalla morte di Primo Levi: per la ricorrenza le Poste Italiane emetteranno il 10 novembre un francobollo autoadesivo da 75 centesimi. Il francobollo mostra un ritratto dello scrittore che spicca sullo sfondo dei primi...

Primo Levi

Perché la ruota giri, perché la vita viva, ci vogliono le impurezze.

Niccolò ScAFFAI,Leggere Primo Levi

Niccolò ScAFFAI,Leggere Primo Levi

Leggere Primo Levi6 giugno 2012 Pubblicato da Le parole e le cose di Niccolò ScaffaiQuali sono stati, e quali sono adesso, i lettori di Primo Levi? Gli specialisti (e dei migliori, da Cesare Segre e Pier Vincenzo Mengaldo a Marco Belpoliti, Domenico Scarpa e Sergio Luzzatto) e gli studenti; i lettori ‘forti’ e quelli occasionali. A quante generazioni appartengono? In senso lato, almeno a tre: quella di chi c’era e ha visto, o ha saputo poco tempo dopo; [...]